Ictus - Trattamento e recupero dopo un ictus a casa

Cos'è? Un ictus è una violazione acuta della circolazione cerebrale, che porta a danni cerebrali focali persistenti. Può essere ischemico o emorragico. La patologia è accompagnata dalla violazione acuta della circolazione cerebrale, della lesione vascolare e del sistema nervoso centrale. Quando il normale flusso sanguigno viene interrotto, la nutrizione delle cellule nervose del cervello peggiora, e questo è molto pericoloso, poiché l'organo funziona grazie alla costante fornitura di ossigeno e glucosio ad esso.

Diamo un'occhiata a quali segni sono caratteristici di un ictus, perché è importante aiutare una persona nei primi minuti dell'inizio dei sintomi, così come le possibili conseguenze di questa condizione.

Cos'è un ictus?

Quadro clinico

Cosa dicono i medici sull'ipertensione

Ho trattato l'ipertensione per molti anni. Secondo le statistiche, nell'89% dei casi l'ipertensione termina con un infarto o ictus e morte di una persona. Circa due terzi dei pazienti muoiono entro i primi 5 anni di malattia.

Il fatto successivo è che la pressione può essere abbattuta e necessaria, ma questo non cura la malattia stessa. L'unica medicina ufficialmente raccomandata dal Ministero della Salute per il trattamento dell'ipertensione e utilizzata dai cardiologi nel loro lavoro è il Giperium. Il farmaco influenza la causa della malattia, rendendo possibile eliminare completamente l'ipertensione. Inoltre, come parte del programma federale, ogni residente della Federazione Russa può ottenerlo gratuitamente.

Un ictus è una compromissione acuta della circolazione del sangue nel cervello che provoca danni e morte delle cellule nervose.

Durante la "finestra terapeutica" (condizionatamente chiamata le prime 3-6 ore dopo un ictus), gli effetti irreversibili dell'ischemia e della morte cellulare possono essere prevenuti con manipolazioni terapeutiche.

Gli ictus si riscontrano in individui in un'ampia fascia di età: da 20-25 anni a una grande età avanzata.

  • Costrizione o blocco dei vasi sanguigni nel cervello - ictus ischemico;
  • Emorragia nel cervello o nel suo guscio - ictus emorragico.

La frequenza è piuttosto alta, con l'età in modo significativo. La mortalità (mortalità) da ictus rimane molto alta. Il trattamento mira a ripristinare l'attività funzionale dei neuroni, riducendo l'influenza dei fattori causali e prevenendo il ripetersi di una catastrofe vascolare nel corpo. Dopo un ictus, è molto importante riabilitare una persona.

I segni della malattia devono essere conosciuti da ogni persona al fine di rispondere in tempo a una catastrofe cerebrale e chiamare un'equipaggio dell'ambulanza per se stessi o per i propri cari. Conoscere i sintomi sottostanti può salvare la vita di qualcuno.

Ci sono 2 tipi principali di ictus: ischemico ed emorragico. Hanno un meccanismo di sviluppo fondamentalmente diverso e hanno bisogno di approcci radicalmente diversi al trattamento. Ictus ischemico ed emorragico, rispettivamente, rappresentano l'80% e il 20% della popolazione totale.

Stai attento

Ipertensione (picchi di pressione): uccide un paziente in un sogno nell'89% dei casi!

Ci affrettiamo ad avvertirvi, la maggior parte dei farmaci per l'ipertensione e la normalizzazione della pressione: questo è un inganno completo dei professionisti del marketing che truffano il centinaia di percento di farmaci la cui efficacia è pari a zero.

La mafia della farmacia fa enormi soldi per ingannare i malati.

Ma cosa fare? Come essere trattati se c'è inganno ovunque? MD Belyaev Andrei Sergeevich ha condotto la sua indagine e ha trovato una via d'uscita da questa situazione. In questo articolo sull'influenza della farmacia, Andrei Sergeevich ha anche spiegato come evitare la morte a causa di un cuore malato e salti di pressione gratis! Leggi l'articolo sul sito ufficiale del Centro di salute e cardiologia della Federazione russa sul link.

Ictus ischemico

Il danno cerebrale ischemico si verifica in 8 casi su 10. La maggior parte delle persone anziane ne soffre, dopo 60 anni, più spesso - uomini. Il motivo principale è il blocco delle navi o il loro spasmo di lunga durata, che porta alla cessazione dell'afflusso di sangue e alla carenza di ossigeno. Questo porta alla morte delle cellule cerebrali.

Questo tipo di malattia può svilupparsi più spesso di notte o al mattino. Esiste anche una connessione con il precedente aumento emotivo (fattore di stress) o sforzo fisico, uso di alcol, perdita di sangue o la progressione di un processo infettivo o di una malattia somatica.

