Come viene eseguito un test delle piastrine nel sangue e quali sono i suoi risultati?

Quando vediamo un medico, nella maggior parte dei casi riceviamo un rinvio per un esame del sangue. Sulla base dei risultati della ricerca, il medico fa alcune conclusioni, fa una diagnosi preliminare e prescrive metodi diagnostici aggiuntivi per confermarlo. Per una persona senza educazione medica, indicatori come il livello di globuli rossi, leucociti, piastrine, hanno un significato molto vago, e i numeri stessi non dicono nulla. Nell'articolo parleremo di cosa mostrano le piastrine nel test del sangue e quale ruolo giocano nel corpo umano.

Come sono le piastrine nelle analisi e quali sono le loro funzioni?

Le piastrine sono componenti (a forma di) elementi del sangue, responsabili del processo di coagulazione. Esteriormente, assomigliano a piatti ovali o rotondi rossi con una superficie liscia. Le piastrine maturano nel midollo osseo. Ci vogliono circa otto giorni. Approssimativamente la stessa durata e il periodo della loro redditività.

La conta piastrinica in un esame del sangue (PLT) è considerata normale se varia tra 150-400x10 9 cellule / l, cioè 150-400 mila in un millilitro. Alcuni laboratori utilizzano un coefficiente diverso per la visualizzazione dei risultati: migliaia / μl (x10 3 cellule / μl).

Le funzioni emostatiche delle piastrine sono fornite a causa della loro capacità di aderire tra loro (processo di aggregazione) e prevenire il sanguinamento, che è il loro compito principale. Ma questa proprietà fisiologica delle piastrine non sempre funziona a beneficio della persona, poiché se ci sono dei guasti che si verificano nel corpo, si possono formare coaguli di sangue. Inoltre, l'alto contenuto di queste cellule può contribuire allo sviluppo di tubercolosi, reumatismi, colite ulcerosa e altre malattie.

Altre proprietà delle piastrine includono l'adesione (adesione alla superficie) e l'adsorbimento (deposizione) sulla superficie.

Esami del sangue per studiare la funzione piastrinica e il livello

L'analisi del sangue è il primo passo verso una corretta diagnosi. Dopo tutto, il quadro generale dello stato del corpo si riflette sulla forma con i risultati degli studi di laboratorio, che sono la base per l'identificazione della patologia.

Un esame del sangue viene eseguito in due versioni: clinica (generale) e biochimica.

Emocromo completo per piastrine

Un esame del sangue comporta la misurazione di caratteristiche come il livello di emoglobina, conta dei globuli bianchi, globuli rossi, CP (indicatore di colore), ESR. Anche nei risultati dello studio è indicata la quantità media di piastrine. Sulla base di questi dati, è possibile capire come funziona l'organismo nel suo complesso e se ci sono delle deviazioni nel suo lavoro. È nominato, di regola, quando va dal dottore con qualsiasi reclamo per la diagnosi primaria:

  • qualsiasi processo infiammatorio che si verifica nel corpo;
  • malattie ematopoietiche e del sangue;
  • guasti nel sistema immunitario umano;
  • la presenza di reazioni allergiche;
  • problemi nel sistema di coagulazione del sangue.

Un test piastrinico viene effettuato anche per le donne incinte, le persone che soffrono di vene varicose, malattie cardiovascolari, patologie epatiche e malattie autoimmuni.

L'emocromo completo è conveniente perché non richiede una preparazione speciale. Si raccomanda, ovviamente, che la procedura avvenga al mattino e a stomaco vuoto dopo una dieta precedentemente osservata (rinunciando a cibi grassi e fritti, soda, altre bevande zuccherate, alcol, fumo e aspirina al giorno). In tali condizioni, gli indicatori clinici saranno più affidabili. Ma durante il trattamento iniziale, il paziente non sempre riesce a soddisfare questi requisiti, e quindi nella fase iniziale dell'esame il dottore otterrà risultati sufficientemente ottenuti senza rispettare quanto sopra.

Il prelievo di sangue viene effettuato da un tecnico di laboratorio, il materiale viene prelevato da un dito, ma recentemente molti laboratori hanno praticato il prelievo di sangue per l'analisi da una vena (dipende dai metodi e dagli strumenti con cui opera l'istituzione medica). Il biomateriale da una vena è considerato preferibile.

Per eseguire un emocromo completo non è necessario al mattino e a stomaco vuoto. Restrizioni così severe non sono necessarie, lo studio può essere svolto in qualsiasi momento, è sufficiente evitare di fronte a lui un intenso stress fisico ed emotivo e mangiare cibo nutriente. Il porridge e l'acqua di quaresima 1-2 ore prima dello studio non influenzeranno significativamente il risultato. Ma alcuni prodotti (alcol, cibi grassi, succo di frutta, caffè e tè con zucchero) dovrebbero essere abbandonati pochi giorni prima dell'analisi, così come prendere il sole, fisioterapia e farmaci.

Analisi biochimiche

Questa analisi contiene informazioni più dettagliate e un elenco dettagliato di indicatori, poiché per la sua attuazione è necessario un maggior volume di sangue e solo il sangue venoso. Con esso, puoi determinare:

  • la presenza di processi infiammatori;
  • vari indicatori relativi allo stato del sangue;
  • lo stato del metabolismo del sale marino e l'equilibrio ormonale;
  • il numero di oligoelementi essenziali (eccesso o carenza), ecc.

In generale, l'analisi biochimica è in grado di visualizzare il lavoro della maggior parte degli organi e dello stadio di sviluppo di una malattia. Elenchiamo alcuni indicatori di analisi biochimica:

  • proteine ​​(globuline, albumina, proteine ​​totali);
  • carboidrati (glucosio);
  • enzimi del sangue (amilasi, amilasi pancreatica, ALT, AST, fosfatasi alcalina);
  • pigmenti (bilirubina);
  • oligoelementi (potassio, magnesio, sodio, calcio, ferro, cloro, fosforo);
  • metabolismo dell'azoto (acido urico, urea, creatinina), ecc.

La preparazione per l'analisi biochimica è pianificata e più approfondita, poiché richiede una rigorosa osservanza della dieta (rifiuto di cibi fritti, grassi, speziati, salati, caffè, tè, bevande gassate, alcol, droghe). È inoltre richiesto un periodo di tempo sufficiente tra la cena e l'analisi (si consiglia di spostare la cena del giorno precedente a una data precedente).

Il prelievo di sangue viene effettuato solo da una vena in un laboratorio specializzato, il volume minimo richiesto è 5 ml.

Esami del sangue per la coagulazione (aggregazione piastrinica)

Studio Lee-White. Questo metodo determina il tempo in cui si verifica la formazione di un coagulo di sangue (dal momento della raccolta del sangue al suo aspetto). Allungando l'intervallo di tempo, la coagulazione minaccia un'eccessiva perdita di sangue.
Questo indicatore è molto importante per le donne in gravidanza, quindi passano questa analisi due volte. Il coagulogramma è raccomandato anche per i pazienti con malattia epatica, il rischio di trombosi, affetti da vene varicose e certamente - prima e dopo vari interventi chirurgici.
È consigliabile condurre un'analisi al mattino a stomaco vuoto (o 8 ore dopo un pasto), avendo precedentemente rifiutato di bere bevande forti e alcoliche. La tecnica di conduzione è che circa un millilitro di sangue viene prelevato dalla vena del paziente in due tubi (normali e in silicone), mantenuti a 37ºC, dopodiché viene registrato il tempo dal momento in cui prende il sangue al momento del suo piegamento. Normalmente, l'intervallo di tempo dovrebbe essere 5-7 minuti in una provetta normale, e in una provetta di silicone, dovrebbe essere 20-25 minuti. Inoltre, viene preso in considerazione anche l'indice come l'indice di contatto (il rapporto tra una volta e l'altra), che ha anche i suoi limiti normativi (1,7-3,0 cu).

Analisi di Sukharev. Le indicazioni per la conduzione sono le stesse condizioni e malattie citate sopra, la preparazione per il prelievo di sangue è la stessa, le differenze sono solo nelle specifiche della conduzione. Per l'analisi usando questa tecnica, il sangue viene prelevato da un dito e un tubo speciale, il capillare di Panchenkov, funge da contenitore per il recinto. La prima goccia di sangue viene rimossa con un batuffolo di cotone, quindi il capillare viene riempito fino a un livello di 25-30 mm. Quindi, ogni 30 secondi (viene applicato un cronometro), il tecnico cambia la posizione del tubo da un lato all'altro (è posizionato orizzontalmente). Nel processo, vi è un ispessimento graduale del sangue fino a quando non diventa completamente immobile. L'inizio del processo dovrebbe avvenire entro 30-120 secondi, il completamento - entro 3-5 minuti.

