Cause e trattamento dell'angina pectoris

Un attacco improvviso di dolore acuto dietro lo sterno nella maggior parte dei casi è un segno di angina pectoris cronica (altri nomi sono angina pectoris, insufficienza coronarica acuta, angina pectoris).

È la natura parossistica delle sensazioni dolorose che rende possibile diagnosticare con precisione una malattia. L'angina è considerata una forma di ischemia cardiaca. La più terribile complicazione della malattia è l'infarto del miocardio.

Informazioni generali

Al centro dell'angina c'è il restringimento patologico dei grossi vasi sanguigni che alimentano il miocardio (stenos, tradotto dal greco - stretto). La causa della diminuzione del diametro delle arterie è l'aterosclerosi - incrostazione delle pareti interne dei vasi con placche di colesterolo.

I depositi di grasso riducono gradualmente il lume delle arterie coronarie, che porta all'ischemia miocardica (insufficiente apporto di sangue allo strato muscolare della parete cardiaca).

In uno stato di relativo riposo, una persona potrebbe non provare disagio, specialmente nelle prime fasi dello sviluppo dell'angina pectoris. La sindrome del dolore di solito si sviluppa durante lo stress fisico o mentale, quando il cuore ha bisogno di una maggiore quantità di ossigeno.

Questo può essere in esecuzione, sollevamento pesi, uscire di casa nel freddo e vento, situazioni stressanti. C'è una discrepanza acuta tra la necessità del muscolo cardiaco e il flusso reale di sangue, che porta a insufficienza coronarica acuta.

Classificazione dell'angina pectoris

Esistono due tipi principali di malattia: angina stabile e instabile.

La forma stabile, a seconda della soglia di carico oltre la quale si sviluppa la sindrome del dolore, è divisa in 4 classi funzionali (FC):

  1. FC-1 - attacchi rari, appaiono quando il carico eccessivo;
  2. FC-2 - il dolore acuto si verifica con la camminata veloce e la tensione nervosa pronunciata;
  3. FK-3: un attacco si sviluppa con una camminata calma e una salita lenta delle scale;
  4. FK-4: il dolore si ripercuote a riposo.

L'angina instabile è una condizione più pericolosa. Gli attacchi si verificano frequentemente, durano più a lungo, le sensazioni di dolore sono particolarmente intense. Una persona può svegliarsi al mattino da forti dolori. Il ricevimento di nitroglicerina è inefficace, porta solo un breve sollievo.

Cause di patologia

Oltre all'aterosclerosi, altri fattori contribuiscono alla formazione della malattia:

  • Predisposizione genetica;
  • Difetti cardiaci;
  • Cambiamenti infiammatori nelle arterie coronarie con reumatismi, endoarterite obliterante, mesaortite sifilitica;
  • Compressione della bocca delle arterie da neoplasie (tumori, gengive);
  • Shunt tra le arterie coronarie e le vene cardiache (polmonari);
  • cardiopatia ipertensiva;
  • l'obesità;
  • Disturbi del metabolismo lipidico (dislipidemia, ipercolesterolemia);
  • il fumo;
  • Aumento della coagulazione del sangue;
  • Malattie endocrine;
  • mancanza di esercizio;
  • Abuso di alcool;
  • Intossicazione da monossido di carbonio

I fattori che provocano sono lo stress fisico e nervoso. Il dolore può iniziare mentre salite le scale, camminando contro un forte vento freddo, dopo un pasto pesante.

Negli uomini, la patologia si verifica più spesso rispetto alle donne. Secondo le statistiche, gli attacchi si verificano ogni anno a 180 mila persone per milione di abitanti e 120 mila di loro sono uomini.

Quadro clinico

Il sintomo principale della patologia è un dolore toracico acuto e transitorio. La malattia dell'angina pectoris ha sintomi pronunciati:

  • Pesantezza, spremitura, bruciore al petto;
  • La diffusione del dolore alla spalla, al braccio, alla clavicola, all'addome superiore, nella mascella, sotto la scapola sinistra;
  • Instabilità della frequenza cardiaca;
  • Interruzioni nel cuore (aritmia);
  • Un brusco salto della pressione sanguigna;
  • Pallore della pelle, sudore;
  • Mancanza di aria, senso di panico;
  • Vertigini, mal di testa, vomito.

A volte non c'è dolore evidente, ma nel petto c'è una sensazione di disagio, pesantezza, spremitura o distensione. Tutto ciò è accompagnato da una grave mancanza di respiro. I sintomi dell'angina pectoris si manifestano in reazioni comportamentali caratteristiche - una persona si ferma, "si congela", si preme la mano sul petto, assume una postura forzata, che allevia la sofferenza.

L'attacco dura da 3 a 15 minuti, a volte fino a mezz'ora. È importante interrompere immediatamente l'attività motoria, calmarsi. Il dolore può passare spontaneamente o sotto l'azione della nitroglicerina.

la diagnosi

Sebbene la diagnosi possa essere fatta sulla base dei segni pronunciati dell'angina pectoris, un cardiologo prescriverà gli esami medici:

  • Esame del sangue per lipidi, glucosio, creatinina, ematocrito.
  • Analisi delle urine di leucociti, proteine, zucchero, corpi chetonici.
  • Radiografia del torace. Rileva le anomalie nel ventricolo sinistro, il grado di malattia coronarica, l'allargamento del cuore.
  • Elettrocardiografia, anche giornaliera.
  • Elettrocardiografia da sforzo (rimozione dell'ECG prima e dopo test su un cicloergometro o tapis roulant).
  • Koronagrafiya. Rileva l'aterosclerosi e le lesioni ostruttive nelle arterie coronarie, valuta la funzione contrattile dei ventricoli.

Primo soccorso durante un attacco

Il paziente, vivendo il dolore acuto e la paura della morte, si trova spesso in una posizione indifesa. Pertanto, l'ambiente circostante dovrebbe dare a una persona tutta l'assistenza possibile. Prima di tutto, è necessario interrompere (interrompere) la sindrome del dolore. Il paziente è seduto, sbottonandosi i vestiti stretti, aprendo le finestre. Dei farmaci di solito usato nitroglicerina sotto la lingua.

Se l'attacco non scompare, puoi somministrare altre 2-3 compresse con una pausa di 2 minuti.

Molto spesso, la vittima porta con sé una droga che lo aiuta. Questo può essere validolo, molsidomina, nitromint. Se la nitroglicerina causa forti mal di testa, allo stesso tempo prendi qualsiasi analgesico: baralgin, tsitramon, analgin.

In caso di inefficacia delle misure adottate, viene chiamata un'ambulanza. Non possiamo consentire al paziente di raggiungere la struttura medica da solo. Sulla strada sono possibili varie complicanze, fino a infarto miocardico.

Attività terapeutiche

Arrivati ​​sulla scena dei medici, alleviare l'attacco, usando un certo numero di farmaci:

  • Vasodilatatori - Promedol, Omnopon o Morphine;
  • Nitrati di spasmi muscolari lisci (trinitrolone, isosorbide dinitrato, isosorbide-5-mononitrato);
  • Beta-bloccanti - Concor, Nebilet, Betalok. Abbassa la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca (HR), allevia i tremori delle mani e una sensazione di paura;
  • Calcio bloccanti - Verapamil, Cinnarizine, Fenigidin. Ridurre il tono delle arterie coronarie, migliorando il flusso di sangue al miocardio.

L'ulteriore trattamento dell'angina pectoris viene effettuato da un cardiologo.

Al paziente vengono prescritti farmaci per la complessa terapia della malattia:

  • Cordarol, TSerukal, Amiodarone, impedendo lo sviluppo di angina pectoris;
  • Corvaltab, Corvalment, Barboval in gocce, allevia il dolore intenso e una sensazione di costrizione al petto;
  • Aspekard, Aspirina, Cardiomagnile. I mezzi riducono la viscosità del sangue, prevengono la formazione di coaguli di sangue;
  • Triduktan, Kordaron, Trazikor. Questi sono B-bloccanti, riducendo il rischio di un nuovo attacco;

I farmaci diuretici e antipertensivi sono prescritti per la correzione della pressione arteriosa.

Intervento chirurgico

Se i farmaci sono inefficaci, prendere in considerazione la possibilità di un intervento chirurgico. L'angioplastica aiuta ad eliminare le cause della malattia e ripristinare l'afflusso di sangue al cuore. L'essenza dell'intervento è che il vaso ristretto viene raddrizzato dall'interno e in esso viene impiantato uno stent.

Il lume dell'arteria aumenta, garantendo un normale flusso sanguigno.

Se grandi porzioni della nave sono colpite o bloccate da placche, è indicato un intervento chirurgico di bypass delle arterie coronariche. Con l'aiuto di uno shunt si crea un nuovo percorso per il flusso sanguigno. Per fare questo, prendi i vasi superficiali - la grande vena safena, il torace o l'arteria radiale. Un'estremità dello shunt è cucita sull'aorta, l'altra sull'arteria centrale. L'apporto di sangue miocardico viene ripristinato.

