Cos'è il lupus anticoagulante e il suo valore diagnostico

Lupus anticoagulante è un gruppo di anticorpi che il sistema immunitario produce contro i fosfolipidi (spesso carichi negativamente, meno spesso neutrali) - grassi complessi che si trovano nella composizione delle membrane cellulari. BA si riferisce all'immunoglobulina G. Per la prima volta, è stato rilevato in un paziente con lupus eritematoso sistemico, motivo per cui ha ottenuto questo nome.

Nonostante il tempo di coagulazione prolungato, la presenza di VA nel sangue indica una tendenza alla trombosi, il cui meccanismo non è completamente compreso. Pertanto, VA è un indicatore importante del rischio di trombosi, specialmente nei pazienti con malattie autoimmuni sistemiche (lupus eritematoso, sindrome antifosfolipidica e altri). Inoltre, se la BA nel sangue di una donna incinta è elevata, questo indica la probabilità di aborto spontaneo. Il test del coagulante del lupus è una parte obbligatoria della diagnosi della sindrome antifosfolipidica (APS).

Indicazioni per la ricerca di screening su VA

  • Trombosi arteriosa e venosa precoce (in particolare recidiva), disturbi circolatori del cervello, ictus ischemico, tromboembolismo.
  • Trombocitopenia.
  • Aborto abituale, nascita di un figlio morto, aborto, morte fetale del nascituro.
  • Trombocitopenia lieve associata a trombosi.
  • Pelle di marmo (livedo reticularis).
  • Allungamento di aPTT senza motivo apparente.
  • Reazione falsa positiva di Wasserman.
  • Quando si pianifica una gravidanza.
  • Prima di iniziare il trattamento con anticoagulanti indiretti.

norma

Il contenuto di lupus anticoagulante nel range normale da 0,8 a 1,2 unità convenzionali.

Come viene eseguita l'analisi?

La definizione di VA viene eseguita durante l'analisi del sangue per la coagulazione, che può essere eseguita in qualsiasi laboratorio INVITRO. Lupus anticoagulante è un indicatore di un coagulogramma.

Non è richiesto alcun addestramento speciale. Il sangue dovrebbe essere donato al mattino a stomaco vuoto, non prima di otto ore dopo un pasto.

Prima di passare l'analisi, cancellare i farmaci che possono dare risultati falsi positivi:

  • due settimane prima della detenzione - preparazioni di cumarina;
  • due giorni - eparina.

Poiché il materiale per il test prende sangue venoso. Esaminare il plasma con anticoagulante (sodio citrato 3,8%).

Risultato e decodifica

Dopo aver condotto uno studio sulla IA, viene emessa una conclusione:

  1. Positivo - se lupus anticoagulante si trova nel sangue. Il risultato può essere integrato da commenti: deboli, moderati, significativi.
  2. Negativo - se non viene rilevata BA nel sangue.

I risultati dell'analisi sono valutati come segue:

  • Da 1,2 a 1,5 unità convenzionali - debolmente positive, cioè una piccola quantità di lupus anticoagulante e la sua bassa attività.
  • Da 1,5 a 2 - contenuto moderato di VA, esiste il rischio di trombosi.
  • Da 2 unità convenzionali - un gran numero di VA, alto rischio di trombosi.

Un risultato positivo è possibile con le seguenti diagnosi:

  • APS (sindrome antifosfolipidica);
  • SLE (lupus eritematoso sistemico);
  • colite ulcerosa;
  • artrite reumatoide;
  • mieloma;
  • tumore.

Lupus anticoagulante viene rilevato nel sangue di circa il 40% delle persone con diagnosi di lupus eritematoso, nel 32% dei pazienti che assumono fenotiazina per un lungo periodo. Le persone con VA positiva spesso hanno reazioni Wasserman falsamente positive.

Lupus anticoagulante nel sangue, che supera la norma, è una caratteristica di APS. È impossibile diagnosticare la "sindrome antifosfolipidica" solo dalla presenza di VA elevata. È necessario condurre uno studio sugli anticorpi ai fosfolipidi IgM e IgG e cardiolipina IgM e IgG.

Nel 70% delle persone con sindrome antifosfolipidica, gli anticorpi contro cardiolipina e BA circolano simultaneamente nel sangue. Per diagnosticare l'APS, gli esami del sangue per il lupus anticoagulante vengono eseguiti in tutti i pazienti con trombosi, necrosi cutanea e altre manifestazioni di ipercoagulabilità, anche con AHF indifferenziato.

Video conferenza sulla sindrome antifosfolipidica - la causa più comune di lupus anticoagulante nel sangue:

APS si manifesta in modo diverso nel corpo. Questo può essere le vene e le ulcere dei ragni sulla superficie della pelle, la pelle morta sulla pelle delle dita. Se le lesioni vascolari sono significative, possono svilupparsi gravi malattie negli organi interessati, ad esempio, cirrosi epatica, morbo di Alzheimer, infarto miocardico. Clinicamente, non ci possono essere manifestazioni emorragiche con APS, ma vi è una pronunciata tendenza alla formazione patologica di coaguli di sangue.

VA può aumentare dopo un ciclo di terapia farmacologica.

Gli anticorpi ai fosfolipidi possono essere la causa dei disturbi circolatori ischemici nel cervello nei giovani. Il numero di giovani pazienti con disturbi ischemici nei vasi del cervello che hanno anticorpi ai fosfolipidi nel sangue raggiunge il 46%. Tra i pazienti con anticorpi ai fosfolipidi, il 75% ha lupus anticoagulante nel sangue e il 60% ha anticorpi contro cardiolipina. Entrambi i tipi di questi anticorpi sono rilevati nel 50-75%.

Disturbi circolatori nel cervello, associati all'aspetto nel sangue degli anticorpi ai fosfolipidi, hanno caratteristiche di manifestazione clinica:

  • più comune nelle donne;
  • iniziare in giovane età;
  • tendono a ripresentarsi.

Particolarmente spesso le recidive sono osservate in pazienti con ictus ischemico - fino al 70%. A tali pazienti viene prescritto il trattamento con anticoagulanti indiretti e agenti antipiastrinici, nonché il controllo obbligatorio del livello di anticorpi anti fosfolipidi.

Come trattare

Se BA si trova nel sangue, il primo passo è trovare la causa del suo verificarsi. Per fare ciò, è necessario contattare il terapeuta, che prescriverà la diagnostica e ulteriori trattamenti, o vi rimanderà a un altro specialista. Di regola, è un reumatologo che si occupa della maggior parte delle patologie associate a lesioni autoimmuni del tessuto connettivo.

Gli obiettivi principali per le malattie di questo tipo sono ridurre l'attività del sistema immunitario e ridurre l'infiammazione. Per fare questo, prescrivi i glucocorticosteroidi e in alcuni casi i citostatici. Il ricevimento di queste medicine dovrebbe passare sotto lo schema speciale e rigorosamente sotto la supervisione di un medico. L'uso scorretto di corticosteroidi può portare a gravi complicanze.

Per ridurre la probabilità di trombosi, l'idrossiclorochina viene spesso prescritta. Per migliorare le condizioni del paziente utilizzando la plasmaferesi.

Lupus anticoagulante durante la gravidanza

Se una donna è incinta, passa molti test, compresa la coagulazione del sangue, che, di regola, aumenta durante questo periodo. Ciò è dovuto alla protezione contro il sanguinamento durante il parto. Tra gli studi c'è un test per il lupus anticoagulante. Se il sangue di una donna che si aspetta un bambino ha un aumento di VA, questo indica problemi di salute e può influenzare negativamente la gestazione e le condizioni del feto.