Ictus emorragico

Cos'è questo? Un ictus emorragico è il risultato di emorragia nella sostanza cerebrale dopo il danneggiamento delle pareti del vaso. La compromissione dell'attività funzionale e la morte dei neurociti in questo caso si verifica principalmente a causa della loro compressione da ematoma.

L'insorgenza di ictus emorragico è principalmente associata a malattia vascolare cerebrale diffusa o isolata, a causa della quale la parete vascolare perde la sua elasticità e diventa più sottile.

Spesso accompagnato da perdita di coscienza, più rapido sviluppo dei sintomi di ictus, disturbi neurologici sempre significativi. Ciò è dovuto al fatto che in questo caso la circolazione del sangue cerebrale è disturbata a causa della rottura della parete vascolare con l'effusione di sangue e la formazione di un ematoma o come conseguenza di immergere il sangue nel tessuto nervoso.

Storie dei nostri lettori

Ipertensione sconfitta a casa. È passato un mese da quando ho dimenticato i salti di pressione. Oh, quanto ho provato di tutto, niente ha aiutato. Quante volte sono andato in clinica, ma mi sono stati prescritti ripetuti farmaci inutili, e quando sono tornato i dottori hanno semplicemente fatto spallucce. Alla fine, ho affrontato la pressione, e tutto grazie a questo articolo. Chiunque abbia problemi di pressione - assicurati di leggere!

Leggi l'articolo completo >>>

Nel 5% dei casi di ictus, non è possibile capire il tipo e il meccanismo di sviluppo. Indipendentemente dal tipo di ictus, le sue conseguenze sono sempre le stesse: una disfunzione acuta e in rapido sviluppo dell'area del cervello dovuta alla morte di una parte delle sue cellule neurocitarie.

I primi segni di un ictus in un adulto

I segni di un ictus dovrebbero essere noti a tutte le persone, indipendentemente dalla disponibilità di educazione medica. Questi sintomi sono principalmente legati alla violazione dell'innervazione dei muscoli della testa e del corpo, quindi se sospetti un ictus, chiedi alla persona di compiere tre semplici azioni: sorridere, alzare le mani, dire una parola o una frase.

In una persona che ha improvvisamente sentito "nausea", i problemi vascolari possono essere suggeriti dai seguenti segni, che possono essere presi come i primi segni di un ictus:

  • Intorpidimento delle aree del corpo (viso, arti);
  • Mal di testa;
  • Perdita di controllo sull'ambiente;
  • Doppia visione e altri disturbi visivi;
  • Nausea, vomito, vertigini;
  • Disturbi motori e sensibili.

Succede che un ictus si verifica all'improvviso, ma più spesso si verifica sullo sfondo dei precursori. Ad esempio, nella metà dei casi, l'ictus ischemico è preceduto da attacchi ischemici transitori (TIA).

Se negli ultimi tre mesi una volta alla settimana o più spesso, si ripresentano almeno due dei seguenti sintomi, è necessario un immediato intervento medico:

  • Mal di testa che non ha una posizione specifica e deriva da stanchezza o disastri meteorologici.
  • Vertigine che appare a riposo e aggravata dal movimento.
  • La presenza di tinnito, sia permanente che transitoria.
  • "Dips" di memoria sugli eventi del periodo di tempo corrente.
  • Cambiamenti nell'intensità delle prestazioni e disturbi del sonno.

Questi sintomi dovrebbero essere considerati come precursori dello sviluppo di un ictus.

Come riconoscere un ictus?

Per riconoscere questa malattia, prestare attenzione ai seguenti punti:

  1. Dai uno sguardo più da vicino, chiedi se una persona ha bisogno di aiuto. Una persona può rifiutare perché lui stesso non capiva cosa gli stava succedendo. Il discorso di una persona con un colpo sarà difficile.
  2. Chiedi di sorridere, se gli angoli delle labbra si trovano su una linea diversa e il sorriso vede stranamente - questo è un sintomo di un ictus.
  3. Agita le mani con una persona, se si è verificato un ictus, allora la stretta di mano sarà debole. Puoi anche chiedere di alzare le mani. Una mano cadrà spontaneamente.

Nell'identificare i segni di un ictus in una persona, chiamare immediatamente un'ambulanza. Prima viene fornita l'assistenza qualificata, maggiore è la possibilità di eliminare le conseguenze di questa malattia.

cause di

I medici identificano due cause principali di ictus. Questo è il verificarsi di coaguli di sangue nel sistema circolatorio e la presenza di placche di colesterolo che possono bloccare le navi. Un attacco può accadere in una persona sana, ma questa probabilità è estremamente piccola.

