Come trattare l'emicrania - una rassegna di farmaci efficaci

L'emicrania non è un mal di testa banale, ma piuttosto una malattia seria. Gli attacchi di emicrania possono letteralmente far impazzire, costringendo il paziente a prendere gli antidolorifici a portata di mano. Ma, sfortunatamente, la maggior parte di loro non porta l'effetto previsto - l'intensità del mal di testa non diminuisce, le condizioni del paziente non tornano alla normalità. Il trattamento improprio delle emicranie può causare disturbi nervosi e psicologici, ed è meglio non menzionare come si sente un paziente dopo un attacco della malattia in questione - completa "frattura", grave debolezza, in testa "vuoto", in generale, è necessario recuperare per molto tempo.

Come trattare l'emicrania? Quali farmaci avranno un effetto? Questo sarà discusso nella versione presentata.

Triptani - farmaci anti-emicranici

I farmaci più popolari ed efficaci che sono efficaci contro gli attacchi di emicrania sono i triptani. È interessante notare che tutti i mezzi assolutamente appartenenti a questo gruppo di farmaci agiscono secondo lo stesso principio biochimico, ma di solito solo 1-2 dell'intero elenco di persone con un'emicrania di solito aiutano. Questo è il motivo per cui i medici non raccomandano di fare la scelta di un particolare farmaco da soli - sebbene i triptani siano venduti in farmacia senza prescrizione medica, la consulenza specialistica è essenziale per la scelta individuale.

Nota: Gli studi clinici confermano che il tipo di farmaci anti-emicrania in questione ha un effetto positivo nel 60% dei casi. Questo è significativamente più alto rispetto agli antidolorifici, agli antispastici.

Preparativi dal gruppo di triptani:

  • compresse - sumatriptan, suma migren, rapimed, zomig, namig, amigrenin, imigran;
  • spray - imigran;
  • supposte - trigren.

Nota: se l'emicrania è accompagnata da nausea e ancora più vomito, allora è meglio assumere farmaci dal gruppo dei triptani sotto forma di spray. Se il paziente prende le pillole e le lancia immediatamente, allora non puoi aspettarti sollievo.

I triptani devono essere prelevati entro e non oltre 2 ore dall'esordio dell'attacco: questo periodo viene contato dalla fine della fase dell'aura. Se un attacco doloroso acquista lentamente intensità, è impossibile differenziarlo come emicrania, quindi è consigliabile che il paziente usi droghe con il solito effetto analgesico. E nel caso di un'accurata comprensione dell'inizio di un attacco di emicrania, i farmaci del gruppo dei triptani vengono assunti al meglio insieme alla procinetica (per esempio, la metoclopramide).

I triptani possono causare effetti collaterali:

  • vertigini persistenti;
  • sensazione di pesantezza e intorpidimento agli arti inferiori;
  • sensazione ricorrente di calore negli arti inferiori;
  • attacchi non regolamentati di tachicardia;
  • sviluppo di angina pectoris;
  • aumento immotivato della pressione sanguigna;
  • disturbi del ritmo cardiaco spontaneo;
  • gastrite;
  • bocca secca;
  • nausea e vomito ricorrenti;
  • colite ischemica;
  • minzione aumentata;
  • debolezza muscolare senza motivo apparente;
  • poliuria;
  • diarrea;
  • mialgia.

Non dimenticare che i farmaci della categoria dei triptani possono causare una forte reazione allergica - eruzioni cutanee, prurito, febbre e angioedema (raramente).

È severamente vietato l'uso di triptani quando:

  • gravidanza e allattamento al seno;
  • malattia ipertensiva;
  • angina pectoris;
  • cardiopatia coronarica;
  • disturbi della circolazione cerebrale;
  • patologie dei reni e del fegato nella storia e nello sviluppo al momento di un attacco di emicrania.

Perché le droghe del gruppo di triptani non sono raccomandate a prendere senza prima consultare il medico? Innanzitutto, sarà necessario selezionare uno strumento specifico individualmente. E in secondo luogo, è necessario prendere in considerazione, con il quale i triptani della droga non possono essere combinati:

Regole per l'assunzione di analgesici negli attacchi di emicrania

Il fatto che qualsiasi farmaco, compresi quelli con un effetto anestetico, deve essere preso rigorosamente secondo le istruzioni, è noto a tutti. Ma in particolare per i pazienti con emicrania diagnosticata, è anche necessario conoscere l'ora esatta del farmaco - la frase "ogni minuto conta".

Quindi, secondo studi scientifici, le droghe del gruppo di analgesici possono alleviare un attacco di mal di testa, che è successo per ragioni completamente diverse. E anche con emicranie come farmaci analgin, baralgin può avere l'effetto desiderato! L'unica condizione è che debbano essere prelevati entro 40-120 minuti dall'esordio dell'attacco (un tempo più preciso dipende dall'intensità con cui si sviluppa la sindrome del dolore). È durante questo periodo di un attacco di emicrania che il mal di testa è causato esclusivamente dalla loro infiammazione ed espansione.

Se la nausea e il vomito, l'intolleranza ai suoni forti e una reazione inadeguata alla luce brillante si uniscono al mal di testa di una natura pulsante, allora questo significa solo una cosa: l'attivazione di tali meccanismi del dolore che gli analgesici ordinari saranno impossibili da fermare. Nello specifico, gli impulsi del dolore passavano attraverso il nervo trigemino e "arrivavano" alla corteccia cerebrale.

Nota: prendere antidolorifici e farmaci anti-emicrania dopo il periodo sopra indicato non porterà a sollievo, ma al deterioramento delle condizioni del paziente. In nessun caso puoi prendere questi medicinali ogni ora per aumentare il loro effetto e ottenere l'effetto desiderato - puoi solo fornire al paziente più effetti collaterali.

Separatamente, vale la pena menzionare gli analgesici combinati: nella loro composizione ci sono fenobarbital e codeina. I medici raccomandano che gli analgesici combinati vengano assunti solo nel caso in cui il momento ottimale per gli analgesici convenzionali non venga rispettato. A causa del fenobarbital e della codeina, hanno anche un effetto calmante, che attenua la sensibilità della corteccia cerebrale. Fermare assolutamente lo sviluppo di un attacco di emicrania combinato con gli analgesici che non possono, ma ridurre il suo lavoro di intensità.

Nota: Il fenobarbital e la codeina in analgesici combinati sono contenuti in quantità esigue e pertanto non vi è alcuna garanzia che l'effetto sarà ottenuto. Ma se prendi questi farmaci in modo incontrollabile, si svilupperà la dipendenza. I medici vietano categoricamente l'uso di analgesici combinati per attacchi di emicrania più spesso di 2 volte al mese.

Come ridurre il numero di attacchi di emicrania

Naturalmente, ogni paziente affetto da emicrania sogna almeno di ridurre il numero di convulsioni - ognuna di esse causa non solo dolore severo, ma anche disagio nella vita. Ci sono alcune regole sviluppate da medici e scienziati che aiuteranno a ridurre il numero di attacchi di emicrania - devono solo essere seguiti! Questi includono:

  1. Controllo obbligatorio dell'inizio degli attacchi di emicrania - identificando i trigger che provocano questi attacchi, puoi tranquillamente escluderli dalla vita di tutti i giorni. Sfortunatamente, questo consiglio dei medici viene ignorato dai pazienti - il solito motivo che indicano quando si visita uno specialista: "Mi sono innervosito (a) o ero stanco (a)". È necessario dimenticare tale levità e prendersi cura della propria salute identificando provocatori esterni e / o interni di attacchi di emicrania.
  1. Almeno 2 volte all'anno con un'emicrania diagnosticata, è necessario seguire i corsi profilattici di assunzione di farmaci specifici - riducono la sensibilità dei vasi cerebrali.
  2. I medici possono prescrivere i seguenti rimedi:
  • antiepilettico - agiscono sull'eccitabilità del cervello, riducendolo, che porta a reazioni rare ai trigger (stimoli);
  • antidepressivi - aumenta il livello dell'ormone serotonina nel sangue, che riduce il numero di attacchi di emicrania e riduce la loro intensità;
  • beta-bloccanti - questi farmaci sono in grado di abbassare la pressione sanguigna, rallentare la frequenza cardiaca;
  • bloccanti dei canali del calcio - l'uso regolare di questi aiuta a stabilizzare e migliorare il tono dei vasi cerebrali;
  • preparazioni contenenti magnesio sono necessarie per stabilizzare il lavoro del cuore e rafforzare i vasi del cervello;
  • farmaci che migliorano la circolazione cerebrale.

