I sintomi di ictus, i primi segni

Un ictus è una distruzione distruttiva del normale apporto di cervello, che causa la morte del tessuto cerebrale a causa della mancanza di ossigeno e di nutrienti essenziali. Si verifica quando il rifornimento di sangue a una parte del cervello viene fermato o significativamente indebolito.

Dopo che una parte delle cellule nervose muore, il corpo perde una delle funzioni per le quali le cellule morte erano responsabili: paralisi, perdita della parola e altri gravi disturbi. Quando un blocco dei vasi sanguigni si verifica ictus ischemico, con una rottura - emorragico.

Il principale metodo di prevenzione delle malattie è il controllo rigoroso dei principali fattori di rischio: ipertensione, cattive abitudini e livelli elevati di colesterolo nel sangue.

Cause di ictus

La causa di un ictus è una violazione del flusso di sangue in una regione del cervello a causa del blocco (stenosi) o della rottura dell'arteria cerebrale. Molto spesso, un ictus si verifica in persone che soffrono di problemi cardiaci o malattie che provocano disturbi del sistema circolatorio.

Quasi il 90 percento degli ictus è ischemico, motivo per cui la causa più comune è la trombosi cerebrale (blocco delle arterie), che si verifica più spesso nell'aterosclerosi. La mancanza di flusso sanguigno priva le cellule cerebrali di ossigeno e sostanze nutritive, le cellule possono iniziare a morire in pochi minuti.

Nel caso di una forma emorragica, la parete dell'arteria difettosa si rompe. Succede molto meno frequentemente dell'ischemia, ma più pericoloso. I fattori che provocano includono ipertensione e punti deboli nelle pareti dei vasi sanguigni (aneurisma).

Se per caratterizzare nel suo insieme, la causa della patologia è il danneggiamento delle cellule nervose localizzate nel cervello e il controllo di tutte le funzioni del corpo umano - tutto ciò porta a serie conseguenze. Questa malattia è un leader tra le cause della disabilità umana e si colloca al 3 ° posto tra le cause di mortalità.

Fattori di rischio

Molti fattori possono aumentare il rischio di ictus. Alcuni di questi fattori aumentano anche il rischio di sviluppare malattie cardiache.

  • una storia di parenti ha un ictus o infarto del miocardio;
  • età 55 anni e oltre;
  • ipertensione e colesterolo;
  • sovrappeso, diabete, aterosclerosi;
  • cattive abitudini - fumo, alcol.

È necessario pensare al rischio di patologia in presenza di uno dei suddetti fattori.

I primi segni di ictus in donne e uomini

Prima dell'inizio di un ictus, i sintomi di un rifornimento di sangue al cervello sono quasi sempre osservati. Un precursore di un ictus può essere una violazione transitoria della circolazione cerebrale o un attacco ischemico transitorio.

Nelle donne e negli uomini, questo può manifestarsi con segni come: mal di testa, vertigini, debolezza. Inoltre, possono verificarsi nausea e vomito.

Emorragico - differisce dall'ischemia per il fatto che il danno e la rottura del vaso si verificano a pressione sanguigna elevata, a causa del fatto che la parete dell'arteria durante l'aterosclerosi dei vasi non viene indossata in modo uniforme. L'ischemia è più vile di quella emorragica, quindi i segni di ictus ischemico sono lubrificati, aumentano in modo uniforme o "sfarfallio".

I primi segni di ictus nelle donne:

  • perdita improvvisa della vista;
  • una chiara mancanza di coordinamento;
  • ritiro della forza da braccia e gambe;
  • perdita di comprensione delle parole o capacità di parlare chiaramente;
  • sensibilità ridotta;
  • aumento regolare dei segni di cui sopra.

L'ictus femminile, i cui sintomi sono talvolta non convenzionali all'inizio della malattia, spesso rende difficile diagnosticare precocemente la malattia, il che rallenta in modo significativo la fornitura di cure mediche adeguate.

Segni di un colpo maschile:

  • forte mal di testa, può essere accompagnato da vomito;
  • debolezza improvvisa e vertigini;
  • difficoltà di pronuncia del discorso e percezione del circostante;
  • visione offuscata;
  • annebbiamento della coscienza;

Se la patologia colpisce una parte specifica del cervello, allora ci saranno dei fallimenti nel lavoro di quella parte del corpo per la quale l'area interessata era responsabile.

Sintomi di ictus

Quando si verificano i seguenti sintomi specifici di un ictus, è necessario chiamare urgentemente un'ambulanza. Ricorda anche quando questi sintomi sono iniziati, perché la loro durata può essere importante per la scelta del trattamento.

  1. Chiedi alla persona di sorridere. Con un colpo di sorriso sarà una curva.
  2. Chiedi di tenere le braccia sollevate, con la debolezza dei muscoli questo non può essere fatto.
  3. Chiedi alla persona colpita di fare una semplice frase. Durante un attacco, l'uomo o la donna parleranno lentamente, balbettando. È come il discorso di un ubriaco.
  4. Chiedi di sporgere la lingua - la sua punta devia verso la messa a fuoco nel cervello.

Questi sintomi si uniscono ai seguenti segni:

  1. Mal di testa acuto senza alcun motivo comprensibile;
  2. Visione offuscata in uno o entrambi gli occhi;
  3. La comparsa di debolezza inaspettata;
  4. Incomprensione del linguaggio;
  5. Paralisi parziale o completa degli arti.

I sintomi di un attacco ischemico a breve termine sono gli stessi di un ictus normale, ma dura solo pochi minuti.

Pronto soccorso

I pazienti con disturbi acuti della circolazione cerebrale devono essere immediatamente ricoverati in ospedale. Misure indipendenti dovrebbero essere prese immediatamente prima dell'arrivo del medico. Con un ictus, i primi minuti e le ore della malattia sono i più costosi, poiché è in questo momento che le cure mediche possono essere più efficaci.

  1. Adagiare il paziente su un'alzata e alzare la testa di 30 gradi;
  2. Fornire l'accesso gratuito all'aria aperta;
  3. Togliti i vestiti per non ostacolare il movimento del petto;
  4. Quando vomita, gira la testa della vittima su un fianco in modo che il vomito non penetri nel tratto respiratorio;
  5. Se la pressione aumenta, dai al paziente le medicine necessarie, che in genere prende in questi casi;
  6. Chiamare urgentemente un'ambulanza.

Dopo questa malattia, quasi tutti i pazienti hanno bisogno di riabilitazione.

trattamento

Il trattamento dell'ictus è un processo lungo che consiste in una varietà di procedure mediche.

Prima di tutto, l'ospedalizzazione immediata dovrebbe mirare a stabilizzare le condizioni del paziente. Inoltre, al paziente viene prescritta l'ossigenoterapia, il trattamento riabilitativo e la riabilitazione con l'uso di fisioterapia, massaggio e fisioterapia.

Dopo i primi passi, il trattamento dell'ictus si concentra sull'aiutare il paziente a ripristinare la sua forza, le sue funzioni e ritornare alla vita indipendente. Per questo, c'è un programma speciale di riabilitazione per le persone che hanno subito un ictus.

Effetti dell'ictus

Un ictus può inoltre portare a coma prolungato, paralisi o paresi (debolezza muscolare) dei muscoli su un lato o parte del corpo, intelletto e / o memoria compromessa.

Gli effetti più comuni sono:

  1. La complicanza più grave è la paralisi;
  2. Debolezza, rigidità e dolore muscolare;
  3. Mancanza di coordinamento;
  4. Disturbi del linguaggio come disartria e afasia;
  5. La formazione di piaghe da decubito è il processo di morte dei tessuti in luoghi in cui la pelle è sotto pressione;
  6. Problemi con attenzione, percezione di informazioni e memoria;
  7. Violazione della urodinamica.

Le conseguenze della circolazione cerebrale possono essere sia temporanee che irreversibili, in cui si verifica la morte della cellula finale.

Prevenzione dell'ictus

L'importanza primaria per la prevenzione della patologia è l'identificazione dei fattori di rischio, l'implementazione delle raccomandazioni di un medico e l'osservanza di uno stile di vita sano.

  1. Misurare la pressione sanguigna regolarmente;
  2. Abbassare il colesterolo e il grasso saturo nella dieta;
  3. Dieta ricca di frutta e verdura;
  4. Controllo del diabete;
  5. Attività fisica e controllo del peso.

Inoltre, per la prevenzione dell'ictus, i medici consigliano di impegnarsi in psicoregolazione, meditazione e autoipnosi, che eviteranno stress e depressione, oltre a ridurre la pressione mentale.

Tre segni principali di un ictus, la cui conoscenza può salvare la vita di qualcuno

Affinché un paziente che ha avuto un ictus sopravviva, i medici hanno solo 4,5 ore ("finestra terapeutica") da quando sono comparsi i primi sintomi. Pertanto, è importante per tutti conoscerli.

