Riabilitazione dopo un ictus a casa e trattamento di rimedi popolari

Immagina una situazione in cui un paziente con un ictus viene dimesso a casa da un ospedale. Assistenza medica fornita in conformità con gli standard. Ma il paziente ha ancora sintomi di insufficienza cerebrale: mancanza di movimento e sensibilità degli arti da un lato, vertigini e mal di testa, pressione sanguigna instabile, disfunzione degli organi pelvici sono possibili. Alcuni pazienti rimangono depressi, con problemi di memoria. E quelli che capiscono tutto, con l'orrore pensano di restare a casa, sono convinti che ora hanno bisogno di cure costanti.

Il medico spiega al paziente e ai parenti che il trattamento di un ictus a casa continuerà, raccomanda dieta e medicine. L'osservazione ulteriore dopo un colpo è effettuata da un dottore locale in consultazione con un neurologo.

L'opzione migliore

La decisione corretta viene presa da coloro che cercano di mettere il paziente nel reparto di riabilitazione. Questo non è possibile immediatamente dopo l'ospedale. Sono previsti almeno tre anni per il processo di recupero. Gli specialisti del servizio aiutano i pazienti a calmarsi, a raccogliere volontà per studi graduali. I metodi di riabilitazione possono migliorare la parola, aumentare gradualmente l'intervallo di movimento negli arti.

Fisioterapia, ginnastica in gruppo, massaggi, bagni hanno un buon effetto. Il reparto impiega psicoterapeuti che aiutano i pazienti a sintonizzarsi per il recupero.

Il trattamento dell'ictus con i rimedi popolari viene utilizzato anche nelle strutture di riabilitazione: vengono preparati tisane e tinture.

Se vai a casa subito

Se non è possibile passare attraverso la fase di riabilitazione in un centro specializzato o in un sanatorio, allora tutto il necessario dovrebbe essere fornito a casa. Le condizioni di casa dovrebbero includere:

  • regime del paziente;
  • organizzazione di una corretta alimentazione;
  • farmaci continuati;
  • terapia fisica;
  • massaggio di arti paralizzati;
  • uso della medicina tradizionale per l'ictus.

Modalità raccomandata

Il regime del paziente richiede l'attenzione dei parenti.

  • Il paziente non dovrebbe essere lungo da solo.
  • Anche se parla male, devi parlare e parlare di notizie di famiglia.
  • Il paziente ha davvero bisogno di emozioni positive. Forse ascoltando la tua musica preferita, guardando la TV.
  • Dovrebbe essere assicurato che la persona che ha subito un ictus non sia stata disturbata.
  • Se è impossibile camminare su una sedia a rotelle, è necessario vestire il paziente e ventilare la stanza.

Regole di potenza

Il trattamento di un ictus a casa richiede l'osservanza obbligatoria di alcune regole nella dieta:

  • eliminare tutti i cibi piccanti e grassi;
  • limitare fortemente l'assunzione di sale;
  • la quantità di liquido deve essere concordata con il medico (sono utili succhi di frutta e bacche, ma non bevande gassate e caffè);
  • devi mangiare almeno 400 grammi di verdura e frutta;
  • cibi fritti sostituiti bolliti, in umido;
  • bisogno di alimenti ricchi di potassio (albicocche secche, uva passa, succo di albicocca, prugne, patate bollite nell'uniforme);
  • bevande a base di latte fermentato non zuccherino, zucchero, fiocchi di latte;
  • includere nella dieta porridge cotto in acqua (grano saraceno, avena, grano);
  • mangiare pasti piccoli, ma 6 volte al giorno, non mangiare troppo.

Quali medicine prendere

Una raccomandazione dettagliata a questo proposito sarà data dal medico locale. Di solito, la differenza continua a essere mantenuta durante il trattamento, a seconda della forma della violazione del flusso sanguigno cerebrale.

  • Causa un aumento del tono vascolare: Cinnarizine, Cavinton.
  • Rafforzare le vitamine C della circolazione cerebrale, gruppo B, ascorutina.
  • Il medico deve prescrivere qualsiasi cosa dal gruppo di farmaci che aumentano la resistenza delle cellule cerebrali alla carenza di ossigeno (Aminalon, Cerebrolysin, Glycine Forte).

Tutti i farmaci devono essere somministrati al paziente nei corsi, prendere una pausa e ripetere o modificare, a seconda della raccomandazione del medico.

Attività fisica

Gli esercizi vengono eseguiti in posizione semi-seduta nel letto.

Con i movimenti residui negli arti, la loro forza dovrebbe essere sviluppata con l'aiuto di una metà sana del corpo.

  1. Con una mano sana hai bisogno di piegarti e di infilarti paralizzato.
  2. Con l'aiuto di un lungo nastro, puoi sollevare la gamba dolorante, piegarla al ginocchio, tirare i calzini verso di te e viceversa.
  3. Piccoli movimenti delle mani e dei piedi compiono questa direzione, poi l'altra parte.
  4. Si consiglia di esercitarsi con una palla morbida più piccola del palmo. Impara a spremerlo, sviluppando la forza muscolare.

Non dovresti rinunciare alle lezioni anche in assenza di risultati rapidi visibili.

Come fare un massaggio

Con gli effetti dell'ictus ischemico, il massaggio tende a migliorare l'afflusso di sangue al cervello. Massaggio della testa, area del collo. Lo specialista inizia sempre con un leggero colpo, quindi preme più strettamente sul corpo del paziente. Tutti i movimenti dovrebbero essere lisci, diretti dalla periferia alla testa.

Nel massaggio emorragico ictus è lungo controindicato. Anche gli arti paralizzati vengono massaggiati dal basso verso l'alto.

Il viso è massaggiato da punti e linee, i corrispondenti vasi linfatici - dal centro alle tempie.

È meglio assumere un massaggiatore due volte l'anno. Allora sarai sicuro che tutto è fatto correttamente.

I rimedi popolari aiuteranno?

I metodi di trattamento dell'ictus folk sono noti da tempo. Quando li si applica, è necessario regolare per un lungo periodo.

Famoso metodo old folk, come restituire la memoria. Per fare questo, bere un cucchiaino di tintura di amaro assenzio o peonia pezzetti tre volte al giorno a metà con il miele. Le tinture sono preparate al ritmo di un cucchiaio di erbe secche tritate per 200 ml di alcol. I guaritori credono che questi strumenti siano i modi giusti per migliorare le capacità mentali.

Il tè alla salvia (un cucchiaio in un bicchiere di acqua bollente) viene infuso per mezz'ora, aiuta con disturbi del linguaggio, sordità. Non è preso immediatamente, ma per la gola ogni ora con una pausa per dormire una notte.

La salvia è aggiunta al bagno, l'odore è benefico se inalato.

Il limone è usato per preparare non solo una ricetta popolare (miele + aglio + limone), ma anche farmaci meno conosciuti per il trattamento e la prevenzione dell'ictus:

  1. Sbucciare metà del limone, tritare finemente, versare caldo decotto di aghi di pino. Insistere per almeno 10 ore. Conservare in frigorifero. Si consiglia di assumere 1/3 di tazza 40 minuti prima di un pasto, due volte al giorno, con un ciclo di 2 settimane.
  2. Il porridge di limone e arancia è composto da due limoni e arance. Sono intrecciati insieme alla buccia in un tritacarne, viene aggiunto un paio di miele. Prendi questo rimedio popolare per un ictus solo al mattino prima di colazione, un cucchiaino.

Si dovrebbe astenersi da tale trattamento per le persone con problemi di stomaco.

Movimenti di recupero

Per rimuovere la paralisi, si consiglia di preparare un unguento da una foglia di alloro: strofinare le foglie di alloro in un mortaio con aghi di pino, quindi aggiungere il burro fuso alla polvere e mescolare bene. Questa composizione dovrebbe strofinare gli arti interessati, faccia (con intorpidimento).

Olio di foglie di alloro: versare un pacchetto di foglie tritate con un bicchiere di olio vegetale, disegna, scuotendo di tanto in tanto per almeno due mesi. Dopo aver sforzato, si porta a ebollizione. Poi utilizzato per sfregamento in arti paralizzati.

Con ictus ischemico

Il trattamento popolare dell'ictus ischemico raccomanda di mangiare almeno tre banane al giorno.

La tintura delle pigne è preparata da coni giovani pre-raccolti con semi. Macina bene La polvere di 5 coni versa un bicchiere di vodka. Insisti 2 settimane scuotere spesso. Filtrare attraverso una garza. Prendi un cucchiaino tre volte al giorno dopo i pasti.

Con ictus emorragico

Nel trattamento del colpo emorragico usato bagno con un decotto di rosa selvatica. Ma il brodo è preparato non dalle solite bacche, ma dalle radici. Bagni da prendere per due mesi a giorni alterni.

All'interno è consigliato mangiare il sambuco nero o aggiungerli al tè.

Per il trattamento delle vertigini durante il periodo di recupero

Per liberarsi delle vertigini, la medicina tradizionale consiglia di preparare un decotto di una combinazione di piante:

  • Motherwort,
  • frutta di biancospino,
  • bacche di rosa canina,
  • prugna elfa.

