Che cos'è un esame del sangue per INR

Se una persona soffre di malattie vascolari e gli è stato prescritto un uso a lungo termine di farmaci che contribuiscono all'assottigliamento del sangue, egli dovrebbe monitorare la sua coagulazione e restituire il biomateriale per l'analisi ogni 15-20 giorni.

I medici saranno in grado di valutare l'efficacia del regime di trattamento prescritto e, se necessario, di regolare il dosaggio dei farmaci. Viene assegnato un coagulogramma, incluso un esame del sangue per INR, per identificare il valore.

Come sta l'abbreviazione

Quando si rilascia un modulo con i risultati dell'analisi, i pazienti non capiscono di cosa si tratta - INR. La spiegazione del termine è la seguente: atteggiamento normalizzato internazionale. L'indice non è attuale, il suo calcolo avviene in quattro fasi.

È calcolato matematicamente, per questo è necessario conoscere i seguenti dati:

  • Il valore del periodo protombato. Il paziente deve passare il biomateriale per l'analisi, dopo aver eseguito il coagulogramma, viene determinato l'indice di coagulazione del sangue.
  • Il valore medio del tempo di protrombina. In una persona sana, il valore varia da 11 a 16 secondi.
  • Indice di sensibilità della tromboplastina internazionale. Il componente utilizzato in laboratorio è prodotto da varie aziende farmaceutiche.
  • INR. Per determinare il valore, il rapporto tra il periodo di protrombina e il valore normale medio viene aumentato al livello del coefficiente ISI (equivalente a MICH).

Occorrono 5-8 ore per ottenere informazioni in laboratorio e calcolare i risultati. Durante i test in un ospedale pubblico, i risultati vengono annunciati in una settimana.

Quali dati mostrano un esame del sangue per INR

Perché i laboratori eseguono calcoli così lunghi e difficili con l'esistenza del valore reale della coagulazione del sangue? I medici affermano che l'analisi è essenziale:

  • L'indicatore è necessario per valutare l'efficacia della terapia prescritta. Lo studio è prescritto se vengono prescritti anticoagulanti di tipo indiretto (Warfarin, Cincumar). Le medicine di questo gruppo farmaceutico influenzano i fattori di coagulazione, quindi altri test e test non forniranno un quadro affidabile dello stato di queste funzioni del sistema di coagulazione.
  • Il risultato dell'analisi varia con la suscettibilità della tromboplastina utilizzata nei laboratori.
  • I medici stimano quanto sia efficace la dose prescritta di farmaci per una specifica malattia del sistema vascolare.

Presi insieme, gli indici di coagulazione del sangue danno ai medici l'opportunità di determinare il vero indice di coagulazione del plasma. La tecnica elimina la probabilità di un errore del risultato finale, i fattori esterni non hanno un effetto collaterale sullo studio.

L'efficacia della tecnica è confermata dal fatto che il risultato dell'analisi è valutato in ogni clinica, indipendentemente dal paese e dalla città. Lo studio è necessario, con l'aiuto di esso è possibile scegliere il dosaggio ottimale di farmaci, che consente di controllare il trattamento.

Il prelievo di sangue per lo studio viene effettuato in un paziente trattato con anticoagulanti indiretti. L'analisi viene effettuata ogni 15 giorni, se necessario, lo studio viene nominato più spesso. La periodicità dipende dallo stato e dal benessere della persona, dal tipo e dallo stadio di sviluppo della malattia.

Quando è prescritto uno studio

L'analisi del livello di INR nel sangue non si applica allo standard (come la biochimica, totale), viene effettuata con indicazioni specifiche:

  1. A un uomo viene prescritto un intervento chirurgico. La preparazione per l'operazione include questa analisi, il livello del MHO deve essere almeno 0.85, ma non superare il valore di 1.25.
  2. Trasporto di un bambino (per 1, 2, 3 trimestre).
  3. Trattamento della trombosi venosa profonda con anticoagulanti, venotonico.
  4. Diagnosi della sindrome antifosfolipidica.
  5. Prevenzione del tromboembolismo e delle patologie vascolari.
  6. Recupero e riabilitazione dopo le valvole cardiache protesiche.

I risultati sono decifrati dal medico curante, il medico spinge fuori dalla norma dell'indice, la condizione del paziente particolare. Quando si assumono farmaci prescritti per il trattamento di patologie vascolari, il valore della norma sarà diverso dallo standard.

Preparazione e analisi

L'indice del rapporto normalizzato internazionale viene rilevato in vari modi. È necessario donare il sangue in una struttura medica o in un centro diagnostico. La cosa principale - la disponibilità delle attrezzature necessarie. Il risultato è annunciato dopo 4-6 ore. Per ottenere un referral per l'analisi, è necessario visitare un terapeuta.

I medici avvertono i pazienti: al fine di ottenere un risultato affidabile, è necessario rispettare le regole, fattori esterni influenzano il tasso di coagulazione del sangue. Se si ignora la preparazione mostrerà un risultato inaffidabile.

Donare sangue è raccomandato per soddisfare i requisiti:

  • entro 3 giorni prima dell'analisi, è vietato l'uso di bevande alcoliche;
  • 24 ore prima della consegna del biomateriale, si raccomanda di abbandonare i prodotti saturi di grassi, cibi piccanti e salati;
  • prima dell'evento è vietato assumere farmaci di qualsiasi categoria farmaceutica;
  • il biomateriale non viene assunto durante le mestruazioni;
  • il test viene eseguito prima di pranzo a stomaco vuoto.

Norme internazionali INR

L'aumento della velocità influisce direttamente sulla consistenza del plasma. Secondo gli standard internazionali, l'indice INR dovrebbe essere all'interno di uno. Si discosta dal valore accettato in caso di patologie interne, dosaggio inappropriato di farmaci:

  1. Indice aumentato. È necessario eseguire la correzione del dosaggio dei farmaci prescritti tenendo conto della patologia specifica. Altrimenti, c'è una probabilità di complicazioni (sanguinamento).
  2. Indice basso Si manifesta quando il trattamento non porta l'effetto e il sangue non si assottiglia. Se il dosaggio degli anticoagulanti non aumenta, il paziente forma coaguli di sangue e la struttura dei vasi cambierà.

Tariffa per adulti

Nelle donne e negli uomini, il tasso di INR varia da 0,7 a 1,3. Se il test ha dimostrato che l'indicatore non si allontana da questi valori, la persona è sana, non soffre di processi patologici. Gli esperti dicono che negli uomini adulti il ​​tasso non differisce da quello delle donne.

