Revisione completa di tutti i tipi di bloccanti adrenergici: selettivi, non selettivi, alfa, beta

Da questo articolo imparerai cosa sono gli adrenoblokers, in quali gruppi sono divisi. Il meccanismo della loro azione, indicazioni, elenco di droganti-bloccanti.

Adrenoliti (bloccanti adrenergici): un gruppo di farmaci che bloccano gli impulsi nervosi che reagiscono alla noradrenalina e all'adrenalina. Il loro effetto medicinale è opposto all'effetto dell'adrenalina e della noradrenalina sul corpo. Il nome di questo gruppo farmaceutico parla da solo: i farmaci inclusi in esso "interrompono" l'azione degli adrenorecettori localizzati nel cuore e nelle pareti dei vasi sanguigni.

Tali farmaci sono ampiamente utilizzati in cardiologia e pratica terapeutica per il trattamento delle malattie vascolari e cardiache. Spesso i cardiologi li prescrivono agli anziani a cui è stata diagnosticata l'ipertensione arteriosa, le aritmie cardiache e altre patologie cardiovascolari.

Classificazione bloccante adrenergica

Nelle pareti dei vasi sanguigni ci sono 4 tipi di recettori: beta-1, beta-2, alfa-1, alfa-2-recettori adrenergici. I più comuni sono alfa e beta-bloccanti, che "disattivano" i corrispondenti recettori di adrenalina. Esistono anche bloccanti alfa-beta che bloccano simultaneamente tutti i recettori.

I mezzi di ciascun gruppo possono essere selettivi, interrompendo selettivamente un solo tipo di recettore, ad esempio alfa-1. E non selettivo con blocco simultaneo di entrambi i tipi: beta-1 e -2 o alfa-1 e alfa-2. Ad esempio, i beta-bloccanti selettivi possono influenzare solo la beta-1.

Il meccanismo generale di azione dei bloccanti adrenergici

Quando la norepinefrina o l'adrenalina vengono rilasciate nel flusso sanguigno, gli adrenorecettori reagiscono istantaneamente contattandolo. Come risultato di questo processo, i seguenti effetti si verificano nel corpo:

  • le navi sono ristrette;
  • l'impulso accelera;
  • la pressione sanguigna aumenta;
  • aumento del livello di glucosio nel sangue;
  • i bronchi si espandono.

Se ci sono alcune malattie, ad esempio, aritmia o ipertensione, allora tali effetti sono indesiderabili per una persona, perché possono provocare una crisi ipertensiva o una ricaduta della malattia. I bloccanti adrenergici "spengono" questi recettori, quindi agiscono esattamente nel modo opposto:

  • dilatare i vasi sanguigni;
  • battito cardiaco inferiore;
  • prevenire alti livelli di zucchero nel sangue;
  • stretto lume bronchiale;
  • abbassare la pressione sanguigna.

Queste sono le azioni comuni caratteristiche di tutti i tipi di agenti del gruppo adrenolitico. Ma le droghe sono divise in sottogruppi a seconda dell'effetto su determinati recettori. Le loro azioni sono leggermente diverse.

Effetti indesiderati comuni

Comune a tutti i bloccanti adrenergici (alfa, beta) sono:

  1. Mal di testa.
  2. Fatica.
  3. Sonnolenza.
  4. Vertigini.
  5. Nervosismo aumentato
  6. Possibile sincope a breve termine.
  7. Interruzione della normale attività dello stomaco e della digestione.
  8. Reazioni allergiche

Dal momento che i farmaci di sottogruppi diversi hanno effetti di guarigione leggermente diversi, anche gli effetti indesiderati di assumerli sono diversi.

Controindicazioni generali per beta-bloccanti selettivi e non selettivi:

  • bradicardia;
  • sindrome del seno debole;
  • insufficienza cardiaca acuta;
  • blocco atrio-ventricolare e seno-atriale;
  • ipotensione;
  • insufficienza cardiaca scompensata;
  • allergico ai componenti del farmaco.

I bloccanti non selettivi non dovrebbero essere presi in caso di asma bronchiale e malattia vascolare obliterante, selettiva - in caso di patologia circolatoria periferica.

Clicca sulla foto per ingrandirla

Tali farmaci dovrebbero prescrivere un cardiologo o terapeuta. La ricezione indipendente incontrollata può portare a gravi conseguenze fino a un risultato letale a causa di arresto cardiaco, shock cardiogeno o anafilattico.

Alfa bloccanti

effetto

I bloccanti adrenergici del recettore alfa-1 dilatano i vasi sanguigni nel corpo: periferico - marcatamente arrossamento della pelle e delle mucose; organi interni - in particolare l'intestino con i reni. Questo aumenta il flusso sanguigno periferico, migliora la microcircolazione dei tessuti. La resistenza dei vasi lungo la periferia diminuisce e la pressione diminuisce e senza un riflesso aumenta la frequenza cardiaca.

Riducendo il ritorno del sangue venoso agli atri e all'espansione della "periferia", il carico sul cuore viene significativamente ridotto. A causa del sollievo del suo lavoro, il grado di ipertrofia ventricolare sinistra, caratteristica dei pazienti ipertesi e degli anziani con problemi cardiaci, è ridotto.

  • Influisce sul metabolismo dei grassi. Alpha-AB riduce i trigliceridi, il colesterolo "cattivo" e aumenta i livelli di lipoproteine ​​ad alta densità. Questo effetto aggiuntivo è positivo per le persone che soffrono di ipertensione, gravate da aterosclerosi.
  • Influenza sullo scambio di carboidrati. Quando si assumono farmaci aumenta la suscettibilità delle cellule con insulina. Per questo motivo, il glucosio viene assorbito più velocemente e in modo più efficiente, il che significa che il suo livello non aumenta nel sangue. Questa azione è importante per i diabetici, nei quali gli alfa-bloccanti riducono il livello di zucchero nel sangue.
  • Ridurre la gravità dei segni di infiammazione negli organi del sistema genito-urinario. Questi strumenti sono utilizzati con successo per l'iperplasia della prostata per eliminare alcuni dei sintomi caratteristici: svuotamento parziale della vescica, bruciore nell'uretra, minzione frequente e notturna.

I bloccanti alfa-2 dei recettori per l'adrenalina hanno l'effetto opposto: costrizione dei vasi sanguigni, aumento della pressione sanguigna. Pertanto, nella pratica cardiologia non viene utilizzato. Ma trattano con successo l'impotenza negli uomini.

Elenco di farmaci

La tabella contiene un elenco di nomi generici internazionali di farmaci dal gruppo dei bloccanti dei recettori alfa.

Gruppo farmacologico - alfa-bloccanti

I preparativi per sottogruppi sono esclusi. permettere

descrizione

I farmaci che hanno la capacità di schermare i recettori alfa-adrenergici postsinaptici dal contatto con un mediatore (norepinefrina) o adrenomimetici circolanti nel sangue (adrenalina endogena, farmaci) sono suddivisi in alfa selettivo1-bloccanti adrenergici (alfuzosina, prazosina, doxazosina, tamsulosina, terazosina, ecc.) e non selettivi, bloccanti e alfa1-, e alfa2-adrenorecettori (fentolamina, tropodifene, alcaloidi dell'ergot e loro derivati, nicergolina, propossano, butirrano, ecc.). I preparati di questo gruppo impediscono il passaggio di impulsi vasocostrittori attraverso sinapsi adrenergiche e quindi causano l'espansione di arteriole e precapillari. Un altro effetto mediato dal blocco alfa1-adrenorecettori, è il miglioramento dell'urodinamica con iperplasia prostatica benigna (vedi Metodi che influenzano il metabolismo nella ghiandola prostatica e correttori urodinamici).

