Ipotensione ortostatica: cause, sintomi e trattamento

Da questo articolo imparerai: cos'è l'ipotensione o ipotensione ortostatica, quando si sviluppa e come si manifesta, che tipo di trattamento deve essere eseguito per questa malattia.

Sotto ipotensione ortostatica, i medici implicano una diminuzione della pressione arteriosa (PA) al di sotto dei valori normali quando una persona sorge improvvisamente da una posizione seduta o sdraiata.

Un calo ortostatico della pressione arteriosa si sviluppa a causa di una risposta inadeguata del sistema cardiovascolare a un cambiamento nella posizione del corpo. Questa risposta inadeguata non è un restringimento sufficientemente rapido dei vasi sanguigni della parte inferiore del corpo, necessario per mantenere la pressione sanguigna normale quando si alza in piedi. Di conseguenza, il sangue dura più a lungo nei vasi delle gambe, ritorna al cuore in piccole quantità, il che porta ad una diminuzione della gittata cardiaca e ad una diminuzione della pressione sanguigna.

Ortostatica differisce dalla solita ipotensione in quanto la PA diminuisce solo con un brusco aumento da una posizione seduta o sdraiata, dopo di che nella maggior parte dei casi si normalizza in tempi relativamente brevi. Nell'ipotensione normale, la bassa pressione sanguigna è osservata quasi costantemente, indipendentemente dalla posizione del corpo.

La durata dell'ipotensione ortostatica per più di qualche minuto dopo l'alzarsi può essere un sintomo di gravi malattie, quindi le persone con questo problema dovrebbero consultare un medico o un cardiologo. Solo l'identificazione delle cause dell'abbassamento della pressione sanguigna e della loro eliminazione può portare a un completo recupero.

motivi

L'ipotensione ortostatica ha molte cause potenziali. I suoi sintomi si manifestano più spesso a causa di una diminuzione del volume del sangue all'interno dei vasi.

Tabella 1. Cause e fattori di rischio per ipotensione ortostatica:

sintomi

Sintomi di patologia ipotensione ortostatica - cioè, abbassando la pressione sanguigna con un rapido cambiamento nella posizione del corpo - sono associati con insufficiente afflusso di sangue al cervello. A loro appartengono:

  • vertigini quando si alza da una posizione seduta o sdraiata;
  • visione offuscata;
  • la debolezza;
  • svenimento;
  • confusione;
  • nausea;
  • tremore e incertezza nel camminare.

Questi sintomi possono scomparire rapidamente mentre il corpo si adatta alla posizione eretta. Tuttavia, a volte una persona deve accucciarsi rapidamente o sdraiarsi per evitare di cadere o svenire.

La lieve ipotensione ortostatica preoccupa una persona solo occasionalmente, con scarso effetto sulla sua vita. Nei casi più gravi, si sviluppa spesso una diminuzione della pressione arteriosa subito dopo essersi alzati dal letto, il che ha un forte effetto sulla qualità della vita del paziente e sulla sua capacità di svolgere efficacemente le attività quotidiane.

Se rari casi di ipotensione ortostatica possono essere spiegati con il lavoro o l'esercizio fisico a temperature elevate, quindi per gli episodi più frequenti, consultare un medico.

diagnostica

Se il medico pensa che la persona abbia ipotensione ortostatica, misura la sua pressione sanguigna in posizione sdraiata, seduta e in piedi. Questa diagnosi viene stabilita se, durante la transizione verso la posizione eretta, il livello di pressione sistolica diminuisce di 20 mm Hg. Art. o diastolica - 10 mm Hg. Art.

Il medico effettua anche un esame completo, cercando di individuare una malattia che causa ipotensione. Questo ti permette di selezionare il trattamento appropriato. Tuttavia, la causa dell'ipotensione non può sempre capirlo.

Il medico può anche raccomandare test aggiuntivi, tra cui:

  • Esami del sangue: forniscono informazioni specifiche sulla salute generale e aiutano a rilevare l'ipoglicemia (diminuzione del glucosio nel sangue) o l'anemia (basso emoglobina nel sangue), che può causare un calo della pressione.
  • Elettrocardiografia (ECG) - aiuta a rilevare le violazioni del cuore, i problemi con il suo apporto di sangue. A volte è necessario condurre una registrazione ECG giornaliera (monitoraggio Holter).
  • L'ecocardiografia è un'ecografia del cuore con cui è possibile rilevare le sue malattie strutturali.
  • Test di stress - monitoraggio del funzionamento del cuore durante lo stress fisico o farmacologico.
  • La ricezione di Valsalva è un test durante il quale vengono misurate la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca mentre il paziente prende diversi respiri profondi. Con l'aiuto della ricezione di Valsalva, il medico controlla l'attività del sistema nervoso autonomo.
  • Prova con inclinazione - determina la risposta del corpo ai cambiamenti nella posizione del corpo. Durante questo esame, una persona giace su un tavolo in posizione orizzontale, quindi inizia il sollevamento della parte superiore del corpo. Questo simula una transizione da una posizione orizzontale a una verticale. Mentre la tabella si inclina, viene misurata la pressione sanguigna.
Monitoraggio Holter - registrazione ECG giornaliera del cuore utilizzando un monitor Holter

trattamento

Il trattamento dell'ipotensione ortostatica dipende dalla causa della sua insorgenza. I medici cercano sempre di influenzare la malattia di base e non la riduzione della pressione sanguigna stessa.

Per ipotensione ortostatica lieve, è sufficiente sedersi o sdraiarsi subito dopo l'insorgenza di capogiri. Quando la bassa pressione sanguigna è causata dall'assunzione di farmaci, il trattamento consiste nel modificare il loro dosaggio o interrompere completamente il loro uso.

Diversi farmaci possono essere usati per trattare la riduzione della pressione ortostatica.

  1. Fludrocortisone aiuta ad aumentare la quantità di liquido nel sangue, aumentando così la pressione sanguigna.
  2. I medici spesso prescrivono il midodrin del farmaco, che limita la capacità dei vasi sanguigni di espandersi, aumentando così la pressione sanguigna.
  3. Per l'ipotensione ortostatica associata alla malattia di Parkinson, può essere usata la droxidopa.
  4. Con l'inefficacia dei cambiamenti dello stile di vita e questi farmaci vengono talvolta utilizzati piridostigmina, farmaci anti-infiammatori non steroidei, caffeina ed epoetina.

Prevenzione degli episodi di ipotensione ortostatica

Semplici modi per prevenire una diminuzione della pressione sanguigna cambiando la posizione del corpo:

  • Usa più sale nella tua dieta. Questo può essere fatto solo dopo le raccomandazioni del medico. Troppo può causare un aumento della pressione sanguigna e aumentare il rischio di altre malattie.
  • Mangia le porzioni più piccole. Se la pressione sanguigna cade dopo un pasto, il medico può raccomandare di mangiare cibi a basso contenuto di carboidrati e in piccole porzioni.
  • Bevi molti liquidi. Mantenere l'equilibrio idrico aiuta a prevenire una diminuzione della pressione sanguigna. Questo consiglio è particolarmente importante per i pazienti con vomito, diarrea o febbre.
  • Limitare o evitare l'alcol, poiché l'alcol può peggiorare l'ipotensione ortostatica.
  • Esercizio. Prima di sederti, fai esercizi per i muscoli della gamba. L'esercizio fisico regolare può aiutare a ridurre i sintomi dell'ipotensione ortostatica.
  • Non piegare nella parte bassa della schiena. Se lasci cadere qualcosa sul pavimento, accucciati, piegando le ginocchia per sollevare l'oggetto.
  • Indossare maglia a compressione. Aiuta a ridurre la quantità di sangue che si accumula nelle gambe quando si alza in piedi e allevia i sintomi dell'ipotensione ortostatica.
  • Alzati lentamente. Puoi ridurre vertigini e sensazione di svenimento cambiando lentamente la posizione del corpo quando ti alzi in piedi. Invece di saltare giù dal letto al mattino, fai un respiro profondo per alcuni minuti e poi lentamente siediti. Prima di alzarti, siediti sul bordo del letto almeno un paio di minuti.
  • Sollevare la testata del letto. Dormire in questa posizione può aiutare a combattere gli effetti della gravità.

prospettiva

La prognosi per l'ipotensione ortostatica della patologia dipende dalla causa della sua insorgenza.