L'unica differenza è che il controllo speciale sulla coagulazione del sangue viene effettuato durante il portamento del bambino, poiché il corpo della donna subisce enormi cambiamenti. Durante la gravidanza, il plasma passa ogni trimestre.

Le future mamme devono considerare che l'indice può essere aumentato, il che non è considerato una deviazione dalla norma. Il rischio per il feto si verifica se il valore è superiore a 4, non è possibile escludere la possibilità di aborto spontaneo o parto prematuro.

Per fare una diagnosi accurata, a una donna viene prescritto un secondo test, dopo aver decifrato il risultato, i medici prescrivono un trattamento adeguato.

Norma per un bambino

Nei bambini dopo la nascita, l'indicatore di INR è tenuto all'interno dell'unità, e mentre si sviluppa e si sviluppa, l'indice è uguale ai valori degli adulti.

Decodifica risultati

Una tabella di valori normali per entrambi i sessi e le diverse età è nello studio del medico, che rilascia un modulo con i risultati. Secondo esso, sono guidati da quanto i risultati si discostano verso l'alto o verso il basso. I risultati dipendono dalla presenza di malattie, dall'assunzione di farmaci.

Per decifrare correttamente il risultato, prendere in considerazione tutti i fattori nell'aggregato. Più spesso il test viene nominato per i motivi specificati nel modulo:

  1. Trattamento della fibrillazione atriale cronica. Quando il warfarin è prescritto come farmaco principale, il tasso di INR varia da 2 a 3.
  2. Terapia polmonare tromboembolica. L'indice varia da 2-3.
  3. Malattie cardiache In caso di violazione, il valore sarà circa 3.
  4. Malattie vascolari Il risultato è nell'intervallo 3-4,5.
  5. Trattamento della trombosi L'indicatore varia da 2 a 3.

Deviazione dell'INR dalla norma

Se l'analisi mostra che l'indice mno è salito sopra la norma o deviato verso il lato inferiore e la persona non accetta gli anticoagulanti indiretti per combattere la trombosi, questo è un segno di un processo patologico.

Aumento del valore di INR

Quando il risultato mostra un valore elevato, la coagulazione del sangue si abbassa. Più spesso la patologia si sviluppa a causa di tali fattori:

  • carenza congenita di sostanze e composti responsabili della coagulazione del sangue;
  • mancanza di vitamina K;
  • cambiamenti patologici nel fegato;
  • disfunzione gastrointestinale;
  • manifestazione di effetti collaterali a causa di farmaci a lungo termine.

Una persona che soffre di ulcera gastrica, quando diagnostica un indice elevato, richiede il ricovero immediato.

Valore basso

Si verifica quando la rimozione non corretta del biomateriale o il malfunzionamento del dispositivo. Se il prelievo di sangue è stato eseguito correttamente e l'attrezzatura è operativa, un indice basso indica la presenza di patologie:

  • eccessivo contenuto di antitrombina;
  • trombosi degli arti inferiori e complicazioni tromboemboliche (manifestate durante la gravidanza);
  • la comparsa di un effetto collaterale di prendere anticonvulsivanti.

Se il tasso di INR è diminuito durante la somministrazione di warfarin, la dose prescritta non è adatta al paziente, è necessaria una correzione immediata.

Come salire di livello

A seconda delle condizioni del paziente e delle sue malattie con un indice basso, i medici prescrivono un aumento del dosaggio di warfarin, si consiglia di regolare l'indice cambiando la dieta.

Si raccomanda di rifiutare prodotti contenenti vitamina K, poiché questa sostanza aiuta ad abbassare il livello. La più grande quantità si trova nel fegato, tè verde e nero, cicoria, cavoletti di Bruxelles, spinaci, lattuga. È necessario limitare il consumo di cetrioli freschi e mele, asparagi, maionese.

Se viene prescritto warfarin, i seguenti prodotti aiuteranno ad aumentare il tasso nel più breve tempo possibile: aglio, ginseng, ribes rosso, olio di pesce. Se combinati con il farmaco allo stesso tempo, questi prodotti hanno un effetto benefico.

Come ridurre l'indice INR

Quando il livello INR supera il valore normale, è necessario ridurre la dose dei farmaci prescritti. Al paziente viene assegnata una dieta, la cui base è:

  • farina d'avena, grano saraceno;
  • pasta integrale;
  • olio di girasole;
  • patate al forno e bollite;
  • pesce magro, pesce di mare;
  • ryazhenka e kefir;
  • cracker;
  • uova;
  • composta da frutta secca

Cosa accadrà se non ti occupi della violazione

Se la misurazione ha mostrato che il livello di INR devia dalla norma, il paziente richiede una correzione immediata del dosaggio dei farmaci, un cambio di dieta, altrimenti appariranno delle deviazioni:

  • la formazione di coaguli di sangue patogeni nei vasi;
  • embolia polmonare;
  • progressione della malattia del fegato;
  • disfunzione intestinale.

Se il valore dell'indice è superiore a 5, esiste il rischio di emorragia interna ed esterna che non può essere interrotta senza un aiuto professionale. Quando l'indicatore è vicino a un valore critico, è necessario il ricovero urgente.

Se una persona non soffre di malattie croniche, non è richiesta un'analisi INR. Ma gli esperti consigliano di portare lo studio ogni 1,5-2 anni.

Tale misura preventiva aiuterà a identificare la presenza di alcune patologie e ad impedire la loro progressione, che preserverà la salute del paziente e aiuterà a evitare complicazioni indesiderate.

Qual è l'INR: norma, metodi di controllo

L'abbreviazione del MNO parla poco di una persona che non è un professionista medico. Per capire cosa significano queste misteriose lettere, in questo articolo ti presenteremo alcune caratteristiche del sistema di coagulazione del sangue. Imparerai anche: perché viene assegnata un'analisi di test INR, quali sono i suoi normali indicatori, a chi viene mostrata, quanto spesso dovrebbe essere condotta e dove può essere eseguita. Quindi, qual è la norma dell'INR e quali metodi di controllo vengono comunemente usati?

Sistema di coagulazione del sangue

La normale densità del sangue è assicurata dal buon funzionamento dei due sistemi: coagulazione e anticoagulazione. Il suo stato liquido è regolato da meccanismi anticoagulanti e trombosi - mediante coagulazione. Quando l'equilibrio tra di loro è disturbato, una persona ha una maggiore tendenza all'emorragia o alla formazione di coaguli di sangue (coaguli di sangue).

Uno degli indicatori più significativi di un coagulogramma, che riflette lo stato del sistema di coagulazione, è una proteina complessa, la protrombina. È anche chiamato fattore di coagulazione II. È formato con la partecipazione della vitamina K nel fegato. È in termini di questa proteina, che è un precursore della trombina, il medico può valutare lo stato del sistema di coagulazione e la tendenza del paziente a sanguinare o trombosi.

