Cosa può e non può mangiare dopo un ictus?

Una dieta dopo un ictus è una componente importante del ripristino della salute, perché il cibo determina non solo la carnagione, ma anche il modo in cui le persone migliorano dopo la malattia. Le raccomandazioni della scuola sovietica di nutrizione terapeutica, che sono state sviluppate quasi 100 anni fa, ma ancora pertinenti ed efficaci fino ad ora grazie ad un approccio scientifico profondo, aiutano ad alzarsi più velocemente. Ciò è confermato dal loro uso non solo da parte dei medici nel recupero dei pazienti dopo la malattia, ma anche da dietisti di nuova moda per elaborare programmi nutrizionali.

Principi di una dieta dopo un ictus

Nonostante le differenze nelle cause di queste malattie, la dieta dopo ictus ischemico ed emorragico è simile. Viene utilizzato lo schema di potere sviluppato per questi casi dal professor Pevzner. Seguendo la dieta proposta aiuta a migliorare le funzioni del cuore e dei vasi sanguigni, allevia e aiuta i reni e il fegato a lavorare più facilmente e meglio, tratta molto attentamente gli organi digestivi e normalizza il metabolismo.

Quando si tratta di nutrizione dopo un ictus a casa, bisogna tener conto che una persona con un peso normale può consumare 2600 Kcal al giorno, ma se c'è un eccesso di peso, un massimo di 2300. La composizione del cibo dovrebbe essere la seguente (attraverso le frazioni oblique, gli indicatori sono dati per le persone con sovrappeso e sovrappeso):

  • 100/90 g - proteine ​​e più della metà dovrebbero essere animali;
  • 350/300 g - componente di carboidrati;
  • 80/70 g - parte grassa;
  • liquido, oltre ad essere contenuto nei prodotti alimentari - 1,2 l.

Il sale è limitato alla completa esclusione. Convalescente deve imparare a gestire i sali presenti nei prodotti. Tutto ciò che si può mangiare dopo un ictus non dovrebbe irritare la digestione, eccitare vasi sanguigni, nervi, cuore. Non sono ammessi pasti difficilmente digeribili, ma il cibo che aggiunge vitamine alla dieta (specialmente C e B), sostanze lipotropiche, potassio e magnesio è obbligatorio. Il contenuto di alimenti alcalinizzanti - verdure, frutta, prodotti caseari - è in aumento, e quest'ultimo è meglio acquistato senza grassi o con un contenuto minimo di grassi, il massimo consentito è del 5%. E i prodotti caseari dovrebbero essere abbandonati. L'inclusione di pesce nel menu è il benvenuto.

Una dieta dopo un ictus non dovrebbe contenere prodotti semilavorati - hanno un sacco di grassi trans, conservanti e sale, che aumenta il volume del sangue. Non c'è bisogno di mangiare cibi insoliti dopo un ictus. Ma preparano il cibo senza sale, aggiungendo del sale, se è veramente necessario, solo a tavola, prima di mangiare. Il pesce e la carne sono bolliti, il pollame viene rimosso dal pollame, le verdure sono schiacciate, le più forti, le fibre più grossolane che contengono e le verdure sono schiacciate. Viene servito cibo caldo.

Raccomandazioni sulla composizione della dieta

Selezionando il menu, è necessario prestare attenzione al contenuto calorico e alla composizione dell'elemento di tracciamento:

  • Broccoli, asparagi, prodotti a base di cereali integrali forniscono al corpo acido folico.
  • Nel menu dopo un ictus ischemico (noto anche come infarto cerebrale) o emorragico, devono essere presenti prodotti contenenti molti antiossidanti, frutta e verdura. È dimostrato che le persone la cui dieta non è inferiore alla metà del frutto, il 30% in meno incline agli ictus.
  • Hai bisogno di mangiare più cibi contenenti vitamine del gruppo B.6: pane integrale, germe di grano, carota, verdura, frutta. La vitamina B è coinvolta nel ridurre il livello di omocisteina e, di conseguenza, il rischio di ictus.
  • È importante mangiare cibi ricchi di potassio. Questo è pesce e, ancora, prodotti integrali, frutta, verdura. Il potassio riduce il contenuto di sodio nel corpo, aiuta a prevenire i fenomeni ipertensivi, che aiuta a prevenire gli ictus. Questo oligoelemento è ricco di prodotti venduti in ogni negozio: patate, prugne, banane, arance, pomodori.
  • Una dieta equilibrata per l'ictus cerebrale deve contenere carne magra, ma non è necessario che venga coinvolto: non c'è più di 1 volta al giorno.

La combinazione di queste misure aiuterà a normalizzare lo stato delle navi, il corpo riceverà abbastanza nutrienti, aumenterà la saturazione di ossigeno dei tessuti, compreso il tessuto cerebrale.

Poiché la nutrizione dopo un ictus ischemico non differisce dalla dieta prescritta dopo la sua varietà emorragica, le seguenti raccomandazioni sull'uso dei prodotti dovrebbero essere guidate (questa dieta è anche usata per il micro-ictus):

  1. I grassi sono ammessi solo sotto forma di burro vegetale, burro chiarificato e burro non salato. Cucinano cibo su di loro. I grassi alimentari usati, ad esempio, nella cottura dolce, così come il grasso della carne sono proibiti - influenzano la salute dei pazienti dannosi.
  2. Gli snack devono consistere solo di prodotti autorizzati, tra cui un'insalata con condimento di olio vegetale, insalate di carote grattugiate e frutti di mare sono i benvenuti. Le macedonie possono essere riempite con yogurt magro. Nella dieta dovrebbe essere aggiunto il cavolo marino.
  3. Dai cereali preparano pappe friabili, casseruole, krupeniki. Semola e riso sono usati raramente, la pasta bollita non viene nemmeno abusata. I legumi sono severamente vietati.
  4. Latticini - a basso contenuto di grassi (latticini, latte, ricotta). È necessario limitare la crema, la panna acida, perché le loro opzioni senza grassi in vendita non avvengono. Pertanto, questi prodotti vengono aggiunti gradualmente al cibo preparato. Il formaggio è escluso dalla dieta.
  5. La carne viene scelta solo a basso contenuto di grassi. Viene bollito, eventualmente ulteriormente arrostito. La salsiccia, la carne in scatola, i piatti delle frattaglie sono proibiti.
  6. Le bevande sono servite sotto forma di tè debole fermentato, fianchi di brodo. Il latte viene aggiunto alle bevande al caffè. I succhi di verdura dovrebbero essere senza sale, e frutta dolce e bacche diluite con acqua. Il succo d'uva a causa dell'aumentata dolcezza è limitato. Il tè e il caffè, così come il cacao, sono esclusi.
  7. Le verdure sono bollite, è consentita la cottura successiva. Il menu comprende patate, cavolfiori, cetrioli, pomodori, lattuga, carote, zucca, zucchine, barbabietole. Prezzemolo, cipolle verdi, aneto sono aggiunti solo ai piatti pronti.
  8. Le spezie e le salse sono cotte senza piccantezza, quindi escludono tutto ciò che contiene rafano, senape, pepe, aglio, brodi di funghi, pesce o carne. Puoi usare acido citrico, alloro, cannella, vanillina.
  9. L'uccello è usato non unge, senza pelle. Come nel caso dei prodotti a base di carne, può essere cotto, quindi cotto. Non è consentito l'uso di pollame in scatola sotto forma di pollame.
  10. Il pesce viene utilizzato razze a basso contenuto di grassi, bollito, quindi è possibile cuocere. Utile pesce bollito, prodotti con il loro uso. È vietato il pesce in scatola e il pesce, il caviale, il pesce salato e affumicato.
  11. I dolci sono usati sotto forma di marmellata, miele, zucchero, dolci senza componenti di cioccolato e, nel caso dell'obesità, i dolci elencati sono esclusi. Puoi fare la gelatina di latte, cucinare le composte. Vietato il cioccolato, le torte e tutta la pasticceria dolce.
  12. Le zuppe possono essere consumate a 250-400 g per porzione. Dovrebbero essere vegetariani. Vengono anche preparate zuppe di frutta e latte. Puoi mangiare barbabietole. Le zuppe sono condite con verdure, panna acida a basso contenuto di grassi, yogurt magro. È vietato l'uso di brodi di funghi, carne e pesce.
  13. Frutta e bacche vengono utilizzate completamente sbriciolate, con polpa morbida, senza fibre grossolane.
  14. I prodotti a base di farina di frumento e grano vengono consumati essiccati o cotti il ​​giorno prima. Puoi mangiare biscotti fantasiosi. Puff e muffin sono proibiti, non è possibile mangiare anche pane appena sfornato, pancake, pancake.
  15. Le uova (non più di una al giorno) vengono mangiate solo in smyatku, preparare vapore o omelette cotte, preferibilmente solo da proteine. È meglio non includere i tuorli nel cibo del paziente. È vietato cucinare uova sode, uova fritte.

Una dieta per la prevenzione dell'ictus si basa anche sui principi nutrizionali sopra elencati, poiché aiutano sia il recupero da una malattia che la prevenzione del suo insorgenza o recidiva.

Suggerimenti per la nutrizione

In alcuni casi, è importante non solo ciò che è necessario mangiare, ma come. Un ictus provoca un danno enorme al corpo e lascia dietro di sé gravi conseguenze, in particolare la disfagia (una violazione della deglutizione), quindi, quando si sviluppa una dieta per un ictus cerebrale, tutte le peculiarità delle condizioni del paziente dovrebbero essere prese in considerazione. Dopo lo sviluppo della malattia, il paziente rimane per qualche tempo in ospedale per nutrizione parenterale - viene "nutrito" attraverso una flebo IV - e continua fino a quando il livello di coscienza non è normalizzato e la conservazione della funzione di deglutizione è adeguatamente valutata.

Se una persona è difficile da digerire, la gamma di prodotti utilizzati è ulteriormente ridotta - la disfagia mentre si mangia dopo un ictus non può essere ignorata. Inoltre, il processo di alimentazione è notevolmente complicato - il paziente tossisce durante i pasti, può soffocare il cibo, i prodotti si bloccano dietro la sua guancia, cadono dalla sua bocca. Pertanto, la capacità di deglutire il cibo dovrebbe essere valutata prima di passare all'alimentazione orale, che in tal caso dovrebbe essere eccessivamente cauta, ma rimanere piena. Prima di dimettersi dal paziente dopo un ictus dalla clinica, i familiari devono essere addestrati ad una corretta alimentazione del paziente e avere familiarità con quali prodotti dovrebbero essere evitati durante un ictus.

Come mangiare

Se è difficile deglutire, il cibo dovrebbe essere purea e il liquido dovrebbe essere denso. Dalla dieta rimuovi tutto solido, fibroso e acquoso. Al fine di ottenere una nutrizione completa dopo un ictus, è consentito utilizzare supplementi nutrizionali contenenti ingredienti utili. Se c'è il diabete, è obbligatorio consultare un nutrizionista, poiché l'amido agisce spesso come addensatore, che aumenta l'assunzione di carboidrati e sconvolge l'equilibrio della composizione del cibo.

Con l'autoalimentazione, si dovrebbe prestare attenzione a se il convalescente mangia tutto, perché riducendo la sensazione di piacere dal mangiare, si può rifiutare di mangiare o utilizzare il suo volume minimo, che porterà all'esaurimento del corpo già esaurito dalla malattia.

L'importante è incoraggiare il convalescente a nutrirsi da soli, aiutandolo solo quando necessario, fino a quando non può fare a meno di aiutare. Se il convalescente non può mangiare da solo, è necessario attenersi alle seguenti raccomandazioni:

  • eliminare le situazioni che possono distrarre, fornire un'atmosfera calma;
  • nutrire una persona con un colpo solo sedendosi, usando un cuscino per la schiena, se necessario, mentre l'aiutante dovrebbe essere all'altezza degli occhi del convalescente, in modo che possa vedere tutte le manipolazioni dell'assistente;
  • il cibo viene preso a un ritmo lento, viene usato solo un cucchiaino di metallo;
  • il liquido viene bevuto attraverso una cannuccia o da uno speciale bevitore di piatti con beccuccio.

È possibile utilizzare la nutrizione descritta con un microstroke, nonché ictus ischemico o emorragico. Quando si sceglie il cibo, è necessario tenere in considerazione le raccomandazioni per i farmaci utilizzati in parallelo. Alcuni farmaci prescritti dopo un ictus non interagiscono con il cibo nel modo migliore, quindi potrebbe essere necessario un apporto supplementare di vitamine o oligoelementi, additivi alimentari. È importante monitorare il volume del cibo, in particolare quelli che hanno bisogno di sbarazzarsi del grasso in eccesso sul corpo - una porzione deve essere uguale in volume a un bicchiere. Se è difficile astenersi dal mettere troppo su un piatto, significa che è necessario mettere il cibo direttamente in un bicchiere per fermarsi in tempo. La riabilitazione dopo un ictus è un processo lungo, la nutrizione gioca un ruolo importante in esso, quindi le raccomandazioni del medico curante non dovrebbero essere ignorate.