Nella migliore delle ipotesi, ci si aspetta che le donne abbiano preeclampsia con edema delle gambe, proteine ​​nelle urine e ipertensione. Nel peggiore dei casi, può svilupparsi la trombosi delle arterie della placenta, che porta alla nascita prematura o alla morte del feto.

Le donne in gravidanza e in allattamento con asma richiedono particolare attenzione. L'assunzione di farmaci in questo momento è controindicata. Possono essere prescritte solo piccole dosi di eparina.

conclusione

L'analisi del lupus anticoagulante offre l'opportunità di valutare lo stato del sistema di coagulazione. Se BA viene rilevato nel sangue in quantità superiori ai valori consentiti, significa che la coagulazione del sangue è violata, ma è impossibile determinare la causa esatta con questo test. Ciò richiede un esame medico che confermi la diagnosi preliminare. Lo screening aiuta solo a sospettare la malattia e, se confermata, inizia a trattarla in una fase iniziale.

Lupus anticoagulante

Sinonimi: anticoagulante lupico, VA, anticoagulanti Lupus, LA

Informazioni generali

Il lupus anticoagulante (BA) - una immunoglobulina di classe G - combina un gruppo di anticorpi del sistema immunitario che reagiscono ai fosfolipidi e li disattivano. Questi ultimi sono grassi complessi che costituiscono la membrana cellulare. La neutralizzazione dei fosfolipidi e dei complessi di proteine ​​fosfolipidiche è necessaria per regolare la coagulazione del sangue e rallentare il processo di formazione di trombi.

L'analisi del lupus coagulante viene eseguita nel quadro di un coagulogramma e consente di valutare il suo altro indicatore - tempo parziale di tromboplastina attivata (APTT). I risultati del test riflettono il tasso di coagulazione del sangue, oltre a fornire un'opportunità per predire il rischio di sanguinamento o trombosi.

Molto spesso, il lupus anticoagulante è determinato in pazienti con APTT prolungata e una tendenza alla trombosi, che è caratteristica della sindrome antifosfolipidica (APS).

Uno dei sintomi più comuni di APS è la "mesh live", quando una mesh capillare appare sulla pelle, che diventa più evidente a basse temperature. Dopo lesioni vascolari in APS, è possibile osservare la disfunzione degli organi interni e le malattie associate (morbo di Alzheimer, cirrosi, tromboembolia polmonare, infarto miocardico in età precoce, ecc.). Inoltre, la sindrome antifosfolipidica può essere accompagnata da ulcerazione e necrosi di alcune aree cutanee. L'intensità delle manifestazioni di APS dipende dalla dimensione del trombo, dalla sua localizzazione, dal grado di danno alla nave e dal tasso di blocco del suo lume.

VA può anche aumentare nelle donne in gravidanza, che indica il rischio di aborto spontaneo e parto prematuro.

L'analisi del lupus anticoagulante consente di rilevare tempestivamente questo componente nel sangue e prevenire lo sviluppo di patologie causate dalla trombosi delle vene e delle arterie.

testimonianza

  • Trombosi (blocco di coaguli di sangue) vene profonde e arterie;
  • Embolia polmonare (blocco delle arterie polmonari);
  • Sindrome antifosfolipidica;
  • Disturbi circolatori del cervello (rischio di ictus);
  • Patologie cardiovascolari, inclusa una storia di infarto miocardico;
  • Complicazioni della gravidanza:
    • aborto spontaneo;
    • morte fetale fetale;
    • sanguinamento;
    • eclampsia e preeclampsia;
    • insufficienza placentare;
    • distacco della placenta, ecc.;
  • Trombocitopenia (numero insufficiente di piastrine circolanti nel sangue);
  • Livedo reticularis (apparente rete vascolare, colore bluastro della pelle);
  • Anemia emolitica (distruzione di globuli rossi);
  • Processi autoimmuni e oncologici.

Inoltre, la definizione di lupus anticoagulante nel sangue è appropriata nei casi di:

  • falso positivo Wasserman (metodo per diagnosticare la sifilide);
  • APTT esteso senza ragioni oggettive;
  • terapia ormonale sostitutiva;
  • assumere contraccettivi orali;
  • controllo del trattamento con anticoagulanti indiretti;
  • risultati negativi di altri marcatori di APS.

Nel caso di un risultato positivo del test, viene richiesto un riesame dopo 3 mesi, che confermerà o confuterà la diagnosi preliminare.

L'interpretazione dei risultati di un test per il lupus anticoagulante viene eseguita da un ematologo, un rianimatore, un terapista, un medico di famiglia, un ginecologo e altri medici altamente specializzati.

Interpretazione dei risultati

I risultati dello studio sono presentati in termini qualitativi. In questo caso, l'assenza di lupus anticoagulante nel sangue è la norma:

  • 0-1,2 secondi - il risultato è negativo.

Nel caso di una reazione positiva, i risultati sono integrati da commenti:

  • 1,2-1,5 secondi - risultato debolmente positivo;
  • 1,5-2 secondi - moderato (aumento del rischio di trombosi);
  • più di 2 secondi - significativo (alta probabilità di trombosi).

Risultato positivo

  • Malattie autoimmuni (lupus eritematoso, artrite reumatoide, ecc.);
  • Neoplasie maligne;
  • Sindrome antifosfolipidica primaria;
  • APS secondaria (combinata con processi linfoproliferativi e virali che modificano lo stato immunitario, si verifica sullo sfondo delle complicanze dopo il trattamento con clorpromazina);
  • Processi virali e infettivi (parvovirus B19, HIV, AIDS, epatite);
  • Trombosi di vene e arterie, compreso il tromboembolismo polmonare;
  • Colite ulcerosa (infiammazione della mucosa del colon).

È noto che nel 40% dei casi il lupus anticoagulante è determinato in pazienti con lupus eritematoso sistemico. Nel 32% dei casi, un risultato positivo è registrato sullo sfondo della somministrazione a lungo termine di fenotiazina.

Nel 2-4% dei pazienti, è possibile un risultato falso positivo, che può essere dovuto a una violazione delle regole per la preparazione alla venopuntura, la stessa procedura per l'assunzione di un biomateriale. Inoltre, il risultato è influenzato da farmaci ormonali, anticoagulanti e altri farmaci.

Lupus anticoagulante in donne in gravidanza

Ogni trimestre, alle donne incinte viene somministrato un coagulogramma, che determina la presenza / assenza di AA nel sangue. Questa pratica consente di prevenire gravi complicazioni della gravidanza e sanguinamento durante il parto.

L'aumento del lupus anticoagulante viene registrato quando:

  • preeclampsia (una complicazione della tossiemia) con edema grave degli arti inferiori;
  • proteinuria (presenza di proteine ​​nelle urine);
  • ipertensione (aumento persistente della pressione sanguigna);
  • trombosi di vene e arterie (compresa l'arteria placentare, che può portare a aborto spontaneo, parto prematuro, morte fetale);
  • sindrome antifosfolipidica (diagnosticata nel 40% dei pazienti con aborto ricorrente).

Se un paziente non rileva tempestivamente un aumento di VA, il rischio di complicanze durante la gravidanza e il parto sale all'80%, e senza una terapia adeguata nel 90% dei casi, la donna perde il bambino.

Tassi di VA durante la gravidanza

A differenza di altri indicatori di coagulogrammi per donne in gravidanza, viene stabilita la stessa percentuale di VA come per gli altri pazienti. Cioè, il lupus anticoagulante nel sangue di una donna incinta non dovrebbe essere superiore a 1,2 secondi. Nel caso anche di un leggero eccesso di norma, vengono prescritti screening, dieta terapeutica e terapia adeguata.