Determinare il livello di protrombina nel sangue può essere effettuato secondo tali metodi:

  • PTV (tempo di protrombina);
  • il livello di protrombina Kvik;
  • PTI (o indice di protrombina);
  • INR.

Nella pratica clinica quotidiana, i medici prescrivono molto spesso la PTI o l'INR, perché riflettono in modo più affidabile lo stato del sistema di coagulazione.

Cos'è l'INR e a cosa è assegnato?

L'INR (o rapporto normalizzato internazionale) è un test di laboratorio importante che riflette il rapporto tra il tempo protrombotico del paziente e il tempo di protrombina di una persona sana. Tale standardizzazione degli indici di protrombina ha permesso ai medici di portare diversi modi di studiare lo stato del sistema di coagulazione del sangue in un unico indicatore comprensibile e generalmente accettato. Questa analisi di laboratorio fornisce risultati stabili che sono gli stessi quando si esegue il test in diversi laboratori. Il test MNO è stato approvato da varie organizzazioni internazionali ed esperti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità.

L'introduzione dello standard dell'INR ha permesso il controllo efficace della qualità e della sicurezza della terapia dei pazienti che sono stati prescritti fluidificanti del sangue (ad esempio, Warfarin, Sinkumar, Finilin). Gli anticoagulanti sono prescritti per la tendenza ad aumentare la trombosi, che si osserva in molte patologie: complicanze tromboemboliche di insufficienza coronarica, infarto miocardico, difetti cardiaci, embolia polmonare, trombosi, tromboflebite, ecc.

Un aumento degli indici INR indica una predisposizione al sanguinamento e il medico decide di ridurre il dosaggio degli anticoagulanti. Con una diminuzione dei valori di questo test, il paziente aumenta il rischio di coaguli di sangue. Queste cifre indicano una bassa efficacia dei farmaci che fluidificano il sangue e il medico decide di aumentare la dose.

Norme del test MNO e decodifica dell'analisi

In una persona sana, gli indicatori normali del test INR sono nell'intervallo da 0,7 a 1,3 (in genere 0,85-1,25), cioè più vicini a 1. Quando si assumono warfarin e altri anticoagulanti, i normali indicatori dell'INR devono provenire da Da 2,0 a 3,0. Questo valore fornisce una prevenzione affidabile della trombosi.

Cambiamenti negli indicatori di INR in persone che non assumono droghe per il diradamento del sangue, indica che i disturbi patologici si verificano nel corpo.

Un aumento dei valori INR superiori a 1 indica la possibile presenza di tali patologie:

  • patologie congenite del sistema di coagulazione;
  • mancanza di vitamina K nel corpo;
  • malattia del fegato;
  • assorbimento improprio di grasso nell'intestino;
  • effetti collaterali di farmaci anti-gottosi, alcuni antibiotici, steroidi e steroidi anabolizzanti.

Prima di tutto, tale ipocoagulazione è pericolosa dallo sviluppo di sanguinamento esterno o interno. Gli indicatori critici sono INR sopra 6.0. Tali salti sono particolarmente pericolosi nei casi di ipertensione, lesioni infiammatorie e ulcerative del tratto gastrointestinale e patologie del sistema vascolare e urinario. In tali casi, al paziente vengono mostrati ospedalizzazione e trattamento urgenti.

Una diminuzione dei valori INR inferiori a 1 indica la possibile presenza di tali patologie o errori:

  • aumento o diminuzione dell'ematocrito;
  • aumento dei livelli di antitrombina III;
  • effetti collaterali di glucocorticoidi, contraccettivi, farmaci diuretici o anticonvulsivanti;
  • il sangue è stato raccolto per l'analisi da un catetere nella vena centrale;
  • durante l'analisi, il plasma sanguigno era a + 4 ° C per un tempo più lungo di quello specificato negli standard.

I cambiamenti negli indicatori di INR in persone che assumono warfarin o altri anticoagulanti indicano la necessità di regolare il dosaggio di questi farmaci.

L'ipocoagulazione (riduzione della coagulazione e aumento dell'INR) può portare allo sviluppo di sanguinamento e in tali casi la dose di farmaci viene ridotta. L'emorragia esterna in questi casi può essere provocata anche da un trauma meccanico minimo, e interno (addominale, uterino, stomaco, ecc.) - da qualsiasi malattia e processo fisiologico (per esempio, le mestruazioni).

Durante l'ipercoagulazione nei pazienti aumenta il rischio di trombosi e aumenta il rischio di complicazioni gravi (PE e trombosi). In tali casi, aumenta il dosaggio degli anticoagulanti.

Indicazioni per la nomina dell'INR

La nomina di un esame del sangue per l'INR viene effettuata per determinate indicazioni. I valori normativi di questo test differiscono a seconda della patologia di base del paziente.

  1. Esame preoperatorio dei pazienti. Il tasso è più vicino a 1 (da 0,7 a 1,3, di solito - 0,85-1,25).
  2. Assunzione di farmaci per assottigliare il sangue (ad esempio, Warfarin). Norm - 2.0-3.0.
  3. Terapia TELA Norm - 2.0-3.0.
  4. Condizione dopo la sostituzione della valvola aortica con un impianto meccanico. Norm - 2.0-3.0.
  5. Condizione dopo la sostituzione della valvola mitrale eseguita con un impianto meccanico. La norma è 2.5-3.5.
  6. Trattamento preventivo dell'embolia polmonare con cardiopatia. Norm - 2.0-3.0.
  7. Trattamento preventivo della trombosi venosa profonda dopo l'intervento chirurgico. Norm - 2.0-3.0.

L'analisi dell'INR per i pazienti che assumono fluidificanti del sangue viene effettuata a determinati intervalli, che vengono determinati dal medico individualmente. All'inizio della malattia, quando il paziente è in ospedale, tali test vengono eseguiti ogni giorno. Successivamente, si raccomanda al paziente di eseguire il monitoraggio dell'INR una volta alla settimana e, se i risultati del test sono stabili, la frequenza dei test può essere ridotta a 1 volta in 2-3 settimane.