Di per sé, una diminuzione della pressione sanguigna può causare cadute e lesioni. È anche associato ad un aumentato rischio di sviluppare malattie cardiovascolari, insufficienza cardiaca e ictus.

Cos'è l'ipotensione ortostatica

Una condizione che è caratterizzata da annebbiamento della coscienza e forti capogiri quando si cambia la posizione del corpo è chiamata ipotensione ortostatica. Particolarmente brillante, questi sintomi si manifestano quando si alzano bruscamente da una posizione sdraiata o seduta.

Cause di ipotensione

Di norma, con un brusco cambiamento nella posizione del corpo, si verifica la ridistribuzione del sangue. A riposo - sdraiato o seduto - la maggior parte si accumula nelle vene delle gambe sotto l'azione della gravità. Di conseguenza, la pressione diminuisce leggermente, e in risposta a questo, il lavoro del muscolo cardiaco accelera e le navi si restringono leggermente.

Pertanto, si verifica l'autoregolazione della pressione sanguigna. Gli stessi casi in cui il meccanismo compensatorio naturale non funziona e sono manifestazioni di ipotensione ortostatica.

La condizione di ipotensione può essere causata dai seguenti motivi:

  • effetti collaterali dell'assunzione di vari farmaci. Ciò è particolarmente vero per i farmaci destinati al trattamento delle malattie cardiovascolari, in particolare l'espansione dei vasi sanguigni;
  • abuso di alcol;
  • prendere la marijuana;
  • profusa perdita di sangue;
  • perdita di liquidi nel vomito, diarrea o in seguito all'assunzione di farmaci diuretici;
  • ipotensione ortostatica può essere osservata durante la pubertà, e all'inizio della gravidanza, e in menopausa, quando i cambiamenti nel background ormonale del corpo possono portare all'instabilità del tono dei vasi sanguigni;
  • malattie come il diabete, l'aterosclerosi e la malattia di Addison possono anche causare ipotensione;
  • dopo una lunga posa forzata, ad esempio, durante il periodo di trauma e riabilitazione dopo di essa, possono verificarsi sintomi di ipotensione.

I sintomi della malattia

Secondo i medici, i sintomi più comuni dell'ipotensione ortostatica sono segni che indicano una rottura dell'erogazione di sangue al cervello:

  • vertigini;
  • sensazione di pesantezza o vuoto nella testa;
  • vomito o nausea di origine centrale;
  • vista frontale o velo;
  • debolezza che emerge nettamente e improvvisamente;
  • perdita di coscienza;
  • nei casi più gravi, convulsioni e minzione involontaria.

Se l'afflusso di sangue ad altri organi è disturbato, l'ipotensione ortostatica può manifestarsi come segue:

  • dolore e disagio nei muscoli del collo;
  • cambiamento respiratorio;
  • segni di angina pectoris.

Tutti i sintomi possono manifestarsi con un brusco cambiamento nella posizione del corpo e con una lunga posizione in una posizione e con uno sforzo fisico eccessivo.

In medicina, ci sono casi in cui i segni di ipotensione erano particolarmente pronunciati dopo un pasto pesante.

I sintomi sono più pronunciati nelle prime ore quando il paziente bruscamente si alza da una posizione sdraiata. Questo tipo di sindrome, in cui le manifestazioni dolorose dell'ipotensione ortostatica iniziano dopo diversi minuti di immobilità, è stata anche registrata.

In caso di violazioni della regolazione del tono vascolare, può verificarsi un aumento della pressione a seguito di una lunga permanenza in posizione orizzontale, cioè di notte.

Diagnosi di ipotensione

Il trattamento efficace della sindrome si basa su una diagnosi accurata. Questo è particolarmente vero nel caso di altre malattie, che sono caratterizzate da sintomi simili.

La diagnosi implica la raccolta dell'anamnesi, l'identificazione dei fattori di influenza e dello stile di vita del paziente, l'eliminazione dell'influenza dei farmaci assunti, che possono causare sintomi simili, nonché l'esame e l'esame del paziente. Per dire con certezza che il paziente ha ipotensione ortostatica, può essere solo un medico dopo tutte le necessarie procedure diagnostiche.

I test ortostatici sono molto efficaci e possono essere utilizzati in due varianti:

  1. carico attivo. Con questo tipo di test ortostatico, il paziente cambia in modo indipendente la posizione del suo corpo da una posizione sdraiata a una posizione seduta;
  2. carico passivo. Questo studio si basa sull'esclusione della partecipazione del muscolo scheletrico nel movimento. Un risultato simile si ottiene con l'aiuto di uno stand speciale, sul quale il paziente è posizionato e trasferito passivamente dalla modalità orizzontale a quella verticale.

I test ortostatici consentono ai medici di determinare la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna e le condizioni generali del paziente. All'inizio, tutti questi parametri sono misurati a riposo: sdraiati a intervalli regolari e in piedi.

La malattia in uno studio di questo tipo viene diagnosticata in modo abbastanza accurato, ma il medico utilizzerà necessariamente metodi di test di laboratorio e strumentali per escludere ulteriori fattori che influenzano il cambiamento nella pressione del paziente.

Anche di grande importanza per la diagnosi corretta è l'età del paziente. Se il paziente ha più di 60 anni, la misurazione della pressione arteriosa viene eseguita in piedi dopo alcuni minuti di riposo.

Ciò è dovuto al fatto che nei pazienti anziani, l'ipotensione del tipo ortostatico si sviluppa più spesso a causa della somministrazione di farmaci.

Anche nella diagnosi è necessario prendere in considerazione le differenze tra ipotensione e svenimento usuale.

Puoi installarlo nei seguenti modi:

  • l'ipotensione ortostatica è caratterizzata dal fatto che nelle stesse condizioni è sempre espressa con la stessa forza. Pertanto, una persona che soffre di questa malattia può sempre indicare le condizioni in cui perderà conoscenza. Allo stesso tempo, svenimenti semplici che si verificano in situazioni simili, diventano meno pronunciati fino alla scomparsa assoluta;
  • l'ipotensione si manifesta sempre quando la posizione del corpo cambia, più spesso quando si alza in piedi o durante un esercizio eccessivo. Un semplice svenimento senza tali restrizioni;
  • il solito svenimento è caratterizzato da una sensazione di calore per il paziente stesso e tegumenti oggettivamente umidi e caldi. Per ipotensione, questa caratteristica non è tipica.

Metodi di trattamento

Quando si sceglie una terapia, il medico curante dovrà necessariamente prendere in considerazione la causa della malattia. Spesso, il trattamento è solo aspettare un certo periodo: la pubertà in un adolescente o la gravidanza precoce. In questi stati, il corpo è in grado, dopo qualche aggiustamento, di adattarsi ai cambiamenti di pressione senza assistenza esterna.

Inoltre, un medico può prescrivere farmaci che aumentano la pressione. Per ipotensione ortostatica, i farmaci a base di caffeina sono generalmente prescritti. Inoltre, vengono mostrati anche farmaci contenenti ormoni che possono regolare il sistema endocrino e nervoso.

Per trattare la malattia era efficace, si consiglia di mangiare cibi con un alto contenuto di carboidrati, sale e grassi. Mostra l'uso di frutta e verdura, specialmente quelli con un effetto tonico. Con questa sindrome, è estremamente importante bere abbastanza acqua ed evitare assolutamente bevande alcoliche.