Nota: Nessuno dei farmaci elencati può essere assunto senza la prescrizione del medico! Gli antidepressivi devono essere assunti in dosaggi terapeutici minimi, i beta-bloccanti sono autorizzati a ricevere solo pazienti con frequenza cardiaca normale, ma un lieve aumento della pressione sanguigna, ma i bloccanti dei canali del calcio dovranno essere assunti in dosi elevate.

Assicurati di visitare un medico se si verificano più di 2 attacchi di emicrania entro 30 giorni, c'è un mal di testa in background tra gli attacchi del paziente e il dosaggio di analgesici e triptani prescritti da uno specialista deve essere aumentato per ottenere l'effetto.

Chiama un'ambulanza quando è appropriato

L'emicrania, in linea di principio, non è una malattia pericolosa, è un fatto confermato dalla ricerca. Ma in alcuni casi, potenti attacchi della malattia possono portare a gravi conseguenze. Hai bisogno di sapere quando è appropriato chiamare una brigata di ambulanza:

  • attacco di emicrania dura per più di 72 ore - questa condizione è classificata dai medici come stato di emicrania, che può innescare un ictus;
  • il periodo dell'aura dura più di 60 minuti, ma l'attacco del dolore non si sviluppa;
  • vomito e diarrea durante un attacco sono ripetuti molte volte - questo può portare a disidratazione, funzionamento alterato del sistema digestivo e / o urinario;
  • in precedenza, gli attacchi di emicrania non iniziavano mai con un periodo di aura, e per l'ultima volta appariva all'improvviso;
  • iniziavano gravi disturbi visivi (oggetti divisi, caratteristiche sfocate dell'immagine visibile, un'improvvisa diminuzione dell'acuità visiva);
  • ci fu una breve perdita di coscienza, disorientamento nello spazio;
  • nell'ultima settimana, il paziente subisce un secondo o terzo attacco di fila;
  • la natura dell'attacco emicranico è cambiata;
  • il paziente ha più di 55 anni, in precedenza ci sono stati frequenti attacchi di emicrania, ma già alcuni anni sono passati e improvvisamente si verifica un mal di testa identico.

Emicrania - una malattia che porta disagio alla vita del paziente. Come trattare l'emicrania, quando è necessario iniziare a prendere farmaci specifici, come ridurre il numero di convulsioni - questo è tutto nel materiale presentato. Ma questa informazione è solo di natura consultiva, tutti gli esami e gli appuntamenti dovrebbero essere fatti dal medico solo attraverso il contatto diretto con il paziente.

Yana Alexandrovna Tsygankova, Revisore medico, medico generico della categoria di qualificazione più alta

5,411 visualizzazioni totali, 3 visualizzazioni oggi

Emicrania - cause, sintomi e metodi di trattamento

Il più delle volte, un'emicrania è un mal di testa doloroso e un cattivo benessere generale. Per la malattia caratterizzata da vari disturbi neurologici:

  • intolleranza al rumore forte;
  • vomito;
  • o nausea.

È quasi impossibile eliminare completamente i sintomi dell'emicrania, ma possono essere resi meno pronunciati. Il trattamento aiuta anche a migliorare il benessere e ridurre il dolore al cranio.

L'emicrania è una malattia cronica con attacchi di esacerbazione. Con la malattia c'è dolore nella regione orbitale-temporale. Il mal di testa intenso ha ripetizioni periodiche ed è accompagnato da debolezza generale e sonnolenza. I pazienti soffrono di fono e fotofobia - non possono tollerare suoni e luci forti. La malattia è complicata da problemi psicologici - i pazienti temono costantemente di essere sopraffatti da un attacco di emicrania. Si nota che lo sviluppo dell'emicrania può essere innescato dalle caratteristiche genetiche del corpo e dell'ereditarietà.

Cause di emicrania

La malattia è abbastanza comune, come dimostrato dalla pratica medica. Secondo le attuali statistiche mediche, circa il 14% della popolazione mondiale soffre di emicrania. L'attacco di emicrania almeno una volta ha disturbato circa l'80% delle persone. Più spesso, le donne soffrono di mal di testa. I medici sostengono che la gravidanza e i cambiamenti ormonali nel corpo influenzano il verificarsi di convulsioni. Con l'inizio della menopausa, molte donne emicranie scompaiono.

Alcuni attacchi si verificano più spesso, altri meno. Lo sviluppo dell'emicrania è puramente individuale. Il meccanismo dello sviluppo della malattia è un forte spasmo dei vasi sanguigni. Quando entra nel flusso sanguigno un gran numero di neuropeptidi. Le sostanze in combinazione con la serotonina causano lo stiramento delle pareti vascolari. C'è un forte dolore nella parte frontale e nelle tempie.

Le principali cause di emicrania sono:

  • patologia del nervo trigemino;
  • predisposizione genetica;
  • instabilità del background emotivo;
  • grave stress;
  • cambiamento delle condizioni meteorologiche;
  • dieta scorretta;
  • la presenza di malattie croniche.

L'emicrania può causare mangiare agrumi, cibi ricchi di glutammato di sodio, cioccolato e caffeina. La sensazione di fame, come dimostra la pratica, provoca anche l'apparenza di un mal di testa. Non fare una grande pausa tra uno spuntino e l'altro per non prendere l'attacco.

Nelle donne, alcune pillole ormonali possono causare dolore alla testa e la presenza delle mestruazioni. La sindrome premestruale è spesso la causa principale dell'emicrania femminile.

Particolarmente spesso il mal di testa si verifica in individui che sono inclini alla malinconia e hanno una bassa resistenza allo stress. Per superare l'emicrania, dovresti stabilizzare il tuo background emotivo ed essere una persona mentalmente stabile. La cefalea si verifica spesso sullo sfondo di vari disturbi neurologici, nevrosi e depressione.

Sintomi di un attacco

Di solito un'emicrania è preceduta da una certa condizione. La cattiva salute è espressa dal lampeggiare delle mosche davanti ai suoi occhi, dall'apparire di lampi di luce. A volte c'è un'allucinazione visiva o la visione è persa. Arriva la debolezza generale del corpo, sensazione di brividi, brividi, problemi con la parola. Da sintomi vegetativi sono osservati:

  • palpitazioni cardiache;
  • vertigini;
  • vola negli occhi;
  • tinnito;
  • sudorazione;
  • insufficienza respiratoria;
  • formicolio o bruciore agli arti.

Questa condizione in medicina è chiamata "aura". Problemi di salute simili sono ulteriormente accompagnati da un forte mal di testa. L'attacco stesso si svolge in più fasi. Inizialmente, si sviluppa la fase prodromica, dopo la quale si verifica un'aura, che è accompagnata da un mal di testa.

Lo stadio prodromico dell'emicrania può iniziare a svilupparsi un giorno prima del mal di testa acuto. Include anche sonnolenza, disabilità, affaticamento, cambiamenti nel processo di pensiero, insorgenza di vertigini. Tutte queste caratteristiche neurologiche indicano problemi nel lavoro delle navi. I sintomi non sono specifici, quindi sono difficili da associare a un'emicrania che si avvicina. Tuttavia, se l'aura viene ripetuta più volte ed è accompagnata da dolore nella parte temporale del cranio, allora dovresti pensare all'approccio di un attacco.

Il dolore durante l'emicrania può cambiare la sua posizione. Perché la malattia è caratterizzata da un dolore lancinante pulsante. Può iniziare in un tempio e floppare sulla fronte. Col passare del tempo, il dolore aumenta.