La coagulazione ridotta (più tempo) può indicare anemia (di diversi tipi), gravidanza, disfunzione piastrinica, sovradosaggio con farmaci che fluidificano il sangue.

L'aumento della coagulazione (tempo più breve) indica spesso uno squilibrio ormonale, aterosclerosi, malattie infettive, ecc.

Cosa mostrano le piastrine nelle analisi del sangue: risultati di decodifica

Cosa significano le piastrine in un esame del sangue? Parliamo del loro contenuto normativo e delle conseguenze delle deviazioni dalla norma. Il risultato di analisi di laboratorio può mostrare la velocità, l'aumento o la diminuzione dei livelli di piastrine nel sangue. Ciascuno di questi stati ha la sua origine, che deve essere identificata dal medico.

Tassi piastrinici nel sangue

Gli indicatori di normalità per bambini e adulti differiscono l'uno dall'altro, così come gli indicatori per uomini e donne. Inoltre, un test delle piastrine durante la gravidanza avrà anche risultati diversi. Considera i limiti della norma per diversi sessi e categorie di età:

Aumento del contenuto

Se l'indice supera 400x10 9 cellule / l, allora questo indica trombocitosi. Le cause possono essere di diversa eziologia: recenti interventi chirurgici, rimozione della milza, processi infiammatori che si verificano nel corpo (reumatismi, tubercolosi, ascesso, ecc.), Anemia di diversa origine, oncologia o grave esaurimento fisico.

Contenuto ridotto

Se l'indice è inferiore a 150x10 9 cellule / l, allora dovremmo parlare di trombocitopenia. Le cause sono congenite (ci sono un certo numero di sindromi, come Fanconi, Wiskott-Aldrich, ecc.), Così come acquisite. A causa di caratteristiche fisiologiche, il livello di formazione delle piastrine può diminuire, la loro morte prematura può verificarsi, a causa della quale la loro concentrazione sarà insufficiente. Altri motivi per abbassare la conta piastrinica nel sangue comprendono malattie autoimmuni, varie anemia, DIC, tumori del midollo osseo e metastasi, insufficienza cardiaca congestizia, malattie di origine infettiva (toxoplasmosi, malaria, ecc.), Trombosi della vena renale, farmaci, che colpisce la coagulazione del sangue, la porpora trombocitopenica autoimmune idiopatica e altre malattie.

Le piastrine come componenti del sangue svolgono un ruolo importante nel lavoro coordinato del corpo. Sia l'aumento che la diminuzione della loro concentrazione nel sangue hanno conseguenze negative per noi. Cosa si può fare per eliminare la causa? Se non viene rilevata alcuna malattia e il livello delle piastrine non è ancora normale, è necessario riconsiderare lo stile di vita e la dieta. Soddisfarlo con una quantità sufficiente di vitamine e microelementi, non mangiare cibi grassi e disidratati, osservare la frequenza dei pasti, bere quanto più liquido possibile (soprattutto durante la trombocitosi) e condurre uno stile di vita sano (non sovraccaricare).

Dove posso donare il sangue per l'analisi piastrinica?

Un'analisi della conta piastrinica nel sangue può essere eseguita in qualsiasi laboratorio, poiché questo indicatore è incluso nell'analisi del sangue clinica generale. Resta solo da determinare il comodo per ogni posizione persona della clinica, la sua reputazione al fine di ottenere consigli degli esperti esperti. Tuttavia, la domanda e la disponibilità di un esame del sangue ha il suo lato opposto. Le code e la necessità di eseguire l'analisi in un tempo strettamente specificato creano un certo disagio durante una visita alla clinica di stato.

I laboratori privati ​​che forniscono questo servizio hanno un'atmosfera più amichevole per il paziente. Ma oltre alla comodità di passare una procedura medica, si dovrebbe tener conto del livello di professionalità del personale e della precisione della ricerca condotta dalla clinica. Per non giocare alla lotteria con la tua salute, vale la pena scegliere un laboratorio che dimostra la qualità stabile del lavoro da diversi anni.

Tutti i requisiti necessari sono soddisfatti, ad esempio, dal laboratorio indipendente "INVITRO", che ha una vasta geografia di presenza sia nella capitale che in tutta la Russia. Utilizza le attrezzature più recenti, personale cordiale e qualificato. Tutti i test sono disponibili a prezzi accessibili. In qualsiasi regione tu sia, contattaci: è garantita una diagnostica confortevole e di alta qualità!

Emocromo per piastrine e coagulazione

Coagulogram - che tipo di analisi, come preparare, dove prendere, decodifica risultati in adulti, bambini, donne incinte

Un coagulogramma è uno studio complesso e dettagliato volto a determinare i principali fattori ematici che caratterizzano la sua capacità di coagulazione. La coagulazione del sangue è una delle funzioni di base che assicurano il normale funzionamento del corpo e la deviazione dai parametri normali di diversi parametri minaccia o aumenta il sanguinamento o una rapida coagulazione del sangue in grumi stretti. Valutando esaurientemente i dati del coagulogramma, un medico competente effettuerà una diagnosi nel tempo e prescriverà un trattamento, prevenendo lo sviluppo di ictus, infarto, patologie renali-epatiche e complicanze pericolose durante la gravidanza.

Coagulogram - che cos'è questo esame del sangue

Un coagulogramma è uno speciale esame del sangue di laboratorio che monitora il funzionamento dell'emostasi, un complesso biosistema volto a preservare il flusso sanguigno, mantenendo i processi di arresto del sanguinamento, sciogliendo densamente i coaguli densi (coaguli di sangue).

Diversamente, l'analisi che investiga il lavoro di un hemostasis è chiamata un hemostasiogram.

Per mantenere le funzioni di base, il sangue deve essere:

  • abbastanza liquido da trasportare ossigeno e sostanze nutritive attraverso i vasi verso i tessuti e gli organi, rimuovere i prodotti di decomposizione e le tossine, mantenere il sistema immunitario e la termoregolazione;
  • avere un certo grado di viscosità per chiudere gli spazi vuoti in grandi e piccoli vasi quando feriti.

Se la coagulazione del sangue si riduce a valori critici, in caso di sanguinamento, questo porta a una massiccia perdita di sangue e alla morte del corpo.

Densità eccessiva e aumento della coagulazione (ipercoagulazione), al contrario, porta alla formazione di coaguli di sangue che possono bloccare i vasi più importanti (polmonari, coronarici, cerebrali) e portare a tromboembolia, infarto e ictus.

L'analisi dell'emostasiogramma è di grande importanza, poiché un sistema di emostasi correttamente funzionante previene sia la perdita di sangue potenzialmente letale che la formazione spontanea di trombi e il blocco del letto vascolare con coaguli di sangue.

Campionamento del sangue da una vena su un coagulogramma

Lo studio è considerato difficile, poiché per comprendere il lavoro del sistema di coagulazione del sangue, il medico deve essere in grado di valutare separatamente ciascun parametro e analizzare tutti gli indicatori insieme.

Un coagulogramma contiene un gran numero di parametri, ognuno dei quali riflette una funzione specifica dell'emostasi.

Esistono due tipi di emostasiogrammi:

  • semplice (di base, approssimativo, di screening, standard);
  • esteso (ampliato).

Lo studio di riferimento identifica o esclude il fatto di una violazione nel funzionamento del sistema di coagulazione del sangue. L'analisi aiuta a orientare in quale legame viene determinata la deviazione dalla norma, e quindi - se compare un sospetto sullo sviluppo della malattia, viene nominata un'analisi estesa.

Il coagulogramma standard comprende: protrombina in% Kvik o PTI, INR, fibrinogeno, APTTV, TV. L'analisi dettagliata prevede uno studio approfondito, durante il quale non solo viene determinato il fatto di cambiamenti qualitativi, ma anche di indicatori quantitativi.

Un'analisi completa del coagulogramma viene effettuata tenendo conto dei numerosi fattori di coagulazione, la deviazione di ognuno dei quali dai valori normali porta a seri problemi. Senza questo, lo studio è considerato indicativo.

Oltre agli indicatori del coagulogramma di base, l'emostasiogramma espanso include TV - Tempo di trombina, Antitrombina III, D-dimero. Oltre a questi, vengono eseguiti diversi tipi di coallogrammi standard, compresi alcuni indicatori necessari per valutare l'emostasi in condizioni note (prima dell'intervento chirurgico, durante la gravidanza, terapia anticoagulante).