Prevenzione delle malattie

Per sbarazzarsi dei sintomi dell'ipotensione, il trattamento farmacologico non è tutto. Di grande importanza è la prevenzione, che consente di ridurre al minimo le manifestazioni della malattia. L'ipotensione ortostatica dovrebbe essere per il paziente una rigorosa proibizione di un salto rapido da un letto o da una sedia. Si consiglia di spostarsi lentamente in posizione seduta, sedersi in quel modo per alcuni minuti, quindi alzarsi lentamente, attaccandosi ai mobili.

I principi di uno stile di vita sano possono aiutare a normalizzare la pressione sanguigna:

  • passaggio a cibo sano con una composizione varia e completa. È necessario uniformemente durante il giorno in piccole porzioni;
  • camminare nell'aria e uno sforzo fisico moderato ma costante;
  • è necessario spostarsi da un clima eccessivamente caldo o eliminare completamente l'influenza del calore estremo. Ad esempio, questo può essere ottenuto con l'aiuto dei sistemi di controllo del clima a casa e in ufficio.

Inoltre, con ipotensione ortostatica, le bevande toniche in dosi moderate possono essere molto utili: tè e caffè. Le cariche protesiche e le infusioni di rosa canina, ginseng, eleuterococco e magnolia cinese non sono controindicate per i pazienti con ipotensione.

Prevenzione a riposo a letto

In caso di lesioni o malattie a lungo termine che mettono a riposo il paziente a lungo, è molto importante prendere misure tempestive per prevenire problemi di pressione. È necessario eseguire regolarmente una serie di esercizi fisici, se vi sono sospetti che a seguito del trattamento e del processo di riabilitazione dalla lesione principale possa verificarsi ipotensione ortostatica.

Nella maggior parte dei casi della malattia, può essere sufficiente eliminare le cause che portano a una diminuzione della pressione affinché il paziente ritorni alla normalità. Ma in alcuni casi, è necessario un trattamento speciale, che è prescritto dal medico.

Parallelamente all'eliminazione dei sintomi spiacevoli dell'ipotensione, viene eseguito anche il trattamento della malattia di base, se causa problemi di pressione.

Quindi, per il sanguinamento, che può essere causato da ipotensione ortostatica, i medici prescrivono la terapia, progettata per normalizzare il volume del sangue intravascolare. Se gli effetti collaterali del farmaco sono la causa dello stato patologico, il medico può ridurre la dose o sostituirla con un'altra serie di medicinali.

Se la malattia ha già raggiunto la fase cronica e specialmente nel caso di un paziente anziano, l'enfasi massima nello sviluppo di un programma di trattamento è quella di escludere i fattori che provocano l'ipotensione. Questi includono alzarsi bruscamente dal letto, assumere regolarmente alcolici, bere quantità insufficienti di liquido.

Ipotensione ortostatica - quali sono i sintomi e i metodi di trattamento?

Una condizione come ipotensione ortostatica (o collasso ortostatico) non può essere attribuita a una specifica malattia. Piuttosto, è una disregolazione della pressione arteriosa, causata da un indebolimento del tono vascolare e dall'incapacità delle navi di mantenere la pressione sanguigna. Questo è un problema comune tra gli anziani, ma spesso i sintomi caratteristici si verificano nella pubertà, quando lo sviluppo del sistema vascolare non tiene il passo con i bisogni dell'organismo in crescita. In questo caso, non ti preoccupare, perché in futuro lo stato si stabilizza.

Ipotensione ortostatica - che cos'è?

L'ipotensione ortostatica è una sindrome che accompagna molte malattie neurologiche e somatiche. Si esprime in un forte calo della pressione sistolica e diastolica nel momento in cui una persona si alza. Quando si passa da una posizione orizzontale a una verticale, il sangue, sotto l'azione della gravità, si accumula nelle vene degli arti e degli organi situati nella parte inferiore del corpo. Di conseguenza, il volume del sangue che ritorna al cuore diminuisce e la pressione sanguigna scende.

Per riportare la pressione alla normalità, il cuore inizia a battere più spesso e i vasi sanguigni si restringono. Se una tale reazione compensatoria non è sufficiente, c'è una forte debolezza, vertigini, svenimenti.

Una diagnosi di ipotensione ortostatica si effettua nei casi in cui dopo 2-3 minuti di essere in posizione verticale la pressione sistolica diminuisce di oltre 20 mm Hg. Art., Diastolica - più di 10 mm.rt. Arte e ci sono sintomi caratteristici associati a scarsa afflusso di sangue e insufficiente flusso di sangue al cuore e al cervello.

Cause dell'ipotensione ortostatica

I fattori che contribuiscono allo sviluppo dell'ipotensione possono essere i seguenti stati:

  • malattia della tiroide (ipotiroidismo);
  • disfunzione delle ghiandole surrenali e dell'ipofisi;
  • Malattia di Addison;
  • malattie cardiache (aritmia, pericardite, insufficienza cardiaca);
  • malattie del sistema nervoso (morbo di Parkinson, idrocefalo);
  • vene varicose e sindrome post-trombotica;
  • diabete mellito, neuropatia diabetica;
  • cambiamenti ormonali durante la gravidanza o la pubertà;
  • patologie vascolari (aterosclerosi);
  • abuso di alcol;
  • sanguinamento estensivo;
  • disidratazione a causa di intossicazione, quando la perdita di liquidi si verifica durante la diarrea, vomito, sudorazione eccessiva;
  • dieta squilibrata, aderenza a diete severe che portano al beriberi;
  • stress cronico, tensione nervosa;
  • aderenza prolungata al riposo a letto.

Sintomi di ipotensione ortostatica possono verificarsi in risposta all'assunzione di alcuni farmaci. Spesso, la patologia deriva da lesioni del midollo spinale e della colonna vertebrale, o si sviluppa sullo sfondo della distonia vegetativa-vascolare.

Sintomi e sintomi principali

Le manifestazioni più comuni dell'ipotensione sono associate a un ridotto apporto di sangue al cervello. I seguenti sintomi sono annotati:

  • forti capogiri, che non passano nemmeno in posizione seduta;
  • sensazione di pesantezza nella testa;
  • perdita dell'udito, tinnito;
  • debolezza improvvisa, stanchezza;
  • oscuramento degli occhi, visione offuscata;
  • nausea o vomito;
  • l'aspetto di abbondante sudore freddo;
  • crampi agli arti;
  • debole o incosciente.

Se un disturbo circolatorio interessa altri organi, possono verificarsi manifestazioni come insufficienza respiratoria, mancanza di respiro, dolore al cuore, sintomi di stenocardia e mialgia.

Lo stato di salute spesso peggiora bruscamente al mattino quando il paziente si alza dal letto. Inoltre, i segni di ipotensione si verificano con un brusco cambiamento nella posizione del corpo, una posizione prolungata nella stessa posizione, un aumento dello sforzo fisico. Ci sono stati casi in cui i sintomi caratteristici sono comparsi dopo un pasto pesante.

Tipi di malattia

A seconda delle cause dei sintomi caratteristici, ci sono diversi tipi di collasso ortostatico.