Bloccanti adrenergici (α, β): classificazione, uso, meccanismo d'azione, elenco di farmaci

I bloccanti adrenergici costituiscono un ampio gruppo di farmaci che causano il blocco dei recettori dell'adrenalina e della norepinefrina. Sono ampiamente utilizzati nella pratica terapeutica e cardiologica, sono prescritti ovunque per i pazienti di età diverse, ma principalmente per le persone anziane, che hanno maggiori probabilità di avere danni vascolari e cardiaci.

Il funzionamento di organi e sistemi è soggetto all'azione di una varietà di sostanze biologicamente attive che influenzano determinati recettori e causano alcuni cambiamenti - dilatazione o contrazione vascolare, riduzione o aumento della forza delle contrazioni cardiache, broncospasmo, ecc. In certe situazioni, l'azione di questi ormoni è eccessivo o c'è bisogno di neutralizzare i loro effetti in relazione alla malattia.

L'adrenalina e la norepinefrina sono secrete dal midollo surrenale e hanno una vasta gamma di effetti biologici - vasocostrizione, aumento della pressione, aumento dei livelli di zucchero nel sangue, bronchi dilatati, rilassamento del muscolo intestinale, pupille dilatate. Questi fenomeni sono possibili a causa del rilascio di ormoni nelle terminazioni nervose periferiche, da cui gli impulsi necessari vanno agli organi e ai tessuti.

In varie malattie diventa necessario bloccare gli impulsi adrenergici per eliminare gli effetti dell'adrenalina e della norepinefrina. A tale scopo vengono utilizzati bloccanti adrenergici, il cui meccanismo d'azione è il blocco degli adrenorecettori, le molecole proteiche adrenalina e noradrenalina, mentre la formazione e la secrezione degli stessi ormoni non vengono disturbate.

Classificazione sostanze adrenoblokiruyuschih

Ci sono recettori alfa-1, alfa-2, beta-1 e beta-2 situati nelle pareti vascolari e nel cuore. A seconda del tipo di recettori inattivati, alfa e beta-bloccanti sono isolati.

Trasportare phentolamine, tropafen, pirroksan ad alfa bloccanti adrenergici, anaprilina, labetalolo, atenololo e altri sono i mezzi che inibiscono l'attività dei beta-recettori. I preparativi del primo gruppo disattivano solo quegli effetti dell'adrenalina e della noradrenalina, che sono mediati dai recettori alfa, il secondo - rispettivamente, i recettori beta-adrenergici.

Per aumentare l'efficacia del trattamento ed eliminare alcuni effetti collaterali, sono stati sviluppati agenti bloccanti selettivi adrenocettori che agiscono rigorosamente su un tipo specifico di recettore (α1,2, β1,2).

Gruppi bloccanti adrenergici

  1. Alfa bloccanti:
    • α -1 -adrenobloccanti - prazosina, doxazosina;
    • α -2 -blockers - yohimbina;
    • α-1,2-bloccanti - fentolamina, pirroksan, nicergolina.
  1. Beta-bloccanti:
    • cardioselettiva (β-1) adrenoblocker - atenololo, bisoprololo;
    • bloccanti β-1,2-adrenergici non selettivi - propranololo, sotalolo, timololo.
  1. Bloccanti di recettori adrenergici sia alfa che beta - labetalolo, carvedilolo.

Alfa bloccanti

Gli alfa-bloccanti (alfa-AB), che bloccano diversi tipi di recettori alfa, agiscono nello stesso modo, realizzando gli stessi effetti farmacologici, e la differenza nel loro uso è nel numero di reazioni avverse, che, per ovvi motivi, sono più in alfa 1,2 -blocchi, perché sono diretti immediatamente a tutti i recettori di adrenalina.

I preparati di questo gruppo contribuiscono all'espansione del lume vascolare, che è particolarmente evidente nella pelle, nelle membrane mucose, nella parete intestinale, nei reni. Con un aumento della capacità del flusso sanguigno periferico, la resistenza delle pareti vascolari e la pressione arteriosa sistemica diminuiscono, così la microcircolazione e il flusso sanguigno alla periferia del sistema circolatorio sono notevolmente facilitati.

La diminuzione del ritorno venoso dovuta all'espansione e al rilassamento della "periferia" aiuta a ridurre il carico sul cuore, per cui il suo lavoro diventa più facile e lo stato del corpo migliora. I bloccanti alfa-adrenergici aiutano a ridurre il grado di ipertrofia della parete ventricolare sinistra facilitando il lavoro del corpo, non causano la tachicardia, che si verifica spesso quando si utilizzano un numero di farmaci antipertensivi.

Oltre al vasodilatatore e all'effetto ipotensivo, alfa-AB per il miglior cambiamento degli indicatori del metabolismo dei grassi, contribuendo a ridurre il colesterolo totale e i trigliceridi, aumentando la concentrazione di frazioni di grassi antiaterogeni, pertanto, il loro scopo è possibile con obesità e dislipoproteinemia di varia origine.

Quando si usano α-bloccanti, cambia anche il metabolismo dei carboidrati. Le cellule diventano più sensibili all'insulina, quindi lo zucchero è meglio e più rapidamente assorbito da loro, che previene l'iperglicemia e normalizza la glicemia. Questo effetto è molto importante per i pazienti con diabete.

Uno speciale scopo degli alfa-bloccanti è la patologia urologica. Pertanto, i farmaci bloccanti α-adrenergici sono ampiamente utilizzati nell'iperplasia prostatica a causa della capacità di alleviare alcuni dei suoi sintomi (minzione notturna, svuotamento parziale della vescica, sensazione di bruciore nell'uretra).

I bloccanti adrenergici alfa-2 hanno un debole effetto sulle pareti vascolari e sul cuore, quindi non sono popolari in cardiologia, tuttavia, durante gli studi clinici è stato osservato un effetto vivido sulla sfera sessuale. Questo fatto è stato il motivo del loro appuntamento con la disfunzione sessuale negli uomini.

Le indicazioni per l'uso di alpha-AB sono:

  • Disturbi del flusso sanguigno periferico - malattia di Raynaud, acrocianosi, microangiopatia diabetica);
  • l'emicrania;
  • feocromocitoma;
  • Lesioni trofiche dei tessuti molli degli arti, in particolare aterosclerosi, congelamento, piaghe da decubito;
  • L'ipertensione;
  • Le conseguenze di ictus, attacchi ischemici transitori, demenza vascolare;
  • Insufficienza cardiaca cronica;
  • Adenoma prostatico;
  • Anestesia e chirurgia - per la prevenzione delle crisi ipertensive.