A chi e in quali circostanze può essere nominato

Un emostasiogramma è assegnato a un paziente nei seguenti studi diagnostici, malattie, condizioni:

  • idea generale del funzionamento del sistema emostatico;
  • deviazioni dalla normale coagulazione del sangue;
  • operazioni programmate e di emergenza (per evitare il rischio di massicce perdite di sangue o, al contrario, trombosi attiva);
  • disturbi vascolari agli arti inferiori (trombosi venosa profonda, vene varicose), organi pelvici, intestino, embolia polmonare;
  • patologie emorragiche (emofilia, febbre emorragica, trombocitopatia, trombocitopenia, malattia di von Willebrand, epistassi frequenti, emorragie sottocutanee);
  • ictus, fibrillazione atriale, infarto, malattia coronarica;
  • gravidanza, parto, taglio cesareo;
  • tossicosi grave;
  • sospetto di DIC (coagulazione intravascolare disseminata);
  • diagnosi delle cause dell'aborto;
  • controllo del trattamento con anticoagulanti, fluidificanti del sangue (Warfarin, Dabigatran, Trental, Eparina, Clexan, Fraxiparin, farmaci a base di aspirina);
  • assumere qualsiasi pillola anticoncezionale (analisi 1 volta in 3 mesi), perché le sostanze che fanno parte dei contraccettivi orali possono causare trombosi acuta nelle giovani donne, portando spesso a condizioni gravi;
  • malattia epatica cronica, compresa la cirrosi; valutazione della funzione della sintesi di complessi proteici - fattori di coagulazione del sangue;
  • patologie sistemiche autoimmuni (lupus eritematoso, artrite reumatoide, sclerodermia);
  • assunzione di ormoni, steroidi anabolizzanti;
  • irudoterapia (trattamento con le sanguisughe) per prevenire le emorragie (sanguinamento, emorragia sottocutanea).

Come prepararsi per l'analisi

Il costo di un'analisi errata della coagulazione è un'emorragia potenzialmente letale o una sovrapposizione di vasi sanguigni con coaguli di sangue con alterazioni dell'erogazione di sangue a organi importanti.

Affinché lo studio sia credibile, sono necessarie misure elementari, che comprendono le seguenti regole di preparazione:

  • i bambini fino a 12 mesi di età non si nutrono nell'intervallo da 30 a 40 minuti prima della raccolta del sangue;
  • i bambini di 1-5 anni non devono essere nutriti nel raggio di 2-3 ore prima dello studio;
  • adulti e giovani pazienti di età superiore a 5 anni che smettono di mangiare 12 ore prima dell'analisi;
  • eliminare lo stress fisico e lo stress psicologico 30 minuti prima della donazione di sangue;
  • eliminare il fumo di tabacco 30 minuti prima dello studio;
  • Avvisare il medico sull'assunzione di anticoagulanti.

Dove posso donare il sangue per la coagulazione. Fascia di prezzo media

L'emostasiogramma viene eseguito da medici di laboratorio qualificati nella clinica, centro medico, laboratori, che hanno l'attrezzatura necessaria, i reagenti.

Il costo dell'esame è determinato dal tipo di coagulogramma (di base o espanso), dal numero di parametri da determinare e da 350 a 3000 rubli. I pazienti in attesa della nascita di un bambino si sottopongono a uno studio gratuito se hanno una politica OMS, poiché lo studio è classificato come obbligatorio durante la gravidanza.

Come è l'analisi

Sangue per emostasi prelevato da una vena. Il sito di prelievo del sangue viene disinfettato con un antisettico e perfora la pelle usando una siringa o un sistema di aspirazione. Non è consentito il trauma alla vena e ai tessuti circostanti per evitare risultati inattendibili a causa della possibile infiltrazione di frammenti di tromboplastina da tessuti danneggiati nel biomateriale per l'esame.

Su un coagulogramma, il sangue viene raccolto da una vena.

Con lo stesso scopo, 2 tubi sono riempiti di sangue, l'ultimo dei quali viene inviato per l'analisi.

Quanto tempo ci vuole: per quanto tempo aspettare i risultati

I risultati del coagulogramma vengono generalmente ottenuti dopo 1-2 giorni. Il termine di prontezza dell'analisi è collegato al volume dei fattori determinati, al carico di lavoro del laboratorio, alle specifiche del servizio di corriere.

Indicatori e standard di analisi negli adulti e nei bambini

Considerando che il processo emostatico viene valutato in diversi sistemi di unità e in diversi metodi, gli indici del coagulogramma nei diversi laboratori possono differire.

Non è pratico e nemmeno pericoloso analizzare un coagulogramma da solo, poiché lo specialista prende in considerazione una serie di fattori sconosciuti al paziente e la loro combinazione al momento di decifrare gli indicatori. A volte piccole deviazioni di alcuni indicatori sono pericolose e allo stesso tempo le deviazioni di altre non possono indicare una malattia grave.

Valutando i parametri ottenuti nell'emostasiogramma, il medico è in grado di determinare la causa delle deviazioni dai valori normali e capire se si sono verificati a causa di una patologia nel sistema di coagulazione o come risultato di altre malattie che mostrano indicatori simili nel coagulogramma, cioè di condurre una diagnosi differenziale.

L'analisi viene eseguita in laboratorio

Il tempo di tromboplastina parziale parziale (parziale) attivo è uno dei parametri più importanti dell'emostasi (altre abbreviazioni APTT, ART). Indica il tempo necessario per la formazione di un coagulo di sangue dopo l'introduzione di alcuni reagenti nel plasma sanguigno. I valori di questo indicatore sono direttamente correlati alle variazioni di altri indicatori dell'emostasiogramma.

Possibile patologia in caso di deviazione di APTT

Livello del fibrinogeno (Fib)

Il fibrinogeno (fattore I) è una proteina speciale prodotta dalle cellule epatiche. Nel sito di rottura dei vasi sanguigni, si trasforma in filamenti di fibrina insolubile, che stabilizzano la massa del trombo, che ostruisce la nave, e rimane fissa fino a quando il danno non è guarito.

Condizioni e malattie probabili quando i livelli di fibrinogeno cambiano

Protrombina (fattore F II)

Si riferisce ai fattori di base della coagulabilità ed è una frazione inattiva della proteina, che sotto l'azione della vitamina K viene trasformata in trombina attiva, che partecipa anche alla formazione di un coagulo che arresta il sanguinamento.

Se c'è una deviazione dei fattori I - II dalla norma, essa minaccia lo sviluppo di entrambe le emorragie e la trombosi spontanea senza la presenza di danni e con la formazione di coaguli patologici che possono staccarsi dalla parete della vena o dell'arteria e bloccare il flusso sanguigno.

Per comprendere i cambiamenti nei processi di emostasi, determinati dalla concentrazione di protrombina, utilizzare i test di coagulazione:

  • PTI (indice di protrombina). Questo è un rapporto percentuale tra il tempo individuale necessario per un paziente per coagulare il sangue a un tasso di coagulazione temporaneo del plasma di controllo. Il valore normale di 97 è il 107%. La bassa frequenza indica un'eccessiva fluidità del sangue, malattie del fegato, carenza di vitamina K, assunzione diuretica, anticoagulanti. Lo spostamento patologico in grande stile (spesso - con l'uso di pillole anticoncezionali) indica un pericoloso ispessimento del sangue e la minaccia di coaguli di sangue.
  • ON (rapporto protrombina) - l'indicatore inverso del parametro PTI;
  • INR (atteggiamento normalizzato internazionale). Mostra la velocità di formazione di un coagulo di sangue in percentuale. Un caso tipico che richiede una valutazione INR è il paziente che riceve Warfarin, Warfarex, Finilin, Sinkumar.
  • Tempo PTV o protrombina (PT, PV, RECOMBIPL-PT). Determina l'intervallo (in secondi) richiesto dalla protrombina per trasformarsi in trombina attiva.

Possibili patologie in caso di deviazione da PTV

Protrombina in% Kviku

Questo è uno dei modi più significativi e sensibili per determinare la protrombina, se confrontato con il profilo di PTI e PTV. Il tasso di Kvik si ottiene quando si ottiene il confronto percentuale dell'attività dei fattori di coagulazione del plasma del paziente con la norma stabilita.