La principale manifestazione della malattia è l'incapacità del paziente di trasportare suoni ad alto volume e luce intensa. Aumentano ulteriormente il dolore al cranio e provocano un deterioramento della salute. Le sensazioni dolorose sono spesso accompagnate da secchezza in bocca, brividi, febbre e minzione. In alcuni casi, il paziente può svenire o provare uno stato debole. I problemi di salute portano un sacco di disagio e disagio a una persona. Il mal di testa diventa molto doloroso e può durare per circa 3 giorni.

La cefalea può anche essere accompagnata da disturbi digestivi e feci anormali. Anche dopo un attacco, il corpo ha bisogno di molto tempo per ripristinare le sue funzioni e forza. L'emicrania non è solo dolorosa, ma ha anche un effetto molto negativo su tutti i sistemi umani.

Pronto soccorso per gli attacchi di emicrania

Quando un mal di testa inizia a svilupparsi e vi è una debolezza, dovresti sederti comodamente su una comoda poltrona, rilassarti ed eseguire un leggero massaggio della testa. Massaggiare la fronte, tempie, collo, collo. È necessario mettere una bolla di ghiaccio sul cranio. Il freddo aiuterà a restringere i vasi dilatati. Una foglia di cavolo accartocciata viene posizionata nell'area del problema. Il suo succo aiuterà ad alleviare il dolore. Hai anche bisogno di bere tè forte e caffè.

Il metodo sopra è abbastanza sicuro e può essere usato per eliminare l'emicrania, anche durante la gravidanza. È utile imparare qualsiasi tecnica efficace di completo rilassamento e usare il rilassamento durante un attacco. In una situazione critica e non passando il dolore, dovresti prendere una pillola per il mal di testa. Durante la gravidanza, è possibile utilizzare il paracetamolo, che non è tossico.

Trattamenti di fisioterapia

Esistono vari approcci al trattamento del mal di testa. Il trattamento non farmacologico include:

  • fisioterapia (esposizione ultravioletta, corrente dia-dinamica, doccia circolare);
  • terapia laser;
  • formazione psicologica e psicoterapia;
  • massaggio;
  • correzione di potenza e modalità;
  • agopuntura;
  • hirudotherapy;
  • bagni di conifere

Di particolare importanza nell'eliminazione della fisioterapia degli attacchi di emicrania. Questo approccio ha un effetto benefico su tutto il corpo del paziente. Vari metodi sono basati sulla bioconnection. La fisioterapia aiuta a stabilizzare il tono dei vasi sanguigni.

Aiuta ad eliminare i bagni di emicrania sotto forma di vari bagni. Il loro effetto terapeutico è quello di eliminare lo spasmo dei vasi sanguigni, il completo rilassamento del corpo, calmando il sistema nervoso centrale. I bagni per l'emicrania dovrebbero essere utilizzati per un lungo periodo e non perdere la procedura. È necessario raccogliere l'acqua calda nel bagno - 38 gradi. Ha un potente effetto spasmolitico. Con un forte mal di testa, puoi fare un bagno, lavarti la testa e inviare un getto d'acqua alla testa, massaggiandolo. Puoi aggiungere al bagno:

  • decotto di rizomi di calamo;
  • decotto di coni e rami di pino o di cedro;
  • salvia;
  • motherwort;
  • ortiche;
  • primula;
  • alghe;
  • olio di lavanda;
  • sale marino

Per preparare un bagno, è necessario preparare un decotto in anticipo. Le materie prime devono essere frantumate e preparate con acqua bollente, lasciate fermentare, quindi versare in un bagno con acqua tiepida. Prendete la procedura dell'acqua dura circa quindici minuti con completo rilassamento dei muscoli.

Il massaggio e l'automassaggio sono un altro modo per liberarsi dal dolore nelle parti temporali e frontali della testa. Se massaggiate intensamente le dita, il dolore inizierà a passare. È necessario cominciare i movimenti con un pollice e finire il massaggio su un mignolo. Puoi anche massaggiare la zona "scollatura", la parte posteriore della testa, la fronte e le tempie con movimenti circolari e lisci. Il massaggio migliora la circolazione sanguigna e allevia lo spasmo vascolare.

Buon aiuto con la ginnastica facciale di emicrania. Aiuta a rilassare i muscoli giusti e alleviare il dolore. Eseguire esercizi facciali per l'emicrania dovrebbe essere il seguente:

  • alza le sopracciglia e rilassali;
  • alzare alternativamente il sopracciglio sinistro / destro e abbassare;
  • arriccia il naso e poi rilassa le narici;
  • sbadiglio, aprendo lentamente la bocca;
  • chiudi gli occhi e gira le mele degli occhi sotto le palpebre;
  • apri la bocca e muovi la mascella;
  • torsione faccia smorfie.

Dopo la ginnastica, dovresti rilassarti completamente. Puoi prendere una pillola per un mal di testa: la cosa principale è stare in completa tranquillità. Bene aiutare con l'emicrania varie tecniche di rilassamento e yoga.

Se hai mal di testa, puoi attaccare un impacco di ghiaccio o una bottiglia di acqua calda alla parte problematica. Questo aiuterà ad alleviare lo spasmo. Il ghiaccio elimina l'afflusso di sangue ai vasi della testa e stabilizza il flusso sanguigno.

L'agopuntura è una tecnica con cui molte persone trattano l'emicrania. La procedura deve essere eseguita da un riflessologo. L'agopuntura favorisce il completo rilassamento delle aree necessarie sul corpo umano, eliminando il mal di testa. La stimolazione del corpo con gli aghi è un metodo efficace per il trattamento di disturbi psico-neurologici ed emicranie. L'ago stimola gli impulsi nervosi, il sistema nervoso centrale, la produzione di endorfine e ormoni. L'agopuntura non è pericolosa e apporta un grande aiuto al corpo umano, alleviando la tensione nervosa.

L'Hirudoterapia è una tecnica che viene spesso utilizzata per l'ipertensione e il mal di testa. Le sanguisughe stimolano la produzione di sangue, cambiano la sua composizione e migliorano il rilascio di sostanze utili nel sangue. Dopo un corso di hirudotherapy, i pazienti notano un marcato miglioramento della salute, la normalizzazione del sonno e della pressione sanguigna, la stabilizzazione dell'impulso e la scomparsa del mal di testa. Tuttavia, l'irudoterapia deve essere utilizzata 2 volte l'anno.

Il trattamento laser dell'emicrania viene effettuato con l'ausilio di un apparato speciale. La radiazione laser neutralizza l'attacco parossistico, che è causato da una violazione locale della microcircolazione del sangue nei vasi della testa. Il laser colpisce alcune aree e sopprime il dolore. L'irradiazione dei vasi cervicali aiuta ad eliminare la stasi del sangue e a stabilizzare le condizioni del paziente.

Terapia farmacologica

L'eliminazione di un mal di testa durante una crisi aiuterà l'assunzione di alcuni farmaci. Per fare ciò, prendi:

  • agenti - agonisti della serotonina;
  • alcaloidi della segale cornuta;
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei;
  • analgesici.

Prendi la pillola dovrebbe essere al primo segno di un sequestro. Direttamente con lo sviluppo del mal di testa prendono Ibuprrofen, Naproxen, Analgin. Per eliminare la nausea, prendere Reglan, Metoclopramide, Domperidone. Ascofen combinato include caffeina, che è un buon antidolorifico. Se il paziente ha vomito, viene inserita nell'ano una supposta rettale con un analgesico. A questo scopo, è possibile utilizzare le supposte Voltaren.

In una situazione in cui gli analgesici non hanno l'effetto terapeutico desiderato, prendi i triptani. Questi farmaci includono:

Per prevenire un attacco e stabilizzare la pressione sanguigna, vengono utilizzate varie misure preventive. È necessario prendere adrenoblokator che stabilizzano la pressione sanguigna e previene la vasodilatazione. A tale scopo, il medico può anche prescrivere antidepressivi, anticonvulsivanti, calcio antagonisti. I seguenti farmaci sono usati come terapia aggiuntiva:

L'uso di farmaci profilattici è necessario per ridurre al minimo. La scelta del farmaco necessario nel trattamento dell'emicrania deve essere fatta dal medico curante. Per mal di testa insopportabili, è necessario utilizzare il trattamento farmacologico e popolare nel complesso.