Tre segni principali di un ictus:

Debolezza o intorpidimento improvvisi nel braccio e / o nella gamba. Chiedi a una persona di alzare la mano e tenerla per un po ', ma non può.

Violazione del linguaggio e deglutizione. Chiedete alla persona di parlarvi, ma non è in grado di pronunciare correttamente le parole, dice molto vagamente, come se il porridge in bocca.

Tutti questi sintomi si verificano improvvisamente e possono essere completati da forti capogiri "a senso unico", perdita di campi visivi, confusione e perdita di coordinazione dei movimenti quando si cammina.

In questo caso, devi chiamare immediatamente un'ambulanza. Secondo gli standard, la tomografia computerizzata viene eseguita entro 40 minuti dall'ammissione in clinica e i test di laboratorio vengono eseguiti entro 20 minuti. E, se l'ictus è stato confermato, il suo aspetto è determinato, il trattamento inizia immediatamente.

Chi ha più probabilità di avere un ictus?

In linea di principio, questa triste possibilità è ogni persona con più di 50 anni. Ma soprattutto spesso il tratto sceglie chi ha:

  • ipertensione (più di 140/90 mm Hg. Art.);
  • disturbi del ritmo cardiaco;
  • aterosclerosi vascolare;
  • diabete mellito;
  • in sovrappeso;
  • bassa attività fisica;
  • stress cronico;
  • cattive abitudini come il fumo e l'abuso di alcool.

Quali test devono essere presi per identificare i fattori di rischio per l'ictus?

  • Determinazione della pressione sanguigna;
  • esame dello stato del cuore (ECG, se necessario, ecocardiografia);
  • esame ecografico delle navi che alimentano il cervello;
  • studio del sangue - sistema di coagulazione, spettro lipidico, ecc.

Se vengono rilevate violazioni, il medico raccomanderà i farmaci. Di norma, queste sono statine che abbassano il colesterolo, così come i farmaci che riducono la probabilità di coaguli di sangue (coaguli di sangue), come l'aspirina. Dovresti anche consultare il tuo medico su come aggiustare meglio la dieta (cibo troppo grasso e salato aiuta ad aumentare la pressione e, di conseguenza, aumenta il rischio di infarto), che esercizio fare.

La prevenzione scelta individualmente consente per molti anni di mantenere il cuore e i vasi sanguigni in ordine e prevenire incidenti vascolari.

La comparsa dei primi segni di ictus e cura del paziente

Quando si verifica un incidente cerebrovascolare acuto (incidente cerebrovascolare), i segni iniziali di un ictus non sono sempre pronunciati e possono passare inosservati. Ma, più ischemia del tessuto cerebrale continua, più difficile è per una persona recuperare le funzioni cerebrali perse e tornare alla vita a tutti gli effetti. Considerare i sintomi dell'inizio dell'insorgenza dell'ictus e quale pericolo per la vittima è causato dall'assistenza prematura fornita.

Quando puoi sospettare un ictus

I primi segni di un ictus non sono sempre pronunciati e possono facilmente essere confusi con il superlavoro, l'emicrania o una crisi ipertensiva in via di sviluppo. Per iniziare la patologia è caratterizzata da:

  • mal di testa;
  • stupidità (una persona perde il filo della conversazione, può smettere di riconoscere gli altri, o sperimenterà difficoltà con l'orientamento);
  • diminuzione della sensibilità su un lato del corpo;
  • disabilità visiva (visione doppia, mosche lampeggianti o oscuramento degli occhi);
  • incoordinazione (l'andatura diventa instabile e il paziente non può fare movimenti precisi);
  • la comparsa di nausea (spesso una persona ha vomito, che porta solo sollievo a breve termine).

Con ampi focolai di ischemia, il paziente perde conoscenza, probabilmente una violazione delle funzioni vitali (respiro, battito cardiaco). Questa è una condizione pericolosa per la vita che richiede cure mediche immediate.

La maggior parte delle persone, prima di sviluppare i primi sintomi di ictus, hanno segni di un ictus in arrivo:

  • vertigini;
  • difficoltà a pensare;
  • sensazione di intorpidimento e debolezza negli arti da un lato.

I segni di un ictus imminente possono essere lievi e spesso ignorati dai pazienti, peggiorando così la gravità della patologia. È importante ricordare che se c'è il sospetto di un pre-ictus, è necessario mostrare la persona al medico. Non dovresti aver paura di commettere un errore confondendo i sintomi che precedono un ictus con segni di altre malattie - le moderne attrezzature mediche ti consentono di determinare con precisione i fuochi dell'inizio dell'ictus ed escludere altre patologie con sintomi simili.

Sintomi di ictus

I sintomi di un ictus sono divisi in 2 gruppi:

obshchemozgovye

L'ischemia del tessuto cerebrale che si verifica quando il flusso sanguigno è disturbato, provoca lo sviluppo dei seguenti sintomi:

  • dolore emicranico;
  • vertigini;
  • mancanza di coordinamento;
  • la comparsa di convulsioni (non sempre);
  • nausea;
  • disturbo della memoria (una persona non può ricordare gli eventi che hanno avuto luogo, risponde alle domande non immediatamente).

Questi sono i principali sintomi principali, che consentono di sospettare ictus acuto. A seconda della gravità dell'ischemia cerebrale, le manifestazioni dell'ictus possono causare un lieve disagio o peggiorare gravemente il benessere di una persona.

focale

Il cervello è diviso in zone che sono responsabili di alcune funzioni nel corpo. A seconda di quali aree sono affette da ischemia, le manifestazioni della patologia saranno leggermente diverse:

  • Violazioni unilaterali della sensibilità e della forza dei muscoli. La vittima lamenta intorpidimento della pelle, debolezza dell'arto, incapacità a camminare o tenere gli oggetti in mano.
  • Cambio di vista Il bulbo oculare dal lato della sconfitta immobile o quando si muove "ritarda" l'occhio sano quando si cerca di seguire un oggetto in movimento. Per questo motivo, la vista del paziente sembra strana e inanimata.
  • Asimmetria del viso. Da un lato di una persona, un angolo della bocca è abbassato, la piega nasolabiale è levigata, la palpebra è parzialmente omessa.

Le manifestazioni focali del possibile ictus non si verificano affatto. Si verifica un ictus asintomatico, in cui la vittima si lamenta di nausea, emicrania e disturbi della memoria.

I medici, spiegando come identificare l'ictus di una persona, raccomandano di non cercare tutti i sintomi della vittima - ogni corpo umano è diverso e l'insorgenza della patologia si sviluppa in modi diversi ei precursori dell'ictus non sempre lo sono. In una forma emorragica della patologia, quando si verifica un'emorragia nel tessuto cerebrale, i primi sintomi compaiono all'improvviso.

Se si sospetta che sia apparso un precursore di un ictus o che una persona abbia foci di ischemia nel tessuto cerebrale, il paziente deve essere portato in una struttura medica. I medici esperti sanno come riconoscere un ictus e determinare la localizzazione della lesione.

È importante ricordare che un trattamento tempestivo aiuterà la vittima a ripristinare le funzioni compromesse ed evitare la disabilità.

Home Testing per ONMK

Quando l'interlocutore perde improvvisamente il filo della conversazione, e il suo sguardo diventa strano, allora le persone che non lavorano in medicina hanno una sensazione di panico e la maggior parte non riesce a ricordare quali segni dell'approssimarsi dell'ictus dovrebbero essere ricercati dalla vittima.

Gli esperti offrono un semplice test, come determinare un ictus a casa.

Negli umani, devi controllare tre segni:

  • Discorso. La vittima parla indistintamente, con difficoltà a pronunciare parole difficili. Le risposte di un paziente con un danno cerebrale diventano brevi e non sempre precise (afferma erroneamente il suo nome e l'età, è difficile dire dove si trova).
  • Espressioni facciali Un sorriso o un sorriso di denti è il test principale per un ictus. I muscoli mimici su un lato del viso si indeboliranno e un angolo della bocca con un sorriso o un sorriso sarà leggermente abbassato.
  • Simmetria del movimento delle mani. Il lato destro è controllato dall'emisfero sinistro e da sinistra a destra. Quando si verifica un focus ischemico, il movimento del braccio su un lato del corpo sarà più lento e compaiono segni di coordinazione compromessa.

Le raccomandazioni su come controllare un ictus a casa aiutano solo se c'è stato un disturbo nel flusso sanguigno e il tessuto cerebrale ha sofferto.

La manifestazione di una lesione da ictus imminente non è sempre accompagnata da sintomi gravi, spesso manifestati solo da stordimento e mal di testa.

Come aiutare il paziente

Sapere cosa fare se una persona ha un ictus aiuterà a migliorare la prognosi del trattamento per la persona colpita.