Tempo di coagulazione Lee-White

Il parametro riflette la velocità di adesione delle piastrine in un coagulo, indicando una maggiore attività dell'emostasi e il rischio di trombosi (con una frequenza ridotta), o una maggiore probabilità di sanguinamento, se il tempo è aumentato.

Tempo di trombina (TT, TV)

L'indicatore esprime il tasso di conversione del fibrinogeno in fibre di fibrina, fissando un coagulo di piastrine nel sito di lesione.

Possibili condizioni anomale con deviazioni della TV dalla norma

Indicatori di enzimi di coagulazione

Riflette il livello di attività degli enzimi II, V, VII, VIII, IX, X, XI, XII, i cui valori non sono correlati a cause fisiologiche e la deviazione dalla norma indica sempre lo sviluppo di patologie.

Tempo e tempo di ricalcificazione del plasma attivato (GRP e AVR, rispettivamente)

Entrambi gli studi determinano l'attività complessiva dell'emostasi e il tasso di formazione di un coagulo di fibrina e differiscono solo per il modo in cui viene eseguita l'analisi.

Con l'AVR ridotto, GRP, c'è il rischio di trombosi. Livelli elevati segnalano la minaccia di sanguinamento già con lesioni lievi dovute a ustioni, shock, trombocitopenia (ridotta conta piastrinica) e terapia con anticoagulanti.

Il complesso proteico, il cui livello è determinato in patologie autoimmuni, poiché normalmente non vi è alcun enzima lupus nel sangue. La sua rilevazione nel sangue indica un alto rischio di sindrome antifosfolipidica (APS), che può causare insufficienza fetoplacentare nella gravidanza pretermine.

D-dimero

Gli elementi proteici della fibrina che rimangono dopo la distruzione dei coaguli di sangue. Il loro numero aumentato indica una formazione troppo intensa di coaguli di sangue e la possibilità di tali condizioni come: infezioni e infiammazioni, insufficienza renale-epatica, infarto, trombosi, sepsi, ematomi di grandi dimensioni, tumori maligni.

A volte si osserva un aumento dei dimeri dopo le operazioni, nella vecchiaia, sullo sfondo dell'uso del plasminogeno.

Fibrin-Monomeric Complexes (SFMK) solubile

L'aumentata concentrazione di questi composti proteici molecolari (prodotti di transizione tra fibrinogeno e fibrina) avverte di possibili trombosi.

piastrine

Le cellule base che supportano i processi emostatici normalmente costituiscono 150000-400000 μl. Con una diminuzione del numero diagnosticato con trombocitopenia.

Proteina C

Proteina capace di ridurre l'attività dei processi di coagulazione, prevenendo la formazione di grossi grumi.

Antitrombina III

La proteina, che è un anticoagulante fisiologico che è costantemente presente nel plasma e più attivamente (75-80%) inibisce l'attività della trombina, prevenendo eccessivi coaguli di sangue e formazione di trombi.

Patologie probabili in caso di deviazioni di antitrombina 3 dalla norma

Proteina S

Proteine, senza le quali né l'antitrombina né la proteina C possono funzionare.Il livello può solo diminuire, che è determinato dalla carenza congenita della proteina S, malattie del fegato, assunzione di Warfarin e altri anticoagulanti. norme di analisi negli adulti e nei bambini

Valori normali dei parametri dell'emostasiogramma

La maggior parte dei parametri dell'emostasi sono solo leggermente diversi per adulti e giovani pazienti. Una differenza notevole è caratteristica per i bambini dopo il parto a 2 mesi di vita.

Tabella degli indicatori normali del coagulogramma

Quando si analizza un coagulogramma, si deve tenere conto che i valori di riferimento, i metodi e le unità di misura nei singoli laboratori possono differire.

Coagulogram durante la gravidanza

Durante il periodo di attesa del bambino, il corpo sperimenta alti carichi e cambiamenti significativi nell'emostasi, che è determinata dallo sviluppo della circolazione uteroplacentare in una donna incinta.

Durante questo periodo, il corpo cerca di proteggersi con il possibile sviluppo di distacco della placenta, sanguinamento uterino, formazione di coaguli di sangue intravascolari. Il coagulogramma aiuta a identificare tempestivamente il rischio di aborto, sanguinamento, effetti negativi sulla funzione del cervello e di altri organi del feto.

Nella preeclampsia grave si può sviluppare una complicanza potenzialmente letale: DIC, che si manifesta dapprima nel verificarsi di numerosi piccoli coaguli di sangue, alterato flusso sanguigno tra madre e feto, e quindi in un malfunzionamento dei meccanismi di coagulazione del sangue (acoagulazione). Tale condizione patologica allo stadio 1 porta all'insufficienza placentare, all'ipossia fetale, ad un'alta probabilità di blocco delle arterie di organi importanti, e successivamente al rischio di emorragia massiva e morte della donna incinta e del feto.

Pertanto, una donna in attesa di un bambino una volta al trimestre (e più spesso con complicazioni) deve avere un emostasiogramma.

Emostasi in donne in gravidanza

È importante! Tutte le norme indicate sono approssimative, non unificate. La decodifica del coagulogramma competente può essere eseguita solo da un ostetrico-ginecologo. È severamente sconsigliato utilizzare le informazioni da Internet e i consigli dei forum su Internet.

Interpretazione dell'emostasiogramma durante la gravidanza

Normalmente, nei primi tre mesi, i parametri di coagulazione del sangue possono essere ridotti, ma alla fine della gravidanza, al contrario, aumentano, come avviene per la preparazione alla perdita di sangue durante il parto.

Probabili condizioni anormali con deviazione dell'emostasi dalla norma

Se, nell'emostasiogramma, 1 o 2 indicatori hanno valori anormali, ciò non significa che il paziente sia immediatamente minacciato da una grave complicazione. Di norma, questo indica solo un adattamento dei meccanismi dell'emostasi, che sta funzionando nella modalità attualmente richiesta per una donna incinta.

Le patologie realmente minacciose si riflettono in un coagulogramma con una deviazione significativa dalla norma di un insieme di indicatori

Emostasiogramma corretto e tempestivo - la chiave per il successo del trattamento delle malattie acquisite e congenite nello stadio di sviluppo e nelle fasi iniziali, la prevenzione del sanguinamento o, al contrario, una formazione anormale di coaguli di sangue. L'analisi della coagulabilità del sangue nelle donne portatrici di un bambino consentirà al medico di prevenire l'interruzione della placenta, il sottosviluppo fetale dovuto a trombosi vascolare, aborto, sviluppo di preeclampsia, DIC, sanguinamento e morte pericolosi. Ma a causa della complessità dello studio, è inaccettabile trarre conclusioni indipendenti sulla presenza o l'assenza di patologie. Solo uno specialista qualificato è in grado di condurre un'analisi accurata e fare una previsione corretta.

Un esame del sangue per piastrine: che cos'è, perché e come donare correttamente

contenuto
  • 1. Norma piastrinica
  • 2. Deviazioni dalla norma
  • 3. Come normalizzare gli indicatori

Le piastrine per il conteggio del sangue sono uno degli studi diagnostici prescritti nel processo di determinazione della patologia. Se il contenuto di questi componenti è più alto o più basso del normale, allora la malattia si sviluppa nel corpo. Le piastrine svolgono funzioni essenziali. Queste cellule forniscono la rigenerazione dei tessuti e aiutano a ridurre la sensibilità del corpo ai batteri. La determinazione del loro numero è inclusa nell'analisi del sangue generale standard. Questa procedura consente di identificare quante e quali cellule sono contenute nel plasma sanguigno. Esistono altri tipi di ricerca sulle piastrine.

Norma piastrinica

Un test piastrinico è una procedura standard che viene data a quasi tutti i pazienti. Con l'aiuto della ricerca è possibile rivelare la presenza di deviazioni dai valori consentiti.

Il sangue venoso viene solitamente utilizzato per determinare l'indice. Un paziente deve donare sangue per piastrine al mattino a stomaco vuoto. Questa condizione deve essere osservata, in quanto mangiare cibo può influenzare il risultato.

Un tale studio diagnostico è necessario se è necessario identificare la presenza di patologie:

  • cuore e vasi sanguigni;
  • organi del sistema urinario;
  • tratto gastrointestinale;
  • organi del sistema respiratorio.

Tale analisi dovrebbe essere presa in caso di sospette neoplasie maligne, disordini immunologici, anomalie nel sistema endocrino e molti altri problemi.

Il sangue per piastrine può anche essere donato per la profilassi al fine di individuare i processi patologici nel tempo.