La prazosina e la doxazosina sono utilizzate attivamente nel trattamento dell'ipertensione, la tamsulosina e la terazosina sono efficaci nell'iperplasia prostatica. Pirroksan ha un effetto sedativo, migliora il sonno, allevia il prurito con dermatite allergica. Inoltre, a causa della capacità di inibire l'attività dell'apparato vestibolare, il pirroksan può essere prescritto per il mal di mare e l'aria. Nella pratica dell'abuso di droghe, è usato per ridurre le manifestazioni di sindrome da astinenza da morfina e ritiro di alcol.

Il nicergolin è utilizzato dai neurologi nel trattamento dell'encefalopatia dyscirculatory, dell'arteriosclerosi cerebrale, indicato per disturbi del flusso sanguigno cerebrale acuto e cronico, attacchi ischemici transitori e può essere prescritto per lesioni alla testa per prevenire attacchi di emicrania. Ha un eccellente effetto vasodilatatore, migliora la circolazione sanguigna negli arti e quindi è usato nella patologia del letto periferico (malattia di Raynaud, aterosclerosi, diabete, ecc.).

Beta-bloccanti

I beta-bloccanti (beta-AB), usati in medicina, sono diretti sia ad entrambi i tipi di beta-recettori (1,2), sia a beta-1. Il primo è chiamato non selettivo, il secondo selettivo. La beta-2-AB selettiva non viene utilizzata a scopo terapeutico, poiché non hanno effetti farmacologici significativi, il resto è ampiamente distribuito.

azione di base dei beta-bloccanti

I beta-bloccanti hanno una vasta gamma di effetti associati all'inattivazione dei recettori beta dei vasi sanguigni e del cuore. Alcuni di essi sono in grado non solo di bloccare, ma in parte anche di attivare molecole recettoriali, la cosiddetta attività simatomimetica interna. Questa proprietà è nota per i farmaci non selettivi, mentre i beta-1-bloccanti selettivi non ce l'hanno.

I beta-bloccanti sono ampiamente utilizzati nel trattamento di malattie del sistema cardiovascolare - ischemia miocardica, aritmie, ipertensione. Riducono la frequenza delle contrazioni del cuore, riducono la pressione sanguigna e forniscono un effetto anestetico per l'angina. La depressione della concentrazione dell'attenzione è associata alla depressione del sistema nervoso centrale da preparazioni separate, che è importante per i conducenti di trasporti e le persone impegnate in un intenso lavoro fisico e mentale. Allo stesso tempo, questo effetto può essere usato nei disturbi d'ansia.

Beta-bloccanti non selettivi

I mezzi di azione non selettiva contribuiscono alla riduzione delle contrazioni cardiache, riducono leggermente la resistenza periferica periferica, hanno un effetto ipotensivo. L'attività contrattile del miocardio diminuisce, quindi anche la quantità di ossigeno necessaria per il lavoro del cuore diminuisce e, quindi, aumenta la resistenza all'ipossia (per la malattia ischemica, per esempio).

Riducendo il tono vascolare, riducendo il rilascio di renina nel flusso sanguigno, si ottiene l'effetto ipotensivo di beta-AB nell'ipertensione. Hanno effetto antiipoxico e antitrombotico, riducono l'attività dei centri di eccitazione nel sistema di conduzione cardiaca, prevenendo le aritmie.

I beta-bloccanti tonificano la muscolatura liscia dei bronchi, dell'utero, del tratto gastrointestinale e allo stesso tempo rilassano lo sfintere della vescica.

Gli effetti influenzati consentono ai beta-bloccanti di ridurre la probabilità di infarto miocardico e morte improvvisa coronarica, secondo alcune fonti, della metà. I pazienti con ischemia del cuore durante il loro uso notano che gli attacchi di dolore diventano più rari, la resistenza agli aumenti di stress fisici e mentali. Nei pazienti ipertesi con beta-AB non selettiva, il rischio di disturbi circolatori acuti nel cervello e ischemia miocardica diminuisce.

La capacità di aumentare il tono del miometrio consente l'uso di farmaci di questo gruppo nella pratica ostetrica per la prevenzione e il trattamento del sanguinamento atonico durante il parto, la perdita di sangue durante le operazioni.

Beta-bloccanti selettivi

I beta-bloccanti selettivi agiscono principalmente sul cuore. La loro influenza si riduce a:

  1. Ridurre la frequenza cardiaca;
  2. Ridurre l'attività del nodo del seno, i percorsi e il miocardio, ottenendo così un effetto antiaritmico;
  3. Ridurre l'ossigeno necessario al miocardio - effetto antiipoxico;
  4. Pressione del sistema ridotta;
  5. Restrizione del centro di una necrosi ad un attacco cardiaco.

Con la nomina dei beta-bloccanti, il carico sul muscolo cardiaco e il volume di sangue che entra nell'aorta dal ventricolo sinistro al momento della sistole è ridotto. Nei pazienti che assumono farmaci selettivi, il rischio di tachicardia si riduce quando si cambia posizione dalla posizione sdraiata alla verticale.

L'effetto clinico dei beta bloccanti cardio-selettivi è di ridurre la frequenza e la gravità degli ictus, aumentare la resistenza allo stress fisico e psico-emotivo. Oltre a migliorare la qualità della vita, riducono la mortalità da malattie cardiache, la probabilità di ipoglicemia nel diabete, il broncospasmo negli asmatici.

L'elenco di beta-AB selettivo comprende molti elementi, tra cui atenololo, acebutololo, bisoprololo, metoprololo (egilok), nebivololo. I bloccanti non selettivi dell'attività adrenergica comprendono nadololo, pindololo (whisky), propranololo (anaprilina, obzidan), timololo (collirio).

Le indicazioni per la nomina dei beta-bloccanti prendono in considerazione:

  • Aumento della pressione sistemica e intraoculare (glaucoma);
  • tachicardia;
  • Cardiopatia ischemica (angina pectoris, infarto miocardico);
  • Prevenzione dell'emicrania;
  • Cardiomiopatia ipertrofica;
  • Feocromocitoma, tireotossicosi.

I beta-bloccanti sono un gruppo serio di farmaci che possono essere prescritti solo da un medico, ma in questo caso sono possibili reazioni avverse. I pazienti possono sperimentare mal di testa e vertigini, lamentano scarso sonno, debolezza, ridotto sfondo emotivo. Un effetto collaterale può essere l'ipotensione, una diminuzione della frequenza cardiaca o il suo disturbo, reazioni allergiche, mancanza di respiro.

I beta-bloccanti non selettivi nel numero di effetti indesiderati hanno il rischio di insufficienza cardiaca, deficit visivo, svenimento, segni di insufficienza respiratoria. Le gocce oculari possono causare irritazione della mucosa, sensazione di bruciore, lacrimazione, processi infiammatori nei tessuti dell'occhio. Tutti questi sintomi richiedono la consultazione con uno specialista.

Quando prescrive i beta-bloccanti, il medico terrà sempre in considerazione la presenza di controindicazioni, di cui ce ne sono di più nel caso di farmaci selettivi. È impossibile prescrivere agenti bloccanti di adrenorecettori a pazienti con patologia di conduzione nel cuore come blocchi, bradicardia, sono proibiti nello shock cardiogeno, ipersensibilità individuale a componenti di farmaci, insufficienza cardiaca scompensata acuta o cronica, asma bronchiale.

I beta-bloccanti selettivi non sono assegnati a donne in gravidanza e in allattamento, così come a pazienti con patologia del flusso sanguigno distale.

