Malattie cardiovascolari

La malattia coronarica (CHD), così come il cancro, non è solo un problema medico, ma anche un problema sociale. Gli studi di massa del 20 ° secolo hanno rivelato fattori di rischio per CHD. Questi includono ereditarietà, età, sovrappeso, ipodynamia, ipertensione, diabete e sesso maschile. Tra tutti i fattori di rischio sono eliminabili, come il fumo, e inevitabili.

La prevenzione della malattia coronarica è primaria e secondaria. La prevenzione primaria della malattia coronarica è la prevenzione dell'insorgenza e lo sviluppo di fattori di rischio per la malattia in persone senza manifestazioni cliniche. La prevenzione secondaria ha lo scopo di eliminare i fattori di rischio che, a determinate condizioni, possono portare a una riacutizzazione o alla recidiva di un IHD esistente.

Fattori di rischio per CHD

Tutti i fattori di rischio per la malattia coronarica possono essere suddivisi in monouso (modificabile) e fatale (non modificabile).

I fattori di rischio non rimovibili includono:

  • Età (uomini sopra i 45 anni, donne oltre i 55 anni);
  • Genere (maschio);
  • Predisposizione ereditaria

Altri fattori di rischio possono essere minimizzati. Includono:

  • il fumo;
  • Interruzione del metabolismo lipidico (ipercolesterolemia);
  • Ipodinia e stress;
  • Nutrizione in eccesso;
  • Diabete mellito;
  • Ipertensione.

Se una persona ha almeno un fattore di rischio, la probabilità di sviluppare CHD aumenta di 2-3 volte. Con una combinazione di diversi fattori, il rischio di morte per malattia coronarica aumenta fino a 15 volte. Pertanto, la prevenzione della malattia coronarica è così importante.

Prevenzione primaria della malattia coronarica

La prevenzione primaria della malattia coronarica viene effettuata tra le persone senza manifestazioni cliniche della malattia, cioè praticamente in buona salute. Le principali direzioni di prevenzione primaria della malattia coronarica includono:

  • organizzazione razionale della nutrizione
  • abbassando il colesterolo e glicemia,
  • controllo del peso,
  • normalizzazione della pressione sanguigna,
  • combattere il fumo e l'inattività fisica
  • l'organizzazione della corretta routine quotidiana e l'alternanza di lavoro e riposo.

Cioè, la prevenzione mira a eliminare i fattori di rischio modificabili e non è solo un problema personale, ma anche nazionale.

La base della corretta alimentazione è il principio di conformità con le calorie consumate consumate. La dieta approssimativa di un uomo di trenta anni di lavoro mentale non dovrebbe contenere più di 3000 kcal, mentre la proteina dovrebbe essere del 10-15%, i carboidrati (per lo più complessi) - non meno del 55-60%. Con l'età, è necessario ridurre il numero di calorie di circa 100-150 kcal ogni 10 anni.

Cibo sano come prevenzione della cardiopatia coronarica

Gli scienziati hanno a lungo dimostrato che l'abbassamento del colesterolo nel sangue può portare non solo a prevenire lo sviluppo di aterosclerosi e cardiopatia ischemica, ma anche a una certa regressione delle placche già formate nei vasi. Nella fase iniziale, è necessario combattere con ipercolesterolemia attraverso la dieta, in assenza di effetti è possibile l'uso di farmaci (statine). Questo è particolarmente importante per le persone con fattori di rischio inevitabili per la malattia coronarica. Lo stesso vale per mantenere i livelli di glucosio nel sangue a un livello normale.

Medici e nutrizionisti usano un indicatore chiamato indice di massa corporea (BMI) per controllare il peso corporeo. Questa cifra si ottiene dividendo il peso di una persona in chilogrammi per il quadrato di altezza in metri. Ad esempio, con un'altezza di 170 cm e un peso di 70 kg, l'indice di massa corporea sarà 24. I valori normali di BMI sono compresi tra 18,5 e 25.

L'ipertensione arteriosa è un fattore di rischio indipendente per lo sviluppo della malattia coronarica, quindi, ai primi segni di un aumento della pressione di oltre 140/90 mm Hg. È necessario consultare un cardiologo per la selezione della terapia.

Fumare non è solo una cattiva abitudine. È stato stabilito che fumare 1 sigaretta al giorno aumenta il rischio di morte per malattia coronarica di 2 volte. Pertanto, così tanti programmi di politica sociale mirano a combattere il fumo.

Non è così facile per un giovane uomo sano rinunciare, ad esempio, a fumare o mangiare cibi grassi. Lungi non tutti pensano al futuro, ma l'IHD, che può svilupparsi in 20-30 anni, non è il miglior fattore motivante. Al fine di rendere più facile per il medico fornire informazioni sulla prevenzione primaria della malattia coronarica al pubblico, sono state sviluppate tabelle speciali sul rischio assoluto di sviluppare malattia coronarica. Questi nomogrammi ci permettono di determinare il rischio di sviluppare insufficienza coronarica ora e entro i 60 anni. Se i parametri (età, sesso, fumo, pressione sistolica, concentrazione di colesterolo nel sangue) di sviluppare cardiopatia coronarica raggiungono il 20%, è necessario intervenire immediatamente e correggere i fattori di rischio.

Prevenzione secondaria di CHD

Le principali aree di prevenzione secondaria sono:

  1. Gestire i fattori di rischio che non sono necessariamente gli stessi che devono essere considerati nella prevenzione primaria.
  2. Prevenzione della droga degli spasmi vascolari coronarici.
  3. Trattamento e prevenzione delle aritmie.
  4. Riabilitazione dei pazienti con l'aiuto di allenamento fisico e farmaci.
  5. Assistenza chirurgica per i pazienti, se necessario.

Tutte queste misure sono volte a prevenire esacerbazioni ricorrenti di IHD, aumentando la durata e la qualità della vita, aumentando la capacità di lavoro e prevenendo la morte improvvisa dei pazienti.

Un ruolo importante è svolto dal paziente stesso, che deve essere un alleato attivo del medico nella lotta per preservare la sua salute. Per fare questo, il paziente richiede il rispetto rigoroso di tutte le raccomandazioni mediche, la partecipazione attiva ai piani di riabilitazione, informazioni tempestive del medico sui cambiamenti nel suo benessere.

La prevenzione dovrebbe iniziare durante l'infanzia.

Sebbene i primi sintomi di malattia coronarica (CHD) compaiano di solito nelle persone, di mezza età e più anziane, l'aterosclerosi inizia a svilupparsi fin dall'infanzia. Inoltre, la maggior parte delle abitudini, incluse quelle dannose, che portano all'emergere di fattori di rischio per CHD, sono già state stabilite nell'infanzia e nell'adolescenza. Secondo l'OMS, i bambini in molti paesi del mondo cercano di fumare per la prima volta all'età di 6-11 anni. Fumare diventa un'abitudine molto rapidamente: all'età di 15 anni già il 40% dei ragazzi e delle ragazze fuma, e all'età di 19 anni è del 50%. Studi selettivi hanno dimostrato che all'età di 13 anni almeno tre sigarette alla settimana sono fumate dal 7% dei ragazzi, all'età di 14 anni - 30% all'età di 15 anni. - 36% e all'età di 16 anni - 41.2%, cioè queste cifre sono praticamente le stesse di quelle fornite dall'OMS. Inoltre, negli ultimi anni c'è stata una tendenza nel mondo ad aumentare il numero di ragazze che fumano.

Anche le abitudini alimentari che contribuiscono all'obesità e al metabolismo dei grassi compromessi vengono stabilite durante l'infanzia. Inoltre, si è riscontrato che il livello elevato di colesterolo nel sangue, rilevato nei bambini, è abbastanza persistentemente conservato in loro in futuro.