Quali dovrebbero essere gli indicatori normali dipende da molti fattori, principalmente prendere in considerazione l'età del paziente:

  1. Nei bambini fino a un anno il conteggio delle piastrine non deve essere inferiore a 160 e non superiore a 320 unità.
  2. Da uno a quattro anni, sono ammessi valori da 150 a 400.
  3. Da cinque anni all'adolescenza, la concentrazione di queste cellule dovrebbe essere compresa tra 150 e 450.
  4. Per uomini e donne adulti, da 200 a 400 unità sono considerate normali.

La donazione di sangue sulle piastrine è una delle misure diagnostiche più accurate e informative. Nel processo di decifrazione del risultato, il medico deve tenere conto delle caratteristiche individuali del paziente, nonché della presenza di eventuali condizioni patologiche.

Deviazioni dalla norma

Se un esame del sangue per piastrine o plt ha mostrato un aumento, allora questa condizione viene diagnosticata come trombocitosi. Tale condizione può essere una malattia indipendente o può derivare da altri processi patologici.

Per causare un aumento del contenuto di questi elementi del sangue può:

  • malattia genetica del sangue;
  • la meningite;
  • l'epatite;
  • sovraccarico emotivo;
  • processi infiammatori nel corpo;
  • carenza di ferro;
  • uso a lungo termine di farmaci glucocorticoidi.

Tale deviazione viene osservata anche dopo che la milza è stata rimossa.

Nelle donne durante la gravidanza può anche aumentare il peso. Questo accade se la donna incinta è preoccupata per la toxemia grave.

Tali violazioni rappresentano un grave pericolo per la salute umana: il sangue si infittisce, si formano coaguli di sangue che interrompono il processo di circolazione del sangue. Questo porta allo sviluppo di infarti, ictus, malattie coronariche e altre complicanze.

Solo gli anticoagulanti possono eliminare questo problema. Questi farmaci riducono il sangue.

Un calo plt è chiamato trombocitopenia. Questo problema è molto pericoloso, dal momento che il sangue diventa più sottile e aumenta il rischio di sanguinamento, sia esterno che interno.

Una diminuzione della conta piastrinica può essere osservata con i seguenti disturbi:

  • con il virus dell'immunodeficienza umana;
  • con epatite;
  • in caso di tumore del sangue;
  • per disturbi del midollo osseo.

E anche un tale problema si sviluppa a causa del decorso della chemioterapia, a causa dell'abuso di bevande alcoliche e narcotici.

Una diminuzione di plt può verificarsi anche in condizioni che comportano la distruzione di queste cellule. Questo può verificarsi nelle malattie autoimmuni, dopo un intervento chirurgico del miocardio, durante la gravidanza, a seguito dell'uso di alcuni farmaci.

Sia un aumento che una riduzione della conta piastrinica indicano gravi problemi con il corpo. Pertanto è necessario condurre ulteriori ricerche.

Come normalizzare gli indicatori

Se il test plt ha mostrato una deviazione dalla norma, allora è necessario scoprire la causa di questa condizione. Possono prescrivere piastrine complete per il conteggio del sangue.

Con un risultato ridotto, viene prescritta una terapia appropriata.

In caso di una caduta degli indicatori a un livello critico, una persona viene ricoverata in ospedale e, sotto controllo medico, viene determinata, il che ha portato alla distruzione delle piastrine.

Le principali opzioni per l'eliminazione dell'elevazione piastrinica sono:

  • anticoagulanti. Aiutano a ridurre la coagulazione del sangue;
  • agenti immunomodulatori. Impediscono l'aggregazione piastrinica;
  • in alcuni casi, può prescrivere farmaci anti-infiammatori.

Per ottenere risultati accurati, è necessario superare correttamente la procedura di raccolta dei materiali. Come fare il test può dire uno specialista.

Di solito è necessario seguire questi consigli:

  1. Non mangiare cibo per otto ore prima della procedura.
  2. Smetti di bere alcolici e sigarette qualche giorno prima del test.
  3. Quando si usano farmaci che possono influenzare la coagulazione del sangue, il loro uso deve essere abbandonato.
  4. Si consiglia di evitare qualsiasi stress fisico ed emotivo.
  5. Mezz'ora prima di mettere il biomateriale necessario per rilassarsi e calmarsi.

Una persona che ha effettuato un'analisi può ottenere risultati lo stesso giorno.

Puoi superare questo test in qualsiasi clinica a Mosca e in altre città. Puoi anche contattare una struttura medica privata o un laboratorio indipendente.

È consigliabile sottoporsi a questa procedura, non solo se ci sono sintomi, ma anche per la prevenzione. Ciò consentirà il tempo per determinare la malattia, perché alcune condizioni patologiche possono essere asintomatiche.

Come donare il sangue per le piastrine?

Come prendere il sangue sulle piastrine

La determinazione del numero di piastrine è inclusa nell'analisi del sangue standard ed è necessaria per valutare le prestazioni del sistema di coagulazione.

Questo studio è necessariamente eseguito in pazienti che si sono rivolti a un medico con un disturbo emorragico.

Per gestirlo, è necessario sapere come donare il sangue per le piastrine, che cos'è e quali sono i risultati dell'analisi in generale.

Cosa sono le piastrine?

Le piastrine sono cellule del sangue responsabili della sua coagulazione. In realtà, queste non sono nemmeno cellule, ma frammenti di grandi megacariociti, che si trovano nel midollo osseo.

Essendo nel nuoto libero, le piastrine non svolgono la loro funzione principale, ma in qualsiasi momento sono pronte ad entrare nel processo di coagulazione del sangue.

Quando la parete della nave è danneggiata o infiammata, le piastrine vengono attivate e inviate direttamente ad essa.

Sono attaccati al guscio interno della nave e si attaccano l'un l'altro formando un grumo sciolto - un trombo bianco.

Poi altre cellule del sangue, oltre alla fibrina, una speciale proteina del plasma, "siediti su di essa". Di conseguenza, il trombo diventa forte e copre in modo affidabile il difetto nella parete vascolare.

Come prepararsi per la consegna delle piastrine?

Di solito un esame del sangue per piastrine viene effettuato in una clinica o in un laboratorio privato.

Per prepararsi e ottenere risultati affidabili, è necessario seguire due semplici consigli:

  1. Alla vigilia del giorno dell'analisi non si possono mangiare cibi molto grassi e bere alcolici.
  2. L'analisi è data a stomaco vuoto. Al mattino puoi bere solo un bicchiere d'acqua.

È estremamente importante non mangiare nulla dalla mattina del giorno del test, altrimenti il ​​cibo stimolerà il tratto gastrointestinale, il sangue scorrerà verso gli organi addominali e i risultati dello studio saranno inaffidabili.

Come prendere il sangue per le piastrine?

In precedenza, per l'analisi, un dito è stato perforato con uno speciale lancetta e il sangue è stato prelevato con una lunga pipetta. Questa è una procedura molto dolorosa, motivo per cui molti pazienti hanno posticipato la visita alla sala operatoria per un lungo periodo di tempo.

Spesso, anche dopo una profonda puntura, il sangue non scorreva e l'infermiera le premeva il dito con tutta la sua forza, il che causava ulteriore dolore.

Oggi, il sangue per l'analisi è principalmente prelevato da una vena situata nella fossa cubitale.

Questa procedura è praticamente indolore: solo al momento dell'inserimento dell'ago il paziente può sentire una leggera iniezione.

A volte, a causa delle caratteristiche specifiche della struttura delle vene, l'ago può entrare erroneamente, ma l'unica cosa che minaccia il paziente in questo caso non è un livido molto bello, che scomparirà da solo in pochi giorni.

A lui si è risolto più velocemente, è possibile più volte al giorno spalmare la pelle di questa zona con unguento eparinico.

Alcuni pazienti, per lo più femmine esili, possono avere capogiri e debolezza dopo aver preso il sangue per l'analisi, a volte si verificano svenimenti. Pertanto, dopo aver donato il sangue, dovresti sederti per almeno 10-15 minuti.

È consigliabile mangiare qualcosa di dolce, come una barretta di cioccolato, che dovresti portare con te in anticipo.

Come capire i risultati dell'analisi?

In un adulto, il contenuto normale di piastrine nel sangue è 180-320 mila in 1 microlitro. Durante le mestruazioni, il limite inferiore della norma può scendere a 80 mila / microlitro, e durante la gravidanza - a 100 mila / microlitro.

I livelli piastrinici normali indicano che le fasi iniziali del processo di coagulazione del sangue funzionano normalmente.