L'uso di alfa-beta-bloccanti

I preparati del gruppo di α, β-bloccanti contribuiscono a una diminuzione della pressione sistemica e intraoculare, migliorano gli indicatori del metabolismo dei grassi (riducono la concentrazione di colesterolo e suoi derivati, aumentano la proporzione di lipoproteine ​​anti-aterogene nel plasma sanguigno). Espansione dei vasi sanguigni, riduzione della pressione e carico sul miocardio, non influenzano il flusso sanguigno nei reni e la resistenza vascolare periferica totale.

I farmaci che agiscono su due tipi di recettori per l'adrenalina aumentano la contrattilità miocardica, a causa della quale il ventricolo sinistro getta completamente l'intero volume di sangue nell'aorta al momento della sua contrazione. Questo effetto è importante con l'aumento del cuore, espandendo le sue cavità, che è spesso il caso di insufficienza cardiaca, difetti cardiaci.

Quando prescritti a pazienti con insufficienza cardiaca, le sostanze bloccanti α, β-adrenergiche migliorano la funzione cardiaca, rendendo i pazienti più resistenti agli sforzi fisici ed emotivi, prevengono le tachicardie e gli ictus con dolore cardiaco diventano più rari.

Avendo un effetto positivo principalmente sul muscolo cardiaco, α, β-bloccanti riducono la mortalità e il rischio di complicanze nell'infarto miocardico acuto, cardiomiopatia dilatativa. Il motivo del loro appuntamento sono:

  1. Ipertensione, compresi, al momento della crisi;
  2. Insufficienza cardiaca congestizia - in combinazione con altri gruppi di farmaci secondo lo schema;
  3. Ischemia cronica del cuore sotto forma di angina stabile;
  4. Alcuni tipi di aritmia cardiaca;
  5. Aumento della pressione intraoculare - applicato localmente in gocce.

Durante il trattamento in questo gruppo, sono possibili effetti collaterali che riflettono l'effetto del farmaco su entrambi i tipi di recettori - sia alfa che beta:

  • Vertigini e mal di testa associati all'abbassamento della pressione sanguigna, possibili svenimenti;
  • Debolezza, sentirsi stanco;
  • Una diminuzione della frequenza delle contrazioni del cuore, un deterioramento della conduzione degli impulsi lungo il miocardio fino ai blocchi;
  • Stati depressi;
  • Cambiamenti nella conta ematica - una diminuzione di leucociti e piastrine, che è irto di sanguinamento;
  • Edema e aumento di peso;
  • Dispnea e broncospasmo;
  • Reazioni allergiche

Questo è un elenco incompleto di possibili effetti su cui il paziente può leggere tutte le informazioni contenute nelle istruzioni per l'uso di un determinato farmaco. Non fatevi prendere dal panico, trovando un elenco così impressionante di possibili reazioni avverse, perché la frequenza della loro comparsa è bassa e solitamente il trattamento è ben tollerato. Se ci sono controindicazioni a sostanze specifiche, il medico sarà in grado di scegliere un altro strumento con lo stesso meccanismo di azione, ma sicuro per il paziente.

Gli alfa-beta-bloccanti possono essere usati sotto forma di gocce per il trattamento dell'aumento della pressione intraoculare (glaucoma). La probabilità di un'azione sistemica è piccola, ma vale comunque la pena tenere conto di alcune possibili manifestazioni di trattamento: ipotensione e diminuzione della frequenza cardiaca, broncospasmo, mancanza di respiro, sensazione di battito cardiaco e debolezza, nausea e reazioni allergiche. Quando compaiono questi sintomi, è necessario andare urgentemente da un oftalmologo per correggere la terapia.

Come ogni altro gruppo di farmaci, i α, i β-bloccanti hanno controindicazioni per l'uso, che sono noti ai terapeuti, ai cardiologi e ad altri medici che li usano nella loro pratica.

Questi fondi non dovrebbero essere prescritti a pazienti con compromissione della conduzione degli impulsi nel cuore (blocco seno-atriale, blocco AV 2-3 gradi, bradicardia sinusale con una frequenza cardiaca inferiore a 50 al minuto), poiché aggravano ulteriormente la malattia. A causa dell'effetto della riduzione della pressione, questi farmaci non vengono utilizzati in ipotensione, con shock cardiogeno, insufficienza cardiaca scompensata.

Intolleranza individuale, allergie, grave danno al fegato, malattie con ostruzione bronchiale (asma, bronchite ostruttiva) sono anche un ostacolo all'uso di agenti di blocco-adreno.

Gli alfa-beta-bloccanti non sono assegnati alle donne incinte e alle donne che allattano a causa dei possibili effetti negativi sul feto e sul corpo del bambino.

L'elenco dei farmaci con effetti beta-adrenoblokiruyuschimi è molto ampio, essi accettano un gran numero di pazienti con malattie cardiovascolari in tutto il mondo. Con alta efficienza, sono generalmente ben tollerati, relativamente raramente danno reazioni avverse e possono essere prescritti per un lungo periodo di tempo.

Come ogni altro medicinale, un beta-bloccante non può essere usato da solo, senza controllo medico, anche se aiuta ad alleviare la pressione o ad eliminare la tachicardia da un parente stretto o vicino. Prima di utilizzare tali farmaci, è necessario un esame approfondito con l'istituzione di una diagnosi accurata al fine di eliminare il rischio di reazioni avverse e complicanze, nonché la consultazione con un terapeuta, cardiologo e oftalmologo.

Cos'è un alfa blocker?

  • Classificazione alfa bloccanti adrenergici
  • Trattamento di alfa bloccanti adrenergici in urologia
  • Trattamento di alfa bloccanti adrenergici in cardiologia
  • Elenco degli strumenti più popolari di questo gruppo
  • Controindicazioni ed effetti collaterali
  • Primo effetto dose

I bloccanti alfa-adrenergici sono inclusi nel gruppo di farmaci la cui azione è volta a rallentare gli impulsi nervosi che passano attraverso la sinapsi adrenergica. La loro azione è basata su un blocco temporaneo α1- e α2-recettori adrenergici.

I farmaci hanno trovato il loro uso in uno speciale sistema di trattamento dell'ipertensione arteriosa, avendo dimostrato di essere un mezzo abbastanza efficace. In urologia, i bloccanti alfa aiutano a migliorare la minzione, che è particolarmente importante per le malattie della prostata.

Classificazione alfa bloccanti adrenergici

A seconda dello spettro d'azione degli alfa-bloccanti sono divisi in due tipi. Quelli che sono in grado di bloccare esclusivamente α1-gli adrenorecettori sono chiamati selettivi. Α cadono sotto l'influenza di non selettivi1-adrenorecettori e a2-recettori adrenergici. Efficace come farmaco antipertensivo nel trattamento dell'adenoma prostatico.

I bloccanti non selettivi sono prescritti per la diagnosi di tumori benigni, nel trattamento delle emicranie, disturbi della circolazione periferica, circolazione cerebrale, sindrome da astinenza (abbuffata) e crisi ipertensiva. La loro azione ha un effetto breve, che esclude la possibilità di utilizzare farmaci antipertensivi come farmaci permanenti.