Rimedi popolari per l'emicrania

Esistono diversi modi per ridurre il mal di testa:

  • Attaccare le fette di limone o cipolla alle tempie della testa. Tieni premuto finché il dolore scompare.
  • Metti un impacco di foglie di cavolo sull'area problematica, bendando la testa.
  • Inalare una miscela di aceto di mele e acqua (portare il prodotto a ebollizione e respirare a vapore per alcuni minuti).
  • Inalare l'olio aromatico di lavanda, pino, citronella.
  • All'inizio dell'attacco usare il succo delle patate crude.
  • Fare il bagno con l'infuso di radice di valeriana.
  • Fai i tuoi piedi un bagno caldo di senape.
  • Metti un tampone imbevuto di succo di cipolle o barbabietole nell'orecchio.
  • Per prevenire un attacco e il deterioramento della salute, si raccomanda di prendere regolarmente decotti e tinture di erbe medicinali. Le piante medicinali sono state a lungo utilizzate nel trattamento dell'emicrania. Queste infusioni non trascurarono di essere trattate da aristocratici e persone reali. Sono sopravvissute alcune efficaci ricette per il trattamento dell'emicrania con le erbe.

    Aiuta a sbarazzarsi di mal di testa, spinaci e tarassaco. Le materie prime devono essere mescolate in parti uguali, preparare e bere un terzo di tazza tre volte al giorno. Bene, aiuta a stabilizzare il lavoro dei vasi succo di mirtilli, ribes nero e carote.

    Con un attacco di emicrania, puoi prendere questo rimedio: rompere un uovo di gallina in un bicchiere di caldo, tolto dal fuoco e bere il cocktail risultante.

    L'uso quotidiano del brodo madre-e-matrigna ha un effetto positivo sul lavoro dei vasi cerebrali. La pianta ha l'effetto terapeutico desiderato e attiva i meccanismi necessari nel corpo per alleviare il mal di testa. Per il relax con l'emicrania utilizzare decotti di valeriana, melissa, viburno, trifoglio. Puoi prendere un decotto di corniolo, rosa canina e sorbo.

    Emicrania - sintomi, cause, tipi e trattamento dell'emicrania

    Buona giornata, cari lettori!

    Nell'articolo di oggi considereremo con voi una malattia come un'emicrania, così come tutto ciò che vi è collegato!

    Cos'è un'emicrania?

    L'emicrania è una malattia neurologica caratterizzata da cefalea unilaterale pulsante, nausea e vomito.

    Altri nomi della malattia - emicrania (novolat, emicrania)

    Una caratteristica dell'emicrania è l'assenza di cause visibili della malattia - tumori della testa, ictus, lesioni, ipertensione o ipotensione, aumento della pressione intracranica o attacchi di glaucoma. Spesso la causa della malattia non può essere identificata.

    L'emicrania può anche essere descritta come una malattia parossistica. La durata dell'attacco può variare da alcune ore a 3 giorni!

    Sviluppo dell'emicrania

    I medici hanno scoperto che lo sviluppo di attacchi di emicrania si basa su disturbi angioeurotici, le cui cause più spesso diventano squilibri ormonali (periodi di mestruazioni o menopausa), surriscaldamento del corpo, stanchezza cronica, frequente esposizione a vari fattori irritabili (luce intensa, forte rumore), uso alcune sostanze tossiche (alcol, infezioni, avvelenamento) e altri.

    Quando i suddetti fattori sono esposti all'organismo, si verifica uno spasmo nei vasi, principalmente il cervello, a causa del quale si sviluppano in una persona numerose manifestazioni cliniche della malattia.

    In generale, lo sviluppo dell'emicrania si verifica in quattro fasi:

    L'emicrania dello stadio 1 (prodromico o prodroma) - è accompagnata da una violazione della funzione visiva (fotopia, perdita di campi visivi), intorpidimento di uno degli arti.

    L'emicrania stadio 2 (stadio dell'aura) è accompagnata da un pronunciato aumento del lume dei vasi sanguigni, principalmente nell'area della testa, che è dovuta ad una diminuzione del tono muscolare delle pareti vascolari. Inoltre, la permeabilità dei vasi sanguigni aumenta e in essi si sviluppa edema, i recettori vascolari sono irritati. C'è un mal di testa locale. Allo stesso tempo, contrattura (contrazione) dei muscoli del collo, si sviluppa la parte superiore della testa, che contribuisce a un significativo afflusso di sangue al cervello.

    L'emicrania stadio 3 (stadio della cefalea) è caratterizzata da complessi processi biochimici, a causa dei quali aumenta la permeabilità capillare, mentre il loro lume si restringe. Il mal di testa aumenta, ma con esso la temperatura corporea aumenta, i brividi, la minzione frequente, la pressione bassa, la nausea, il vomito e l'indisposizione generale iniziano a manifestarsi.

    La fase 4 è una sindrome post-emicrania (postdrom), i cui tratti caratteristici sono le reazioni allergiche, i disturbi del lavoro del sistema nervoso.

    Emicrania diffusa

    Secondo le statistiche, l'emicrania è più comune nelle donne che negli uomini, con circa il 30-40% delle donne che soffrono di forti emicranie circa 2-8 volte al mese. Questo dà la comprensione che l'emicrania è una malattia cronica.

    In relazione alla frequenza degli attacchi, ad alcune persone viene assegnato un gruppo di disabilità perché non possono svolgere una quantità sufficiente di ore del loro lavoro.

    Quando si esamina un paziente per stabilire il tipo di mal di testa, l'ereditarietà è un fattore importante. Si nota che in presenza di emicrania nel padre e nella madre, il rischio di sviluppare la malattia in un bambino è fino al 75%.

    Emicrania - ICD

    ICD-10: G43.0;
    ICD-9: 346.

    Emicrania - sintomi

    Il principale sintomo dell'emicrania è un forte mal di testa parossistico che attacca un lato della testa, principalmente la regione temporale-temporale. Mal di testa bilaterale con emicrania è considerato molto raro. Il mal di testa può essere dato all'occhio e alla mascella superiore.

    La durata di un mal di testa può variare da un paio d'ore a due giorni.

    Altri sintomi di emicrania:

    • Mosche e punti luminosi davanti agli occhi, vertigini;
    • Nausea, vomito, diarrea, dolore all'addome, mancanza di appetito;
    • Violazione della funzione mentale, concentrazione;
    • Bassa pressione sanguigna;
    • Primo rossore e dopo sbiancamento del viso;
    • Lacrimezza, arrossamento degli occhi;
    • Sensazione di muscoli del collo e del cuoio capelluto;
    • Ipersensibilità al rumore, alla luce, agli odori e ad altri fattori irritanti;
    • Aumento dell'affaticamento, affaticamento, malessere generale;
    • Aumento della temperatura corporea - fino a 38 ° C, brividi.
    • La durata di un attacco di emicrania può raggiungere da un paio d'ore a 7 giorni.

    Cause di emicrania

    La causa dell'emicrania fino ad oggi dai medici non è stata completamente stabilita. Solo il meccanismo dello sviluppo della malattia si distingue - quando il fattore stimolante agisce sul corpo umano, il cervello inizia a lavorare più intensamente, il che porta ad una drammatica espansione dei vasi sanguigni e alla violazione della permeabilità delle loro pareti. Questo processo porta all'infiammazione neurogena - le sostanze nocicettive vengono secrete dal letto vascolare nello spazio perivascolare: serotonina, prostaglandine e altre.