Una diminuzione dei livelli piastrinici si osserva nelle seguenti malattie e condizioni:

  1. Porpora trombocitopenica idiopatica (malattia di Verlgof). Si sviluppa più spesso durante l'infanzia e l'adolescenza. È caratterizzato dalla comparsa di lividi sul corpo e da un leggero sanguinamento delle mucose. Porpora trombocitopenica può anche svilupparsi negli adulti. Leggi anche su cosa è la porpora trombocitopenica.
  2. Farmaci, che è accompagnato da una diminuzione dei livelli piastrinici, compresa la chemioterapia. Sollevare le piastrine dopo la chemioterapia
  3. Malattie oncologiche
  4. Emoblastosi o neoplasie maligne del sistema sanguigno, compresa la leucemia (le cellule tumorali "ostruiscono" il midollo osseo e i megacariociti, i precursori delle piastrine, semplicemente non hanno nessun posto dove stare).
  5. Grave anemia
  6. Malattie del fegato (il fegato secerne trombopoietina - una sostanza che stimola la formazione di piastrine).
  7. Insufficienza cardiaca cronica.
  8. La sindrome da ipersplenismo è una manifestazione della funzione patologicamente aumentata della milza.

Un aumento dei livelli piastrinici è osservato nelle seguenti malattie e condizioni:

  1. Intenso sforzo fisico (dovuto alla ridistribuzione del sangue e al suo rilascio dal deposito).
  2. Grave perdita di sangue, soprattutto diversi giorni dopo.
  3. Trombosi e tromboembolia.
  4. Hemoblastosis, in cui vi è una maggiore riproduzione dei tumori megacariociti.
  5. Processi infiammatori, comprese le malattie sistemiche del tessuto connettivo.

Importante: l'interpretazione dei risultati dell'analisi sulle piastrine viene effettuata dal medico curante sulla base di uno studio completo di altri parametri del sangue, del coagulogramma e dell'analisi biochimica.

Il conteggio delle piastrine è possibile utilizzando diversi metodi, uno dei quali è il conteggio delle piastrine secondo Fonio.

Requisiti per i donatori di piastrine

Come donare il sangue per le piastrine

Chiunque abbia più di 18 anni può diventare donatore di sangue (effetti di rilascio delle piastrine). Tuttavia, deve soddisfare i seguenti requisiti:

  • Il donatore non dovrebbe soffrire di malattie croniche.
  • Dovrebbe avere normali parametri di coagulazione del sangue.
  • Al momento della donazione di sangue donatore non dovrebbe essere malato di malattie infettive e infiammatorie.
  • I test per l'epatite virale e l'infezione da HIV dovrebbero essere negativi.

La massa piastrinica è costituita da sangue donato, che spesso diventa l'ultima speranza per i pazienti affetti da emorragia massiva e pericolosa per la vita.

Conta piastrinica del sangue :: che cos'è, trascrizione, risultati, valore, recensioni

Cos'è questa analisi?

Un esame del sangue per piastrine o un coagulogramma è un'analisi della coagulazione del sangue (emostasi) effettuata durante la gravidanza, le vene varicose, prima dell'intervento chirurgico e dopo l'intervento chirurgico, nelle malattie del fegato e malattie autoimmuni.

Indicazioni per l'analisi

Un esame del sangue per piastrine rivela un disturbo emorragico, cioè una diminuzione o un aumento. L'aumento della coagulazione del sangue può portare a malattie come infarto, ictus o trombosi.

L'aumento della coagulazione del sangue è la norma durante la gravidanza. Si consiglia di eseguire un esame del sangue per piastrine nella pianificazione familiare, perché la predisposizione di una donna ad aumentare la coagulazione del sangue può influenzare la salute del nascituro. Quando si forma un coagulo di sangue nei vasi della placenta, possono verificarsi aborto spontaneo o parto prematuro, il bambino può nascere con gravi disturbi cerebrali.

Analisi risultati / tasso / decodifica

COAGULOGRAM SANGUE - TABELLA DI INDICATORI NORMALI PER ADULTI E BAMBINI

Gli indicatori principali di un coagulogramma sono una tabella di standard:

Nei bambini, le cifre sono leggermente diverse. In particolare, per i neonati il ​​tasso di fibrinogeno è 1,25-3,00 g / l.

Un coagulogramma del bambino viene esaminato prima di qualsiasi intervento chirurgico, se si sospetta emofilia o un'altra anomalia ematopoietica, con frequente sanguinamento nasale.

QUALE SIGNIFICATO HANNO INDICATORI DI UN COAGULOGRAM DURANTE LA GRAVIDANZA - NORME E CAUSE DI DEFINIZIONE DALLE NORME

Le donne ricevono un coagulogramma di sangue durante la gravidanza tre volte durante ogni trimestre. Sotto l'influenza della regolazione ormonale di tutto il corpo durante la gravidanza, il sistema emostatico della donna cambia. Ma questi cambiamenti non sono patologici, ma normali, fisiologici. Nel corpo femminile forma il terzo circolo uteroplacentare della circolazione sanguigna. La quantità di sangue che si muove all'interno della futura madre aumenta.

Normalmente, durante il primo trimestre di gravidanza, il tempo di coagulazione di una donna può aumentare significativamente. Mentre ci avviciniamo al parto, questo indicatore, al contrario, è significativamente ridotto. Ciò è dovuto al fatto che il corpo inizia a proteggersi dall'imminente perdita di sangue durante il parto.

Tale studio come coagulogramma durante la gravidanza è necessario per il rilevamento tempestivo della minaccia di parto prematuro o aborto in seguito alla formazione di trombi. La violazione dell'emostasi di una donna può influire negativamente sull'attività cerebrale del feto in via di sviluppo.

Inoltre, disponendo di dati sulla coagulazione del sangue di una donna in travaglio sulle sue mani, i medici saranno in grado di prevenire un'eccessiva perdita di sangue e aiutare con improvvise emorragie anormali.

Quando ricevono indicatori di ricerca con deviazioni pericolose dalla norma, i medici prescrivono un'ulteriore analisi del sangue di un coagulogramma di una donna incinta. Tale necessità sorge, molto spesso, in presenza di malattie vascolari nella futura mamma, in caso di varici, nelle malattie del fegato o del sistema immunitario, se la donna incinta ha un fattore Rh negativo o ha una predisposizione all'aumento della coagulazione del sangue.

Ecco alcuni indicatori normali del coagulogramma in gravidanza:

Principali indicatori di coagulogramma

L'indicatore principale è il tempo di coagulazione, il divario su cui si forma un coagulo stretto che blocca l'emorragia. Per un campione di capillari, questa volta dovrebbe essere compresa tra 30 secondi e 3 minuti, per il sangue venoso, fino a 10 minuti.

Indice protrombina

L'indice di protrombina, o coagulogramma PTI, è uno studio comparativo che consente di determinare la deviazione nel tempo della coagulabilità del campione di un paziente dagli indici di una persona sana. Normalmente, l'errore non dovrebbe essere superiore al 7%. Se i tassi sono più alti, potrebbero esserci problemi con il fegato. Tuttavia, in alcuni casi, ad esempio durante la gravidanza, l'indicatore può aumentare per ragioni fisiologiche, potrebbe non essere un indicatore di una particolare malattia. Ma questo non significa che l'analisi debba essere abbandonata, ma le regole per le donne in gravidanza sono in qualche modo diverse. Il coagulogramma INR viene eseguito anche per quei pazienti che assumono farmaci ormonali o contraccettivi per lungo tempo.

Livello di concentrazione di fibrinogeno

Al fine di escludere la malattia della tiroide, l'infezione acuta o per rilevare neoplasie maligne, viene anche effettuato un coagulogramma, il fibrinogeno nel campione normalmente dovrebbe avere una concentrazione compresa tra 5,9 e 11,7 μmol / l. Se gli indicatori sono molto più alti o più bassi, sarai immediatamente inviato a uno specialista per chiarire la diagnosi.

Piastrine: norma e patologia, meccanismi di emostasi e coagulazione del sangue, trattamento dei disturbi

Piastrine (PLT) - piastrine del sangue (placche di Bitscocero), frammenti di megacariociti, svolgono un ruolo importante nel corpo umano. Leggermente attivati ​​anche in condizioni normali, corrono sempre nella zona di danneggiamento della nave in modo che, insieme all'endotelio, smettano di sanguinare formando un trombo. Le piastrine eseguono l'emostasi microcircolatoria (primaria, vascolare-piastrinica), che si verifica nei piccoli vasi. La reazione di coagulazione del sangue in grandi vasi è realizzata dal meccanismo dell'emostasi secondaria, che è anche chiamata macrocircolatorio o emocoagulazione.