L'aumento della pressione arteriosa si verifica anche nell'adolescenza. Naturalmente, non tutti i bambini con ipertensione finiranno per diventare pazienti ipertesi resistenti, ma il loro rischio è senza dubbio superiore a quello dei bambini con pressione sanguigna normale. Secondo studi epidemiologici, in diversi paesi un aumento della pressione arteriosa è rilevato nel 6-8% degli adolescenti. Inoltre, secondo le osservazioni, nel 42% dei bambini che avevano aumentato la pressione sanguigna all'età di 13 anni, rimase elevato all'età di 18 anni, vale a dire. questi sono veri candidati per la malattia ipertensiva.

Attualmente, vari paesi in tutto il mondo, inclusa la Russia, stanno conducendo programmi volti a combattere i fattori di rischio per le malattie cardiovascolari, a partire dall'infanzia. I risultati preliminari mostrano che imparando le basi di uno stile di vita sano e promuovendo il rifiuto delle cattive abitudini, la prevalenza dei fattori di rischio per le malattie cardiovascolari può essere ridotta. La promozione di uno stile di vita sano dovrebbe essere svolta in famiglia, a scuola e dagli stessi adolescenti. Un ruolo importante è giocato dall'esempio dei genitori: i bambini fumano più spesso nei genitori, i genitori che hanno uno stile di vita sedentario, i bambini sono anche fisicamente inattivi. Anche le abitudini alimentari dipendono in gran parte dai genitori. Gli adolescenti, specialmente quelli con autorità tra pari, possono promuovere con successo uno stile di vita sano. E spesso l'esempio di un amico e il desiderio di essere come lui hanno un'influenza più forte sul comportamento di un adolescente rispetto alle raccomandazioni dei genitori.

Allo stesso tempo, i bambini possono influenzare positivamente le abitudini dei genitori, essendo promotori di uno stile di vita sano. Gli stessi adolescenti possono influenzare attivamente le cattive abitudini dei loro amici, aiutandoli a sbarazzarsi di loro. Questo è uno dei metodi più efficaci di esposizione.

Pertanto, il cuore della prevenzione primaria delle malattie cardiovascolari è la lotta contro i fattori di rischio di queste malattie. È meglio, ovviamente, evitare le abitudini che formano questi fattori di rischio, ma allo stesso tempo non è mai troppo tardi per cercare di abbandonarli.

Se analizziamo l'essenza dello stile di vita sano consigliato, non c'è nulla in esso che sia molto difficile da vivere senza. Affinché il tuo cuore sia sano, devi mangiare razionalmente (una dieta con un contenuto calorico moderato, sale, grassi, colesterolo), monitorare il peso corporeo, fare esercizio regolarmente, smettere di fumare e abusare di alcool, monitorare regolarmente la pressione sanguigna. Come puoi vedere, nulla di fondamentalmente nuovo e impossibile. Seguire queste semplici linee guida ti aiuterà a evitare molte malattie senza alcuna restrizione di uno stile di vita attivo e piacevole.

Misure di prevenzione IHD

La coronaropatia è un problema serio. È una delle cause più comuni di morte improvvisa. Tutti dovrebbero conoscere i sintomi di questa malattia, perché nessuno è immune da questa malattia. La prevenzione della malattia coronarica aiuterà ad evitare lo sviluppo di questa malattia.

Cardiopatia ischemica

L'ischemia inizia il suo sviluppo con insufficiente saturazione del cuore con l'ossigeno. È accompagnato da mancanza di respiro e dolore. Vale la pena notare che questa è la malattia cardiaca più comune, che nella sua forma grave può essere fatale. Pertanto, la prevenzione della malattia deve essere iniziata il prima possibile, senza attendere i suoi primi sintomi.

La causa della malattia può essere la pressione alta, colesterolo alto. L'alcol e il fumo sono i nemici di un cuore sano. Lo stress frequente e l'esposizione alla depressione possono anche portare all'ischemia.

Le ragioni per lo sviluppo della malattia coronarica ci sono molte, al fine di prevenire lo sviluppo della malattia, è importante sapere che cosa potrebbe scatenare l'inizio della malattia.

Fattori di rischio

I fattori di rischio sono cause predisponenti che aumentano la probabilità di una malattia o il suo peggioramento. I fattori di rischio per la malattia coronarica sono divisi in due gruppi. Uno di questi include le cause inevitabili, che non possono essere eliminate. I fattori irrecuperabili della malattia coronarica includono:

  • età, malattie cardiache più suscettibili oltre i 40 anni;
  • genere, il gruppo di rischio comprende principalmente uomini;
  • eredità, la malattia nella maggior parte dei casi è ereditata.

Il secondo gruppo comprende fattori che possono essere regolati:

  • il fumo;
  • eccesso di colesterolo nel sangue;
  • assunzione eccessiva di alcol;
  • l'obesità;
  • stile di vita sedentario;
  • aumento della pressione.

Per ridurre il rischio di sviluppare la malattia, è necessario ridurre o eliminare completamente i fattori che costituiscono il secondo gruppo. Ciò ridurrà significativamente la possibilità di ischemia.

Tipi di prevenzione della CHD

La prevenzione della malattia coronarica è espressa in due modi: prevenzione primaria e secondaria della malattia coronarica. Nel primo caso, le misure preventive mirano ad eliminare la possibilità di comparsa di una malattia come l'IHD.

Nel secondo caso, le misure preventive sono volte ad evitare l'esacerbazione di una malattia già formata.

Ciò significa che la prevenzione primaria della malattia coronarica viene effettuata da persone che non hanno cardiopatia coronarica e la profilassi secondaria riguarda coloro che già soffrono di malattia coronarica.

Prevenzione primaria

La prevenzione primaria della malattia coronarica viene effettuata tra le persone sane. L'obiettivo principale di questa procedura: la prevenzione della malattia, riducendo i fattori di rischio per il suo sviluppo.

Nella cardiopatia ischemica, la prevenzione deve iniziare con l'organizzazione di una corretta alimentazione. Elevati livelli di colesterolo nel sangue causano molte malattie cardiovascolari. Per controllare il colesterolo nel sangue usando una dieta speciale.

In alcuni casi, è possibile regolare il colesterolo con l'uso di droghe - statine. È inoltre necessario assicurarsi che il sangue non superi il contenuto di glucosio.

Una dieta speciale è uno dei punti importanti di prevenzione dell'ischemia e merita particolare attenzione.

Il principio su cui costruire una dieta preventiva per CHD è ridurre la quantità di grasso, zucchero, sale nella dieta. Per fare ciò, prendere in considerazione i seguenti consigli:

  • limitare o rimuovere completamente i grassi animali dal menu del giorno;
  • mangiare il meno possibile il cibo fritto, ed è meglio abbandonarlo completamente;
  • limitare l'assunzione di sale;
  • non mangiare un sacco di uova, basta mangiare non più di due pezzi a settimana;
  • non abusare della pasticceria;
  • i cereali sono utili, specialmente quelli che hanno subito una lavorazione minima;
  • aumentare l'assunzione di frutta e verdura;
  • la carne è sostituita da pesce di mare, pesce di mare e olio di pesce non sono meno utili.

Con una tale dieta, le navi saranno protette in modo affidabile, e questo è un buon prerequisito per la salute del cuore.

È importante non abusare di cibi eccessivamente ipercalorici per prevenire l'eccesso di peso. La quantità di calorie consumate deve corrispondere alla spesa.