La ragione per la nomina di un test straordinario può essere un tale cambiamento nella vita del paziente o sintomi di ipocoagulazione:

  • catarrale prolungata o altra malattia;
  • cambiamento dello schema di terapia concomitante;
  • cambiamento dello stile di vita o dieta;
  • brusco cambiamento climatico;
  • sangue dal naso immotivato;
  • gengive sanguinanti;
  • ematomi senza causa;
  • sangue nelle urine:
  • le mestruazioni prolungate e abbondanti nelle donne;
  • striature di sangue nell'espettorato o vomito;
  • sangue nelle feci (o feci catramose);
  • sanguinamento prolungato con tagli;
  • nulla di complicazione inspiegabile, dolore e gonfiore alle articolazioni mentre si assume il farmaco per assottigliare il sangue.

Dove posso donare il sangue per determinare l'INR?

È possibile verificare l'INR nei seguenti modi:

  • ottenere un rinvio da un medico locale per l'analisi in un laboratorio poliambulatorio o in un laboratorio privato;
  • condurre una prova nell'ufficio del terapeuta, se ha le attrezzature necessarie;
  • acquistare un dispositivo portatile per determinare il livello di INR a casa.

È più comodo eseguire un test INR a casa, dal momento che il paziente non dovrà visitare spesso la clinica, donare sangue venoso (è più spesso usato nei laboratori per eseguire questa analisi) e passare il tempo ad aspettare in coda. Per eseguire tale test richiede sangue fresco da un dito. La puntura cutanea indolore viene eseguita utilizzando uno speciale dispositivo automatico (scarificatore). Le strisce reattive vengono inserite nel dispositivo di misurazione, che viene fornito con un display, sul quale viene applicato un campione di sangue. Dopo un breve periodo di tempo, l'indicatore INR appare sul display. L'utilizzo di un dispositivo così portatile è facile, semplice e molto conveniente.

L'analisi dell'INR sulle raccomandazioni dell'OMS dovrebbe essere prescritta per tutti i metodi di trattamento per i quali è necessario il monitoraggio continuo della coagulazione del sangue. Visualizza più accuratamente lo stato del sistema di coagulazione del sangue umano. Questo test è stato approvato da tutti i maggiori esperti nella gestione del trattamento anticoagulante e della terapia antitrombotica.

Caratteristiche degli esami del sangue per INR, velocità e interpretazione degli indicatori

contenuto

Qual è il normale INR di sangue per le donne? Un test o un'analisi di un atteggiamento internazionalmente normalizzato è oggi spesso prescritto a pazienti che sono trattati con farmaci che possono distruggere i coaguli di sangue da cui si sviluppano i coaguli di sangue. Lo scopo di questa analisi è dovuto al fatto che il trattamento con farmaci anticoagulanti richiede il costante controllo medico del paziente. Tale analisi biochimica comporta lo studio del sangue al tasso di coagulazione e l'aspetto di un coagulo. Per apprendere le norme del MNO, è necessario conoscere più in dettaglio il test, le indicazioni per la sua implementazione e i metodi di implementazione.

Coagulazione del sangue: cos'è?

Ogni persona ha sistemi di coagulazione e anticoagulanti, il cui lavoro normalizzato fornisce la "corretta" densità del flusso sanguigno, mentre i meccanismi di anticoagulazione sono responsabili del suo fluido. Se un paziente ha uno squilibrio tra questi due sistemi, allora ha il rischio di sanguinamento o l'insorgenza di coaguli di sangue (questi sono coaguli di sangue che sono pericolosi per la salute e ostruiscono i vasi sanguigni).

La protrombina è responsabile della funzionalità e delle condizioni generali del sistema di coagulazione: è una certa proteina considerata l'indicatore più importante durante il coagulogramma.

Inoltre, la protrombina, prodotta dal fegato a causa della vitamina K, è anche chiamata fattore II nel processo di coagulazione del sangue. La protrombina è considerata un precursore della trombina, quindi i risultati dopo l'analisi possono essere capiti dal medico, e sarà facilmente in grado di valutare lo stato della coagulazione del sangue, così come la possibilità che un paziente abbia un coagulo di sangue o sanguinamento.

La determinazione della concentrazione della sostanza in un paziente viene effettuata nei modi seguenti:

  • tempo di protrombina (MFR);
  • indice di protrombina (PTI);
  • livello di sostanza sulla scala di Quick;
  • Sangue INOM.

Di norma, ai pazienti viene spesso prescritto un INR, poiché tale studio riflette in modo più accurato e accurato lo stato di coagulazione di una goccia di sangue e le condizioni generali del paziente.

Perché è necessario e importante eseguire un esame del sangue per INR

Le norme di questo importante test di laboratorio riflettono gli indicatori PTW del paziente ai risultati PTV in una persona sana. A causa del fatto che è stato sviluppato un tavolo speciale, che riflette gli standard della norma di pthrombin nel corpo, i medici riescono a combinare i risultati di vari studi con un indicatore generalmente accettato. Questo esame del sangue dell'INR ha ricevuto ampia approvazione da varie organizzazioni mediche. Dopotutto, dà sempre lo stesso risultato dell'analisi, anche se è stata effettuata in vari laboratori clinici.

Grazie all'attuazione di standard che dividono l'indicatore dell'INR, è possibile monitorare in modo efficace l'esito del trattamento terapeutico dei pazienti con cui il medico prescrive un determinato gruppo di farmaci che contribuiscono al diradamento del sangue - Finilin, Warfarin e Sinkumar. Se necessario, il cambiamento dei risultati di un INR, le cui norme saranno diverse, sarà indicato adottando misure tempestive per porre fine al problema.

Gli anticoagulanti oggi sono prescritti a pazienti che sono dotati del rischio di coaguli di sangue nel corpo, che si osserva in varie patologie:

  • attacco di cuore;
  • trombosi;
  • embolia polmonare;
  • complicazione tromboembolica derivante dallo sviluppo di insufficienza coronarica nel corpo;
  • tromboflebite;
  • malattie cardiache, ecc.

Se la decodifica dei risultati dell'INR mostra un aumento, ciò indica la suscettibilità al sanguinamento del paziente, che fornisce al medico motivi per ridurre la dose di coagulanti. Se i risultati del test sono ridotti, al paziente viene diagnosticato il rischio di sviluppare coaguli di sangue nel corpo. Questo suggerisce che i farmaci che possono assottigliare il sangue, sono dotati di bassa efficienza, quindi il medico aumenta la dose di farmaci.

Un esame del sangue per la protrombina

Una persona che non capisce l'abbreviazione del MNO, è difficile distinguere questa combinazione di lettere. Inoltre, molti credono che una tale analisi, dopo aver decifrato le prime lettere, non dia a nessuno alcuna spiegazione. In realtà, un esame del sangue INR è un esame del sangue specifico per la quantità di protrombina nel corpo. Come accennato in precedenza, la protrombina è una proteina complessa. Inoltre, questo elemento consente di valutare come il processo di coagulazione del sangue del paziente. Attraverso questa analisi, i medici valutano lo stato del fegato e del tratto gastrointestinale, oltre a identificare eventuali processi patologici in questi organi. Il test di laboratorio per la determinazione della protrombina nell'uomo è considerato lo studio più necessario, finalizzato alla valutazione della coagulazione.