Nutrizione con un microstroke del cervello

Un microstroke nella maggior parte dei casi si sviluppa sullo sfondo di malattie accompagnate da disturbi metabolici. Una nutrizione correttamente organizzata per i disturbi circolatori acuti del cervello è un punto chiave, importante per una ripresa rapida. Il cibo sano aiuta il paziente a controllare la pressione sanguigna e il peso, riduce il rischio di crisi vascolari ricorrenti, aiuta a tornare rapidamente alla vita normale. I nutrizionisti dell'ospedale Yusupovskogo fanno un menu individuale per ciascun paziente, tenendo conto delle raccomandazioni del medico curante.

Gli chef professionisti sono attenti ai desideri di ogni paziente. Preparano piatti a base di prodotti naturali di alta qualità. Il medico determina il tipo di tabella di dieta, un set di piatti e la frequenza di assunzione di cibo. Il cibo dopo un microstroke per donne e uomini è lo stesso.

I pazienti durante il trattamento stazionario sono in comodi reparti con un alto livello di servizio. In ogni camera ci sono condizionatori che forniscono le condizioni termiche ottimali. I pazienti sono completamente forniti con prodotti per la cura personale. Il personale attento e reattivo risolve rapidamente qualsiasi problema.

I neurologi prescrivono farmaci che aiutano a ripristinare la circolazione del sangue nelle aree del cervello interessate. I pazienti ricevono i farmaci più efficaci che hanno effetti collaterali minimi. Grazie a metodi innovativi di riabilitazione e un approccio integrato al trattamento, le loro funzioni compromesse vengono rapidamente ripristinate.

Dieta dopo microstroke

Dopo una violenta violazione della circolazione cerebrale, i pazienti hanno bisogno di una dieta a tutti gli efetti, assicurando che una quantità equilibrata di proteine, grassi e carboidrati entri nel corpo. Un componente necessario di una dieta sana è un'adeguata quantità di vitamine e minerali nel cibo consumato. Dopo un microstroke, è importante osservare il regime dell'acqua.

Nella scelta dei prodotti da cui saranno preparati i pasti, i nutrizionisti consigliano di dare la preferenza a cereali integrali o prodotti da loro prodotti. Dopo un microstroke, mangia cibi arancioni e verde scuro, piatti di piselli e fagioli. Ogni giorno nel menu dovrebbero essere presenti frutta e bacche fresche, congelate o secche.

La dieta dovrebbe essere latticini a basso contenuto di grassi. Per fornire all'organismo proteine ​​animali, il pollame bianco, il vitello e il pesce magro sono i più adatti. Le principali fonti di grassi sono noci e pesce. I pazienti dopo una microtesta dovrebbero evitare di mangiare grassi, margarina, ridurre al minimo le porzioni di burro.

Una dieta dopo un ictus è volta a ridurre il rischio di recidiva. Nella scelta del cibo dovrebbe prestare attenzione ai seguenti criteri:

  • valore nutrizionale (calorie);
  • la presenza di grasso;
  • la presenza di grassi saturi e trans;
  • c'è del colesterolo;
  • il contenuto di sale e fibre di fibre.

Limitare l'assunzione di grassi trans ridurrà il colesterolo nel sangue, che è di grande importanza per il danno cerebrale. Una dieta ricca di grassi saturi aumenta i livelli di colesterolo, contribuisce allo sviluppo di malattie cardiovascolari, aterosclerosi dei vasi cerebrali. Molti di loro sono contenuti in Smaltse, formaggi a pasta dura, tuorli d'uovo, gelati, cocco e olio di palmisti. Limitare l'uso di questi prodotti è particolarmente importante per i pazienti dopo un micro-ictus affetto da diabete.

Cosa puoi mangiare dopo un micro-ictus

Per ridurre la quantità di grassi saturi nella dieta, si consiglia di sostituire il burro con margarina dietetica, formaggio grasso con formaggio magro. Quando si effettua una dieta dopo un microstroke, è possibile includere nella dieta non gelati ordinari, ma succo di frutta congelato o yogurt freddo magro. Invece di salse grasse e condimenti per insalate, si consiglia di utilizzare l'olio d'oliva. Dopo una violazione acuta della circolazione cerebrale, è necessario scegliere i prodotti sulla confezione di cui è scritto che contengono oli vegetali naturali e sono privi di grassi trans.

Nella dieta delle persone che hanno sofferto di un microstroke, i cibi fritti devono essere sostituiti cotti alla griglia o al forno, cotti a bagnomaria o cotti. Al fine di limitare il contenuto di colesterolo nei prodotti alimentari, si raccomanda di tagliare il grasso visibile dalla carne e la pelle del pollame. Una porzione di carne non deve contenere più di 150 grammi. I pazienti con un alto rischio di accidente cerebrovascolare acuto, affetti da ipertensione arteriosa, dovrebbero ridurre il contenuto di sale nella dieta. Contribuisce alla ritenzione di liquidi nel corpo, che porta ad un aumento della pressione sanguigna. Il sale da cucina può essere sostituito con erbe e spezie.

Cosa non mangiare dopo un microstroke

È necessario escludere completamente qualsiasi cottura, pane, dolci, panini, margarina, dolci e burro dalla dieta dei pazienti dopo un micro-ictus. Il menu non dovrebbe essere piatti di carni grasse e pesce, carni affumicate e sottaceti. Dopo una violenta violazione della circolazione cerebrale, i cibi fritti, il maiale e l'agnello sono controindicati nei pazienti.

I neurologi dell'ospedale Yusupov raccomandano che i pazienti dopo un micro-ictus smettano di assumere alcol in qualsiasi forma. L'unica eccezione che può essere fatta è per il vino rosso naturale. È necessario chiarire con il medico curante quanto può essere consumata questa bevanda.

I cuochi dell'ospedale Yusupov preparano i piatti con l'osservanza di tecnologie benigne: stufare, cuocere a vapore, nel forno. Durante la cottura, non aggiungere alcun olio e sale, rimuovere lo strato di grasso formato sulla superficie dei prodotti. Usano una varietà di ricette che permettono di diversificare il menu, per rendere i piatti gustosi e sani.

Cibo dopo un microstroke a casa

Dopo il trattamento nell'ospedale di Yusupov, i pazienti continuano la loro riabilitazione a casa. La sua parte integrante è la dieta. È sviluppato tenendo conto di tutti gli standard medici. I nutrizionisti dell'ospedale Yusupovskogo prendono in considerazione la presenza di comorbidità, le preferenze gastronomiche della persona.

A casa, puoi cucinare facilmente un sacco di piatti sani. Nella dieta del paziente dopo un micro-ictus, ci dovrebbe essere una quantità sufficiente di melanzane, cavoli, zucchine, carote e ravanelli. Il giorno in cui dovrebbe mangiare fino a 400 grammi di frutta e verdura. Non rinunciare all'uso delle banane. Sono ricchi di potassio, che ha un effetto positivo sullo stato delle navi.

Quando si mangia legumi, il corpo è saturo di acido folico, che riduce il rischio di recidiva di micro-ictus del 20%. È difficile sopravvalutare i benefici dei mirtilli nel periodo post-ictus. Gli antocianosidi, che sono contenuti nelle bacche, non consentono ai globuli rossi di aderire e proteggono i vasi dalla distruzione, il che può impedire una ripetuta violazione acuta della circolazione cerebrale.

Essere a casa dopo un micro-ictus non dovrebbe rifiutare i latticini senza grassi. Nella dieta dovrebbe essere ricotta, ryazhenka e kefir. I medici raccomandano a casa di bere succo, composta di frutta secca, brodo di rosa canina e tè debole.

Nella dieta dopo un microstroke deve contenere vitamine e minerali. La vitamina B6 è presente nei seguenti prodotti:

  • carote;
  • semi di girasole;
  • noci;
  • spinaci;
  • piselli;
  • aringhe;
  • salmone.

Il potassio è ricco di legumi e cereali integrali e l'acido α-pinolico si trova nei pesci marini. Un componente importante del menu dopo un micro colpo è frutta e verdura, semi e noci. Il valore energetico dei prodotti consumati al giorno non deve superare 2,5 mila kilocalorie.

Chiamando, puoi fissare un appuntamento con i medici dell'ospedale di Yusupov. Dopo l'esame e i risultati dei test, i neurologi, insieme a un nutrizionista, determineranno la dieta ottimale per il recupero da un microstroke. Esso, in combinazione con la terapia farmacologica e la riabilitazione fisica, sarà un mezzo affidabile per prevenire le malattie vascolari del cervello.

Dieta a corsa

Descrizione del 16 maggio 2017

  • Efficacia: effetto terapeutico dopo 1 mese
  • Termini: costantemente
  • Costo dei prodotti: 1700-1900 rubli a settimana

Regole generali

L'ictus ischemico è una condizione che si sviluppa a seguito di una diminuzione dell'afflusso di sangue al cervello in una piscina arteriosa. Questo porta all'ischemia di quest'area e si forma un centro di necrosi del tessuto cerebrale. Clinicamente, questo è caratterizzato dalla comparsa di sintomi focali persistenti (più di 24 ore), che corrispondono alla lesione del pool vascolare e alla rilevazione di infarto cerebrale acuto alla TC o alla RM.

La causa più comune di ictus ischemico è la trombosi o embolia sullo sfondo di aterosclerosi dei vasi cerebrali. Con la sconfitta delle grandi arterie, si sviluppano infarti cerebrali sufficientemente ampi con sintomi gravi e decorso grave. Con la sconfitta delle piccole arterie si sviluppa un microstroke - attacchi cardiaci con piccole lesioni, quindi i disturbi sono appena evidenti e il loro recupero si verifica rapidamente. Questo può essere intorpidimento del viso, vertigini o mal di testa improvviso, incoordinazione, intolleranza alla luce intensa e suoni forti. Spesso i pazienti non prestano questa attenzione e rimangono senza il trattamento necessario.

Il trattamento comprende la terapia di base (mantenimento della pressione arteriosa, normalizzazione della respirazione, regolazione dell'omeostasi, riduzione dell'edema cerebrale, eliminazione dell'ipertermia) e terapia specifica - trombolisi, terapia antipiastrinica, anticoagulante (se indicato) e persino trattamento chirurgico. Un punto importante è la nutrizione. Quale dovrebbe essere una dieta per l'ictus?

Quando la coscienza è inibita o la deglutizione è compromessa, i pasti in ospedale vengono eseguiti con l'aiuto di una sonda con miscele speciali (Nutrizon, Berlamin, Nitridrink), il cui valore energetico varia tra 1800-2400 kcal. Per ogni paziente viene calcolata la quantità giornaliera di proteine, grassi e carboidrati e viene somministrata una certa quantità della miscela.

Attraverso la sonda, puoi inserire cibo e pasti. Sono ammessi carne e pesce bollenti a basso contenuto di grassi, che vengono passati attraverso un tritacarne due volte e sfregati con un setaccio. La purea risultante viene miscelata con il contorno pulito e aggiungere il brodo alla consistenza desiderata che viene fatta passare attraverso la sonda. Il giorno il paziente riceve 50 g di pesce e 150 g di carne, 200 ml di kefir, 600 ml di latte, 150 g di fiocchi di latte, 50 g di panna acida. Il porridge è preparato passato, diluito con latte o brodo.

Patate, carote, barbabietole, cavolfiori, zucchine, zucca sono ben bolliti e strofinati a uno stato di purea di patate. Se diventa possibile inghiottire il paziente, vengono trasferiti alla nutrizione indipendente: porridge liquidi, succhi, purea di frutta e verdura, zuppe con carne, macinati in un frullatore. Le bevande sono permesse tè con latte, cacao con latte, succhi di frutta, tè alla rosa canina.

La dieta per l'ictus ischemico dovrebbe essere conforme alle raccomandazioni del Medical Table 10C, che è prescritto per l'aterosclerosi vascolare. Questo alimento terapeutico ha lo scopo di normalizzare il metabolismo dei lipidi e rallentare la progressione dell'aterosclerosi. Contiene una quantità fisiologica di proteine, grassi animali, carboidrati semplici e sale (4-5 g) sono limitati. Il cibo è arricchito con oli vegetali che contengono acidi grassi polinsaturi e fibre alimentari (cereali, verdure e frutta).

Pertanto, la nutrizione dopo un ictus ischemico si basa sui seguenti principi:

  • normalizzazione del colesterolo nel sangue, poiché la causa principale di un ictus è l'aterosclerosi e i disturbi del metabolismo lipidico;
  • restrizione calorica dovuta allo zucchero e alla cottura;
  • controllare la pressione sanguigna riducendo il sale nella dieta. Il cibo è preparato senza esso e è permesso aggiungere 4-5 g a piatti;
  • composizione vitaminica di alta qualità (in particolare acido folico, vitamine B6, B12, E);
  • consumo di liquidi fino a 1,2 litri;
  • il burro è permesso fino a 20 g al giorno e fino a 30 g di olio vegetale;
  • pasti regolari raccomandati (fino a 5 volte al giorno) per evitare sentimenti di fame;
  • quando i piatti in sovrappeso, zucchero, farina e cereali sono significativamente limitati o completamente eliminati;
  • le bevande che eccitano il sistema nervoso centrale (alcol, tè forte e caffè) sono limitate.