Medicina popolare per l'Angina

Il rospo toracico è trattato sia con farmaci che con rimedi popolari. I pazienti sono ben aiutati, tra cui profilatticamente, le seguenti ricette:

  • Mescolare in parti uguali di albicocche secche, prugne, miele, limone, noce, uva passa;
  • Decotto di germogli di betulla, fiori di camomilla, erba di San Giovanni e immortelle;
  • Tè tricolore viola;
  • Una miscela di 10 teste d'aglio, 10 limoni e 1 kg di miele;
  • Acqua estratto baffi d'oro;
  • "Cocktail VKPB" - Corvalolo, tinture spiritiche di valeriana, motherwort e biancospino, mescolati in parti uguali;
  • Palline di mughetto a maggio con zucchero.

Il trattamento con la medicina tradizionale è efficace solo con l'uso prolungato. Singoli trucchi di erbe e tinture sono inutili.

In conclusione. Il rospo toracico si manifesta quando le navi sono intasate di colesterolo del 60-70%. Anche il decorso della malattia ha un carattere puramente individuale. Pertanto, è importante sottoporsi a un esame prescritto, seguire le istruzioni del medico e condurre uno stile di vita corretto. Ciò migliora significativamente la prognosi dell'angina.

Rospo toracico: sintomi e trattamento

✓ Articolo verificato da un medico

Il "rospo toracico" è una designazione comune di patologie così gravi come l'angina pectoris o la cardiopatia ischemica. Secondo i dati medici disponibili, questa malattia occupa una posizione di primo piano tra i disturbi cardiaci che portano alla morte nelle persone di età superiore ai 40 anni. Angina soffre ogni quarta donna e oltre la metà dei pazienti maschi.

Le donne soffrono di angina pectoris meno spesso a causa della presenza di ormoni specifici che possono fornire un'ulteriore protezione contro la formazione di placche aterosclerotiche, che causa angina pectoris. Al fine di iniziare il trattamento di una pericolosa condizione cardiaca nel tempo, si dovrebbero conoscere esattamente tutti i sintomi della malattia e i metodi del suo trattamento.

Rospo toracico: sintomi e trattamento

I sintomi di "angina pectoris"

La malattia può essere riconosciuta da un certo numero di segni caratteristici, che includono quanto segue:

  • un attacco di angina inizia con un forte dolore dietro lo sterno, mentre il paziente può sentire che un oggetto pesante è stato posto su di lui;
  • in alcune situazioni, il dolore può irradiarsi al braccio sinistro, indietro o inferiore
    mascella, meno spesso nella regione epigastrica;
  • il dolore aumenta significativamente quando si lascia una stanza calda, con una camminata veloce, dopo aver assunto anche una piccola porzione di cibo, in situazioni di stress, problemi al tratto gastrointestinale;
  • in caso di stenocardia, è impossibile eseguire anche sforzi fisici minimi, poiché ciò porta alla sindrome acuta del dolore;
  • l'equivalente del dolore è la mancanza di respiro, una sensazione di "pesantezza", "bruciore".
  • Oltre al dolore, i pazienti possono anche manifestare sintomi come vomito frequente, vertigini, mal di testa;
  • la condizione patologica dura per diversi secondi fino a 20 minuti;
  • il dolore dell'angina pectoris scompare rapidamente dopo l'assunzione di nitroglicerina normale, in modo da poter determinare con precisione la diagnosi.

La natura del dolore e dei sintomi dell'angina pectoris

Attenzione! L'aumento del numero di convulsioni e / o la loro durata può indicare lo sviluppo di infarto del miocardio nel prossimo futuro.

Vasodilatatori veloci durante un attacco

nitroglicerina

Capsule di nitroglicerina

Per il trattamento di "angina pectoris" dovrebbero essere prese gocce di nitroglicerina. Dovrebbero essere messi su un pezzo di zucchero una volta e messi sotto la lingua. Nel caso in cui non ci siano gocce, è possibile utilizzare pastiglie anziché una soluzione alcolica con una concentrazione dell'1%. Sono anche posti sotto il muscolo linguale, dove c'è un massimo assorbimento del farmaco. La ricezione di nitroglicerina può essere effettuata praticamente un numero illimitato di volte.

validol

Il farmaco può anche essere usato in forma liquida o in forma di pillola. Quando si usano gocce, 5-6 gocce di Validol devono essere poste su un piccolo pezzo di zucchero raffinato. Quando si scelgono le pillole, la dose può essere di 1-2 compresse nella zona sublinguale. In questo caso, Validol aiuta molto spesso solo nella fase iniziale dello sviluppo della malattia, che dovrebbe essere presa in considerazione dai pazienti. Al giorno, puoi assumere il farmaco 3-5 volte, tenendo conto della gravità della malattia.

Promedolum

Descrizione del farmaco Promedol

Questo farmaco deve essere usato solo se il paziente non è stato aiutato dai primi due farmaci. Per ottenere un risultato terapeutico adeguato, l'iniezione sottocutanea deve essere somministrata nella quantità di 1-2 ml. Per l'introduzione della soluzione usata al 2% del farmaco.

omnopon

Descrizione del farmaco Omnopon

Anche introdotto solo per via sottocutanea, mentre è auspicabile farlo in ospedale. Per ottenere il risultato terapeutico desiderato, deve assumere una dose di 1 ml della soluzione di farmaco con una concentrazione del 2%. L'esatta quantità di dosi giornaliere può essere calcolata solo dal medico curante, tenendo conto della gravità delle condizioni del paziente. Omnopon viene anche introdotto nei casi in cui non è stato possibile fermare l'attacco con metodi meno invasivi.

Attenzione! Il più efficace dei mezzi di cui sopra è nitroglicerina. Il suo effetto può essere visto già dopo 1 minuto dopo l'uso.

Farmaci vasodilatatori in remissione

Nitranol

Il farmaco appartiene alla classe di esposizione prolungata alla nitroglicerina. Assumere farmaci in dosi selezionate individualmente. La dose classica del principio attivo è una compressa di Nitranol tra i pasti tre volte al giorno. La durata esatta del corso è determinata in base alla risposta del paziente al trattamento e alla presenza di effetti collaterali.

Video - Angina pectoris: sintomi, trattamento

Nitrito di sodio

È anche un buon farmaco, prodotto sotto forma di una soluzione concentrata. Per il trattamento di "angina pectoris" dovrebbe assumere il farmaco in concentrazione dello 0,5%. Data la gravità dell'angina, i pazienti vengono spesso prescritti nitrito di sodio in una quantità di 15 ml tre volte al giorno. La durata della terapia è sempre selezionata individualmente. In alcuni casi, dovrebbe condurre corsi di terapia preventiva.

teobromina

Il farmaco è stato tradizionalmente usato per prevenire ripetuti attacchi di angina, specialmente nei pazienti di età superiore ai 60 anni. Tenendo conto della gravità della malattia, ai pazienti possono essere somministrate dosi classiche di teobromina nella quantità di 0,3 g della sostanza attiva fino a tre volte al giorno lontano dai pasti. La terapia continua secondo le indicazioni del cardiologo.

Farmaci di rilassamento per l'angina pectoris

papaverina

Papaverina sotto forma di supposta rettale

Il farmaco ha un effetto rilassante pronunciato. In caso di angina pectoris, la papaverina sotto forma di iniezioni intramuscolari è più spesso raccomandata per i pazienti, ma a volte vengono prescritte supposte e compresse rettali. Il dosaggio con "angina pectoris" ai pazienti in remissione è 0,06 g del principio attivo tre volte al giorno. La terapia può durare da 2 settimane a 2 mesi. La durata esatta del corso è determinata solo dal medico curante.

No-Spa

Il farmaco non solo può rilassare significativamente il muscolo cardiaco, eliminando lo spasmo, ma anche impedire che il dolore si diffonda ulteriormente. Tenendo conto della gravità dell'angina pectoris, 1-2 compresse di No-Shpy devono essere assunte fino a tre volte al giorno. Questo medicinale può anche aiutare con attacchi persistenti di angina, dando al paziente un notevole sollievo. La terapia continua secondo la testimonianza di uno specialista e tenendo conto della gravità della malattia.

Attenzione! La decisione di accettare questi fondi è presa solo dal medico curante, poiché in alcuni casi possono danneggiare il paziente.

Il costo dei farmaci per l'angina pectoris

Attenzione! Questi prezzi sono nella media e possono differire dal prezzo di una particolare farmacia del 15-25%. A proposito di analoghi di questi fondi, puoi imparare da un cardiologo.

Misure supplementari per combattere l'angina pectoris

Per rendere il trattamento più efficace, è necessario rispettare i seguenti consigli:

  • smettere completamente di fumare e bevande alcoliche;
  • evitare situazioni stressanti e, se necessario, assumere sedativi e sedativi;
  • cercare di seguire una dieta sana con una ricca quantità di carne magra, verdure verdi e frutta;
  • per impegnarsi in uno sforzo fisico fattibile, nella forma di normali passeggiate e sport walking, puoi nuotare in piscina;
  • si dovrebbe controllare la propria pressione sanguigna, prevenendone l'aumento critico;
  • prendi il cibo cinque ore prima di andare a letto, evitando di mangiare troppo.

Aiuto per l'angina

Sanguisughe con "angina pectoris"

Nonostante l'inusuale terapia con le sanguisughe, dà un risultato reale e apprezzabile dopo poche sedute. In alcuni casi, l'irudoterapia può anche rimuovere un attacco acuto della malattia, riportando il paziente a uno stato normale. Per le procedure primarie, gli esperti raccomandano l'uso di non più di quattro succhiasangue sul petto.