I risultati dell'INR sono presentati in diverse forme:

  • PTV - il periodo in cui si verifica la coagulazione di una goccia di sangue - questo fenomeno viene misurato in secondi;
  • la definizione di protrombina Kvik - questo è il rapporto tra l'attività dell'elemento, che è misurata in percentuale;
  • PTI è il rapporto del PTV di una persona malata rispetto a una persona sana;
  • INR è un confronto tra il PTV delle persone per il periodo di protrombina.

Attualmente sono stati sviluppati diversi metodi per determinare gli indicatori di IPT, tuttavia, non forniscono un risultato affidabile, specialmente se le analisi sono state condotte in diversi centri diagnostici.

La maggior parte dei medici prescrive ai pazienti INR, poiché tale biochimica del sangue mostra il risultato più corretto e veritiero, indipendentemente dalle condizioni di laboratorio in cui viene effettuato.

Quali indicatori di INR sono considerati normali

Negli adulti, il tasso di INR è di circa 0,7-1,3, ma spesso varia nel "raggio" di 0,85-1,25. Se il paziente, come indicato dal medico, assume un anticoagulante, il livello di INR dopo il test è di 2,0 o 3,0 unità.

Se le persone non assumono formulazioni mediche volte a fluidificare il flusso sanguigno, allora gli indicatori rotti dell'INR, più o meno, indicano che il paziente ha gravi patologie patologiche.

La formazione di valori elevati dell'INR, che è superiore a 1, indica la presenza delle seguenti malattie:

  1. Patologia e disfunzione epatica.
  2. Mancanza di oligoelementi e vitamina K nel corpo.
  3. Patologie congenite o acquisite del sistema di coagulazione.
  4. La comparsa di effetti collaterali a seguito di assunzione di antibiotici o agenti anti-gotta.
  5. Assorbimento intestinale alterato di grassi che entrano nel corpo con il cibo.

Una condizione in cui ci sono valori elevati di INR e peggioramento della coagulabilità è chiamata ipocoagulazione, che minaccia lo sviluppo di emorragie esterne o interne in un paziente. In questo caso, il primo tipo di sanguinamento spesso si verifica anche dopo un danno minimo alla pelle (graffio, ferita aperta e così via). Le cause di emorragia interna (uterina, addominale, stomaco e così via) possono essere qualsiasi malattia e processo che si verificano nel corpo umano (ad esempio, le mestruazioni).

Particolarmente pericoloso, critico, puoi chiamare i valori di INR, che eccedono 6.0. Ciò può causare seri problemi in caso di malattie dei sistemi vascolari e urinari, infiammazione e danni al tratto gastrointestinale delle ulcere, nonché ipertensione. In questi casi, il paziente necessita di un ricovero di emergenza e di un trattamento efficace.

Vale anche la pena di ricordare che se un cambiamento nei risultati dell'INR viene osservato in modo ampio nelle persone che assumono anticoagulanti come trattamento, ciò suggerisce la necessità di un aggiustamento della dose di questi medicinali.

Con una diminuzione dei valori INR in un paziente, si possono sviluppare le seguenti condizioni patologiche:

  • un aumento della quantità di antitrombina nel corpo;
  • l'ematocrito salta su e giù;
  • effetti collaterali sulle composizioni di farmaci diuretici del corpo della donna.

La raccolta di sangue da un paziente per lo studio viene effettuata da un catetere precedentemente installato nella vena centrale.

La riduzione dei parametri dell'INR è denominata ipercoagulazione, in cui i pazienti presentano un rischio elevato di complicanze gravi come embolia polmonare e trombosi.

Indicazioni per l'INR

L'appuntamento di un paziente esami biochimici del sangue sull'INR è nominato per specifiche indicazioni.

I valori della norma di questo test hanno un risultato diverso a seconda del tipo di malattia:

  1. Quando si esamina un paziente prima di un'operazione imminente, la norma è i valori vicini a 1.
  2. Ricezione di farmaci destinati al diradamento del sangue: gli indicatori di INR variano nell'intervallo 2.0-3.0.
  3. Nel trattamento dell'embolia polmonare i valori normali vanno da 2,0 a 3,0.
  4. Dopo la riparazione protesica della valvola cardiaca mitrale con un impianto meccanico, la norma è 2,5-3,5.
  5. Quando un paziente ha una malattia cardiaca, i risultati dei test dovrebbero variare nel range di 2,0-3,0 unità.

All'inizio della malattia, mentre il paziente è ancora in ospedale, tali test per l'INR vengono eseguiti ogni giorno. Successivamente, un esame INR viene eseguito al paziente una volta alla settimana, se gli indicatori non superano i limiti normali, la frequenza degli esami del sangue diminuirà a 1 volta al mese.

La ragione per lo scarico di uno studio straordinario dell'INR è alcuni cambiamenti nel ritmo di vita del paziente, così come i sintomi di ipocoagulazione:

  • gengive sanguinanti, manifestate ogni giorno;
  • sanguinamento regolare dal naso;
  • lungo periodo di freddo o altre patologie;
  • cambiamento climatico nel paziente;
  • la presenza di goccioline di sangue nelle urine;
  • ferite, graffi e tagli non sanguinanti;
  • dieta;
  • il verificarsi di sigilli e gonfiore delle articolazioni;
  • evento senza causa di ematomi;
  • sangue nelle feci;
  • coaguli di sangue nell'espettorato o quando si verifica il vomito.

Dov'è il test per INR

Inoltre, questo test viene spesso eseguito nell'ufficio di un medico, tuttavia, se ha tutte le attrezzature necessarie. Indipendentemente effettuare un test per INR, utilizzando uno speciale dispositivo portatile.

Test per MNO a casa è per molti pazienti l'opzione più conveniente, dal momento che non hanno bisogno di visitare costantemente la clinica.

Condurre questo test comporta l'uso di sangue da un dito (mentre un uomo e una donna devono sapere come prepararsi adeguatamente per la donazione di sangue). Per ottenerlo, i medici usano uno scarificatore, che crea un buco indolore sulla pelle. Successivamente, nel dispositivo vengono inserite strisce reattive speciali per determinare l'INR, in cui il medico applica una goccia di sangue. Dopo qualche tempo, i valori INR appaiono sul display dello scarificatore.