È necessario organizzare la modalità del giorno. Dovrebbe essere riservato tempo per le procedure fisiche quotidiane. È importante non sovraccaricare, una persona ha bisogno di un buon riposo e sonno. Lo stress e il sovraccarico emotivo peggiorano le condizioni generali di una persona e portano a disturbi cardiaci.

Inoltre, le misure preventive dovrebbero includere le seguenti azioni:

  • se la pressione è aumentata, deve essere normalizzata, per fare questo è necessario consultare un medico;
  • nei fumatori, le malattie cardiache sono molto più comuni, quindi è importante combattere il fumo;
  • consumo eccessivo di alcol, l'uso di caffè forte in grandi quantità aumenta il rischio di sviluppare la malattia, queste bevande devono essere eliminate;
  • al raggiungimento dei 40 anni, è necessario effettuare una visita preventiva a un cardiologo almeno una volta all'anno.

Con un approccio responsabile alle imprese e l'implementazione di tutte le raccomandazioni per la prevenzione della cardiopatia coronarica, il rischio di sviluppare la malattia può essere ridotto più volte.

Prevenzione secondaria

La profilassi secondaria si applica alle persone con diagnosi di malattia coronarica. In questo caso, dovrebbero essere prese tutte le misure possibili per prevenire l'esacerbazione della malattia.

I pazienti con una diagnosi di ischemia devono mantenere uno stile di vita corretto al fine di prevenire il deterioramento della loro salute.

Misure di prevenzione secondaria:

  • conformità con tutti gli elementi che fanno parte della prevenzione primaria;
  • prevenzione di spasmi vascolari coronari con farmaci;
  • prendere misure per prevenire l'insufficienza cardiaca;
  • trattamento finalizzato alla prevenzione e all'eliminazione di diversi tipi di aritmie;
  • misure chirurgiche a cui è necessario ricorrere in casi estremi.

Le misure preventive per l'ischemia dovrebbero includere l'assunzione di farmaci che soddisfino la richiesta di ossigeno miocardico. Questi farmaci includono:

  • acido acetilsalicilico;
  • statine;
  • beta-bloccanti;
  • ACE inibitori.

Chiunque soffra di ischemia dovrebbe avere nitroglicerina nel torace. È usato sia nel trattamento che nella prevenzione dell'ischemia.

L'azione del farmaco mira a migliorare il lavoro contrattile del muscolo cardiaco e a ridurre la sua richiesta di ossigeno.

Queste procedure hanno lo scopo di eliminare le esacerbazioni della malattia, migliorare la qualità della vita in presenza di una diagnosi di malattia coronarica, oltre a prevenire la morte improvvisa da un attacco di malattia coronarica.
È importante che il paziente prenda la sua salute seriamente e responsabilmente, seguendo tutte le raccomandazioni del medico.

La profilassi secondaria viene effettuata sotto la supervisione di un medico che controllerà le condizioni del paziente.

Quando è necessario iniziare a prendere misure preventive

Alcune procedure preventive possono iniziare a funzionare fin dall'infanzia. È importante assicurarsi che l'adolescente non inizi a fumare in tenera età. Fumare di per sé e ancor più in giovane età è un fattore di rischio per lo sviluppo di CHD.

Le regole del mangiare sano dovrebbero iniziare a vaccinare il bambino fin dalla tenera età. Ciò farà risparmiare non solo dall'IHD, ma anche da molte altre malattie.

Dall'adolescenza, la pressione arteriosa deve essere monitorata.

Pertanto, il lavoro di prevenzione primaria dovrebbe iniziare il più presto possibile, insegnando al bambino uno stile di vita sano.Le persone che hanno superato la soglia dei 40 anni dovrebbero aumentare la prevenzione dell'ischemia, perché a questa età il rischio di sviluppare la malattia è molto alto.

Fattori di rischio e prevenzione

I fattori di rischio sono fattori predisponenti che aumentano la probabilità che una malattia peggiori o peggiori.

In Europa e negli Stati Uniti esistono scale appositamente sviluppate per la valutazione del rischio cardiovascolare, la principale delle quali è la scala Framingham e la scala SCORE. Permettono di prevedere il rischio di un attacco di cuore o di altri danni cardiaci nei prossimi 10 anni con un'accuratezza di pochi punti percentuali. In una certa misura, queste scale sono applicabili ad altri paesi, ma solo dopo un'attenta calibrazione e modifica. Per la Russia, questa scala non è stata sviluppata.

I fattori di rischio per la malattia coronarica sono fondamentalmente suddivisi in monouso e fatali.

Fattori di rischio irrecuperabili:

  • Età - più di 40 anni
  • Sesso - uomini e donne dopo la menopausa hanno il maggior rischio.
  • Eredità - la presenza di parenti morti di malattie cardiache, nonché mutazioni genetiche rilevate dai moderni metodi di screening.

Fattori di rischio monouso:

  • fumo
  • Ipertensione arteriosa
  • Elevato colesterolo nel sangue
  • Diabete o glicemia alta
  • malnutrizione
  • Sovrappeso e obesità
  • Bassa attività fisica
  • Abuso di alcol

Il compito principale di prevenire lo sviluppo di una malattia coronarica è eliminare o ridurre al minimo l'entità di quei fattori di rischio per i quali ciò è possibile. Per fare ciò, anche prima che compaiano i primi sintomi, è necessario aderire alle raccomandazioni sulla modifica dello stile di vita.

Prevenzione della malattia coronarica

Modifica dello stile di vita

  • Smettere di fumare Completa cessazione del fumo, incluso passivo. Il rischio complessivo di mortalità tra coloro che smettono di fumare si riduce della metà entro due anni. Dopo 5 - 15 anni, è allineato al rischio di coloro che non hanno mai fumato. Se tu stesso non riesci a far fronte a questo compito, contatta uno specialista per consigli e assistenza.
  • Attività fisica Tutti i pazienti con malattia coronarica sono raccomandati attività fisica giornaliera ad un ritmo moderato, come camminare - almeno 30 minuti al giorno, compiti a casa come la pulizia, il lavoro in giardino, a piedi da casa al lavoro. Se possibile, si raccomanda un allenamento di resistenza 2 volte a settimana. I pazienti con un alto livello di rischio (ad esempio, dopo un attacco di cuore o con insufficienza cardiaca) devono sviluppare un programma individuale di riabilitazione fisica. È necessario aderire a tutta la vita, cambiando periodicamente sulla raccomandazione di uno specialista.

Dieta per IHD

Dieta. L'obiettivo è l'ottimizzazione della potenza. È necessario ridurre la quantità di grassi animali solidi, colesterolo, zuccheri semplici. Ridurre l'assunzione di sodio (sale da cucina). Ridurre l'apporto calorico complessivo, soprattutto in sovrappeso. Per raggiungere questi obiettivi, è necessario rispettare le seguenti regole:

  1. Per escludere o limitare il consumo di grassi animali: grassi, burro, carne grassa.
  2. Limitare (e meglio eliminare completamente) i cibi fritti.
  3. Limita il numero di uova a 2 pezzi a settimana o meno.
  4. Ridurre l'uso di sale da cucina a 5 g al giorno (sale in una piastra) e nei pazienti con ipertensione a 3 grammi o meno al giorno.
  5. Limitare il più possibile pasticceria, torte, torte, ecc.
  6. Aumentare il consumo di cereali, se possibile ridotto al minimo.
  7. Aumentare la quantità di verdure fresche e frutta.
  8. C'è pesce di mare almeno tre volte a settimana invece di carne.
  9. Includere nella dieta di acidi grassi omega-3 (pesce dell'oceano, olio di pesce).

Questa dieta ha un alto effetto protettivo per i vasi sanguigni e impedisce l'ulteriore sviluppo di aterosclerosi.