Dov'è la media aurea?

Proprio come altri elementi sagomati, le piastrine possono tendere a diminuire e aumentare, che è spesso una patologia, dal momento che il tasso di queste cellule nel sangue è 200-400 * 10 9 / le dipende dallo stato fisiologico del corpo. Il loro numero varia a seconda dell'ora del giorno e delle stagioni. È noto che di notte e in primavera il numero di piastrine cade. Il livello delle piastrine nelle donne è più basso (180-320 x 10 9 / l), e durante le mestruazioni il loro numero può scendere al 50%. Tuttavia, in questo caso, le piastrine sono ridotte fisiologicamente, come reazione protettiva (prevenzione della trombosi nelle donne), quindi questa condizione non richiede trattamento.

Il numero di piastrine nel sangue è leggermente inferiore durante la gravidanza, ma se il loro livello scende al di sotto di 140 x 10 9 / l, le misure dovrebbero essere prese immediatamente, poiché aumenta il rischio di sanguinamento durante il travaglio.

Misure speciali vengono eseguite anche quando la causa dei bassi livelli piastrinici sono le malattie:

  • Violazione di sangue nel midollo osseo;
  • Malattie del fegato;
  • Trombocitopenia.

L'aumento delle piastrine nel sangue può anche essere fisiologico, ad esempio, dopo essere stato nelle zone di montagna o durante un intenso lavoro fisico. Ma quando le piastrine sono aumentate nel sangue a causa di condizioni patologiche, aumenta il rischio di trombosi e infarto miocardico, perché le piastrine sono responsabili della coagulazione del sangue e la loro quantità eccessiva porterà ad un aumento della coagulazione del sangue.

Nei bambini dopo un anno, il livello dei globuli rossi non differisce da quello degli adulti. Fino all'anno, il numero di piastrine nel sangue è leggermente inferiore ed è 150-350 x 10 9 / l. Il tasso nei neonati inizia da 100 x 10 9 / l.

Tuttavia, va ricordato che quando le piastrine del sangue di un bambino sono elevate, questo sarà un fattore di disturbo e in tali casi si può ipotizzare la seguente patologia:

  1. Infezioni (virali, batteriche, parassitarie, fungine);
  2. La sconfitta del tratto gastrointestinale (pancreas, fegato);
  3. Anemia da carenza di ferro;
  4. collagene;
  5. Neoplasie.

In una parola, sarà una buona ragione per andare da un medico, ma prima dovrai ripetere un esame del sangue per eliminare l'errore.

Piastrine nel numero totale di emocromi

La moderna diagnostica clinica di laboratorio, pur utilizzando vecchi metodi collaudati di colorazione e conteggio delle piastrine su vetro, tuttavia, ricorre anche allo studio della popolazione delle piastrine utilizzando un analizzatore ematologico, le cui possibilità sono molto più ampie.

L'analizzatore ematologico consente di determinare il volume piastrinico medio (MPV - volume piastrinico medio), che non solo misura, ma presenta anche sotto forma di un istogramma, con i vecchi elementi nella parte sinistra e gli elementi giovani nella destra. La dimensione delle cellule consente di giudicare l'attività funzionale delle piastrine, e più sono vecchie, più piccole sono le loro dimensioni e attività. Un aumento di MPV si osserva nella porpora trombocitopenica, nell'anemia dopo sanguinamento, nella trombodistrofia macrocitica di Bernard-Soulier e in altre condizioni patologiche. La diminuzione di questo indicatore si verifica nei seguenti casi:

  • la gravidanza;
  • Anemia da carenza di ferro;
  • infiammazioni;
  • tumori;
  • Infarto miocardico;
  • Malattie del collagene;
  • Malattia della tiroide;
  • Malattie renali ed epatiche;
  • Disturbi nel sistema di coagulazione del sangue;
  • ipercolesterolemia;
  • Disturbi del sangue

Un altro indicatore della qualità delle piastrine è la larghezza relativa della distribuzione delle piastrine per volume (PDW), che indica il grado di variazione delle piastrine nelle dimensioni (anisocitosi), in altre parole, è un indicatore di eterogeneità cellulare. Le sue deviazioni indicano una patologia come:

  1. l'anemia;
  2. Processo infiammatorio;
  3. Infestazione da worm;
  4. Neoplasie maligne

La capacità delle piastrine di aderire ad una superficie aliena (il collagene, acidi grassi saturi che formano la base di una placca aterosclerotica) è chiamata adesione, e la capacità di attaccarsi tra loro e formare conglomerati è aggregata. Questi due concetti sono inestricabilmente collegati.

L'aggregazione piastrinica è parte integrante di un processo così importante come la formazione di trombi, che è la principale protezione contro il sanguinamento quando la parete vascolare è danneggiata. Tuttavia, la tendenza ad aumentare la formazione di trombi (trombofilia o altre patologie) può portare ad aggregazione piastrinica incontrollata ed essere accompagnata da trombosi patologica.

Video: perché il conteggio delle piastrine sale e scende?

Formazione di trombi

Il sangue si coagula al contatto con qualsiasi superficie aliena, perché solo l'endotelio vascolare è il suo mezzo nativo, dove rimane allo stato liquido. Ma si deve solo danneggiare la nave, poiché l'ambiente si rivela immediatamente estraneo e le piastrine iniziano a precipitarsi sulla scena dell'incidente, dove si autoalimentano per formare un trombo e "rattoppare" il buco. Questo è il meccanismo dell'emostasi primaria e viene effettuato in caso di lesione di una piccola imbarcazione (fino a 200 μl). Di conseguenza, si forma un trombo bianco primario.

Quando una grande nave viene danneggiata, il fattore di contatto (XII) si attiva spontaneamente, che inizia ad interagire con il fattore XI e, essendo un enzima, lo attiva. A seguito di ciò, vi è una cascata di reazioni e trasformazioni enzimatiche, in cui i fattori di coagulazione iniziano ad attivarsi a vicenda, ovvero, vi è una sorta di reazione a catena, a seguito della quale i fattori si concentrano sul luogo del danno. Lì, insieme ad altri cofattori (V e chininogeno ad alto peso molecolare) arriva e fattore VIII della coagulazione del sangue (globulina antiemofilica), che di per sé non è un enzima, tuttavia, come una proteina ausiliaria, prende parte attiva nel processo di coagulazione.

L'interazione tra i fattori IX e X si verifica sulla superficie delle piastrine attivate, che sono già state in contatto con il vaso danneggiato e sulla loro membrana sono apparsi recettori speciali. Il fattore attivo X converte la protrombina in trombina e, in questo momento, il fattore II si attacca anche alla superficie delle piastrine. Qui è presente anche la proteina ausiliaria, fattore VIII.

La trombina, interagisce con il fibrinogeno, costruisce molecole di fibrina, formando fili di fibrina, che sono intrecciati, ma non collegati tra loro. Il cross-linking dei fili di fibrina (trombo durevole) viene eseguito dal fattore XIII (stabilizzazione della fibrina). In questa fase, gli ioni di calcio (fattore IV) sono coinvolti nella coagulazione del sangue, che contribuisce alla creazione di ponti tra i fili e alla loro reticolazione.

Cofattori: fattore tissutale III, che è assente nel sangue, ma solo nei tessuti, il fattore XIII (transglutaminasi) e il fattore I (fibrinogeno) sono il substrato per la formazione della fibrina, che è riconosciuto come il prodotto finale della coagulazione del sangue. E se questa fibrina è fragile, la ferita non guarirà per molto tempo, quindi l'emorragia riprenderà ancora e ancora.

Il meccanismo che viene implementato con la partecipazione del sistema di coagulazione del sangue è chiamato emostasi secondaria, a seguito della quale si forma un trombo rosso (elementi aderenti aderiscono).

La formazione di trombi si verifica sul collagene esposto, sul fattore tissutale e sulle membrane cellulari, compresi i fosfolipidi delle membrane piastriniche.

Lo schema di tutte le trasformazioni enzimatiche e l'attivazione di fattori, che sono 13, è complesso e può essere incomprensibile, quindi brevemente il processo di coagulazione del sangue può essere rappresentato come quattro fasi successive:

  • La formazione di protrombinasi;
  • La formazione di trombina dalla forma inattiva (protrombina, fattore II);
  • La formazione di fibrina, che, in sostanza, è un coagulo di sangue;
  • La retrazione del coagulo di sangue (separazione del coagulo dal siero) viene effettuata sotto il controllo delle piastrine, questa importante missione è affidata a loro. Riducendo il coagulo, stringono i filamenti di fibrina e chiudono la nave danneggiata.