Secondo le raccomandazioni e le raccomandazioni dell'OMS, dovrebbe essere prescritto uno studio INR per qualsiasi metodo di trattamento che richieda un monitoraggio regolare del livello di coagulazione del sangue. Dopotutto, questa analisi riflette in modo più preciso lo stato funzionale della coagulazione del sangue in un paziente e fornisce rapidamente un risultato affidabile.

INR (atteggiamento normalizzato internazionale): cos'è, misura, norma, controllo

Non sempre lo studio del complesso protrombinico si conclude con la determinazione del tempo di protrombina o della protrombina di Kvink. In altri casi, per ottenere il quadro completo, i medici ritengono opportuno espandere lo studio delle capacità del sistema emostatico attraverso indicatori come INR (International Normalized Ratio), che fa parte del test della protrombina ed è spesso prescritto insieme ad un'altra analisi di laboratorio - APTT (tempo di tromboplastina parziale attivata ).

Fondamentalmente, il caso che richiede la determinazione dell'INR è l'uso di anticoagulanti indiretti (Warfarin, Finilin, Varfarex, Sincumar, ecc.).

INR nel test del sangue

L'INR nell'analisi del sangue è un indicatore di laboratorio del funzionamento del sistema emostatico, che riflette il rapporto tra i valori del tempo di protrombina (PTV) e i valori di questo indicatore (PTV) di una persona sana.

L'INR mostra se il paziente ha una tendenza ad aumentare la formazione di coaguli di sangue e lo sviluppo di stati tromboembolici o, al contrario, a ridurre la coagulazione e il sanguinamento, perché una diminuzione delle capacità di emocoagulazione può anche portare a complicazioni gravi anche con danni ai tessuti minori.

La norma dell'atteggiamento normalizzato internazionale in persone sane tende a 1 ed è nell'intervallo di valori da 0,7 a 1,3.

Per quanto riguarda le norme individuali negli uomini e nelle donne, per le persone sane non c'è differenza, esattamente come con l'uso di anticoagulanti a scopi terapeutici o profilattici - le norme per il genere non hanno differenze.

Nel frattempo, non dovremmo dimenticare che i contraccettivi, che le donne della bella metà dell'umanità, che sono in età fertile (per evitare una gravidanza indesiderata), o la terapia ormonale sostitutiva, prescritti per correggere la terapia ormonale sostitutiva, possono ridurre l'atteggiamento normalizzato internazionale e creare il rischio di trombosi nelle donne. sfondo in menopausa.

Aumento della formazione di coaguli di sangue nei vasi sanguigni di giovani pazienti affetti da difetti cardiaci, persone dopo 50 anni a causa di cambiamenti ormonali o di pazienti sottoposti a intervento chirurgico per la sostituzione della valvola cardiaca, è gravido del rischio di sviluppare stati tromboembolici pericolosi (infarto miocardico, tromboembolia polmonare, ictus ischemico ).

Al fine di prevenire tali problemi, le persone a rischio, cioè avere una patologia accompagnata da una maggiore trombosi, sono farmaci prescritti che promuovono il diradamento del sangue e la dissoluzione delle circonvoluzioni, per esempio il warfarin ei suoi analoghi (anticoagulanti indiretti). Dopo alcune malattie (embolia polmonare, infarto del miocardio) o interventi chirurgici, il paziente non deve separarsi da farmaci che fluidificano il sangue - anticoagulanti indiretti, che assume quotidianamente (!) Allo stesso tempo (17.00).

Quando si assume warfarin nel fegato del paziente, il blocco della sintesi dei fattori di coagulazione che richiedono la partecipazione della vitamina K (II, VII, IX, X) si verifica interrompendo il metabolismo di quest'ultimo (Vit K). Riducendo il contenuto dei componenti della coagulazione, la formazione di grumi rallenta.

Quando riceve warfarin e altri anticoagulanti indiretti, l'INR e la protrombina sono più spesso prescritti da Kvik, mentre la combinazione di PTI e INR, se usata, è più probabile per abitudine che per ottenere informazioni complete. Di per sé, l'indice di protrombina (IPT) appartiene ai test del secolo scorso, che non hanno ancora ceduto le loro posizioni in singoli casi, ma quando si esamina l'INR, l'indice di protrombina semplicemente non ha molto senso.

Nel test della protrombina, un altro indicatore è importante - la protrombina di Kvik, che si correla negativamente con l'INR: con un aumento di INR, la protrombina diminuisce in Kvik o, al contrario, una diminuzione del livello di INR corrisponde a valori elevati di protrombina.

Quando prescritto dall'INR. Decodifica risultati

Il rapporto internazionale normalizzato non è un test indicativo, come la protrombina. L'INR è prescritto per le indicazioni, che includono:

  • Preparazione del paziente per la chirurgia (un ostacolo è un valore inferiore a 0,85 e superiore a 1,25);
  • Gravidanza (la norma è 0.8 - 1.25);
  • Diagnosi di APS (sindrome antifosfolipidica - tra le altre prove di laboratorio);
  • Terapia anticoagulante per embolia polmonare, infarto miocardico, prevenzione delle condizioni tromboemboliche nei difetti cardiaci e trombosi venosa profonda dopo interventi chirurgici (zona dei valori normali - 2-0-3.0);
  • Profilassi tromboembolica dopo valvole cardiache protesiche - aortica (la norma è da 2,0 a 3,0) e mitralica (la norma è 2,5-3,5) (uso di anticoagulanti indiretti).

La decodifica viene effettuata sulla base dell'intervallo di valori normali per ogni stato e per ciascun paziente specifico, poiché la norma è 2.0 - 3.0 quando si assume warfarin, in una certa misura è indicativo: un paziente deve essere tenuto al livello INR più vicino a 2,0, e un altro, e circa 3.0, è normale. Va notato che la decifrazione dell'analisi (INR), esattamente come altri indicatori di un coagulogramma, viene eseguita da un medico, specialmente per quanto riguarda lo studio del sistema emostatico durante la gravidanza.

Se il lettore ha notato, la misurazione dell'INR è sempre associata all'uso di anticoagulanti indiretti. E che dire degli anticoagulanti ad azione diretta, che sono anche usati per prevenire l'ipercoagulazione? Gli anticoagulanti diretti non hanno praticamente alcun effetto sui risultati di una relazione internazionalmente normalizzata.