La patologia si sviluppa come una complicazione della malattia cardiovascolare di base, così come sotto l'influenza di fattori avversi:

  • aterosclerosi dei vasi cerebrali;
  • tromboembolismo;
  • ipertensione (ipertensione arteriosa);
  • cardiopatia reumatica;
  • infarto miocardico;
  • chirurgia cardiaca;
  • stress costante;
  • tumori vascolari;
  • prendendo alcuni tipi di droghe;
  • l'alcolismo;
  • il fumo;
  • aneurisma dell'arteria cerebrale.

Lo sviluppo di una complicazione è possibile sullo sfondo del benessere generale, tuttavia, spesso la rottura dei meccanismi di compensazione si verifica nei casi in cui il carico sulle navi supera un certo livello critico. Tali situazioni possono essere associate alla vita di tutti i giorni, con la presenza di varie malattie, con circostanze esterne:

  • un brusco passaggio da una posizione prona a una posizione eretta (a volte è sufficiente spostarsi in una postura seduta);
  • cibo denso;
  • bagno caldo;
  • stagione calda;
  • aumento dello stress fisico e mentale;
  • aritmie cardiache;
  • una forte diminuzione della pressione del sangue (il più delle volte sotto l'azione di droghe).

Ma la causa più comune di ictus è considerata la pressione alta, 7 persone su 10 che hanno sofferto di emorragia sono persone con ipertensione (pressione superiore a 140 per 90), una violazione del cuore. Perfino l'innocua fibrillazione atriale causa coaguli di sangue, che portano a un alterato flusso sanguigno.

Sintomi di ictus

Le manifestazioni cliniche dell'ictus dipendono dal tipo, dalla posizione e dalla dimensione della lesione.

Sintomi di ictus negli adulti:

  • I segni di un ictus in arrivo iniziano con mal di testa e vertigini, che non sono spiegati da altre cause. Possibile perdita di conoscenza.
  • La perdita della capacità di esprimere chiaramente i propri pensieri in parole è uno dei sintomi caratteristici. Una persona non può dire nulla di preciso o addirittura ripetere una frase semplice.
  • Il paziente può iniziare a vomitare, oltre che a una commozione cerebrale.
  • Rumore in testa.
  • Appare l'oblio, la persona non sa o non ricorda dove stava andando, perché ha bisogno degli oggetti che tiene nelle sue mani. Esternamente, questo si manifesta per distrazione e confusione.
  • Visivamente, i sintomi dei disturbi circolatori nel cervello sono visibili sul viso di una persona. Il paziente non può sorridere, la faccia distorta, forse non può chiudere la palpebra.

Ci sono sette sintomi principali prima di un ictus, che indicano accuratamente la malattia:

  • Viso ironico (sorriso asimmetrico, occhio smussato).
  • Discorso incoerente
  • Sonnolenza (apatia).
  • Dolori acuti focali nella testa e nel viso.
  • Visione offuscata
  • Paralisi degli arti.
  • Disturbo di coordinazione

I segni di un ictus imminente possono essere molto diversi, quindi dovresti essere estremamente attento a quali sintomi si presentano prima di un ictus nell'uomo.

  • perdita improvvisa di coscienza
  • convulsioni generalizzate
  • insufficienza respiratoria con sintomi focali e disturbi neurologici in futuro (compromissione della parola, sensibilità, coordinazione del movimento, crisi epilettiche).

Inoltre, durante un attacco ischemico nell'uomo, il riflesso della deglutizione e della parola può deteriorarsi. Pertanto, il paziente può iniziare a balbettare, non chiaramente parlando.

A causa della sconfitta della colonna spinale (vertebrale), il paziente può sviluppare una mancanza di coordinazione, quindi non sarà in grado di muoversi indipendentemente o addirittura sedersi.

  • Perdita di coscienza al momento del salto della pressione sanguigna (sullo sfondo di una crisi, carico - emotivo o fisico)
  • Sintomi vegetativi (sudorazione, febbre, rossore al viso, meno spesso - pelle pallida);
  • Respiro affannoso e battito cardiaco;
  • Forse lo sviluppo di un coma.

Vale la pena considerare che se ci sono segni di un ictus, allora il tempo dei cambiamenti irreversibili nel cervello ha già iniziato il suo conto alla rovescia. Quelle 3-6 ore, che sono per effettuare il ripristino della circolazione sanguigna alterata e la lotta per ridurre l'area interessata, stanno diminuendo di minuto in minuto.

Se i sintomi di un ictus scompaiono completamente nel periodo fino a 24 ore dopo l'insorgenza delle sue manifestazioni cliniche, allora non si tratta di un ictus, ma di una violazione transitoria della circolazione cerebrale (attacco ischemico transitorio o crisi cerebrale ipertensiva).