  • Chiama un'ambulanza. Operatore per descrivere in dettaglio i sintomi della vittima.
  • Fornire a una persona una posizione comoda. Si consiglia di stendersi su una superficie piana, sollevando la testa e le spalle con un cuscino o vestiti arrotolati.
  • Prenditi cura della corretta respirazione. Per fare questo, è necessario sbottonare i vestiti stretti, allentare le cinture o una cravatta.
  • Cerca di calmarti. Se descrivi brevemente ciò che una persona prova durante un ictus, allora questa paura è dovuta all'incapacità di capire cosa gli sta accadendo. Nella stanza in cui si trova il paziente, è necessario rimuovere tutti gli stimoli sonori (spegnere la TV, il computer o la radio), chiudere le tende e chiedere alle persone che non sono impegnate nell'assistenza di lasciare la stanza. È necessario parlare con la vittima con voce calma.
  • Monitora le condizioni della persona. Osserva la respirazione e, se compare il vomito, gira la testa di lato, impedendo che il vomito penetri nel tratto respiratorio.
  • Misurare pressione e impulso (se possibile). Spesso, prima di un ictus in una persona c'è un aumento di pressione. In caso di pressione alta, se il paziente è cosciente, è consentito somministrare la moxonidina o la pillola di Copoten.
  • Attacca il ghiaccio alla regione occipitale e un cuscinetto riscaldante caldo ai piedi.

Non ci sono segni universali di come inizia un ictus - i sintomi dipendono dalle caratteristiche individuali dell'organismo e dalla localizzazione del focus ischemico. Alcuni pazienti diventano aggressivi, ma la maggior parte sono disorientati e depressi dalla loro condizione e talvolta si nota una sonnolenza patologica.

È importante monitorare la coscienza della vittima, non permettendogli di addormentarsi. Per fare ciò, si consiglia di coinvolgere la persona nella conversazione, chiedendo di rispondere a domande a monosillabi. L'improvviso rifiuto di contatto indica un peggioramento della condizione umana e lo sviluppo del coma.

Cosa causa l'inazione

L'ignoranza dell'aspetto di un ictus e la consegna tardiva dell'assistenza possono causare gravi conseguenze:

  • Invalidità permanente Con l'ischemia prolungata, le cellule cerebrali muoiono gradualmente. Con la distruzione dei tessuti responsabili di una determinata funzione del corpo (movimento, parola, memoria), queste abilità vengono perse.
  • Morte. Se i centri responsabili del funzionamento degli organi vitali sono colpiti, la persona muore senza fornire assistenza nelle prossime ore dopo lo sviluppo dell'ischemia cerebrale.

Per ridurre le gravi conseguenze della patologia che si è manifestata, si raccomanda di ricordare come si manifesta un ictus (le tre caratteristiche principali) e cosa fare con l'ictus.

Misure preventive

Secondo le statistiche, oltre il 40% dei pazienti che hanno subito un ictus, entro 3-5 anni, vi è una ripetuta violazione del flusso sanguigno cerebrale, che è più grave e quasi sempre finisce in disabilità.

Come scoprire se una persona ha avuto un ictus? Per fare questo, è sufficiente chiedere al paziente, raccogliendo la storia. La maggior parte delle persone dirà non solo quando è sorta la patologia, ma anche quali conseguenze sono rimaste con il ripristino incompleto della funzione cerebrale (ad eccezione delle persone con problemi di memoria causati da ischemia acuta o altre malattie cerebrali).

Se è impossibile intervistare una persona, il modo per determinare se un ictus era CT è. Durante una scansione del computer, vengono prese le immagini layer-by-layer, rivelando foci di necrosi.

Dopo aver identificato il tratto precedentemente trasferito, si consiglia l'insulto:

  • Monitorare la pressione sanguigna. Le crisi frequenti sono una causa comune di ischemia.
  • Dona sangue regolarmente. È necessario considerare indicatori di coagulabilità e livello di colesterolo.
  • Rinuncia all'alcool e alla nicotina.
  • Ridurre la quantità di sale consumata a 5 g / giorno. L'eccesso di sale provoca l'ipertensione e la comparsa di edema.
  • Includere frutta e verdura nel menu del giorno.
  • Normalizza il peso. L'obesità rende difficile completare il flusso di sangue nel corpo.
  • Muoviti regolarmente. L'esercizio fisico pesante è controindicato per gli insultanti. Esercizi terapeutici raccomandati, nuoto o camminata.

Queste raccomandazioni sono adatte anche alle persone a rischio di ictus e aiuteranno a prevenire l'insorgenza di patologie primarie.

Per coloro che sono interessati a come essere testati per appartenere a un gruppo a rischio, è sufficiente visitare il terapeuta distrettuale. Il medico prescriverà i test necessari e spiegherà il risultato dell'esame.

I sintomi iniziali di un ictus devono essere ricordati e quando una persona ha sintomi simili, inizia ad agire. È importante sapere che la vita e la salute umane dipendono da un'assistenza tempestiva.

La prognosi per il terzo colpo

Colpi largamente ricevuti in tutto il mondo. Questa è la terza causa di morte più comune secondo l'OMS. Tra le malattie del cervello associate a cambiamenti nei vasi sanguigni, la proporzione del secondo e del terzo colpo è superiore al 30%.

Chi è malato con un terzo colpo

Le persone che hanno avuto un ictus due volte, soprattutto se sono riuscite a riprendersi completamente, alla fine smettono di essere attente alla loro salute. Persino sperimentato una ripetuta violazione della circolazione sanguigna non costringe a prendere costantemente i farmaci necessari e ad abbandonare le cattive abitudini. La probabilità che si verifichi un terzo disturbo della circolazione del sangue, tra i due sofferti, è di circa il 50%.

Dopo due colpi, il paziente può essere più incurante della propria salute, che comporta la probabilità del prossimo

Il gruppo principale di pazienti, le cui possibilità di sviluppo di questa patologia sono più alti, sono persone che hanno sofferto di disturbi circolatori o microstruzioni transitori lievi. Spesso i pazienti non prestano sufficiente attenzione ai piccoli segni di alterazione della circolazione cerebrale e, di conseguenza, dopo due attacchi transitori, sviluppano un altro ictus.

Il suo sviluppo è dovuto al fatto che il corpo conserva i meccanismi che hanno portato alla violazione della circolazione cerebrale:

  • la tendenza del corpo a formare coaguli di sangue;
  • cambiamenti aterosclerotici nei vasi cerebrali;
  • la presenza di malattie croniche che provocano un ictus è, prima di tutto, ipertensione e diabete.

In una situazione del genere, una persona non ha abbastanza riserve interne per prevenire l'insorgenza della successiva ischemia. Ogni successivo danno cerebrale è più difficile da sopportare per l'organismo rispetto al precedente. Con ogni nuova violazione della circolazione cerebrale, il numero di persone che hanno vissuto cinque anni o più dopo un ictus diminuisce.

Illustrando queste parole passiamo alle statistiche:

  • Ogni anno in Russia, fino a 450mila persone sperimentano per la prima volta varie forme di circolazione cerebrale, l'80% sono ictus ischemici, il 20% sono vari tipi di emorragia.
  • Durante i primi 20 giorni, il 35% delle persone con questa malattia muore, nel primo anno - circa il 15% dei pazienti.
  • Le persone sopravvissute al primo anno dopo una violazione della circolazione cerebrale vivono da 8 a 10 anni. Questi pazienti non hanno gravi disturbi neurologici.
  • Dopo la terza ischemia, il 20% dei pazienti muore nel primo mese.

Formazione della prognosi durante il terzo colpo

Con qualsiasi malattia una persona si chiede quando si riprenderà. Nel caso di danno cerebrale ischemico o emorragico, il paziente ei suoi parenti sono interessati a quanto self-service, abilità comunicative, abilità intellettive soffriranno durante una malattia e quanto presto si riprenderanno. La terza violazione della circolazione cerebrale non è la stessa per tutti. Per alcuni, questa può essere una condanna a morte, e per gli altri, una malattia che richiede un trattamento serio e una guarigione a lungo termine. Alcuni dei pazienti a causa della malattia possono perdere completamente le loro capacità intellettuali, mentre altri possono recuperare le abilità che avevano prima della malattia.

La prognosi per la riabilitazione dopo tre colpi dipende da una serie di fattori.

Indicatori che formano la prognosi durante lo sviluppo del terzo ictus:

  • Fattori immutabili. Questi includono la gravità dell'ictus, il suo tipo, la posizione, l'età del paziente.
  • Fattori variabili: pressione sanguigna, alcuni parametri biochimici del sangue, temperatura corporea.

Il controllo del secondo gruppo di fattori crea opportunità per il trattamento dei pazienti e offre loro una possibilità di recupero.

Il concetto di "previsione" nel terzo tratto è un concetto complesso. Combina le circostanze che insieme determinano le possibilità di vita e di recupero del paziente. Queste circostanze sono:

  • Esito clinico della malattia.
  • Risultato funzionale
  • Prospettive e durata del recupero.
  • La probabilità di morte.
  • La probabilità di complicazioni.