Riduzione del peso Gli obiettivi del programma di perdita di peso per CHD sono di raggiungere un indice di massa corporea compreso tra 18,5 e 24,9 kg / m2 e una circonferenza dello stomaco inferiore a 100 cm negli uomini e inferiore a 90 cm nelle donne. Per raggiungere questi indicatori, si raccomanda di aumentare l'attività fisica, ridurre il contenuto calorico del cibo e, se necessario, sviluppare un programma individuale di perdita di peso e attenersi ad esso. Nella prima fase, è necessario ridurre il peso di almeno il 10% di quello iniziale e tenerlo.

Per l'obesità grave, è necessario contattare un nutrizionista specialista e endocrinologo.

Assunzione di alcol ridotto. In conformità con le ultime raccomandazioni dell'OMS, la quantità di alcol consumata non deve superare una bottiglia di vino secco durante la settimana.

Monitoraggio degli indicatori chiave

Pressione sanguigna Se rientra nell'intervallo normale, dovrebbe essere controllato due volte all'anno. Se la pressione sanguigna è elevata, le misure dovrebbero essere prese su consiglio di un medico. Spesso è necessario un trattamento a lungo termine che riduca la pressione. Il livello target di pressione è inferiore a 140/90 mm Hg nelle persone senza comorbilità e inferiore a 130/90 nelle persone con diabete mellito o malattia renale.

Livello di colesterolo Un esame annuale dovrebbe includere un esame del sangue per il colesterolo. Se è elevato, è necessario iniziare il trattamento su consiglio di un medico.

Zucchero nel sangue È particolarmente necessario controllare il livello di zucchero nel sangue in presenza di diabete o una tendenza ad esso, in tali casi è necessario monitorare costantemente l'endocrinologo.

Prevenzione della cardiopatia ischemica

Secondo l'OMS, le malattie cardiovascolari sono la causa più comune di mortalità nella popolazione mondiale. Allo stesso tempo, la cardiopatia ischemica (CHD) è fatale nel 30-50% dei casi. La prevenzione della cardiopatia coronarica è necessaria per tutti, poiché la malattia si sviluppa in forma latente.

Sintomi e forme di malattia coronarica

Nella cardiopatia ischemica sotto l'influenza di alcuni fattori, il muscolo cardiaco smette di ricevere sufficiente afflusso di sangue. Si verifica un danno miocardico, in cui la quantità di ossigeno e di sostanze nutritive in ingresso diminuisce. Di solito la causa della malattia coronarica è il danno alle arterie coronarie che portano il sangue al cuore. Pertanto, le navi cessano di funzionare normalmente se vengono spasimate, ostruite da un coagulo di sangue (con aumento della viscosità del sangue) o se le placche aterosclerotiche (colesteriche) iniziano a formarsi sulle pareti delle arterie.

Forme cliniche della malattia coronarica:

  • Angina pectoris È caratterizzato da episodici soffocamenti e bruciori di dolore dietro lo sterno, che possono rispondere nell'articolazione della spalla o nella regione del peritoneo. Si verifica quando il miocardio è esaurito a causa della carenza di ossigeno.
  • Infarto miocardico Si verifica quando l'arteria cardiaca è bloccata: poiché il sangue smette di alimentare il muscolo cardiaco, inizia la morte parziale dei suoi tessuti (necrosi).
  • Cardio. Si sviluppa dopo infarto miocardico - le cellule morte del miocardio vengono sostituite dal tessuto connettivo.
  • Variante aritmica della malattia ischemica. La carenza di ossigeno nel muscolo cardiaco porta a disturbi della conduzione e, di conseguenza, a cambiamenti patologici nel ritmo cardiaco.
  • Insufficienza cardiaca. I sintomi di carenza di ossigeno si estendono a tutti i tessuti del corpo, la circolazione periferica è disturbata.
  • Arresto coronarico improvviso Se non fornisci assistenza tempestiva alla vittima, sarà fatale.

Nelle prime fasi della malattia, una persona potrebbe non essere consapevole dei problemi di salute che sono sorti: il corpo sta cercando di ridistribuire il carico su altri sistemi e per qualche tempo i sintomi della malattia non compaiono.

I primi segni di danno miocardico:

  • mancanza di respiro;
  • sensazione di rottura del cuore;
  • aumento (molto raramente - diminuzione) della pressione sanguigna.

Nei periodi successivi, i sintomi di cui sopra si uniscono con dolore allo sterno o irradiazione al collo, articolazione della spalla.

Prevenzione primaria della malattia coronarica

Le misure per prevenire una malattia precedentemente malsana sono chiamate prevenzione primaria della malattia coronarica. Per implementarlo, presta attenzione allo stile di vita ed elimina le fonti di cambiamenti negativi.

Fattori che aumentano il rischio di malattia coronarica

  • Predisposizione genetica. Ricorda se hai parenti che soffrono o muoiono di malattie cardiovascolari.
  • Età. Al raggiungimento di 40-50 anni ogni sei mesi, eseguire i test e superare l'esame (parametri biochimici, ecografia del cuore, cardiogramma, ecc.).
  • Paul. A causa dell'influenza degli estrogeni, le donne sono meno suscettibili all'aterosclerosi. Dopo la menopausa, quando si verifica un aggiustamento ormonale, aumenta il rischio di IHD nelle donne.
  • Malattie concomitanti Ad esempio, le persone che soffrono di obesità, aterosclerosi, ipertensione arteriosa o diabete possono avere problemi con il sistema cardiovascolare. Pertanto, è imperativo correggere la presenza di condizioni patologiche.
  • Cattive abitudini Il fumo, il consumo di bevande alcoliche, la tendenza a mangiare troppo influenzano l'aspetto, la salute e scuotono il lavoro degli organi interni.
  • Insufficienza di attività fisica o esercizio eccessivo. Sia l'inattività fisica che le attività sportive malsane portano il corpo. Preferisci carichi cardio moderati - pedalando, camminando a passi veloci, pallavolo. Impegnarsi tre volte a settimana per 30-40 minuti.
  • Iper-responsabilità e stress costante. Contatta uno psicoterapeuta o conosci i moderni metodi di rilassamento per migliorare l'adattamento agli effetti stressanti (meditazione, automassaggio, tenere un diario personale).

Trattamento e prevenzione secondaria della malattia coronarica

Se a un cardiologo sono stati diagnosticati problemi con l'alimentazione del muscolo cardiaco o se il paziente ha avuto una delle forme cliniche della malattia, viene prescritta una prevenzione secondaria della cardiopatia coronarica. Farmaci, fisioterapia, metodi tradizionali, in casi difficili - intervento chirurgico (angioplastica coronarica, chirurgia di bypass delle arterie coronarie) vengono in soccorso.

Farmaci per la prevenzione e il trattamento della malattia coronarica

Con l'aiuto di sostanze medicinali è necessario provocare un rallentamento o, se possibile, eliminare il processo di trombosi e il posticipo delle placche aterosclerotiche. Dovresti anche ripristinare i processi metabolici nel miocardio. Inoltre, è necessario prescrivere farmaci per la normalizzazione della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna. A questo scopo, vengono utilizzati i seguenti gruppi di farmaci:

Prevenzione della malattia coronarica

La prevenzione della cardiopatia coronarica è divisa in due fasi: questo è il metodo primario e secondario delle misure preventive.

La fase primaria della prevenzione della malattia coronarica è nelle attività che avvengono prima della formazione della patologia, cioè, influenzano tutti i possibili fattori che possono portare alla patologia aterosclerotica progressiva.

Una misura preventiva secondaria è quella di prevenire il rapido sviluppo della patologia e prevenire gravi conseguenze.