Trattamento di alfa bloccanti adrenergici in urologia

Gli urologi usano tradizionalmente solo cinque farmaci del gruppo di bloccanti alfa-adrenergici per prevenire la ritenzione urinaria acuta o per avere un effetto terapeutico nella prostatite cronica, nell'adenoma della prostata. Prima di tutto, l'attenzione di un urologo specializzato è diretta verso alfuzosina e tamsulosina a causa della loro capacità di bloccare gli adrenorecettori alfa della muscolatura liscia della vescica e della ghiandola prostatica, l'uretra è molte volte più efficace della muscolatura liscia dei vasi sanguigni. La proprietà consente ai farmaci di influenzare leggermente la pressione sanguigna.

In alcuni casi, è possibile assegnare terazosina e doxazosina utilizzate in cardiologia. La loro ricezione richiede cure speciali. La prima dose può causare svenimento ortostatico. È necessario seguire rigorosamente le istruzioni del medico curante e, in caso contrario, le istruzioni per l'uso allegate al pacchetto con il farmaco.

In casi estremamente rari, la prazosina può essere prescritta per ripristinare la minzione.

Trattamento di alfa bloccanti adrenergici in cardiologia

Cardiologia valuta questi farmaci per la possibilità di ridurre il rischio di aterosclerosi. La proprietà benefica è fornita da un cambiamento nel profilo lipidico e nel livello di colesterolo nel plasma sanguigno. I farmaci hanno la capacità di abbassare il livello della pressione sanguigna senza aumentare la frequenza cardiaca, mentre non influenzano la potenza o il livello di glucosio nel sangue. Anche tra i vantaggi e un numero limitato di effetti collaterali, il principale dei quali è la reazione alla prima dose. Per i pazienti con insufficienza cardiaca cronica, i bloccanti alfa-adrenergici possono essere prescritti in combinazione con beta-bloccanti adrenergici.

Sulla base di studi condotti da KIPPAG, è stato scoperto che l'assunzione di prazosina come principale farmaco nel corso antiipertensivo dà un risultato positivo nel 50% dei pazienti. Un risultato stabile può essere raggiunto nella maggior parte dei casi dopo sei mesi di trattamento. In alcuni - in un mese. Gli esperti notano una diminuzione dell'efficacia del farmaco al 5 ° giorno di somministrazione senza aumentare il dosaggio. Si noti che l'ammissione di bloccanti alfa-adrenergici in alcuni casi diventa la causa della ritenzione di liquidi nel corpo, in questo caso i diuretici sono prescritti in parallelo.

Elenco degli strumenti più popolari di questo gruppo

Diidroergotamina e diidroergotossina si trovano in una posizione migliore rispetto agli alcaloidi dell'ergot a causa di esperimenti riusciti a ridurre la tossicità. Permettono di ottenere una riduzione della pressione sanguigna inibendo il centro vasomotorio e bloccando gli adrenorecettori vascolari. La frequenza di ammissione è di 2-3 al giorno.

Se necessario, si consiglia l'assunzione di fentolamina, se necessario, per abbassare la pressione sanguigna, ripristinare l'apporto di sangue ai muscoli o alla pelle e rimuovere lo spasmo dei vasi periferici. L'alta efficacia è stata raggiunta in pazienti affetti da piaghe da decubito, ulcere trofiche degli arti, endarterite e malattia di Raynaud.

La fenolamina è prescritta per abbassare la pressione sanguigna, ripristinare l'apporto di sangue ai muscoli o alla pelle e alleviare lo spasmo dei vasi periferici. Il farmaco è ben consolidato quando assunto da pazienti con malattia di Raynaud, endarterite, piaghe da decubito, ulcere trofiche delle estremità. La frequenza di ammissione raggiunge 5 volte al giorno.

Tropaphena aiuta a ripristinare la circolazione sanguigna periferica e fermare una crisi ipertensiva. Dopo la sua introduzione per via intramuscolare, sottocutanea o endovenosa, la pressione arteriosa diminuisce, i vasi periferici si dilatano.

Per i pazienti con crisi ipertensive, stress mentale associato, mal di mare o sindrome di Meniere, gli esperti raccomandano di prendere pirroksana. Sotto la sua azione sono i recettori adrenergici periferici e centrali, il blocco che consente di ottenere un effetto sedativo pronunciato.

Nel trattamento dell'alcolismo, la malattia allergica e ipertensiva mostra alti risultati di butyroxan. Il farmaco è disponibile in due forme, che consente di prenderlo dentro o sotto forma di iniezioni. La frequenza di ammissione da 2 a 4 volte al giorno, a seconda del modulo selezionato.

Disturbi acuti o cronici nel sistema circolatorio del sangue del cervello e disturbi della circolazione periferica provocano la somministrazione di nicergolina. Il farmaco, essendo un derivato sintetico di alcaloidi della segale cornuta, ha un effetto miotropico sui vasi. Frequenza di ricezione 3 volte al giorno.

Tra i modi per trattare l'ipertensione, un risultato inaspettatamente vivido mostra prazosina cloridrato. Gli esperti raccomandano l'aggiunta di diuretici al corso di trattamento. L'azione del farmaco si basa sul blocco postsinaptico degli adrenorecettori in modo selettivo.

Controindicazioni ed effetti collaterali

L'elenco delle controindicazioni è guidato dalla presenza di marcata aterosclerosi delle arterie cerebrali e coronarie. I bloccanti alfa adrenergici non selettivi non devono essere assunti ad alta frequenza cardiaca, selettiva - con cautela. L'assunzione di farmaci da questo gruppo è pericolosa per le persone con stenosi aortica e pressione arteriosa sistolica inferiore a 80 mm Hg. Art.

Per alcuni dei farmaci del gruppo, la bradicardia, gravi danni ai reni o al fegato e la gravidanza o l'allattamento possono essere controindicati.

Tra i principali effetti collaterali è stata rilevata la possibilità di mal di testa, palpitazioni, tachicardia, eccessiva riduzione della pressione sanguigna. La ritenzione di liquidi nel corpo può portare a gonfiore. L'espansione dei vasi sanguigni porta a gonfiore della membrana mucosa, con conseguente sensazione di costante congestione nasale. Prendendo pirroxan o butyroxan può abbassare la conduttività del cuore. Sotto l'influenza del prazosin, la minzione può diventare più frequente. Un sovradosaggio di diidroergotamina causa dolore muscolare, raffreddamento della pelle, sviluppo di cancrena secca.

Primo effetto dose

Sotto l'azione di bloccanti alfa-adrenergici, la pressione sanguigna diminuisce nella direzione verticale. La sensazione è come cercare di alzarsi bruscamente dopo una lunga permanenza in posizione orizzontale. Debolezza, incapacità di concentrazione e, in alcuni casi, svenimento. Questa condizione è caratterizzata da ipotensione ortostatica, ipotensione posturale o collasso ortostatico. Come risultato dell'assunzione del farmaco per la prima volta, è possibile ipotensione ortostatica. Lo svenimento di per sé non è pericoloso, ma il paziente può essere gravemente ferito in caso di caduta. Le persone che assumono diuretici o seguono una dieta a basso contenuto di sale sono a rischio.

Come profilassi per svenimento ortostatico dopo la prima assunzione di alfa bloccanti, si raccomanda di interrompere l'assunzione di diuretici in anticipo.