  • Idiopatica. Sorgendo inaspettatamente, le cause dello sviluppo rimangono sconosciute.
  • Medical. Si sviluppa sullo sfondo dei farmaci (farmaci antiaritmici, vasodilatatori, anti-ischemici, psicotropi e diuretici, farmaci per ridurre la pressione).
  • Libbolemia subacuta. Si manifesta in seguito a una diminuzione del volume circolante del sangue a causa di intossicazione e disidratazione del corpo, perdita di sangue estensiva, malattie delle ghiandole surrenali o diabete mellito.
  • Givolemia acuta. Una condizione grave in cui il volume di sangue circolante è significativamente ridotto, a causa degli stessi fattori della forma subacuta.
  • Sindrome di Shay Drager. Una condizione in cui la pressione nei vasi diminuisce con un cambiamento nella posizione del corpo. Si sviluppa sullo sfondo di fallimenti ormonali e lesioni del sistema nervoso.
diagnostica

Quando compaiono i sintomi dell'ansia, dovresti consultare un medico per l'esame e il trattamento. Durante la ricezione, lo specialista specificherà quando appariranno le manifestazioni caratteristiche (debolezza, vertigini) e con cui il paziente associa tale condizione. Forse dopo l'assunzione del farmaco sono comparsi segni di ipotensione, sullo sfondo della disidratazione o del riposo a letto.

Perché dopo aver usato questa ipertensione farmaco lascia per sempre? Una scoperta che ha cambiato la vita di milioni!

Successivamente, il medico dovrebbe prestare attenzione alla storia familiare e allo stile di vita del paziente. Il sondaggio ha accertato se i parenti stretti soffrissero di malattie cardiovascolari e segni di ipotensione, che si verifichino svenimenti quando si trovavano in posizione eretta, se sintomi simili apparivano sullo sfondo dell'abuso di alcol, intenso sforzo fisico e altri fattori provocatori.

Durante l'esame del paziente ascoltare il cuore, prestare attenzione alla condizione delle vene sulle gambe, notare il colore della pelle e la presenza di segni che indicano la disidratazione. La pressione sanguigna viene misurata due volte: la prima volta nella posizione "sdraiata", la seconda - dopo essere entrata in posizione verticale (per 1-3 minuti).

I criteri che indicano la presenza di ipotensione ortostatica saranno pallore della pelle, diminuzione della pressione sistolica e diastolica, accompagnata da vertigini e svenimenti.

ricerca

Per chiarire le cause di questa condizione, il paziente deve sottoporsi a una serie di studi di laboratorio e strumentali.

  • L'analisi generale e biochimica del sangue rivelerà l'anemia, determinerà il livello di creatinina, urea, potassio, sodio e colesterolo nel corpo, che permetterà di giudicare la presenza di malattie concomitanti.
  • Un'analisi per determinare il livello di ormoni nel sangue aiuterà a confermare o eliminare la malattia della tiroide (ipotiroidismo, ipertiroidismo).
  • Ecocardiografia. Un metodo che dà un'idea dello stato del muscolo cardiaco.
  • ECG - uno studio che consente di identificare la patologia cardiaca concomitante.
  • Monitoraggio Holter. Durante il giorno, aiuta a identificare le violazioni nel cuore e nel sistema nervoso autonomo.
Test ortostatici

Un buon risultato è dato dai test ortostatici, che vengono effettuati in due versioni:

  1. Carico attivo In questo caso, il paziente stesso cambia la posizione del corpo. Gli viene chiesto di sdraiarsi, rilassarsi per qualche minuto e poi muoversi bruscamente in posizione seduta.
  2. Carico passivo. Questa opzione comporta il posizionamento del paziente su un supporto rotante speciale. Allo stesso tempo, viene esclusa la partecipazione dei muscoli scheletrici nel movimento, il corpo del paziente viene trasferito passivamente alla posizione verticale e orizzontale.
  3. I test ortostatici consentono di determinare con precisione i parametri necessari: il livello di pressione sanguigna, la frequenza cardiaca e le condizioni generali del paziente. Se necessario, condurre test vagali, che consistono nella stimolazione meccanica del nervo vago. Questo metodo di ricerca dà un'idea dell'effetto del sistema nervoso autonomo sull'attività cardiovascolare.

Nella diagnosi dell'ipotensione ortostatica, è importante differenziare questa condizione dalla sincope normale. Per questo è necessario conoscere alcune funzionalità che accompagnano entrambi gli stati. Pertanto, in caso di ipotensione, il deterioramento della condizione viene notato solo quando la posizione del corpo cambia o durante uno sforzo fisico intenso ei sintomi compaiono sempre nelle stesse condizioni e con la stessa forza.

La sincope ordinaria non è associata a tali restrizioni e può verificarsi in qualsiasi circostanza e si verifica nella stessa situazione, con il tempo in cui diventano meno pronunciate. Un'altra differenza è che durante lo svenimento la pelle è umida e calda, e il paziente stesso dice di sentirsi caldo in questo momento. Per ipotensione tali sensazioni non sono tipiche.

Al fine di escludere malattie neurologiche che sono accompagnate da sintomi simili, il paziente sarà indirizzato per la consultazione a un neuropatologo. Il trattamento dell'ipotensione ortostatica inizia solo dopo la diagnosi finale.

Come trattare l'ipotensione ortostatica?

Le terapie utilizzate per l'ipotensione dipendono dalle cause della malattia. Quindi, se un tale stato provoca l'assunzione di farmaci, prima di tutto, essi cancellano le medicine o trovano un sostituto per loro.

Se episodi di ipotensione si verificano raramente e sono lievi, il paziente deve seguire le seguenti raccomandazioni per normalizzare la condizione:

  1. Evitare cambiamenti improvvisi nella posizione del corpo. Al mattino, non devi saltare fuori dal letto subito dopo il risveglio, è meglio sdraiarsi per qualche minuto e solo allora alzarsi lentamente. Ignorare questa regola può portare a perdita di coscienza, caduta e lesioni, che è particolarmente pericoloso per gli anziani e le donne incinte.
  2. Se la comparsa di sintomi caratteristici associati a vene varicose, si consiglia di indossare biancheria intima di compressione (calze elastiche speciali o collant).
  3. I pazienti che sono costretti a stare a letto a lungo sono consigliati per eseguire esercizi fisici leggeri, più spesso siedono a letto, cambiano la posizione del corpo.
  4. Sotto pressione ridotta è permesso aumentare il contenuto di sale nella dieta, si possono mangiare verdure salate, aringhe leggermente salate, carni affumicate, cibo in scatola, prodotti a base di carne. Ovviamente questa raccomandazione non si applica agli anziani e ai pazienti con patologie dell'apparato cardiovascolare.

Si raccomanda ai pazienti con ipotensione ortostatica di condurre uno stile di vita sano, di smettere completamente di fumare e bere alcolici, di trascorrere più tempo all'aria aperta, di fare un lavoro fisico fattibile. È molto importante osservare il regime di assunzione (1,5-2 litri di liquidi al giorno), mangiare correttamente e completamente, aumentare il consumo di verdure fresche e frutta, carne e pesce, prodotti caseari.

Fase cronica

Se la malattia è passata nella fase cronica, è impossibile fare a meno dell'uso di medicinali. Il medico selezionerà un regime di trattamento basato sulla causa della malattia, la gravità della manifestazione, l'età del paziente, la presenza di malattie concomitanti e altre caratteristiche individuali. Nel trattamento dell'ipotensione ortostatica, i medicinali vengono utilizzati nei seguenti gruppi:

  • Farmaci adrenergici, con effetto vasocostrittore. Il loro uso consente di eliminare il forte calo di pressione quando si cambia la posizione del corpo.
  • Gli adattogeni sono farmaci che stimolano il sistema nervoso centrale e il sistema nervoso autonomo, responsabili del normale funzionamento del sistema respiratorio, circolatorio, dell'escrezione e del metabolismo.
  • Mineralcorticoidi. Il principio di azione dei farmaci in questo gruppo si basa sulla conservazione degli ioni di sodio nel sangue. Di conseguenza, si osserva uno spasmo dei vasi periferici, che porta all'esclusione di un forte calo di pressione quando la posizione del corpo cambia da orizzontale a verticale.
  • Se necessario, i FANS prescritti (farmaci antinfiammatori non steroidei), che oltre al loro scopo diretto, hanno un effetto spasmodico sui vasi periferici e quindi prevengono il calo di pressione.
  • Beta-bloccanti - i farmaci di questo gruppo potenziano l'azione dei mineralcorticoidi, hanno un effetto positivo sul tono del sistema nervoso autonomo e sul livello della pressione sanguigna.