Un cucchiaio di ogni pianta per mescolare e preparare un litro di acqua bollente. Insistere almeno un giorno. Prendi ¼ di tazza prima dei pasti.

utilizzando hirudotherapy

Hirudotherapy - trattamento con sanguisughe - un metodo provato di recupero dopo un ictus. Le sanguisughe secernono sostanze biologicamente attive nel sangue, che sono una medicina necessaria.

Inoltre, la stadiazione in zone di zone riflessogene (collo, osso sacro) aiuta a migliorare l'apporto di sangue, per evitare problemi con i problemi di minzione.

È dimostrato che l'irudoterapia allevia il gonfiore del cervello, aiuta a prevenire le ripetute violazioni della circolazione cerebrale.

Il trattamento domiciliare dell'ictus nel periodo di recupero deve essere selezionato tenendo conto della tolleranza del paziente. È possibile sostituire un prodotto con un altro. È richiesto il controllo della pressione sanguigna, condizione della pelle (assenza di rash allergico). Non è possibile interrompere la ricezione o rifiutare farmaci prescritti.

Trattamento dei rimedi popolari dell'ictus

Un'improvvisa compromissione della circolazione sanguigna nei vasi del cervello o un ictus richiede coraggio da parte del paziente e pazienza dai suoi parenti.

Se una tale disgrazia è accaduta, non devi disperare, ma dovresti fidarti degli specialisti esperti.

Che cos'è un ictus: sintomi, cause, tipi ^

L'ictus cerebrale è una violazione della circolazione cerebrale, che è una conseguenza del blocco dei vasi cerebrali o dell'emorragia cerebrale.

Cause di ictus:

  • Età. La malattia di solito si verifica negli anziani, tuttavia, oggi è sempre più comune nei giovani.
  • Sesso - il sesso maschile ha maggiori probabilità di soffrire di ictus.
  • Alcol e fumo sono fattori che aumentano il rischio di sviluppare ipertensione, aterosclerosi e, quindi, stati pre-ictus.
  • Malattie cardiache, aterosclerosi, diabete
  • Eccesso di cibo costante e obesità. Un aumento del peso corporeo porta ad un aumento del colesterolo nel sangue e un blocco dei vasi sanguigni.
  • Uso a lungo termine di contraccettivi. Gli ormoni, che sono contenuti nei contraccettivi, contribuiscono ad aumentare la coagulazione del sangue e la formazione di coaguli di sangue, che possono entrare nei vasi sanguigni del cervello.

I sintomi di un ictus sono diversi e dipendono dalla gravità e in quale emisfero si è verificata la malattia circolatoria. Ci sono casi in cui una persona non sa di aver avuto un ictus, poiché era asintomatico. Di norma, i sintomi della malattia iniziano improvvisamente, possono aumentare gradualmente, se non si inizia il trattamento in tempo.

I sintomi principali di un ictus:

  • Forte mal di testa, che appare dopo essersi svegliato dal sonno e aumentare durante i movimenti;
  • Sonnolenza, perdita di coscienza;
  • Diminuzione dell'udito, disturbo del gusto, equilibrio, coordinazione, vista, parola, movimento;
  • Minzione o defecazione involontaria;
  • Cambiamento dell'umore, manifestazione dell'aggressività;
  • Debolezza muscolare, formicolio agli arti ecc.

Tipi di ictus:

  • Ischemico - è un infarto cerebrale, in altre parole, una violazione del flusso sanguigno cerebrale, che è caratterizzata da disfunzione del cervello e distruzione dei tessuti a causa della cessazione dell'accesso di sangue a un determinato reparto.
  • Emorragico - è considerato la forma più pericolosa di questa malattia. Si verifica a seguito di una rottura di un vaso sanguigno e la formazione di un coagulo di sangue al suo posto, e dopo - un sito di necrosi.
  • Esteso - una malattia pericolosa che può portare alla morte o alla disabilità.
  • Il lacunare è un tipo di forma ischemica, quando viene colpita un'arteria perforante.
  • Spinale - è una violazione del flusso sanguigno nel midollo spinale.

Il trattamento degli effetti di un ictus a casa può influenzare notevolmente la vita futura del paziente. Il trattamento di recupero dopo un ictus è volto a mantenere funzioni vitali particolarmente importanti, nonché a ripristinare la circolazione sanguigna nei vasi.

Trattamento dei rimedi popolari dell'ictus: ricette fatte in casa ^

Il trattamento per un ictus a casa fa parte del trattamento generale. Non sostituire il trattamento ospedaliero solo a casa. Il trattamento popolare sarà molto efficace se si consulta uno specialista prima di usare un rimedio popolare.

Trattamento dell'ictus ischemico

  • Gli esperti raccomandano di mangiare tre banane al giorno. Come sapete, questo frutto è molto ricco di potassio, necessario per il normale funzionamento del muscolo cardiaco.
  • Per il trattamento degli effetti della malattia, la tintura di chilibuha aiuta bene. Un cucchiaio di piante tritate versare 50 g di vodka e insistere per 21 giorni. Bevi 30 gocce al giorno.
  • Un tale decotto è molto utile: un cucchiaino di radici di peonia secche tritate deve essere riempito con un bicchiere di acqua bollente. Dopo di ciò, insistere per un'ora e sforzo. Usa un cucchiaio di brodo 5 volte al giorno.

Trattamento con ictus emorragico

Dopo che i sintomi acuti della malattia sono passati, le ricette popolari vengono in soccorso:

Un decotto delle radici della pianta viene utilizzato per i bagni che devono essere fatti a giorni alterni per 1-2 mesi.

  • Preparare questo strumento come segue: 30 g di alloro devono essere versati con un bicchiere di olio vegetale.
  • Insistere 2 mesi, con il barattolo ogni giorno è necessario agitare.
  • L'olio deve essere scaricato e poi bollito.
  • Si consiglia di mescolare la miscela in punti paralizzati.

Bacche di sambuco nero

Trattamento delle vertigini dopo l'ictus

Se le vertigini sono spesso osservate in un paziente dopo un ictus, si consiglia di utilizzare un decotto a base di erbe efficace per il trattamento:

  • È necessario preparare la raccolta di erbe di motherwort, rosa selvatica, fiori di biancospino e meadowsweet.
  • Ogni erba dovrebbe essere presa in un cucchiaio.
  • Gli ingredienti sono mescolati, versare un litro di acqua bollente e insistere giorno.
  • Prendi un decotto 3 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti.

Trattamento della puntura della sanguisuga

Oggi l'irudoterapia viene spesso utilizzata per riprendersi da un ictus, cioè il trattamento con le sanguisughe. Le sanguisughe mettono su zone riflesse: l'osso sacro, la parte superiore del coccige, il collo.

L'uso delle sanguisughe è che rilasciano sostanze utili che, se rilasciate nel sangue, migliorano la sua composizione, normalizzano la coagulazione e prevengono la formazione di coaguli di sangue.

L'Hirudoterapia aiuta anche a ridurre l'edema cerebrale, rallentando il processo di guarigione. L'uso di sanguisughe durante il trattamento riabilitativo riduce il rischio di un attacco ricorrente.

Trattamento dell'ictus delle pigne

Le pigne sono fatte dalla stessa tintura. Per la sua preparazione servono giovani pigne con semi.

  • È possibile raccogliere tali coni in estate o all'inizio dell'autunno.
  • 5 coni devono macinare e versare la vodka.
  • Infondere per 14 giorni e agitare ogni giorno.
  • Si consiglia di filtrare prima di usare la tintura.
  • Per assumere un agente terapeutico per la prevenzione del bisogno quotidiano cucchiaio da dessert dopo un pasto.
  • Durante la fase di recupero, la tintura viene bevuta nella stessa quantità più volte al giorno.

Trattamento dell'ictus al miele

Il miele contiene una grande quantità di sostanze utili che aiutano a ridurre la coagulazione del sangue. Questo riduce il rischio di coaguli di sangue e migliora le condizioni della parete vascolare.

  • È necessario mescolare un bicchiere di miele di tiglio, 60 ml di infuso da Kombucha, 5 ml di infuso di menta.
  • Prendi il composto che ti serve ogni giorno dopo cena su un cucchiaio.

Trattamento della mummia da ictus

  • È necessario prendere la radice di valeriana tritata (3 cucchiai), la palude secca (2 cucchiai), i germogli di equiseto (1 cucchiaio), mescolare bene gli ingredienti e versare 600 ml di acqua bollente.
  • Insistere in un luogo buio per 5 ore, quindi filtrare e aggiungere 0,2 g di mummia e mescolare nuovamente accuratamente.
  • L'infusione deve essere bevuta 3 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti.

Trattamento per ictus al limone

  • Devi prendere un chilogrammo di limoni, lavarli accuratamente e scorrere in un tritacarne.
  • Aggiungere la stessa quantità di zucchero e mescolare.
  • La miscela risultante deve essere conservata in frigorifero.
  • Prendi 1 cucchiaino ogni mattina.

Terapia dell'ictus delle uova

Uova di gallina crude - uno strumento efficace per il recupero dei pazienti dopo un ictus.

  • Il paziente deve bere 2 uova crude al giorno: al mattino e alla sera.
  • Dopo un mese, il benessere è notevolmente migliorato.

Trattamento a base di erbe

Per ripristinare il linguaggio più velocemente, la medicina tradizionale consiglia di prendere il decotto salvia.

  • Le foglie di questa erba (1 cucchiaio) devono versare 200 ml di acqua bollente, portare ad ebollizione di nuovo.
  • Insistere per 30 minuti. Bere 2 sorsi 8-10 volte al giorno.