Pronto soccorso

In un ictus, l'emorragia cerebrale richiede una risposta immediata al suo verificarsi, quindi, dopo l'insorgenza dei primi sintomi, devono essere prese le seguenti misure:

  1. Posare il paziente in modo che la sua testa sia sollevata di circa 30 °.
  2. Se il paziente è incosciente e si trova sul pavimento, spostarlo in una posizione più comoda.
  3. Se il paziente ha i prerequisiti per il vomito, girare la testa su un fianco in modo che il vomito non penetri nel sistema respiratorio.
  4. È necessario capire come il polso e la pressione sanguigna cambiano in una persona malata. Se possibile, è necessario controllare questi indicatori e ricordarli.
  5. Quando arriva il team dell'ambulanza, i medici devono indicare come sono iniziati i problemi, come ha cominciato a sentirsi male e sembra malato e che tipo di pillole ha assunto.

Insieme alle raccomandazioni per il primo soccorso nell'ictus, dovresti ricordare ciò che non puoi assolutamente fare:

  • spostare la persona o spostarlo a letto (è meglio lasciarlo dove si è verificato l'attacco);
  • usare l'ammoniaca per portare il paziente alla coscienza;
  • forza per tenere le membra in caso di convulsioni;
  • somministrare al paziente farmaci in pillole o capsule che possono rimanere bloccati nelle vie aeree (specialmente se ha una disregolazione della deglutizione).

effetti

I problemi più caratteristici che si presentano dopo un ictus includono i seguenti:

  • Indebolimento o paralisi degli arti. La paralisi più spesso manifestata di una metà del corpo. L'immobilizzazione può essere completa o parziale.
  • Muscoli della spasticità L'arto viene tenuto in una posizione, le articolazioni possono gradualmente atrofizzarsi.
  • Problemi dell'apparato della parola: incoerenza e incoerenza della parola.
  • Disfagia - una violazione delle funzioni di deglutizione.
  • Danno visivo: perdita parziale della vista, biforcazione, riduzione del campo di copertura.
  • Disfunzione dell'intestino e della vescica: incontinenza urinaria o, al contrario, incapacità di espellerla.
  • Patologie mentali: depressione, paura, eccessiva emotività.
  • Epilessia.
  • disturbi del linguaggio;
  • l'impossibilità di una soluzione logica del compito;
  • incapacità di analizzare la situazione;
  • incapacità di muovere il braccio e / o la gamba destra;
  • cambiamento di sensibilità dallo stesso lato (a destra) - intorpidimento, parestesie;
  • umore depresso e altri cambiamenti mentali.
  • scarsa memoria, mentre la parola, di regola, rimane normale;
  • paresi e paralisi sul lato sinistro del corpo;
  • povertà emotiva;
  • comparsa di fantasie patologiche, ecc.

Segni di coma

Coma dopo un attacco di ictus si sviluppa abbastanza rapidamente, acutamente e ha i seguenti sintomi:

  • L'uomo improvvisamente svenne
  • La sua faccia diventò rosso porpora.
  • Respirazione divenne forte sibilo
  • L'impulso divenne teso, la pressione sanguigna aumentò
  • I bulbi oculari si sono allontanati
  • Gli alunni si restringono o diventano irregolari
  • La reazione delle pupille alla luce divenne letargica
  • Diminuzione del tono muscolare
  • Si verificano disturbi degli organi pelvici (incontinenza urinaria)

Quanti anni vivono dopo un ictus?

Questa domanda non ha una risposta definita. La morte può verificarsi immediatamente dopo un ictus. Tuttavia, è possibile e lunga, relativamente piena vita per decenni.

Nel frattempo, è stato stabilito che la mortalità dopo gli ictus è:

  • Durante il primo mese - 35%;
  • Durante il primo anno - circa il 50%.

La prognosi dell'ictus dipende da molti fattori, tra cui:

  • Età del paziente;
  • Stato di salute prima dell'ictus;
  • La qualità della vita prima e dopo un ictus;
  • Rispetto del periodo di riabilitazione;
  • Completezza delle cause dell'ictus;
  • La presenza di malattie croniche concomitanti;
  • La presenza di fattori di stress.

diagnostica

Le misure diagnostiche includono:

  • Ispezione. Test SPD. Spiega le prime tre azioni che il paziente deve eseguire: sorridi, parla e cerca di alzare la mano.
  • Valutazione delle condizioni generali del paziente da parte del medico.
  • Viene prescritto un esame accurato e operativo del paziente, una terapia di risonanza magnetica o tomografia computerizzata.
  • La puntura lombare distinguerà l'emorragia cerebrale da altre patologie del cervello.
  • L'imaging a risonanza magnetica e computazionale viene utilizzato per rilevare il fatto di un ictus, per chiarirne la natura (ischemica o emorragica), l'area interessata, nonché per escludere altre malattie con sintomi simili.