Probabilmente, i pazienti si occuperanno rapidamente della decodifica dell'analisi, se i valori normali per ciascuno stato sono presentati nella tabella:

Analisi del sangue INR: trascrizione, norme in donne e uomini

Un esame del sangue per INR (rapporto normalizzato internazionale) è necessario per determinare il livello di coagulazione del sangue e la sua conformità alla norma. L'identificazione di questo valore è necessaria per il trattamento delle malattie del sistema cardiovascolare, il controllo della terapia medica e, se necessario, l'intervento chirurgico. Considera cosa è l'INR quando assegna l'analisi e la sua interpretazione.

INR: l'essenza dell'analisi

L'analisi dell'INR è un indicatore del normale funzionamento dei sistemi emostatici, che indica se il paziente è a rischio di aumento dei coaguli di sangue o, al contrario, di bassa coagulazione del sangue, con conseguente sanguinamento.

Nella maggior parte dei casi, l'analisi è necessaria per controllare le funzioni di coagulazione del sangue. Ciò consente di fornire una valutazione obiettiva del trattamento del paziente e determinare la dose ottimale di farmaci prescritti.

L'analisi dell'INR non è un valore effettivo: al ricevimento dell'indicatore finale vengono utilizzati i calcoli matematici, basati sui seguenti dati:

  • un indicatore del tempo di protrombina;
  • indice di sensibilità alla tromboplastina;
  • il valore medio del tempo di protrombina (che dovrebbe essere di 11-15 secondi).

Il rapporto internazionale normalizzato (INR) differisce dagli altri esami del sangue con dati veri, che sono privi di vari errori e non sono soggetti a influenze esterne. L'indicatore finale non dipende dalla posizione dell'analisi e dagli strumenti utilizzati. Ovunque si conduca una ricerca, i risultati sono identici e identici. L'INR è espresso semplicemente in unità che non hanno dimensione. non è una concentrazione di alcun valore, ma una "struttura condizionale" tra ipercoagulazione - un eccesso di coagulazione e un aumento del sanguinamento.

Compito di prova

La densità del sangue o le sue proprietà reologiche (fluide) rientrano nel range normale, quando entrambi i sistemi (coagulativo e anticoagulante) lavorano armoniosamente e armoniosamente, osservando l'equilibrio. Se uno dei sistemi fallisce, una persona potrebbe sperimentare coaguli di sangue o aumento del sanguinamento.

In questo caso, il coagulogramma riflette lo stato del sistema di coagulazione, in cui la protrombina è un indicatore chiave. Secondo la condizione di questa proteina, il medico può accertare la presenza e l'assenza di una patologia dell'emostasi in un paziente. Il coagulogramma di base comprende i seguenti indicatori:

  • PTI - indice di protrombina ("indice di protrombina: norma e deviazioni");
  • il livello di protrombina Kvik;
  • PTV - tempo di protrombina;
  • indicatore di INR - è il più preciso e affidabile.

Nella maggior parte dei casi, è necessario determinare l'INR per i pazienti che assumono anticoagulanti a lungo termine di azione indiretta, ad esempio il warfarin. La difficoltà nel tracciare l'esito del trattamento sta nel fatto che questi farmaci influenzano solo alcuni dei fattori di coagulabilità. E solo l'INR è in grado di identificare questi cambiamenti e determinare miglioramenti nelle condizioni del paziente.

Un aumento dell'INR indica che il paziente ha la tendenza a sanguinare. Sulla base di questo, il dosaggio di assunzione di anticoagulanti indiretti è ridotto. Se le analisi hanno rivelato un valore inferiore, aumenta il rischio di coaguli di sangue. Pertanto, uno specialista decide di aumentare la dose necessaria di farmaci.

Quando è necessaria l'analisi e cosa mostra?

L'analisi dell'INR è prescritta nei seguenti casi:

  1. durante il trattamento di malattie cardiovascolari e patologie della coagulazione del sangue;
  2. prima di eseguire operazioni chirurgiche (la controindicazione è una cifra inferiore a 0,85 e superiore a 1, 25);
  3. diagnosi di sindrome antifosfolipidica;
  4. prevenzione di tromboembolismo (il valore normale è tra 2-3);
  5. durante la gravidanza (l'indicatore dovrebbe variare tra 0.8-1.25);
  6. in caso di infarto miocardico, difetti cardiaci, trombosi venosa e dopo l'intervento chirurgico (l'INR nel test del sangue dovrebbe essere 2-3);
  7. nella diagnosi di cirrosi;
  8. in presenza di cancro;
  9. con le vene varicose;
  10. in varie malattie del tratto gastrointestinale, che sono accompagnate da un test positivo per "sangue nascosto" nelle feci.

Inoltre, è necessario donare il sangue per: sanguinamento, comparsa di ematomi, presenza di sangue nelle urine e feci, consolidamento senza causa nei tessuti.

L'analisi per le persone che assumono regolarmente esposizione indiretta agli anticoagulanti deve essere eseguita ogni 2 settimane. In alcuni casi, la frequenza della ricerca può aumentare. Dipende dalla durata del trattamento e dalle condizioni del paziente. La tecnica di analisi è identica ad altri metodi di raccolta del sangue. L'analisi deve essere fatta a stomaco vuoto, il sangue viene prelevato dalla vena periferica.

I risultati della ricerca forniscono informazioni su:

  • efficacia del trattamento anticoagulante;
  • lo stato del fegato, il livello di produzione della vitamina K, il funzionamento del sistema digestivo;
  • la probabilità di sviluppare complicanze cardiovascolari;
  • probabilità di sviluppare coaguli di sangue nel corpo.

Normative INR

Il coagulogramma del paziente è un indicatore molto individuale. Pertanto, per ciascun caso, l'indicatore del tasso può variare. Ad una velocità di 2-3, si consiglia ad un paziente di mantenere l'indice più vicino a 2, mentre per l'altro il tasso ottimale sarà 3.

  1. da 0,8 a 1,15 - per le persone che non assumono anticoagulanti;
  2. da 1,5 a 2 - per persone con diagnosi di aritmia e che impediscono la formazione di coaguli di sangue;
  3. da 2 a 3 - per le persone dopo l'intervento chirurgico, per la prevenzione della malattia della valvola cardiaca, per la prevenzione delle complicanze dopo un infarto, per il trattamento della trombosi venosa profonda;
  4. da 3 a 4 - per le persone sottoposte a trattamento di malattie delle arterie principali;
  5. da 4 a 4.5 - per le persone che hanno subito un intervento chirurgico con l'introduzione di protesi cardiache.

La norma dell'INR in donne e uomini

Un esame del sangue per INR è normale quando gli indicatori di cui sopra sono coerenti con rappresentanti sia maschili che femminili. L'unica differenza potrebbero essere indicatori per le ragazze che assumono contraccettivi. Livelli elevati possono verificarsi anche durante la gravidanza.