Ora di più su questi punti. Una corretta alimentazione è ridurre il consumo di grassi animali ed eliminare l'apporto di colesterolo dal cibo. Allo stesso tempo, è necessario aumentare il consumo di fibre alimentari con cereali, verdure e frutta. La fibra alimentare assorbe il colesterolo in eccesso e lo porta attraverso l'intestino.

I carboidrati complessi da verdure fresche, frutta e cereali normalizzano il metabolismo energetico, che è importante dopo un ictus, lentamente digerito e creare una sensazione di sazietà. La preferenza dovrebbe essere data alle verdure e ai frutti di colore viola e rosso (contengono anticianidine che riducono la permeabilità capillare): uva, melograno, melanzana, cavolo rosso, peperone rosso dolce, barbabietola.

Quando i disturbi del flusso sanguigno cerebrale, ipertensione e aterosclerosi, aumenta la necessità di acidi grassi polinsaturi omega-3. Sono insostituibili e non sono sintetizzati nel corpo. Il fabbisogno giornaliero è di 1-2 grammi. La maggiore quantità di acido linolenico si trova nei semi di lino e le fonti di acidi eicosapentaenoico e docosaesaenoico sono olio di pesce, pesce di mare, tonno, aringa, sardina e salmone. Ecco perché la dieta dei pazienti dovrebbe essere dominata da oli vegetali e pesce di mare, che è meglio sostituire la carne con la dieta.

Altrettanto importante è la presenza di vitamina E, la cui fonte sono i pesci di mare e gli oli vegetali, la soia, il latte, i verdi. La vitamina B6 è molto utile, che otteniamo da frutta, verdura e cereali integrali: broccoli, spinaci, carote, semi, germe di grano, mais, legumi. L'azione di B6 è di ridurre l'omocisteina, che svolge un ruolo significativo nel verificarsi dell'ischemia.

Le vitamine B6 e B12 contribuiscono alla soppressione dell'omocisteina, ma l'acido folico è più efficace a questo riguardo. La sua ammissione di 400 microgrammi al giorno e più è necessaria per ridurre il rischio di una nuova ictus. Con la sua mancanza di omocisteina si accumula rapidamente nel sangue. Leader nel cavolo acido folico, broccoli, fagioli, lenticchie, agrumi.

Dopo un ictus, una persona è organica in movimento e viene notato l'aumento di peso. Le calorie supplementari vengono con pasticcini e dolci. Sostituisci il pane di grano con la crusca, devi rinunciare a pancake, torte e focacce, invece di dolci, concediti miele, frutta e frutta secca, in cui c'è molto più beneficio che nelle torte e nei pasticcini. Lo zucchero è consentito fino a 50 g al giorno. Per controllare il peso è necessario pesare ogni due settimane. Periodicamente, devi organizzare giorni di digiuno: kefir o cagliata e, per la stagione, cetrioli e cocomeri.

Con l'ictus emorragico, che si verifica sullo sfondo di un aumento della pressione, i principi di base della nutrizione sono gli stessi, ma è particolarmente importante limitare il sale, che si lega e mantiene fluido nel corpo, il che porta ad un aumento ancora maggiore della pressione e dello stress sul sistema cardiovascolare. Allo stesso tempo, il cibo viene preparato senza sale, ed è usato nei pasti pronti per 2-4 g.

La seconda caratteristica distintiva dell'alimentazione in questa forma di ictus è di limitare l'assunzione di liquidi a 1,2 litri al giorno e di escludere dalla dieta caffè, tè forte, varie bevande toniche e stimolanti (ginseng, eleuterococco, ecc.). In una certa misura, ridurre il decotto a pressione di erbe diuretiche, valeriana, biancospino, succo di barbabietola e chokeberry. Mantenere livelli di potassio e magnesio nel sangue è importante. Questi oligoelementi si trovano in riso, miglio, prugne secche, albicocche secche, uvetta, farina d'avena, colore e cavolo bianco, pane nero, noci, manzo.

Prodotti consentiti

Il pane è meglio mangiare la segale, ma è consentita anche la farina di frumento, così come la crusca, la farina integrale e integrale. Potete permettervi biscotti secchi, dolci fatti in casa a base di farina integrale con ripieno di crusca e ricotta, cavoli o pesce.

Minestre di verdure consentite, zuppa, zuppa di barbabietola, borscht, zuppe con cereali. Tuttavia, hanno bisogno di cucinare in acqua o brodo vegetale. La carne e il pollame devono scegliere varietà a basso contenuto di grassi e servirle bollite o al forno. La nutrizione medica in questa malattia comporta la predominanza nella dieta di pesce e frutti di mare, che dovrebbe soppiantare i piatti a base di carne. Se mangi carne, per ridurne gli estratti, devi prima bollirla e poi cuocerla o friggerla.

Guarnire è meglio cucinare le verdure: cavoli, barbabietole, melanzane, zucca, carote, zucchine e patate. Meglio fare un mix di verdure sotto forma di stufati. In forma fresca, è possibile realizzare una varietà di insalate con l'aggiunta di semi di lino sani e oli vegetali, che sono meglio modificati. Includere verdure ricche di acido folico: insalate a foglia verde, asparagi, broccoli, cavolfiori, mais, zucca, barbabietole, sedano, carote.

Il latte e il latte acido devono essere consumati a colazione e la panna acida a basso contenuto di grassi va aggiunta ai piatti. Le uova sono consentite fino a 4 pezzi a settimana, mentre le proteine ​​possono essere consumate più spesso (sotto forma di omelette proteiche). Grano saraceno, orzo, farina d'avena e semole di miglio preparano i porridge che possono essere aggiunti al cereale (casseruole con fiocchi di latte). Per l'obesità, cereali e prodotti a base di farina dovrebbero essere limitati. Burro ammesso (20 g al giorno) e oli vegetali (30 g), sono usati nei piatti.

Frutta e bacche possono essere consumate crude, così come in composte e gelatine. Preferisco frutti ricchi di potassio: albicocche secche, datteri, uvetta, prugne, mele.

È possibile utilizzare un tè debole con latte, sostituto del caffè (caffè, cicoria), succhi di verdura e bacche. Assunzione giornaliera raccomandata di brodo e crusca di frumento.

Principi di base dell'alimentazione in microstroke

Microstroke: disturbi circolatori a breve termine nel cervello. Il verificarsi di questa condizione può causare lo sviluppo di un ictus emorragico o ischemico esteso. Per prevenire tali conseguenze, è necessario un trattamento. Una delle misure di terapia è una dieta dopo un microstroke.

Perché la dieta è importante?

L'alimentazione dietetica non è per niente è la misura più importante nella lotta contro microstroke. La sua efficacia è scientificamente provata. I compiti della dieta sono i seguenti:

  1. Ridurre la quantità di colesterolo cattivo e di grassi nocivi nel sangue, per prevenirne l'accumulo.
  2. Normalizza la circolazione del sangue in tutto il corpo e in particolare nella testa.
  3. Prevenire lo sviluppo della recidiva del microstroke e l'insorgenza di ictus esteso.
  4. Migliora il benessere generale del paziente, aiutalo a recuperare più velocemente.

Gli scienziati hanno dimostrato che la dieta è particolarmente importante nella prima settimana dopo un ictus minore. La tabella correttamente selezionata consente di prolungare la vita del paziente per molti anni.

Qual è l'essenza di una dieta dopo un microstroke?

Osservare una dieta con un microstroke aiuta a riabilitare rapidamente e con successo il corpo e ridurre significativamente il rischio di sviluppare un esteso ictus cerebrale. L'essenza della nutrizione è che nella dieta non dovrebbero essere presenti prodotti che influenzano negativamente lo stato dei vasi sanguigni, la qualità del sangue.

Pertanto, il menu esclude cibi grassi e fritti, limitare il consumo di sale e zucchero. Maggior preferenza nello sviluppo delle diete è data a verdure e frutta, in quanto contengono molte vitamine, fibre e minerali.

Un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta al metodo di cottura. L'opzione ideale è cucinare. Puoi anche cuocere, stufare. Ma in nessun caso puoi friggere cibo, perché nel processo, tutte le sostanze nutritive del cibo scompaiono, e invece di esse ci sono sostanze cancerogene pericolose.

Mangiare con una dieta dopo un micro-ictus dovrebbe sempre essere fatto allo stesso tempo e preferibilmente a intervalli regolari. Mangiare è richiesto 4 volte al giorno, ma in piccole porzioni, prevenendo l'eccesso di cibo. Il pasto calorico al giorno dovrebbe essere non più di 3000.

Inoltre, la dieta richiede un regime di bere. Il giorno in cui al paziente è richiesto di bere almeno 1,5 litri. Ciò consentirà una rimozione più rapida delle sostanze nocive dal corpo che sono in grado di bloccare i vasi cerebrali.

Prodotti proibiti

La nutrizione con un microstroke del cervello richiede sempre l'abbandono di una lista specifica di prodotti. E la cosa più interessante è che una persona deve escludere dal menu il cibo che ama di più.

I prodotti vietati includono quanto segue:

  1. Fast food
  2. Latticini grassi, prodotti a base di carne.
  3. Pasticceria.
  4. Cioccolato.
  5. Cibo fritto
  6. Maionese, salsa piccante.
  7. Carni affumicate
  8. Salsicce.
  9. Cibo in scatola
  10. Tuorli d'uovo
  11. Alcool, tè forte e caffè.

È anche importante limitare l'assunzione di sale. Permesso al giorno da utilizzare per cucinare non più di 3 g.

ATTENZIONE. Il paziente deve capire chiaramente che l'uso di questi prodotti è severamente vietato, anche se sorge un desiderio irresistibile. In caso contrario, il recupero del corpo verrà rallentato e il rischio di una recidiva del microstroke aumenterà.

Prodotti consentiti

Il menu di un uomo o una donna dopo un micro-ictus è stato sviluppato dal medico. Allo stesso tempo, si basa sulle condizioni del paziente, sulle patologie esistenti nel corpo. Prima di tutto, il medico consiglierà di aumentare la quantità di verdure fresche e frutta nella dieta.

Contengono molte vitamine, minerali, fibre. Grazie al loro uso, il metabolismo è normalizzato, le navi vengono ripulite dai depositi di colesterolo. Il sistema digestivo affronta la digestione di frutta e verdura, quindi sono inclusi nel menu di tutti i pazienti. È utile mangiare mele, banane, carote, cavoli, zucca.

Per la divisione cellulare, la lotta contro la necrosi e l'atrofia tissutale, il corpo umano ha bisogno di ricevere una quantità sufficiente di proteine. Pertanto, nella dieta dovrebbero essere alimenti ricchi di loro. È possibile ottenere proteine ​​da carne magra, pesce di mare, legumi.

PRESTARE ATTENZIONE. I medici non consigliano dopo un microstroke molto per essere coinvolti in piatti di carne, anche quelli a basso contenuto di grassi. È sufficiente che i pazienti mangiano carne 3 volte a settimana.

Per fornire al corpo grassi sani, i medici consigliano l'uso di oli vegetali. Un elemento come il potassio è importante per i pazienti. Si trova in date, uvetta, prugne secche, noci, cavoli di mare, cereali integrali. Anche necessario per il corpo durante il periodo di riabilitazione della vitamina B6, che aiuta a prevenire l'aterosclerosi. Puoi ottenerlo mangiando spinaci, germe di grano, broccoli, noci.

Per gli amanti dei dolci, l'uso di marmellata, miele, caramelle, ma senza cioccolato, è permesso marshmallow. Se il paziente soffre ancora di diabete o obesità, tali dolci sono proibiti.

Microstroke e alcol

Le persone che hanno un grande interesse per le bevande alcoliche, soprattutto si sottopongono allo sviluppo di un piccolo ictus cerebrale. L'alcol influisce negativamente sullo stato dei vasi, dapprima espandendoli e quindi restringendoli bruscamente. Per questo motivo, le pareti delle arterie sono danneggiate, c'è un alto rischio di emorragia.

L'alcol è particolarmente pericoloso per le persone che hanno già subito un ictus. Accade spesso che il paziente, essendo una persona che beve, si rifiuti di eliminare l'alcol dalla sua dieta. Di conseguenza, in breve tempo sarà superato da un secondo colpo, che spesso termina con la morte.

Pertanto, i medici raccomandano vivamente ai pazienti di abbandonare l'uso di alcol. Se una persona soffre di alcolismo, dovrebbe dirigere tutte le sue forze per combattere questa dipendenza. Altrimenti, anche l'aiuto dei medici non avrà successo.

Dieta con microstroke

La medicina ufficiale crede che non esista un microstroke, ad es. l'unica diagnosi finale che viene fatta a una persona è un ictus. Quest'ultima è una violazione della circolazione del sangue nel cervello a causa di ictus ischemico (si verifica più spesso nelle persone anziane ed è associata a distorsione delle arterie principali, alterazioni delle proprietà del sangue (reologico)) o ictus emorragico (emorragia non traumatica all'interno del cervello associata a ipertensione, malattie del sangue, emorragie in area subaracnoidea a causa di abuso di alcol, fumo, sovrappeso, ecc.).