Trattamento e riabilitazione dopo un ictus

I termini ottimali di ospedalizzazione e inizio della terapia sono le prime 3 ore dal debutto delle manifestazioni cliniche. Il trattamento nel periodo acuto viene effettuato nei reparti di terapia intensiva di reparti neurologici specializzati, quindi il paziente viene trasferito all'unità di riabilitazione precoce. Prima di stabilire il tipo di ictus, la terapia di base indifferenziata viene eseguita, dopo aver effettuato una diagnosi accurata - un trattamento specialistico, e quindi una riabilitazione a lungo termine.

Il trattamento dopo un ictus include:

  • condurre un corso di terapia vascolare,
  • uso di farmaci che migliorano il metabolismo cerebrale,
  • ossigenoterapia
  • trattamento riabilitativo o riabilitativo (fisioterapia, fisioterapia, massaggio).

In caso di ictus, chiamare immediatamente un'ambulanza! Se non fornisci assistenza immediata, questo porterà alla morte del paziente!

Per prevenire complicazioni, la terapia viene effettuata utilizzando i seguenti farmaci:

  • i cerebroprotettori ripristinano la struttura delle cellule cerebrali danneggiate;
  • farmaci per il diradamento del sangue (indicato solo per l'ictus ischemico);
  • emostatici o agenti emostatici (usati con un tratto chiaramente definito di origine emorragica);
  • antiossidanti, preparati vitaminici e farmaci che migliorano il metabolismo e la circolazione sanguigna nei tessuti.

Attività di riabilitazione

  • sono effettuati fin dall'inizio dell'ictus e continuano con la conservazione di un deficit neurologico per tutta la vita con la partecipazione del paziente, del team di operatori sanitari e dei parenti;
  • corretta cura del corpo del paziente, uso di dispositivi speciali;
  • esercizi di respirazione (per la prevenzione della polmonite);
  • la prima attivazione possibile del regime motorio del paziente, che va da una seduta breve in un letto a una vera e propria terapia fisica;
  • l'uso di vari metodi fisioterapici e di altro tipo: procedure elettriche, massaggi, agopuntura, esercizi con un logopedista.

Rimedi popolari per ripristinare il corpo dopo un ictus

Prima di usare rimedi popolari, assicurati di consultare il tuo medico, perché possibili controindicazioni

  1. Cinorrodo alla cannella I frutti e le radici della pianta sono utilizzati per preparare il decotto, che viene introdotto nel bagno generale nel trattamento della paralisi e paresi. Il corso fa 25 procedure, il brodo viene versato in acqua con una temperatura di 37-38 ° C.
  2. Bagno con la salvia dopo aver subito un ictus. 3 tazze di erba salvia versare 2 litri di acqua bollente. Lasciare riposare per 1 ora, filtrare e versare in bagno con acqua tiepida. Fai questi bagni ogni altro giorno.
  3. Un tale decotto è molto utile: un cucchiaino di radici di peonia secche tritate deve essere riempito con un bicchiere di acqua bollente. Dopo di ciò, insistere per un'ora e sforzo. Usa un cucchiaio di brodo 5 volte al giorno.
  4. Olio di alloro Preparare questo strumento come segue: 30 g di alloro devono essere versati con un bicchiere di olio vegetale. Insistere 2 mesi, con il barattolo ogni giorno è necessario agitare. L'olio deve essere scaricato e poi bollito. Si consiglia di mescolare la miscela in punti paralizzati.

prevenzione

L'ictus è una di quelle malattie che sono più facili da prevenire che curare. La prevenzione dell'ictus consiste in:

  1. Può essere prevenuto con l'aiuto di un'organizzazione razionale del lavoro e dei regimi di riposo, una corretta alimentazione, regolazione del sonno, un normale clima psicologico, restrizione del sale di sodio nella dieta, trattamento tempestivo delle malattie cardiovascolari: cardiopatia ischemica, ipertensione.
  2. Il modo migliore per evitare un ictus è prevenire l'aterosclerosi e altre malattie cardiovascolari. È importante controllare la pressione sanguigna e controllare il diabete.
  3. Se necessario, prendi farmaci che migliorano la microcircolazione dei vasi cerebrali, ed è anche possibile assumere farmaci che prevengano la mancanza di ossigeno (ipossia) del cervello come prescritto da un medico.

Trarre conclusioni

Attacchi di cuore e ictus rappresentano quasi il 70% di tutti i decessi nel mondo. Sette persone su dieci muoiono a causa del blocco delle arterie del cuore o del cervello.

Particolarmente spaventoso è il fatto che molte persone non sospettano nemmeno di avere ipertensione. E a loro manca l'opportunità di aggiustare qualcosa, semplicemente condannandosi a morte.