A poco a poco, il loro numero sarà aumentato a otto individui. Se la sindrome dell'angina pectoris si manifesta molto intensamente e il paziente si lamenta di attacchi costanti di dolore, il numero di sanguisughe durante una procedura può essere aumentato a 10. L'aspirazione di sangue viene rimossa non appena uno specialista nota la suzione libera.

Il numero di sessioni è selezionato in base alla gravità della malattia. Con frequenti dolori che tormentano il paziente anche in un periodo di calma, vengono prescritte 4 sedute di irudoterapia al giorno. In questa modalità, il paziente visita il medico fino alla rimozione parziale dell'angina pectoris. Dopo di ciò, vengono eseguite tre procedure al giorno, prendendo una pausa per il giorno. Non appena viene interrotta la fase acuta dell'angina, il paziente visita la sala di hirudoterapia a giorni alterni fino a 12 sessioni.

L'Hirudoterapia fornisce un risultato reale e apprezzabile dopo poche sedute.

Attenzione! Questa procedura viene eseguita solo in cliniche specializzate per indicazioni e indicazioni specifiche da parte del medico curante.

Quando compaiono i primi sintomi della malattia, contatti immediatamente il medico per la diagnosi. Consiste nel raccogliere non solo la storia attuale e il cardiogramma. Inoltre, è obbligatorio controllare lo stato dell'intero sistema vascolare. È consigliabile sottoporsi a tali procedure come test di carico, tomografia computerizzata e radiografia. Tutto ciò permetterà di identificare l'esatto grado di sviluppo dell'angina, di predire il decorso della malattia in futuro e di non permettere lo sviluppo di gravi complicanze.

Ti piace questo articolo?
Salva per non perdere!

TUTTO SU DI MEDICINA

Rospo al petto

Un rospo toracico o stenocardia è un disturbo dell'attività del sistema cardiovascolare causato da una mancanza di sangue che scorre alle cellule cardiache, che si manifesta con attacchi di dolore cardiaco nella regione del torace. La malattia a causa di attacchi bruschi e intensi provoca paure nei pazienti e quindi spesso chiedono come curare l'angina pectoris.

cause di

La causa dell'angina pectoris è insufficiente afflusso di sangue al muscolo cardiaco.

Può verificarsi a causa di disturbi funzionali o organici.

Il più delle volte, l'angina pectoris è causata da aterosclerosi delle arterie coronarie. Questo tipo di disturbi circolatori si riferisce a cause organiche e causa attacchi di angina pectoris a sforzi fisici. Con carichi aumentati, il cuore ha bisogno di più nutrienti e consumo di ossigeno, ma le aree delle arterie sclerose non consentono il rilascio ininterrotto di queste sostanze all'organo, che porta ad attacchi del rospo pettorale.

A volte le convulsioni si verificano a riposo durante la notte, in questi casi le convulsioni sono causate da un aumento del tono del nervo vagale.

Il restringimento spastico funzionale dei vasi che alimentano il cuore con il sangue si verifica a seguito di una compromissione della regolazione nervosa, ad es. vari disturbi del sistema nervoso a causa di eccitazione o stress causano anche il vasospasmo e causano convulsioni.

La violazione della regolazione nervosa del flusso sanguigno può verificarsi anche nelle malattie dello stomaco, colelitiasi o sotto l'influenza di un'ernia iatale.

Inoltre, il verificarsi di convulsioni è influenzato dal fumo e dall'ipotermia.

Anche i processi infiammatori in vasi coronarici con reumatismo, periarteriiti nodulari, panarterite, obliterazione dell'endarterite e mesoaortite sifilitica, sono un fattore stimolante.

Il rospo toracico si verifica spesso con ipertensione.

In accordo con le cause della malattia, il trattamento dell'angina pectoris deve essere eseguito in modo completo - parallelamente alla rimozione dei sintomi, è necessario effettuare un aggiustamento della causa dell'evento.

Sintomi e quadro clinico dell'angina pectoris

Il cuore del quadro clinico della malattia è un attacco di angina pectoris, che si esprime con un forte dolore al petto. Il dolore si irradia alla spalla sinistra, sotto la scapola ea volte a destra. Il dolore può essere localizzato sopra il cuore.

Un attacco di angina pectoris si verifica spesso con una camminata veloce, una corsa o altri sforzi fisici. In questi casi, parlano di stress da angina pectoris.

Un sintomo caratteristico della malattia è il verificarsi di attacchi quando la temperatura cambia.

Questo sintomo è più pronunciato nel periodo autunno-invernale e quando si muove contro il vento. Spesso, il dolore si ferma dopo un po ', se una persona si ferma e dà una pausa al corpo.

Con una posizione elevata del diaframma, dopo aver mangiato cibo abbondante, possono verificarsi anche tali attacchi.

Il dolore intenso si verifica durante lo stress emotivo. Il rospo toracico del riposo, che appare di notte, è accompagnato da un dolore acuto, da una sensazione di paura e dalla paura della morte.

Gli attacchi di angina pectoris sono spesso accompagnati da mal di testa, vomito, vertigini e la durata degli attacchi varia da pochi secondi a mezz'ora.

Un sintomo caratteristico dell'angina pectoris è la brusca cessazione di un attacco dopo l'uso di nitroglicerina.

Durante un attacco, il paziente, come per sorpresa, si blocca sul posto, il pallore appare sul viso e appare il sudore freddo.

Il polso del paziente durante l'attacco è a volte lento, ritmico, ma la tachicardia e l'extrasistole sono più comuni. Spesso aumenta la pressione sanguigna.

In alcuni casi, con l'angina pectoris, gli attacchi potrebbero non avere un carattere brillante e il dolore non ha una severità acuta. In questo caso, il paziente ha una sensazione di pressione, compressione nella regione del torace o pesantezza nel cuore. A volte il dolore può concentrarsi non nel cuore, ma solo nel braccio sinistro, nella spalla, sotto il cucchiaio.

L'attacco termina con l'aumento della minzione.

Gli attacchi di angina pectoris devono essere urgentemente fermati, perché un'assistenza tardiva può portare a conseguenze tragiche.

Funzionalità e diagnostica

Il rospo toracico è quasi sempre una malattia cronica. Gli attacchi possono essere ripetuti spesso, ma non possono verificarsi per diversi anni o mesi.

La malattia deve iniziare a essere curata il più presto possibile, perché la progressione della malattia può causare infarto miocardico, cardiosclerosi, varie aritmie e altre patologie del sistema cardiovascolare.

Segni di alterata circolazione coronarica sono spesso rilevati su un ECG dopo le convulsioni.

Di solito, la diagnosi di angina pectoris, basata su una visita medica e un elettrocardiogramma, è semplice.

Ma è necessario differenziare il rospo toracico dalla nevrosi cardiaca e dall'infarto del miocardio.

Come curare un rospo pettorale

Cominciamo dal fatto che è urgente fermare l'attacco. Prima di tutto, per interrompere lo stress fisico, aiuta il paziente ad assumere una postura rilassata, applica riscaldatori riscaldanti a mani e piedi. Dare al paziente nitroglicerina o, in sua assenza, almeno validol. La nitroglicerina è preferibile, perché validol ha una proprietà più moderata di vasodilatatore.

In assenza di una dinamica positiva dopo l'assunzione di nitroglicerina, omnopon, morfina o promedolo vengono somministrati al paziente.

Se si verificano frequentemente attacchi di angina pectoris, vengono prescritti neodicoumarin o altri anticoagulanti indiretti. Ma il loro uso dovrebbe avvenire sotto stretto controllo medico. Non dobbiamo dimenticare che questi farmaci hanno molti gravi effetti collaterali.

Per curare l'angina pectoris come un attacco, ovviamente, è quasi sempre possibile rimuovere i sintomi, ma per poter veramente sbarazzarsi della malattia, è necessario sottoporsi a un ciclo di terapia appropriata per curare l'intero sistema cardiovascolare.

Oltre alla terapia farmacologica, il paziente deve mantenere uno stile di vita sano e, in primo luogo, smettere di fumare e bere alcolici. Le passeggiate quotidiane all'aria aperta, la fisioterapia, la fisioterapia, il riposo adeguato e una dieta bilanciata aiuteranno notevolmente a risolvere il problema.

Rimedi popolari per l'angina pectoris

Un rospo non è una frase. E può essere trattato sia con farmaci che con l'aiuto della medicina tradizionale.

I rimedi popolari per l'angina pectoris offrono di seguire diversi corsi di digiuno di sette giorni, ma questo non è accettabile per tutti, quindi puoi solo limitare leggermente la dieta, eliminando cibi grassi e ipercalorici.

I rimedi popolari raccomandano l'utilizzo di albicocche secche, noci, uvetta, miele, prugne e, naturalmente, limone. Questa miscela contribuisce alla riduzione delle formazioni sclerotiche nei vasi ed evita le irregolarità nel sistema cardiovascolare. Per lo stesso scopo viene utilizzato il tè con tricolore viola.

Sfere di mughetto con zucchero, tintura di biancospino, motherwort, menta e valeriana, aiutano anche a ridurre il rischio di attacchi di rospo toracico.

Sintomi di rospo toracico e trattamento dei rimedi popolari

Il rospo toracico (angina pectoris) è uno spasmo dell'arteria che non consente il passaggio del sangue, causando la perdita di ossigeno del paziente e la possibilità di morire molto rapidamente. Questa malattia può verificarsi a causa di gravi stress fisici o mentali, in particolare con un cuore cattivo. La presenza di diabete contribuisce alla malattia dell'angina pectoris. Durante un attacco, il paziente avverte un forte dolore, una sensazione di bruciore allo stomaco, una paura straziante. Leggi di più sui sintomi della stenocardia qui.