Altro sugli indicatori di coagulazione del sangue

Il valore del lupus anticoagulante nella diagnosi

Prendersi cura della propria salute è responsabilità della persona stessa, per spostarla verso gli altri, non ha diritto. Se è successo che qualsiasi malattia è apparsa, allora dovresti cercare di scoprire quante più informazioni possibili su di esso al fine di utilizzare le conoscenze acquisite per un trattamento più efficace. Questa pubblicazione si concentra sulla malattia - lupus anticoagulante.

Cos'è?

Lupus anticoagulante è un anticorpo nel sangue prodotto dal sistema immunitario per combattere i fosfolipidi (grassi complessi) che sono inclusi nelle pareti cellulari del corpo. La BA è un'immunoglobulina G. Ha preso il nome dopo essere stata identificata per la prima volta in un paziente con una diagnosi di lupus eritematoso sistemico (LES).

I medici possono sospettare la presenza nel test del sangue di un AA durante l'esecuzione della diagnostica per un tempo maggiore di formazione del coagulo dopo l'applicazione del reagente.

In questa analisi, i complessi di fosfolipidi e fosfolipidi coinvolti nel processo di coagulazione del sangue sono neutralizzati dal lupus anticoagulante. Di conseguenza, il tempo di coagulazione (APTT) viene aumentato. Nonostante questo, la presenza di BA nel sangue indica un'alta possibilità di formazione di trombosi venosa profonda, il meccanismo per la creazione di cui non è stato ancora studiato.

I più inclini alla formazione di coaguli di sangue sono i pazienti con malattie autoimmuni - sindrome antifosfolipidica (APS), lupus eritematoso e altri. Inoltre, l'aumento di BA nel sangue delle donne in gravidanza, indica la possibilità che il feto sia sottosmalto. Passare il test per AA è un elemento della moderna diagnosi di APS del sangue.

testimonianza

  • Ictus ischemico, tromboembolismo, patologia emodinamica del cervello, trombosi venosa e arteriosa di non-età.
  • Nascita prematura ricorrente: aborti, morte fetale, nascita di un bambino inanimato.
  • Pelle di marmo
  • APTT aumentato.
  • Reazione falsa positiva di Wasserman.
  • Durante la pianificazione della gravidanza.
  • Trombocitopenia (carenza piastrinica).
  • Alla vigilia del corso degli anticoagulanti indiretti.
Pelle di marmo

formazione

Il livello di VA viene stabilito durante l'analisi del sangue per la sua capacità di coagulare. Tale esame del sangue per il lupus anticoagulante può essere effettuato da qualsiasi laboratorio medico Invitro. Un indicatore di VA è coagulogramma di sangue.

Il sangue deve essere assunto a stomaco vuoto, prima di non mangiare almeno otto ore. Alla vigilia del test, la somministrazione dei farmaci prescritti viene posticipata, il che può influire sugli indicatori dei risultati ottenuti:

  • Una quindicina di giorni prima della resa - droghe gruppo cumarina;
  • Due giorni prima della consegna - farmaci del gruppo eparina.

Per il test, il sangue viene prelevato da una vena. Negli studi al plasma viene utilizzato un anticoagulante (3,8% di citrato di sodio).

trascrizione

Secondo i risultati dei test per l'IA, ci possono essere due conclusioni:

  1. Positivo - in caso di rilevamento nel sangue BA. Potrebbero esserci note aggiunte: significativamente, moderatamente o debolmente.
  2. Negativo - in assenza di BA nel sangue.

Quando il lupus anticoagulante viene rilevato nel sangue, la trascrizione del test del sangue si presenta in questo modo:

  • Quando si analizza il grado di presenza di lupus anticoagulante, i dati sono considerati la norma - da 0,8 a 1,2 unità convenzionali (unità).
  • Da 1,2 a 1,5 anni. e. - il risultato è debolmente positivo (indica la presenza di un piccolo numero di VA e la sua bassa attività).
  • Da 1,5 a 2,0 anni. E. - VA moderata (esistono rischi di formazione di trombosi).
  • Da 2,0 anni e. - contenuto significativo di BA (alto rischio di formazione di trombosi).

Aumento del tasso

Per aumentare il tasso di lupus anticoagulante è in grado a causa del corso del trattamento con preparati medici. Possibili diagnosi con esito positivo del test: APS, LES, colite ulcerosa, artrite reumatoide, mieloma, tumori.

Quasi il 40% dei pazienti con lupus eritematoso e il 32% dei pazienti che hanno utilizzato per lungo tempo la fenotiazina hanno nel sangue lupus anticoagulante. Spesso, le persone con false reazioni positive di Wasserman hanno una VA positiva.

L'Overstepping VA è una caratteristica caratteristica di APS. Ma, per l'installazione della conclusione "sindrome antifosfolipidica" non è sufficiente. In questo caso, condurre ulteriori test sulla reazione degli anticorpi a IgM, IgG e fosfolipidi IgM, IgG di cardiolipina.

Circa il 70% dei pazienti con APS hanno anticorpi contro VA e cardiolipina nel sangue.

Per diagnosticare APS (sindrome da antifosforo), l'analisi del sangue per la presenza di lupus coagulante in esso viene effettuata in tutti i pazienti affetti da trombosi, necrosi cutanea e altra ipercoagulabilità, anche con AChV normale.

sintomi

Nel corpo, i sintomi del lupus anticoagulante sono espressi in modi diversi. Visivamente, può sembrare reti capillari, piaghe sulla superficie della pelle o aree della pelle morta sulle dita. Nei casi di gravi lesioni vascolari, è possibile lo sviluppo, in organi appropriati, di gravi malattie come infarto miocardico, cirrosi epatica, morbo di Alzheimer e altri. Clinicamente con APS, le manifestazioni emorragiche possono essere assenti, ma c'è una chiara predisposizione alla formazione di coaguli di sangue.

Danno d'organo in lupus eritematoso

Rimanere nel sangue BA e anticorpi verso la cardiolipina, la tendenza alla formazione di trombosi e tromboembolismo è associata alla comparsa di cardiopatia valvolare, la loro sconfitta a causa della deformazione e dell'allungamento da parte di masse trombotiche.

Nei giovani, la presenza di anticorpi ai fosfolipidi nel sangue può essere la base per lo sviluppo della patologia ischemica dell'emodinamica nel cervello. Il numero di tali pazienti è di circa il 46%. Dei pazienti con anticorpi ai fosfolipidi nel sangue, nel 75% oltre a questi anticorpi, la BA viene rilevata e nel 60% degli anticorpi contro la cardiolipina. Insieme, due tipi di anticorpi si trovano nel 50-70% dei casi.

Caratteristiche distintive delle manifestazioni cliniche delle patologie emodinamiche nel cervello associate alla formazione di anticorpi anti fosfolipidi nel sangue:

  • Più spesso rilevato nelle donne.
  • Inizia ad apparire in giovane età.
  • Concentrati sulle ricadute.

Il più delle volte (fino al 70%) si verificano recidive nei pazienti con ictus ischemico. Sono stati prescritti anticoagulanti indiretti e agenti antipiastrinici, con monitoraggio obbligatorio della quantità di anticorpi anti fosfolipidi.

trattamento

Quando il lupus anticoagulante viene rilevato nel sangue, il trattamento deve essere sotto la supervisione di un medico. Prima di tutto, è necessario scoprire la causa di VA. Per fare questo, vai dalla reception al terapeuta. Si impegnerà in modo indipendente nella diagnosi e nel trattamento del lupus anticoagulante, o lo invierà a un altro specialista. Di solito, è un reumatologo che si occupa di anormalità associate al danno autoimmune al tessuto connettivo.