I sintomi cerebrali o la sua variante focale con ictus persistono per più di 24 ore. Tuttavia, ci sono condizioni in cui tutti i sintomi di un ictus si verificano in pochi minuti o ore, dopo di che scompaiono. In questo caso, molto spesso durante i successivi esami di risonanza magnetica, risulta che il paziente ha avuto un attacco ischemico transitorio al cervello, in conseguenza del quale il microtrone ha temporaneamente bloccato alcune parti del cervello, ma il flusso sanguigno è stato ripristinato naturalmente in modo naturale abbastanza rapidamente.

Questa variante dello sviluppo della malattia corrisponde informalmente a un microstroke.

Sintomi di ictus

Oggi, ictus e micro-ictus sono molto più "giovani" e colpiscono persone di età pari o superiore a 25 anni. Pertanto, dovresti conoscere i sintomi principali per aiutare la vittima in tempo. Se una persona ha un mal di testa, i desideri emetici appaiono (il vomito è un carattere unico), ha perso conoscenza, appaiono segni di paralisi, c'è tensione nei muscoli della parte posteriore della testa, quindi dovrebbe essere chiesto:

  • sorridere (con ictus, spesso uno degli angoli della bocca non può salire);
  • alzare le mani (una delle mani potrebbe funzionare male);
  • dire qualcosa (con un micro-ictus, la parola è disturbata);
  • sporge la lingua (la curvatura e la caduta di questo organo indica un attacco sofferto);
  • con gli occhi chiusi, allungare le braccia in avanti con i palmi rivolti verso l'alto (la deviazione di una mano verso il basso e lateralmente è un potenziale segno di ictus).

Eventuali violazioni riscontrate devono essere immediatamente segnalate all'ambulanza per richiedere la rianimazione.

È molto importante trasferire tempestivamente la vittima nelle mani dei medici, poiché la causa del microstroke è uno spasmo di piccoli vasi sanguigni, che provoca un'emorragia che causa la morte di una parte delle cellule. Le cellule muoiono per circa 6 ore, dopodiché inizia la rigenerazione graduale della parte danneggiata del cervello. Se un paziente riceve un trattamento entro 3 ore dal momento dell'identificazione di segni rilevanti (vasodilatatori, agenti metabolici, antiaggreganti, farmaci angioprotettivi, nootropici), allora c'è un'alta probabilità di un completo recupero.

Per eliminare un microstroke, una persona deve condurre uno stile di vita sano, non assumersi troppo stress fisico e psicologico. Altrettanto importante per la prevenzione ha il cibo consumato.

È noto che l'aumento di colesterolo, diabete mellito, chili in più, cibo malsano, e in alcuni casi anche la dipendenza meteorologica e, naturalmente, la predisposizione ereditaria, contribuiscono ad avere un ictus da apoplessia. Pertanto, è meglio prendersi cura della nutrizione di qualità in anticipo.

Nozioni di base sulla dieta post-ictus

Se si verifica comunque un evento spiacevole, la dieta sarà prescritta da un medico e i prodotti di salatura forte e grassi di origine animale (carne grassa) saranno principalmente esclusi da esso. Saranno sostituiti da grassi vegetali, ricotta a basso contenuto di grassi, latticini, verdura e frutta (contengono molte vitamine necessarie per il recupero).

Inoltre, è necessario abbandonare completamente le bevande toniche (tè nero, caffè, ecc.) A favore di succhi, bevande alla frutta, erbe. La nutrizione dopo aver subito un attacco dovrebbe essere frazionaria - fino a 4-5 pasti al giorno, in piccole porzioni con un contenuto calorico fino a 2500 kcal. Non sono raccomandati prodotti dolci e di farina (zucchero, pasta, dolci), cibi con una grande quantità di conservanti, cibi affumicati, cibi piccanti (peperoni, senape, ketchup), pomodori e acqua gassata.

Studi recenti condotti su 1,6 mila pazienti e 127 mila volontari sani, hanno dimostrato che il potassio svolge un ruolo significativo nei processi di recupero e nella prevenzione di ictus e microstrati. Aiuta a ridurre la pressione sistolica e diastolica di quasi 3,5 mm Hg. e 1,96 mm Hg di conseguenza, rimuove i composti di sodio dal corpo. Quando si assumono più di 4 grammi di potassio al giorno, il rischio di crisi ipertensive e ictus è significativamente ridotto. La norma dell'OMS in questo caso è di almeno 3,5 grammi di potassio al giorno. Pertanto, una dieta dopo un ictus richiede necessariamente l'uso di fagioli, piselli, noci, datteri, pesce, pane e prezzemolo. La maggior parte del potassio si trova nelle fave di cacao, ma questo prodotto è ricco di grassi e calorie, quindi non è sempre adatto alla nutrizione di "insulto".

Ricette popolari per la promozione della salute

Diete dopo un microstroke spesso includono ricette di medicina tradizionale, che abbastanza efficacemente ti permettono di affrontare la malattia, a volte superando tutte le aspettative. Ad esempio, gli scienziati degli Stati Uniti hanno scoperto che l'uso di tinture e decotti di pigne può migliorare significativamente le condizioni del paziente, se assunto in sei mesi. L'efficacia del prodotto ottenuto a casa è dovuta al fatto che i coni contengono molte vitamine, oli essenziali e tannini, che possono ridurre il numero di cellule cerebrali morenti.

Per preparare la medicina, è necessario raccogliere coni verdi del primo anno dal 21 giugno al 26 giugno, prendere 5 pezzi, sciacquare con acqua fredda, tritare e riempire con la vodka o un bicchiere di alcol. Quindi lascia che fermenti per due settimane in un luogo buio, scuotendo la nave con i coni tutti i giorni, e poi prendi un cucchiaino al mattino dopo aver mangiato.

Spesso una dieta dopo un micro-ictus presuppone che il paziente debba eliminare completamente l'alcol dalla dieta. In questo caso, non viene preparata la tintura, ma un decotto di pigne. Prende anche 5 coni lavati dalla sporcizia, è tagliato abbastanza finemente, messo in mezzo litro d'acqua. Dopo di ciò, la nave viene posta sul fuoco, il brodo viene portato ad ebollizione e mantenuto a fuoco basso per 5 minuti.

Accettato 0,25 tazza ogni mattina dopo i pasti. Va notato che le pigne possono essere un allergene, quindi un rimedio popolare dovrebbe essere provato con attenzione. Non è raccomandato per le persone dopo i 60 anni di età, i pazienti con problemi al fegato e ai reni, durante la gravidanza.

Dopo un microstroke, è possibile includere nella dieta un decotto di foglie di betulla, che viene preparato sulla base di 8 grammi di materie prime frantumate per 2 tazze di acqua bollente. L'infuso viene fatto bollire per 20 minuti, insistito per 5 ore, dopo di che viene assunto a 0,1 l diverse volte al giorno. Aiuta anche la cattiva radice di martin, che è necessario in una forma schiacciata per prendere la punta di un coltello e preparare con un bicchiere di acqua bollente e bere 30 ml ogni giorno, tre volte prima di mangiare.

Per migliorare l'elasticità dei vasi sanguigni contribuisce al fitosboron di valeriana, biancospino e piantaggine con l'ortica, che viene prodotta al ritmo di un cucchiaino di materie prime per 0,4 litri di acqua bollente. Queste piante prevengono la formazione di coaguli di sangue, la formazione di coaguli di sangue, che sono spesso la causa del micro-ictus.

Regolare delicatamente il peso in consultazione con il medico

La nutrizione, che elimina i prerequisiti, ad esempio, per l'eccesso di peso, aiuterà anche a prevenire il re-microstroke. Per tali pazienti, oltre alle raccomandazioni di cui sopra, viene stabilita una restrizione sulle calorie. Per esempio, se il peso di una persona quando si divide per la sua altezza in metri, quadrato (indice di massa corporea) dà più di 25, allora il paziente deve limitarsi nella dieta fino a che l'indice non scende a 24,9.

Per determinare il tuo apporto calorico giornaliero per il peso ottimale, è necessario esaminare le persone complete per identificare le cause di questa malattia (potrebbero esserci disturbi ormonali, ecc.) E quindi calcolare quanto hanno bisogno di consumare calorie al giorno in modo che il peso sia ottimale. Per fare questo, il peso attuale viene preso come base, anche extra.

Inoltre, il livello del metabolismo principale è calcolato per le donne che sono più spesso sovrappeso, come la somma della costante 655 + (9,6 x peso) + (1,8 volte l'altezza misurata in centimetri) - (4,7 volte l'età della persona). In alcune fonti si consiglia di moltiplicare il livello ottenuto del metabolismo principale di 0,75 - 0,8 per correggere la formula.

Inoltre, il numero di calorie ottenuto viene moltiplicato per 1,2 - 1,38 (consumo calorico per lo sforzo fisico leggero, poiché pesante dopo una micro-ictus è controindicato) e da 0,8-0,85 (riduzione della dieta del 15-20% per la perdita di peso ).

Riducendo la dieta del 15-20%, il peso gradualmente nell'arco di diversi mesi diminuirà gradualmente, dopodiché verrà effettuato un nuovo ricalcolo per il livello del metabolismo principale (diminuirà, consentendo di utilizzare ancora meno calorie). Ridurre la dieta di oltre il 20% non è raccomandato, perché i processi metabolici rallenteranno spontaneamente nel corpo, il che è indesiderabile in una condizione post-ictus.

Il rispetto delle regole nutrizionali di cui sopra aiuterà a superare efficacemente le conseguenze del colpo sofferto in combinazione con ginnastica medica, massaggi e sedute di agopuntura prescritte dal medico. Ma è meglio non portare il corpo in un tale stato. Quindi non unirai le 400.000 persone che soffrono di ictus ogni anno in Russia.

Condividilo con i tuoi amici e condivideranno sicuramente qualcosa di interessante e utile con te! È molto facile e veloce, basta fare clic sul pulsante di servizio che usi di più:

Cibo con microstroke

Dieta con microstroke

La medicina ufficiale crede che non esista un microstroke, ad es. l'unica diagnosi finale che viene fatta a una persona è un ictus. Quest'ultima è una violazione della circolazione del sangue nel cervello a causa di ictus ischemico (si verifica più spesso nelle persone anziane ed è associata a distorsione delle arterie principali, alterazioni delle proprietà del sangue (reologico)) o ictus emorragico (emorragia non traumatica all'interno del cervello associata a ipertensione, malattie del sangue, emorragie in area subaracnoidea a causa di abuso di alcol, fumo, sovrappeso, ecc.).

Sommario:

I sintomi cerebrali o la sua variante focale con ictus persistono per più di 24 ore. Tuttavia, ci sono condizioni in cui tutti i sintomi di un ictus si verificano in pochi minuti o ore, dopo di che scompaiono. In questo caso, molto spesso durante i successivi esami di risonanza magnetica, risulta che il paziente ha avuto un attacco ischemico transitorio al cervello, in conseguenza del quale il microtrone ha temporaneamente bloccato alcune parti del cervello, ma il flusso sanguigno è stato ripristinato naturalmente in modo naturale abbastanza rapidamente.

Questa variante dello sviluppo della malattia corrisponde informalmente a un microstroke.

Sintomi di ictus

Oggi, ictus e micro-ictus sono molto più "giovani" e colpiscono persone di età pari o superiore a 25 anni. Pertanto, dovresti conoscere i sintomi principali per aiutare la vittima in tempo. Se una persona ha un mal di testa, i desideri emetici appaiono (il vomito è un carattere unico), ha perso conoscenza, appaiono segni di paralisi, c'è tensione nei muscoli della parte posteriore della testa, quindi dovrebbe essere chiesto:

  • sorridere (con ictus, spesso uno degli angoli della bocca non può salire);
  • alzare le mani (una delle mani potrebbe funzionare male);
  • dire qualcosa (con un micro-ictus, la parola è disturbata);
  • sporge la lingua (la curvatura e la caduta di questo organo indica un attacco sofferto);
  • con gli occhi chiusi, allungare le braccia in avanti con i palmi rivolti verso l'alto (la deviazione di una mano verso il basso e lateralmente è un potenziale segno di ictus).

Eventuali violazioni riscontrate devono essere immediatamente segnalate all'ambulanza per richiedere la rianimazione.

È molto importante trasferire tempestivamente la vittima nelle mani dei medici, poiché la causa del microstroke è uno spasmo di piccoli vasi sanguigni, che provoca un'emorragia che causa la morte di una parte delle cellule. Le cellule muoiono per circa 6 ore, dopodiché inizia la rigenerazione graduale della parte danneggiata del cervello. Se un paziente riceve un trattamento entro 3 ore dal momento dell'identificazione di segni rilevanti (vasodilatatori, agenti metabolici, antiaggreganti, farmaci angioprotettivi, nootropici), allora c'è un'alta probabilità di un completo recupero.

Per eliminare un microstroke, una persona deve condurre uno stile di vita sano, non assumersi troppo stress fisico e psicologico. Altrettanto importante per la prevenzione ha il cibo consumato.

È noto che l'aumento di colesterolo, diabete mellito, chili in più, cibo malsano, e in alcuni casi anche la dipendenza meteorologica e, naturalmente, la predisposizione ereditaria, contribuiscono ad avere un ictus da apoplessia. Pertanto, è meglio prendersi cura della nutrizione di qualità in anticipo.