Assistenza di emergenza per stenocardia e infarto miocardico acuto

1. Lenire il paziente e gli altri, piantare o mettere il paziente (per fornire pace fisica e mentale).

2. Dare una lingua 1-2 compresse di nitroglicerina. Se necessario, somministrare nitroglicerina nuovamente ogni 15 minuti. Forse il verificarsi di mal di testa, rumore nella testa.

3. Introdurre analgin 50% - 2 ml o tramal - 2 ml per via intramuscolare e preferibilmente immediatamente per via endovenosa in 10-20 ml di soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%.

4. Se il dolore non è tagliato, gli analgesici narcotici per via endovenosa devono essere iniettati: morfina cloridrato 1% - 1 ml, omnopon 1-2% - 1 ml, o promedolo 1-2% - 1 ml per 10-20 ml 0.9% soluzione di cloruro di sodio.

5. Se il dolore rimane grave, somministrare fentanil 0,005% - 2 ml per via endovenosa (con cloruro di sodio). Il fentanil ha l'effetto analgesico più potente, ma a breve termine (con endovena - fino a 30 minuti).

6. Simultaneamente con analgesici narcotici o non narcotici, è possibile immettere Dimedrol 1% - 1 ml o Seduxen (Relanium) per via intramuscolare o endovenosa - 2 ml. Aumentano l'effetto degli analgesici e hanno un effetto sedativo.

7. È necessario introdurre antispastici e farmaci antipertensivi (papaverina, no-silos, dibazolo, solfato di magnesio, ecc.) Solo se la PA supera in modo significativo la PA di lavoro del paziente, poiché la maggior parte dei farmaci usati nel trattamento dell'angina pectoris e infarto miocardico ha effetto antipertensivo. Una brusca e significativa diminuzione della pressione arteriosa può aggravare le condizioni del paziente.

8. È auspicabile condurre l'ossigenoterapia con l'aiuto di dispositivi di ossigeno.

9. L'ospedalizzazione dei pazienti con stenocardia deve essere effettuata su una barella nel reparto terapeutico dell'ospedale, e i pazienti con angina pectoris di nuova e progressiva progressione devono essere ospedalizzati nel reparto di cardiologia.

10. Per l'ospedalizzazione di un paziente con infarto miocardico acuto senza complicazioni, chiamare l'equipe medica e, se non esiste tale possibilità, ospedalizzarlo nel reparto di cardiologia (su una barella).

11. Il ricovero in ospedale di pazienti con infarto miocardico acuto con complicanze (shock cardiogeno, edema polmonare) viene eseguito solo dal cardiologo o dall'équipe medica.

12. Se il paziente rifiuta il ricovero, deve essere trasferita una chiamata attiva:

• nel caso di angina stabile in un paziente cronico - al medico policlinico locale;

• nel caso di angina progressiva o di recente sviluppo e infarto del miocardio - l'equipe cardiologica del "Primo Soccorso", che dovrebbe essere attesa al capezzale del paziente.

13. In tutti i casi dubbi nell'interesse del paziente, deve essere osservato il principio della sovradiagnosi.

14. I farmaci che aumentano la domanda di ossigeno miocardico (eufillina, platifillina) sono controindicati e i glicosidi cardiaci (stophanthin, Korglikon, digossina) sono controindicati anche in pazienti con sospetto infarto miocardico o sospetto di esso.

Si distinguono le seguenti forme di shock cardiogeno:

• riflesso - si verifica all'altezza di un attacco doloroso e passa dopo il suo sollievo;

• aritmico: si verifica in seguito a una brusca diminuzione della gittata cardiaca dovuta ad aritmie cardiache acute (vedere la sezione pertinente);

• il vero shock cardiogeno - causato da una brusca diminuzione della contrattilità miocardica a causa dell'estesa diffusione della zona di necrosi, è la complicanza più formidabile.

• in presenza di un attacco, metti un cerotto sul cuore e asciuga le lattine sul retro. Se possibile, giace ancora, poi il dolore si attenua e il sequestro perde un personaggio minaccioso. È bene assumere vitamina B15, oltre a mangiare più fegato di bue e bere sangue fresco di bovino. Tali pazienti non possono essere fumati, perché la nicotina restringe le arterie.

Queste sono le raccomandazioni del Dr. O. Morozova, che ha riassunto l'esperienza dei vecchi guaritori e guaritori.

Ricette della medicina tradizionale:

1. Tintura di biancospino - 20-30 gocce 3-4 volte al giorno prima dei pasti. Preparato in concentrazione alcolica al 70% di 1:10.

2. Estratto di biancospino liquido - 20-30 gocce 3-4 volte al giorno.

5 g di fiori di biancospino vengono versati oltre 200 ml di acqua bollente bollente, coperta con un coperchio, riscaldata a bagnomaria per 15 minuti, raffreddata per 45 minuti. Filtrare, spremere e portare il volume a 200 ml. Bevi questa infusione di 1/2 tazza 2-3 volte al giorno per 30 minuti. prima dei pasti

Un infuso di frutta viene preparato allo stesso modo, ma invece di fiori, 15 g di frutta schiacciata vengono presi per un bicchiere d'acqua. Prendi 1 / 2-1 / 3 tazza 2-3 volte al giorno per 30 minuti. prima dei pasti

3. Nei casi di disordini metabolici, ipertensione, angina pectoris, infarto, ictus, il manoscritto tibetano raccomanda che una volta ogni 3-5 anni un trattamento venga eseguito come segue. Preparare una raccolta di 100 g ciascuno: fiori di camomilla, erba di erba di San Giovanni, fiori di immortelle, boccioli di betulla. Tutti mescolare e tritare finemente, conservare in un barattolo di vetro con un coperchio. La dose giornaliera viene preparata la sera, per cui 1 cucchiaio di miscela viene preparato con 0,5 litri di acqua bollente e lasciato per 20 minuti. Quindi filtrare attraverso la tela e spremere il residuo. Bevi immediatamente metà dell'infuso con 1 cucchiaino di miele. Al mattino, riscaldare il residuo a 30-40 gradi e bere in 20 minuti. prima dei pasti Il trattamento viene effettuato quotidianamente fino al completo utilizzo della miscela.

L'accettazione di questa collezione cancella il corpo dai depositi di grasso e calcare, il mal di testa scompare, il corpo ringiovanisce.

4. Per l'angina, il mentolo con tintura di valeriana viene utilizzato per espandere i vasi.

5. I semi di zucca alleviare il dolore in angina e altre malattie cardiovascolari.

6. Il rame ha un buon effetto sul sistema cardiovascolare. Se il cuore fa male, le monete oi dischi vengono messi nella fossa succlavia e fissati lì. Di solito il dolore scompare in 10 giorni.

Il medico russo P. M. Kurovennoe con angina consiglia:

Ricca ricetta popolare russa per mancanza di respiro e angina pectoris

Questa ricetta cura spesso persone anziane decrepite che non possono camminare per 50 passi senza fermarsi a riposare.

Ricetta. Prendere un litro di miele, spremere 10 limoni, sbucciare 10 teste d'aglio (intere teste, non fette) e macinare l'aglio in un tritacarne. Tutto questo insieme si mescola e si lascia per una settimana in banca chiusa. 4 cucchiaini da bere tutti i giorni, una volta al giorno. Erano 4 cucchiai, ma non tutti in una volta potevano deglutire, e, non affrettandosi, consumavano lentamente un cucchiaio dopo l'altro. Non perdere la giornata. Questa quantità dovrebbe essere sufficiente per due mesi.

Trattamento con lattine

Per il trattamento richiede banche speciali con un fondo arrotondato e bordi spessi.

Le banche si trovano in aree con uno strato muscolare e grasso ben sviluppato. In primo luogo posizionare l'impasto di lattine per impregnare con vaselina, in ogni vasetto per fare 2 con un cotone imbevuto di alcol e un rapido movimento per imporli sulla schiena per 5 minuti. È possibile rimuovere il vaso premendo leggermente sulla pelle attorno ad esso.

Fangoterapia

Prendi bagni di fango terapeutici con una temperatura dell'acqua da 34 a 37 ° C per 10 minuti.

Trattamento con olio

Strofinare 5-6 gocce di area di olio di abete delle navi coronarie (sotto il capezzolo) 3-4 volte al giorno.

Questa ricetta è sotto forma di una lettera di una persona intelligente.

Prefazione alla lettera. Tra le centinaia di migliaia di emigrati russi, sfortunati malati di angina pectoris e alcune altre malattie cardiache che consumano nitroglicerina, c'era una persona "con il cervello" che mostrava l'imprecisione dell'uso di nitroglicerina e raccomandava un vecchio ma eterno metodo di trattamento con erbe medicinali.

Ecco il contenuto di questa meravigliosa lettera:

"Per tutta la mia vita ero una ginnasta, un falco, un atleta, e come tale avevo il 100% di salute. Ti sei mai chiesto di cosa sono stufo?