Il compito principale con tali diagnosi è quello di eliminare il processo infiammatorio e diminuire l'attività del sistema immunitario. Per fare questo, il medico prescrive glucocorticosteroidi e in certe situazioni citostatici. L'uso di questi farmaci viene effettuato sotto la supervisione di un medico e secondo uno schema speciale. L'uso scorretto di glucocorticosteroidi può causare gravi complicanze.

Per ridurre la possibilità di trombosi venosa, idrossiclorochina e plasmaferesi sono spesso prescritti.

Controllo durante la gravidanza

Il controllo del lupus anticoagulante durante la gravidanza è una delle condizioni più importanti per il trasporto sicuro di un bambino.

Tabella delle norme di coagulazione durante la gravidanza

Durante la gravidanza, una donna esegue molti test, incluso un test di coagulazione del sangue. Durante tale periodo, per proteggere il corpo dalla perdita di sangue durante il parto, la coagulazione di solito aumenta. Se una donna incinta ha un VA elevato nel sangue, questa può essere una minaccia per un parto di successo. In questo caso, sarà buona fortuna se una donna decollerà con gesti con arti gonfiati, proteine ​​delle urine e alta pressione. Nel peggiore dei casi - nascita pretermine o morte del feto.

Secondo dati statistici, il 30-40% delle donne in travaglio con aborto spontaneo ricorrente ha APS. Di questi, l'80%, nel periodo generico, sorgono complicazioni. Senza trattamento, la morte del feto nel grembo materno si verifica nel 90% dei casi.

Durante la gravidanza e l'alimentazione dei bambini, le donne con VA richiedono una maggiore partecipazione. Durante questo periodo, farmaci vietati. Come profilassi, possono essere indicate piccole dosi di eparina.

Lupus anticoagulante: chi viene trovato, cosa è pericoloso, il tasso e le anomalie, il trattamento

Molti dei processi biochimici più complessi che si verificano nel nostro corpo si riflettono negli indicatori di ricerca di laboratorio. Molti metaboliti sono normali e le loro fluttuazioni indicano una malattia o un processo di guarigione, ma ci sono sostanze che non dovrebbero essere in una persona sana e il cui aspetto anche in piccole quantità è inquietante. Questi includono il lupus anticoagulante (VA).

Il processo di coagulazione del sangue è estremamente complesso, coinvolge numerose sostanze che si formano sequenzialmente in diversi stadi della trombosi. Le piastrine sono le principali cellule del sangue che assicurano la formazione di un coagulo di sangue, ci sono specifiche molecole di fosfolipidi sulla loro superficie che attivano i fattori di coagulazione quando le pareti dei vasi sanguigni sono danneggiate. Senza fosfolipidi, l'emostasi corretta non si verifica.

Gli anticoagulanti del lupus si riferiscono agli anticorpi della classe G, cioè le molecole proteiche che attaccano i fosfolipidi piastrinici, li danneggiano e quindi interrompono l'intera cascata di reazioni di trombosi. Questi sono autoanticorpi, cioè proteine ​​formate contro i tessuti del corpo.

Gli anticorpi Lupus sono stati identificati per la prima volta in pazienti con lupus eritematoso sistemico, pertanto hanno questo nome. Sono presenti in pazienti con vari processi autoimmuni, compaiono in processi infiammatori, infezione da HIV in stadio avanzato, possono essere rilevati in malattie oncologiche. I singoli farmaci possono anche contribuire al loro aspetto.

In donne clinicamente sane che hanno difficoltà con l'inizio della gravidanza e la sua gestazione, gli anticorpi del lupus possono parlare della sindrome antifosfolipidica - una grave patologia accompagnata da trombosi eccessiva.

Una categoria speciale di persone sono le donne in gravidanza, anche le più piccole anomalie nel corpo che sono oggetto di uno studio attento. L'aspetto del lupus anticoagulante durante la gravidanza è un sintomo molto allarmante, perché la patologia dell'emostasi può portare all'interruzione dello sviluppo del feto e persino alla sua morte. Le donne che hanno un VA elevato nel sangue possono avere problemi non solo con la gestazione, ma anche con l'inizio della gravidanza, spesso hanno aborto e sterilità.

L'aspetto di VA è associato ad un aumentato rischio di coaguli di sangue quando i coaguli di sangue compaiono nelle vene o nelle arterie, colpendo i vasi della gamba, le arterie coronarie e cerebrali, la microvascolatura della pelle, ecc. Questo processo è molto pericoloso, perché è impossibile prevedere dove e quando appare il coagulo di sangue e le conseguenze possono essere gravi - infarto del miocardio, ictus, trombosi vascolare retinica con compromissione della vista, embolia polmonare, aborto spontaneo e morte fetale, specialmente nelle ultime fasi della gestazione.

Indicazioni per la determinazione di VA

L'analisi del lupus anticoagulante non è inclusa negli esami del sangue standard, il ginecologo, cardiologo, reumatologo, terapeuta indirizza a tale studio e la definizione di VA viene eseguita se si sospetta l'emostasi:

  • Determinare le cause della trombosi;
  • Con aborti di eziologia poco chiara;
  • Con modifiche del coagulogramma (aumento di APTT);
  • Nella diagnosi della sindrome antifosfolipidica in combinazione con altri test;
  • Quando vengono rilevati anticorpi anti-cardiolipina;
  • Con attacchi cardiaci del cervello, cuore, attacchi ischemici transitori nei giovani (fino a 45 anni);
  • Per la diagnosi dei processi autoimmuni.

Se si sospetta una sindrome antifosfolipidica, viene sempre indicata la definizione di BA. In questa malattia, come tale, i segni di trombosi potrebbero non essere affatto, ma, tuttavia, la tendenza all'eccessiva coagulazione è piuttosto elevata. L'aumento dell'anticoagulante nel sangue di questi pazienti è considerato il rischio di trombosi e la manifestazione di autoimmunizzazione.

Nelle malattie autoimmuni, accompagnate dalla formazione di proteine ​​che attaccano i loro stessi tessuti, l'aspetto dell'AA è del tutto naturale e riflette l'aggressività contro molte cellule, comprese le piastrine. Un aumento del lupus anticoagulante in questi pazienti richiede una prevenzione tempestiva della trombosi, che può portare al fallimento di vari organi a causa di ischemia e necrosi.

Se ci sono problemi con l'esordio e la gestazione della gravidanza, il lupus anticoagulante indica la presenza di sindrome antifosfolipidica. Viene determinato due volte con un intervallo da uno a metà a due mesi. Se un indicatore è presente o elevato in entrambi gli studi, è probabile la sindrome antifosfolipidica. Se una donna ha segni di trombosi patologica (disturbi visivi, infarto cerebrale o cardiaco, trombosi venosa delle gambe), storia ostetrica sfavorevole (aborti spontanei), allora la diagnosi è fuori dubbio.

Come prepararsi per l'analisi?

Per tutti i test coagulologici, inclusi gli studi sul lupus anticoagulante, viene prelevato sangue venoso. L'indicatore è molto sensibile alle condizioni esterne, quindi l'affidabilità del risultato dipenderà da come il paziente è pronto per la donazione di sangue.