Il volume della prima dose deve essere minimo e dovrebbe essere assunto in posizione orizzontale. Gli esperti raccomandano familiarità con il farmaco effettuato prima di coricarsi. Aumentare il dosaggio del necessario dovrebbe essere effettuato gradualmente per diversi giorni. Se, dopo la reazione alla prima dose, il farmaco ha dovuto essere annullato, quindi quando assunto di nuovo (non prima di una settimana dopo), la stessa dose non è stata osservata.

Alfa bloccanti

L'adrenolisi è un gruppo di sostanze chimiche che influiscono su alcuni recettori adrenergici. A seconda di quali adrenorecettori influenzano queste sostanze, sono divisi in beta e alfa bloccanti adrenergici. I preparati basati su di essi sono prescritti nella lotta contro varie patologie del cuore, il sistema vascolare, i disturbi circolatori e per normalizzare la pressione.

Preparati Alfa-bloccanti

Esistono due gruppi principali di farmaci.

Sostanze che inibiscono l'attività degli adenorecettori postsinaptici, determinando un'espansione del lume dei vasi sanguigni e un calo della pressione, nonché un eccessivo rilascio di noradrenalina.

Il principale rappresentante del primo gruppo è la fenolamina, il cui effetto è quello di aumentare i vasi periferici. Con l'introduzione della sostanza per via endovenosa, l'effetto viene raggiunto entro quindici minuti.

In medicina, la medicina è usata molto raramente ora, ma può essere prescritta per:

  • piaghe da decubito o congelamento;
  • diagnosi di feocromocitoma;
  • crisi ipertensiva;
  • shock emorragico;
  • La malattia di Raynaud.

Altri membri di questo gruppo sono:

Alfa 1 bloccanti selettivi

Le sostanze sono caratterizzate da una maggiore attività e durata. Hanno un effetto positivo sul livello di colesterolo nel sangue, riducendo così il rischio di aterosclerosi. Inoltre, le sostanze non influenzano il contenuto di zucchero, non aumentano la pressione e hanno un numero limitato di effetti collaterali.

Gli alfa-bloccanti selettivi includono il seguente elenco di farmaci:

In termini di efficacia, questi farmaci sono molto più avanti di Phentolamine. Il loro effetto principale è di ridurre la pressione riducendo l'inibizione del tono vascolare. Le proprietà iniziano a essere visualizzate già dopo circa un'ora dall'ingestione.

Indicazioni per l'uso di alfa-bloccanti

Considera gli effetti terapeutici dei singoli gruppi di farmaci:

  1. Nelle patologie del sistema circolatorio periferico (malattia di Raynaud), nel trattamento delle ferite e delle piaghe da decubito non cicatrizzanti, nonché nella lotta contro il feocromocitoma, vengono prescritte fentolamina e Tropafen.
  2. Le fasi iniziali di sviluppo dell'adenoma prostatico sono trattate con Prozazin, che migliora il flusso di urina.
  3. Gli alfa 1-bloccanti sono più comuni nell'ipertensione. Espandono i vasi (dal più piccolo al più grande), ottenendo così una diminuzione della pressione. Una diminuzione della pressione porta a un calo significativo del carico sul miocardio, che rende questi farmaci efficaci nell'infarto del miocardio.
  4. Per la terapia prolungata con Prazonin e Doxazin.
  5. Le proprietà antispasmodiche sono dotate di fentolamina e prazonina.
  6. Per l'emicrania e le forme acute e congestive di insufficienza circolatoria si usa diidroergotamina.

Controindicazioni Alfa-bloccanti

Non è consentito somministrare medicinali a persone con le seguenti deviazioni:

  • bradicardia;
  • aterosclerosi pronunciata;
  • palpitazioni cardiache;
  • malattia renale;
  • propensione alla reazione ortostatica caratteristica degli anziani con diabete;
  • malattia ischemica senza assunzione parallela di beta-bloccanti;
  • patologia della circolazione cerebrale.

La controindicazione relativa è la gravidanza.

Gli effetti indesiderati appaiono come:

  • eccessiva caduta di pressione;
  • il verificarsi di gonfiore;
  • mal di testa;
  • malfunzionamenti della frequenza cardiaca;
  • tachicardia;
  • dilatazione dei vasi sanguigni;
  • gonfiore delle mucose;
  • nausea;
  • insonnia;
  • dolori muscolari.

Bloccanti adrenergici - che cos'è?

Nel trattamento delle malattie del cuore e dei vasi sanguigni svolgono un ruolo importante bloccanti. Si tratta di farmaci che inibiscono il lavoro dei recettori adrenergici, che aiuta a prevenire il restringimento delle pareti venose, a ridurre l'ipertensione e a normalizzare il ritmo cardiaco.

Per il trattamento del cuore e delle malattie vascolari si usano i bloccanti adrenergici.

Cosa sono i adrenoblockers?

I bloccanti adrenergici (adrenolisi) sono un gruppo di farmaci che influenzano gli impulsi adrenergici nelle pareti vascolari e nei tessuti cardiaci che reagiscono all'adrenalina e alla noradrenalina. Il loro meccanismo d'azione è che bloccano questi stessi recettori adrenergici, grazie ai quali si ottiene l'effetto terapeutico necessario per le patologie cardiache:

  • la pressione diminuisce;
  • allarga il lume nei vasi;
  • diminuisce la glicemia;

Classificazione farmaci adrenolitikov

I recettori situati nei vasi e i muscoli lisci del cuore sono divisi in alfa-1, alfa-2 e beta-1, beta-2.

A seconda di quali impulsi adrenergici bloccare, ci sono 3 gruppi principali di adrenolisi:

  • alfa bloccanti;
  • beta-bloccanti;
  • beta-bloccanti alfa.

Ogni gruppo inibisce solo le manifestazioni che si presentano come risultato del lavoro di specifici recettori (beta, alfa o alfa-beta contemporaneamente).

Recettori alfa adrenergici bloccanti

Gli alfa bloccanti possono essere di 3 tipi:

  • farmaci che bloccano i recettori alfa-1;
  • farmaci che influenzano gli impulsi alfa-2;
  • farmaci combinati che bloccano gli impulsi alfa-1,2.

Il gruppo principale di alfa-bloccanti

Farmacologia di farmaci di gruppo (principalmente alfa-1 bloccanti) - un aumento del lume nelle vene, arterie e capillari.

Ciò consente:

  • ridurre la resistenza delle pareti vascolari;
  • ridurre la pressione;
  • minimizzare il peso sul cuore e facilitare il suo lavoro;
  • ridurre il grado di ispessimento delle pareti del ventricolo sinistro;
  • normalizzare adiposo;
  • stabilizzare il metabolismo dei carboidrati (aumento della sensibilità all'insulina, zucchero normale nel plasma).

Tabella "Elenco dei migliori bloccanti adrenergici alfa"

periodo di gestazione e tempo di allattamento al seno;

disturbi gravi nel fegato;

gravi difetti cardiaci (stenosi aortica)

disagio toracico a sinistra;

mancanza di respiro, mancanza di respiro;

l'aspetto del gonfiore delle braccia e delle gambe;

riduzione della pressione a valori critici

irritabilità, aumento dell'attività e irritabilità;

problemi con la minzione (riducendo la quantità di liquido espulso e la frequenza di sollecitazione)

Disturbi del flusso sanguigno periferico (microangiopatia diabetica, acrocianosi)

Processi patologici nei tessuti molli delle braccia e delle gambe (processi ulcerativi dovuti a necrosi cellulare, a seguito di tromboflebite, aterosclerosi avanzata

aumentare la quantità di sudore;

costante sensazione di freddezza alle gambe e alle braccia;

condizione febbrile (aumento della temperatura);

Tra i bloccanti alfa-adrenergici della nuova generazione, Tamsulosin ha un'alta efficienza. È usato per la prostatite, poiché riduce il tono dei tessuti molli della ghiandola prostatica, normalizza il flusso di urina e riduce i sintomi spiacevoli nelle lesioni benigne della prostata.