Tre anni fa, un rospo torace mi ha attaccato inaspettatamente, mi ha attaccato con tali dolori inumani, che ero paralizzato, avevo paura di muovermi! I medici hanno assicurato che era incurabile e ha consigliato di smettere di lavorare, di rifiutare qualsiasi attività e. nitroglicerina vivi!

Non ci credevo, mi sono rivolto alle erbe, ho trovato il Crategus biancospino e ho cominciato a berlo con tre bicchieri al giorno. Dopo sei mesi di miglioramento graduale, ho completamente dimenticato la nitroglicerina, e ora sono sano, quasi come prima, e nei miei 73 anni lavoro nello stabilimento per otto ore al giorno, e la sera sono impegnato in lavori pubblici. Guido una macchina, a volte cento miglia al giorno senza fermarmi, e percorro le scale liberamente. Ora sai perché ho bisogno di biancospino, e ho bisogno di una rosa canina come vitamina C, come condimento per il biancospino, in modo che sia più piacevole da bere.

Preparo l'infuso di biancospino come segue: ho una padella per 7 bicchieri, metto 7 cucchiai di bacche (cucchiai con una "gobba") e la versiamo con acqua bollente, mettiamo la padella su una base non conduttiva (non un supporto termoconduttivo - foglio di amianto di qualsiasi spessore) Io avvolgo la pentola nel fuoco e la tengo per circa 20 o 24 ore. Poi filtro il contenuto attraverso la materia, spremuto le bacche gonfie e metto il succo in frigo. Bevo un bicchiere tre volte al giorno, con i pasti. Quando ho iniziato a curare le erbe, ho usato il biancospino e il core (motherwort) in proporzioni uguali per peso, e sei mesi fa ho iniziato a usare un biancospino e, francamente, non vedo molta differenza.

Alla mia età, la vitamina C è necessaria e, naturalmente, puoi comprare solo pillole, ma io sono un fan dei rimedi naturali e quindi preferisco fare il biancospino con la rosa canina, ed è più piacevole da bere.

Una nota molto preziosa, confronto e differenza.

La nitroglicerina si calma solo e le erbe trattano. Al primo segno di un battito del cuore (anche prima di un attacco), è necessario procedere al trattamento di un biancospino o biancospino grasso a metà con un nucleo. "Prevenire è meglio che curare", dice la saggezza orientale. Con la nitroglicerina dopo il primo attacco, ci sarà presto un secondo e spesso un terzo. Quando si tratta di erbe (se il trattamento è iniziato prima del primo attacco) di questo attacco iniziale non si verifica per molti anni. Se il trattamento è iniziato dopo il primo sequestro, il secondo è in ritardo per molti anni. Ricorda e non dimenticare che con la nitroglicerina, i medici prescrivono di rifiutare qualsiasi attività fisica e quando trattano con le erbe - una persona tra 70 e 75 anni può svolgere un lavoro fisico otto o più ore al giorno e non ha il battito cardiaco per molti anni e camminare liberamente sulle scale.

Leggendo la lettera di una persona intelligente, molti non noteranno un elemento di enorme valore, cioè, che una persona intelligente ha deciso di alzarsi, come su un tappeto d'aria, su due elementi: durante un lungo riposo e. La migliore medicina del mondo per l'angina pectoris è un'infusione di bacche di biancospino. Prendi un intero gruppo di pazienti con angina pectoris. Delle 100 persone, 99 non seguirebbero il principio di una persona intelligente, come sarebbero "le persone con". fegato caldo, e dopo due - tre settimane, avvertire un notevole miglioramento della salute.

Sintomi di rospo toracico e trattamento dei rimedi popolari

Il rospo toracico (angina pectoris) è una sindrome clinica, nella medicina moderna chiamata "angina pectoris". Descritto dai medici un centinaio di anni fa, è caratteristico di una malattia come la malattia coronarica (CHD). Va notato subito che il termine "CHD" riflette l'essenza dei processi fisiopatologici che si verificano nel cuore, ed è un'unità nosologica separata. Cioè, quando si fa una diagnosi, il termine non viene usato con "angina pectoris", cioè IHD.

Quindi, l'angina pectoris è una condizione caratterizzata dal verificarsi di specifici disturbi del cuore. Di norma, questi disturbi consistono nella comparsa di tipici dolori al petto. Il nome della sindrome era dovuto alle sensazioni pronunciate della natura pressante durante un attacco di angina. I pazienti descrivono la loro condizione in questi momenti come se un enorme rospo si sedesse sul petto e si schiaccia, causando dolore e interferendo con la respirazione.

Cause dell'angina pectoris

A causa del fatto che l'angina pectoris è una manifestazione clinica di ischemia miocardica, la ragione principale di ciò è la discrepanza tra la domanda di ossigeno nel miocardio e quanto entra nel miocardio attraverso le arterie coronarie. Il principale meccanismo patogenetico è il restringimento di una o più arterie coronarie (cardiache) a causa della loro sconfitta da parte di una placca aterosclerotica o come risultato di uno spasmo della muscolatura liscia nella parete arteriosa.

Tra i fattori che aumentano significativamente il rischio di aterosclerosi e, di conseguenza, l'angina pectoris, si possono individuare i principali:

  • Sesso maschile e età oltre 40 anni
  • sovrappeso,
  • cardiopatia ipertensiva
  • Abitudini nocive, in particolare il fumo di tabacco,
  • Eccessive situazioni stressanti.

In altre parole, un uomo che fuma con obesità oltre i quaranta ha un rischio significativamente maggiore di sviluppare l'angina pectoris rispetto a una giovane non-fumatori. Con l'età, il rischio di sviluppare l'angina pectoris nei maschi e nelle femmine è quasi lo stesso (oltre 60 anni).

Come riconoscere clinicamente un attacco di angina pectoris?

Di norma, i sintomi dell'angina pectoris sono specifici e non difficili da diagnosticare. Un paziente con angina pectoris sta vivendo un breve (non più di 5-7 minuti), dolore pressante abbastanza intenso nel torace sinistro o nello sterno. Spesso questo dolore cambia il suo carattere durante un attacco: può diventare bruciante o costrittivo. In molti pazienti, il dolore si irradia sul braccio sinistro, sulla scapola a sinistra, sulla clavicola o persino sulla mascella inferiore.

Se parliamo delle condizioni per il verificarsi di attacchi dolorosi, il principale fattore scatenante è l'attività fisica (correre, camminare, salire le scale) o stress. Nei pazienti di età giovane (circa 40 anni), possono verificarsi attacchi dolorosi di notte - angina da riposo, o nelle prime ore del mattino - stenocardia di Prinzmetall.

Quindi, i principali segni di angina pectoris sono i dolori pressanti o bruciori al petto, con o senza irradiazione, che si verificano dopo l'esercizio, che non durano più di 5-7 minuti e terminano dopo la fine del carico o dopo l'assunzione di nitroglicerina sotto la lingua (se la nitroglicerina non aiuta (fino a 2-3 dosi) è probabile che inizi un infarto miocardico o che il dolore toracico abbia un'origine diversa).

Dal lato del paziente con angina pectoris è la seguente. Dopo aver fatto jogging o camminando intensamente, si ferma bruscamente, una smorfia di dolore appare sul suo viso, la sua carnagione può diventare rossa o bluastra. Il paziente inizia a strofinare la zona della mano del cuore. Dopo alcuni minuti, può riprendere il caricamento avviato. Se il paziente perde conoscenza, si deposita sul pavimento, inizia a soffocare e ansimare, quindi si può sospettare lo sviluppo di complicanze.

Come diagnosticare il rospo pettorale?

Al fine di confermare o escludere la diagnosi, il paziente deve consultare un medico dopo i primi attacchi dolorosi. Anche se non sta vivendo un dolore pressante così intenso, ma un lieve disagio di carattere bruciante che si verifica dopo il carico e scompare a riposo, è ancora necessario essere esaminato da un medico. Molti pazienti notano dolori di bruciore non nel cuore, ma sotto la scapola o nello spazio interscapolare. Ed è anche un criterio per l'angina pectoris, soprattutto se si verifica una sensazione di bruciore dopo un carico.

In relazione alla diagnosi differenziale, sia il paziente che il medico devono essere consapevoli del fatto che spesso viene presa una sensazione di bruciore nello sterno e nell'epigastrio per la patologia dell'esofago e dello stomaco. Infatti, in alcuni casi è difficile differenziare l'angina pectoris e il reflusso gastroesofageo, ma nel primo caso il dolore si verifica dopo l'esercizio, e nel secondo può essere innescato dall'assunzione di cibo e aumentare di notte quando la persona assume una posizione orizzontale. Ancora una volta, nel caso dell'angina pectoris, il dolore si ferma a riposo, e con reflusso, quando si prende un bicchiere d'acqua dentro.

Dopo che il paziente ha consultato un medico, gli vengono prescritti ulteriori metodi diagnostici. Il più informativo è l'elettrocardiogramma e le sue modificazioni: monitor ECG giornaliero, test con ECG dopo lo sforzo fisico (test del tapis roulant, VEM, test 6 = camminata minuti). La ricerca obbligatoria con l'angina pectoris è un'ecografia del cuore. Dopo un esame faccia a faccia, possono essere prescritti altri metodi diagnostici, in particolare l'angiografia coronarica, che consente di ispezionare i vasi coronarici dall'interno e valutare l'entità del loro restringimento dovuto alle placche aterosclerotiche.

Come trattare il rospo toracico?