Dal momento in cui è trascorso dall'esordio della malattia, la prognosi è suddivisa in:

  • Presto. Questo è il primo mese dopo la malattia.
  • È tardi. Dopo un mese dall'inizio della malattia.

Prognosi precoce per disturbi della circolazione cerebrale

Nelle prime ore e giorni, il medico valuta le condizioni del paziente, utilizzando diversi indicatori:

  • Il numero di punti sulla scala dell'ictus (scala NIHSS - American National Institute of Health).
  • Tempo dall'inizio della malattia.
  • Dati di imaging a risonanza magnetica.
  • Il volume del tessuto cerebrale interessato durante la risonanza magnetica.

La risonanza magnetica aiuterà a diagnosticare le condizioni del paziente e a fornire una previsione per la sua riabilitazione

È, infatti, un tentativo di prevedere se una persona sopravviverà al primo mese di malattia o meno. La somma dei punti ottenuti dal paziente secondo questi criteri consente al medico di effettuare una previsione precoce per l'esito clinico del terzo ictus.

Ma ci sono condizioni che possono influenzare il recupero. Essi, sulla base della ricerca, hanno determinato l'Istituto nazionale della sanità:

  • Giovane età
  • La presenza di un coniuge.
  • Bassa temperatura corporea nel periodo acuto della malattia.
  • Dinamica positiva nella prima settimana della malattia.

Accelerano il recupero delle capacità motorie e del linguaggio dopo aver subito l'ischemia.

Previsione tardiva

Utilizzando i dati clinici, tenendo conto delle circostanze favorevoli o sfavorevoli, un mese dopo l'insorgenza della malattia, il medico rivaluta le condizioni del paziente. In questa fase, le possibilità di recupero sono considerate tenendo conto delle caratteristiche della malattia in questa persona. Una prognosi tardiva per i pazienti con un terzo ictus includerà tutti i livelli di manifestazione degli effetti della malattia:

  • Clinica. Disturbi nei movimenti, sensibilità, disturbi del linguaggio e della vista, disturbi comportamentali e disturbi dell'umore.
  • Delle famiglie. Movimento difficile e self-service. La difficoltà con lo svolgimento di attività complesse è guidare una macchina, andare in un negozio o una cassa di risparmio.
  • Sociale. Dopo il terzo colpo, una persona non può eseguire le precedenti funzioni sociali.

Un mese dopo un colpo, puoi dare una previsione finale per il suo recupero.

In questo momento, forma il programma di riabilitazione della persona. Specifica i farmaci che prenderà a casa. Insegna ai parenti le caratteristiche della cura. E ha espresso i risultati che si tradurranno in sforzi congiunti di medici e pazienti.

Idealmente, il recupero clinico dovrebbe portare a un completo recupero domestico e sociale, ma ciò avviene solo nel 15% dei casi.

Separatamente, ci sono segni che predicono un risultato sfavorevole:

  • Disturbi pronunciati di coscienza e percezione.
  • Paralisi persistente degli arti.
  • La comparsa di incontinenza urinaria.

Recupero dopo il terzo colpo

Fermiamoci sulle previsioni di recupero clinico e domestico del paziente dopo il terzo ictus. I pazienti più rapidamente e completamente restaurati:

  • ricoverato in ospedale diverse ore dopo l'inizio della circolazione cerebrale e trattato in reparti specializzati;
  • giovane età;
  • le donne;
  • senza gravi malattie concomitanti;
  • nessun disturbo mentale;
  • senza sintomi neurologici pronunciati.

Si noti che coloro che hanno movimenti negli arti dopo paresi e paralisi hanno cominciato a riprendersi entro tre mesi dall'esordio della malattia, si stanno riprendendo più velocemente. Dopo un anno e mezzo dalla terza ischemia, metà di loro sono in grado di fare da soli. Il bisogno di assistenza è salvato in un terzo dei casi.

L'aiuto delle persone care aiuta i pazienti a recuperare e migliora la loro prognosi. I pazienti solitari che hanno subito ripetute violazioni della circolazione cerebrale hanno meno probabilità di riprendersi.

Nei prossimi decenni, l'ischemia cerebrale rimarrà una frequente causa di invalidità e morte. Una prognosi chiara e tempestiva per le persone con un terzo ictus, una valutazione obiettiva delle possibilità di recupero, consentirà di allocare correttamente i fondi per l'assistenza medica ed economica, per rendere efficaci i trattamenti e la riabilitazione di tali pazienti.

Corsa: cause, tipi, sintomi negli uomini, nelle donne e negli animali domestici

Un ictus è un disturbo acuto della circolazione cerebrale derivante da un blocco di un vaso sanguigno o dalla sua rottura.

Più spesso l'ictus è osservato uomini all'età da 40 a 60 anni. Ma ultimamente tutte le malattie sono diventate più giovani, quindi una violenta violazione della circolazione cerebrale può apparire in giovane età.

Oggi, l'ictus occupa il primo posto nella struttura delle cause che portano all'inabilità permanente di una persona. Se parliamo di mortalità da questa malattia, allora ogni terzo caso di un ictus è fatale.

Dati tutti i rischi, tutti dovrebbero sapere come determinare il colpo e quale è il primo soccorso per il paziente. In effetti, il risultato di questo stato dipende dalla tempestività della ricerca di un aiuto medico.

Colpo in una persona: cause e tipi

A seconda del meccanismo di occorrenza del danno al tessuto cerebrale, si distinguono due forme di ictus, vale a dire:

  • ictus ischemico;
  • ictus emorragico.

L'ictus ischemico si verifica in nove pazienti su dieci ed è causato dalla comparsa di una barriera alla circolazione sanguigna nella nave. Sia lo spasmo dell'arteria cerebrale che il suo blocco con trombo, embolo o placche aterosclerotiche distaccate possono disturbare il flusso sanguigno.

L'ictus emorragico è relativamente raro (1 su 10 casi), ma nonostante questo, ha gravi conseguenze e più spesso che il danno cerebrale ischemico porta alla morte del paziente. Con questo tipo di ictus, la parete dell'arteria cerebrale si rompe per formare un ematoma nel tessuto cerebrale.

Lo sviluppo dell'ictus ischemico può portare a:

  • aterosclerosi vascolare;
  • sindrome coronarica acuta;
  • miocardite infettiva;
  • reumatismi;
  • precedenti operazioni sul cuore e sui suoi vasi;
  • ipertensione e altri.

Le cause più comuni di ictus emorragico sono:

  • ipertensione arteriosa;
  • emangioma cerebrale;
  • aneurisma dell'arteria cerebrale;
  • malattia vascolare sistemica;
  • uso di droghe, ecc.

Segni di un colpo imminente

Ci sono un certo numero di segni con cui si può sospettare un ictus che si avvicina, vale a dire:

  • mal di testa;
  • vertigini;
  • tinnito;
  • disturbi del linguaggio;
  • deterioramento della memoria;
  • intorpidimento della mezza faccia;
  • intorpidimento unilaterale degli arti superiori e / o inferiori;
  • camminata traballante.

Quali test possono essere fatti per determinare un ictus? Per fare questo, chiedi al paziente:

  • sorridere: un ictus può solo sorridere su un lato del viso, perché l'altro lato del viso è immobilizzato;
  • alza una mano davanti a te e tienilo in questa posizione: il paziente, a causa della debolezza muscolare, non può farlo;
  • ripeti qualsiasi frase: durante un ictus, il discorso sarà distorto e molto lento;
  • sporge la lingua: durante un tratto, la punta della lingua devierà sul lato colpito.

Gruppi ad alto rischio per ictus

Le persone a rischio sono:

  • pazienti ipertesi;
  • fumatori;
  • diabetici;
  • persone con eccesso di peso;
  • persone che soffrono di malattie del cuore e dei vasi sanguigni;
  • persone con alti livelli di colesterolo.

Microstroke: concetto e sintomi

Un microstroke, o mini-ictus, è una lesione di una piccola arteria nel cervello.

Gli esperti usano raramente il termine "mini-ictus", è più popolare di quello medico, il nome di un ictus implicito.

I segni del microstroke negli uomini e nelle donne sono gli stessi che nel caso di un danno cerebrale esteso, solo meno pronunciato.

I pazienti possono avere intorpidimento a metà del viso, mal di testa, vertigini, pressione alta, difficoltà di movimento, paura della luce, debolezza generale, sonnolenza, perdita della vista a breve termine o svenimento.

Questi sintomi sono di breve durata, quindi la maggior parte dei pazienti non attribuisce alcuna importanza a questo, cancellando tutto per fatica, stress, ecc. Pertanto, i pazienti raramente cercano aiuto medico, e il risultato di un tale micro-ictus sulle gambe può essere un ictus esteso.

Segni di ictus e microstroke nelle donne

L'ictus femminile ha le sue caratteristiche e differenze rispetto al maschio. Considerali.