  • mal di testa
  • cardiopalmus
  • Punti neri prima degli occhi (mosche)
  • Apatia, irritabilità, sonnolenza
  • Visione sfocata
  • sudorazione
  • Stanchezza cronica
  • Gonfiore del viso
  • Intorpidimento e brividi
  • Salti di pressione
Anche uno di questi sintomi dovrebbe farti meravigliare. E se ce ne sono due, allora non esitare: hai l'ipertensione.

Come trattare l'ipertensione, quando c'è un gran numero di farmaci che costano un sacco di soldi?

La maggior parte delle droghe non farà nulla di buono, e alcuni potrebbero persino ferire! Al momento, l'unica medicina ufficialmente raccomandata dal Ministero della Salute per il trattamento dell'ipertensione è il Giperium.

Prima dell'Istituto di Cardiologia, insieme al Ministero della Salute, stanno conducendo un programma "no ipertensione". Come parte del quale il farmaco Giperium è disponibile gratuitamente per tutti i residenti della città e della regione!

Il trattamento dei pazienti colpiti da ictus

Il trattamento dell'ictus è più efficace quanto prima è iniziato. Esiste il concetto di finestra terapeutica (6 ore), durante il quale dovrebbe essere prescritta la terapia, finalizzata a normalizzare il flusso sanguigno nei vasi cerebrali e a stimolare i processi di recupero delle cellule colpite. I ritardi nel fornire assistenza peggiorano la prognosi e riducono la probabilità di un esito favorevole.

Trattamento dell'ictus in un ospedale neurologico

Tra le aree del trattamento di ictus sono le seguenti:

  • terapia indifferenziata e specifica, a seconda del tipo di ictus;
  • trattamento conservativo e chirurgico.

Parlando di approcci moderni al trattamento, dovremmo citare la terapia con cellule staminali. Questo metodo consente di ripristinare i neuroni morti e recuperare le funzioni perse.

Manifestazioni di ictus

Secondo le statistiche del colpo, il più delle volte colpisce gli uomini di età superiore ai 50 anni. Questo, ovviamente, non significa che la malattia non possa manifestarsi nei giovani o nelle donne. Questi ultimi, anche se meno spesso, sono anche a rischio di ictus. L'ictus nelle donne è più grave, con un'alta probabilità di morte o invalidità. Le possibilità di sopravvivenza per gli uomini sono più alte.

Micro-ictus (attacchi ischemici transitori) si verificano più spesso in giovane età, soprattutto nelle donne, anche se gli uomini possono anche diventare vittime di TIA. Il pericolo di queste condizioni nella vaghezza dei sintomi. La malattia è spesso mascherata, quindi non è sempre possibile riconoscere un ictus in esso. Il TIA passa senza lasciare traccia, ma aumenta la probabilità di un secondo colpo, di solito con conseguenze più gravi.

Attacco ischemico transitorio è una violazione transitoria acuta della circolazione cerebrale in tipo ischemico

I principali sintomi di ictus sono:

  • Paralisi e paresi degli arti.
  • Intorpidimento e parestesie.
  • Asimmetria facciale
  • Disturbi del linguaggio
  • Danno visivo.
  • Andatura instabile
  • Convulsioni.
  • Oppressione della coscienza.

Secondo questi segni, è possibile sospettare che il paziente abbia avuto una violazione del flusso sanguigno nei vasi del cervello. Come trattare un ictus? In diverse fasi di aiutare i loro compiti e approcci alla terapia. Il trattamento principale viene eseguito in ospedale.

Pronto soccorso per l'ictus

Se un uomo o una donna ha i sintomi sopra elencati (uno o più), questo è un motivo per riflettere sulla probabilità di svilupparli. Puoi accertarti delle tue paure applicando un test diagnostico che valuti la funzionalità dei muscoli mimici e dei muscoli degli arti, la conservazione della parola. Deve eseguire semplici compiti per il paziente (sorridere, alzare le mani, pronunciare alcune parole). Il rilevamento di violazioni in uno dei parametri elencati indica in modo affidabile un tratto.

La lotta contro l'ictus durante la fase di primo soccorso prevede misure per mantenere le funzioni vitali, prevenire il rapido sviluppo di edema cerebrale e organizzare il trasporto del paziente all'ospedale.

  • Il paziente deve essere tenuto in posizione semi-seduta (testa e parte superiore del busto sollevati). Questo rallenterà lo sviluppo dell'edema cerebrale.
  • Il paziente in stato di incoscienza è tenuto a girarsi di lato, a prendersi cura delle vie aeree.
  • Se c'è evidenza di morte clinica, la rianimazione deve essere avviata immediatamente.
  • Con lo sviluppo di convulsioni, occorre prestare attenzione per garantire che il paziente non sia ferito e non soffocato (per garantire la pervietà delle vie respiratorie).

Il compito principale: consegnare rapidamente il paziente all'ospedale, quindi, anche prima dell'inizio delle misure di emergenza, dovresti chiamare un'ambulanza.