Il gold standard nel trattamento dell'angina pectoris è l'uso di nitroglicerina sotto la lingua. Questo farmaco ha un effetto rapido e a breve termine, con un effetto vasodilatatore sulle arterie coronarie. Inoltre, riduce il flusso di sangue al cuore, che riduce il carico sul muscolo cardiaco e, di conseguenza, riduce la richiesta di ossigeno del miocardio.

Dei farmaci usati nitroglicerina 0,5 mg compresse per via sublinguale, 1 dose di nitrospray o niromint. Lo schema di utilizzo del farmaco è il seguente: se viene attaccato un rospo toracico, prendere nitroglicerina sotto la lingua, dopo cinque minuti non vi è alcun effetto - un'altra dose sotto la lingua, dopo cinque minuti non vi è alcun effetto - un'altra dose sotto la lingua. Se la sindrome del dolore persiste dopo l'assunzione di nitroglicerina tre volte al giorno, è necessario masticare 1 compressa di aspirina e chiamare un'ambulanza, poiché in questo caso c'è un alto rischio di infarto miocardico.

Nel caso in cui al paziente venga diagnosticata una cardiopatia ischemica, viene mostrato un farmaco complesso. Riduce significativamente il rischio di complicanze e aumenta l'aspettativa di vita di una combinazione dei seguenti farmaci:

  1. Beta-bloccanti adrenergici (BAB) -concor, coronal, aegiloc, metoprololo, bisoprololo, ecc. - riducono la frequenza cardiaca, riducendo così la necessità di miocardio per l'ossigeno;
  2. ACE-inibitori (ACE-inibitori) - lisinopril, perindopril, enalapril, ecc. - normalizzano la pressione sanguigna, che riduce il postcarico sul muscolo cardiaco;
  3. Agenti antipiastrinici (aspirina, acecardolo, trombosi e altri) - impediscono la formazione di coaguli di sangue e il loro insediamento su placche aterosclerotiche (un coagulo di sangue in combinazione con una placca blocca significativamente il flusso di sangue attraverso l'arteria coronaria);
  4. Farmaci ipolipemizzanti (rosuvastatina, atorvastatina e altre statine) = normalizzano i livelli di colesterolo nel sangue, prevenendo così ulteriori danni ai vasi sanguigni e alle arterie coronarie.

Il regime di trattamento per un paziente con angina pectoris viene sempre scelto individualmente, sulla base delle manifestazioni cliniche e della frequenza degli attacchi dolorosi, nonché a seconda delle complicanze che si sono sviluppate.

Il trattamento dell'angina pectoris è accettabile con i rimedi popolari?

Molte persone con dolore nel cuore delle medicine preferiscono l'uso di rimedi popolari e persino di cospirazioni. Ma devi capire che il meccanismo principale dell'angina pectoris è uno spasmo delle arterie coronarie, e può essere eliminato con l'aiuto di farmaci o interventi chirurgici (stent o bypass). Pertanto, la ricezione di piante medicinali è solo di secondaria importanza, poiché molte sostanze nelle piante hanno un effetto tonico sul muscolo cardiaco. Pertanto, le persone che si concentrano sui rimedi popolari per gli attacchi dolorosi dovrebbero comprendere che non un singolo rimedio impedirà lo sviluppo di infarto miocardico acuto se non si utilizzano nitroglicerina e altri farmaci.

Delle piante medicinali utilizzate come metodo di trattamento ausiliario, è consentito utilizzare come tintura e estratto liquido di biancospino, una miscela di fiori di camomilla, immortelle, iperico e boccioli di betulla, semi di zucca, valeriana, ecc.

Una delle efficaci vecchie ricette russe per rafforzare il cuore in caso di angina pectoris è la seguente:

È necessario prendere circa un litro di miele, dieci limoni e dieci teste di aglio (non i chiodi di garofano). Limone di limoni, rotolo di aglio sbucciato in un tritacarne. Quindi, mescolare in un barattolo e insistere circa due settimane. Al verificarsi del tempo specificato per iniziare a bere una miscela di 4 cucchiaini al giorno per due mesi. Corsi preventivi - una o due volte l'anno.

Stile di vita

La correzione dello stile di vita del peso rimane il compito più urgente per un paziente con angina pectoris. Sotto il corretto stile di vita si riferisce ai seguenti componenti:

  • Una corretta alimentazione, l'esclusione di grassi animali, carboidrati veloci, grassi, cibi fritti,
  • Eliminazione di fumo e alcol
  • Limitazione dello stress e limitazione dello sforzo fisico al livello ottimale tollerato dal paziente senza attacchi dolorosi,
  • Correzione del peso in eccesso
  • Assunzione regolare di farmaci prescritti, costante autocontrollo dell'ipertensione e monitoraggio da parte di un medico.

Le complicazioni sono possibili con l'angina pectoris?

Indubbiamente, con l'angina pectoris spesso si sviluppano complicazioni. Questi includono infarto miocardico acuto, lo sviluppo di cardiosclerosi, insufficienza cardiaca cronica. A loro volta, le complicazioni di un attacco di cuore sono shock cardiogeno, insufficienza cardiaca acuta e morte cardiaca improvvisa.

È la prevenzione di tali complicazioni terribili che il trattamento dell'angina pectoris e della modificazione dello stile di vita è diretto, e la prevenzione dell'infarto del miocardio dovrebbe essere pensata principalmente da un paziente con angina pectoris, perché l'infarto non è solo una malattia invalidante, ma anche una malattia potenzialmente letale.

prospettiva

La prognosi per l'angina pectoris non complicata e seguendo le istruzioni del medico, la dieta e la corretta somministrazione di farmaci prescritti è favorevole. In caso di infarto del miocardio, la prognosi sarà determinata dalla zona di danno al muscolo cardiaco, dalla classe funzionale di insufficienza cardiaca e dalla presenza o assenza di complicanze dell'attacco cardiaco stesso. Nei casi gravi (esteso infarto transmurale con aritmie cardiache o insufficienza ventricolare sinistra acuta), la prognosi è dubbia.

I pazienti devono capire che lo sviluppo dell'angina pectoris può essere interrotto solo quando il paziente rispetta le raccomandazioni per la correzione dello stile di vita e prende tutti i farmaci prescritti dal medico. Tuttavia, in questo caso, i meccanismi patofisiologici dell'aterosclerosi rimangono funzionanti, e il minimo cambiamento nel livello di colesterolo nel sangue porterà nuovamente alla deposizione di placche nelle arterie. L'unico modo radicale per eliminare lo spasmo delle arterie coronarie rimane chirurgico - stenting e bypass aorto-coronarico. Ma anche in questo caso, la frequenza degli attacchi dolorosi si è ridotta in modo significativo, con il ricorso a farmaci regolari.

Ci sono molti disturbi che interessano il sistema cardiovascolare. Una delle piaghe di questo piano è considerata l'angina pectoris. Questo è ciò che chiamano un disturbo, nella maggior parte dei casi cronico, che si fa sentire, con forti dolori che periodicamente si manifestano nell'area del cuore. Questo sintomo è causato da una mancanza di circolazione del sangue nel miocardio, che è causato nella maggior parte dei casi dall'aterosclerosi.

La malattia può farsi sentire una volta al mese, e forse anche una volta in un paio d'anni, ma in nessun caso può essere ignorata, poiché altrimenti la probabilità di insufficienza cardiaca, infarto miocardico, ecc., Aumenta significativamente.

Il principale sintomo di angina è il dolore di un grado abbastanza alto di intensità. Si verifica nella regione dello sterno o sopra il cuore. Se ignori questo sintomo sgradevole, il dolore si diffonde dopo un po 'in altre parti del corpo. Si manifestano nello spazio interscapolare, danno nella spalla e nel lato destro. Nella maggior parte dei casi, un attacco si verifica come reazione alla coincidenza di diversi fattori: camminata veloce, sforzo fisico, movimento dal caldo al freddo. Inoltre, il dolore può verificarsi dopo un pasto, così come a causa della posizione alta del diaframma e della distensione dell'intestino.

Soprattutto spiacevoli sono le situazioni in cui la malattia si fa sentire nel cuore della notte. Durante il sonno, una persona si sveglia improvvisamente, sentendo un dolore acuto e spesso insopportabile, paura e vertigini. L'attacco può essere accompagnato da vomito. La sua durata può essere di trenta minuti o più e può essere interrotta da una singola dose di nitroglicerina.

Durante un attacco, il paziente si comporta in un modo caratteristico che enfatizza solo la natura della malattia. Il paziente si irrigidisce sul posto e sul suo volto si ferma un'espressione concentrata e sofferente. La pelle diventa pallida, il sudore freddo appare in una quantità abbastanza abbondante. Abbastanza spesso, la malattia si manifesta anche con minzione frequente.

È inoltre possibile aggiungere a questi sintomi che l'angina pectoris è accompagnata da un impulso lento, pressione alta e segni di tachicardia.

A volte l'angina pectoris si manifesta con grave compromissione del benessere e il paziente necessita di cure mediche di emergenza. Altrimenti, la malattia può provocare gravi complicazioni e persino la morte.

I dolori causati dall'angina pectoris devono essere distinti da quelli causati dalla nevrosi. In quest'ultimo caso, il disagio è localizzato nella regione del cuore, inoltre, non hanno nulla a che fare con l'attività fisica.