Nozioni di base sulla dieta post-ictus

Se si verifica comunque un evento spiacevole, la dieta sarà prescritta da un medico e i prodotti di salatura forte e grassi di origine animale (carne grassa) saranno principalmente esclusi da esso. Saranno sostituiti da grassi vegetali, ricotta a basso contenuto di grassi, latticini, verdura e frutta (contengono molte vitamine necessarie per il recupero).

Inoltre, è necessario abbandonare completamente le bevande toniche (tè nero, caffè, ecc.) A favore di succhi, bevande alla frutta, erbe. La nutrizione dopo aver subito un attacco dovrebbe essere frazionaria - fino a 4-5 pasti al giorno, in piccole porzioni con un contenuto calorico fino a 2500 kcal. Non sono raccomandati prodotti dolci e di farina (zucchero, pasta, dolci), cibi con una grande quantità di conservanti, cibi affumicati, cibi piccanti (peperoni, senape, ketchup), pomodori e acqua gassata.

Studi recenti condotti su 1,6 mila pazienti e 127 mila volontari sani, hanno dimostrato che il potassio svolge un ruolo significativo nei processi di recupero e nella prevenzione di ictus e microstrati. Aiuta a ridurre la pressione sistolica e diastolica di quasi 3,5 mm Hg. e 1,96 mm Hg di conseguenza, rimuove i composti di sodio dal corpo. Quando si assumono più di 4 grammi di potassio al giorno, il rischio di crisi ipertensive e ictus è significativamente ridotto. La norma dell'OMS in questo caso è di almeno 3,5 grammi di potassio al giorno. Pertanto, una dieta dopo un ictus richiede necessariamente l'uso di fagioli, piselli, noci, datteri, pesce, pane e prezzemolo. La maggior parte del potassio si trova nelle fave di cacao, ma questo prodotto è ricco di grassi e calorie, quindi non è sempre adatto alla nutrizione di "insulto".

Ricette popolari per la promozione della salute

Diete dopo un microstroke spesso includono ricette di medicina tradizionale, che abbastanza efficacemente ti permettono di affrontare la malattia, a volte superando tutte le aspettative. Ad esempio, gli scienziati degli Stati Uniti hanno scoperto che l'uso di tinture e decotti di pigne può migliorare significativamente le condizioni del paziente, se assunto in sei mesi. L'efficacia del prodotto ottenuto a casa è dovuta al fatto che i coni contengono molte vitamine, oli essenziali e tannini, che possono ridurre il numero di cellule cerebrali morenti.

Per preparare la medicina, è necessario raccogliere coni verdi del primo anno dal 21 giugno al 26 giugno, prendere 5 pezzi, sciacquare con acqua fredda, tritare e riempire con la vodka o un bicchiere di alcol. Quindi lascia che fermenti per due settimane in un luogo buio, scuotendo la nave con i coni tutti i giorni, e poi prendi un cucchiaino al mattino dopo aver mangiato.

Spesso una dieta dopo un micro-ictus presuppone che il paziente debba eliminare completamente l'alcol dalla dieta. In questo caso, non viene preparata la tintura, ma un decotto di pigne. Prende anche 5 coni lavati dalla sporcizia, è tagliato abbastanza finemente, messo in mezzo litro d'acqua. Dopo di ciò, la nave viene posta sul fuoco, il brodo viene portato ad ebollizione e mantenuto a fuoco basso per 5 minuti.

Accettato 0,25 tazza ogni mattina dopo i pasti. Va notato che le pigne possono essere un allergene, quindi un rimedio popolare dovrebbe essere provato con attenzione. Non è raccomandato per le persone dopo i 60 anni di età, i pazienti con problemi al fegato e ai reni, durante la gravidanza.

Dopo un microstroke, è possibile includere nella dieta un decotto di foglie di betulla, che viene preparato sulla base di 8 grammi di materie prime frantumate per 2 tazze di acqua bollente. L'infuso viene fatto bollire per 20 minuti, insistito per 5 ore, dopo di che viene assunto a 0,1 l diverse volte al giorno. Aiuta anche la cattiva radice di martin, che è necessario in una forma schiacciata per prendere la punta di un coltello e preparare con un bicchiere di acqua bollente e bere 30 ml ogni giorno, tre volte prima di mangiare.

Per migliorare l'elasticità dei vasi sanguigni contribuisce al fitosboron di valeriana, biancospino e piantaggine con l'ortica, che viene prodotta al ritmo di un cucchiaino di materie prime per 0,4 litri di acqua bollente. Queste piante prevengono la formazione di coaguli di sangue, la formazione di coaguli di sangue, che sono spesso la causa del micro-ictus.

Regolare delicatamente il peso in consultazione con il medico

La nutrizione, che elimina i prerequisiti, ad esempio, per l'eccesso di peso, aiuterà anche a prevenire il re-microstroke. Per tali pazienti, oltre alle raccomandazioni di cui sopra, viene stabilita una restrizione sulle calorie. Per esempio, se il peso di una persona quando si divide per la sua altezza in metri, quadrato (indice di massa corporea) dà più di 25, allora il paziente deve limitarsi nella dieta fino a che l'indice non scende a 24,9.

Per determinare il tuo apporto calorico giornaliero per il peso ottimale, è necessario esaminare le persone complete per identificare le cause di questa malattia (potrebbero esserci disturbi ormonali, ecc.) E quindi calcolare quanto hanno bisogno di consumare calorie al giorno in modo che il peso sia ottimale. Per fare questo, il peso attuale viene preso come base, anche extra.

Inoltre, il livello del metabolismo principale è calcolato per le donne che sono più spesso sovrappeso, come la somma della costante 655 + (9,6 x peso) + (1,8 volte l'altezza misurata in centimetri) - (4,7 volte l'età della persona). In alcune fonti si consiglia di moltiplicare il livello ottenuto del metabolismo principale di 0,75 - 0,8 per correggere la formula.

Inoltre, il numero di calorie ottenuto viene moltiplicato per 1,2 - 1,38 (consumo calorico per lo sforzo fisico leggero, poiché pesante dopo una micro-ictus è controindicato) e da 0,8-0,85 (riduzione della dieta del 15-20% per la perdita di peso ).

Riducendo la dieta del 15-20%, il peso gradualmente nell'arco di diversi mesi diminuirà gradualmente, dopodiché verrà effettuato un nuovo ricalcolo per il livello del metabolismo principale (diminuirà, consentendo di utilizzare ancora meno calorie). Ridurre la dieta di oltre il 20% non è raccomandato, perché i processi metabolici rallenteranno spontaneamente nel corpo, il che è indesiderabile in una condizione post-ictus.

Il rispetto delle regole nutrizionali di cui sopra aiuterà a superare efficacemente le conseguenze del colpo sofferto in combinazione con ginnastica medica, massaggi e sedute di agopuntura prescritte dal medico. Ma è meglio non portare il corpo in un tale stato. Quindi non ti unirai a quelle persone che ogni anno in Russia soffrono di ictus.

Condividilo con i tuoi amici e condivideranno sicuramente qualcosa di interessante e utile con te! È molto facile e veloce, basta fare clic sul pulsante di servizio che usi di più:

Dieta a corsa

Descrizione del 16 maggio 2017

  • Efficacia: effetto terapeutico dopo 1 mese
  • Termini: costantemente
  • Costo dei prodotti: rubli a settimana

Regole generali

L'ictus ischemico è una condizione che si sviluppa a seguito di una diminuzione dell'afflusso di sangue al cervello in una piscina arteriosa. Questo porta all'ischemia di quest'area e si forma un centro di necrosi del tessuto cerebrale. Clinicamente, questo è caratterizzato dalla comparsa di sintomi focali persistenti (più di 24 ore), che corrispondono alla lesione del pool vascolare e alla rilevazione di infarto cerebrale acuto alla TC o alla RM.

La causa più comune di ictus ischemico è la trombosi o embolia sullo sfondo di aterosclerosi dei vasi cerebrali. Con la sconfitta delle grandi arterie, si sviluppano infarti cerebrali sufficientemente ampi con sintomi gravi e decorso grave. Con la sconfitta delle piccole arterie si sviluppa un microstroke - attacchi cardiaci con piccole lesioni, quindi i disturbi sono appena evidenti e il loro recupero si verifica rapidamente. Questo può essere intorpidimento del viso, vertigini o mal di testa improvviso, incoordinazione, intolleranza alla luce intensa e suoni forti. Spesso i pazienti non prestano questa attenzione e rimangono senza il trattamento necessario.

Il trattamento comprende la terapia di base (mantenimento della pressione arteriosa, normalizzazione della respirazione, regolazione dell'omeostasi, riduzione dell'edema cerebrale, eliminazione dell'ipertermia) e terapia specifica - trombolisi, terapia antipiastrinica, anticoagulante (se indicato) e persino trattamento chirurgico. Un punto importante è la nutrizione. Quale dovrebbe essere una dieta per l'ictus?

Quando la coscienza è inibita o la deglutizione è compromessa, i pasti in ospedale vengono eseguiti con l'aiuto di una sonda con miscele speciali (Nutrizon, Berlamin, Nitridrink), il cui valore energetico fluttua entro i limiti di kcal. Per ogni paziente viene calcolata la quantità giornaliera di proteine, grassi e carboidrati e viene somministrata una certa quantità della miscela.

Attraverso la sonda, puoi inserire cibo e pasti. Sono ammessi carne e pesce bollenti a basso contenuto di grassi, che vengono passati attraverso un tritacarne due volte e sfregati con un setaccio. La purea risultante viene miscelata con il contorno pulito e aggiungere il brodo alla consistenza desiderata che viene fatta passare attraverso la sonda. Il giorno il paziente riceve 50 g di pesce e 150 g di carne, 200 ml di kefir, 600 ml di latte, 150 g di fiocchi di latte, 50 g di panna acida. Il porridge è preparato passato, diluito con latte o brodo.

Patate, carote, barbabietole, cavolfiori, zucchine, zucca sono ben bolliti e strofinati a uno stato di purea di patate. Se diventa possibile inghiottire il paziente, vengono trasferiti alla nutrizione indipendente: porridge liquidi, succhi, purea di frutta e verdura, zuppe con carne, macinati in un frullatore. Le bevande sono permesse tè con latte, cacao con latte, succhi di frutta, tè alla rosa canina.

La dieta per l'ictus ischemico dovrebbe essere conforme alle raccomandazioni del Medical Table 10C, che è prescritto per l'aterosclerosi vascolare. Questo alimento terapeutico ha lo scopo di normalizzare il metabolismo dei lipidi e rallentare la progressione dell'aterosclerosi. Contiene una quantità fisiologica di proteine, grassi animali, carboidrati semplici e sale (4-5 g) sono limitati. Il cibo è arricchito con oli vegetali che contengono acidi grassi polinsaturi e fibre alimentari (cereali, verdure e frutta).

Pertanto, la nutrizione dopo un ictus ischemico si basa sui seguenti principi:

  • normalizzazione del colesterolo nel sangue, poiché la causa principale di un ictus è l'aterosclerosi e i disturbi del metabolismo lipidico;
  • restrizione calorica dovuta allo zucchero e alla cottura;
  • controllare la pressione sanguigna riducendo il sale nella dieta. Il cibo è preparato senza esso e è permesso aggiungere 4-5 g a piatti;
  • composizione vitaminica di alta qualità (in particolare acido folico, vitamine B6, B12, E);
  • consumo di liquidi fino a 1,2 litri;
  • il burro è permesso fino a 20 g al giorno e fino a 30 g di olio vegetale;
  • pasti regolari raccomandati (fino a 5 volte al giorno) per evitare sentimenti di fame;
  • quando i piatti in sovrappeso, zucchero, farina e cereali sono significativamente limitati o completamente eliminati;
  • le bevande che eccitano il sistema nervoso centrale (alcol, tè forte e caffè) sono limitate.

Ora di più su questi punti. Una corretta alimentazione è ridurre il consumo di grassi animali ed eliminare l'apporto di colesterolo dal cibo. Allo stesso tempo, è necessario aumentare il consumo di fibre alimentari con cereali, verdure e frutta. La fibra alimentare assorbe il colesterolo in eccesso e lo porta attraverso l'intestino.

I carboidrati complessi da verdure fresche, frutta e cereali normalizzano il metabolismo energetico, che è importante dopo un ictus, lentamente digerito e creare una sensazione di sazietà. La preferenza dovrebbe essere data alle verdure e ai frutti di colore viola e rosso (contengono anticianidine che riducono la permeabilità capillare): uva, melograno, melanzana, cavolo rosso, peperone rosso dolce, barbabietola.

Quando i disturbi del flusso sanguigno cerebrale, ipertensione e aterosclerosi, aumenta la necessità di acidi grassi polinsaturi omega-3. Sono insostituibili e non sono sintetizzati nel corpo. Il fabbisogno giornaliero è di 1-2 grammi. La maggiore quantità di acido linolenico si trova nei semi di lino e le fonti di acidi eicosapentaenoico e docosaesaenoico sono olio di pesce, pesce di mare, tonno, aringa, sardina e salmone. Ecco perché la dieta dei pazienti dovrebbe essere dominata da oli vegetali e pesce di mare, che è meglio sostituire la carne con la dieta.