Se la pubertà o la gravidanza diventano la causa dell'ipotensione ortostatica, il trattamento farmacologico non viene utilizzato, devi solo aspettare questo periodo. Dopo che l'organismo è stato ricostruito, sarà in grado di adattarsi alle variazioni di pressione in modo indipendente, senza l'aiuto di medicinali.

Terapia di rimedi popolari

Per ridurre la gravità dei sintomi dell'ipotensione ortostatica aiutate i farmaci su una base vegetale o decotti e infusi di erbe che possono essere preparati da soli a casa. Le tinture hanno un buon effetto tonificante sui vasi sanguigni:

  • ginseng;
  • Eleutherococcus;
  • Cinese alla citronella;
  • Rhodiola;
  • Helichrysum;
  • cardo;
  • radice d'oro.

È possibile acquistare le erbe sopra in forma secca, preparare secondo le istruzioni e bere al posto del tè. Allo stesso tempo, è necessario prestare attenzione a possibili controindicazioni, dal momento che alcuni rimedi a base di erbe non possono essere utilizzati per le malattie del cuore e del sistema digestivo. Prendere decotti e infusi dovrebbero essere in consultazione con il medico e in stretta conformità con le sue raccomandazioni.

Possibili conseguenze

Le principali complicanze dell'ipotensione ortostatica comprendono la sincope. Possono essere lievi (accompagnati da nausea, debolezza, pallore) o profondi (con la comparsa di aumento della sudorazione, minzione involontaria, convulsioni). Il principale pericolo di svenimento - nella probabilità di lesioni nella caduta dopo la perdita di coscienza.

Spesso episodi ripetuti di ipotensione possono portare a gravi danni al sistema nervoso centrale, ipossia (carenza di ossigeno) del cervello, aggravamento delle malattie neurologiche, sviluppo di demenza o ictus.

Evitare queste pericolose conseguenze aiuterà il trattamento tempestivo al medico e la regolazione dello stato con l'aiuto di farmaci, cambiamenti dello stile di vita e dieta.

Ipotensione ortostatica

L'ipotensione ortostatica è una diminuzione della pressione arteriosa (sistolica e diastolica) nella transizione da una posizione orizzontale a una verticale durante i primi 3 minuti. L'ipotensione ortostatica non è una malattia indipendente, ma è una violazione della regolazione della pressione arteriosa, a causa di vari motivi.

La base dello sviluppo di questa patologia è:

  • mancanza di ossigeno al cervello;
  • ritardo nella reazione del muscolo cardiaco nella transizione da una posizione orizzontale a una verticale. A questo punto, la pressione potrebbe scendere bruscamente.

Sintomi di ipotensione ortostatica

I principali sintomi dell'ipotensione ortostatica sono:

  • debolezza, vertigini e mal di testa, visione offuscata;
  • stato debole;
  • svenimento (può essere leggero e profondo). Lo svenimento profondo può essere accompagnato da aumento della sudorazione, urinazione involontaria e crampi.

La diagnosi di questa malattia include:

  • analisi dei reclami dei pazienti e raccolta della storia della malattia;
  • raccolta di storia familiare;
  • misurazione della pressione arteriosa in posizione supina e in piedi;
  • ascoltare il cuore (vengono rilevati mormorii del cuore);
  • emocromo completo;
  • analisi del sangue biochimica;
  • determinazione del livello di ormoni nel sangue;
  • Monitoraggio Holter dell'attività del muscolo cardiaco;
  • eseguire test ortostatici;
  • elettrocardiografia;
  • test vagale.

Si distinguono le seguenti forme di ipotensione ortostatica:

  • Sindrome di Shay Drager. Questa forma di ipotensione ortostatica è associata a una carenza del fattore ematico, che ha un effetto spasmodico sui vasi.
  • Ipotensione ortostatica idiopatica. La causa di questa forma della malattia è sconosciuta.
  • Ipotensione ortostatica causata dall'assunzione di alcuni farmaci (diuretici, nitropreparati, calcio antagonisti, inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina).
  • Ipovolemia subacuta - riduzione della quantità di sangue circolante nel corpo.
  • Ipovolemia acuta grave: una marcata diminuzione della quantità di sangue circolante.
  • Patologie neurologiche con lesioni del sistema nervoso autonomo.
  • Ipotensione ortostatica dovuta a riposo a letto prolungato. In questo caso, l'ipotensione è causata da una diminuzione del tono e della velocità di risposta dei vasi.

In presenza di sintomi di ipotensione ortostatica, si raccomanda di consultare un neurologo.

Trattamento dell'ipotensione ortostatica

La strategia per il trattamento dell'ipotensione ortostatica dipende principalmente dalla causa della malattia. Di norma, il trattamento include:

  • cancellazione di farmaci che possono portare alla malattia;
  • eseguire un esercizio moderato (selezionato da un medico in base alle condizioni del paziente);
  • aumento del consumo di sale (non raccomandato per le persone anziane e i pazienti con malattie del sistema cardiovascolare);
  • lento aumento graduale dal letto. Questa raccomandazione è particolarmente necessaria per gli anziani e le donne incinte.

Nel caso in cui la malattia sia cronica, al paziente vengono prescritti i seguenti farmaci: adattogeni, farmaci adrenergici, mineralcorticoidi, farmaci antinfiammatori non steroidei, beta-bloccanti adrenergici.

Quando l'ipotensione ortostatica può sviluppare le seguenti complicanze:

  • svenimenti leggeri e profondi, che sono pieni di ferite durante le cadute;
  • un ictus che può svilupparsi a causa di fluttuazioni della pressione sanguigna;
  • danno al sistema nervoso centrale (in particolare al cervello).

Prevenzione dell'ipotensione ortostatica

Per prevenire l'ipotensione ortostatica, attenersi alle seguenti linee guida:

  • dieta moderata con assunzione di carboidrati ridotta;
  • lento alzarsi dal letto;
  • esercizio moderato all'aria aperta;
  • follow-up regolare con un medico e controllo delle malattie croniche esistenti.

Cause e trattamento dell'ipotensione ortostatica

L'organismo di una persona sana nel processo evolutivo si è adattato al camminare in piedi, al movimento costante e ad un cambiamento nella posizione verticale del corpo sull'orizzontale e viceversa. Il ruolo principale nell'implementazione di questo processo è assegnato alle navi nel cervello. Sono responsabili del mantenimento della normale pressione sanguigna richiesta per la vita di una persona. A causa di ciò, si verifica un'alimentazione continua delle cellule neuronali. La violazione dell'attività del meccanismo descritto provoca vertigini acute, fino a svenimento, spesso questo accade quando ci si alza velocemente o per troppo tempo in piedi forzati. Questo è il cosiddetto collasso ortostatico o ipotensione, che è caratterizzato da una forte diminuzione della pressione nelle arterie del cervello.

Il processo di cura di un disturbo viene effettuato dopo la diagnosi di fattori patologici. Spesso una persona può affrontare il problema attraverso la stretta aderenza al lavoro e al riposo. L'ipotensione ortostatica è una sindrome che accompagna un gran numero di malattie somatiche e neurologiche. Si manifesta con un inaspettato calo della pressione diastolica e sistolica quando una persona si alza. Le cause dell'ipotensione ortostatica (in un modo diverso posturale) ci permettono di classificarlo in diverse varietà.

Malattia o sindrome

Alcuni pazienti non comprendono immediatamente la diagnosi e pongono domande su cosa sia l'ipotensione ortostatica e perché si presenti.