La mancanza di un trattamento adeguato e tempestivo è irto di sviluppo di infarto e di altri cambiamenti patologici nell'attività del sistema cardiovascolare, tra cui cardiosclerosi e aritmie cardiache e sintomi di insufficienza cardiaca. Ecco perché, dopo aver fatto una diagnosi, vale la pena iniziare immediatamente il trattamento terapeutico.

Il ruolo principale nel trattamento dell'angina pectoris è giocato dall'ottimizzazione dello stile di vita - stare all'aria aperta, dormire bene, evitare la nicotina e l'alcol. Saranno anche utili visite a sanatori specializzati ed esercizi terapeutici.

In parallelo, viene determinata la causa della malattia e la sua eliminazione.

Pronto soccorso per un attacco

Il paziente deve immediatamente smettere di essere fisicamente attivo, ha bisogno di sdraiarsi, calmarsi e rilassarsi. Gli scaldini sono applicati alle braccia e alle gambe, prendono medicine come validol o nitroglicerina. Inoltre, è preferibile dare la preferenza a quest'ultimo. In assenza dell'effetto appropriato, vengono utilizzate la morfina o il promedolo. Per le crisi persistenti si usano anticoagulanti con effetti indiretti, ma solo un medico può prescriverli. In caso di dolore grave, l'inalazione di una miscela di protossido di azoto e aria può aiutare.

Mescolare parti uguali di erba di grano e radici di dente di leone, così come le erbe di achillea. Dieci grammi di questa raccolta versano acqua bollente nella quantità di una tazza. Dopo un'ora, filtrare e bere la mattina a stomaco vuoto. La durata di tale trattamento è di un mese. Il farmaco pulisce i vasi sanguigni dalle placche di colesterolo e rafforza anche il muscolo cardiaco.

Mescolare il succo fresco da una dozzina di limoni con un litro di miele liquido di alta qualità. In questo strumento, aggiungi altro succo, estratto da cinque teste di aglio. Mescola bene la medicina e mettila nel frigo. Bevi quattro cucchiaini alla volta, ripeti la ricezione una volta al giorno per mezzo a due mesi.

Cinque grammi di timo producono mezzo litro d'acqua da un bollitore bollente, lasciandoli avvolti strettamente per trenta o quaranta minuti. Bere medicine per un giorno, come il tè - per tre o quattro volte.

Il biancospino ha un buon effetto nel trattamento dell'angina pectoris. Può essere assunto, come nella forma di una tintura alcolica, o come estratto liquido. Per preparare l'ultima birra cinque grammi del colore di questa pianta con duecento millilitri di acqua bollente. Immergere in un bagno d'acqua per quindici-venti minuti, quindi raffreddare per altri quaranta minuti. Spremere le materie prime vegetali e diluire il medicinale con acqua fino al volume originale. Bere in due dosi in circa mezz'ora prima dei pasti.

Il rospo toracico è una condizione che richiede cure mediche immediate e trattamenti accurati, sia per i rimedi farmaceutici che per quelli popolari.


Attenzione, solo OGGI!

L'angina pectoris, che in latino significa "angina pectoris", si sviluppa con una mancanza di sangue e sostanze nutritive nel muscolo cardiaco. Di conseguenza, il cuore sperimenta la fame di ossigeno, che si manifesta con un dolore al petto acuto ("pianto di un miocardio affamato"), che dura diversi minuti.

Qual è il pericolo di "angina pectoris"?

La causa dell'angina è la malattia coronarica con aterosclerosi. Inoltre, l'angina può verificarsi in caso di lesioni infettive e infettive-allergiche. Poiché il cuore riceve meno ossigeno di quanto richiesto, si verifica un disordine metabolico nel muscolo cardiaco, che è irto della sua morte.

Le ragioni di questa violazione possono essere:

1. Uno spasmo acuto e lungo dei vasi cardiaci.
2. restringimento cronico del lume dell'arteria che nutre il cuore, a causa di una placca aterosclerotica.

La deficienza di ossigeno nel muscolo cardiaco è molto sentita durante lo sforzo fisico. Pertanto, la maggior parte degli attacchi di angina si verificano con aumento delle prestazioni cardiache, in caso di sovraccarico o stress.

Con l'angina pectoris, in contrasto con l'infarto del miocardio (quando la circolazione sanguigna cardiaca compromessa conduce a un processo catastrofico e già irreversibile), la circolazione sanguigna alterata non è pronunciata. L'equilibrio tra la richiesta di ossigeno cardiaco viene ripristinata al termine dello sforzo fisico. Di conseguenza, i tessuti del cuore non sono completamente danneggiati, ma solo parzialmente. Ma quando la carenza di ossigeno nel muscolo cardiaco comincia a superare la soglia della sua sopravvivenza, allora un attacco di angina pectoris è irto di infarto.

Principali sintomi dell'angina pectoris

I principali sintomi di angina sono dolore e mancanza di respiro. Vale la pena notare che l'intensità del dolore non dipende dal grado di carenza di ossigeno, poiché la forza del dolore è determinata anche dallo stato del sistema nervoso e dalla soglia del dolore personale del paziente.

Nella maggior parte dei casi, i primi sintomi della stenocardia, e dei suoi costanti compagni, sono attacchi di pressione, schiacciamento o dolore bruciante dietro lo sterno, che dà al braccio sinistro e alla spalla sinistra. Dolore un po 'meno comune sotto la clavicola o nella parte superiore dell'addome, che viene trasmessa al collo, alla mascella e ai denti.

A volte angina indolore, ma è estremamente raro.

Di solito, il dolore nell'angina si presenta con una condizione generale abbastanza buona, ma durante lo sforzo fisico attivo (quando si sale le scale, si cammina) o lo stress (emozioni negative o positive). Inoltre, il dolore può essere il risultato di un pranzo anche ricco.

In alcune persone, l'angina pectoris si presenta per strada in condizioni di tempo freddo o ventoso.

Per quanto riguarda l'angina di riposo, a differenza dell'angina, procede senza sforzo fisico. Di solito durante la notte, pur mantenendo i tratti simili di un grave attacco di angina pectoris. Inoltre, l'angina di riposo è spesso accompagnata da soffocamento e sensazione di mancanza d'aria.

Gli attacchi con angina lieve non durano a lungo, alcuni minuti e dopo la cessazione dell'attività fisica passano rapidamente. Se si verifica un allungamento di un attacco doloroso, significa che la malattia è passata in uno stadio grave, che può evolvere in infarto. In alcuni pazienti, il dolore dura 5-15 minuti, e nel caso di forme croniche di angina, il dolore può non lasciare andare fino a mezz'ora e un'ora. Una tale durata di un attacco è un chiaro segno che c'è un alto rischio che una malattia finisca in un attacco di cuore.

Nel caso di angina che scorre stabile, la relazione tra dolore e intensità dell'attività fisica persiste per lungo tempo. E con una diminuzione della resistenza e la comparsa precoce del dolore come conseguenza dello sforzo fisico, possiamo dire che la malattia si sviluppa negativamente e l'angina è instabile.

Spesso la forma indolore di angina è accompagnata da mancanza di respiro. Si verificano anche disturbi del ritmo cardiaco.

Pronto soccorso per l'angina

Durante un attacco di stenocardia, una persona deve prima prendere una posizione seduta calma e migliore. Inoltre, in un attacco di angina, è importante prendere nitroglicerina sotto la lingua (1-2 gocce di una soluzione all'1% o 1 compressa su zucchero, su una compressa di validolo).

Se dopo 5 minuti il ​​farmaco non ha dato un effetto, allora vale la pena ripeterlo.

Per calmare il paziente, si raccomanda l'assunzione di Corvalol (valocardina) - 30-40 gocce all'interno o tintura di Valeriana (motherwort). Un aumento della pressione arteriosa non richiede l'adozione di misure di emergenza, perché il suo declino nella maggior parte dei pazienti avviene abbastanza rapidamente subito dopo la cessazione dell'attacco.

Se i metodi di cui sopra non funzionano, è necessario chiamare urgentemente un'ambulanza per prevenire l'infarto del miocardio.

Una persona con angina pectoris stabile deve essere monitorata da un medico per valutare e ridurre i fattori di rischio per controllarla.

In questo caso, il medico prescrive periodicamente esami che includono un elettrocardiogramma, un elettrocardiogramma e un test di tolleranza all'esercizio.

Ricette di natura con angina

La tintura in parti uguali dell'erba adonis e l'erba guardano tre foglie

100 g di questa miscela versare 1 l di vodka e insistere in un luogo buio per tre settimane. Quindi filtrare e prendere 20 gocce al giorno, mezz'ora prima dei pasti.

Parti uguali di albicocche secche, uvetta, prugne e gherigli di noci

mescolare e 1 kg della miscela, aggiungere il limone tritato con la buccia senza semi. Aggiungere 300 g di miele liquido alla miscela e prendere 1 cucchiaio a stomaco vuoto 3 volte al giorno. Questo medicinale aiuta a rafforzare il muscolo cardiaco e ripristinare il ritmo normale.

Uguali parti di miele e pappa d'aglio

Insistere in un posto buio e fresco per una settimana, mescolando ogni giorno. Assumere 3 volte al giorno e 1 cucchiaio per l'aterosclerosi e la malattia coronarica.