  • L'ictus si sviluppa principalmente nelle donne anziane (oltre i 60 anni).
  • C'è il rischio di ictus durante la gravidanza.
  • I sintomi e le complicazioni dell'ictus nelle donne sono più pronunciati che negli uomini.
  • Le morti per ictus tra le donne sono più comuni che tra gli uomini.
  • La riabilitazione richiede più tempo e più duro.
  • Più comuni sintomi atipici di ictus.
  • Il rischio di ictus aumenta con l'assunzione di contraccettivi ormonali, gravidanze gravi, emicrania e trombofilia.

Primi segni di ictus in una donna

I sintomi iniziali sono:

  • mal di testa gratuito;
  • vertigini;
  • intorpidimento della mezza faccia;
  • mancanza di espressione facciale su metà del viso;
  • inclinare la faccia in una direzione;
  • debolezza muscolare;
  • mancanza di coordinamento dei movimenti;
  • difficoltà di parola;
  • il discorso di un'altra persona sembra "estraneo";
  • riduzione unilaterale della vista o cecità;
  • diplopia (visione doppia);
  • pelle d'oca;
  • svenimento;
  • nausea e vomito, che non portano sollievo;
  • febbre;
  • incapacità di deglutire normalmente;
  • singhiozzi che non vanno via;
  • disturbi psico-emotivi (apatia, depressione, agitazione);
  • "Guance cascanti" - paralisi dei muscoli del viso, che si manifesta attraverso il flusso di cibo, acqua e saliva dalla bocca e altri.

I primi segni di un ictus negli uomini

Il sesso maschile è più incline all'ictus rispetto alla femmina. Nei giovani (fino a 40 anni), una violazione acuta della circolazione cerebrale viene diagnosticata più spesso che nelle donne. Ma all'età di 50 anni, vengono confrontate le probabilità di subire un ictus nei rappresentanti del sesso più forte e debole.

I primi segni di alterata circolazione cerebrale negli uomini non sono diversi da quelli delle donne. Pertanto, i seguenti sintomi si distinguono in una forte metà dell'umanità:

  • malessere generale;
  • debolezza negli arti;
  • torpore e volto inclinato;
  • restringimento della fessura palpebrale su un lato del viso;
  • asimmetria degli alunni;
  • spasmi del bulbo oculare;
  • intorpidimento e formicolio alle dita;
  • nausea e vomito senza causa;
  • mal di testa versato;
  • vertigini;
  • ridotta acuità visiva;
  • visione doppia;
  • rallentare il discorso o l'incomprensione del discorso di un'altra persona;
  • respirazione frequente o lenta;
  • immobilizzazione di metà del corpo;
  • disturbo della coscienza - svenimento, e nei casi più gravi, stupore o coma.

Segni distintivi di ictus ischemico ed emorragico

Poiché la tattica del trattamento degli ictus ischemico ed emorragico è significativamente diversa, è necessario sapere come distinguerli.

Sintomi di ictus ischemico:

  • disorientamento nel tempo e nello spazio;
  • violazione dell'articolazione del discorso, parole offuscate;
  • distorsione del volto, dal lato del danno cerebrale;
  • intorpidimento della mezza faccia;
  • riduzione unilaterale dell'acuità visiva;
  • perdita dell'udito dal cervello colpito;
  • tachicardia;
  • instabilità della pressione sanguigna;
  • sudorazione eccessiva;
  • difficoltà a deglutire;
  • letargia.

Segni di ictus emorragico:

  • aritmia;
  • dolore negli occhi;
  • svenimento o anche coma;
  • convulsioni;
  • insufficienza respiratoria;
  • iperemia della pelle;
  • forte mal di testa;
  • immobilizzazione degli arti.

Segni di coma con ictus

Il coma è la manifestazione più grave di un ictus e spesso termina con la morte di un paziente. Uno stato comatoso si sviluppa a seguito di un ictus esteso.

Il coma è più caratteristico dell'ictus emorragico, sebbene con il danno ischemico del tessuto cerebrale, anche questo fenomeno non è raro.

Un coma con un ictus può essere a breve termine (2-10 giorni) e lungo (da 1 mese a diversi anni).

I segni di coma nei pazienti colpiti da ictus dipendono dalla gravità della condizione.

1. Primo grado:

2. Secondo grado:

  • torpore;
  • mancanza di risposta agli stimoli esterni;
  • riflesso di deglutizione salvato;
  • respirazione rumorosa.

3. Terzo grado:

  • mancanza di coscienza;
  • mancanza di riflessi;
  • diminuzione della temperatura corporea (ipotermia);
  • abbassamento della pressione sanguigna (ipotensione);
  • convulsioni.

4. Quarto grado:

  • grave ipotensione;
  • grave ipotermia;
  • areflessia.

Segni di ictus e infarto: le differenze

La base dell'ictus e dell'infarto del miocardio è la necrosi tessutale, solo nel primo caso - il cervello e nel secondo - il miocardio.

Il segno determinante nella diagnosi differenziale di ictus e infarto miocardico è il dolore al cuore.

Nell'infarto del miocardio, il dolore è localizzato nella regione del cuore, dà al braccio sinistro, alla scapola o alla clavicola e un mal di testa è caratteristico dell'ictus.

Sia per il primo che per il secondo stato, sono caratteristici sudorazione eccessiva, pallore della pelle, perdita di coscienza, mancanza di respiro, tachicardia e aritmia. Ma con un attacco di cuore, non c'è mai una violazione di riflessi, paralisi o volto distorto.

Se il quadro clinico non aiuta a determinare se il paziente ha un attacco di cuore o ictus, allora questo può essere fatto con l'aiuto di ulteriori metodi diagnostici: ECG, EchoCG, CT, RM e altri.

Ictus del midollo spinale: cause e segni

I colpi del midollo spinale sono molto rari. La violazione di circolazione del sangue spinale può avere sia la natura ischemic che hemorrhagic.

Ci sono tre cause comuni di ictus spinale:

  • aterosclerosi vascolare;
  • neoplasia del midollo spinale;
  • dischi intervertebrali erniati.

A differenza di un ictus cerebrale, l'ictus spinale non ha precursori e si presenta acutamente sullo sfondo di un completo benessere.

I segni di ictus spinale possono essere le seguenti manifestazioni:

  • dolore alla schiena acuto;
  • debolezza crescente negli arti superiori e / o inferiori;
  • violazione del dolore, tattile, temperatura o altri tipi di sensibilità;
  • violazione delle funzioni del sistema genito-urinario (ritenzione urinaria, enuresi, stitichezza, impotenza) e altri.

Pronto soccorso per l'ictus

Il primo soccorso in caso di ictus deve essere fornito da coloro che sono vicini al paziente: parenti, persone che passano, colleghi, amici, ecc.

L'algoritmo di primo soccorso è il seguente:

  • chiamare un'ambulanza;
  • calmare il paziente;
  • aprire il colletto, togliere gli indumenti stretti, fornire aria fresca;
  • metti il ​​paziente su una superficie orizzontale dura, ma non portarlo;
  • controllare la cavità orale per la presenza di dentiere o vomito, pulirlo se necessario;
  • non lasciare che il paziente beva o mangi;
  • con il vomito, gira la testa di lato;
  • Se possibile, determinare gli indicatori di polso e pressione sanguigna. Per l'ipertensione, somministrare un farmaco per abbassare la pressione che il paziente solitamente assume;
  • Se interrompi la respirazione e il lavoro cardiaco, esegui la respirazione artificiale e un massaggio cardiaco chiuso prima che arrivi un'ambulanza.

I pazienti con ictus sono trasportati in ambulanza alla neurologia o unità di terapia intensiva, dove riceveranno il trattamento.

Prognosi dell'ictus e conseguenze

Un ictus è pericoloso per le sue conseguenze, che dovrebbero includere tali complicazioni come:

  • debolezza muscolare unilaterale;
  • completa immobilizzazione di metà del corpo;
  • mancanza di espressione facciale e faccia distorta;
  • disturbo del linguaggio persistente;
  • la cecità;
  • perdita dell'udito;
  • violazione di diversi tipi di sensibilità;
  • depressione;
  • frequenti mal di testa e altro.

Un ictus è un segno di disabilità? Poiché le conseguenze sopra descritte di un ictus danneggiano in modo significativo le prestazioni, in quasi tutti i casi, una persona è riconosciuta parzialmente o completamente inoperante e riceve il gruppo appropriato di disabilità.

Colpo: sintomi e primi segni di animali domestici

L'ictus può svilupparsi non solo nell'uomo, ma anche negli animali domestici. Più spesso esposti a questo stato del cane e del gatto. Pertanto, ti diremo come puoi determinare che cosa ha un ictus e come aiutarlo.

Un colpo in un cane si verifica più spesso sullo sfondo di grave stress, malattie del sistema nervoso e lesioni cerebrali traumatiche. Inoltre, i cani possono soffrire di aterosclerosi e malattie cardiache, il che porta a una compromissione della circolazione cerebrale.