Trattamento pre-ospedaliero

Tutti gli uomini e le donne a cui è stato diagnosticato un ictus richiedono un ricovero immediato. Pertanto, dopo aver eseguito le necessarie misure di emergenza, il medico dell'ambulanza deve consegnare rapidamente il paziente all'ospedale. Il trattamento dell'ictus in questa fase è il seguente:

  • Mantenimento delle funzioni vitali: ventilazione meccanica per disturbi respiratori, stabilizzazione della pressione sanguigna, rianimazione in caso di morte clinica.
  • Con l'ipertensione in un paziente (oltre 200/120 mmHg), è necessario ridurlo, ma non più del 20% rispetto alle cifre iniziali. Va ricordato che con l'ictus ischemico (e accade molto più spesso emorragico), un forte calo della pressione può aggravare l'ischemia, aumentando così l'estensione della lesione.

Per ridurre la pressione sanguigna nel primo giorno dopo un ictus dovrebbe essere avvicinato con cautela e individualmente

  • Con bassa pressione sanguigna (sistolica inferiore a 100 mm Hg), è necessaria la terapia infusionale e l'uso di vasopressori. Il volume di soluzioni iniettate (destrano, HES) non deve superare i 500 ml, come nel caso dell'ictus emorragico, un rapido aumento del BCC aumenterà il sanguinamento.
  • Già in questa fase vengono prescritti neuroprotettori: Actovegin, Mexidol, Semax, Cerebrolysin.

I pazienti con ictus sono tenuti a consegnare urgentemente all'ospedale. La terapia intensiva, iniziata nel primo periodo della malattia, aumenta la possibilità di recupero delle cellule cerebrali colpite da un ictus.

Qual è l'ictus più pericoloso?

La più grande minaccia alla vita del paziente è il danno ai neuroni del cervelletto e del tronco cerebrale. L'ultima formazione anatomica include il midollo allungato, il ponte. Con la sconfitta di queste strutture si manifestano spesso sintomi caratteristici della parola e disturbi della deglutizione, una compromessa coordinazione dei movimenti, la respirazione, l'attività cardiaca e la termoregolazione.

Il cervelletto e il tronco cerebrale occupano la fossa cranica posteriore

Lo sviluppo dell'ictus staminale è probabile sia negli uomini che nelle donne. Questa condizione è estremamente pericolosa, poiché i centri vitali sono spesso coinvolti nel processo patologico. La lesione cerebrale sotto forma di colpo di gambo spesso termina con la morte. Per salvare la vita del paziente e migliorare la prognosi, è possibile iniziare immediatamente una terapia intensiva.

Il trattamento dei disturbi circolatori cerebrali viene effettuato nell'unità di terapia intensiva. Quando si verifica un ematoma nell'area specificata, così come la dislocazione delle strutture cerebrali, è necessario un intervento chirurgico. I metodi di trattamento di questo tipo di ictus dovrebbero essere volti a ripristinare il lavoro dei centri responsabili delle funzioni vitali. Ciò stabilizzerà la condizione e aumenterà le possibilità di sopravvivenza del paziente. Le conseguenze di un colpo di gambo possono essere molto gravi, fino alla completa paralisi e allo sviluppo di condizioni incompatibili con la vita.

Trattamento nella fase ospedaliera

L'ictus da combattimento in un ospedale comprende due aree:

  1. Terapia indifferenziata (di base). I suoi metodi sono applicabili a tutte le varietà di ictus e mirano a stabilizzare le condizioni del paziente, a mantenere le funzioni vitali, a combattere le complicanze e le malattie concomitanti ea creare le condizioni per il normale funzionamento delle cellule cerebrali.
  2. Terapia specifica Il suo compito è il trattamento tenendo conto delle caratteristiche di un particolare tipo di ictus.

Non dimenticare la prevenzione di complicanze, ictus ricorrente e riabilitazione.

Terapia indifferenziata

La terapia indifferenziata non dipende dalla natura dell'ictus

Il trattamento dell'ictus implica l'eliminazione della causa del flusso sanguigno disturbato nei vasi del cervello, la creazione di condizioni per il ripristino dei neuroni vitali e l'eliminazione delle complicanze che accompagnano la malattia. La terapia di base è la stessa per uomini e donne e viene prescritta indipendentemente dal tipo di ictus:

  • Fornire un'ossigenazione adeguata. I pazienti con disturbi respiratori vengono trasferiti alla ventilazione meccanica.
  • Stabilizzazione dei parametri emodinamici. Ciò include la correzione della pressione arteriosa e la contrattilità miocardica.
  • Nella clinica di crescente edema cerebrale, vengono prescritti farmaci per facilitare la rimozione del fluido dal corpo (mannitolo, furosemide), così come i farmaci ormonali (desametasone). Nei casi più gravi può essere necessaria la decompressione chirurgica.
  • Neuroprotezione. La prescrizione di farmaci come Cerebrolysin, Piracetam, Glycine, Nimodipine, Pentoxifylline aiuta a migliorare l'apporto di sangue dei neuroni e prevenire la morte delle cellule cerebrali ancora vitali.
  • Trattamento sintomatico: l'uso di farmaci antiemetici, anticonvulsivanti.
  • La lotta contro l'ictus deve includere anche misure preventive. La comparsa di complicanze come la trombosi venosa profonda degli arti inferiori, la polmonite, la piaga da decubito peggiora la prognosi. La malattia in questo caso è più grave, aumenta la probabilità di esiti avversi.