Anche la tintura di timo è considerata molto efficace. È preparato come segue:

  • 50 g di erbe tritate devono versare 200 ml di vodka o alcool.
  • Insistere 2 settimane. La tintura sfregata necessita di parti paralizzate del corpo.

Prevenzione e suggerimenti utili su come evitare un ictus ^

La prevenzione dell'ictus include le seguenti attività:

  • Regolare monitoraggio della pressione arteriosa.
  • Ridurre i livelli di colesterolo nel sangue. Per fare questo, dovresti controllare la dieta, escludere da essa i prodotti che contengono una grande quantità di grassi insaturi. Ciò ridurrà il rischio di formazione di placche aterosclerotiche.
  • Rifiuto delle cattive abitudini: fumo e alcol. L'uso moderato di alcol, come vino o birra, non sarà dannoso.
  • Trattamento del diabete
  • Perdita di peso.
  • Attività fisica L'esercizio fisico regolare aiuta a ridurre la pressione sanguigna e i livelli di colesterolo. Inoltre, lo stato delle navi è migliorato, il lavoro del cuore è stabilizzato. Lo sport è un ottimo modo per perdere peso.
  • La dieta dovrebbe essere ricca di verdure e frutta.

Come mangiare

Una dieta dopo un ictus è una delle condizioni importanti per il recupero di successo di un paziente. Si raccomanda di seguire queste semplici regole:

  • È necessario ridurre il consumo di grassi animali, cibi salati, cibi in salamoia;
  • Limitare l'assunzione di zucchero;
  • Il menu dovrebbe essere ricco di vitamine, minerali, fibre;
  • Devi prendere almeno 4 pasti al giorno, ma in piccole porzioni.

Ictus ischemico: riabilitazione domiciliare

✓ Articolo verificato da un medico

Il trattamento dei pazienti con ictus ischemico è un processo difficile e lungo, composto da diverse fasi successive. Inizialmente, il trattamento avviene nell'unità di terapia intensiva, quindi - in ambito neurologico, dove i medici ripristinano le cellule colpite. Poi arriva la terza fase - riabilitazione dopo la dimissione dall'ospedale. Tutta quella carenza di natura neurologica osservata in un paziente non può essere ripristinata con i farmaci, dal momento che le cellule cerebrali vengono distrutte.

Ma puoi "insegnare" a una persona a vivere a spese di altri neuroni che non sono stati danneggiati. Ciò richiede molto tempo ed è abbastanza ovvio che il risultato può essere raggiunto solo con lo studio individuale, quando sia il paziente che i suoi parenti sono interessati a questo.

Ictus cerebrale ischemico - trattamento e riabilitazione

Quanto dura la riabilitazione post-ictus?

Riabilitazione dopo l'ictus

Non ci possono essere figure specifiche a questo riguardo, dal momento che molto dipende dal tipo di ictus ischemico, dalle sue dimensioni e posizione, nonché dal tempo trascorso tra l'inizio della malattia e la fornitura di cure mediche. Le proiezioni di riabilitazione dipendono direttamente da questi indicatori. In questi casi, i pazienti devono lavorare a lungo (quasi fino alla fine della vita).

Tabella. Date approssimative e previsioni per il recupero

I tempi della riabilitazione dipendono dalla gravità dell'ictus.

Come puoi vedere, più grave è l'ictus ischemico, più lunga è la riabilitazione. Ma, che è tipico, con un tale colpo, il recupero è più veloce che con qualsiasi altro.

Suggerimento: Lontano da tutti i casi, il recupero completo è possibile a causa della necrosi dei neuroni del cervello, le cui funzioni non possono essere eseguite da cellule intatte vicine. Qui, l'unica cosa che rimane è impegnarsi in esercizi speciali (ogni giorno o in piccoli corsi) fino alla fine della vita per evitare nuovi attacchi di ictus.

Ma, a prescindere dal tipo di malattia e dalle ovvie previsioni, non vale ancora la pena di disperare, perché ogni organismo ha la sua risorsa vitale, e semplici esercizi aiuteranno nella ripresa.

Riabilitazione dell'ictus ischemico a casa

Il compito principale della riabilitazione è il ripristino della mobilità degli arti. Per mettersi al lavoro è necessario nei primi giorni dopo un ictus. Di seguito sono riportate le caratteristiche di tutti gli esercizi.

  1. Tensione e tono muscolare ridotti. Per ogni ictus si verifica una paralisi, in cui vi è un'elevata eccitabilità e un aumento del tono del tessuto muscolare.

Ridurre la tensione muscolare

Esercizi per ripristinare l'attività motoria dopo un ictus

È importante proteggere la pelle dalle piaghe da decubito.

Suggerimento: Innanzitutto, è necessario discutere gli esercizi con il proprio medico, che non solo seleziona il complesso ottimale, ma segnala anche tutte le sfumature e le fasi. In parole povere, la specificità degli esercizi è la seguente: tutto inizia con movimenti più semplici, il volume si espande gradualmente e dipende dalle caratteristiche individuali.

È impossibile sovraccaricare il paziente - è altrettanto grave quanto la mancanza di esercizio.

Il sovraccarico sul lavoro è dannoso

Prima di iniziare la lezione, è necessario riscaldare i muscoli (questo può essere fatto, per esempio, con l'aiuto di procedure di acqua calda o un massaggio leggero di quindici minuti). È ovvio che in tutto questo il paziente dovrebbe essere aiutato da qualcuno della famiglia. L'insieme designato di esercizi dovrebbe essere eseguito da due a tre volte al giorno (ogni corso dovrebbe durare circa un'ora). In questo caso, una persona non dovrebbe essere troppo sopraffatta. Se il superlavoro è ancora osservato, significa che i carichi sono scelti in modo errato.

Ginnastica con riposo a letto

Naturalmente, in questi casi, a causa di limitazioni funzionali, non è facile fare qualsiasi cosa completamente, quindi il paziente deve essere aiutato. Il complesso descritto di seguito è stato progettato per un periodo post-ictus acuto o per paralisi spastica con aumento del tono muscolare. Il paziente stesso in tali condizioni non è in grado di distendere le membra, quindi, qualcun altro deve invece farlo.

La riabilitazione dopo un ictus è un processo lungo ed estenuante (principalmente morale)

Ginnastica dopo un ictus

  1. Dita, mani, gomiti e altre articolazioni si piegano alternativamente.
  2. Gli stessi segmenti fanno movimenti rotazionali. Simula i movimenti che possono essere eseguiti da una persona ordinaria.
  3. Il braccio spasmodico è teso (ad esempio, con l'aiuto di una longbeet), che è prescritto principalmente per la paralisi grave. Braccio piegato delicatamente in avanti e attaccato alla tavola con una benda. Queste manipolazioni vengono eseguite gradualmente con tutte le parti dell'arto (mano, avambraccio). La mano è fissata per 30 minuti, ma se il paziente non prova disagio, allora può essere più lungo.
  4. Il seguente esercizio è destinato a coloro che hanno già ripristinato la funzione del pennello. L'asciugamano è appeso sopra il letto, poi viene afferrato per mano e vengono eseguiti vari movimenti (una mano viene portata via / guidata, piegata / estesa, sollevata / abbassata). L'asciugamano sale gradualmente.
  5. Un anello di gomma è realizzato con un diametro di circa 40 cm - questo dispositivo aiuta a svolgere molti esercizi. L'anello può essere lanciato tra il pennello e qualche altro oggetto, piede e braccio, avambracci e così via. La gomma dovrebbe essere allungata, deviando le sue estremità.
  6. Gli spasmi dei muscoli poplitei possono essere eliminati posizionando un rullo rigido (lo spessore di quest'ultimo dovrebbe aumentare gradualmente). Quindi i muscoli si allungheranno e il volume dei loro movimenti aumenterà.
  7. Gli stinchi sono avvolti attorno alle braccia, dopo di che le gambe si piegano e si piegano alle ginocchia facendo scivolare le suole lungo il letto.
  8. Il paziente alza le mani e cerca di afferrare la testiera. Quindi si solleva (non completamente), tirando in parallelo le dita e i piedi (qualcosa come un sifone).
  9. Per ripristinare la funzionalità dei bulbi oculari, devono essere ruotati più volte in direzioni diverse. Il movimento dovrebbe essere circolare. Dopo questa procedura viene ripetuta, ma con gli occhi chiusi.
  10. Il look è fisso su qualche argomento. Il paziente dovrebbe ruotare e annuire con la testa, senza alzare lo sguardo dal punto di fissazione.

Il complesso di esercizi passivi dopo un ictus

Ginnastica per esibirsi seduti

Tali esercizi aiutano a ripristinare i movimenti mirati degli arti superiori, rafforzare i muscoli della schiena e preparare le gambe per camminare in futuro.