    Tra i fattori decisivi che provocano lo sviluppo del mal di testa possono essere identificati:

    • ereditarietà;
    • Surriscaldamento del corpo - colpo di calore;
    • Sunstroke;
    • Aumento della sensibilità degli organi dell'olfatto - occhi, naso, orecchie;
    • Cambiamento del tempo, cambiamenti nella pressione atmosferica;
    • Trovare il corpo in condizioni climatiche insolite - calore estremo, freddo estremo, elevazione e altri;
    • Sovraccarico emotivo - stress, nonché frequenti soggiorni in situazioni stressanti;
    • L'uso di determinati alimenti che contengono determinate sostanze: veleni, additivi alimentari E ***;
    • L'uso di bevande alcoliche, aumento delle dosi di bevande contenenti caffeina;
    • Squilibrio ormonale, che si sviluppa sullo sfondo delle mestruazioni, menopausa, uso di alcuni farmaci;
    • Stanchezza cronica, mancanza di sonno sano;
    • Fame di ossigeno (ipossia);

    Tipi di emicrania

    La classificazione dell'emicrania si presenta come segue...

    Per tipo:

    Emicrania con aura (classica). L'aura è un complesso di alcune manifestazioni cliniche, che indica l'inizio di un attacco di emicrania, manifestato prima della comparsa di un mal di testa. Il tempo di Aura è solitamente da 15 a 60 minuti. A seconda del tipo di aure neurologiche, un'emicrania con aura può essere suddivisa in:

    • Emicrania con aura visiva - caratterizzata dall'apparizione davanti agli occhi di mosche, macchie, linee ondulate, distorsione dell'immagine visibile e perdita temporanea della vista;
    • Emicrania retinica - caratterizzata da temporanea cecità parziale o completa in un occhio, nonché dolore nella zona oculare (scotoma mononucleare), che è dovuta a disturbi circolatori nei vasi della retina.
    • Emicrania oftalmoplegica - è caratterizzata da disturbi oculomotori, manifestati sotto forma di ghosting negli occhi, un cambiamento nell'immagine visiva o abbassamento non autorizzato della palpebra, che è causato da aneurisma o compressione del nervo oculomotore.
    • Emicrania basilare - caratterizzata da vertigini, ronzio nelle orecchie, disturbi del movimento, confusione, linguaggio confuso, nausea, tinnito e mal di testa nella parte posteriore della testa. I sintomi appaiono bruscamente. L'emicrania basilare è causata da cambiamenti ormonali nel corpo, quindi, molto spesso, questo tipo di malattia si verifica nelle ragazze durante la pubertà.
    • Emicrania emiplegica - accompagnata da paresi temporanea (indebolimento) del braccio o del braccio con la gamba, che può essere accompagnata da emiepestesia, parestesia. L'inizio del mal di testa è combinato con vertigini, intorpidimento e cambiamenti nella percezione.
    • Lo stato di emicrania è un tipo raro di emicrania con un decorso clinico grave, la cui durata può raggiungere più di 3 giorni. Lo stato di emicrania è caratterizzato da gravi dolori lancinanti, a causa dei quali talvolta viene richiesto il ricovero del paziente.

    A volte il paziente non può descrivere i sintomi che precedono il mal di testa.

    L'emicrania senza aura (normale) è il tipo più comune di emicrania che si verifica nella maggior parte delle persone ed è caratterizzata da sintomi come stanchezza, affaticamento, ansia e depressione.

    Diagnosi di emicrania

    La diagnosi di emicrania comprende i seguenti tipi di test:

    Trattamento di emicrania

    Il trattamento di emicrania include i seguenti punti:

    1. Riposo.
    2. Terapia farmacologica
    3. Dieta.
    4. Trattamento di sanatorio

    Tuttavia, ricorda che il trattamento dell'emicrania a casa è consentito dopo aver consultato un medico, una diagnosi accurata e si basa sul rispetto delle istruzioni del medico curante.

    1. Pace

    La causa dell'emicrania nella maggior parte dei casi è dovuta all'impatto sul corpo umano di fattori avversi: stress, calore, improvvisi cambiamenti climatici, uso di cibo di scarsa qualità, droghe, mancanza di sonno sano, rumore forte e altri. Pertanto, prima di tutto, è necessario eliminare il fattore di provocazione - per alleggerire la stanza da una luce intensa, spegnere la TV, la radio e altre fonti sonore, per garantire il flusso diretto di ossigeno nella stanza, per prendere una posizione sdraiata.

    A volte, per alleviare i sintomi dell'emicrania, il paziente ha abbastanza sonno, è stata osservata una diminuzione della frequenza degli attacchi durante il sonno sano. Se ha problemi di stanchezza cronica, lavora costantemente senza giorni di riposo, è necessario prendere una vacanza e rilassarsi per qualche giorno. Se una persona è esposta a stress costante sul lavoro, pensa a cambiare lavoro.

    Con grave dolore insopportabile, il paziente ha bisogno di ricovero in ospedale.

    2. Terapia farmacologica (farmaci per l'emicrania)

    È importante! Prima di usare droghe, assicurati di consultare il tuo medico!

    Contro un mal di testa. Il dolore emicranico è il sintomo principale di questa malattia e gli antidolorifici sono usati per alleviare il virus, tra cui si usano l'ibuprofene, l'acetaminofene, l'acido acetilsalicilico (aspirina), il diclorofenac, il naprossene, il paracetamolo.

    Farmaci combinati contro il mal di testa, a base di caffeina (toni), codeina o fenobarbital (lenire la corteccia cerebrale) - Askofen, Caffetine, Migrenol, Pentalgin, Solpadein, Tetralgin, Citramon P.

    Per l'emicrania molto grave, vengono utilizzati i triptani - "Immigrant", "Sumamigren", "Amigrenin", "Relpaks".

    Per alleviare gli spasmi usati spasmolitici - "Spazmalgon".

    È importante! I triptani non alleviano il solito mal di testa, la cui causa non è un'emicrania. Inoltre, non possono essere utilizzati per l'aterosclerosi e applicare con attenzione per l'emicrania con aura!

    L'emicrania aiuta anche a rimuovere i farmaci a base di ergotamina - "Caffetamina", "Nomigren", "Sinkapton".

    Motilium, Zeercal, Metacin, nonché antipsicotici (Aminazin, Eperapine), procinetici (Domperidone) e benzadiazepine (Diazepam, Lorazepam) sono usati contro la nausea.

    In caso di disturbi neurologici e sedazione di una persona, sono prescritti sedativi (sedativi) - "Valerian", "Diazepam", "Persen", "Tenoten", e anche tranquillanti - "Tranquilan", "Relanium".

    Quando la tachicardia sinusale, per ridurre la frequenza cardiaca (HR), così come per abbassare la pressione sanguigna, vengono prescritti β-bloccanti: "Trasicor", "Praktikolol", "Prindolol".

    3. Dieta per l'emicrania

    Una dieta emicranica è una parte importante non solo del trattamento di questa malattia, ma anche delle misure preventive, perché per alcune persone è il cibo che causa questo processo patologico.

    Per l'emicrania, è necessario smettere di usare:

    • alcool, tè forte, caffè, cioccolata;
    • cibi piccanti, grassi, fritti, affumicati, in salamoia e salati;
    • prodotti fast food (fast food);
    • formaggi a lungo termine;
    • prodotti a base di cereali, noci.

    Prodotti utili per l'emicrania - bevande senza caffeina, carni magre (pollo, pesce), latticini a basso contenuto di grassi, cereali, prodotti farinacei, verdure fresche e frutta (patate, carote, asparagi, barbabietole, zucchine, zucca, legumi, mele, pere, albicocca, pesche, ciliegie), dolci (biscotti, muffin, miele, marmellata, gelatina, lecca lecca), succhi naturali.

    Alimenti utili anche arricchiti con magnesio (salmone, halibut, zucca e semi neri, sesamo, lino), vitamina B2 (carne magra, agnello, broccoli).

    4. Trattamento di sanatorio

    Sonno sano, riposo adeguato è esattamente quello che molte persone non hanno oggi. Un organismo sottoposto a stress costante, non avendo il tempo di riprendersi in forze, così come una routine quotidiana che rende depressa una persona - queste sono le cause più comuni di emicrania a cui le persone non possono prestare attenzione perché semplicemente non possono fermarsi!