Spesso esiste un metodo di prevenzione secondario, in quanto quello primario si basa su uno stile di vita sano, un'alimentazione corretta e così via, ma le persone seguono queste linee guida.

La prevenzione dell'ischemia del cuore viene eseguita in un complesso al fine di prevenire lo sviluppo e la progressione della malattia, nonché per prevenire complicazioni che possono portare alla morte.

La prevenzione dell'ischemia del cuore non è impegnata solo in pazienti con questa diagnosi, ma anche in persone che non vogliono permetterglielo. A rischio sono le persone che hanno almeno una ragione per il suo verificarsi (ne parleremo un po 'più tardi). Il rischio aumenta con il numero di cause eliminate e non rimovibili. Ma questo non significa che se una persona sopra i quarant'anni, non c'è motivo per lo sviluppo della malattia coronarica, non dovrebbe eseguire misure preventive. Queste persone dovrebbero subire almeno una o due volte l'anno da un cardiologo.

I pazienti con cardiopatia ischemica non subiscono terapia farmacologica, cioè, escludono completamente o parzialmente tutti i possibili fattori di sviluppo, possono smettere di fumare, fare esercizio fisico, una dieta equilibrata, se il paziente assume farmaci contraccettivi ormonali, devono essere completamente abbandonati. È inoltre possibile correggere i fattori, come normalizzare la pressione sanguigna, ridurre il contenuto di colesterolo cattivo nel sangue e altri.

La prevenzione della malattia ischemica è un tipo di miglioramento nello stile di vita. Abitudini nocive sotto forma di malnutrizione, ingordigia, inattività, fumo, abuso di alcool, possono portare a gravi patologie e anomalie e, a loro volta, possono diventare croniche.

Quindi, possiamo concludere che tutti dovrebbero impegnarsi nella prevenzione della patologia ischemica, che è generalmente disponibile.

Fattori di rischio

I fattori di rischio per l'ischemia cardiaca sono divisi in due tipi:

I fattori mutevoli che possono scatenare lo sviluppo della malattia coronarica includono:

  • fumo di tabacco. Durante il fumo, il battito del cuore della persona accelera e viene attivato il sistema simpato-arale. A causa del fumo, si verificano vasospasmi locali, aumentando la probabilità di aritmia (la frequenza cardiaca è disturbata). L'aterosclerosi delle arterie coronarie viene diagnosticata in pazienti che hanno fumato per molto tempo.
  • incline a pazienti con malattie cardiache coronariche ad alta pressione costante. Un fattore che richiede particolare attenzione è un impulso rapido nelle persone in età avanzata;
  • il metabolismo compromesso può causare la mancanza di attività fisica. Di conseguenza, la massa corporea aumenta, si osserva l'obesità addominale (il grasso si accumula nei tessuti della parte superiore del corpo), vale a dire, ciò influenza il fatto che la pressione aumenta regolarmente. Vale la pena notare che le persone che sono fisicamente attive vivono più a lungo. Tutte le malattie cardiache sono più spesso diagnosticate nelle persone obese. Se un paziente ha una massa corporea superiore del 10% rispetto al normale, il rischio di cardiopatia coronarica aumenta del 10%;
  • la nutrizione influisce anche sull'aspetto dell'ischemia, ovvero il cibo che contiene molto zucchero, grasso;
  • nelle donne, la malattia aterosclerotica si sviluppa a causa di una quantità insufficiente di estrogeni nel corpo;

I fattori modificabili includono:

  • età. I cambiamenti aterosclerotici appaiono più luminosi nelle persone anziane, il che aumenta l'incidenza dell'ischemia cardiaca. Fino a 60 anni, la malattia è più spesso diagnosticata negli uomini, dopo che 60 uomini e donne sono in condizioni uguali;
  • anche la predisposizione genetica gioca un ruolo importante. Le probabilità di comparsa di patologi aumentano in quelle persone in cui la famiglia aveva malattie simili, specialmente se la malattia era nei genitori. Aumenta anche il rischio se la patologia dei genitori è stata diagnosticata nella sua giovinezza.

Se il paziente ha almeno due fattori stimolanti, il rischio aumenta di due o tre volte. Quando si notano più di due fattori, la probabilità di morte aumenta di 13 volte. Pertanto, non trascurare le misure preventive.

motivi

Le cause di ischemia cardiaca sono anche divise in due tipi, queste sono le cause che possono essere eliminate e quali non possono.

Per ragioni rimovibili includono:

  • nutrizione scorretta. Liberarsi da cattive abitudini alimentari, come mangiare troppo, mangiare grandi quantità di grassi, cibi fritti e salati e così via, può farti risparmiare lo sviluppo di una condizione patologica;
  • malattie endocrine, in particolare diabete mellito (quantità insufficiente o completa assenza di insulina nel corpo);
  • aumento regolare della pressione sanguigna;
  • lo stress;
  • fumo di tabacco.

Le ragioni fatali includono:

  • età. Più una persona è anziana, maggiore è la probabilità di sviluppare cardiopatia ischemica;
  • genere, spesso patologia diagnosticata nei maschi;
  • predisposizione genetica.

Se ti occupi della prevenzione di cause evitabili, rispetta tutte le raccomandazioni mediche, puoi ridurre al minimo il rischio di ischemia.

Per salvare la vita elimina tutte le cause.

Tipi di prevenzione della cardiopatia ischemica

Le misure preventive si dividono in: primario e secondario.

La prevenzione primaria è volta ad evitare lo sviluppo della patologia. Le persone che non hanno patologia si occupano di questo. Nella prevenzione primaria è necessario:

  • osservare una corretta alimentazione, aderire al regime nella dieta, seguire la dieta, distribuire la dieta quotidiana e diversificarla. Mangia moderatamente e lentamente. Prestare particolare attenzione alla correttezza della combinazione di prodotti e bere più acqua pulita;
  • ridurre la quantità di zucchero e colesterolo nel sangue;
  • controllo del peso corporeo;
  • normalizzare la pressione sanguigna;
  • osserva il regime del giorno. Deve essere un riposo completo e un esercizio fattibile;
  • rinunciare a cattive abitudini, specialmente al fumo.

Se a un paziente viene diagnosticata una malattia coronarica, allora deve seguire le regole della prevenzione secondaria, che aiuterà a evitare l'esacerbazione della patologia e impedire al paziente di peggiorare.

  • effetto terapeutico, che normalizza la frequenza cardiaca;
  • terapia farmacologica. Questa terapia consente di mantenere il normale funzionamento delle navi;
  • se ci sono indicazioni, viene applicato l'aiuto dei chirurghi;
  • ripresa graduale dell'attività fisica al paziente.

Tutte queste misure profilattiche mirano a garantire che quando il paziente viene diagnosticato con ischemia cardiaca, non peggiorerà, questo permetterà di preservare la salute e la vita del paziente.

Naturalmente, tutto dipende dal paziente e non importa quale tipo di prevenzione sia prescritta, primaria o secondaria.

Il cardiologo fornisce solo le raccomandazioni necessarie e consiglia il paziente su tutti i problemi. Se il paziente non ha il desiderio di aderire a tutte le regole e i regolamenti degli specialisti, allora la terapia e la prevenzione non daranno risultati efficaci.

Quando hai bisogno di iniziare la prevenzione

Nei pazienti con diagnosi di malattia coronarica, la prevenzione dovrebbe iniziare nell'infanzia, sebbene i sintomi primari inizino solo in età media o avanzata. L'aterosclerosi inizia il suo sviluppo in giovane età. Inoltre, le abitudini e le nocività, che portano a fattori di rischio per la malattia coronarica, sono stabilite nei bambini e negli adolescenti.