  1. L'uomo si siede e prende le mani sul bordo del letto. Respirando, si piega la schiena e in parallelo tira fuori il busto. Espirando, si rilassa. L'esercizio deve essere eseguito da nove a dieci volte.
  2. Il paziente è seduto su un letto, le sue gambe non stanno abbassando - dovrebbero essere a livello del corpo. Le gambe a loro volta si alzano e si abbassano, la procedura viene ripetuta più volte.
  3. La posizione del corpo è la stessa. È necessario mettere i cuscini sotto la schiena del paziente in modo che sia rilassata, gli arti inferiori dovrebbero essere allungati. Le gambe sono piegate a turno e portate al petto, mentre le ginocchia vengono inalate avvolte intorno alle braccia, la respirazione viene brevemente ritardata, dopo di che il paziente espira e si rilassa.
  4. Il paziente si siede sul letto, prende le mani indietro. Inspirando, sposta le sue scapole il più possibile, inclinando la testa in parallelo. Espirando, si rilassa.

Spasticità dopo un ictus

Ginnastica per stare in piedi

Il recupero del paziente continua. I seguenti sono esercizi tipici.

  1. Il paziente prende una scatola di fiammiferi dal tavolo o dal pavimento - questo aiuterà a elaborare movimenti sottili.

I giocattoli per bambini aiuteranno i pazienti dopo un ictus a riprendere le abilità motorie delle mani

Riabilitazione dell'ictus a casa

Corsa, riabilitazione dopo un ictus

Ictus - una violazione acuta della circolazione cerebrale rimane una delle principali cause di morte e disabilità dei pazienti con malattie vascolari del cervello.

L'esito della malattia dipende dalla velocità e dalla qualità dell'assistenza medica, perché un ictus è una sindrome clinica caratterizzata da sintomi rapidamente emergenti di perdita del cervello focale e talvolta funzioni cerebrali; questi sintomi sono accompagnati da cambiamenti strutturali nel cervello, se durano più di 24 ore, portano alla morte. Se i sintomi neurologici sono durati meno di 24 ore, allora tali disturbi della circolazione cerebrale possono essere ripristinati.

Sintomi di ictus

I sintomi cerebrali focali di un ictus includono:

  • disturbi del movimento (debolezza o paralisi negli arti di una metà del corpo),
  • riduzione o aumento della sensibilità al dolore,
  • sensazioni striscianti,
  • disturbi del linguaggio (il paziente non può parlare o capire la parola),
  • disturbo del movimento (tremore quando si cammina),
  • menomazione visiva, memoria, ecc.

I sintomi cerebrali dell'ictus si manifestano con mal di testa, nausea, vomito, alterazione della coscienza, agitazione psicomotoria.

Con l'età, la frequenza dei disturbi circolatori cerebrali aumenta, specialmente nelle persone che hanno uno stile di vita sedentario. Il metabolismo nel cervello scorre ad alta intensità, quindi ha bisogno di un'enorme quantità di ossigeno. La massa cerebrale di circa 1400 g, che è il 2% della massa totale di una persona, ma il cervello assorbe il 20% di tutto l'ossigeno e il 17% di tutto il glucosio che entra nel corpo. Il cervello non ha riserve di ossigeno e il danno irreversibile alle sue cellule nervose si sviluppa anche a causa dell'anemia locale (ischemia) che dura più di cinque minuti.

L'apporto di sangue al cervello è fornito dal suo sistema vascolare. Ictus, o apoplessia, si verifica a causa della cessazione del normale apporto di sangue al cervello. Ciò è dovuto a una rottura della nave, che porta a un'emorragia nel cervello oa causa di un blocco o spasmo della nave, con conseguente dissanguamento locale del tessuto nervoso - ischemia cerebrale.

Durante un ictus, alcune cellule cerebrali muoiono, alcune vengono danneggiate. Nel periodo acuto dell'ictus, le aree danneggiate hanno dimensioni significative a causa sia del danno che del gonfiore dei tessuti. Nel periodo subacuto, dopo alcune settimane, l'area del danno cerebrale diminuisce. Un ictus richiede cure di emergenza in un ospedale specializzato, in futuro - osservazione di un neuropatologo.

Cosa si deve fare per prevenire un ictus e come riabilitare il paziente?

Trattamento dell'ictus, riabilitazione domiciliare

Per la riabilitazione di ictus a casa e utilizzare i rimedi popolari.

  • Le persone trattano il colpo con limone e arancia. Tritare attraverso un tritacarne 2 limoni e 2 arance, togliere i semi, mescolarli con 2 cucchiai. cucchiai di miele. Conservare la giornata in un barattolo di vetro a temperatura ambiente e conservare in frigorifero. Prendi 1 cucchiaio. cucchiaio 2-3 volte al giorno con il tè.
  • Le conseguenze di un ictus nelle persone sono trattate con un balsamo speciale. Per fare questo, tritare 5 limoni pelati e 2,5 teste di aglio sbucciato attraverso un tritacarne. Mescolare questa massa con 0,5 l di miele, lasciare per 30 giorni in un luogo fresco, agitando di tanto in tanto. Prendi 1 cucchiaino 30 minuti prima di un pasto, sciogliendolo.
  • I naturopati offrono una tale ricetta per una cura per gli effetti di un ictus: versare 5 bicchieri di alcool o acqua al 70% con 5 pigne mature con semi, lasciare per 2 settimane in un luogo buio. Filtrare e prendere 1 cucchiaino in un bicchiere di tè debole 1 volta al giorno dopo i pasti.

Le pigne contengono vitamine, phytoncides e tannini, che sono molto utili in ictus in quanto impediscono alle cellule di morire.

Quando un colpo abbastanza spesso ci sono piaghe da decubito. Per evitare questa complicazione, uso un materasso speciale con uno spessore di almeno 1 cm, pieno di miglio. Aiuta a prevenire il verificarsi di piaghe da decubito materasso pieno di fieno. La parte posteriore del paziente deve essere pulita con olio di canfora. e quindi lubrificare con olio di ricino. Se le piaghe da decubito sono ancora formate, possono essere trattate come segue. Prendete 2 cipolle tritate e 2 cucchiai. cucchiai di olio vegetale e tormentarli in una ciotola di smalto per 20-30 minuti. Quindi seleziona l'arco con un mestolo forato e sciogli un quarto della candela della chiesa di cera nell'olio rimanente. L'unguento risultante lubrificare le piaghe da decubito 2 volte al giorno.

L'erba di celidonia può sciogliere cicatrici nel muscolo cardiaco dopo un attacco di cuore, così come cicatrici nel cervello dopo un ictus.

  • Prendi 1 cucchiaio. cucchiai di erbe al celidonia, versa un bicchiere di acqua bollente in un thermos e insisti per 15 minuti, non di più. Filtrare e bere 1 cucchiaio. cucchiaio 3 volte al giorno prima dei pasti.
  • Prendi l'intera pianta di fagioli con baccelli, foglie, radici, steli e versa acqua bollente sul contenuto completamente coperto d'acqua e, avvolta, lascia per qualche ora. Puoi bere un infuso di fagioli in quantità illimitata, e in 3-4 settimane una persona si alzerà dal letto, e dopo sei mesi non ci sarà traccia dell'ictus.

Con un colpo aiuterà sfregamento speciale, che è facile da preparare a casa.

  • Prendere 30 g di alloro, versare un bicchiere di olio d'oliva e lasciare per 2 mesi in un luogo caldo e buio, filtrare, portare a ebollizione, raffreddare. Massaggia le membra paralizzate. E un'altra ricetta per unguenti da piaghe da decubito.
  • Far bollire un bicchiere di olio vegetale, raffreddare e versarvi l'albume di pollo, sbattere fino a che liscio. Lubrificare le piaghe da decubito 3 volte al giorno. Dopo 2-3 giorni le ferite devono essere ritardate.

Recupero dopo ictus ischemico a casa

Per coloro la cui famiglia è stata direttamente picchiata da una tale disgrazia, il trattamento diventa la speranza di tornare alla vita normale. Ecco perché la riabilitazione come il più importante processo di recupero dopo un ictus dovrebbe diventare una priorità per il paziente e il suo ambiente. Come affrontare correttamente questo processo per ottenere risultati? Questo articolo è descritto in dettaglio.

Possibilità generali del paziente di riabilitazione

È abbastanza ragionevole iniziare se il trattamento di un ictus porterà un effetto del 100% o se le probabilità del paziente sono trascurabili? Riferendosi alle statistiche, l'ictus ischemico è considerato una forma meno grave della malattia rispetto all'emorragia, tuttavia, si verifica più spesso. In media, il 75-80% di tutti i reclami registrati riguarda specificamente le malattie ischemiche.

Tuttavia, le possibilità di recupero dipendono dalla lesione, dalle sue dimensioni e dalla sua posizione. Quindi, per esempio, se un ictus è unilaterale e colpisce solo un'area zonale della corteccia cerebrale, il paziente perde parzialmente capacità, per esempio, non si orienta nello spazio o vede male.

La conseguenza più comune di un ictus unilaterale, il recupero in cui è effettivamente considerato possibile è la paresi sinistra o destra, cioè perdita parziale delle funzioni degli arti su un lato. La riabilitazione prende, di regola, da 3 mesi a un anno.

Infine, il fattore decisivo nel recupero della capacità persa durante un ictus è la tempestività delle cure. Ricorda: dal momento delle convulsioni o della trombosi della nave e dalla cessazione della fornitura di ossigeno al cervello fino a quando le cellule non sono completamente morte, passa in media 3 ore. Se la circolazione sanguigna non viene ripristinata durante questo periodo, le probabilità di successo del trattamento si avvicinano a zero.

In quali casi, oltre a questo, la riabilitazione è improbabile?