    Se possibile, cambia l'ambiente, rilassati con la famiglia o gli amici ovunque in un sanatorio, mare, montagna, foresta, villaggio.

    Prova anche a guardare meno nel tuo gadget: uno smartphone, un tablet, un laptop, un computer. Il flusso di informazioni moderne non avvantaggia sempre la persona, ma in eccesso è anche in grado di causare mal di testa.

    Prognosi del trattamento

    La prognosi del trattamento dell'emicrania è favorevole. In base alle prescrizioni del medico, alle misure preventive e ai cambiamenti nello stile di vita del paziente, il numero di attacchi è ridotto al minimo e in alcuni casi, si fermano completamente.

    Trattamento di rimedi popolari di emicrania

    È importante! Prima di usare rimedi popolari per l'emicrania, assicurati di consultare il tuo medico!

    Origano. Versare 1 cucchiaio. un cucchiaio di erba di origano secco 300 ml di acqua bollente, mezzi di copertura, lasciare fermentare per 1 ora, dopo lo sforzo e prendere un infuso di un bicchiere 3 volte al giorno.

    Melissa. 3 cucchiai. cucchiaio di melissa versare un bicchiere di acqua bollente, infondere il farmaco per un'ora e prendere un infuso durante un attacco a 2 cucchiai. cucchiai 4 volte al giorno.

    Valeriano. Versare 1 cucchiaio. un cucchiaio di radice di valeriana tritata con un bicchiere di acqua bollente, mettere il prodotto in un bagno d'acqua per 15 minuti, quindi lasciar riposare per 1 ora, filtrarlo e prendere questa medicina popolare per l'emicrania durante un attacco di 1 cucchiaio. cucchiaio, 3 volte al giorno.

    Patate. Bevi ¼ tazza di succo di patate appena spremuto mentre soffri di emicrania.

    Collezione di erbe Crea una collezione delle seguenti piante in proporzioni uguali: origano, menta piperita e fireweed. 1 cucchiaio. cucchiaio versare un bicchiere di acqua bollente, lasciare fermentare per un'ora, poi filtrare e prendere durante l'attacco.

    Massaggi. Un semplice massaggio alla testa a volte aiuta ad alleviare il mal di testa, grazie al quale la circolazione del sangue nella testa migliora e il dolore scompare. È anche utile massaggiare il collo, la nuca, le spalle.

    Prevenzione dell'emicrania

    La prevenzione dell'emicrania include l'aderenza alle seguenti regole e raccomandazioni:

    • Osservare la modalità lavoro / riposo / riposo e ricordare che il sonno sano dovrebbe durare almeno 8 ore e, per l'effetto migliore e il resto del corpo, è necessario andare a letto entro le 22:00.
    • Fornire una stanza in cui si trova spesso la fornitura di ossigeno, spesso arieggiare lo spazio abitativo;
    • Evita lo stress e, se necessario, cambia lavoro o impara come superare lo stress senza danneggiare il tuo sistema nervoso e mentale;
    • Non permettere il surriscaldamento del corpo, colpi di sole;
    • Smettere di fumare, fumare;
    • Non permettere a varie malattie di fare il loro corso, in modo che non diventino cronici;
    • Cerca di mangiare cibi arricchiti con vitamine e oligoelementi;
    • Evita di mangiare cibi, dopo di che compaiono i sintomi dell'emicrania;
    • Cerca di muoverti di più, fai esercizi al mattino;
    • Cerca di camminare di più per strada e di sederti di fronte a TV, computer, telefono.

    Emicrania: sintomi e trattamento (pillole e metodi non farmacologici)

    Emicrania... Questa parola è associata alla maggior parte delle persone con un mal di testa insopportabile. Tuttavia, dovrebbe essere chiaro che l'emicrania è una malattia neurologica indipendente, in cui il mal di testa è il principale, ma non l'unico sintomo. Oltre al mal di testa, le emicranie sono accompagnate da nausea, vomito, intolleranza ai suoni forti e alla luce intensa, agli odori e, in alcuni casi, a una serie di altri sintomi neurologici. Completamente cura l'emicrania non è ancora possibile. Esistono trattamenti che riducono a zero la frequenza degli attacchi di emicrania. A proposito di ciò che è caratterizzato da emicrania, come procede, quali metodi di trattamento esistono, parleremo in questo articolo.

    Prevalenza dell'emicrania

    Perché le persone parlano di emicrania così tanto? Ciò è dovuto alla significativa prevalenza della malattia tra l'intera popolazione del pianeta. In media, secondo le statistiche, l'emicrania copre circa il 10-12% della popolazione mondiale. Queste sono le persone che subiscono regolarmente attacchi di emicrania. Si ritiene che una volta durante la loro vita circa l'80% della popolazione subisca un attacco simile. E gli europei hanno persino calcolato le perdite annuali in relazione a questa malattia. Ammontavano a 111 miliardi di euro. Impressionante, non è vero? E anche se nessuno ha considerato le perdite in Russia, il numero sarebbe probabilmente scioccante. Ecco perché i problemi di emicrania sono così rilevanti nel nostro tempo.

    Le donne soffrono di emicranie almeno tre volte più spesso degli uomini. Ciò è dovuto al background ormonale e alle sue continue fluttuazioni nel processo della vita di una donna: dalle variazioni mensili ai periodi di gravidanza, parto e allattamento. Prova di questo è il fatto che con l'inizio della menopausa nella maggior parte delle donne, gli attacchi di emicrania diventano meno comuni o addirittura scompaiono del tutto.

    Anche la frequenza degli attacchi è molto individuale. Qualcuno è costretto a soffrire in un giorno, qualcuno è fortunato un po 'di più, e periodi di ansia sono solo un paio di volte l'anno. La relazione tra frequenza e gravità degli attacchi non viene tracciata.

    Perché si verifica un'emicrania?

    Una risposta inequivocabile a questa domanda è impossibile. Il più comune oggi è la teoria vascolare, la cui essenza è la seguente.

    Quando si verifica l'emicrania, si verifica un vasospasmo, in risposta al quale un'enorme quantità di sostanze speciali - i neuropeptidi - vengono rilasciati nel flusso sanguigno. Tra di loro nello sviluppo di emicrania svolge un ruolo importante serotonina, sostanza P e un certo numero di altre sostanze che causano la dilatazione dei vasi sanguigni. L'espansione dei vasi sanguigni porta all'allungamento delle loro pareti, saturandole con plasma, irritazione dei recettori del dolore. Il risultato di tutto questo è un dolore insopportabile. Si ritiene che un certo ruolo appartenga a:

    • predisposizione genetica (se un genitore soffre di emicrania, quindi il rischio del suo sviluppo in un bambino è del 50%, se entrambi sono suscettibili alla malattia, allora il rischio aumenta al 75%);
    • soglia del dolore basso;
    • disfunzione nel sistema del nervo trigemino, che fornisce l'innervazione della testa e del viso;
    • caratteristiche emotive e personali del carattere di una persona (come evidenziato da una maggiore prevalenza tra le donne).

    Emicrania provocatori

    In questo caso, stiamo parlando di situazioni che possono innescare lo sviluppo di un attacco:

    • stress emotivo (e l'attacco può verificarsi non direttamente al momento dello stress, ma già dopo essere uscito da esso, quando il livello di tensione emotiva diminuisce);
    • cambiamenti meteorologici (specialmente in bassa stagione);
    • errori nutrizionali (alcuni alimenti includono formaggio, cioccolato, agrumi, noci, birra e vino rosso, un impegno per caffè e bevande contenenti caffeina, la presenza di additivi chimici come il nitrito, il glutammato monosodico negli alimenti, le lunghe interruzioni del cibo con lo sviluppo della fame );
    • condizioni speciali del corpo (stanchezza fisica, privazione del sonno o sonno in eccesso, esacerbazione di malattie croniche, terapia ormonale per le donne, ciclo mestruale).