I seguenti sintomi possono essere segni di ictus in un cane:

  • cambiare il comportamento del cane dal sovraeccitazione all'apatia;
  • asimmetria del muso;
  • dilatazione unilaterale degli alunni;
  • respirazione alterata sotto forma di tachipnea (accelerazione della respirazione), bradipnea (rallentamento della respirazione) o apnea (breve respiro respiratorio);
  • violazione della deglutizione, in modo che l'animale non possa bere e mangiare;
  • menomazione della vista;
  • debolezza unilaterale nei muscoli, a causa della quale il cane si piega in un anello;
  • paralisi unilaterale;
  • atassia (alterata coordinazione dei movimenti), che si manifesta con andatura precaria, convulsioni, torsioni in un unico luogo;
  • violazione della coscienza sotto forma di coma, quando il cane cade di lato e gli occhi diventano vitrei e concentrati su un punto.

Il primo soccorso all'animale viene eseguito secondo il seguente algoritmo:

  • rimuovere il colletto;
  • poggia il cane su un lato su una superficie piana e rigida, girando la testa di lato;
  • Dai al tuo animale 5 gocce di valeriana o di motherwort;
  • accarezza il cane e parlare con lei per calmarla;
  • portare immediatamente il cane all'ospedale veterinario più vicino.

Solo un veterinario può curare un ictus in un cane. Senza un appuntamento dal medico, è impossibile dare a un animale domestico qualsiasi medicina o dare iniezioni, in quanto ciò potrebbe essere dannoso per la salute dell'animale. È inoltre vietato ai fini del primo soccorso di applicare il ghiaccio alla testa del cane, poiché ciò aggraverà il danno al tessuto cerebrale.

Segni di ictus in un gatto:

  • spasmi degli occhi;
  • asimmetria degli alunni;
  • restringimento unilaterale della fessura palpebrale;
  • svenimento, fino al coma;
  • agitazione o apatia;
  • la paralisi;
  • disorientamento;
  • curvatura del corpo in una direzione, in modo che il gatto entri in circolo;
  • convulsioni;
  • schiuma dalla bocca;
  • insufficienza respiratoria;
  • perdita della capacità di deglutire;
  • vomito e altri.

Avendo notato sintomi simili in un gatto, il proprietario deve consegnarlo immediatamente al veterinario. L'animale viene trasportato in posizione sdraiata su un lato. È necessario controllare se non c'è vomito in bocca e se la sua lingua è caduta.

Ictus - quello che è, i primi segni, i sintomi negli adulti, le cause, le conseguenze, il trattamento e la prevenzione dell'ictus

Cos'è? Un ictus è una violazione acuta della circolazione cerebrale, che porta a danni cerebrali focali persistenti. Può essere ischemico o emorragico. La patologia è accompagnata dalla violazione acuta della circolazione cerebrale, della lesione vascolare e del sistema nervoso centrale. Quando il normale flusso sanguigno viene interrotto, la nutrizione delle cellule nervose del cervello peggiora, e questo è molto pericoloso, poiché l'organo funziona grazie alla costante fornitura di ossigeno e glucosio ad esso.

Diamo un'occhiata a quali segni sono caratteristici di un ictus, perché è importante aiutare una persona nei primi minuti dell'inizio dei sintomi, così come le possibili conseguenze di questa condizione.

Cos'è un ictus?

Quadro clinico

Cosa dicono i medici sull'ipertensione

Ho trattato l'ipertensione per molti anni. Secondo le statistiche, nell'89% dei casi l'ipertensione termina con un infarto o ictus e morte di una persona. Circa due terzi dei pazienti muoiono entro i primi 5 anni di malattia.

Il fatto successivo è che la pressione può essere abbattuta e necessaria, ma questo non cura la malattia stessa. L'unica medicina ufficialmente raccomandata dal Ministero della Salute per il trattamento dell'ipertensione e utilizzata dai cardiologi nel loro lavoro è il Giperium. Il farmaco influenza la causa della malattia, rendendo possibile eliminare completamente l'ipertensione. Inoltre, come parte del programma federale, ogni residente della Federazione Russa può ottenerlo gratuitamente.

Un ictus è una compromissione acuta della circolazione del sangue nel cervello che provoca danni e morte delle cellule nervose.

Durante la "finestra terapeutica" (condizionatamente chiamata le prime 3-6 ore dopo un ictus), gli effetti irreversibili dell'ischemia e della morte cellulare possono essere prevenuti con manipolazioni terapeutiche.

Gli ictus si riscontrano in individui in un'ampia fascia di età: da 20-25 anni a una grande età avanzata.

  • Costrizione o blocco dei vasi sanguigni nel cervello - ictus ischemico;
  • Emorragia nel cervello o nel suo guscio - ictus emorragico.

La frequenza è piuttosto alta, con l'età in modo significativo. La mortalità (mortalità) da ictus rimane molto alta. Il trattamento mira a ripristinare l'attività funzionale dei neuroni, riducendo l'influenza dei fattori causali e prevenendo il ripetersi di una catastrofe vascolare nel corpo. Dopo un ictus, è molto importante riabilitare una persona.

I segni della malattia devono essere conosciuti da ogni persona al fine di rispondere in tempo a una catastrofe cerebrale e chiamare un'equipaggio dell'ambulanza per se stessi o per i propri cari. Conoscere i sintomi sottostanti può salvare la vita di qualcuno.

Ci sono 2 tipi principali di ictus: ischemico ed emorragico. Hanno un meccanismo di sviluppo fondamentalmente diverso e hanno bisogno di approcci radicalmente diversi al trattamento. Ictus ischemico ed emorragico, rispettivamente, rappresentano l'80% e il 20% della popolazione totale.

Stai attento

Ipertensione (picchi di pressione): uccide un paziente in un sogno nell'89% dei casi!

Ci affrettiamo ad avvertirvi, la maggior parte dei farmaci per l'ipertensione e la normalizzazione della pressione: questo è un inganno completo dei professionisti del marketing che truffano il centinaia di percento di farmaci la cui efficacia è pari a zero.

La mafia della farmacia fa enormi soldi per ingannare i malati.

Ma cosa fare? Come essere trattati se c'è inganno ovunque? MD Belyaev Andrei Sergeevich ha condotto la sua indagine e ha trovato una via d'uscita da questa situazione. In questo articolo sull'influenza della farmacia, Andrei Sergeevich ha anche spiegato come evitare la morte a causa di un cuore malato e salti di pressione gratis! Leggi l'articolo sul sito ufficiale del Centro di salute e cardiologia della Federazione russa sul link.

Ictus ischemico

Il danno cerebrale ischemico si verifica in 8 casi su 10. La maggior parte delle persone anziane ne soffre, dopo 60 anni, più spesso - uomini. Il motivo principale è il blocco delle navi o il loro spasmo di lunga durata, che porta alla cessazione dell'afflusso di sangue e alla carenza di ossigeno. Questo porta alla morte delle cellule cerebrali.

Questo tipo di malattia può svilupparsi più spesso di notte o al mattino. Esiste anche una connessione con il precedente aumento emotivo (fattore di stress) o sforzo fisico, uso di alcol, perdita di sangue o la progressione di un processo infettivo o di una malattia somatica.

Ictus emorragico

Cos'è questo? Un ictus emorragico è il risultato di emorragia nella sostanza cerebrale dopo il danneggiamento delle pareti del vaso. La compromissione dell'attività funzionale e la morte dei neurociti in questo caso si verifica principalmente a causa della loro compressione da ematoma.

L'insorgenza di ictus emorragico è principalmente associata a malattia vascolare cerebrale diffusa o isolata, a causa della quale la parete vascolare perde la sua elasticità e diventa più sottile.

Spesso accompagnato da perdita di coscienza, più rapido sviluppo dei sintomi di ictus, disturbi neurologici sempre significativi. Ciò è dovuto al fatto che in questo caso la circolazione del sangue cerebrale è disturbata a causa della rottura della parete vascolare con l'effusione di sangue e la formazione di un ematoma o come conseguenza di immergere il sangue nel tessuto nervoso.

Storie dei nostri lettori

Ipertensione sconfitta a casa. È passato un mese da quando ho dimenticato i salti di pressione. Oh, quanto ho provato di tutto, niente ha aiutato. Quante volte sono andato in clinica, ma mi sono stati prescritti ripetuti farmaci inutili, e quando sono tornato i dottori hanno semplicemente fatto spallucce. Alla fine, ho affrontato la pressione, e tutto grazie a questo articolo. Chiunque abbia problemi di pressione - assicurati di leggere!

Leggi l'articolo completo >>>

Nel 5% dei casi di ictus, non è possibile capire il tipo e il meccanismo di sviluppo. Indipendentemente dal tipo di ictus, le sue conseguenze sono sempre le stesse: una disfunzione acuta e in rapido sviluppo dell'area del cervello dovuta alla morte di una parte delle sue cellule neurocitarie.