  • In caso di ictus, i centri vitali della corteccia cerebrale, in particolare il fascio di nervi staminali, sono interessati. In questo caso, nel 99% arriva il coma o la mortalità istantanea.
  • Con lesioni troppo grandi. Ad esempio, nel caso di ictus ischemico lacunare, il diametro della lacuna supera i 5 mm.
  • Pazienti in età avanzata - da 70 anni.
  • Nei pazienti con forme gravi di malattie croniche, il cattivo stato del corpo a causa dell'uso di sostanze stupefacenti e alcoliche.

Gli obiettivi della riabilitazione a lungo termine

Tuttavia, non dovresti disperare, perché il trattamento dipende da un'assistenza tempestiva e completa per il paziente. Al fine di massimizzare l'effetto, il medico consiglierà i parenti o altri caregiver di aderire al piano di riabilitazione per un anno (un periodo più breve).

Riabilitazione nei primi 3 mesi

Il trattamento dell'ictus durante questo periodo implica la stabilizzazione delle condizioni del paziente. Una volta che il corpo affronta gli effetti primari di un ictus, i parenti possono prendere una persona dal ricoverato al trattamento domiciliare. In un primo momento, naturalmente, è necessario il riposo e la cura. Ma non si dovrebbe ritardare, non appena il paziente si sente pronto per iniziare il programma di "recupero", dovrebbe dedicare abbastanza tempo ad esso un giorno:

  • Indipendentemente prendere una sedentaria, e quindi una posizione eretta in piedi. Entro la fine del periodo, il paziente deve essere in grado di vestirsi e servirsi almeno in parte in modo indipendente, andare in bagno e fare una doccia.
  • Durante questo periodo, il trattamento con l'aiuto di un corso di fisioterapia e massaggio riabilitativo è di grande importanza. Gli arti atrofizzati devono essere sviluppati almeno 2-3 approcci al giorno.
  • Entro la fine di 2 mesi, il paziente di solito si alza e impara a mantenere l'equilibrio.

Utilizzare il supporto obbligatorio, fornire una persona con camminatori e bacchetta, altri tipi di supporti. L'oggetto o la mano di supporto dell'operatore deve essere sul lato interessato dopo il tratto.

  • Bene esercizi di aiuto per l'estensione della flessione delle articolazioni, oscillazioni e altri movimenti nel lavoro delle ginocchia, della spalla, dell'anca.
  • Riabilitazione da 3 a 6 mesi

    Quindi, quando una persona ha imparato almeno parzialmente a self-service, può spostarsi separatamente dal satellite per brevi distanze, entrare nel trasporto pubblico. Il ripristino delle funzioni motorie continua, sono consentite lunghe passeggiate all'aria aperta e scalate.

    È imperativo che una persona abbia un telefono con chiamata di emergenza con un pulsante in modo che, se Dio non voglia, una caduta o un ictus ischemico ricorrente, vi sia una connessione con esso.

    Alla fine dei primi 6 mesi, si raccomanda di abbandonare i dispositivi di assistenza quando si cammina, è necessario imparare a usare gli strumenti di scrittura e le posate per iniziare gli esercizi fisici per ottenere massa muscolare.

    Riabilitazione da 6 mesi a un anno

    Il trattamento di un ictus ischemico porta già risultati visibili: il paziente può superare gli ostacoli e percorrere lunghe distanze allenando le gambe. Le funzioni vocali si ripristinano più lentamente, ma il parlato dovrebbe diventare meno confuso.

    Una buona serie di esercizi per questo periodo sarà lo sviluppo delle capacità motorie delle dita: bottoni di fissaggio, lavare i piatti, lavorare a maglia o suonare uno strumento musicale, raccogliere un cubo di Rubik.

    Secondo le statistiche, l'85% delle vittime di ictus ischemico ritorna completamente a una vita più o meno normale dopo 18 mesi. Di questi, 2/3 di persone sono guarite nei primi 3-4 mesi in condizioni di lavoro costante su se stesse.

    Come potete vedere, i compiti che il trattamento degli insiemi di tratti sono abbastanza seri e richiedono il monitoraggio costante di un numero di specialisti. Tra questi ci sono terapeuta e neurologo, terapisti fisici e occupazionali, massaggiatori e terapisti, logopedisti e psicologi, fino all'intervento di un nutrizionista.

    Dove iniziare il recupero

    Come è stato detto, i primi giorni dopo che una persona guarita da un ictus dovrebbe dedicarsi al riposo e alla sintonizzazione su un normale stile di vita. Finché i modelli di sonno e di nutrizione sono in ordine, mentre il paziente è costretto a letto (che può richiedere da alcuni giorni a mesi), ha bisogno di supervisione e cure urgenti.

    Il trattamento e la riabilitazione iniziano con la pratica della posizione corretta per gli arti paralizzati. Dovresti cambiare costantemente la postura del paziente, ogni 2-2,5 ore girandolo a letto. Il riscaldamento degli arti non solo aiuterà a evitare le piaghe da decubito, ma preserverà anche il tono muscolare e la memoria muscolare durante l'assenza di movimento.

    Non dimenticare che un indicatore di come il trattamento sta progredendo dopo un ictus sarà un indicatore della pressione sanguigna. Misurare regolarmente la pressione del sangue a stomaco vuoto e prima di coricarsi, al fine di mantenere le statistiche sullo stato del corpo, per determinare le norme del carico di riabilitazione.

    La nutrizione del paziente dopo un ictus dovrebbe contenere il più possibile un menu bilanciato e farmaci obbligatori prescritti da un medico. Fin dalle prime settimane, il recupero implica rilassamento attivo e fisioterapia, comunicazione con uno psicologo e logopedista. Ricorda, il paziente non può essere depresso, facendogli sapere che è un peso. L'atteggiamento positivo della cerchia ristretta darà speranza alla vittima.

    Cosa dovrebbe essere seguito dopo un ictus?

    E queste istruzioni sono rivolte ai pazienti stessi e dovrebbero aiutarle a trasferire il trattamento:

    • Eccessivo superlavoro fa male al corpo. Imposta piccoli obiettivi e raggiungili sistematicamente.
    • Se in un sogno l'estremità immobile diventa insensibile, cerca di racchiudere un cuscino o un rullo sotto di esso.
    • Alzati il ​​più spesso possibile sulla gamba ferita, usa il braccio "non funzionante" e cerca sempre di dare lo stesso carico su entrambi i lati del corpo.
    • Non essere distratto al momento del rapporto di lavoro con fattori irritanti esterni. Questo è particolarmente vero per le lezioni sul ripristino delle funzioni del linguaggio mentale.

    Esercizi di riabilitazione complessi dopo un ictus

    Esercizi per le gambe

    Il trattamento più accettabile è secondo lo schema di transizione dagli esercizi semplici alle loro variazioni più complesse, con un graduale aumento delle operazioni. Ad esempio, durante le prime settimane il paziente cerca di impastare la caviglia e le ginocchia, facendo semplici movimenti avanti e indietro e lateralmente. Nelle prossime due settimane - inizia a camminare, il compito principale è quello di mantenere l'equilibrio.

    Quando questo obiettivo viene raggiunto, è il momento di eseguire esercizi di coordinazione più complessi, ad esempio, accovacciarsi o camminare sul cordolo, e anche impegnarsi in simulatori per ottenere massa muscolare.

    Un esercizio popolare per il trattamento dell'ictus da riabilitatori si chiama "swing" - il paziente si siede su un'altalena e cerca di spingere via con un piede dolorante, senza togliere il calzino da terra.

    Esercizi a mano

    Agendo allo stesso modo, inizia con esercizi di riscaldamento più semplici per la mano, la spalla, il gomito. Sviluppa gradualmente la motilità delle dita. Si adatta molto bene ai pazienti dopo un ictus, selezionando piccoli oggetti - carte pieghevoli, perline, puzzle di raccolta, ecc. In parallelo, addestrano il riflesso di presa e vengono ripristinate le funzioni di gestione del dispositivo.

    Riabilitazione con l'aiuto di rimedi popolari

    A casa, il trattamento dell'ictus con farmaci e fisioterapia è supportato dalle ricette della medicina tradizionale. Solo così e non altrimenti! Perché i rimedi popolari, di norma, possono agire solo come uno strumento ausiliario di influenza. Alcune ricette efficaci e collaudate, nel caso, per coloro che sono pronti a battere un colpo:

    1. L'agrume è un noto antiossidante che ripristina il lavoro del sistema vascolare dopo un ictus. Prendi metà limone e arancia, trita e tritali da 2 cucchiai. miele. Conservare la medicina in frigorifero, prendendo con il tè due volte al giorno, un cucchiaio.
    2. Il trattamento della paresi degli arti dopo un ictus può essere accompagnato da un balsamo: i 2 limoni sbucciati vengono passati attraverso un tritacarne con 2,5 teste d'aglio, il miele viene aggiunto per formare una miscela omogenea. Balsam prende a stomaco vuoto per 1 cucchiaino.
    3. Tintura di alcol su pigne contenenti fintotsidy e tannini, evita la necrosi delle cellule nervose durante l'ictus.