Perché il sangue rimane fluido?

Se la formazione di trombi e l'emostasi vengono somministrati dal sistema di coagulazione (una combinazione di proteine ​​plasmatiche e enzimi proteolitici), quindi per mantenere il sangue allo stato liquido, esiste un sistema anticoagulante che crea equilibrio nel corpo umano, rappresentato da tali componenti:

  1. Sistema anticoagulante che regola la velocità del processo di coagulazione e non dà al sangue la capacità di coagularsi dove non è necessario. Se questo componente non funziona bene, c'è il rischio di morte per trombosi;
  2. Il sistema fibrinolitico (fibrinolisi), che è responsabile della formazione di un trombo di dimensioni tali da poter chiudere la nave, ma non di più e non di meno. I filamenti di fibrina extra o il tappo di fibrina che ha adempiuto alla sua funzione, scioglie e ripristina il normale flusso sanguigno dopo aver interrotto l'emorragia.

Tuttavia, come nel sistema di coagulazione, possono esserci anche dei fallimenti nel sistema anticoagulante e inizia a funzionare male. Gli anticoagulanti proteici (antitrombine) normalmente contengono normalmente sangue e svolgono il loro compito (inibiscono la trombina). Si formano nel fegato, si siedono sulle pareti dei vasi sanguigni e inattivano le forme attive dei fattori di coagulazione, che sono anche costantemente presenti nel flusso sanguigno e formano un coagulo di sangue. Non appena "si accorge" che inizia la coagulazione incontrollata, l'antitrombina III interferisce con il processo e previene la coagulazione del sangue.

Se questo fattore per qualche motivo non funziona, quindi per attivarlo, è consigliabile introdurre eparina, che è fatto per prevenire la trombosi (DIC, gravi lesioni, gravidanza, trombosi degli arti inferiori). Tuttavia, se per qualche motivo l'antitrombina III è poco o per niente, allora è impossibile contare sull'aiuto di un'eparina, quindi essa (eparina) viene somministrata insieme all'antitrombina.

Una carenza di antitrombina può essere una patologia ereditaria e, quando il suo livello è del 60-70% della norma, la trombosi è già fornita. Un bambino nato con un'anomalia simile e con un deficit del 50% muore per trombosi nelle prime ore di vita. La mancanza di antitrombina III è riconosciuta come causa frequente di infarto del miocardio in persone molto giovani.

Un altro componente importante della terapia anticoagulante è la proteina C (MS), che controlla il lavoro dei fattori VII e VIII e, se necessario, li blocca. La proteina C viene sintetizzata nel fegato (con la partecipazione della vitamina K). La sua carenza può causare aborto (trombosi).

Oltre a questi fattori, altri inibitori che limitano le reazioni proteolitiche sono inclusi nel sistema anticoagulante: cofattore eparina (GC II), proteina S (PS), inibitore del fattore tissutale (ITP), protex nexin I (PN-I), ecc.

Test di laboratorio di base per la coagulazione del sangue

Il processo di coagulazione del sangue può iniziare con il danneggiamento della superficie dell'endotelio (parete vascolare), quindi viene attivato il meccanismo interno della formazione della protrombinasi. La coagulazione può anche essere innescata dal contatto del sangue con tromboplastina tissutale, che è nascosta in una cellula tissutale se la membrana è intera. Ma viene fuori quando la nave è danneggiata (un meccanismo esterno per la formazione di protrombinasi). Il lancio di un meccanismo o di un altro spiega il fatto che il tempo di coagulazione di un campione di sangue capillare (percorso esterno) è 2-3 volte inferiore a quello del sangue venoso (percorso interno).

Test di laboratorio basati su questi meccanismi sono utilizzati per determinare il tempo richiesto per la coagulazione del sangue. Lo studio di coagulabilità Lee-White viene effettuato prelevando il sangue in due provette da una vena, mentre la formazione della protrombinasi lungo il percorso esterno viene studiata utilizzando Sukharev (sangue di un dito). Questo esame del sangue per la coagulazione è piuttosto semplice in esecuzione. Inoltre, non richiede una preparazione speciale (presa a stomaco vuoto) e un sacco di tempo per la produzione, perché il sangue capillare (come detto sopra) si chiude 2-3 volte più velocemente del venoso. Il tasso di tempo di coagulazione del sangue secondo Sukharev è compreso tra 2 e 5 minuti. Se il tempo di formazione del coagulo si riduce, allora c'è una formazione accelerata di protrombinasi nel corpo. Questo succede nei seguenti casi:

  • Dopo una massiccia perdita di sangue, a cui il sistema di coagulazione risponde con ipercoagulazione;
  • Sindrome DIC nello stadio 1;
  • Gli effetti negativi dei contraccettivi orali.

La formazione rallentata della protrombinasi sarà espressa dall'allungamento del tempo di formazione di un coagulo ed essere osservata in determinate condizioni:

  1. Carenza profonda dei fattori I, VIII, IX, XII;
  2. Coagulopatia ereditaria;
  3. Danno al fegato;
  4. Trattamento con anticoagulanti (eparina).

Come aumentare il conteggio delle piastrine?

Quando c'è poco sangue nelle piastrine, alcune persone cercano di allevarle con l'aiuto di medicine alternative, usando cibi che aumentano le piastrine del sangue e le erbe medicinali.

Va notato che una dieta per aumentare le piastrine nel sangue può essere considerata veramente reale:

  • Porridge di grano saraceno;
  • Carni rosse, cotte in qualsiasi forma;
  • Tutte le varietà di pesci;
  • Uova e formaggio;
  • Fegato (preferibilmente di manzo);
  • Ricchi brodi di carne, salsicce e paté;
  • Insalate di ortica, cavoli, barbabietole, carote, peperoni, conditi con olio di sesamo;
  • Tutti i tipi di verdure (aneto, sedano, prezzemolo, spinaci);
  • Bacche di sorbo, banane, melograno, succo di rosa selvatica, varietà verdi di mele, noci.

La gente dice che è possibile aumentare le piastrine con i rimedi popolari se si mangia 1 cucchiaio di olio di sesamo a stomaco vuoto (tre volte al giorno) o si beve succo di ortica fresca (50 ml) con la stessa quantità di latte. Ma tutto questo è probabilmente possibile se le piastrine si abbassano leggermente e il motivo della caduta del loro livello è stato chiarito. O come misure ausiliarie per il trattamento principale, che viene effettuata in condizioni stazionarie e consiste nella trasfusione di trombosi da donatore, appositamente preparata per un particolare paziente.

Il trattamento comporta alcune difficoltà, dal momento che le piastrine non vivono a lungo, quindi il tromboconcentrato viene immagazzinato per non più di 3 giorni in speciali "filatori" (le cellule devono essere costantemente miscelate durante lo stoccaggio). Inoltre, per un aumento qualitativo delle piastrine, devono radicarsi nel corpo di un nuovo ospite, quindi prima di essere trasfusi, viene effettuata una selezione individuale secondo il sistema HLA dei leucociti (l'analisi è costosa e richiede tempo).

Ridurre il numero di piastrine

Abbassare le piastrine è più facile che sollevarle. Preparati contenenti acido acetilsalicilico (aspirina) aiutano a fluidificare il sangue e quindi a ridurre il livello delle piastrine nel sangue. Inoltre, gli agenti antipiastrinici e gli anticoagulanti sono usati per tali scopi, che sono prescritti dal medico curante e non dal vicino sul pianerottolo. Il paziente stesso può solo aiutare il medico, rinunciando a cattive abitudini (fumo, alcool), mangiando cibi ricchi di iodio (frutti di mare) e contenenti acido ascorbico, citrico, malico. Questi sono uva, mele, mirtilli rossi, mirtilli rossi, mirtilli, agrumi.

Le ricette popolari per ridurre il livello delle piastrine raccomandano la tintura di aglio, la polvere di radice di zenzero, che viene prodotta sotto forma di tè (1 cucchiaio di cucchiaino di polvere per tazza di acqua bollente) e il cacao senza zucchero al mattino a stomaco vuoto.

Tutto questo, ovviamente, è buono, ma va ricordato che tutte le attività dovrebbero essere svolte sotto la supervisione di un medico, dal momento che elementi del sangue come le piastrine non sono molto subordinati ai metodi della medicina tradizionale.

Per Saperne Di Più I Vasi