I primi segni di un ictus in un adulto

I segni di un ictus dovrebbero essere noti a tutte le persone, indipendentemente dalla disponibilità di educazione medica. Questi sintomi sono principalmente legati alla violazione dell'innervazione dei muscoli della testa e del corpo, quindi se sospetti un ictus, chiedi alla persona di compiere tre semplici azioni: sorridere, alzare le mani, dire una parola o una frase.

In una persona che ha improvvisamente sentito "nausea", i problemi vascolari possono essere suggeriti dai seguenti segni, che possono essere presi come i primi segni di un ictus:

  • Intorpidimento delle aree del corpo (viso, arti);
  • Mal di testa;
  • Perdita di controllo sull'ambiente;
  • Doppia visione e altri disturbi visivi;
  • Nausea, vomito, vertigini;
  • Disturbi motori e sensibili.

Succede che un ictus si verifica all'improvviso, ma più spesso si verifica sullo sfondo dei precursori. Ad esempio, nella metà dei casi, l'ictus ischemico è preceduto da attacchi ischemici transitori (TIA).

Se negli ultimi tre mesi una volta alla settimana o più spesso, si ripresentano almeno due dei seguenti sintomi, è necessario un immediato intervento medico:

  • Mal di testa che non ha una posizione specifica e deriva da stanchezza o disastri meteorologici.
  • Vertigine che appare a riposo e aggravata dal movimento.
  • La presenza di tinnito, sia permanente che transitoria.
  • "Dips" di memoria sugli eventi del periodo di tempo corrente.
  • Cambiamenti nell'intensità delle prestazioni e disturbi del sonno.

Questi sintomi dovrebbero essere considerati come precursori dello sviluppo di un ictus.

Come riconoscere un ictus?

Per riconoscere questa malattia, prestare attenzione ai seguenti punti:

  1. Dai uno sguardo più da vicino, chiedi se una persona ha bisogno di aiuto. Una persona può rifiutare perché lui stesso non capiva cosa gli stava succedendo. Il discorso di una persona con un colpo sarà difficile.
  2. Chiedi di sorridere, se gli angoli delle labbra si trovano su una linea diversa e il sorriso vede stranamente - questo è un sintomo di un ictus.
  3. Agita le mani con una persona, se si è verificato un ictus, allora la stretta di mano sarà debole. Puoi anche chiedere di alzare le mani. Una mano cadrà spontaneamente.

Nell'identificare i segni di un ictus in una persona, chiamare immediatamente un'ambulanza. Prima viene fornita l'assistenza qualificata, maggiore è la possibilità di eliminare le conseguenze di questa malattia.

cause di

I medici identificano due cause principali di ictus. Questo è il verificarsi di coaguli di sangue nel sistema circolatorio e la presenza di placche di colesterolo che possono bloccare le navi. Un attacco può accadere in una persona sana, ma questa probabilità è estremamente piccola.

La patologia si sviluppa come una complicazione della malattia cardiovascolare di base, così come sotto l'influenza di fattori avversi:

  • aterosclerosi dei vasi cerebrali;
  • tromboembolismo;
  • ipertensione (ipertensione arteriosa);
  • cardiopatia reumatica;
  • infarto miocardico;
  • chirurgia cardiaca;
  • stress costante;
  • tumori vascolari;
  • prendendo alcuni tipi di droghe;
  • l'alcolismo;
  • il fumo;
  • aneurisma dell'arteria cerebrale.

Lo sviluppo di una complicazione è possibile sullo sfondo del benessere generale, tuttavia, spesso la rottura dei meccanismi di compensazione si verifica nei casi in cui il carico sulle navi supera un certo livello critico. Tali situazioni possono essere associate alla vita di tutti i giorni, con la presenza di varie malattie, con circostanze esterne:

  • un brusco passaggio da una posizione prona a una posizione eretta (a volte è sufficiente spostarsi in una postura seduta);
  • cibo denso;
  • bagno caldo;
  • stagione calda;
  • aumento dello stress fisico e mentale;
  • aritmie cardiache;
  • una forte diminuzione della pressione del sangue (il più delle volte sotto l'azione di droghe).

Ma la causa più comune di ictus è considerata la pressione alta, 7 persone su 10 che hanno sofferto di emorragia sono persone con ipertensione (pressione superiore a 140 per 90), una violazione del cuore. Perfino l'innocua fibrillazione atriale causa coaguli di sangue, che portano a un alterato flusso sanguigno.

Sintomi di ictus

Le manifestazioni cliniche dell'ictus dipendono dal tipo, dalla posizione e dalla dimensione della lesione.

Sintomi di ictus negli adulti:

  • I segni di un ictus in arrivo iniziano con mal di testa e vertigini, che non sono spiegati da altre cause. Possibile perdita di conoscenza.
  • La perdita della capacità di esprimere chiaramente i propri pensieri in parole è uno dei sintomi caratteristici. Una persona non può dire nulla di preciso o addirittura ripetere una frase semplice.
  • Il paziente può iniziare a vomitare, oltre che a una commozione cerebrale.
  • Rumore in testa.
  • Appare l'oblio, la persona non sa o non ricorda dove stava andando, perché ha bisogno degli oggetti che tiene nelle sue mani. Esternamente, questo si manifesta per distrazione e confusione.
  • Visivamente, i sintomi dei disturbi circolatori nel cervello sono visibili sul viso di una persona. Il paziente non può sorridere, la faccia distorta, forse non può chiudere la palpebra.

Ci sono sette sintomi principali prima di un ictus, che indicano accuratamente la malattia:

  • Viso ironico (sorriso asimmetrico, occhio smussato).
  • Discorso incoerente
  • Sonnolenza (apatia).
  • Dolori acuti focali nella testa e nel viso.
  • Visione offuscata
  • Paralisi degli arti.
  • Disturbo di coordinazione

I segni di un ictus imminente possono essere molto diversi, quindi dovresti essere estremamente attento a quali sintomi si presentano prima di un ictus nell'uomo.

  • perdita improvvisa di coscienza
  • convulsioni generalizzate
  • insufficienza respiratoria con sintomi focali e disturbi neurologici in futuro (compromissione della parola, sensibilità, coordinazione del movimento, crisi epilettiche).

Inoltre, durante un attacco ischemico nell'uomo, il riflesso della deglutizione e della parola può deteriorarsi. Pertanto, il paziente può iniziare a balbettare, non chiaramente parlando.

A causa della sconfitta della colonna spinale (vertebrale), il paziente può sviluppare una mancanza di coordinazione, quindi non sarà in grado di muoversi indipendentemente o addirittura sedersi.

  • Perdita di coscienza al momento del salto della pressione sanguigna (sullo sfondo di una crisi, carico - emotivo o fisico)
  • Sintomi vegetativi (sudorazione, febbre, rossore al viso, meno spesso - pelle pallida);
  • Respiro affannoso e battito cardiaco;
  • Forse lo sviluppo di un coma.

Vale la pena considerare che se ci sono segni di un ictus, allora il tempo dei cambiamenti irreversibili nel cervello ha già iniziato il suo conto alla rovescia. Quelle 3-6 ore, che sono per effettuare il ripristino della circolazione sanguigna alterata e la lotta per ridurre l'area interessata, stanno diminuendo di minuto in minuto.

Se i sintomi di un ictus scompaiono completamente nel periodo fino a 24 ore dopo l'insorgenza delle sue manifestazioni cliniche, allora non si tratta di un ictus, ma di una violazione transitoria della circolazione cerebrale (attacco ischemico transitorio o crisi cerebrale ipertensiva).

Pronto soccorso

In un ictus, l'emorragia cerebrale richiede una risposta immediata al suo verificarsi, quindi, dopo l'insorgenza dei primi sintomi, devono essere prese le seguenti misure:

  1. Posare il paziente in modo che la sua testa sia sollevata di circa 30 °.
  2. Se il paziente è incosciente e si trova sul pavimento, spostarlo in una posizione più comoda.
  3. Se il paziente ha i prerequisiti per il vomito, girare la testa su un fianco in modo che il vomito non penetri nel sistema respiratorio.
  4. È necessario capire come il polso e la pressione sanguigna cambiano in una persona malata. Se possibile, è necessario controllare questi indicatori e ricordarli.
  5. Quando arriva il team dell'ambulanza, i medici devono indicare come sono iniziati i problemi, come ha cominciato a sentirsi male e sembra malato e che tipo di pillole ha assunto.