Durante questo periodo, il corpo subisce cambiamenti significativi, che possono essere causati dall'indicatore di salti. Pertanto, si raccomanda di condurre l'INR nel sangue di una donna ogni 3 mesi. Un valore sovrastimato è accettabile, tuttavia, con una tendenza alla crescita costante dell'indicatore, è necessario prendere misure, altrimenti c'è il rischio di parto prematuro e la minaccia di aborto spontaneo.

Analisi di decodifica

Se l'INR è elevato, indica la possibilità delle seguenti patologie:

  • patologia ereditaria del sistema di coagulazione;
  • lavoro scorretto sull'assorbimento di grasso nell'intestino;
  • carenza di vitamina K;
  • malattia del fegato;
  • effetti collaterali derivanti dall'assunzione di droghe di azione indiretta.

Un valore sovrastimato è un rischio pericoloso per la formazione di emorragie interne ed esterne. Particolarmente critico è l'indicatore sopra 5. La situazione è complicata se l'INR è superiore alla norma nella diagnosi di ipertensione, lesioni ulcerative del tratto gastrointestinale, malattie del sistema urinario. In questo caso, il paziente necessita di ricovero e trattamento urgenti.

Un coagulogramma, in cui vi è una bassa lettura dell'INR, indica lo sviluppo delle seguenti condizioni:

aumento di antitrombina,

effetti collaterali dei farmaci diuretici e contraccettivi,

ematocrito anormale.

Un basso indice indica un'alta viscosità del sangue, a seguito della quale si possono formare coaguli di sangue nei vasi.

Se in una donna incinta si riscontra un basso INR, ciò indica la probabilità di complicanze tromboemboliche. Qualsiasi violazione della norma dell'indicatore indica un malfunzionamento nel corpo, così come forse la scelta sbagliata della dose di farmaco.

Dove essere testati?

È possibile determinare la coagulazione del sangue in diversi modi. È tradizionale ricevere un referral per l'analisi da un medico e superare un test in un ospedale o in un laboratorio privato. Determinare il tasso di coagulazione può essere a casa, soggetto all'acquisto di un dispositivo portatile.

Quest'ultima opzione è più conveniente per i pazienti sottoposti a un lungo ciclo di terapia con farmaci di influenza indiretta. In questo caso, l'esame viene nominato molto spesso (ogni 2-3 settimane). Pertanto, il paziente può eseguire il test in un ambiente confortevole e non perdere tempo a visitare l'ospedale.

Il dispositivo ha un display con strisce reattive dove è necessario applicare campioni di sangue. Un minuto dopo sullo schermo è possibile vedere l'indicatore corrente dell'INR. I risultati della procedura devono essere segnalati al medico che, a seconda dei dati ottenuti, prescriverà un trattamento correttivo.

I risultati dell'analisi possono essere ottenuti in pochi giorni. Il costo della procedura dipende dalla sede. Nelle cliniche private, sarà di 200-300 rubli. Le cliniche pubbliche offrono gratuitamente la definizione di un INR.

Analisi del sangue INR: che cos'è e quanto dovrebbe essere nel buco negli adulti?

Per il normale funzionamento di ciascun organismo è necessario mantenere la costanza del suo ambiente interno. Ciò è assicurato da tutti gli organi e sistemi: escretore, cardiovascolare, respiratorio e altri. A sua volta, affinché tutto funzioni senza intoppi, è necessario un livello sufficiente di ossigeno e sostanze nutritive. Ci fornisce la sostanza più importante del nostro corpo: il sangue.

Il sangue è un tessuto e, come tutti i tessuti, è multicomponente. Consiste di cellule (elementi sagomati) e fluidi (plasma). Le cellule hanno funzioni molto importanti: trasferimento di ossigeno, risposta immunitaria, ecc. Ma non meno importante è la funzione del plasma, che mantiene la necessaria consistenza del nostro sangue.

Il plasma è la base dei sistemi di coagulazione e anticoagulanti, che dovrebbero essere in perfetto equilibrio. L'ingranaggio più importante di questo meccanismo è una complessa proteina plasmatica - la protrombina, che si forma nel fegato sotto l'influenza della vitamina K e la sua quantità colpisce la coagulazione del sangue, così come il rischio di sanguinamento o trombosi. Per determinarlo, viene condotto uno studio speciale: coagulogramma del sangue. Indirettamente, il livello di protrombina può essere monitorato sulla base dei seguenti indicatori:

  • L'indice di protrombina (PTI) è il rapporto tra il tempo di piegamento del plasma del paziente e il tempo di piegatura del plasma di una persona sana, lo stesso per sesso ed età, espresso in percentuale. I valori normali sono 80-100%.
  • Tempo di protrombina (PTV) - mostra la quantità di plasma che verrà arrotolata in pochi secondi con un reagente speciale aggiunto (miscela di tromboplastina e calcio) (normalmente 11-16 secondi).
  • International Normalized Attitude (INR).
  • Il livello di protrombina Kvik - il rapporto tra l'attività plasmatica e il tempo di coagulazione nel campione di controllo. Il valore normale è 78-142%.

Di tutti i valori di cui sopra, il più obiettivo è il rapporto internazionale normalizzato. Vale la pena notare che questo è uno standard per determinare lo stato del sistema di coagulazione del sangue, che non dipende dal metodo per determinare il tempo di protrombina e la sensibilità dei reagenti utilizzati nei laboratori.

Cos'è l'INR

L'INR (International Normalized Attitude) è un valore calcolato, un numero assoluto che indica il rapporto tra il tempo di protrombina del paziente e il suo valore standard (cioè il tempo di protrombina della persona sana), ridotto al valore dell'indice di sensibilità internazionale della tromboplastina (MICH).

Cos'è MICH? Questa è l'attività del fattore tissutale nel reagente, che è indicato dal produttore su ogni confezione. L'INR mostra quante volte la coagulabilità del sangue del paziente è cambiata rispetto alla norma. Ad esempio, INR 2.3 significa che i coaguli di sangue sono 2,3 volte peggiori.

Quale dovrebbe essere l'indicatore normale INR

Negli adulti, il tasso entro 0.8 - 1.3. La norma nelle donne e negli uomini non è diversa. Ma le donne in gravidanza possono avere un leggero spostamento in entrambe le direzioni, quindi, durante la gravidanza, il monitoraggio dell'INR deve essere effettuato almeno 1 volta per trimestre, e secondo le indicazioni più spesso.

La tabella seguente mostra i normali valori INR per varie condizioni.

Tabella 1: decodifica INR: la norma (quanto dovrebbe essere) in diversi stati.

Per Saperne Di Più I Vasi