Le vitamine B6 e B12 contribuiscono alla soppressione dell'omocisteina, ma l'acido folico è più efficace a questo riguardo. La sua ammissione di 400 microgrammi al giorno e più è necessaria per ridurre il rischio di una nuova ictus. Con la sua mancanza di omocisteina si accumula rapidamente nel sangue. Leader nel cavolo acido folico, broccoli, fagioli, lenticchie, agrumi.

Dopo un ictus, una persona è organica in movimento e viene notato l'aumento di peso. Le calorie supplementari vengono con pasticcini e dolci. Sostituisci il pane di grano con la crusca, devi rinunciare a pancake, torte e focacce, invece di dolci, concediti miele, frutta e frutta secca, in cui c'è molto più beneficio che nelle torte e nei pasticcini. Lo zucchero è consentito fino a 50 g al giorno. Per controllare il peso è necessario pesare ogni due settimane. Periodicamente, devi organizzare giorni di digiuno: kefir o cagliata e, per la stagione, cetrioli e cocomeri.

Con l'ictus emorragico, che si verifica sullo sfondo di un aumento della pressione, i principi di base della nutrizione sono gli stessi, ma è particolarmente importante limitare il sale, che si lega e mantiene fluido nel corpo, il che porta ad un aumento ancora maggiore della pressione e dello stress sul sistema cardiovascolare. Allo stesso tempo, il cibo viene preparato senza sale, ed è usato nei pasti pronti per 2-4 g.

La seconda caratteristica distintiva dell'alimentazione in questa forma di ictus è di limitare l'assunzione di liquidi a 1,2 litri al giorno e di escludere dalla dieta caffè, tè forte, varie bevande toniche e stimolanti (ginseng, eleuterococco, ecc.). In una certa misura, ridurre il decotto a pressione di erbe diuretiche, valeriana, biancospino, succo di barbabietola e chokeberry. Mantenere livelli di potassio e magnesio nel sangue è importante. Questi oligoelementi si trovano in riso, miglio, prugne secche, albicocche secche, uvetta, farina d'avena, colore e cavolo bianco, pane nero, noci, manzo.

Prodotti consentiti

Il pane è meglio mangiare la segale, ma è consentita anche la farina di frumento, così come la crusca, la farina integrale e integrale. Potete permettervi biscotti secchi, dolci fatti in casa a base di farina integrale con ripieno di crusca e ricotta, cavoli o pesce.

Minestre di verdure consentite, zuppa, zuppa di barbabietola, borscht, zuppe con cereali. Tuttavia, hanno bisogno di cucinare in acqua o brodo vegetale. La carne e il pollame devono scegliere varietà a basso contenuto di grassi e servirle bollite o al forno. La nutrizione medica in questa malattia comporta la predominanza nella dieta di pesce e frutti di mare, che dovrebbe soppiantare i piatti a base di carne. Se mangi carne, per ridurne gli estratti, devi prima bollirla e poi cuocerla o friggerla.

Guarnire è meglio cucinare le verdure: cavoli, barbabietole, melanzane, zucca, carote, zucchine e patate. Meglio fare un mix di verdure sotto forma di stufati. In forma fresca, è possibile realizzare una varietà di insalate con l'aggiunta di semi di lino sani e oli vegetali, che sono meglio modificati. Includere verdure ricche di acido folico: insalate a foglia verde, asparagi, broccoli, cavolfiori, mais, zucca, barbabietole, sedano, carote.

Il latte e il latte acido devono essere consumati a colazione e la panna acida a basso contenuto di grassi va aggiunta ai piatti. Le uova sono consentite fino a 4 pezzi a settimana, mentre le proteine ​​possono essere consumate più spesso (sotto forma di omelette proteiche). Grano saraceno, orzo, farina d'avena e semole di miglio preparano i porridge che possono essere aggiunti al cereale (casseruole con fiocchi di latte). Per l'obesità, cereali e prodotti a base di farina dovrebbero essere limitati. Burro ammesso (20 g al giorno) e oli vegetali (30 g), sono usati nei piatti.

Frutta e bacche possono essere consumate crude, così come in composte e gelatine. Preferisco frutti ricchi di potassio: albicocche secche, datteri, uvetta, prugne, mele.

È possibile utilizzare un tè debole con latte, sostituto del caffè (caffè, cicoria), succhi di verdura e bacche. Assunzione giornaliera raccomandata di brodo e crusca di frumento.

Tabella dei prodotti consentiti

Verdure e verdure

frutta

frutti di bosco

Frutta a guscio e frutta secca

Cereali e cereali

Prodotti da forno

pasticceria

Materie prime e condimenti

Prodotti lattiero-caseari

Formaggio e cagliata

Prodotti a base di carne

L'uccello

Pesce e frutti di mare

Oli e grassi

Bevande analcoliche

* i dati sono per 100 g di prodotto

Prodotti totalmente o parzialmente limitati

Pasta sfoglia, brodi di carne / pesce / funghi. Non puoi cucinare le zuppe dai legumi. Non è consentito mangiare grassi tipi di maiale, pollame, oli da cucina, rognoni e fegato, che contengono grandi quantità di colesterolo, salsicce, cibo in scatola e vari cibi affumicati.

Il pesce grasso, il pesce in scatola e il caviale di pesce (ricco di colesterolo), così come i pesci salati e affumicati a causa dell'alto contenuto di sale sono indesiderabili. Formaggio e crema grassa vietati, ricotta grassa e panna acida.

Ravanelli, ravanelli e funghi sono difficili da digerire con verdure e pianto intestinale, dovrebbero essere esclusi dalla dieta. Acetosa e spinaci sono indesiderabili a causa dell'alto contenuto di acido ossalico. Non puoi mangiare cioccolato, caramelle, gelati, prodotti con crema. Vietato forte tè e caffè, cacao. Sono escluse le salse ad alta estrazione e anche senape e rafano.

Piatti di fagioli, piselli, fagioli sono limitati, perché causano il gonfiore dell'intestino, i tuorli d'uovo a causa dell'alto contenuto di colesterolo. Per l'obesità, è molto raro mangiare uva, miele, uvetta, limitare pasta e cereali.

Tabella del prodotto non consentita

Verdure e verdure

frutta

frutti di bosco

funghi

Frutta a guscio e frutta secca

pasticceria

Gelato

torte

cioccolato

Materie prime e condimenti

Prodotti lattiero-caseari

Formaggio e cagliata

Prodotti a base di carne

carni

L'uccello

Pesce e frutti di mare

Oli e grassi

Bevande analcoliche

* i dati sono per 100 g di prodotto

Menu (modalità risparmio energia)

Nel menu nutrizionale dopo un ictus, è importante aumentare la percentuale di alimenti vegetali, fibre alimentari e grassi vegetali. Scegli pollo e pesce magro. Mantenere il colesterolo ad alta densità consumando quotidianamente acidi grassi omega-3: semi di lino, noci, sgombri, aringhe, tonno.

Ogni giorno devi mangiare fino a 500 g di frutta e verdura. Una grande quantità di fibre si trova nella crusca, quindi aggiungile a tutti i piatti, fiocchi d'avena interi, uva spina, lampone, prugne, datteri, fichi, uvetta e albicocche secche. Organizzato 4-5 pasti al giorno. Ricorda che devi cucinare cibo senza sale, puoi consumare 50 grammi di zucchero al giorno e 15 grammi di burro.

lunedi

  • casseruola di ricotta con panna acida;
  • macedonia con cereali germinati;
  • tè.
  • petto di pollo bollito;
  • insalata di cavolfiore e zucchine con olio di semi di girasole e crusca;
  • pane di grano;
  • succo di frutta
  • zuppa vegetariana con panna acida;
  • involtini di cavolo;
  • pane di crusca;
  • composta.
  • gnocchi di pesce;
  • purè di patate;
  • insalata di cavoli e carote con olio d'oliva e semi di lino;
  • succo di pomodoro
  • latte acido

martedì

  • porridge di riso al latte con albicocche secche;
  • frittata di vapore;
  • tè con latte;
  • pane con crusca.
  • carne bollita;
  • verdure al vapore con aggiunta di crusca;
  • succo di pomodoro
  • zuppa di zucca;
  • porridge di grano saraceno;
  • pollo bollito;
  • composta, frutta.
  • cotolette di tonno;
  • insalata di verdure con olio vegetale e semi di lino;
  • biscotti di farina d'avena;
  • succo di albicocca
  • kefir.

mercoledì

  • porridge di latte di grano saraceno;
  • uovo alla coque;
  • bevanda al caffè;
  • biscotti galetny.
  • casseruola di ricotta con zucca e prugne;
  • i frutti sono freschi
  • zuppa di pollo con verdure;
  • polpette di pesce al vapore;
  • stufato di verdure con aggiunta di crusca;
  • composta.
  • crocchette di pesce;
  • insalata di verdure con olio di lino;
  • biscotti insaturi;
  • decotto di rosa selvatica.
  • yogurt magro

Ricette dietetiche

Primi piatti

Zuppa di pollo con verdure

Filetto di pollo, carote, patate, cipolla, piselli verdi, fagiolini, broccoli, verdure.

Lessare il brodo con il filetto di pollo. Rimuovere il filetto finito dal brodo e tagliare a cubetti. Immergere le patate nel brodo. Carote, cipolle, fagiolini, broccoli tagliati a fette e passare. Aggiungere verdure fritte, filetti e piselli al brodo bollente. Far bollire. Cospargere con le erbe quando serve.

Zuppa di zucca

Brodo vegetale, zucca, patate, carote, farina 2 cucchiai. l., burro, verdura.

Squash, patate, carote, sbucciare e tritare arbitrariamente. Patate e carote intinte nel brodo caldo. In una padella, mescolare la farina con il burro fuso, diluire con il brodo caldo e tornare alla zuppa. 5 minuti prima della fine della cottura mettere la patissina, alla fine aggiungere il prezzemolo.

Secondi piatti

crocchette di pesce

Pesce macinato, cipolla, 2 cucchiai. l. riso, uovo, farina, olio vegetale, panna acida.

Cuocere il riso. Cipolla tritata o grattugiata. Nel ripieno aggiungere il riso, la cipolla, l'uovo e mescolare. Formare le palline, rotolarle nella farina, soffriggere leggermente, versare la panna acida e stufare sotto il coperchio per 20 minuti. Servire con insalata di verdure.

Gnocchi di pesce con purè di patate

Carne macinata (dal pesce persico o merluzzo), spezie per pesce, uova, burro.

Nel pesce macinato aggiungere le spezie per il pesce, il tuorlo e i bianchi montati separatamente, mescolare. Dalla massa, formare i qunel e farli bollire in una casseruola in una piccola quantità d'acqua. Mettere gli gnocchi su un piatto, versare il purè di patate con burro fuso. Può essere servito con salsa besciamella.

dessert

Casseruola di ricotta con zucca

Latte, semolino, uova, ricotta, zucca, burro, zucchero.

Cuoci il porridge di semolino con il latte. Sbucciare la zucca, stufare le fette in olio con una piccola quantità di acqua fino a cottura e impastare bene. Aggiungere la ricotta, la zucca, le uova e lo zucchero al porridge. Mettere la massa su una teglia, livellare la superficie, infornare e cuocere.

Pro e contro

  • La nutrizione è piena e include una varietà di prodotti.
  • È equilibrato e puoi eseguirlo costantemente.
  • Normalizza il metabolismo dei lipidi, contribuisce alla normalizzazione della pressione sanguigna.
  • Molti pazienti hanno difficoltà a tollerare la restrizione di sale e zucchero.

Feedback e risultati

La nutrizione medica durante un ictus non è una misura temporanea, ma dovrebbe essere parte di uno stile di vita. Solo il rifiuto di abitudini alimentari dannose, un'alimentazione sana contribuirà a ripristinare le funzioni perse e il benessere. Questo alimento salutare è equilibrato, non ha restrizioni significative nei prodotti, quindi è facile da fare nella vita di tutti i giorni e ti permette di seguirlo costantemente.

Alcuni dicono nelle loro risposte che all'inizio era difficile abituarsi alla restrizione di sale e dolci, ma col tempo hanno trovato un'alternativa sotto forma di erbe speziate e frutta secca. La restrizione di carboidrati e sale riduce il peso. Questo è ciò che i pazienti riferiscono nelle loro risposte sui risultati del trattamento.