Prima che l'analisi non debba mangiare, l'ultimo pasto dovrebbe essere di almeno otto ore prima dello studio. Questo è importante perché anche una colazione leggera porta ad un'intensificazione dei processi metabolici, un aumento della concentrazione di molti enzimi e sostanze biochimicamente attive che possono distorcere il risultato dell'analisi. Tè e caffè sono esclusi, è consentito bere solo un bicchiere d'acqua.

Il giorno prima lo studio non dovrebbe mangiare cibi grassi che contribuiscono ad aumentare i componenti grassi e le molecole di grasso-proteine ​​nel sangue. Anche l'alcol dovrebbe essere escluso.

I fumatori devono essere informati che non devono fumare almeno un'ora prima dello studio, poiché i componenti del fumo di tabacco aumenteranno l'aggregazione piastrinica, il che porterà a risultati inaffidabili.

Se il paziente sta assumendo farmaci, questo dovrebbe essere segnalato al medico. I mezzi come l'aspirina, l'acido ascorbico, i farmaci antinfiammatori sono migliori da cancellare o da non usare prima dello studio.

Mezz'ora prima dell'analisi, è necessario calmarsi, non eseguire esercizi fisici o duro lavoro, non condurre altri esami - ultrasuoni, raggi X, fisioterapia. Il sangue da una vena viene assunto al mattino a stomaco vuoto e immediatamente inviato al laboratorio per essere esaminato.

Interpretazione dei risultati

Lupus anticoagulante si riferisce a componenti del sangue che una persona sana non dovrebbe avere, quindi un risultato negativo è considerato la norma. Se la BA non è stata identificata, sono escluse la patologia autoimmune e la sindrome antifosfolipidica.

I laboratori utilizzano metodi diversi per la determinazione della BA, pertanto gli standard e le unità di misura possono differire. Normalmente, l'indicatore può essere 31-44 secondi o 0,8-1,2 unità convenzionali. Per interpretare il risultato, è necessario conoscere quale dei metodi è stato testato il sangue e quali valori sono considerati normali in questo caso.

Se il lupus anticoagulante viene rilevato in tracce o aumentato, allora possiamo parlare della patologia dell'emostasi, che è la più caratteristica di:

  1. Lupus eritematoso sistemico, artrite reumatoide;
  2. Sindrome antifosfolipidica associata a patologia ostetrica compreso;
  3. Tumori maligni di tessuto ematopoietico (mieloma);
  4. Assunzione di alcuni farmaci (fenotiazina).

In caso di trattamento con farmaci che riducono la coagulazione del sangue (eparina, irudina), è possibile ottenere risultati falsi positivi in ​​AA con un indice negativo nel caso di trattamento con farmaci, quindi, idealmente, l'analisi deve essere eseguita prima di iniziare tale terapia.

Quando si pianifica una gravidanza, la determinazione del lupus anticoagulante viene effettuata secondo le indicazioni - la presenza di aborti o aborti mancati in passato, la morte di feti per lunghi periodi. Emicrania persistente, deficit visivo, intorpidimento e cianosi delle punte delle dita possono essere la ragione per esplorare una donna incinta.

L'aumento di VA nelle donne in età riproduttiva parla, insieme ad altri indicatori, più spesso della sindrome antifosfolipidica. Se viene diagnosticato e trattato in modo tempestivo, la gravidanza è possibile. Le donne già in gravidanza a cui è stata diagnosticata questa malattia per la prima volta necessitano anche di terapia con eparina per prevenire complicazioni trombotiche.

La formazione di trombi durante la gravidanza è pericolosa non solo per il danno alla placenta, l'ipossia e la morte di un feto in via di sviluppo. Può portare a tragici eventi nel corpo della futura madre, poiché durante la gravidanza, anche in una donna sana, la tendenza alla coagulazione del sangue aumenta leggermente.

Le donne possono avere ictus, incidenti cardiovascolari, insufficienza renale acuta, tromboembolismo polmonare, che mettono in pericolo non solo la salute, ma anche la vita del paziente. A questo proposito, un trattamento tempestivo può essere considerato una necessità vitale.

La rilevazione di BA nel sangue serve come base per l'inizio della terapia anticoagulante, in cui:

  • Eparina, warfarin, aspirina (sindrome antifosfolipidica);
  • Glucocorticosteroidi - prednisone, desametasone (nei processi autoimmuni sistemici, patologia reumatica);
  • La plasmaferesi è un metodo per purificare il plasma sanguigno da un eccesso di anticorpi e di immunocomplessi che circolano in esso.

Il trattamento è prescritto per un periodo di almeno tre mesi, dopo di che la normalizzazione dei parametri del sangue consente di annullarla. Per eliminare VA, il regime dovrebbe anche essere cambiato: non fumare, bere abbastanza liquidi, non abusare di cibi e farmaci grassi. Se sei sovrappeso, resettalo. Tra i prodotti è meglio escludere quelli che sono ricchi di vitamina K e possono migliorare la trombosi - verdi, prugne, albicocche secche, patate al forno, broccoli, cavoli.

L'esercizio fisico aiuta a migliorare il flusso sanguigno e riduce leggermente la viscosità del sangue. Passeggiate utili, corsa, ginnastica, piscina.

I pazienti con lupus anticoagulante dovrebbero essere sotto la stretta supervisione di ematologi, emostasiologi e cardiologi. Le donne che stanno pianificando una gravidanza, controllano regolarmente gli indicatori di coagulazione e asma durante l'intera fase di preparazione alla gravidanza e il periodo dal momento della sua comparsa alla consegna. Se necessario, vengono messi in ospedale, dove ricevono iniezioni di eparina.

Cos'è il lupus anticoagulante

Lupus anticoagulante (VA) - che cos'è? VA è un gruppo di anticorpi specifici prodotti dal sistema immunitario contro i fosfolipidi. Per la prima volta, questi anticorpi furono trovati in una persona con lupus eritematoso.

L'essenza dell'analisi

Il test del lupus anticoagulante è un esame del sangue specifico per rilevare la sindrome antifosfolipidica e le sue fonti. Queste cause possono portare ad aborti, oltre a varie trombosi.

Il risultato dell'analisi del lupus anticoagulante è un indicatore della coagulazione del sangue. Se è positivo e si trova BA nella composizione del sangue, i medici prescrivono un esame supplementare del paziente.

In questo caso, un'alta probabilità di formazione di un coagulo di sangue in qualsiasi parte del sistema circolatorio umano.

VA nel corpo peggiora il lavoro della protrombina, che è responsabile per il processo di coagulazione del sangue.

Le cause esatte della formazione di anticorpi non sono note. I medici suggeriscono che questo potrebbe essere un problema legato al sistema immunitario o alle malattie infettive.

testimonianza

Il paziente prende il sangue per il lupus anticoagulante sotto la direzione di un ginecologo, un reumatologo, un cardiologo e un terapista. Questo test non è un esame del sangue standard.

Gli esperti sospetteranno la presenza di BA nel sangue se l'APTT è allungato (tempo di tromboplastina parziale attivato). Ciò significa che la formazione di un coagulo di sangue dopo l'introduzione del reagente aumenta.

Ma il paradosso della situazione è che, nonostante il tempo di coagulabilità del sangue aumenti, le persone con VA nel sangue sono inclini alla trombosi. Il meccanismo del loro aspetto non è ancora chiaro.

  1. sintomi di trombosi venosa precoce e arteriosa, interruzione del sistema circolatorio della testa, ictus ischemico;
  2. ridurre il numero di piastrine presenti nel midollo osseo rosso;
  3. frequenti aborti, aborti, nascita di un bambino morto, morte fetale dell'embrione;
  4. aumento di aPTT;
  5. screening per la sindrome antifosfolipidica;
  6. analisi aggiuntiva nelle malattie del tessuto connettivo.