    Un altro rimedio efficace per le piaghe da decubito in un colpo è un materasso o una lettiera speciale non inferiore a 10 mm di spessore, riempita di miglio o sale. Se il problema sotto forma di piaghe da decubito si manifesta ancora, aiuta l'unguento dalle piaghe da decubito. È necessario prendere 2 cipolle a bulbo e macinarle aggiungendo olio vegetale. Immergere le cipolle nell'olio per 20-30 minuti, quindi rimuovere e aggiungere la cera all'olio. Si scopre l'unguento, che è necessario per lubrificare il punto dolente durante un tratto due volte al giorno.

    risultati

    Quindi, dopo un ictus ischemico, anche il paziente più disperato ha alcune possibilità di riabilitazione. La domanda su quanto tempo ci vorrà dipende da un approccio integrato. A casa, i parenti possono fornire il supporto necessario per aiutare una persona in termini morali e fisici a sopravvivere a un infarto.

    Stroke. Riabilitazione a casa

    L'esistenza di una tale malattia come un ictus è probabilmente nota ai più

    25 agosto 2014 alle 10:00, visualizzazioni: 7.733

    Molti sanno anche cosa provoca questa malattia e chi sono nei cosiddetti gruppi a rischio. Ma quando il problema nella forma di un ictus entra nella nostra casa - questa conoscenza da sola diventa scarsa.

    La salute non tollera confusione e ritardo, perché tutti dovrebbero sapere cosa fare se un paziente con un ictus appare in casa. Come aiutare la persona ferita e organizzare la sua vita futura?

    Dal sequestro alla riabilitazione

    È quasi impossibile far fronte ad un ictus senza assistenza medica, e quindi nella fase acuta della malattia tutti i pazienti vengono inviati al trattamento ospedaliero. L'obiettivo del trattamento è fermare la diffusione del danno nelle cellule cerebrali e ripristinare il più possibile il tessuto nervoso che è già stato danneggiato dalla malattia. Per questi scopi, ci sono farmaci speciali - neuroprotettori e neuroreteidi. I neuroprotettori sono sostenitori di cellule sane, aiutano a fermare la cosiddetta catastrofe vascolare, non permettendo che si diffonda ulteriormente alle cellule sane. Lo scopo dei neuroraptor è un altro  per ripristinare quelle cellule che la malattia è riuscita a danneggiare. Nonostante questa differenza di funzioni, esistono farmaci che combinano le proprietà sia dei neurotettori sia dei neurorparati, che li rende indispensabili come assistenti nel trattamento dell'ictus in fase acuta e nel supporto in una fase iniziale della riabilitazione.

    Quando la condizione acuta può essere rimossa, inizia il processo di riabilitazione. Sia il paziente che i suoi parenti hanno bisogno di sintonizzarsi su un lavoro lungo e sistematico. La prima fase della riabilitazione inizia in ospedale. Verrà mostrato al paziente quali esercizi devono essere eseguiti per ripristinare le funzioni motorie perdute, cosa fare, per riprendere discorso a pieno titolo, per ripristinare tutti i riflessi. Le prime lezioni si terranno sotto la supervisione di specialisti. Solo quando i medici sono convinti che il pericolo è passato e il paziente conosce ed è in grado di eseguire le procedure di riabilitazione, il paziente è autorizzato a tornare a casa.

    Riabilitazione a casa: pre-trattamento

    L'ictus apporta molti cambiamenti alla vita di una persona. Ahimè, spiacevoli cambiamenti. Il fatto che prima della malattia fosse eseguito quasi senza pensare, dopo che la malattia diventa, a volte, un compito travolgente. Pertanto, è necessario apportare alcuni cambiamenti nella struttura della vita abituale.

    Il bagno deve essere dotato di corrimano e, ancora meglio, cambiare la doccia. I corrimani devono anche essere installati nella toilette, dal letto del paziente e in altri punti dell'appartamento, dove il paziente dovrà sedersi e alzarsi in piedi.

    I pavimenti della casa devono essere liberati da cose inutili, tappeti e fili - creano il rischio di cadere in una persona già alta per una persona che ha sofferto di un ictus.

    Prendi un termometro da bagno: dopo un ictus, la sensibilità della pelle viene spesso ridotta e questo dispositivo aiuta a evitare ustioni.

    Se le funzioni motorie sono gravemente compromesse, dovrai acquisire una sedia a rotelle e assicurarti che possa essere utilizzata per muoversi all'interno dell'appartamento senza ostacoli.

    Cosa include la riabilitazione domiciliare?

    1. Ginnastica terapeutica Segui attentamente gli esercizi che lo specialista mostrerà al paziente: a casa dovrai aiutarlo nella sua implementazione quotidiana e assicurarsi che il lavoro venga svolto regolarmente e pienamente. Esercizi "per spettacolo" il risultato non porterà.

    2. Esercizi di logopedia. Il recupero del linguaggio è uno dei processi più complessi e lunghi in una persona colpita da un ictus, perché è solo dalla stretta osservanza di tutti gli esercizi prescritti che il paziente è in grado di riprendere discorso a pieno titolo.

    3. Massaggi Non tutti possono padroneggiare la tecnica del massaggio terapeutico, quindi potrebbe essere necessario invitare regolarmente uno specialista a casa.

    4. Spesso, per ripristinare l'attività motoria, è necessario stendere e fissare gli arti danneggiati in un certo modo. Devi ricordare come questo è fatto e svolgere questa procedura ogni giorno. E assicurati anche che non si formino le piaghe da decubito sul corpo del paziente.

    5. Ricordare che è necessaria la supervisione medica in qualsiasi fase della riabilitazione e quindi visitare regolarmente lo specialista pertinente con il paziente. Questo aiuterà in tempo per regolare il corso di riabilitazione.

    6. Monitora le condizioni del paziente. L'ictus ricorrente, purtroppo, non è raro, perché ai primi sintomi della ripresa della malattia si cerca immediatamente un aiuto medico.

    Non dimenticare - la vita dopo un ictus è in molti modi difficile. Dai alla tua dolce attenzione e sostegno, infondi in lui la fiducia nelle tue forze, ricorda che un ictus non è una frase e puoi guarire da una malattia! Solo la tua fiducia e il tuo sostegno aiuteranno la persona ferita a sopportare tutte le avversità della vita post-ictus e recuperare la sua salute.

    Recupero dopo ictus: indicazioni, approcci, prevenzione delle ricadute

    Nonostante il fatto che la prevalenza di disturbi vascolari acuti nel cervello (ictus) e la mortalità da loro siano piuttosto grandi, la medicina moderna ha i metodi di trattamento necessari che permettono a molti pazienti di rimanere in vita. Che cosa allora? Quali condizioni e requisiti ha un paziente per la sua ulteriore vita dopo un ictus? Di norma, la maggior parte rimane invalida in modo permanente e il grado di ripristino delle funzioni perse dipende interamente da una riabilitazione tempestiva, competente e completa.

    Come sapete, in violazione della circolazione cerebrale con danno cerebrale, vi è una perdita di varie abilità del corpo, associata alla sconfitta di una particolare sezione del sistema nervoso centrale. Nella maggior parte dei pazienti, la funzione motoria e il linguaggio sono più spesso compromessi, nei casi gravi il paziente non può alzarsi, sedersi, mangiare cibo e contattare personale e parenti. In tale situazione, la possibilità di almeno un ritorno parziale allo stato precedente è direttamente correlata alla riabilitazione dopo un ictus, che dovrebbe iniziare dai primi giorni dopo l'insorgenza della malattia.

    Indicazioni e fasi della riabilitazione

    È noto che il numero di neuroni nel cervello supera i nostri bisogni quotidiani, tuttavia, in condizioni di infelicità e morte durante un ictus, è possibile "accendere" celle precedentemente inutilizzate, stabilire connessioni tra loro e, quindi, ripristinare alcune funzioni.

    Per limitare le dimensioni della lesione nei primi termini, tali farmaci sono prescritti dopo un ictus che può:

    • Ridurre il gonfiore intorno al tessuto interessato (diuretici - mannitolo, furosemide);
    • Per rendere un'azione neuroprotettiva (Actovegin, Cerebrolysin).

    Quanto più è possibile preservare le cellule nervose intorno alla lesione nel primo periodo post-ictus, tanto più efficace sarà l'ulteriore trattamento e riabilitazione.

    Le attività di recupero devono essere selezionate ed eseguite individualmente, in base alla gravità della condizione e alla natura della violazione, ma vengono eseguite in tutte le seguenti direzioni principali:

    1. L'uso della terapia fisica e del massaggio per la correzione dei disturbi del movimento;
    2. Recupero della parola e della memoria;
    3. Riabilitazione psicologica e sociale del paziente nella famiglia e nella società;
    4. Prevenzione delle complicazioni post-ictus ritardate e ictus ricorrente, tenendo conto dei fattori di rischio esistenti.

    Ictus cerebrale ischemico, o attacco cardiaco, è accompagnato da necrosi e morte di neuroni con funzione compromessa di quella parte del sistema nervoso centrale in cui si è sviluppata. Di norma, gli infarti cerebrali con piccole dimensioni e localizzazione emisferica hanno una prognosi abbastanza favorevole e il periodo di recupero può procedere rapidamente e in modo molto efficace.

    L'ictus emorragico priva la maggior parte di coloro che sono sopravvissuti, e nei pazienti sopravvissuti il ​​più delle volte porta a un'interruzione persistente di varie funzioni senza la possibilità di una loro completa o parziale guarigione. Ciò è dovuto al fatto che l'emorragia provoca la morte di una significativa quantità di tessuto nervoso, interrompe l'interazione tra i neuroni rimanenti a causa di edema cerebrale. In una situazione del genere, anche anni di lezioni regolari e persistenti, purtroppo, non danno sempre il risultato atteso.