I dati dell'Organizzazione Mondiale della Sanità hanno scoperto che i bambini iniziano a fumare bambini di età compresa tra 7 e 12 anni, e di solito causano dipendenza. Così, all'età di 16 - il 35% -45% di adolescenti fuma, e in 20 - il 55%.

Inoltre, studi statistici hanno determinato che l'8% dei giovani fuma almeno 4 sigarette alla settimana, a 14 anni - il 32%, a 15 anni - il 38% e all'età di 16 anni - il 43%. Questi indicatori non sono molto diversi dai risultati della ricerca dell'Organizzazione mondiale della sanità. Negli ultimi dieci anni, il numero di fumatori di sesso femminile è aumentato rapidamente.

Inoltre, fin dall'infanzia, le persone hanno esposto concetti sulla corretta alimentazione, che causa ulteriormente l'obesità, i disturbi del metabolismo dei grassi nel corpo. Fin dall'infanzia, la gente definisce il concetto di corretta alimentazione, che causa ulteriormente il sovrappeso, il metabolismo dei grassi compromesso nel corpo. Inoltre, gli scienziati hanno dimostrato che se a un bambino viene diagnosticato un livello di colesterolo che supera la norma nel sangue, allora viene preservato con l'età.

Negli adolescenti si possono osservare anche alti tassi di pressione sanguigna, ma non si può dire che in futuro un bambino diventerà iperteso, ma questo non dovrebbe essere escluso, perché tali bambini sono a rischio.

Studi epidemiologici hanno rilevato che diversi paesi hanno la propria percentuale di aumento della pressione cardiaca tra gli adolescenti. Alcune osservazioni hanno rivelato che i livelli di alta pressione riscontrati nei bambini di 12 anni sono rimasti elevati a 19. In questo caso, questo è un rischio reale di diventare ipertesi.

Al momento, la medicina moderna ha una varietà di programmi che combattono la disfunzione cardiovascolare in tenera età.

Dopo tali attività, che includono il mantenimento di uno stile di vita sano, il rifiuto di fumare e l'alcol, riducono il rischio di diffusione di fattori di disfunzione cardiovascolare.

Una chiamata per uno stile di vita sano dovrebbe essere effettuata sia in famiglia che nell'istituzione educativa. Ogni bambino prende un esempio dai suoi genitori, ad esempio, secondo le statistiche del fumo e dei genitori sedentari, ei bambini iniziano a fumare ea condurre uno stile di vita a bassa attività fisica.

Le abitudini alimentari sviluppate da un bambino dipendono anche dai suoi genitori. Molti bambini prendono spunto dagli amici adolescenti, quindi puoi promuovere uno stile di vita sano attraverso di loro. E come mostra la pratica, per molti bambini un amico ha più priorità dei genitori e cercano di essere come loro. È considerato uno dei metodi più efficaci per prevenire la malattia coronarica.

La situazione può svilupparsi e viceversa, quando il bambino promuove i genitori ad uno stile di vita sano e ad un'alimentazione corretta. Inoltre salva i genitori dalle cattive abitudini.

Quindi, concludiamo che la prevenzione primaria delle patologie cardiovascolari si basa sulla lotta ai fattori di rischio. Sarebbe bello liberarsi completamente di queste abitudini che costituiscono fattori di rischio, ma non è mai troppo tardi per cercare di sbarazzarsi di loro.

Se esaminiamo tutte le regole di uno stile di vita sano, allora noteremo che non c'è nulla di difficile in questo, e non c'è nulla senza il quale non potremmo vivere. Affinché il tuo cuore sia sano e funzioni correttamente, devi mangiare razionalmente, cioè nella tua dieta, il sale, il grasso, il colesterolo e le calorie dovrebbero essere in quantità moderate.

I medici raccomandano fortemente di tenere traccia del loro peso ed esercizio fisico (si possono fare esercizi fisici difficili, ma tutti i giorni.Fumo e alcol hanno un effetto negativo sulla funzione cardiaca, quindi dovresti pensare se ne hai bisogno o puoi rifiutarlo. per la loro pressione sanguigna.

Non c'è nulla di complicato in queste regole, ma aderendo a loro è possibile liberarsi di molte patologie cardiovascolari e altre malattie.

Prevenzione dei rimedi popolari

Le ricette della medicina tradizionale hanno effetti benefici e un avvertimento non solo sul sistema cardiovascolare, ma anche sulle condizioni generali del paziente nel suo insieme.

Ma prima di usare qualsiasi mezzo, è necessario consultarsi con il cardiologo, altrimenti il ​​loro uso può solo danneggiare. Considerare questo metodo come il trattamento principale non ne vale la pena, ma è perfetto per la prevenzione.

Tutte le ricette della medicina tradizionale sono utilizzate per la prevenzione, ma non come il trattamento principale delle malattie cardiovascolari.

Le ricette più comuni di rimedi popolari:

  • decotto di biancospino;
  • la miscela di aglio e miele influisce favorevolmente sulla condizione generale dei pazienti con diagnosi di malattia coronarica;
  • menta, motherwort e valeriana hanno un effetto calmante;
  • decotto di ortica con miele;
  • una miscela di aglio, miele e limone. Ma questa ricetta è assolutamente controindicata nei pazienti che hanno aumentato l'acidità gastrica.

Per la prevenzione del massaggio quotidiano adatto del torace e dell'aromaterapia. Lavanda, olio di mandarino e olio di melissa sono ideali per l'aromaterapia, sono in grado di rilassare i muscoli del cuore, che a loro volta hanno un buon effetto sul cuore.

Ischemia cardiaca, una malattia piuttosto pericolosa, quindi la prevenzione ha un posto speciale. Il rispetto di tutte le regole e le raccomandazioni di un cardiologo contribuirà a migliorare la salute e salvare vite umane.

Prevenzione primaria e secondaria di CHD

La cardiopatia coronarica provoca annualmente la morte di milioni di persone, essendo il leader assoluto nell'elenco delle malattie con il più alto numero di morti.

Un compito chiave nel ridurre le prestazioni di questa triste statistica è diventato la prevenzione dell'IHD. È un insieme di misure che impediscono il verificarsi della malattia e della morte. La prevenzione dell'ischemia è solitamente suddivisa in primaria e secondaria.

Prevenzione della CHD primaria

È una serie di misure che riducono il rischio di ischemia. La priorità della prevenzione è l'eliminazione o la mitigazione dei rischi che possono avere un impatto negativo sulla salute e causare ischemia. Questi includono:

  • insufficiente attività motoria;
  • il fumo;
  • mancanza di principi razionali nell'alimentazione;
  • l'obesità;
  • ipertensione;
  • diabete mellito.

La profilassi primaria della malattia ischemica deve essere condotta tra la popolazione sana a rischio. È l'influenza di questi fattori negativi che può portare ulteriormente allo sviluppo dell'ischemia. Per evitare ciò, si adottano le seguenti misure:

  • mangiare cibi sani;
  • mantenere un peso adeguato;
  • normalizzazione dei livelli di zucchero nel sangue;
  • smettere di fumare;
  • aderenza al modo di attività motoria;
  • normalizzazione della pressione sanguigna.

La prevenzione primaria della malattia coronarica è un compito a livello statale. La sua decisione si basa sull'introduzione di programmi per migliorare la popolazione. Sfortunatamente, al momento questo problema non è sufficientemente sviluppato.

Fattori che aumentano il rischio di sviluppare malattia coronarica

Controllo del peso corporeo

Ogni anno aumenta il numero di persone in sovrappeso.

Inoltre, spesso il sovrappeso è una conseguenza del diabete mellito, che funge anche da fattore di rischio per CHD.