Se il tasso di lupus anticoagulante in una donna incinta viene superato, ciò indica un'alta probabilità di aborto spontaneo del bambino.

risultati

Cosa mostra il lupus anticoagulante? La presenza di anticorpi del lupus nel sangue mostra una predisposizione alla sindrome antifosfolipidica - una patologia che causa eccessiva formazione di coaguli di sangue.

Durante l'analisi, vengono utilizzati diversi metodi, quindi le norme e le unità di misura differiscono l'una dall'altra. La norma è 31-44 secondi o 0,8-1,2 unità convenzionali.

Lupus anticoagulante è negativo - questo significa che il componente è assente dal sangue. In assenza di BA, la sindrome antifosfolipidica e le patologie autoimmuni sono assenti. In gravidanza, un risultato negativo è la risposta ideale dell'analisi, che consente a una donna di portare in salvo il suo futuro bambino.

Un lupus anticoagulante debolmente positivo durante la gravidanza è 1,2-1,5 u. e. Questo valore indica la presenza nel sangue di BA in una piccola quantità, e ha una bassa attività.

Positivo lupus anticoagulante - questo significa che il paziente ha una malattia come: sindrome di APS, lupus eritematoso sistemico, artrite reumatoide, tumori di vario tipo, malattie infettive. Se durante la gravidanza un test per il coagulante del lupus è positivo, i medici iniziano a preoccuparsi e suggeriscono di posticipare il parto e il parto.

gravidanza

La VA positiva in una donna in età fertile indica la presenza di APS. Se questa patologia in tempo per rilevare e iniziare il trattamento, allora la gravidanza è accettabile.

Quando si pianifica una gravidanza, un ginecologo non prescrive un'analisi per tutti. È nominato per le future madri se fossero:

  1. aborti spontanei;
  2. mancato aborto;
  3. morte fetale a lungo termine;
  4. emicrania permanente;
  5. forte calo della visione;
  6. intorpidimento e punta delle dita blu.

Durante la gravidanza, il corpo inizia a ricostruire a causa del travaglio futuro, il tasso di coagulazione del sangue aumenta.

Pertanto, se aggiungiamo a questo il fatto che la futura madre ha un risultato positivo per VA, allora:

  • si verifica un danno alla placenta;
  • si sviluppa l'ipossia fetale;
  • la morte del futuro bambino

La donna stessa ha inevitabili processi associati al sistema cardiovascolare, può sviluppare un ictus, insufficienza renale, embolia polmonare. Pertanto, dovresti iniziare immediatamente il trattamento.

trattamento

La durata della terapia è di almeno tre mesi. Quindi l'analisi viene data, solo dopo un trattamento di successo, viene annullata. Inoltre, il paziente dovrà cambiare il suo solito modo di vita: smettere di fumare, eliminare gli alimenti grassi dalla dieta, bere la quantità raccomandata di liquidi e non abusare di droghe.

Lupus anticoagulante nel sangue e il suo valore diagnostico

Il lupus anticoagulante dovrebbe essere praticamente assente in un esame del sangue in una persona sana. Il suo aspetto, anche in piccole quantità, dovrebbe causare preoccupazione, poiché questo fatto indica che il tempo di coagulazione è disturbato.

Ricordiamo che la coagulazione del sangue è un aspetto estremamente importante dell'emostasi. Per eventuali violazioni della rigidità del sistema vascolare (tagli, danni ai vasi sanguigni di qualsiasi origine), entrano in gioco piastrine che causano un coagulo di sangue (o coaguli) nel sito di perdita di sangue. In tal modo intasare il sito della ferita e prevenire la perdita di sangue.

In alcune circostanze, vi è una violazione del complesso processo di coagulazione del sangue (formazione di coaguli), che peggiora un indicatore così importante come il tempo di coagulazione.

Cos'è il lupus anticoagulante

Secondo la direzione della sua azione, BA è un complesso di anticorpi che:

  • Iniziano le reazioni contro i fosfolipidi anionici e le proteine ​​correlate, i componenti strutturali essenziali delle membrane cellulari delle piastrine, una delle funzioni delle quali è quella di attivare i fattori del sistema di coagulazione del sangue.
  • I fosfolipidi, un fattore di coagulazione dipendente dalla vitamina K, impediscono la formazione di complessi.

Poiché il normale funzionamento dell'emostasi è impossibile senza fosfolipidi, con lo sviluppo di reazioni in base al tipo di antigene-anticorpo, inizia il processo di trombosi patologica e di disordini della coagulazione.

Meccanismo d'azione

Con lo sviluppo di una serie di processi autoimmuni nel corpo, che possono portare ad un aumento dei livelli di lupus anticoagulante, le reazioni vengono lanciate contro le proprie cellule:

  • Molto spesso, la condizione patologica inizia con lo sviluppo nel corpo umano di un processo infettivo, principalmente di eziologia virale o batterica.
  • La violazione di un'adeguata risposta immunitaria porta a reazioni autoimmuni contro il proprio organismo, che provoca la comparsa dei propri complessi antigeni (in questo caso, fosfolipidi) - un anticorpo.
  • Aumenta il numero di componenti proteici (in particolare lupus anticoagulanti) che attaccano i fosfolipidi e bloccano le loro normali funzioni.
  • VA inizia a sopprimere la trasformazione della protrombina in trombina.
  • Allungamento prolungato del tempo di coagulazione del sangue.
  • In risposta a tale reazione, si sviluppa una risposta aumentata delle piastrine, che porta a trombosi diffusa, ma, sfortunatamente, oggi questa è solo un'ipotesi, poiché il meccanismo di formazione di coaguli di sangue quando esposto ad AA non è completamente compreso.

Valore diagnostico

VA è attualmente un marker per i seguenti processi:

  • Diagnosi della sindrome antifosfolipidica.
  • Lo sviluppo di malattie autoimmuni sistemiche nel corpo.
  • Formazione patologica di coaguli di sangue nei vasi di entrambi i canali arteriosi e venosi di origine sconosciuta.

Per evitare lo sviluppo di situazioni pericolose è necessario eseguire un esame del sangue per i livelli di BA in alcuni gruppi di pazienti.

Indicazioni per lo studio di VA

  • Conferma della presenza e livelli elevati di VA.
  • Diagnosi della sindrome antifosfolipidica (eseguita in associazione con la determinazione nel sangue del paziente di anticorpi anti-cardiolipina e anticorpi anti-beta-2-glicoproteina).
  • Rilevazione di anticorpi anti-cardiolipina.
  • Basso numero di piastrine
  • Diagnosi di malattie autoimmuni sistemiche, principalmente lupus eritematoso sistemico.
  • Trombosi venosa e arteriosa primitiva e recidiva precoce.
  • Tromboembolismo di diversa localizzazione.
  • Infarto miocardico
  • Ictus ischemico, disturbi circolatori del cervello, specialmente nelle persone di età inferiore ai 45 anni.
  • Aborto spontaneo, parto prematuro, aborti frequenti, morte fetale.
  • Pianificazione di una gravidanza.
  • Combinazioni di trombosi con trombocitopenia.
  • Maglie di livedo (livedo reticularis, pelle di marmo).
  • False reazioni positive di Wasserman (uno studio sulla sifilide).
  • Aumento dell'APTT (tempo di tromboplastina parziale attivata).
  • Inizio del trattamento con un gruppo di anticoagulanti indiretti.

In presenza di almeno un'indicazione per un esame del sangue su un VA, è necessario analizzare immediatamente il paziente secondo gli standard stabiliti.