  • "... c'era una condizione di pre-ictus - la mia testa faceva male, il mio discorso rallentava e la mia mano diventava un po 'insensibile. Fortunatamente, tutto è andato prima che arrivasse l'ambulanza. C'era la pressione alta, e durante l'esame in ospedale è stato trovato colesterolo alto. Va detto che nessuno dei due ha mai verificato niente altro, sebbene siano già passati 50 anni. Hanno prescritto una dieta oltre ai farmaci, ora osservo e bevo tutto. La dieta ha aiutato a normalizzare il colesterolo e la pressione (non consumo il sale). La nutrizione ha contribuito a perdere peso. Ma penso che sia sempre difficile mangiare così, quindi nei giorni festivi consento dolci e una torta. Ancora rottura;
  • "... Una dieta a basso contenuto di sale aiuta a mantenere la pressione. Ho provato molte pillole prima, ma non sono riuscito a stabilizzare la pressione. Il dottore ha sempre avuto paura di un ictus e ha detto che ero minacciato se non avessi perso peso e non mi fossi avvicinato alla pressione. Dovevo fare una dieta senza sale e dolci, limitare bruscamente i panini e altri dolci. Il mio risultato per 4 mesi ha perso 7 kg, è diventato facile spostarlo perché il liquido era sparito, la pressione è diventata normale, ma continuo a bere pillole ";
  • "... Il medico ha detto che una dieta dopo un ictus cerebrale è importante quanto i farmaci, perché consente di monitorare il peso, la pressione, il colesterolo e normalizza anche lo zucchero, che negli ultimi anni ho raggiunto il limite massimo. Infatti, dopo 2 mesi di nutrizione clinica, il peso è diminuito, anche la pressione è diminuita di 20 mm. Hg. Art., Zucchero tornato alla normalità. Tutto questo è buono, ma per me è difficile dare delle restrizioni dietetiche - sono già abituato a seguire una dieta sbagliata ".

Prezzo della dieta

Questo alimento terapeutico non è molto costoso, non richiede abilità in cucina. Approssimativamente il costo di un pasto settimanale è RUB.

Istruzione: si è laureato presso la Sverdlovsk Medical School (1968 - 1971) con una laurea in Assistente medico. Si è laureato presso il Donetsk Medical Institute (1975 - 1981) con una laurea in "Doctor Epidemiologist, Hygienist". Ha superato gli studi post-laurea presso l'Istituto centrale di ricerca epidemiologica di Mosca (1986 - 1989). Laurea - Candidato di scienze mediche (laurea conseguita nel 1989, difesa - Istituto centrale di ricerca di epidemiologia, Mosca). Sono stati completati molti corsi di formazione avanzata in epidemiologia e malattie infettive.

Esperienza: lavoro come capo del dipartimento di disinfezione e sterilizzazione 1981-1992. Lavora come capo del dipartimento delle infezioni particolarmente pericolose dal 1992 al 2010. Attività didattica nell'Istituto medico 2010 - 2013

Katerina: Anch'io sono stato inizialmente sintonizzato su Venere, ma il dottore mi ha consigliato Phlebofu.

Lilia Prostakova: Non pensavo, mi chiedevo, portato mio figlio a casa con i pidocchi. Lavato con sapone di catrame - non aiuta.

Julia: Io uso la droga solo come ultima risorsa se mi ammalo molto quando Afrin non è più.

Sergey: Dimmi, per favore, il mio amico ha comprato Maninil 5. Allo stesso tempo ha detto che aveva problemi con.

Tutti i materiali presentati sul sito sono a solo scopo informativo e informativo e non possono essere considerati un trattamento prescritto da un medico o una consulenza sufficiente.

L'amministrazione del sito e gli autori degli articoli non sono responsabili per eventuali perdite e conseguenze che potrebbero verificarsi durante l'utilizzo dei materiali del sito.

Nutrizione con un microstroke del cervello

Un microstroke nella maggior parte dei casi si sviluppa sullo sfondo di malattie accompagnate da disturbi metabolici. Una nutrizione correttamente organizzata per i disturbi circolatori acuti del cervello è un punto chiave, importante per una ripresa rapida. Il cibo sano aiuta il paziente a controllare la pressione sanguigna e il peso, riduce il rischio di crisi vascolari ricorrenti, aiuta a tornare rapidamente alla vita normale. I nutrizionisti dell'ospedale Yusupovskogo fanno un menu individuale per ciascun paziente, tenendo conto delle raccomandazioni del medico curante.

Gli chef professionisti sono attenti ai desideri di ogni paziente. Preparano piatti a base di prodotti naturali di alta qualità. Il medico determina il tipo di tabella di dieta, un set di piatti e la frequenza di assunzione di cibo. Il cibo dopo un microstroke per donne e uomini è lo stesso.

I pazienti durante il trattamento stazionario sono in comodi reparti con un alto livello di servizio. In ogni camera ci sono condizionatori che forniscono le condizioni termiche ottimali. I pazienti sono completamente forniti con prodotti per la cura personale. Il personale attento e reattivo risolve rapidamente qualsiasi problema.

I neurologi prescrivono farmaci che aiutano a ripristinare la circolazione del sangue nelle aree del cervello interessate. I pazienti ricevono i farmaci più efficaci che hanno effetti collaterali minimi. Grazie a metodi innovativi di riabilitazione e un approccio integrato al trattamento, le loro funzioni compromesse vengono rapidamente ripristinate.

Dieta dopo microstroke

Dopo una violenta violazione della circolazione cerebrale, i pazienti hanno bisogno di una dieta a tutti gli efetti, assicurando che una quantità equilibrata di proteine, grassi e carboidrati entri nel corpo. Un componente necessario di una dieta sana è un'adeguata quantità di vitamine e minerali nel cibo consumato. Dopo un microstroke, è importante osservare il regime dell'acqua.

Nella scelta dei prodotti da cui saranno preparati i pasti, i nutrizionisti consigliano di dare la preferenza a cereali integrali o prodotti da loro prodotti. Dopo un microstroke, mangia cibi arancioni e verde scuro, piatti di piselli e fagioli. Ogni giorno nel menu dovrebbero essere presenti frutta e bacche fresche, congelate o secche.

La dieta dovrebbe essere latticini a basso contenuto di grassi. Per fornire all'organismo proteine ​​animali, il pollame bianco, il vitello e il pesce magro sono i più adatti. Le principali fonti di grassi sono noci e pesce. I pazienti dopo una microtesta dovrebbero evitare di mangiare grassi, margarina, ridurre al minimo le porzioni di burro.

Una dieta dopo un ictus è volta a ridurre il rischio di recidiva. Nella scelta del cibo dovrebbe prestare attenzione ai seguenti criteri:

  • valore nutrizionale (calorie);
  • la presenza di grasso;
  • la presenza di grassi saturi e trans;
  • c'è del colesterolo;
  • il contenuto di sale e fibre di fibre.

Limitare l'assunzione di grassi trans ridurrà il colesterolo nel sangue, che è di grande importanza per il danno cerebrale. Una dieta ricca di grassi saturi aumenta i livelli di colesterolo, contribuisce allo sviluppo di malattie cardiovascolari, aterosclerosi dei vasi cerebrali. Molti di loro sono contenuti in Smaltse, formaggi a pasta dura, tuorli d'uovo, gelati, cocco e olio di palmisti. Limitare l'uso di questi prodotti è particolarmente importante per i pazienti dopo un micro-ictus affetto da diabete.

Cosa puoi mangiare dopo un micro-ictus

Per ridurre la quantità di grassi saturi nella dieta, si consiglia di sostituire il burro con margarina dietetica, formaggio grasso con formaggio magro. Quando si effettua una dieta dopo un microstroke, è possibile includere nella dieta non gelati ordinari, ma succo di frutta congelato o yogurt freddo magro. Invece di salse grasse e condimenti per insalate, si consiglia di utilizzare l'olio d'oliva. Dopo una violazione acuta della circolazione cerebrale, è necessario scegliere i prodotti sulla confezione di cui è scritto che contengono oli vegetali naturali e sono privi di grassi trans.

Nella dieta delle persone che hanno sofferto di un microstroke, i cibi fritti devono essere sostituiti cotti alla griglia o al forno, cotti a bagnomaria o cotti. Al fine di limitare il contenuto di colesterolo nei prodotti alimentari, si raccomanda di tagliare il grasso visibile dalla carne e la pelle del pollame. Una porzione di carne non deve contenere più di 150 grammi. I pazienti con un alto rischio di accidente cerebrovascolare acuto, affetti da ipertensione arteriosa, dovrebbero ridurre il contenuto di sale nella dieta. Contribuisce alla ritenzione di liquidi nel corpo, che porta ad un aumento della pressione sanguigna. Il sale da cucina può essere sostituito con erbe e spezie.

Cosa non mangiare dopo un microstroke

È necessario escludere completamente qualsiasi cottura, pane, dolci, panini, margarina, dolci e burro dalla dieta dei pazienti dopo un micro-ictus. Il menu non dovrebbe essere piatti di carni grasse e pesce, carni affumicate e sottaceti. Dopo una violenta violazione della circolazione cerebrale, i cibi fritti, il maiale e l'agnello sono controindicati nei pazienti.

I neurologi dell'ospedale Yusupov raccomandano che i pazienti dopo un micro-ictus smettano di assumere alcol in qualsiasi forma. L'unica eccezione che può essere fatta è per il vino rosso naturale. È necessario chiarire con il medico curante quanto può essere consumata questa bevanda.

I cuochi dell'ospedale Yusupov preparano i piatti con l'osservanza di tecnologie benigne: stufare, cuocere a vapore, nel forno. Durante la cottura, non aggiungere alcun olio e sale, rimuovere lo strato di grasso formato sulla superficie dei prodotti. Usano una varietà di ricette che permettono di diversificare il menu, per rendere i piatti gustosi e sani.

Cibo dopo un microstroke a casa

Dopo il trattamento nell'ospedale di Yusupov, i pazienti continuano la loro riabilitazione a casa. La sua parte integrante è la dieta. È sviluppato tenendo conto di tutti gli standard medici. I nutrizionisti dell'ospedale Yusupovskogo prendono in considerazione la presenza di comorbidità, le preferenze gastronomiche della persona.

A casa, puoi cucinare facilmente un sacco di piatti sani. Nella dieta del paziente dopo un micro-ictus, ci dovrebbe essere una quantità sufficiente di melanzane, cavoli, zucchine, carote e ravanelli. Il giorno in cui dovrebbe mangiare fino a 400 grammi di frutta e verdura. Non rinunciare all'uso delle banane. Sono ricchi di potassio, che ha un effetto positivo sullo stato delle navi.

Quando si mangia legumi, il corpo è saturo di acido folico, che riduce il rischio di recidiva di micro-ictus del 20%. È difficile sopravvalutare i benefici dei mirtilli nel periodo post-ictus. Gli antocianosidi, che sono contenuti nelle bacche, non consentono ai globuli rossi di aderire e proteggono i vasi dalla distruzione, il che può impedire una ripetuta violazione acuta della circolazione cerebrale.

Essere a casa dopo un micro-ictus non dovrebbe rifiutare i latticini senza grassi. Nella dieta dovrebbe essere ricotta, ryazhenka e kefir. I medici raccomandano a casa di bere succo, composta di frutta secca, brodo di rosa canina e tè debole.

Nella dieta dopo un microstroke deve contenere vitamine e minerali. La vitamina B6 è presente nei seguenti prodotti:

Il potassio è ricco di legumi e cereali integrali e l'acido α-pinolico si trova nei pesci marini. Un componente importante del menu dopo un micro colpo è frutta e verdura, semi e noci. Il valore energetico dei prodotti consumati al giorno non deve superare 2,5 mila kilocalorie.

Chiamando, puoi fissare un appuntamento con i medici dell'ospedale di Yusupov. Dopo l'esame e i risultati dei test, i neurologi, insieme a un nutrizionista, determineranno la dieta ottimale per il recupero da un microstroke. Esso, in combinazione con la terapia farmacologica e la riabilitazione fisica, sarà un mezzo affidabile per prevenire le malattie vascolari del cervello.

I nostri esperti

Prezzi di servizio *

* Le informazioni su questo sito sono solo a scopo informativo. Tutti i materiali e i prezzi pubblicati sul sito non sono un'offerta pubblica, determinata dalle disposizioni dell'art. 437 del codice civile. Per informazioni accurate, contattare lo staff della clinica o visitare la nostra clinica.

Molte grazie allo staff dell'ospedale Yusupov, in particolare Vladimir Vladimirovich Zakharov. Grande uomo!

Ho avuto un problema serio con il sistema nervoso. Quando ho invertire. Leggi la recensione

Grazie per il tuo messaggio!

I nostri amministratori ti contatteranno a breve.

Cibo dopo un microstroke

In questo articolo, consideriamo le raccomandazioni di una corretta alimentazione dopo un micro-ictus negli adulti.

Nozioni di base sulla nutrizione

L'osservanza di un'alimentazione corretta e razionale dopo la microtesta emersa svolge un ruolo enorme nel processo di riabilitazione. Si deve prestare attenzione al fatto che il risultato di un microstroke sia una violazione dei muscoli masticatori o deglutitori, perché in questo caso il paziente deve mangiare il cibo solo in forma liquida o sfregata, a seconda delle condizioni generali del paziente.

Il cibo dovrebbe essere ben lavorato termicamente e meccanicamente, soprattutto in forma bollita. La nutrizione dei pazienti senza complicazioni sufficientemente pronunciate dovrebbe essere finalizzata a rafforzare le forze immunoprotettive del corpo, limitando nella dieta quotidiana cibi acuti, grassi e salati.

In primo luogo, al fine di rafforzare il sistema immunitario, si raccomanda di consumare quotidianamente frutta e verdura contenente una grande quantità di vitamine necessarie per il corpo, in quantità sufficiente.

È necessario consumare prodotti regolarmente, non meno di una volta al giorno, con un contenuto calorico totale di 100 mila kcal. al giorno Si raccomanda di assumere cibo a intervalli regolari (in media), in modo da non esercitare stress sul funzionamento degli organi interni.