Il farmaco è ben tollerato dal corpo, ma possono esserci effetti collaterali:

  • vomito, diarrea;
  • capogiri, emicrania;
  • palpitazioni cardiache, dolore toracico;
  • eruzione allergica, naso che cola.
La tamsulosina non è raccomandata per l'uso con intolleranza individuale ai componenti del farmaco, a pressione ridotta, così come nel caso di gravi malattie dei reni e del fegato.

Beta-bloccanti

La farmacologia dei farmaci del gruppo dei beta-bloccanti è che essi interferiscono con la stimolazione degli impulsi di adrenalina beta1 o beta1.2. Tale effetto inibisce l'aumento delle contrazioni del cuore e inibisce un grande sangue cresciuto, e inoltre non consente una forte espansione del lume dei bronchi.

Tutti i beta adrenobloker sono divisi in 2 sottogruppi - selettivi (antagonisti del recettore beta-1 cardioselettivo) e non selettivi (bloccando l'adrenalina in due direzioni contemporaneamente - impulsi beta-1 e beta-2).

Il meccanismo d'azione dei beta-bloccanti

L'uso di farmaci cardio-selettivi nel trattamento delle patologie cardiache consente di ottenere il seguente effetto terapeutico:

  • battito cardiaco ridotto (riduce al minimo il rischio di tachicardia);
  • diminuisce il carico sul cuore;
  • la frequenza degli attacchi di angina è ridotta, i sintomi spiacevoli della malattia sono attenuati;
  • aumenta la stabilità del sistema cardiaco allo stress emotivo, mentale e fisico.

Assunzione di beta-bloccanti aiuta a normalizzare le condizioni generali di un paziente affetto da disturbi cardiaci, nonché a ridurre il rischio di ipoglicemia nei diabetici, prevenire broncospasmo acuto negli asmatici.

I bloccanti adrenergici non selettivi riducono la resistenza vascolare totale del flusso sanguigno periferico e influenzano il tono delle pareti, il che contribuisce a:

  • diminuzione della frequenza cardiaca;
  • normalizzazione della pressione (con ipertensione);
  • una diminuzione dell'attività contrattile del miocardio e un aumento della resistenza all'ipossia;
  • prevenire le aritmie riducendo l'eccitabilità nel sistema di conduzione cardiaca;
  • evitare la compromissione acuta della circolazione del sangue nel cervello.

Classificazione dei bloccanti adrenergici e loro effetto sul corpo maschile

Oggi i bloccanti sono ampiamente utilizzati in vari campi della farmacologia e della medicina. Le farmacie vendono una varietà di linee di farmaci basate su queste sostanze. Tuttavia, per la tua sicurezza è importante conoscere il loro meccanismo di azione, classificazione ed effetti collaterali.

Cosa sono gli adrenorecettori

Il corpo è un meccanismo ben coordinato. La connessione tra il cervello e gli organi periferici, i tessuti è fornita da segnali speciali. La trasmissione di tali segnali è basata su speciali recettori. Quando un recettore si lega al suo ligando (una sostanza che riconosce questo particolare recettore), fornisce un'ulteriore trasmissione del segnale, durante la quale si verifica l'attivazione di specifici enzimi.

Un esempio di tale coppia (recettore-ligando) è catecolamina adrenorecettori. Questi ultimi includono adrenalina, norepinefrina, dopamina (il loro precursore). Esistono diversi tipi di adrenorecettori, ognuno dei quali innesca la propria cascata di segnalazione, come risultato di quali riorganizzazioni fondamentali si verificano nel nostro corpo.

Gli adrenorecettori alfa includono adrenorecettori alfa1 e alfa2:

  1. L'adrenorecettore Alpha1 si trova nelle arteriole, fornisce il loro spasmo, aumenta la pressione, riduce la permeabilità dei vasi sanguigni.
  2. L'adrenorecettore alfa 2 abbassa la pressione sanguigna.

Gli adrenorecettori beta includono beta1, beta2, beta3 adrenorecettori:

  1. L'adrenorecettore Beta1 aumenta la frequenza cardiaca (sia la frequenza che la forza), aumenta la pressione arteriosa.
  2. L'adrenorecettore Beta2 aumenta la quantità di glucosio che entra nel sangue.
  3. L'adrenorecettore Beta3 si trova nel tessuto adiposo. Quando attivato, fornisce la produzione di energia e una maggiore produzione di calore.

Alfa1 e beta1 adrenorecettori legano la norepinefrina. I recettori Alpha2 e beta2 legano sia la norepinefrina che l'adrenalina (l'adrenalina beta2 è meglio catturata dagli adrenorecettori).

Meccanismi di effetti farmaceutici sugli adrenorecettori

Esistono due gruppi di farmaci fondamentalmente diversi:

  • stimolanti (sono adrenomimetici, agonisti);
  • bloccanti (antagonisti, adrenoliti, adrenobloker).

L'azione di alfa 1 adrenomimetica si basa sulla stimolazione dei recettori adrenergici, a seguito della quale si verificano cambiamenti nel corpo.

Elenco dei farmaci:

L'azione di adrenolisi si basa sull'inibizione degli adrenorecettori. In questo caso, gli adrenorecettori innescano cambiamenti diametralmente opposti.

Elenco dei farmaci:

Pertanto, l'adrenolisi e i mimetici adrenergici sono sostanze antagoniste.

Classificazione bloccante adrenergica

Sistematica di adrenoliti è respinta dal tipo di adrenorecettore che questo inibitore inibisce. Di conseguenza, assegnare:

  1. Bloccanti alfa, che includono bloccanti alfa1 e bloccanti alfa2.
  2. Beta adrenoblokator, che includono beta1 bloccanti e beta2 bloccanti adrenergici.

I bloccanti adrenergici possono inibire uno o più recettori. Ad esempio, la sostanza pindodol blocca gli adrenorecettori beta1 e beta2 - tali adrenoblocker sono chiamati non selettivi; La sostanza Esmolod agisce solo sull'adrenorecettore beta-1 - un tal tipo di adrenolisi è detto selettivo.

Un certo numero di beta-bloccanti (acetobutololo, oxprenololo e altri) hanno un effetto stimolante sui recettori beta-adrenergici, sono spesso prescritti a persone con bradicardia.

Questa capacità è chiamata attività sympatomic interna (ICA). Quindi, un'altra classificazione dei farmaci - con l'ICA, senza l'ICA. Questa terminologia viene utilizzata principalmente dai medici.

I meccanismi di azione dei bloccanti adrenergici

L'azione chiave dei bloccanti alfa-adrenergici è la loro capacità di interagire con i recettori adrenergici del cuore e dei vasi sanguigni, "spegnerli".