    Il recupero dopo un ictus può durare abbastanza a lungo, quindi l'efficacia delle misure prese in questo momento dipende dalla pazienza e dalla perseveranza dei parenti, degli amici e del paziente stesso. È importante infondere un senso di ottimismo e fiducia in un risultato positivo, lodare il paziente e incoraggiare, poiché molti di loro sono inclini a manifestazioni di apatia e irritabilità.

    Con la sconfitta di alcune parti del cervello è particolarmente pronunciata la sindrome asteno-depressiva, quindi non essere offeso se la persona che ha subito un ictus non è di buon umore, brontola con i familiari e si rifiuta di fare esercizi o massaggi. Non vale la pena insistere sulla loro condotta obbligatoria, forse sarà sufficiente parlare e in qualche modo distrarre il paziente.

    La disabilità dopo un ictus è ancora un problema medico e sociale significativo, perché anche con il trattamento più attento e tempestivo e la riabilitazione, la maggior parte dei pazienti non recupera completamente le proprie capacità perse.

    La terapia, che aiuterà il paziente a riprendersi più rapidamente, dovrebbe essere iniziata in anticipo. Di norma, può essere avviato nella fase di trattamento ospedaliero. In questo, i metodologi di fisioterapia, medici riabilitativi e massaggiatori aiuteranno il dipartimento di neurologia o patologia vascolare del cervello. Una volta che le condizioni del paziente si sono stabilizzate, è necessario trasferirlo al reparto di riabilitazione per continuare il trattamento riabilitativo. Dopo la dimissione dall'ospedale, il paziente viene osservato nella clinica del luogo di residenza, dove svolge gli esercizi necessari sotto la supervisione di uno specialista, partecipa a procedure fisioterapiche, massaggi, psicoterapeuti o logopedisti.

    Ripristino delle funzioni motorie

    Tra le conseguenze dell'ictus, i disordini motori assumono uno dei punti principali, in quanto sono espressi in vari gradi in quasi tutti i pazienti, indipendentemente dal fatto che si sia verificato un infarto o un sanguinamento nel cervello. Sono espressi come paresi (perdita parziale di movimenti) o paralisi (completa immobilizzazione) nel braccio o nella gamba. Se contemporaneamente il braccio e la gamba sono colpiti su un lato del corpo, stanno parlando di emiparesi o emiplegia. Succede che i cambiamenti alle estremità non sono gli stessi nella gravità, tuttavia, è molto più difficile ripristinare la funzione della mano a causa della necessità di mettere a punto le abilità motorie e la scrittura.

    Esistono vari metodi per ripristinare la funzione motoria:

    • Terapia fisica;
    • La stimolazione elettrica;
    • Utilizzando il metodo di biofeedback.

    Terapia fisica

    Il modo principale e più economico per recuperare dalla paralisi è la fisioterapia (kinesiterapia). I suoi compiti comprendono non solo lo sviluppo della forza precedente, la gamma di movimento negli arti interessati, ma anche il ripristino della capacità di stare in piedi, camminare, mantenere l'equilibrio e anche eseguire i normali bisogni domestici e l'auto-cura. Tali azioni usuali per noi come vestirsi, lavarsi, mangiare cibo possono causare serie difficoltà con la sconfitta anche di un arto. I pazienti con gravi disturbi dell'attività nervosa non possono sedersi da soli a letto.

    Lo scopo e la natura degli esercizi eseguiti dipendono dalla gravità delle condizioni del paziente. In caso di irregolarità profonde, la ginnastica passiva viene applicata per prima: un istruttore di esercizi o parenti eseguono movimenti con gli arti di un paziente costretto a letto, ripristinando il flusso sanguigno nei muscoli e sviluppando le articolazioni. Quando ti senti meglio, la paziente impara a sedersi da sola, e poi a alzarsi e camminare da sola.

    Esercizi passivi durante la riabilitazione dopo un ictus

    Se necessario, utilizzare un supporto - sedia, testiera, bastone. Con sufficiente equilibrio, diventa possibile camminare prima intorno al reparto, poi attraverso l'appartamento, e anche lungo la strada.

    Alcuni pazienti con piccole aree di danno cerebrale e un buon potenziale rigenerativo iniziano ad alzarsi e persino a camminare nel reparto entro la prima settimana dall'inizio di un ictus. In questi casi, è possibile preservare la capacità di lavorare, il che è molto importante per le persone in giovane età.

    Con un favorevole periodo post-ictus, il paziente viene dimesso dall'ospedale per il recupero a casa. In questo caso, il ruolo principale viene assunto, di norma, da parenti e amici, sulla cui pazienza la riabilitazione dipende interamente da loro. Non devi stancare il paziente con esercizi frequenti e lunghi. La loro durata e intensità dovrebbero gradualmente aumentare con il ripristino di una particolare funzione. Per facilitare il movimento del paziente a casa, è bene fornirgli dei corrimani speciali nella doccia, nella toilette e nelle piccole sedie per un ulteriore supporto non sarà superfluo.

    Video: una serie di esercizi attivi dopo un ictus

    Particolare attenzione dovrebbe essere prestata al ripristino della funzione della mano con la capacità di eseguire piccoli movimenti e scrivere. È necessario eseguire esercizi per sviluppare i muscoli della mano, il ritorno della coordinazione dei movimenti delle dita. È possibile utilizzare simulatori speciali e espansori manuali. Insieme alla ginnastica, sarà anche utile applicare il massaggio alle mani, che aiuta a migliorare il trofismo nei muscoli e ridurre la spasticità.

    Labor e terapia del gioco per ripristinare la motilità delle mani

    Questo processo può richiedere molto tempo e perseveranza, ma il risultato non saranno solo le più semplici manipolazioni come pettinarsi, radersi, legare i lacci delle scarpe, ma anche auto-prepararsi e mangiare.

    Con un corso favorevole del periodo di riabilitazione, è necessario espandere il circolo della comunicazione e le mansioni domestiche del paziente. È importante che la persona si senta come un membro a pieno titolo della famiglia, e non una persona disabile indifesa. Non devi trascurare le conversazioni con un paziente del genere, anche se non è in grado di rispondere completamente alle domande. Ciò contribuirà ad evitare possibili apatia, depressione e isolamento del paziente con una riluttanza a un ulteriore recupero.

    Modi per "suscitare" il paziente dall'esterno

    Il metodo di stimolazione elettrica delle fibre muscolari si basa sugli effetti delle correnti pulsate di varie frequenze. Allo stesso tempo, la troficità nel tessuto affetto è migliorata, la contrattilità muscolare è aumentata, il tono è normalizzato con paresi spastica e paralisi. Particolarmente consigliabile è l'uso dell'elettrostimolazione per i pazienti a lungo termine nei quali la ginnastica protesica attiva è difficile o impossibile. Attualmente, ci sono molti dispositivi diversi che permettono di applicare questo metodo a casa sotto la supervisione del medico curante della clinica.

    Quando si utilizza il metodo di biofeedback, il paziente svolge determinati compiti e contemporaneamente, insieme al medico, riceve segnali sonori o visivi sulle varie funzioni del proprio corpo. Questa informazione è importante per il medico per valutare le dinamiche del recupero e il paziente, inoltre, consente di aumentare la velocità di reazione, la velocità e la precisione dell'azione, nonché di osservare un risultato positivo dagli esercizi. Di norma, il metodo viene implementato utilizzando speciali programmi e giochi per computer.

    Riabilitazione con il metodo del biofeedback

    Insieme alla chinesiterapia passiva e attiva, un buon effetto è dato anche dall'uso del massaggio dopo un ictus, specialmente con la tendenza alla spasticità e alla riabilitazione protesica a lungo termine. Viene eseguito utilizzando tecniche convenzionali e non presenta differenze significative rispetto a quelle di altre malattie neurologiche.

    È possibile iniziare il massaggio anche in ospedale nelle prime fasi del periodo post-ictus. Questo aiuterà il massaggiatore di un ospedale o di un centro di riabilitazione. In futuro, un massaggio a casa può anche essere affidato a uno specialista, o i parenti stessi possono padroneggiare i suoi principi di base.

    Recupero della parola e della memoria

    Il recupero della parola dopo un ictus è una fase importante, prima di tutto, la riabilitazione sociale del paziente. Prima viene stabilito il contatto, prima diventa possibile il ritorno alla vita normale.

    La capacità del linguaggio soffre nella maggior parte dei sopravvissuti all'ictus. Questo può essere associato non solo al funzionamento alterato dei muscoli del viso e dell'articolazione, ma anche al danno al centro del linguaggio, situato nei destrimani nell'emisfero sinistro. Con la sconfitta delle parti rilevanti del cervello, la capacità di riprodurre frasi significative, contare e comprendere il discorso invertito può scomparire.