Quando si sposta da una posizione orizzontale a una posizione verticale, la forza di gravità agisce sul sangue e si accumula nelle vene degli organi e degli arti nella parte inferiore del corpo. Risulta che il volume di sangue che ritorna al cuore diminuisce e gli indici di pressione diminuiscono.

Per la normalizzazione, c'è un aumento del battito cardiaco, i vasi sanguigni si restringono. Se questo non è abbastanza, allora c'è una forte debolezza grave, vertigini o anche svenimenti. La diagnosi di ipotensione ortostatica si effettua quando, dopo 2 - 3 minuti di essere in posizione verticale, la pressione sistolica diminuisce di oltre 20 unità e diastolica di 10 unità. Questo processo è accompagnato da un deterioramento dell'afflusso di sangue al cuore e al cervello.

motivi

L'ipotensione ortostatica è caratterizzata da un gran numero di cause potenziali. Si manifesta principalmente a causa di una diminuzione del volume del sangue nei vasi.

I fattori di rischio e le cause dell'ipotensione ortostatica includono:

  1. La disidratazione. Si verifica quando il corpo riceve meno fluido di quello che consuma. Le principali condizioni che provocano disidratazione sono vomito, diarrea, febbre, surriscaldamento, terapia con farmaci diuretici.
  2. Perdita di sangue e altre manifestazioni di anemia. C'è una diminuzione della concentrazione dei globuli rossi nel sangue, che svolgono la funzione di trasferimento dell'ossigeno - ciò causa una diminuzione della pressione ortostatica.
  3. Patologia cardiaca e malattie vascolari. Tipicamente, lo sviluppo della sindrome da ipotensione provoca una piccola frequenza cardiaca, una ridotta funzionalità delle valvole cardiache o insufficienza cardiaca.
  4. Disturbi nel sistema endocrino. La pressione sanguigna ridotta può essere una conseguenza dell'insufficienza surrenale, della glicemia bassa, del diabete. Spesso è il diabete che influenza negativamente i nervi responsabili della trasmissione dei segnali per regolare il livello di pressione nel cervello.
  5. Patologia nel sistema nervoso. Le malattie neurologiche violano la regolazione della pressione sanguigna nel corpo. Questa amiloidosi, morbo di Parkinson, insufficienza autonomica.
  6. Beta-bloccanti Questi sono farmaci che possono causare la disfunzione del corpo per adattarsi rapidamente a un cambiamento nella posizione del corpo. Sono spesso usati per ridurre la pressione.
  7. Prendendo farmaci come Levitra, Viagra, Cialis. Sono utilizzati negli uomini con disfunzione erettile, contribuiscono all'espansione del lume dei vasi sanguigni, causando così ipotensione ortostatica. L'effetto negativo è migliorato con la terapia simultanea con farmaci per il trattamento dell'angina, dell'alcool o dell'uso di droghe.
  8. L'assunzione di farmaci per eliminare i sintomi della malattia mentale contribuisce allo sviluppo dell'ipotensione. La sindrome è un effetto collaterale quando una persona è in trattamento con antidepressivi triciclici o inibitori delle monoaminossidasi.
  9. Vecchiaia Una persona anziana si sviluppa più volte più spesso sullo sfondo dell'aterosclerosi. L'aterosclerosi, che è una malattia legata all'età, nel tempo ha un effetto negativo sul rapido adattamento dei vasi sanguigni a un cambiamento nella posizione del corpo.
  10. Gravidanza. Più è lungo il termine di portare un bambino, più aumenta il volume del sistema circolatorio, causando una diminuzione della pressione. Dopo la nascita, la condizione ritorna normale.
  11. Consumo frequente di alcol e droghe.
  12. Alcuni gruppi di persone hanno ipotensione ortostatica dopo aver mangiato.

Com'è la regolazione della pressione nei vasi

Il nome ipotensione ortostatica da "ortostasi", che indica la posizione verticale del corpo. Si manifesta come risultato dell'aspirazione del sangue nella parte inferiore del corpo, dopo un rapido cambiamento della posizione orizzontale e verticale del corpo. In questa sindrome, per un breve periodo di tempo, il cervello non riceve una quantità sufficiente di ossigeno dal sangue. Per questo motivo, la persona ha le vertigini, nei casi gravi si verifica perdita di coscienza.

L'ipotensione ortostatica sintomatica accompagna l'ipotensione secondaria. Tipicamente, la vera causa di una condizione può essere accertata usando un test Shellong. I fattori provocatori della violazione che si verifica quando la posizione del corpo cambia da orizzontale a verticale includono:

  • grave esaurimento;
  • costante stress e ansia;
  • stato depresso;
  • mangiare troppo carne;
  • abuso di alcol;
  • frequente consumo di succo di aronia, che si distingue per la sua capacità di ridurre la pressione;
  • portare un peso in uno zaino con cinghie che stringe le arterie carotidi.

Nello stato normale, i centri del cervello, l'immunità e il sistema endocrino sono responsabili dell'adattamento dell'organismo a un cambiamento nella posizione del corpo. I malfunzionamenti di almeno un collegamento saranno compensati dal carico di altri 2.

Con un brusco aumento da una posizione orizzontale a una verticale, l'afflusso di sangue al cervello e al cuore viene interrotto. In modo riflessivo, l'organismo si occupa innanzitutto di questo, quindi cerca immediatamente di normalizzare la situazione, e quindi sviluppa:

  • restringimento del lume delle arterie;
  • aumentare il tono delle vene e delle loro valvole per trattenere il sangue nella parte superiore del corpo;
  • la chiusura delle chiuse tra le navi;
  • produzione di ormoni che provocano spasmo dei vasi sanguigni.

In relazione a ciò, si sviluppa un'insufficienza acuta del flusso sanguigno dei centri principali, l'ischemia cerebrale.

Tipi di malattia

In accordo con le cause dell'ipotensione ortostatica, si distinguono diversi tipi di sindrome:

  1. Idiopatico - si sviluppa drammaticamente senza una causa pronunciata.
  2. Droga - spesso osservata in presenza di determinati farmaci (vasodilatatori, diuretici, psicotropi, antiaritmici).
  3. Libbolemia subacuta - si sviluppa a causa di una diminuzione del volume del sangue dovuta a disidratazione e intossicazione, grave perdita di sangue, patologie surrenali o diabete mellito.
  4. La libvolemia acuta è una condizione pericolosa di alta gravità, quando il volume del sangue diminuisce in modo significativo.
  5. Sindrome di Shay-Drader - la pressione nei vasi diminuisce quando la posizione del corpo cambia a causa di un fallimento nella produzione di ormoni nel corpo o nelle patologie del sistema nervoso.

diagnostica

Quando il medico assume la presenza di ipotensione ortostatica, misura la pressione in posizione supina, seduta e in piedi. La diagnosi è confermata quando la pressione sistolica diminuisce di 20 unità e diastolica di 10 unità.

Allo stesso tempo, viene effettuato un esame di routine per identificare la causa della sindrome in via di sviluppo. Ciò consentirà al medico di capire come trattare l'anomalia. Ma la causa non è sempre possibile stabilire.