La prevenzione CHD primaria include sempre il controllo del peso. Per fare ciò, si consiglia di utilizzare il calcolo dell'IMC (indice di massa corporea). L'indicatore si ottiene dividendo la massa (in chilogrammi) per altezza (in metri) al quadrato (cioè moltiplicata per se stessa).

Tabella. Indice di massa corporea, interpretazione e raccomandazioni.

Esempio di calcolo:
Linea di base: altezza 180 cm, peso 65 kg.
Il calcolo del BMI: 65 / (1,8 × 1,8) = 65 / 3,24 = 20,06.

Corretta alimentazione

Ci sono i seguenti principi di nutrizione nella prevenzione della malattia coronarica, riducendo il rischio di ischemia:

  1. La regola di base è rifiutare o limitare l'assunzione di zucchero.
  2. Un ruolo importante nella prevenzione della malattia coronarica svolge una dieta equilibrata.
  3. Il numero di calorie consumate non deve superare il numero di bruciato. Ciò eviterà la formazione di tessuto grasso in eccesso.
  4. Restrizione del cibo con una maggiore quantità di grasso animale. Sono questi lipidi che fanno aumentare il colesterolo.
  5. La prevenzione della malattia coronarica comporta un moderato apporto di sale. Si consiglia di limitare a 4 grammi al giorno. Questo ha un effetto benefico sulla pressione sanguigna.
  6. Si consiglia di utilizzare una quantità sufficiente di acqua - fino a 2 litri al giorno.

Smettere di fumare

È estremamente importante eseguire la prevenzione del fumo tra i bambini e i giovani. L'abitudine di sofferenza può ricorrere ai seguenti modi per risolvere il problema:

  • ricevere farmaci sostitutivi della nicotina (citisina, tabex, ecc.);
  • l'assunzione di rimedi omeopatici che alleviano l'intossicazione e riducono le voglie per le sigarette;
  • l'uso di antidepressivi in ​​caso di grave dipendenza psico-emotiva;
  • visita uno psicologo per un consiglio.

Esercizio regolare

La prevenzione della malattia coronarica comprende necessariamente l'attività fisica. Aiutano ad aumentare il tono muscolare, a migliorare l'afflusso di sangue a tutti gli organi, incluso il cuore stesso. È estremamente importante capire che l'attività fisica nella prevenzione della malattia coronarica deve essere dosata.

Un'eccessiva attività fisica darà un risultato negativo. Indurimento o giochi sportivi saranno appropriati. Anche per la prevenzione della cardiopatia ischemica sono adatti esercizi mattutini quotidiani. Sono possibili i seguenti esercizi:

  1. È necessario stare dritti e mettere le mani sulla cintura. Sollevare le braccia lateralmente, prendere un respiro e tornare alla posizione di partenza. Puoi ripetere l'esercizio fino a 10 volte. È importante seguire il ritmo respiratorio. Dovrebbe essere stabile.
  2. La posizione di partenza è simile all'esercizio 1. È necessario alzare le braccia, quindi inspirare. Avanti - piegati ed espira. Ripeti fino a 10 volte in media.
  3. Devi alzarti, allungare le braccia in avanti, poi diluire e inalare. Dopo essere tornati nella sua posizione originale, espirare. Esercizio da eseguire lentamente, fino a 10 volte.
  4. Sedersi su una sedia, piegare il ginocchio, battere le mani sotto il ginocchio. Ripeti con la seconda tappa. Il ciclo include 5-7 ripetizioni.
  5. Stai vicino alla sedia. All'espirazione, siediti, inspira - alzati. Il ciclo include 5-7 ripetizioni.

Gli attacchi di cuore con ictus sono la causa di quasi il 70% di tutti i decessi nel mondo. Sette persone su dieci muoiono a causa del blocco delle arterie del cuore o del cervello. In quasi tutti i casi, la ragione di una fine così terribile è la stessa: picchi di pressione dovuti all'ipertensione.

Come prevenire l'insorgenza e l'ulteriore sviluppo della malattia coronarica?

La coronaropatia significa il rischio di gravi complicanze e morte. È possibile prevenire lo sviluppo di tale malattia attraverso misure preventive primarie. La prevenzione secondaria aiuta a prevenire la progressione di una malattia esistente e riduce il rischio di complicanze.

Prevenzione primaria della malattia coronarica

La prevenzione primaria della malattia coronarica è necessaria per conformarsi a tutte le persone. Particolare attenzione dovrebbe essere rivolta a queste misure da parte di persone che rientrano in almeno uno dei gruppi a rischio di questa patologia.

CHD può essere attivato da varie cause. La prevenzione primaria della malattia comporta l'eliminazione dei fattori di rischio modificabili che una persona può controllare. Questi includono:

  • peso corporeo elevato;
  • abitudini alimentari negative;
  • uso di alcol;
  • il fumo;
  • basso livello di attività fisica;
  • ipertensione.

Tali fattori di rischio si riferiscono non solo alla malattia coronarica, ma anche a molte altre malattie dei vari sistemi corporei.

Massa corporea elevata

L'obesità è un fattore provocante per molti disturbi nel corpo. Per controllare il peso, è importante non solo monitorare le prestazioni sulla bilancia, ma anche prendere in considerazione l'indice di massa corporea (BMI).

Calcolare l'IMC è facile. Devi dividere il tuo peso attuale in chilogrammi per altezza in metri, quadrato. Un IMC al massimo 25 è considerato normale, se viene superato questo indicatore viene diagnosticata l'obesità.

L'alto peso corporeo è direttamente correlato ad altri fattori di rischio per CHD - abitudini alimentari e livello di attività fisica. Anche la predisposizione ereditaria può essere importante, ma questo fatto rimane invariato.

Per la perdita di peso, è necessario modificare la dieta e aggiungere moderata attività fisica. È possibile contattare un nutrizionista che consiglierà di fare alcuni test e sviluppare una dieta individuale.

Abitudini alimentari

Il rischio di CHD è associato a un'elevata quantità di calorie consumate, il che porta inevitabilmente all'aumento di peso. Un altro fattore di rischio è il consumo eccessivo di grassi animali, che porta a livelli elevati di colesterolo.

Per la prevenzione della malattia coronarica dovrebbe seguire alcune regole:

  • Limita le calorie giornaliere. Dovrebbe essere calcolato individualmente, tenendo conto dell'età, del peso, dell'altezza e del livello di attività fisica.
  • Mangia equilibrato. Nella dieta dovrebbe essere il 10-15% di proteine, il 55-60% di carboidrati, il 25-35% di grassi, ma soprattutto di origine vegetale.
  • La dieta dovrebbe essere basata su cereali, verdure, frutta, latticini. È importante moderare il consumo di carne, pesce, varietà a basso contenuto di grassi, pollame.

Le abitudini alimentari si riflettono nel livello di glucosio, con un eccesso costante di cui esiste il rischio di diabete. Può innescare lo sviluppo di CHD. È necessario limitare il più possibile i dolci, le bevande gassate, i prodotti in scatola, i prodotti di farina.

alcool

L'abuso di alcol comporta il rischio di molte malattie, tra cui la malattia coronarica. Allo stesso tempo, il rifiuto assoluto di esso non esclude la probabilità di insorgenza di malattia coronarica, ma serve come prevenzione di altre malattie.

Il consumo moderato di alcol è considerato un dosaggio fino a 30 grammi al giorno. Questo è un calcolo per l'etanolo puro.

È risaputo che il vino rosso secco fa bene ai vasi sanguigni, ma ciò non significa il suo beneficio generale. A volte è permesso usare un bicchiere di tale bevanda.

fumo

Ci sono migliaia di sostanze chimiche nel fumo di tabacco, ma le persone subiscono più danni dal monossido di carbonio e dalla nicotina.