    Per aiutare il paziente nel caso di tali disturbi arriverà uno specialista - un logopedista - aphasiologist. Con l'aiuto di tecniche speciali e addestramento costante, aiuterà non solo il paziente, ma darà anche consigli alla sua famiglia e ai suoi amici per quanto riguarda l'ulteriore sviluppo della parola. Esercizi di conduzione per ripristinare la parola dovrebbero iniziare il più presto possibile, le lezioni dovrebbero essere regolari. Il ruolo dei parenti nel riconquistare la capacità di parlare e comunicare con gli altri non può essere sopravvalutato. Anche se sembra che il paziente non capisca nulla, non ignorarlo e isolarlo dalla comunicazione. Forse, anche senza la capacità di dire qualcosa, è ben consapevole del discorso indirizzato. Col passare del tempo, inizierà a pronunciare parole individuali e poi intere frasi. Il ripristino del discorso contribuisce molto al ritorno della capacità di scrivere.

    La maggior parte dei pazienti che hanno subito un ictus, la memoria è compromessa. Ricordano a malapena gli eventi passati della loro vita, i volti dei parenti possono sembrare non familiari a loro. Per ripristinare la memoria, devi allenarla costantemente con semplici esercizi e tecniche. In molti modi, questi esercizi possono ricordare alle classi con bambini piccoli. Quindi, con il paziente puoi imparare le filastrocche che sono facilmente ricordate e riprodotte. Innanzitutto, è sufficiente ricordare una frase, quindi un'intera stanza, complicando gradualmente e aumentando la quantità di materiale memorizzato. Con la ripetizione di frasi, puoi piegare le dita, formando ulteriori connessioni associative nel cervello.

    Oltre alle rime, puoi ricordare gli eventi nella vita del paziente, come è andata la giornata, cosa è successo un anno o un mese fa e così via. Con il ripristino della memoria, della parola e delle funzioni cognitive, puoi passare alla risoluzione di cruciverba, memorizzando vari testi.

    Le lezioni per il restauro della memoria sono utili da svolgere costantemente: per il cibo, per la pulizia della casa, per le passeggiate. Soprattutto, non dovrebbero dare al paziente ansia e causare emozioni negative (ricordi di eventi spiacevoli del passato).

    Video: esercizi per ripristinare la parola nell'afasia afferente

    Riabilitazione psicologica e sociale

    Oltre a prendersi cura dei pazienti dopo un ictus, il recupero delle funzioni motorie e cognitive, l'adattamento psicologico e sociale non ha alcuna importanza. È particolarmente importante nei pazienti giovani e normodotati con una piccola quantità di danno cerebrale, che è probabile che ritorni al loro precedente modo di vivere e lavorare.

    Dato il dolore possibile, l'incapacità di svolgere attività familiari, di partecipare alla vita pubblica, così come la necessità di un costante aiuto da parte degli altri, tali pazienti sono inclini alla depressione, attacchi di irritabilità e reticenza. Il compito dei parenti è di fornire una situazione psicologica favorevole alla famiglia, per sostenere e incoraggiare il paziente.

    A volte ci sono allucinazioni dopo un ictus, e il paziente può descriverle ai loro parenti. In questi casi, non aver paura: di regola, l'eliminazione di questi è la nomina di medicinali speciali.

    Le attività di riabilitazione svolte devono essere conformi alle effettive capacità funzionali del corpo, tenendo conto della profondità dei disturbi neurologici. Non è necessario isolare il paziente, riferendosi alla perdita della capacità di parlare normalmente o alla dimenticanza - è meglio fargli avere la parola giusta o affidare un compito senza complicazioni. Per molti, per un recupero efficace e un atteggiamento ottimistico verso gli esercizi, è importante sentirsi necessari.

    Oltre a creare conforto psicologico domiciliare, le lezioni con uno psicoterapeuta danno un buon effetto e, se necessario, prescrivono farmaci (sedativi, antidepressivi).

    L'adattamento sociale gioca un ruolo importante nel tornare alla solita vita. È buono quando c'è la possibilità di tornare al lavoro precedente o di eseguire un altro, più semplice. Se una persona è già in pensione o le violazioni risultanti non gli consentono di lavorare, è necessario cercare altri modi di socializzazione: visitare il teatro, le mostre, la ricerca di un hobby.

    Il sanatorio specializzato è un altro metodo di adattamento sociale. Oltre alle procedure fisioterapeutiche, alle lezioni con vari specialisti, il paziente talvolta riceve un tale cambiamento di ambiente e una comunicazione aggiuntiva.

    Prevenzione delle complicazioni tardive e ictus ricorrenti

    La maggior parte dei pazienti e dei loro parenti sono interessati alla domanda: come evitare il ripetersi di una terribile malattia e le sue complicazioni in futuro? Qual è il trattamento necessario dopo un ictus? Per questo è sufficiente osservare semplici condizioni:

    1. La continuazione delle attività di riabilitazione avviate (terapia fisica, massaggio, allenamento della memoria e della parola);
    2. L'uso di metodi fisioterapeutici di esposizione (magneto, laser terapia, termoterapia) per combattere l'aumento del tono muscolare negli arti interessati, un adeguato sollievo dal dolore;
    3. Normalizzazione della pressione arteriosa (con emorragia e presenza di ipertensione), nomina di agenti antipiastrinici (con lesioni cerebrali ischemiche);
    4. Normalizzazione dello stile di vita con l'eccezione di cattive abitudini, aderenza alla dieta dopo un ictus.

    In generale, non ci sono restrizioni severe e peculiarità essenziali nell'alimentazione, quindi dopo un ictus si può mangiare tutto ciò che non nuoce a una persona sana.

    Tuttavia, è necessario prendere in considerazione le comorbidità e la natura dei cambiamenti. In violazione della funzione degli organi pelvici, posizione supina del paziente, è consigliabile escludere prodotti che rallentano il passaggio dei contenuti intestinali e aumentare la proporzione di insalate, frutta e cereali. Per evitare disturbi del sistema urinario, è meglio non lasciarsi trasportare aspro, salato, così come i piatti di acetosa.

    Una dieta per l'ictus cerebrale dipende dal meccanismo di insorgenza di un accidente cerebrovascolare acuto e dalle cause precedenti. Quindi, con le emorragie a causa dell'ipertensione, è meglio non mangiare cibi salati, bere molti liquidi, caffè forte e tè.

    È necessario aderire alla dieta anti-aterosclerotica dopo un ictus di tipo ischemico (infarto cerebrale). In altre parole, non si dovrebbe dare la preferenza a cibi grassi, fritti, carboidrati facilmente accessibili, che contribuiscono allo sviluppo di lesioni aterosclerotiche delle pareti vascolari. È meglio sostituirli con carni magre, verdure e frutta.

    Ictus e alcol: le cose non sono compatibili, indipendentemente dal fatto che un paziente abbia avuto un infarto o un'emorragia. Bere anche piccole dosi di alcol porta ad un aumento della frequenza cardiaca, alta pressione sanguigna e può anche contribuire allo spasmo vascolare. Questi fattori possono causare ictus ricorrenti con aggravamento di disturbi neurologici e persino esito fatale.

    Molti pazienti, soprattutto in giovane età, sono interessati a capire se il sesso dopo un ictus sia accettabile. Grazie a una varietà di studi, gli scienziati hanno dimostrato non solo l'assenza di danni da lui, ma anche i benefici del processo di riabilitazione. Tuttavia, ci sono alcune sfumature associate a una malattia grave:

    • Possibile disfunzione del sistema urogenitale, ridotta sensibilità e potenza;
    • Prendendo antidepressivi, irritabilità e apatia con una diminuzione del desiderio sessuale;
    • Compromissione motoria, impedendo il sesso.

    Con un decorso favorevole del periodo di recupero, è possibile tornare alle normali relazioni coniugali non appena il paziente sente la forza e il desiderio in se stesso. Il sostegno morale e il calore del coniuge contribuiranno anche al miglioramento dello stato psico-emotivo. Lo sforzo fisico moderato e le emozioni positive avranno un effetto eccezionalmente favorevole sull'ulteriore recupero e il ritorno alla vita a tutti gli effetti.

    Le conseguenze di un ictus per la salute generale di una persona dipendono direttamente dal volume e dalla localizzazione della lesione nel cervello. In caso di ictus severi ed estesi, le complicazioni da altri organi sono inevitabili, le più frequenti delle quali sono:

    1. Processi infiammatori del sistema respiratorio (polmonite congestizia in pazienti costretti a letto);
    2. Disfunzione degli organi pelvici con l'aggiunta di un'infezione secondaria (cistite, pielonefrite);
    3. Ulcere da pressione, specialmente con una cura inadeguata;
    4. Riduzione della motilità intestinale con movimento lento del contenuto attraverso di essa, che è irto di sviluppo di infiammazione cronica e stitichezza.

    Quando si prende cura di un paziente colpito da ictus, è necessario ricordare che una persona che ha improvvisamente perso il suo precedente modo di vivere, la capacità di lavorare e comunicare nel suo ambiente familiare richiede la manifestazione non solo del sostegno morale, ma anche dell'affetto e della gentilezza.

    In generale, la riabilitazione dopo un ictus ischemico è più veloce e più facile di dopo l'emorragia. Molti pazienti ritornano al loro normale stile di vita piuttosto presto, e i giovani e robusti riescono persino a ripristinare le loro abilità nel loro precedente lavoro. Il risultato e le conseguenze della malattia sofferta dipendono dalla pazienza, dalla perseveranza e dal desiderio di guarire, non solo dal paziente ma anche dai suoi parenti. La cosa principale è credere in un esito felice, e quindi un risultato positivo non ci metterà molto ad aspettare.

    Per Saperne Di Più I Vasi