Rosa selvatica di biancospino

Su 10 cucchiai di biancospino aggiungere 5 cucchiai di cinorrodi macinati. Versare 2 litri di acqua bollente in una casseruola e, avvolto, mettere la giornata in un luogo caldo. Dopo aver filtrato la garza e aver preso 3 volte al giorno, 200 g prima dei pasti.

Aglio, limone e miele

Una miscela di 3 teste di aglio grattugiato, 5 limoni grattugiati e 0,5 kg di miele messi in un barattolo e persistono per 1 settimana. Prendere 2 volte al giorno per 4 cucchiaini. Mezz'ora prima dei pasti. Per purificare e rafforzare i vasi sanguigni, così come aiutare il cuore, il trattamento dovrebbe durare per 1 mese.

Infusione di aneto

I pazienti con angina, che è accompagnata dalla fase I-II della malattia ipertensiva, aiuteranno l'infusione di finocchio da giardino. È stato a lungo utilizzato per crampi e dolori al cuore. Dill agisce come un sedativo, ha effetti antipertensivi, antispasmodici e diuretici. A 1 cucchiaio. aneto secco bisogno di aggiungere 200 ml di acqua bollente e insistono 20 minuti. Filtrare e prendere 3 volte al giorno per mezzo bicchiere 30 minuti prima dei pasti.

Accettazione della tintura di motherwort

Un rimedio efficace per l'angina è la tintura di alcol o infusione di motherwort. Agiscono come sedativi, rallentano la frequenza cardiaca, abbassano la pressione e aumentano la forza delle contrazioni del muscolo cardiaco.

Attacco di angina pectoris: che cos'è?

Il rospo toracico è il vecchio nome per l'angina pectoris, le cui convulsioni sorgono a causa di insufficiente flusso di sangue al cuore. Le cellule del miocardio sperimentano la carenza di ossigeno (ipossia), non ricevono la quantità necessaria di nutrienti; di conseguenza, i segni di ischemia appaiono in alcune parti del cuore. Se non trattata, la malattia può avere conseguenze sotto forma di insufficienza cardiaca, infarto del miocardio.

Un paziente che ha subito un attacco di angina pectoris, ricorderà per sempre il dolore, il panico e la paura della morte. È per questo motivo che, avendo notato segni di stenocardia in se stessi, è necessario cercare aiuto medico e anche imparare come prestare il primo soccorso a se stessi o ai propri parenti prima che arrivi il team dell'ambulanza.

Cause e manifestazioni

La causa di questa malattia cardiovascolare è patologia vascolare:

  • la deposizione di placche aterosclerotiche sulle pareti dei vasi sanguigni;
  • spasmo dei vasi sanguigni.

Molto spesso, i medici diagnosticano la presenza di entrambe le cause. Per provocare un attacco puoi:

  • lo stress;
  • sovraccarico fisico;
  • stress emotivo;
  • sovrappeso e amore per i dolci;
  • abuso di alcol e nicotina;
  • malattie del tubo digerente;
  • distensione addominale o diaframma in piedi.

I sintomi dell'angina pectoris sono l'immagine di un attacco di cuore. Ma prima che il paziente percepisca il pieno "fascino" dell'angina pectoris, noterà i sintomi precedenti:

  • mancanza di respiro e disagio nella regione del cuore dopo lo sforzo;
  • dolore al petto che si verifica dopo lo stress o l'ansia;
  • dolore dietro lo sterno, che può diffondersi nello spazio interscapolare.

Attacchi particolarmente pericolosi di dolore che si verificano in un paziente durante il sonno. Come dicono i pazienti stessi, si svegliano dal dolore allo sterno, alle vertigini e alla paura della morte. Di solito, la paura dopo tali attacchi rimane a lungo nella memoria del paziente.

Oggettivamente, un attacco è indicato da tali sintomi:

  • pelle pallida;
  • sudore su viso e corpo;
  • caratteristiche appuntite;
  • minzione frequente e sollecitazione a vomitare;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • bradicardia o tachicardia;
  • paura della morte.

Nella maggior parte dei casi, la malattia si manifesta cronicamente e le esacerbazioni sono sostituite dalle remissioni. Ma quando compaiono i primi segni della malattia, è necessario cercare un aiuto qualificato, perché la malattia può progredire e essere complicata da infarto miocardico, cardiosclerosi o insufficienza cardiaca.

Pronto soccorso

Come dimostra la pratica, l'angina pectoris ha una prognosi favorevole per il paziente, ma i pazienti stessi hanno molta paura di attacchi ripetuti. Nella fase iniziale della malattia può aiutare tablet Corvormenta o Validol, mettere sotto la lingua.

Nei casi più gravi, è necessario interrompere l'attacco con una compressa di nitroglicerina sublinguale. Tipicamente, dopo 25-30 minuti, il paziente nota un miglioramento delle condizioni e della subsidenza dell'attacco. Se un sequestro della nitroglicerina sotto la lingua non viene interrotto dopo una doppia assunzione, deve essere chiamata una squadra di ambulanza, in quanto il paziente può avere un infarto del miocardio. Prima dell'arrivo dei medici, non è necessario eseguire alcuna azione per non aggravare le condizioni del paziente.

Il paziente viene posto in un letto con la testa sollevata, togliersi gli abiti da spremere, fornire aria fresca. Il viso del paziente viene spruzzato con acqua, monitorare il polso, la pressione sanguigna e la respirazione. Tutte le letture registrate su carta, quindi per fornire dati ai medici.

Metodi di trattamento e prevenzione

Le tattiche terapeutiche dipendono direttamente dalla gravità delle condizioni del paziente e dalla gravità dei sintomi. Prima di prescrivere un corso di trattamento conservativo, vengono condotte numerose procedure diagnostiche per chiarire la diagnosi (ECG, ecografia, risonanza magnetica). Il complesso di angina pectoris più spesso trattato, tra cui:

  • fluidificanti del sangue (Aspirina, Aspirina Cardio);
  • nitrati (nitroglicerina, nitro), che contribuiscono all'espansione delle arterie e aumentano l'accesso di ossigeno al muscolo cardiaco;
  • farmaci che riducono la pressione sanguigna e normalizzano la frequenza del polso (Bisotad, Anaprilin);
  • nei casi più gravi, gli analgesici narcotici vengono utilizzati per proteggere il paziente dallo shock;
  • mezzi per prevenire la formazione di placche aterosclerotiche sulle pareti dei vasi sanguigni.

La decisione sulla tattica del paziente viene presa da un cardiologo o da una consultazione di medici che prendono in considerazione tutti i fattori aggiuntivi (età, gravità, caratteristiche individuali di ciascun paziente).

Nei casi gravi della malattia, frequenti attacchi, così come la progressione della malattia, può essere necessario un trattamento chirurgico. Lo scopo della chirurgia è quello di ripristinare il flusso sanguigno attraverso le arterie coronarie. A tale scopo viene eseguito lo stent o un bypass di arteria coronaria.

Dopo aver consultato il tuo medico, puoi iniziare ad applicare ricette popolari per combattere l'angina pectoris. Vale la pena notare che molti erboristi e guaritori offrono a parlare di disturbo. È improbabile che una simile procedura possa salvare dagli attacchi, ma l'assunzione di tè medicinali, decotti e tinture può non solo ridurre la frequenza degli attacchi di angina pectoris, ma anche essere efficacemente curata da essa.

Il trattamento con metodi popolari si basa sull'uso di tinture alcoliche e decotti d'acqua, attivando il lavoro del cuore. Prima di tutto, sono le tinture a base di erbe che contribuiscono all'espansione dei vasi sanguigni, migliorano la circolazione sanguigna e ripristinano il trofismo dei cardiomiociti.

Erbe ben consolidate per il tè. Tali tasse hanno un effetto calmante, effetto benefico sul sistema cardiovascolare.

Si consiglia a cardiologi esperti e neurologi di preparare una miscela di tinture, che comprende la tintura di biancospino, l'erba madre, la valeriana, la peonia. Tutti gli ingredienti sono presi in proporzioni uguali e mescolati in contenitori di vetro scuro. Prendi la tintura prima dell'attacco e durante questo a 20-25 gocce.

Nella maggior parte dei casi, la prognosi per il paziente è positiva, soggetta a esame regolare e trattamento adeguato. Insieme al farmaco, nel trattamento dell'angina pectoris, lo stile di vita del paziente è importante:

  • nutrizione equilibrata;
  • fare sport;
  • frequenti passeggiate su lunghe distanze;
  • rifiuto di cattive abitudini;
  • dormire almeno 8 ore.

Per prevenire lo sviluppo della malattia, è necessario seguire il consiglio di un medico, seguire una dieta dietetica e procedere prontamente alla prevenzione dell'ipertensione e dell'aterosclerosi.

Un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta alla nutrizione del paziente. Il cibo dovrebbe essere il più naturale e leggero possibile. Escludere cibi grossolani, cibi grassi affumicati e sottaceti. La priorità è data alle zuppe di verdure, alle casseruole, alle insalate e alla carne bollita. I pasti dovrebbero essere piccoli, ma frequenti.

Si raccomanda inoltre di ridurre al minimo la quantità di sale consumata. Se tali cambiamenti non sono facili, è necessario ridurne almeno la quantità di 2 volte. Con questa dieta, il corpo del paziente è impostato per l'auto-guarigione e una pronta guarigione.

Un rospo toracico è una malattia complessa, ma può essere efficacemente trattato senza disturbare la qualità della vita del paziente.

Per Saperne Di Più I Vasi