    Come procede un attacco di emicrania?

    Esistono due tipi di emicrania: con e senza aura. L'emicrania con aura è chiamata emicrania classica, è il 10-20% di tutti i casi di emicrania. L'emicrania senza aura è considerata una semplice emicrania, è più comune e rappresenta l'80-90% dei casi.

    Sintomi di emicrania con aura

    L'aura è una condizione neurologica speciale che precede un attacco di mal di testa. L'aura si verifica prima di un attacco, è sempre la stessa per un particolare paziente. L'aura appare e poi scompare senza lasciare traccia, ma invece arriva un mal di testa. Il tempo tra l'apparizione dell'aura e l'aspetto di un mal di testa può variare da 5 a 60 minuti. Quali sono i segni considerati aura per l'emicrania? Questi possono essere:

    • punti luminosi intermittenti, zigzag, fulmini e altri fenomeni visivi, cioè allucinazioni quasi visive;
    • perdita improvvisa della vista (completa o parziale sotto forma di perdita di campi visivi), punti neri davanti agli occhi;
    • improvvisa debolezza degli arti, in alcune parti del corpo (ad esempio, l'incapacità di muovere gli occhi, aprirli);
    • fenomeni sensibili: gattonando, formicolio, bruciore, intorpidimento in diverse parti del corpo (il più delle volte nelle dita di una mano con una diffusione graduale a tutto l'arto, angolo della bocca e della lingua);
    • problemi improvvisi con la parola: impacciato, incomprensibile, fino alla completa perdita della capacità di parlare;
    • vertigini, tinnito, gusto di allucinazioni;
    • sintomi autonomici: sudorazione improvvisa e incondizionata, aumento della frequenza cardiaca e della respirazione, sensazione di paura, "grumo" alla gola, febbre e brividi.

    Il più frequente è l'aura visiva, altri tipi sono osservati molto meno frequentemente, il che causa molti malintesi in termini di diagnosi (si sospettano varie diagnosi). Per questo motivo, anche il paziente stesso non associa sempre l'aura al successivo mal di testa. Tuttavia, dopo una serie di ripetizioni, poiché l'aura è tipica, il fatto della sua connessione con il dolore emicranico diventa evidente.

    Fasi di attacco di emicrania

    Qualsiasi attacco di emicrania passa attraverso diverse fasi. Ognuno di loro ha le sue caratteristiche. Quindi, l'attacco condizionato è diviso in:

    • fase prodromica;
    • fase dell'aura (in caso di emicrania semplice, questa parte è assente);
    • fase del mal di testa stesso;
    • risoluzione di fase (postdromu).

    Lo stadio prodromico si verifica poche ore, a volte un giorno prima del mal di testa. I precursori clinici di un attacco compaiono in questa fase. Questo può essere un cambiamento di umore, sonnolenza, diminuzione della concentrazione, difficoltà nei processi mentali, aumento della sensibilità a odori e suoni, vertigini. Tutti i sintomi non sono specifici, ed è difficile stabilire una chiara relazione tra loro e il successivo attacco.

    La fase dell'aura corrisponde alle modifiche sopra descritte.

    Poi compare un mal di testa. Lei non diventa immediatamente insopportabile. Il dolore aumenta un po ', spesso inizia nel tempio e "striscia" sull'occhio e sulla fronte. Un tipico sintomo di emicrania è mal di testa unilaterale. Tuttavia, in alcuni casi, il dolore può essere di natura bilaterale e, a volte, cambiare i lati dell'attacco per attaccare.

    Un altro segno caratteristico dell'emicrania è la sua natura pulsante. Occasionalmente, i pazienti descrivono i loro sentimenti in modo diverso: stupidi, oppressivi.

    L'emicrania è accompagnata da nausea e vomito. La gravità di questi sintomi influenza la gravità dell'attacco. Il vomito può essere ripetuto, provocato da odori minori.

    Un altro sintomo che accompagna l'emicrania è l'intolleranza ai suoni e alla luce. I suoni forti e la luce intensa causano un mal di testa ancora maggiore. Per questo motivo, i pazienti con emicrania preferiscono ritirarsi in una stanza buia per nascondersi dai momenti provocatori.

    Accade che un mal di testa sia accompagnato da una violazione della sedia (diarrea), dolore all'addome, secchezza delle fauci, febbre, frequente voglia di urinare. Nei casi più gravi, è possibile svenire.

    Raggiunto il massimo, il mal di testa dura per diverse ore. In media, la durata di un attacco di mal di testa è di circa 4 ore, ma in alcuni casi il mal di testa può durare per tre giorni senza interruzione. Naturalmente, è molto doloroso per il paziente.

    La fase di risoluzione dura da alcune ore a diversi giorni. Fondamentalmente, i pazienti lamentano stanchezza e stanchezza, debolezza generale e riluttanza a fare qualsiasi cosa.

    Trattamento di emicrania

    Il trattamento dell'emicrania può essere medico e non farmacologico. La più efficace è la combinazione di questi e di altri metodi.

    Trattamento non farmacologico

    I metodi non farmacologici includono:

    • correzione dello stile di vita (questo include l'esclusione dai provocatori alimentari, il rispetto per il sonno e l'alimentazione, il rifiuto da vino e birra, e così via);
    • metodi di psicoterapia (di successo sono psicoterapia comportamentale (cognitiva), auto-allenamento, tecniche di rilassamento);
    • biofeedback (un metodo in cui le informazioni sui parametri fisiologici - ad esempio la tensione muscolare - sono registrate nel paziente con l'aiuto di dispositivi e addestrate a controllare questi cambiamenti con l'aiuto della volontà);
    • effetti fisioterapici (elettroforesi con farmaci, correnti diadinamiche, radiazioni ultraviolette, darsonvalutazione, terapia magnetica e laser della zona collo-collo, bagni di fango, bagni di radon e pino, doccia circolare);
    • agopuntura;
    • Massaggio e automassaggio (quest'ultimo può aiutare con l'attacco iniziale).

    Naturalmente, la maggior parte di questi metodi sono usati nel periodo interictale per ridurre la frequenza degli attacchi. Tecniche di rilassamento, biofeedback e automassaggio aiutano a far fronte al mal di testa stesso.

    Alcuni pazienti al momento dell'attacco sollevano parzialmente il dolore, o una bottiglia di acqua calda o un impacco di ghiaccio applicato alla testa. Gli effetti caldi sono efficaci nella fase di vasospasmo e freddo - nel periodo di espansione. Tuttavia, non aiuta tutti i pazienti.

    Trattamento farmacologico per emicrania

    Gli effetti farmacologici sull'emicrania si svolgono in due direzioni: eliminazione del mal di testa durante le convulsioni e prevenzione della loro insorgenza.

    Tutti i pazienti hanno bisogno di medicinali per eliminare il dolore durante un attacco. Ma l'amministrazione profilattica di farmaci è indicata solo alla parte di pazienti in cui gli attacchi ripetono più spesso 2-3 volte al mese e sono molto difficili, cioè un trattamento diventa necessario quando l'emicrania diventa il «capo» nella vita del paziente.

    Per eliminare il mal di testa, è comune usare i seguenti gruppi di farmaci:

    • analgesici e farmaci antinfiammatori non steroidei;
    • preparati contenenti alcaloidi della segale cornuta;
    • triptani (agonisti della serotonina).

    C'è un approccio graduale al trattamento dell'emicrania. Consiste nel seguente: quando i segni compaiono indicando un inizio di un attacco di emicrania, o al momento dell'inizio di un mal di testa, deve essere assunto un farmaco antinfiammatorio analgesico o non steroideo (per esempio, acido acetilsalicilico in una dose di 1000 mg o ibuprofene in una dose di 400-600 mg, Naproxen 750 mg). Per garantire un corretto assorbimento e non provocare il vomito, si raccomanda di combinare l'uso di un analgesico con farmaci come Metoclopramide (Reglan), Domperidone (Motilium).