Metodi di analisi

Lupus anticoagulante è uno degli indicatori di coagulazione del sangue, che, se indicato, è incluso nel coagulogramma.

Per lo studio, il sangue venoso viene assunto a stomaco vuoto. Per ottenere dati accurati, è necessario rispettare le seguenti raccomandazioni:

  • Un esame del sangue per il lupus anticoagulante viene eseguito a stomaco vuoto con l'abolizione di cibi e bevande 12 ore prima dello studio. È consentita solo acqua non gassata.
  • Per due settimane, le droghe di cumarina sono cancellate.
  • Due giorni prima dello studio, sono esclusi i farmaci a base di eparina.

Per una diagnosi più accurata e una diagnosi corretta della malattia, si consiglia di effettuare un esame aggiuntivo per determinare:

  • Anticorpi antifosfolipidi (APS-AT) IgM.
  • AFS-AT IgG.
  • Anticorpi contro cardiolipina, IgM, IgG.
  • Anticorpi anti-beta-2-glicoproteina.
  • IgG totale.

Nello studio del sangue per VA, fattori come:

  • Con iperproteinemia, un esame del sangue per il lupus anticoagulante viene eseguito ogni 2-4 settimane.
  • La determinazione dei dati del test del sangue falsi positivi su RW richiede una ricerca ripetuta per escludere o confermare l'attività del lupus anticoagulante.
  • Per la diagnosi della sindrome antifosfolipidica sono necessari almeno due studi.

In generale, quando si eseguono test in pazienti con compromissione della coagulazione del sangue e formazione patologica di coaguli di sangue, la Società Internazionale per la trombosi e l'emostasi deve essere diagnosticata secondo l'algoritmo stabilito:

  • Fase 1 - analisi di screening, che si basa sull'allungamento dei test di coagulazione fosfolipidi-dipendenti.
  • Fase 2 - test correttivo, il cui scopo è stabilire la causa della violazione dei dati di screening.
  • Fase 3 - test di conferma o finale per determinare la natura dell'inibitore.

Anche se i risultati dello studio al primo stadio sono negativi, ciò non significa che non vi sia lupus anticoagulante nel sangue. Solo un risultato negativo con due analisi consente l'assenza o gli indicatori nell'intervallo dei valori normali di lupus anticoagulante.

Solo quando si utilizza l'algoritmo di ricerca corretto è possibile valutare e decifrare correttamente i dati ottenuti.

Lupus anticoagulante. norma

I risultati dell'analisi del lupus anticoagulante sono interpretati come segue:

  • Negativo - BA non è rilevato nel sangue o è presente entro limiti accettabili.
  • Positivo - il lupus anticoagulante è rilevato nel sangue sopra i livelli normali.

A seconda del grado di aumento della VA nei pazienti, il test può essere:

  • Debolmente positivo: gli indicatori variano da 1,2 a 1,5 cu - l'attività è stimata bassa.
  • Moderato - da 1,5 a 2 cu - in questa fase c'è il rischio di trombosi.
  • Alto - da 2 cu - alto rischio di trombosi di qualsiasi localizzazione.

Motivi per l'aumento di VA

Le cause principali dell'aspetto o dell'aumento della concentrazione di lupus anticoagulante nel sangue sono:

  • Sindrome antifosfolipidica (richiede un esame completo).
  • Lupus eritematoso sistemico.
  • Colite ulcerosa non specifica
  • Mieloma multiplo.
  • Artrite reumatoide
  • Neoplasie di diversa localizzazione.
  • Complicazioni nel trattamento di alcuni gruppi di farmaci.

Una categoria separata di persone in cui l'identificazione del lupus anticoagulante, anche con un singolo studio richiede il controllo più stretto, sono donne in gravidanza.

Lupus anticoagulante durante la gravidanza

L'aspetto del lupus anticoagulante o il suo aumento al di sopra della norma nelle donne in gravidanza o nelle donne che pianificano una gravidanza porta a:

  • Difficoltà di concepimento.
  • Infertilità.
  • Aborti frequenti
  • Aborto spontaneo.
  • Dissolvenza in gravidanza (morte fetale fetale).
  • Stillbirth.
  • La morte di una donna incinta.

L'identificazione del lupus anticoagulante durante la gravidanza può portare non solo alla patologia della sua insorgenza, al rischio per il feto. È anche un enorme rischio per la donna stessa, poiché una condizione caratterizzata da un aumento della formazione di coaguli di sangue può causare infarto, ictus, arti inferiori e thromoembolism anche con un trattamento tempestivo.

Quando si pianifica una gravidanza e già la sua comparsa, le donne vengono sottoposte a screening se si trovano nella zona a rischio:

  • Storia della trombosi.
  • Patologia ostetrica sotto forma di frequenti aborti spontanei, aborti spontanei.
  • Preeclampsia, eclampsia.

Nello studio del sangue per il lupus anticoagulante in donne in gravidanza, viene condotto uno studio che determina i livelli e l'attività dei seguenti indicatori:

  • Fibrinogeno.
  • Antitrombina III. Piastrine.
  • Proteine ​​C e S.
  • D - dimero.
  • Mutazioni della protrombina

Determinare la tattica del trattamento di una donna incinta richiede una diagnosi approfondita di tutti gli standard con tutti i test richiesti, nonché un costante monitoraggio e controllo della condizione.

trattamento

Lupus anticoagulante non è una malattia. Questo è uno dei sintomi della malattia che deve essere trattato dopo una diagnosi approfondita e diagnosi differenziale dei pazienti.

Cause dell'aumento del lupus anticoagulante e misure terapeutiche

Lupus anticoagulante è un esame del sangue specifico per diagnosticare la sindrome antifosfolipidi e identificare la causa, che causa un numero di aborti e trombosi di diversa natura. È uno dei test per la coagulazione del sangue. Se il test è positivo e il lupus anticoagulante è presente nel sangue del paziente, i medici prescrivono diversi esami al paziente, poiché aumenta il rischio di trombosi in qualsiasi parte del sistema circolatorio umano.

I medici affermano che il lupus anticoagulante è un gruppo di proteine ​​nel sangue. La manifestazione di questo gruppo è dovuta a violazioni dell'immunità umana. Nello stato normale del corpo, queste proteine ​​non sono osservate nel sangue o la loro concentrazione è bassa. I test per il lupus anticoagulante vengono effettuati in 3 fasi. La ragione di tali lunghe analisi è la non specificità delle proteine ​​- non hanno marcatori precisi per il riconoscimento nel sistema circolatorio.

Questa manifestazione nella composizione del sangue prolunga il tempo di tromboplastina parziale attivata (APTT), poiché l'anticoagulante è associato a fosfolipidi e reagenti piastrinici, che vengono utilizzati durante il test. Quando il medico rileva un risultato troppo elevato per la norma APTT, può fare una falsa conclusione sull'aumentato sanguinamento in caso di lesione. Ma in presenza di lupus anticoagulante nel sangue del paziente, questa conclusione non è valida, poiché la presenza di questo gruppo di proteine ​​indica la tendenza del paziente a formare coaguli di sangue.

Se il contenuto dell'anticoagulante nelle analisi del paziente supera il limite consentito, aumenta il rischio di coaguli di sangue e intasamento della vena. I coaguli di sangue possono verificarsi non solo nel sistema circolatorio, ma anche in qualsiasi organo. Il caso più comune di un coagulo di sangue, il blocco delle vene delle gambe, è chiamato trombosi degli arti inferiori. Inoltre, un coagulo di sangue può bloccare i vasi della placenta.