I metodi diagnostici per l'ipotensione ortostatica includono:

  1. Analisi della storia del paziente e dei reclami del paziente - il medico rivela per quanto tempo gli attacchi hanno iniziato a comparire, ciò che la persona associa al loro sviluppo, ecc.
  2. Lo studio dello stile di vita di una persona e della sua eredità. Il medico prende necessariamente in considerazione la presenza di tali condizioni nei parenti del paziente, specifica quale tipo di stile di vita conduce una persona.
  3. Condurre l'ispezione. C'è una misurazione degli indicatori di pressione in diverse posizioni del corpo, viene anche determinata la presenza di rumore nel cuore, vengono presi in considerazione il tono della pelle, la presenza di segni di disidratazione, si esaminano le vene nelle gambe.
  4. Emocromo completo - ha rivelato l'anemia.
  5. Biochimica del sangue - imposta il contenuto di creatinina, urea, colesterolo, sodio e potassio.
  6. Diagnosi della concentrazione di ormoni nel sangue. Per confermare la diagnosi di insufficienza surrenalica, viene rilevato il contenuto di cortisolo nel sangue.
  7. Test ortostatico - un modo per diagnosticare il lavoro del sistema cardiovascolare stabilendo una risposta a un cambiamento nella posizione del corpo.
  8. ECG - è un metodo aggiuntivo per stabilire le violazioni associate.
  9. La consulenza di un neurologo - è implementata con lo scopo di una diagnosi differenziale al fine di escludere lo sviluppo di patologie neurologiche. Particolarmente importante è l'esame in presenza di convulsioni con svenimento.
  10. Il test vagale è un processo di stimolazione meccanica del nervo vago al fine di stabilire che il sistema nervoso vegetativo influenza troppo fortemente il cuore e i vasi sanguigni.
  11. L'ecocardiografia è un modo per diagnosticare il funzionamento del cuore quando vengono valutate la dimensione delle pareti muscolari del cuore, la cavità cardiaca e le condizioni delle valvole.

Trattamento dell'ipotensione ortostatica

La sindrome è di competenza del neuropatologo. Con ipotensione ortostatica, il trattamento è sempre complesso, volto a ripristinare il modo di vivere abituale per una persona. Ridurre la frequenza degli attacchi consentirà pasti regolari e nutrienti, l'inclusione di alimenti sani. Allo stesso tempo, viene eseguita la correzione dei disturbi nel sistema endocrino. Se necessario, eseguire massaggi e lezioni di fisioterapia per normalizzare la salute generale. Un forte calo della pressione arteriosa dopo essersi alzati può indicare una mancanza di sonno o di fame. Ma con attacchi frequenti, un esame completo delle funzioni del sistema endocrino e nervoso è necessariamente implementato.

Trattamento domiciliare, dieta raccomandata

L'uso delle ricette della medicina tradizionale comporta l'accettazione di decotti di piante che contribuiscono all'adattamento del corpo. Non è necessario abusare di tali bevande tonificanti la sera, in modo che l'insonnia non si verifichi. Le piante medicinali con questo effetto includono:

  • radice di ginseng;
  • ginseng siberiano;
  • radice d'oro;
  • cardo;
  • eterna;
  • Lemongrass cinese.

In farmacia, puoi acquistare delle tasse, prepararle come il tè. È meglio condurre corsi durante il mese, non meno. Ripeti per un anno e sostituisci con un altro agente.

Ipotensione ortostatica

Ipotensione ortostatica (posturale): cause, sintomi, diagnosi, trattamento

L'ipotensione ortostatica (posturale) è un brusco calo della pressione arteriosa (molto spesso superiore a 20/10 mm Hg) quando il paziente assume una posizione eretta. Per diversi secondi o un periodo più lungo, possono verificarsi svenimento, perdita e confusione, vertigini, visione offuscata. In alcuni pazienti vengono rilevati stati seriali sincopali. L'esercizio fisico o un pasto pesante possono innescare queste condizioni. La maggior parte delle altre manifestazioni sono correlate alla causa principale. L'ipotensione ortostatica è una manifestazione di regolazione anormale della pressione arteriosa dovuta a varie cause e non a una singola malattia.

L'ipotensione ortostatica si verifica nel 20% delle persone anziane. Più spesso, può essere presente nelle persone con comorbilità, principalmente ipertensione arteriosa, e nei pazienti che sono stati a letto da molto tempo. Molte cadute sono dovute a ipotensione ortostatica non riconosciuta. Le manifestazioni di ipotensione vengono esacerbate immediatamente dopo aver mangiato e stimolato il nervo vago (ad esempio dopo la minzione, la defecazione).

La sindrome della tachicardia ortostatica posturale (SPOT), o la cosiddetta tachicardia posturale spontanea, o la reazione ortostatica cronica o idiopatica, è una sindrome di pronunciata propensione alle reazioni ortostatiche in giovane età. L'aumento è accompagnato dalla comparsa di tachicardia e vari altri sintomi (come debolezza, vertigini, incapacità di compiere sforzi fisici, annebbiamento della coscienza), mentre la pressione sanguigna diminuisce di una quantità molto piccola o non cambia. La causa della sindrome è sconosciuta.

Fisiopatologia dell'ipotensione ortostatica

Normalmente, lo stress gravitazionale dovuto alla rapida risalita porta al movimento di un certo volume di sangue (da 0,5 a 1 l) nelle vene degli arti inferiori e del busto. Una successiva diminuzione transitoria del ritorno venoso riduce la gittata cardiaca e, quindi, la pressione sanguigna. Le prime manifestazioni possono essere segni di riduzione dell'afflusso di sangue al cervello. Allo stesso tempo, una diminuzione della pressione del sangue non sempre porta a ipoperfusione del cervello.

I barocettori dell'arco aortico e della zona carotidea rispondono all'ipotensione arteriosa attivando i riflessi autonomici volti a ripristinare la pressione sanguigna. Il sistema nervoso simpatico aumenta la frequenza cardiaca e la contrattilità miocardica. Quindi aumenta il tono delle vene cumulative. Allo stesso tempo, l'inibizione delle reazioni parasimpatiche porta ad un aumento della frequenza cardiaca. Se il paziente continua a stare in piedi, si verifica l'attivazione del sistema renina-angiotensina-aldosterone e la secrezione dell'ormone antidiuretico (ADH), con conseguente ritardo degli ioni sodio e acqua, un aumento del volume ematico circolante.

Cause dell'ipotensione ortostatica

Meccanismi per mantenere l'omeostasi non possono far fronte al ripristino della pressione arteriosa in caso di violazione del livello afferente, centrale o efferente dei riflessi autonomi. Ciò può verificarsi quando si assumono determinati farmaci, se la contrattilità miocardica o la resistenza vascolare sono oppressi, in caso di ipovolemia e condizioni disormonali.

Cause di ipotensione

L'ipotensione persistente può essere ereditaria. La cosiddetta ipotensione essenziale (ipotensione primaria) è la forma più comune di abbassamento della pressione sanguigna. L'ipotensione primaria si verifica principalmente nelle donne giovani con sottopeso, più spesso nei casi in cui vi è una predisposizione familiare. Attualmente non esiste una chiara spiegazione per la causa dell'ipotensione persistente. In un modo o nell'altro, una predisposizione alla bassa pressione sanguigna può passare di generazione in generazione. Ad esempio, l'ipotensione è spesso osservata nella stessa famiglia della madre e della figlia. Se non ci sono lamentele legate alla bassa pressione sanguigna, l'ipotensione essenziale non danneggerà il corpo. Inoltre, l'ipotensione può prevenire lo sviluppo di malattie associate all'aumento della pressione sanguigna. Le persone con ipotensione hanno un rischio più basso di sclerosi dei vasi sanguigni (arteriosclerosi), così come le sue conseguenze, come cardiopatia ischemica, infarto del miocardio, ictus e arterite obliterante.

L'ipotensione secondaria è chiamata diminuzione della pressione sanguigna a causa di una malattia o dell'effetto di un farmaco.