Insieme alle raccomandazioni per il primo soccorso nell'ictus, dovresti ricordare ciò che non puoi assolutamente fare:

  • spostare la persona o spostarlo a letto (è meglio lasciarlo dove si è verificato l'attacco);
  • usare l'ammoniaca per portare il paziente alla coscienza;
  • forza per tenere le membra in caso di convulsioni;
  • somministrare al paziente farmaci in pillole o capsule che possono rimanere bloccati nelle vie aeree (specialmente se ha una disregolazione della deglutizione).

effetti

I problemi più caratteristici che si presentano dopo un ictus includono i seguenti:

  • Indebolimento o paralisi degli arti. La paralisi più spesso manifestata di una metà del corpo. L'immobilizzazione può essere completa o parziale.
  • Muscoli della spasticità L'arto viene tenuto in una posizione, le articolazioni possono gradualmente atrofizzarsi.
  • Problemi dell'apparato della parola: incoerenza e incoerenza della parola.
  • Disfagia - una violazione delle funzioni di deglutizione.
  • Danno visivo: perdita parziale della vista, biforcazione, riduzione del campo di copertura.
  • Disfunzione dell'intestino e della vescica: incontinenza urinaria o, al contrario, incapacità di espellerla.
  • Patologie mentali: depressione, paura, eccessiva emotività.
  • Epilessia.
  • disturbi del linguaggio;
  • l'impossibilità di una soluzione logica del compito;
  • incapacità di analizzare la situazione;
  • incapacità di muovere il braccio e / o la gamba destra;
  • cambiamento di sensibilità dallo stesso lato (a destra) - intorpidimento, parestesie;
  • umore depresso e altri cambiamenti mentali.
  • scarsa memoria, mentre la parola, di regola, rimane normale;
  • paresi e paralisi sul lato sinistro del corpo;
  • povertà emotiva;
  • comparsa di fantasie patologiche, ecc.

Segni di coma

Coma dopo un attacco di ictus si sviluppa abbastanza rapidamente, acutamente e ha i seguenti sintomi:

  • L'uomo improvvisamente svenne
  • La sua faccia diventò rosso porpora.
  • Respirazione divenne forte sibilo
  • L'impulso divenne teso, la pressione sanguigna aumentò
  • I bulbi oculari si sono allontanati
  • Gli alunni si restringono o diventano irregolari
  • La reazione delle pupille alla luce divenne letargica
  • Diminuzione del tono muscolare
  • Si verificano disturbi degli organi pelvici (incontinenza urinaria)

Quanti anni vivono dopo un ictus?

Questa domanda non ha una risposta definita. La morte può verificarsi immediatamente dopo un ictus. Tuttavia, è possibile e lunga, relativamente piena vita per decenni.

Nel frattempo, è stato stabilito che la mortalità dopo gli ictus è:

  • Durante il primo mese - 35%;
  • Durante il primo anno - circa il 50%.

La prognosi dell'ictus dipende da molti fattori, tra cui:

  • Età del paziente;
  • Stato di salute prima dell'ictus;
  • La qualità della vita prima e dopo un ictus;
  • Rispetto del periodo di riabilitazione;
  • Completezza delle cause dell'ictus;
  • La presenza di malattie croniche concomitanti;
  • La presenza di fattori di stress.

diagnostica

Le misure diagnostiche includono:

  • Ispezione. Test SPD. Spiega le prime tre azioni che il paziente deve eseguire: sorridi, parla e cerca di alzare la mano.
  • Valutazione delle condizioni generali del paziente da parte del medico.
  • Viene prescritto un esame accurato e operativo del paziente, una terapia di risonanza magnetica o tomografia computerizzata.
  • La puntura lombare distinguerà l'emorragia cerebrale da altre patologie del cervello.
  • L'imaging a risonanza magnetica e computazionale viene utilizzato per rilevare il fatto di un ictus, per chiarirne la natura (ischemica o emorragica), l'area interessata, nonché per escludere altre malattie con sintomi simili.

Trattamento e riabilitazione dopo un ictus

I termini ottimali di ospedalizzazione e inizio della terapia sono le prime 3 ore dal debutto delle manifestazioni cliniche. Il trattamento nel periodo acuto viene effettuato nei reparti di terapia intensiva di reparti neurologici specializzati, quindi il paziente viene trasferito all'unità di riabilitazione precoce. Prima di stabilire il tipo di ictus, la terapia di base indifferenziata viene eseguita, dopo aver effettuato una diagnosi accurata - un trattamento specialistico, e quindi una riabilitazione a lungo termine.

Il trattamento dopo un ictus include:

  • condurre un corso di terapia vascolare,
  • uso di farmaci che migliorano il metabolismo cerebrale,
  • ossigenoterapia
  • trattamento riabilitativo o riabilitativo (fisioterapia, fisioterapia, massaggio).

In caso di ictus, chiamare immediatamente un'ambulanza! Se non fornisci assistenza immediata, questo porterà alla morte del paziente!

Per prevenire complicazioni, la terapia viene effettuata utilizzando i seguenti farmaci:

  • i cerebroprotettori ripristinano la struttura delle cellule cerebrali danneggiate;
  • farmaci per il diradamento del sangue (indicato solo per l'ictus ischemico);
  • emostatici o agenti emostatici (usati con un tratto chiaramente definito di origine emorragica);
  • antiossidanti, preparati vitaminici e farmaci che migliorano il metabolismo e la circolazione sanguigna nei tessuti.

Attività di riabilitazione

  • sono effettuati fin dall'inizio dell'ictus e continuano con la conservazione di un deficit neurologico per tutta la vita con la partecipazione del paziente, del team di operatori sanitari e dei parenti;
  • corretta cura del corpo del paziente, uso di dispositivi speciali;
  • esercizi di respirazione (per la prevenzione della polmonite);
  • la prima attivazione possibile del regime motorio del paziente, che va da una seduta breve in un letto a una vera e propria terapia fisica;
  • l'uso di vari metodi fisioterapici e di altro tipo: procedure elettriche, massaggi, agopuntura, esercizi con un logopedista.

Rimedi popolari per ripristinare il corpo dopo un ictus

Prima di usare rimedi popolari, assicurati di consultare il tuo medico, perché possibili controindicazioni

  1. Cinorrodo alla cannella I frutti e le radici della pianta sono utilizzati per preparare il decotto, che viene introdotto nel bagno generale nel trattamento della paralisi e paresi. Il corso fa 25 procedure, il brodo viene versato in acqua con una temperatura di 37-38 ° C.
  2. Bagno con la salvia dopo aver subito un ictus. 3 tazze di erba salvia versare 2 litri di acqua bollente. Lasciare riposare per 1 ora, filtrare e versare in bagno con acqua tiepida. Fai questi bagni ogni altro giorno.
  3. Un tale decotto è molto utile: un cucchiaino di radici di peonia secche tritate deve essere riempito con un bicchiere di acqua bollente. Dopo di ciò, insistere per un'ora e sforzo. Usa un cucchiaio di brodo 5 volte al giorno.
  4. Olio di alloro Preparare questo strumento come segue: 30 g di alloro devono essere versati con un bicchiere di olio vegetale. Insistere 2 mesi, con il barattolo ogni giorno è necessario agitare. L'olio deve essere scaricato e poi bollito. Si consiglia di mescolare la miscela in punti paralizzati.

prevenzione

L'ictus è una di quelle malattie che sono più facili da prevenire che curare. La prevenzione dell'ictus consiste in:

  1. Può essere prevenuto con l'aiuto di un'organizzazione razionale del lavoro e dei regimi di riposo, una corretta alimentazione, regolazione del sonno, un normale clima psicologico, restrizione del sale di sodio nella dieta, trattamento tempestivo delle malattie cardiovascolari: cardiopatia ischemica, ipertensione.
  2. Il modo migliore per evitare un ictus è prevenire l'aterosclerosi e altre malattie cardiovascolari. È importante controllare la pressione sanguigna e controllare il diabete.
  3. Se necessario, prendi farmaci che migliorano la microcircolazione dei vasi cerebrali, ed è anche possibile assumere farmaci che prevengano la mancanza di ossigeno (ipossia) del cervello come prescritto da un medico.

Trarre conclusioni

Attacchi di cuore e ictus rappresentano quasi il 70% di tutti i decessi nel mondo. Sette persone su dieci muoiono a causa del blocco delle arterie del cuore o del cervello.

Particolarmente spaventoso è il fatto che molte persone non sospettano nemmeno di avere ipertensione. E a loro manca l'opportunità di aggiustare qualcosa, semplicemente condannandosi a morte.

  • mal di testa
  • cardiopalmus
  • Punti neri prima degli occhi (mosche)
  • Apatia, irritabilità, sonnolenza
  • Visione sfocata
  • sudorazione
  • Stanchezza cronica
  • Gonfiore del viso
  • Intorpidimento e brividi
  • Salti di pressione
Anche uno di questi sintomi dovrebbe farti meravigliare. E se ce ne sono due, allora non esitare: hai l'ipertensione.

Come trattare l'ipertensione, quando c'è un gran numero di farmaci che costano un sacco di soldi?

La maggior parte delle droghe non farà nulla di buono, e alcuni potrebbero persino ferire! Al momento, l'unica medicina ufficialmente raccomandata dal Ministero della Salute per il trattamento dell'ipertensione è il Giperium.

Prima dell'Istituto di Cardiologia, insieme al Ministero della Salute, stanno conducendo un programma "no ipertensione". Come parte del quale il farmaco Giperium è disponibile gratuitamente per tutti i residenti della città e della regione!

Per Saperne Di Più I Vasi