Se il lupus anticoagulante aumenta durante la gravidanza, aumenta la probabilità di morte fetale o l'insorgenza di un parto prematuro.

Durante il test per il lupus anticoagulante durante malattie complesse, questo marker può indicare agli specialisti in 2 processi. Primo, una violazione si manifesta immediatamente nel processo di formazione e vita degli anticorpi nel corpo del paziente. In secondo luogo, il carico nella vita del paziente viene immediatamente ridotto il più possibile per evitare l'aspetto e la separazione dei coaguli di sangue.

Ci sono diversi punti importanti durante l'analisi:

  1. 1. Le analisi ripetute e la diagnosi di lupus anticoagulante vengono eseguite ogni 2-4 settimane con livelli elevati di proteine ​​nel sangue.
  2. 2. Le analisi per la determinazione del lupus anticoagulante dovrebbero essere eseguite insieme ad un'analisi della manifestazione degli anticorpi anticardiolipina. Solo in questo caso sarà possibile determinare con precisione la presenza della sindrome antifosfolipidica.
  3. 3. Quando si ottiene un test positivo per la sifilide, è importante effettuare un'analisi per la presenza di questa proteina nel sangue, poiché è questo gruppo di proteine ​​che porta alla manifestazione di un risultato falso-positivo.
  4. 4. La diagnosi della sindrome da antifosfolipidi viene effettuata solo nel caso di almeno 2 risultati positivi di test per proteine ​​patologiche.

L'assegnazione dei test del lupus anticoagulante viene eseguita nel caso di:

  • la presenza di aPTT per determinare le ragioni del suo aumento;
  • manifestazioni di tromboembolismo in persone di età inferiore ai 50 anni;
  • diversi aborti spontanei e l'incapacità di trasportare il bambino durante i 2 e 3 trimestri;
  • diagnosi di sindrome antifosfolipidica;
  • le decisioni dello specialista di condurre il test come misura ausiliaria durante vari disturbi sistemici del tessuto connettivo.

La norma di questa proteina stabilita dai medici varia da 0,8 cu fino a 1,2 cu Se la velocità è elevata, il paziente ha una delle malattie sopra descritte. Ogni laboratorio in cui il paziente ha effettuato l'analisi, ha le proprie attrezzature e utilizza i suoi reagenti. Il valore ottimale delle proteine ​​nel sangue è scritto in tabelle speciali ed è considerato in base all'equipaggiamento di laboratorio.

Lupus anticoagulante negativo significa una buona condizione del sangue di una donna incinta. Anche con gli indicatori in uno stato normale, la gravidanza passa senza problemi. Con l'aumento dei punteggi dei test, i medici iniziano a preoccuparsi e raccomandano alle ragazze di aspettare con la gravidanza e il parto.

Prima del concepimento, il test per la presenza del lupus anticoagulante è raccomandato principalmente per le ragazze a rischio. Si applica alle donne che hanno precedentemente avuto un coagulo di sangue e che hanno avuto aborti spontanei e altre malattie. Se una donna è rimasta incinta e ha trovato un'aumentata concentrazione di proteine ​​di questo gruppo nel sangue, il livello dell'anticoagulante nel sangue della futura gestante viene regolarmente monitorato.

Se un alto contenuto di lupus anticoagulante è stato trovato nel sistema circolatorio, i medici raccomandano una serie di tali studi:

  • test per la presenza di fibrinogeno, antitrombina 3, D-dimero;
  • analisi delle piastrine sospese nel sangue;
  • studi sulla presenza di proteine ​​C e S, mutazioni di Leiden e mutazioni di protrombina.

I risultati degli esami nelle donne in gravidanza possono variare in base a tali fattori:

  1. 1. Terapie con farmaci per fluidificare il sangue (Eparina o Hirudina). In questo caso, il risultato sarà falso positivo. Uno studio è condotto prima dell'inizio del corso di farmaci diluenti.
  2. 2. Ematocrito elevato. Con questo marcatore, il risultato può essere falso positivo.
  3. 3. La correttezza del prelievo di sangue durante l'analisi.
  4. 4. Aumentare e diminuire il fattore 8.

Le ragioni per l'aumento del valore del lupus anticoagulante possono essere diverse:

  1. 1. Disturbi autoimmuni. Solo 2 malattie associate a questo marcatore: sindrome antifosfolipidica e lupus. Per determinare la sindrome antifosfolipidica, è necessario eseguire diversi test per questa proteina. Per la diagnosi di lupus, è necessario condurre una serie di altri test per determinare gli autoanticorpi.
  2. 2. Malattie di natura infettiva. La maggior parte delle malattie virali, batteriche e parassitarie sono accompagnate da un aumento del livello di proteine ​​di questo gruppo nelle analisi del sangue. Se una persona ha l'AIDS, il risultato può essere positivo in ½ casi.
  3. 3. Malattie cancerogene. La manifestazione di un aumentato livello di lupus anticoagulante è anche caratteristica delle malattie oncologiche. Questo marcatore a volte appare diversi anni prima dei primi sintomi della malattia. Per un motivo sconosciuto per aumentare il marker, devi superare i test per il cancro.
  4. 4. L'accettazione di determinati farmaci può causare analisi delle proteine. Tali farmaci sono un gruppo di farmaci per il trattamento delle aritmie, il trattamento di malattie mentali, farmaci contro le convulsioni, contraccettivi con un alto contenuto di estrogeni ed eroina.
  5. 5. L'infiammazione cronica nel corpo del paziente porta ad un aumento periodico del lupus anticoagulante.

Se la diagnosi di lupus anticoagulante non è un problema, allora il trattamento è un processo complesso e lungo. A causa della mancanza di punteggi accurati dei test, è quasi impossibile determinare con precisione la ricorrenza della trombosi. La comparsa di coaguli di sangue e l'ostruzione delle vene non ha una terapia generalmente accettata. Le raccomandazioni per il comportamento della trombosi sono basate su test anti-droga.

La terapia della trombosi con farmaci glucocorticoidi e citotossici è inefficace. Sono efficaci solo in caso di trattamento della causa primaria di aumento dell'anticoagulante e della trombosi. La base del trattamento è considerata come anticoagulante con azione indiretta (warfarin) e agenti antipiastrinici (basse dosi di acido acetilsalicilico).

Questa terapia dura per più di 12 mesi. La prevenzione dell'emergenza di nuovi coaguli di sangue può durare da diversi mesi a diversi anni. Alcuni medici prescrivono generalmente l'uso di farmaci anticoagulanti durante la vita del paziente. Inoltre, il rischio di ricorrenza della trombosi o la sua insorgenza dovrebbe essere ridotto influenzando i fattori di rischio.

Se i pazienti hanno livelli elevati di lupus anticoagulante, ma non vi sono segni di trombosi (anche nelle ragazze gravide), è necessario essere estremamente attenti con il trattamento. Assegna acido acetilsalicilico. I medici prescrivono spesso Aspirina-Cardio, che ha diversi vantaggi rispetto all'acido.

I pazienti con segni evidenti di trombosi dovrebbero ricevere un trattamento più serio sotto la supervisione del medico curante. La terapia con warfarin e fenilina è più efficace, ma meno sicura rispetto al trattamento con acido acetilsalicilico. L'uso di questi farmaci deve essere completamente controllato, dal momento che può non solo aumentare il sanguinamento in un paziente, ma anche causare una trombosi venosa ripetuta. Ma se la terapia di questo disturbo è di vitale importanza per il paziente, il medico non dovrebbe togliere i farmaci anticoagulanti.

Per Saperne Di Più I Vasi