Luoghi in cui si formano più spesso i piaghe da decubito

Il trattamento di uomini e donne colpiti dall'ictus comprende una serie di misure volte a ripristinare il flusso sanguigno nei vasi cerebrali e creare le condizioni per il ripristino dei neuroni vitali.

Caratteristiche del trattamento dell'ictus ischemico

L'infarto cerebrale si sviluppa a causa della cessazione del rifornimento di sangue a una o un'altra area del cervello, che porta alla comparsa di una zona di necrosi. Questa variante di ictus è più spesso emorragica, che colpisce sia uomini che donne. Il compito principale della terapia è ripristinare un adeguato flusso sanguigno, pertanto la terapia antipiastrinica è di grande importanza nel trattamento dell'ictus ischemico.

Quando un infarto cerebrale prescrive farmaci che riducono la viscosità del sangue, può distruggere i coaguli di sangue, bloccare il lume dei vasi sanguigni e ripristinare la circolazione sanguigna. Se la malattia è riuscita a catturare nelle fasi iniziali dello sviluppo, la trombolisi con l'uso dell'attivatore del plasminogeno tissutale dà buoni risultati. L'eparina e il warfarin sono prescritti come anticoagulanti, acido acetilsalicilico (ASA), clopidogrel e carillon di antiaggreganti sono prescritti. L'assunzione di farmaci dovrebbe continuare durante il trattamento ospedaliero, così come dopo la dimissione del paziente a casa. Il gold standard della terapia antipiastrinica è ASA.

Aiuto con ictus emorragico

Il principale metodo di trattamento dell'emorragia nel cervello - chirurgia. La terapia conservativa è indicata in caso di impossibilità o inopportunità dell'operazione. Oltre ai metodi indifferenziati, l'uso di agenti emostatici (dicinone) e il rafforzamento delle pareti dei vasi sanguigni (ascorutina) è importante per l'ictus emorragico.

L'operazione è indicata per gli ematomi di grandi dimensioni, specialmente quelli situati nell'area dei centri vitali che promuovono la dislocazione o la compressione delle strutture cerebrali, così come in caso di ostruzioni alla circolazione del liquido cerebrospinale. Al fine di salvare vite umane, la chirurgia deve essere eseguita il prima possibile. Tuttavia, la probabilità di emorragie ricorrenti nei primi giorni della malattia è elevata, quindi l'operazione durante questo periodo di tempo è inappropriata.

Trattamento chirurgico dell'ictus emorragico

Le controindicazioni all'intervento chirurgico sono:

  • Coma.
  • Vecchiaia
  • Grave patologia concomitante

Effettuare operazioni in presenza di queste condizioni è pericoloso, è possibile che il paziente muoia durante l'esecuzione dell'intervento.

Durata del trattamento

La durata della degenza del paziente in ospedale secondo gli standard di cura non è in genere superiore a un mese. Nel caso di dinamiche positive e assenza di violazioni delle funzioni vitali, il periodo di trattamento può essere di tre settimane. Aftercare, prevenzione degli effetti a lungo termine e ictus ricorrente, la riabilitazione continua dopo che il paziente ritorna a casa.

Riassumiamo

L'introduzione di nuovi metodi di neuroimaging ha cambiato gli approcci alla diagnosi di ictus e ha trasformato la tattica del suo trattamento.

ONMK - una malattia pericolosa che colpisce sia gli uomini che le donne ed è caratterizzata dalla morte dei neuroni a causa della compromissione del flusso sanguigno nei vasi del cervello. Il più grande pericolo è il verificarsi del colpo di gambo, poiché in questo caso i centri responsabili delle funzioni vitali sono spesso colpiti.

Come battere un colpo? Gli approcci moderni alla terapia implicano l'eliminazione della causa della malattia e dei suoi sintomi, la prevenzione e il trattamento delle conseguenze e delle complicanze, nonché la piena riabilitazione e prevenzione dell'ictus ricorrente. L'implementazione dell'intero complesso di misure aumenta le possibilità di sopravvivenza e migliora la prognosi.

Per Saperne Di Più I Vasi