    Per migliorare l'effetto analgesico dell'analgesico, può essere combinato con la caffeina. La caffeina può essere assunta sotto forma di caffè, tè, cacao, Coca-Cola o usare un prodotto combinato già pronto, ad esempio, Askofen-P.

    Se è impossibile assumere il medicinale a causa di nausea e vomito, è necessario utilizzare un analgesico nelle supposte rettali (ad esempio, Voltarenum).

    Se dopo 45 minuti dall'assunzione di un analgesico, il mal di testa non diminuisce, quindi procedi al secondo stadio - per ricevere i triptani. Questi farmaci includono Sumatriptan (Imigran, Sumamigren), Zolmitriptan (Zomig), Naratriptan (Naramig). Se durante i tre attacchi di emicrania di fila, l'analgesico non è accompagnato da un effetto analgesico, allora in questo caso, si dovrebbe smettere di usarlo, e quando compaiono i primi segni di un attacco, prendere immediatamente il triptan. Separatamente, va detto che Emigran è prodotto non solo sotto forma di compresse, ma anche sotto forma di spray nasale, che ne consente l'uso, nonostante il vomito disponibile.

    I preparati di Ergot sono anche molto efficaci nel combattere il dolore dell'emicrania. Questi includono Ergotamina, Diidroergotamina (c'è anche sotto forma di spray nasale - Digidergot). C'è una combinazione di farmaci Ergotamina e Caffeina - Nomigren.

    Tra i mezzi utilizzati per la prevenzione degli attacchi, i più efficaci sono considerati beta-bloccanti (ad esempio, Inderal, propranololo), anticonvulsivanti (specificamente topiramato e valproato di sodio), antidepressivi (Prozac, Cymbalta, amitriptilina), bloccanti dei canali del calcio (Corinfar, Kordafleks). Si raccomanda di assumere questi farmaci per un lungo periodo (circa 6 mesi o anche più) al fine di ottenere una riduzione stabile delle convulsioni. L'uso di tali fondi non significa una cura per l'emicrania, perché di per sé è incurabile. Ma nei casi in cui il mal di testa insopportabili stanno sviluppando molto spesso diventano la causa di un significativo deterioramento della qualità della vita, l'uso di farmaci profilattico è in grado di ridurre il numero di attacchi al minimo, che per tali pazienti è equivalente alla guarigione. Naturalmente, solo il medico curante dovrebbe essere coinvolto nella selezione dei farmaci, non vi è alcuna questione di autotrattamento.

    Rimedi popolari per l'emicrania

    La medicina tradizionale offre un ampio arsenale di modi per sbarazzarsi della malattia. Questi metodi di lotta sono anche divisi in due gruppi:

    • agenti utilizzati per fermare il dolore al momento dell'attacco;
    • mezzi usati per prevenire il suo verificarsi.

    Per migliorare la condizione al momento dell'attacco è raccomandato:

    • un impacco sulla fronte di foglie di cavolo o di bardana (allo stesso tempo dovrebbe essere stretto per riavvolgere la testa con un asciugamano);
    • attaccare ai templi lobuli di limone o tagliati a metà dei bulbi;
    • mettere in lana orecchio succo di barbabietola o imbevuto cipolle crude (con l'ultimo dovrebbe fare attenzione a non provocare lesioni);
    • inalazione di una miscela di parti uguali di ammoniaca e alcol di canfora;
    • inalazione di una miscela di acqua e aceto di mele in un rapporto di 1: 1 (miscela essere riscaldata quasi ad ebollizione, ma non bollire);
    • inalazione di vapori di oli aromatici (limone, pino, lavanda, menta);
    • pediluvio caldo con polvere di senape;
    • all'inizio dell'attacco prendi ¼ di tazza di succo di patate crude;
    • fare il bagno con l'aggiunta di brodo di radice di valeriana.

    Qui ci sono solo i modi più comuni di trattare con l'emicrania. In generale, il loro numero è molto più grande. La loro efficacia può essere giudicata solo provandoli per te stesso.

    Al fine di prevenire il verificarsi di convulsioni, la medicina tradizionale raccomanda:

    • bere decotto giornaliera di frutta a base di erbe e oneri (ad esempio, lampone frutta, foglie di madre e matrigna (2 parti), la calce, origano (1 ° parte) del corniolo, melissa, valeriana, trifoglio, foglie di orologi trifogliate di bacche di viburno, ecc. L'elenco di tali tasse è piuttosto lungo);
    • per 5-7 giorni quando hai crisi, prendi un cocktail di uova fresche di pollo, spezzato in un bicchiere di latte bollente. Si ritiene che questo strumento possa aiutare con l'attacco stesso;
    • ogni mattina prima di colazione, bere 1 tazza di siero o latticello;
    • 3 volte al giorno per bere ¼ tazza di succo di ribes nero o una miscela di succo di carota (3 parti), spinaci e tarassaco (per la prima parte).

    I metodi popolari di trattamento dell'emicrania sono molto individuali: lo stesso strumento aiuta una persona e un altro a incrementare il dolore. Questo dovrebbe essere ricordato da tutti i pazienti.

    Trattamento di emicrania durante la gravidanza

    La gravidanza e il successivo allattamento al seno sono accompagnati da una significativa alterazione ormonale del corpo. Tutto ciò può essere accompagnato da un aumento e una diminuzione dei sequestri. Abbastanza spesso, un aumento di sequestri è osservato nel 1o trimestre. Con l'aumentare della durata della gravidanza, la frequenza degli attacchi diminuisce. Come un'emicrania si comporterà in ogni caso è impossibile da prevedere. Ma dopo tutto, il tormento di una donna incinta è completamente inutile. Come affrontare l'emicrania, essere in posizione?

    Prima di tutto, ovviamente, si rivolgono a mezzi non farmacologici per combattere il mal di testa. Dopo tutto, l'uso di droghe durante la gravidanza è indesiderabile e molti di questi possono danneggiare il bambino. La correzione dello stile di vita con l'eccezione di tutti i fattori provocatori in caso di emicrania durante la gravidanza viene alla ribalta.

    Una donna incinta che soffre di emicrania dovrebbe iniziare il combattimento con un attacco di mal di testa nei seguenti modi:

    • massaggio leggero della testa e del collo con la punta delle dita;
    • impacco freddo o impacco di ghiaccio sulla testa (fronte, tempie);
    • comprime da foglie di cavolo (pre-mescolare per lasciare il succo);
    • bere tè o caffè forti e dolci (una dose moderata di caffeina non influenza il feto).

    Piuttosto efficaci e completamente sicure sono le tecniche psicoterapeutiche, che imparano le tecniche di rilassamento.

    L'uso di decotti e infusi di erbe è possibile solo previa consultazione con l'ostetrico-ginecologo, poiché alcune erbe sono controindicate in gravidanza.

    Dei farmaci per il trattamento dell'emicrania durante la gravidanza solo il paracetamolo è permesso. Non ha effetti tossici sul feto. Può essere usato in qualsiasi trimestre di gravidanza (anche se nei primi tre mesi di gravidanza, se possibile, dovresti astenervi dall'assumere qualsiasi farmaco).

    Si ritiene che i triptani non influiscano negativamente sul feto. Tali conclusioni sono state fatte dopo aver analizzato le gravidanze di quelle donne che hanno assunto triptani, non sapendo ancora la loro posizione. Tuttavia, non è stato condotto uno studio mirato su questo problema, pertanto è impossibile raccomandarli per il trattamento degli attacchi di emicrania con il 100% di sicurezza.

    Quindi, l'emicrania è un problema che porta molta sofferenza e limitazioni nella vita del paziente. Sebbene la malattia non abbassi l'aspettativa di vita, influisce in modo significativo sulla sua qualità. E, anche se l'emicrania stessa è incurabile, è possibile ottenere il controllo della malattia con l'aiuto di farmaci e metodi non farmacologici. Non disperare, e puoi vincere un'emicrania!

    D. m. N. E. Lebedeva parla di ciò che è emicrania e quali sono i suoi segni:

    Per Saperne Di Più I Vasi