La causa dell'ipotensione può essere rappresentata dalle seguenti malattie:

  • Ipofunzione della tiroide (ipotiroidismo)
  • Ipofunzione della corteccia surrenale (morbo di Addison)
  • Ipofunzione della ghiandola pituitaria (insufficienza della ghiandola pituitaria anteriore)
  • Patologia del cuore (ad esempio insufficienza cardiaca, disturbi del ritmo cardiaco, pericardite)
  • Riposo a letto lungo
  • Carenza di liquidi (ipovolemia)
  • Carenza di sale (iponatriemia)

I farmaci che possono causare lo sviluppo dell'ipotensione includono:

  • Farmaci psicotropi (progettati per combattere la depressione, l'ansia, l'insonnia)
  • Farmaci antiaritmici (progettati per combattere le aritmie cardiache)
  • Farmaci antiipertensivi (progettati per combattere l'ipertensione)
  • Diuretici (farmaci diuretici)
  • Farmaci anti-ischemici (usati per trattare la malattia coronarica, ad esempio i nitrati sotto forma di spray)
  • Farmaci vasodilatatori (vasodilatatori)

Farmaci psicotropi (progettati per combattere la depressione, l'ansia, l'insonnia)

L'ipotensione ortostatica (ortostasi = posizione verticale del corpo) si sviluppa come conseguenza del fatto che il sangue si riversa nei vasi della metà inferiore del corpo dopo che una persona si è seduta rapidamente o si alza. Con ipotensione ortostatica per un breve periodo di tempo, al cervello viene fornita una quantità insufficiente di sangue. Di conseguenza, una persona può avere le vertigini. Nel peggiore dei casi, si verifica una perdita di coscienza. Gli episodi ortostatici spesso accompagnano l'ipotensione secondaria. Nella maggior parte dei casi, la causa dei disturbi circolatori può essere stabilita usando il test Shellong.

Possibili cause dell'ipotensione ortostatica includono:

  • Ipotensione secondaria
  • Disturbi del sistema nervoso autonomo (ad esempio, causati dal diabete mellito)
  • Danneggiamento delle cellule nervose nel cervello (ad esempio, a causa di alcune forme di morbo di Parkinson, idrocefalo, abuso di alcool)
  • Sindrome post-trombotica (che si sviluppa dopo trombosi venosa profonda degli arti inferiori)
  • Vene varicose (vene varicose)

motivi

diagnostica

  • Analisi della storia della malattia e dei disturbi - quando (per quanto tempo) ci sono stati capogiri, debolezza, visione offuscata, con cui il paziente ha attribuito l'insorgenza di questi sintomi, sia che ci fosse un farmaco a lungo termine, riposo a letto, perdita di liquidi.
  • Anamnesi della vita e della storia familiare. Quando si raccoglie la storia della vita, si presta attenzione alla presenza di sintomi simili nei primi periodi della vita, sintomi di malattie che possono causare ipotensione ortostatica.
  • Storia familiare Scoprono se ci sono stati condizioni simili (vertigini, blackout negli occhi, stati pre-inconsci e svenimento quando si passa da una posizione orizzontale a una verticale), così come malattie cardiovascolari in parenti stretti.
  • Ispezione. La pressione sanguigna viene misurata nella posizione del paziente sdraiato dopo 5 minuti di riposo tranquillo, quindi dopo che il paziente assume una posizione eretta (nel primo e nel terzo minuto). Rivela un soffio al cuore. Inoltre, si nota il colore della pelle, si notano segni di disidratazione e si esaminano le vene delle gambe. L'esame consente di identificare le malattie che possono causare grave ipotensione.
  • Analisi del sangue generale

Grazie alla ricerca in pazienti con ipotensione arteriosa, può essere rilevata anemia (con sanguinamento, anemia).

  • Studio biochimico del sangue.

    Indicatori come la creatinina (una sostanza che si forma nei muscoli, entra nel sangue e quindi espulsa dai reni, quindi il livello di creatinina nel sangue è un indicatore dell'attività renale), l'urea (il prodotto finale del metabolismo delle proteine), il colesterolo (sostanza simile al grasso, l'elemento costitutivo delle cellule) ; livelli di potassio e sodio, che sono elettroliti e influenzano l'equilibrio sale-acqua nel corpo.

  • Determinazione dei livelli ormonali nel sangue.

    Per identificare l'insufficienza surrenalica, il livello di cortisolo (ormone surrenale) è determinato a rilevare la patologia (disturbo) della ghiandola tiroidea (l'ipotiroidismo è una carenza di ormoni tiroidei, l'ipertiroidismo è un eccesso di ormoni tiroidei).

  • Monitoraggio Holter dell'attività cardiaca. Lo studio ha rivelato violazioni nel lavoro del cuore durante il giorno, segni di disturbo autonomo (disordine del sistema nervoso che regola l'attività degli organi circolatori, respirazione, escrezione, digestione, riproduzione e metabolismo).
  • Test ortostatico - un metodo per diagnosticare lo stato del sistema cardiovascolare rilevando la sua risposta a un cambiamento nella posizione del corpo. Il cambiamento nella posizione del corpo avviene sia dal paziente che da una tavola rotante (TILT-Test). Viene misurata la pressione nelle posizioni orizzontali e verticali del corpo, con la differenza che gli effetti dei muscoli delle gambe vengono eliminati durante TILT - Test.
  • Elettrocardiografia (ECG) - viene eseguita come aggiunta alla ricerca generale per identificare le comorbidità.
  • Consultazione del neurologo. Lo scopo della consultazione è stabilire se l'attuale malattia è ipotensione ortostatica, altre malattie neurologiche sono escluse. Particolarmente necessario nello sviluppo di convulsioni durante la sincope.
  • I test vagali sono tecniche per la stimolazione meccanica del nervo vago. I campioni consentono di identificare l'effetto eccessivo del sistema nervoso autonomo (autonomo) sull'attività cardiovascolare.
  • L'ecocardiografia (EchoCG) è un metodo di esame del cuore che valuta la dimensione delle pareti del muscolo cardiaco, la cavità cardiaca e le condizioni delle valvole cardiache.
  • Trattamento dell'ipotensione ortostatica

    Il trattamento dipende dalla causa della malattia.

    • Annullamento di farmaci che portano allo sviluppo della malattia.
    • Esercizio leggero, sedersi periodicamente, è raccomandato per i pazienti che devono rimanere a letto a riposo per lungo tempo.
    • Aumentare l'assunzione di sale con il cibo. Il sale alimentare contiene sodio (un elemento chimico che trattiene l'acqua nel corpo e, di conseguenza, aumenta la pressione). L'assunzione di sale non è raccomandata per pazienti anziani e pazienti con malattie del sistema cardiovascolare.
    • Indossare calze elastiche se l'ipotensione è associata all'espansione dei muscoli delle gambe.
    • Si raccomanda un lento e graduale rialzo dal letto, soprattutto per i pazienti anziani e le donne in gravidanza.

    Se la malattia è cronica, ricorrere alla prescrizione di farmaci.

    • Adaptogeni - significa che stimolano il sistema nervoso centrale e l'attività della sezione simpatica del sistema nervoso autonomo (parte del sistema nervoso che regola l'attività degli organi circolatori, la respirazione, la digestione, l'escrezione, la riproduzione e il metabolismo)
    • Farmaci adrenergici periferici (farmaci, spasming (restringimento) vasi per evitare un forte calo della pressione sanguigna durante la transizione dalla posizione orizzontale a quella verticale del corpo)
    • Mineralcorticoidi. I preparati di questo gruppo trattengono gli ioni di sodio nel sangue, aumentano lo spasmo dei vasi periferici per prevenire un brusco calo della pressione sanguigna durante la traslazione della posizione del corpo da orizzontale a verticale.
    • Farmaci antiinfiammatori non steroidei. Hanno un effetto spasmodico sui vasi periferici.
    • Beta-bloccanti. Migliora l'azione dei mineralcorticoidi (gli ormoni della corteccia surrenale, che influenzano l'equilibrio sale-acqua e, di conseguenza, il livello di pressione sanguigna nel corpo) e il sodio (un elemento chimico che trattiene l'acqua nel corpo e, di conseguenza, aumenta la pressione) influenzano il tono del sistema nervoso autonomo, i vasi sanguigni.

    Per Saperne Di Più I Vasi