Per la prevenzione della malattia coronarica e di molte altre malattie, il fumo deve essere assolutamente escluso. È importante ricordare che il danno deriva anche dal fumo passivo, cioè dall'inalazione di fumo.

Attività fisica

Con uno sforzo fisico basso, il rischio di malattia coronarica aumenta in modo significativo. Per prevenire la malattia, dovresti inserirli almeno mezz'ora al giorno. È permesso organizzare un giorno libero.

L'esercizio dovrebbe essere moderato. È utile fare jogging, nuotare, andare in bicicletta, andare a sciare. Anche la camminata veloce è efficace - se non c'è tempo per una passeggiata, allora dal lavoro puoi camminare almeno in parte.

È importante combinare l'attività fisica con il riposo. Se il lavoro è sedentario, allora, se possibile, è necessario fare un riscaldamento durante le pause.

ipertensione

La prevenzione dell'ipertensione può essere attribuita a misure sia primarie che secondarie. La prevenzione primaria dell'ipertensione è la nutrizione, la limitazione dell'alcool, l'interruzione del fumo, il mantenimento di un peso normale e uno sforzo fisico moderato.

Se, nonostante uno stile di vita sano, la pressione continua a salire, potrebbe essere necessaria la terapia medica. La sua necessità è determinata individualmente, data la presenza di altri fattori di rischio per CHD.

Prevenzione secondaria di CHD

Se la malattia coronarica è ancora diagnosticata, è necessaria la prevenzione della sua progressione e lo sviluppo di complicazioni. A tale scopo è necessaria una prevenzione secondaria. Implica le seguenti misure:

  • correzione dello stile di vita;
  • terapia farmacologica;
  • rallentando la progressione della sclerosi coronarica, fornendo, se possibile, la sua parziale regressione;
  • prevenzione della esacerbazione della malattia e delle sue complicanze cliniche.

Alcuni metodi di intervento chirurgico possono anche essere considerati come profilassi secondaria.

Correzione dello stile di vita

Con la diagnosi di malattia coronarica, è particolarmente importante mantenere uno stile di vita corretto. Consiste nel rispetto dei seguenti principi:

  • alimentazione corretta ed equilibrata;
  • completa cessazione del fumo e dell'alcool;
  • normalizzazione del peso corporeo;
  • mantenere un livello normale di zucchero e colesterolo (sottinteso con una corretta alimentazione).

La tabella di trattamento numero 10 è indicata per le malattie cardiovascolari (stadio di compenso) e insufficiente afflusso di sangue. I principi di base della dieta sono i seguenti:

  • ridurre grassi e carboidrati;
  • rifiutare di salare;
  • limitare l'assunzione di liquidi;
  • rifiutare cibi pesanti;
  • mangiare 5 volte al giorno;
  • consumare cibi ricchi di potassio, magnesio e sostanze lipotropiche.

Terapia farmacologica

Nel trattamento della cardiopatia coronarica è stata utilizzata una gamma di farmaci. Alcuni farmaci sono importanti per prevenire la progressione della malattia e lo sviluppo di complicanze. Con questi obiettivi, un medico può ricevere:

  • Anticoagulanti di azione indiretta. Sono necessari per il rischio di complicanze vascolari, inclusa trombosi intracardiaca, tromboembolia, trombosi venosa profonda, fibrillazione atriale.
  • p-bloccanti. Con il loro aiuto, riducono il rischio di recidiva di infarto miocardico e morte per malattia coronarica.
  • Inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina. Sono in grado di rallentare la progressione dell'aterosclerosi, differiscono nell'azione anti-ischemica. Tali farmaci sono usati per ipertensione arteriosa concomitante, diabete mellito, segni di scompenso cardiaco.
  • Farmaci ipolipemizzanti. Mostrano in caso di iperlipidemia, angina pectoris, infarto miocardico. L'accettazione di tali fondi ha un effetto positivo sulla prognosi della vita con IHD.
  • Plavix (clopidogrel). Il farmaco riduce il rischio di infarto miocardico, ictus ischemico, morte improvvisa. Dopo lo stent, questo farmaco viene utilizzato per prevenire la trombosi dello stent.

Rivascolarizzazione del miocardio

Una tale misura preventiva significa intervento chirurgico. Permette di ripristinare il flusso sanguigno attraverso le arterie del cuore durante la loro stenosi. Tale misura è necessaria per il normale afflusso di sangue al muscolo cardiaco.

Spesso, ai fini della rivascolarizzazione miocardica, viene utilizzato l'innesto di bypass delle arterie coronarie o lo stenting. Tali tecniche sono operazioni dirette.

trombosi

La causa della maggior parte delle possibili complicanze della CHD è la formazione di trombi. Per la sua prevenzione, è necessario osservare uno stile di vita sano, che consiste in una corretta alimentazione, uno sforzo fisico moderato e la rinuncia a cattive abitudini.

È anche importante prevenire eventuali malattie di origine infettiva, per prevenire il grave surriscaldamento o l'ipotermia del corpo.

La prevenzione della trombosi da farmaci comprende l'assunzione di anticoagulanti, antiaggreganti, acido folico e nicotinico, vitamine del gruppo B (6, 12), vitamina E, bioflavonoidi. Tale terapia dovrebbe essere prescritta da uno specialista.

Dovremmo anche prendere in considerazione la prevenzione della trombosi dopo l'intervento chirurgico. Dovrebbe essere incluso dopo l'operazione, indipendentemente dalla tecnica utilizzata.

Infarto miocardico

Una delle complicanze della malattia coronarica è l'infarto del miocardio. In cardiologia, è considerata una riacutizzazione e la forma più grave di ischemia.

Nella prevenzione dell'infarto miocardico, dovrebbe essere incluso il trattamento di eventuali malattie esistenti. Di particolare importanza è il diabete e l'ipertensione.

Se è già avvenuto un infarto miocardico, è necessaria la profilassi medica di IHD. Un effetto positivo si osserva quando si prendono i fondi con l'azione antianginosa: Carbokromen, Intensain, Intenkordin. Altri farmaci dovrebbero essere inclusi nella profilassi:

  • p-bloccanti;
  • anticoagulanti indiretti;
  • bloccanti dei canali del calcio;
  • inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina.

In caso di infarto miocardico, anche la riabilitazione fisica è importante. Il livello di attività fisica è selezionato individualmente, concentrandosi sui risultati dei test. Più spesso ricorrere alla terapia fisica e camminare su terreno pianeggiante. Si raccomanda una certa velocità. Di solito è 3-4 km / h, cioè 80-100 passi.

È importante mantenere i normali livelli di colesterolo - è consentito consumare fino a 300 mg al giorno. È anche necessario limitare il consumo di sale a 5-6 grammi al giorno.

Insufficienza cardiaca

Questa patologia è anche una seria complicanza della malattia coronarica, quindi è necessaria la sua prevenzione. Per fare questo, è necessario rispettare uno stile di vita sano.

È necessario mantenere un peso corporeo normale, mangiare in modo razionale ed equilibrato, rinunciare a cibi e abitudini nocive. La prevenzione dell'ipertensione arteriosa è importante e, se presente, è necessario un monitoraggio costante degli indicatori e una stretta aderenza al trattamento prescritto.

La cardiopatia coronarica è una malattia estremamente indesiderabile, quindi è necessario seguire le misure di prevenzione primaria. Se non è stato possibile evitare l'insorgenza di questa malattia, è necessario esercitare il massimo sforzo per fermare il suo ulteriore sviluppo e ridurre il rischio di complicanze.

Per Saperne Di Più I Vasi