Inoltre, è necessario aumentare l'assunzione di liquidi a 1 - 1,5 litri. il giorno, per accelerare significativamente il processo di vyvideniya con il corpo di varie sostanze tossiche, intasando il lume dei vasi sanguigni del cervello.

Cosa puoi mangiare dopo un micro-ictus?

  • verdure fresche (kupusta, cipolle, carote, patate, prezzemolo, zucca, cetrioli, pomodori), che aumentano l'immunità del corpo, a causa del contenuto di un gran numero di elementi traccia utili e vimana;
  • i frutti (mandarini, arance, banane, lamponi, mirtilli, ribes, mele, kiwi) contengono un'enorme quantità di vitamine, magnesio e potassio, necessari per il normale sistema cerebrale e cardiovascolare;
  • carne magra;
  • zuppa (grano saraceno, riso, farina d'avena) o brodo vegetale;
  • cereali del latte;
  • i prodotti a base di latte fermentato (latte, panna acida, formaggio fresco) sono molto utili dopo un micro-ictus, perché contengono un'enorme quantità di varie vitamine necessarie per il normale sistema cardiovascolare;
  • pesce magro di mare;
  • in una piccola quantità si raccomanda di usare il miele ogni giorno, aiuta a migliorare il lavoro del cervello;
  • Si consiglia di bere regolarmente acqua a temperatura ambiente, succo, succo di frutta, succo di frutta.

Quali prodotti non sono raccomandati?

  • cibi fritti e piccanti (pepe, senape, ketchup);
  • cibi salati, effetto aggravante sui vasi sanguigni;
  • conservazione varia;
  • la pasta;
  • zucchero categoricamente controindicato e vari prodotti dolciari;
  • carne affumicata;
  • pomodori;
  • acqua gassata;
  • caffè e bevande contenenti caffeina, contribuendo ad un forte aumento della pressione sanguigna con lo sviluppo di ipertensione.

Ricorda: l'aderenza al regime corretto e la dieta dopo una micro-ictus accelera significativamente il processo generale di riabilitazione (recupero), oltre a prevenire il possibile sviluppo di complicazioni indesiderate (insufficienza cardiaca, angina).

In questo articolo, abbiamo discusso le basi della nutrizione dopo un micro-ictus.

Vedi anche:

Condividi sui social network

Commenti

Aggiungi un commento

categorie:

pubblicità

Buono a sapersi:

Unisciti a noi

Migliora il sito!

Ricorda, l'auto-trattamento è pericoloso per la salute! Consultare un medico

Dieta dell'ictus cerebrale: menu

La medicina moderna può curare la maggior parte delle malattie. Era obbediente al tifo e alla peste, al vaiolo e alla poliomielite, ma quando si parla di ictus, la stragrande maggioranza delle persone considera questa diagnosi un verdetto.

Le statistiche indicano che il tasso di mortalità dei pazienti che hanno sofferto di un incidente cerebrovascolare acuto primario non supera 11, ma le conseguenze di un'emorragia anche lieve possono essere molto diverse: dalla perdita di coscienza a breve termine fino alla paralisi completa o parziale.

Naturalmente, il primo soccorso fornito in tempo e la terapia farmacologica competente riducono il rischio di conseguenze negative irreversibili per l'organismo, ma il paziente deve seguire un corso di riabilitazione completo, che include anche una dieta post-insulinica.

Dieta dell'ictus cerebrale: menu

Caratteristiche del funzionamento del corpo dopo la patologia da ictus

Parenti e parenti che si prendono cura dei malati dovrebbero capire esattamente quali segni vitali del corpo sono influenzati positivamente dalla dieta riabilitativa:

  • normalizzazione della pressione sanguigna;
  • mantenimento dei normali livelli di zucchero nel sangue;
  • diminuzione del colesterolo;
  • accelerazione delle reazioni biochimiche del cervello;
  • restauro e accelerazione del metabolismo;
  • riduzione del peso (se necessario);
  • lavoro stabile del tratto gastrointestinale, che è particolarmente importante in violazione delle funzioni del sistema muscolo-scheletrico.

Cos'è un ictus

Il ripristino di queste funzioni aiuterà sicuramente la riabilitazione completa o parziale del corpo, ma la dieta post-ictus non diventerà temporanea, ma una misura permanente per superare le conseguenze e prevenire l'apoplessia.

Cinque regole di una dieta riabilitativa

  1. Il contenuto calorico totale della dieta giornaliera non deve superare i 2500 kK e, nel caso dell'obesità del paziente, non più di 1900-2000. I prodotti dovrebbero essere il più sani e nutrienti possibile: 200 grammi di pane bianco in termini di calorie sostituiranno completamente una porzione di salmone bollito da 100 grammi, ma la farina non porterà alcun beneficio al corpo del paziente.
  2. Potere frazionale Il numero di pasti al giorno dovrebbe essere di almeno cinque, e il volume di porzioni - non più di 150 grammi. Cerca di non servire piatti mono, in quanto ciò potrebbe rendere difficile la sedia del paziente e combinare i prodotti: mescolare il porridge con l'insalata di frutta e stufare il pesce con le verdure.
  3. Rifiuta il sale: trattiene l'acqua nel corpo, causando gonfiore e pressione alta. Nelle prime due o tre settimane dopo un ictus da apoplessia, il suo uso è completamente proibito, e quindi è possibile inserirlo nella dieta in porzioni molto piccole, non superiori a 2-3 grammi al giorno.

Molto importante: quando la pressione sale a 180-200 unità, il sale viene immediatamente escluso dalla dieta.

I prodotti più utili per le navi

Vitamine e oligoelementi necessari per il successo della riabilitazione del paziente

L'obiettivo principale della dieta è di mantenere, reintegrare e ripristinare le funzioni del corpo ferito a causa dell'apoplessia, pertanto, gli alimenti consumati dai pazienti dovrebbero aumentare il flusso sanguigno, ridurre la possibilità di coaguli di sangue e saturare il cervello e altri organi vitali con composti e sostanze nutritive utili.

Prodotti contenenti proteine

Proibito con prodotti dietetici post-ictus

Malati o persone che si prendono cura di lui devono essere consapevoli del fatto che anche la quantità minima di alimenti proibiti può far arretrare il risultato di un pesante lavoro di riabilitazione quotidiano, quindi sii estremamente attento con i seguenti piatti:

  • tutti i cibi fritti: bisogna dimenticare pancetta e uova, torte, maiale fritto, agnello, patate, ecc.;
  • preparati con l'uso di grassi animali: sono vietati burro, margarina, strutto, lardo, coda grassa e altri tipi di oli animali;
  • piatti pronti con alto contenuto di grassi: salsicce, crocchette di pasta sfoglia, casseruole, carne con sugo, carne di pollame grassa cotta, ecc.;
  • latticini con un tenore di materia grassa superiore al 2,5%: panna acida, ricotta, yogurt, ryazhenka e formaggi con un tenore di materia grassa superiore all'1-2%;
  • prodotti contenenti oli di colesterolo, di grassi trans, di palmisti o di cocco: gelati, cracker, biscotti, tuorli d'uovo, prodotti McDonald's, ecc.;
  • piatti dolci, speziati, salati o in salamoia: ketchup e torte, peperoncini piccanti e verdure salate, sottaceti per sottaceti invernali e marmellate non sono più per voi.

Gli alimenti che contengono colesterolo sono severamente vietati dopo un ictus.

È severamente vietato nella dieta riabilitativa:

  1. Qualsiasi tipo di bevanda alcolica: sono completamente vietati (!). C'è una certa leggenda che il vino rosso secco aiuta a recuperare dopo un ictus. Questo non è vero. Un bicchiere di buon vino al giorno aiuta a prevenire e prevenire l'insorgenza di apoplessia, perché ha un effetto benefico sulla composizione del sangue e sullo stato delle pareti dei vasi, ma dopo un ictus (soprattutto nei primi mesi), anche questa piccolezza può causare danni irreparabili all'organismo. Inoltre, se l'apoplessia è il risultato di un eccessivo consumo di alcol, allora sappi che un ritorno alle cattive abitudini può, entro un massimo di 2 anni, provocare un secondo colpo, il cui risultato potrebbe diventare letale.
  2. Fumo, abuso di miscele di fumo, narghilè - tabacco e altre miscele diluire le pareti dei vasi sanguigni, interferire con lo scambio di gas nel sangue, alterare lo scambio di vegeto nella corteccia cerebrale.
  3. Caffè macinato e istantaneo, tipi di tè scuri, energia e altre bevande, il cui uso può aumentare la pressione sanguigna e causare recidive.

L'uso di caffè macinato e istantaneo, un tipo di tè scuro, bevande energetiche porta ad una ricaduta dell'ictus

Menù dietetico post-ictus

Nel 1923, l'Istituto di Nutrizione fu fondato nell'Unione Sovietica. Uno degli iniziatori della sua fondazione è stato il terapeuta M. I. Pevzner, le cui raccomandazioni sulla nutrizione e la gastroenterologia clinica sono ancora fondamentali per lo sviluppo del menu post-ictus "Tabella dietetica n. 10".

L'obiettivo: ridurre e stabilizzare l'ipertensione, ripristinare e normalizzare il funzionamento del sistema cardiovascolare, prevenire la formazione di coaguli di sangue, diluire il sangue.

Fonti di carboidrati semplici e complessi

Valore energetico e composizione chimica della dieta quotidiana:

  • carboidrati complessi - 350-450 gr;
  • proteine ​​- fino a 100 grammi (60% - animali);
  • grassi sani - fino a 70 grammi (fino al 50% - vegetali);
  • sale - fino a 3 grammi (solo nel periodo post-acuto);
  • acqua pura - fino a 1200 mg.

Tecnologia di cottura: bollitura, lavorazione a vapore, tostatura, grigliatura.

Temperatura del cibo: qualsiasi (cibo consentito e caldo e freddo).

Caratteristiche: ricette senza sale; mancanza di grasso animale; cinque pasti al giorno in porzioni frazionarie (120-150 g).

Il cibo dopo un ictus dovrebbe essere cinque volte al giorno e in piccole porzioni.

Varianti della sostituzione di prodotti convenzionali dietetici:

  1. Burro, strutto e così via: oli vegetali.
  2. Formaggi grassi - su "Tofu", "Gaudetta", "Ricotta" con contenuto di grasso fino al 10%.
  3. Ryazhenka, latte cotto, panna - latte con contenuto di grasso fino all'1,5%.
  4. Cagliata o cagliata massa 9% di grasso - lo stesso, ma fino all'1%.
  5. Uova (pollo, quaglia) - solo albume d'uovo.
  6. Carne grassa - filetto, balyk, per pollo - carne senza pelle.
  7. Patate - asparagi, spinaci, cavoli.
  8. Biscotti, cracker, patatine - cracker di segale (ammorbidito con olio d'oliva).
  9. Gelato - succhi naturali congelati.
  10. Sughi pronti, maionese, ketchup - succo di limone.
  1. Zuppe - su leggeri brodi non di carne o sull'acqua, conditi con cereali o verdure triturate. Zuppe fredde di barbabietole, zuppe di purea, latticini, gelatina e okroshka. Servito con yogurt magro o panna acida, succo di limone, verdure tritate. Bisturi di carne e funghi vietati.

Le zuppe dovrebbero essere su brodi leggeri non di carne o sull'acqua

I latticini non dovrebbero essere grassi nella dieta dopo un ictus.

I prodotti a base di cioccolato e biscotti sono proibiti con una dieta a base di ictus.

Esempi del menu del giorno in diversi periodi di riabilitazione post-ictus

2. Tortino di pollo con lombata di pollo.

3. Slaw con olio d'oliva.

4. Succo naturale

2. Riso integrale cotto.

3. Carote tagliuzzate fresche

2. Filetto di salmone su un cuscino vegetale.

4. Gelatina di ciliegie

2. Porridge di grano saraceno-Zadritsy.

3. Insalata di cetrioli e

Tè nero debole

2. Prosciutto cotto al forno su cuscino vegetale.

3. Barbabietole bollite.

4. Arancione fresco

3. Insalata greca con tofu

* - La cena dovrebbe terminare 3 ore prima di andare a dormire.

Il menu che offriamo è un'opportunità per analizzare, integrare e migliorare i piatti elencati nella tabella, ma una regola dovrebbe rimanere invariata: i prodotti dovrebbero essere freschi, diversi, il più possibile utili e... economici. Sostituisci il costoso filetto di salmone con un pollock economico, infornalo su un cuscino di broccoli e versalo con il succo di limone: il corpo del paziente riceverà gli acidi, le vitamine e il fosforo utili necessari e risparmierai il budget familiare da spese esorbitanti.

Video - Nutrizione dopo un ictus

Il primo passo... La prima parola... Sì, a volte le persone che hanno avuto un ictus imparano a vivere di nuovo, ei loro parenti hanno difficoltà. Ma la pazienza, il lavoro, la cura, l'amore e l'aderenza ad una dieta riabilitativa sono il modo in cui sicuramente condurranno il paziente alla guarigione e alla vita felice a tutti gli effetti.

Ti piace questo articolo? Salva per non perdere!

Per Saperne Di Più I Vasi