I bloccanti adrenergici si legano ai recettori invece dei ligandi (adrenalina e norepinefrina), a causa di questa interazione competitiva, provocano un effetto completamente opposto:

  • diminuisce il diametro del lume dei vasi sanguigni;
  • aumenta la pressione sanguigna;
  • più glucosio entra nel sangue.

Ad oggi, ci sono vari farmaci a base di adrenoblakator alfa, che hanno entrambe le proprietà farmacologiche comuni per questa linea di farmaci e molto specifici.

Ovviamente, diversi gruppi di bloccanti hanno effetti diversi sul corpo. Ci sono anche diversi meccanismi per il loro lavoro.

Gli alfa-bloccanti contro i recettori alpha1 e alfa2 sono principalmente usati come vasodilatatori. L'aumento del lume dei vasi sanguigni porta a un migliore apporto di sangue all'organo (di solito i farmaci di questo gruppo sono progettati per aiutare i reni e l'intestino), la pressione è normalizzata. La quantità di sangue venoso nella vena cava superiore e inferiore diminuisce (questo indicatore è chiamato ritorno venoso), che riduce il carico sul cuore.

I preparati di bloccanti alfa-adrenergici sono diventati ampiamente usati per il trattamento di pazienti sedentari e di pazienti con obesità. I bloccanti alfa impediscono lo sviluppo del battito cardiaco riflesso.

Ecco alcuni effetti chiave:

  • scarico del muscolo cardiaco;
  • normalizzazione della circolazione sanguigna;
  • riduzione della mancanza di respiro;
  • assorbimento accelerato di insulina;
  • la pressione diminuisce nella circolazione polmonare.

I beta bloccanti non selettivi sono progettati principalmente per combattere la malattia coronarica. Questi farmaci riducono la probabilità di infarto del miocardio. La capacità di ridurre la quantità di renina nel sangue dovuta all'uso di alfa-adenoblokatorov con ipertensione.

I beta bloccanti selettivi supportano il lavoro del muscolo cardiaco:

  1. Normalizza la frequenza cardiaca.
  2. Promuovere l'azione antiaritmica.
  3. Hanno un effetto antiipoxico.
  4. Isolare l'area della necrosi con un attacco di cuore.

I beta-bloccanti sono spesso prescritti a soggetti con sovraccarico fisico e mentale.

Indicazioni per l'uso di alfa-bloccanti

Esistono numerosi sintomi e patologie di base in cui al paziente vengono prescritti alfa-bloccanti:

  1. Con la malattia di Raynaud (gli spasmi si verificano nella punta delle dita, nel tempo, le dita diventano gonfie e cianiche, le ulcere possono svilupparsi).
  2. Con mal di testa acuto e emicranie.
  3. Quando un tumore ormonalmente attivo si verifica nei reni (nelle cellule cromaffini).
  4. Per il trattamento dell'ipertensione.
  5. Quando si diagnostica l'ipertensione arteriosa.

Ci sono anche una serie di malattie il cui trattamento è basato su bloccanti adrenergici.

Aree chiave in cui vengono utilizzati i bloccanti adrenergici: urologia e cardiologia.

Bloccanti adrenergici in cardiologia

Fai attenzione! Concetti spesso confusi: ipertensione e ipertensione. L'ipertensione è una malattia che diventa spesso cronica. Nell'ipertensione, viene diagnosticato un aumento della pressione sanguigna (pressione arteriosa), tono generale. L'aumento della pressione sanguigna è - ipertensione. Pertanto, l'ipertensione è un sintomo della malattia, ad esempio l'ipertensione. Con uno stato ipertensivo costante, una persona aumenta il rischio di ictus, infarto.

L'uso di adenoblocker alfa nell'ipertensione è da tempo entrato nella pratica medica. Per il trattamento dell'ipertensione arteriosa si usa terazosin - alfa1 bloccante adrenergico. È il bloccante selettivo che viene utilizzato, poiché sotto la sua influenza la frequenza cardiaca aumenta in misura minore.

L'elemento principale dell'azione antipertensiva degli alfa-bloccanti è un blocco degli impulsi nervosi vasocostrittori. A causa di ciò, il lume nei vasi sanguigni aumenta e la pressione sanguigna è normalizzata.

È importante! Con la terapia antipertensiva, ricorda che l'ipertensione ha le sue insidie ​​nel trattamento: in presenza di bloccanti alfa-adrenergici, la pressione sanguigna diminuisce in modo non uniforme. L'effetto ipotonico prevale in posizione eretta, pertanto, con un cambiamento di postura, il paziente può perdere conoscenza.

I bloccanti adrenergici sono anche usati nella crisi ipertensiva e nella cardiopatia ipertensiva. Tuttavia, in questo caso, hanno un effetto concomitante. È richiesta una visita medica.

È importante! Alcuni alfa-bloccanti non sopportano l'ipertensione, poiché agiscono principalmente su piccoli vasi sanguigni (quindi, sono più spesso usati per curare le malattie della circolazione cerebrale e periferica). Effetto antiipertensivo più caratteristico dei beta-bloccanti.

Bloccanti adrenergici in urologia

Gli adrenoliti sono utilizzati attivamente nel trattamento della patologia urologica più comune - la prostatite.

L'uso di bloccanti adrenergici nella prostatite è dovuto alla loro capacità di bloccare gli adrenorecettori alfa nei muscoli lisci della ghiandola prostatica e della vescica. Farmaci come la tamsulosina e l'alfuzosina sono usati per trattare la prostatite cronica e l'adenoma prostatico.

L'azione dei bloccanti non si limita a una lotta contro la prostatite. I preparati stabilizzano il flusso di urina, grazie al quale i prodotti metabolici e i batteri patogeni vengono rimossi dal corpo. Per ottenere il pieno effetto del farmaco è necessario un corso di due settimane.

Controindicazioni

Esistono numerose controindicazioni all'uso dei bloccanti adrenergici. Prima di tutto, il paziente ha una predisposizione individuale a questi farmaci. Con blocco del seno o sindrome del nodo sinusale.

In presenza di malattie polmonari (asma bronchiale, broncopneumopatia ostruttiva), è controindicato anche il trattamento con bloccanti adrenergici. Nelle gravi malattie del fegato, ulcere, diabete di tipo I.

Questo gruppo di farmaci è anche controindicato nelle donne durante la gravidanza e durante l'allattamento.

I bloccanti possono causare una serie di effetti collaterali comuni:

  • nausea;
  • svenimento;
  • problemi con la sedia;
  • vertigini;
  • ipertensione (quando si cambia posizione).

I seguenti effetti collaterali (di carattere individuale) sono caratteristici del bloccante adrenergico alfa-1:

  • diminuzione della pressione sanguigna;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • offuscamento della vista;
  • gonfiore degli arti;
  • la sete;
  • erezione dolorosa o, al contrario, diminuzione dell'eccitazione e desiderio sessuale;
  • dolore alla schiena e nella zona del petto.

I bloccanti dei recettori Alpha-2 determinano:

  • l'emergere di ansia;
  • ridurre la frequenza della minzione.

I bloccanti del recettore alfa1 e alfa2 causano inoltre:

  • iperreattività che porta all'insonnia;
  • dolore agli arti inferiori e al cuore;
  • scarso appetito.

Per Saperne Di Più I Vasi