La sindrome di Raynaud

La sindrome di Raynaud è chiamata la malattia che causa un grave restringimento dei vasi sanguigni della pelle, che si verifica negli esseri umani a seguito di stress severo o esposizione al freddo.

Questa malattia fu chiamata in onore di Maurice Raynaud, che descrisse questa malattia nel 1862. Questo disturbo ha un carattere parossistico e vasospastico. Appartiene alle malattie sistemiche del tessuto connettivo. Questa malattia, secondo varie fonti, soffre dal 3 al 5% della popolazione. In questo caso, gli attacchi di questa sindrome sono più spesso donne. Di regola, la sindrome di Raynaud si manifesta in una persona in età avanzata, dopo 35 anni. Allo stesso tempo, la malattia di Raynaud può manifestarsi in persone già all'età di quindici anni.

La sindrome di Raynaud è una manifestazione del cosiddetto fenomeno di Raynaud. In medicina, questo fenomeno è diviso in due tipi. La malattia di Raynaud è definita come il fenomeno principale di Raynaud. La sua caratteristica è il corso, indipendentemente da altre malattie. Tra il numero totale di casi di questa condizione, la malattia di Raynaud rappresenta circa il 90% dei casi.

La sindrome di Raynaud è definita come un fenomeno secondario di Raynaud, poiché fondamentalmente questa patologia si manifesta come parte di un disturbo diverso.

Cause della sindrome di Raynaud

Le cause che provocano la sindrome di Raynaud negli esseri umani sono spesso una varietà di malattie. Ci sono prove che la sindrome di Raynaud possa manifestarsi in persone con 70 malattie.

Questa condizione è tipica per alcuni pazienti con malattie reumatiche :. lupus eritematoso sistemico, sclerodermia, dermatomiosite, artrite reumatoide, sindrome di Sjogren, Periartrite nodulare, ecc sindrome di Raynaud si manifesta anche nelle malattie dei vasi: obliterante aterosclerosi, trombotici o di sindrome post-trombotica. Accompagnando questa sindrome e alcune malattie del sangue: emoglobinuria parossistica, crioglobulinemia, trombocitosi, mieloma multiplo.

Esiste anche il concetto di Sindrome di Raynaud Professional, che può svilupparsi a causa di vibrazioni, ipotermia severa e regolare, nonché il lavoro con il PVC. L'insorgenza della sindrome neurogenica di Raynaud è solitamente associata alla compressione del fascio neurovascolare con sviluppo di algodistrofia, sindrome del tunnel carpale. La cosiddetta Sindrome da Droga di Raynaud si manifesta come reazione all'assunzione di alcuni farmaci - ergotamina, serotonina, beta bloccanti, farmaci con effetti antitumorali, ecc. Dopo che il farmaco è stato sospeso, questi sintomi scompaiono per lo più.

Inoltre, sono state segnalate numerose malattie che possono causare la sindrome di Rayno negli esseri umani.

Sintomi della sindrome di Raynaud

La sindrome di Raynaud si manifesta sotto forma di convulsioni in cui c'è un vasospasmo della pelle. Molto spesso, questa sindrome appare sulle dita dei piedi e sulle mani, in rari casi, sui lobi delle orecchie, sul naso, sulle labbra, sulla lingua. Molto spesso, le persone che soffrono di questa malattia non capiscono di avere i sintomi della sindrome di Raynaud, ritenendo che tale reazione sia solo una reazione del corpo agli effetti del freddo. Durante l'attacco, il colore della pelle cambia gradualmente: inizialmente diventa bianco, più tardi diventa blu e dopo l'attacco si osserva il suo rossore. Nel primo stadio dell'attacco, un pallore grave della pelle si verifica a seguito di un drammatico deflusso di sangue. Nel secondo stadio, la pelle blu si presenta come una reazione alla mancanza di ossigeno. Al terzo stadio, si verifica il ripristino della circolazione sanguigna e l'intenso arrossamento della semi-copertura cutanea. A volte una persona non può manifestare tutte le fasi durante un attacco.

La simmetria della decolorazione della pelle su entrambi gli arti è sempre osservata. La durata di un tale attacco, di regola, è di circa 20 minuti. Tuttavia, a volte la sindrome di Raynaud si verifica in un paziente per diverse ore. Quando una persona ha un attacco di sindrome di Raynaud, la sua pelle è sempre fredda, inoltre, a volte c'è un forte intorpidimento, perdita di sensibilità di vari gradi, formicolio agli arti colpiti.

Fondamentalmente, con un attacco della sindrome di Raynaud, il dolore si verifica dopo la fine dell'attacco. Inoltre, il paziente sente il calore e la distensione, c'è l'ipertermia della pelle. Nel corso del tempo, il paziente manifesta cambiamenti trofici: diminuisce il turgore della pelle, i cuscinetti delle dita vengono assorbiti o appiattiti, compaiono ulcere che guariscono a lungo.

Questa malattia spesso progredisce a lungo. I sintomi descritti inizialmente appaiono solo sulla punta di più dita, ma in seguito appaiono già su tutte le dita, di norma, senza influenzare solo il pollice.

Nel processo di un tale attacco, sia sulle gambe sia sulle mani, può apparire un disegno del tipo di marmo, che si chiama mesh live.

Oltre ai sintomi della malattia descritta, i sintomi di Raynaud si manifestano per intorpidimento, raffreddamento della pelle, possibilmente una manifestazione di dolore. Tra gli attacchi della mano umana spesso rimangono bluastre, la pelle su di loro è fredda.

Diagnosi della sindrome di Raynaud

Esistono metodi generali e speciali per la diagnosi della sindrome di Raynaud. In questo caso viene diagnosticata la malattia di Raynaud, a condizione che vengano escluse tutte le malattie per le quali questa sindrome può manifestarsi. L'esclusione delle malattie dovrebbe essere confermata da ulteriori osservazioni. Durante lo studio, i pazienti sottoposti a capillaroscopia per rilevare e chiarire il tipo di lesione vascolare della pelle. Inoltre, nel processo di diagnosi è assegnato a condurre esami del sangue di laboratorio.

Condurre la coagulazione consente di trovare i dati necessari sulle proprietà del sangue. Inoltre, in alcuni casi, per la diagnosi della sindrome di Raynaud, è consigliabile condurre un esame immunologico e radiologico. A volte viene anche esaminato un flusso di sangue digitale utilizzando l'ecografia Doppler, l'angiografia e altri metodi.

Ci sono anche una serie di chiari criteri medici, sulla base dei quali stabiliscono la diagnosi. Questa è la presenza di spasmo vascolare, che si verifica a causa di esposizione a stress o freddo; la simmetria della localizzazione delle manifestazioni di attacchi vascolari: la presenza di pulsazioni normali delle arterie, che sono palpabili; manifestazioni periodiche di attacchi vascolari per due anni o più.

Trattamento della sindrome di Raynaud

Un trattamento efficace della sindrome di Raynaud dipende da quanto è possibile eliminare i fattori che provocano la manifestazione di questa sindrome, oltre a fornire un impatto sui meccanismi che provocano disturbi nel funzionamento delle navi.

Il medico curante in particolare consiglierà il paziente in primo luogo per prevenire la sovraraffreddamento del corpo, smettere di fumare, non entrare in contatto con varie sostanze chimiche e prevenire altri fattori che provocano la manifestazione di vasospasmo. In alcuni casi, è sufficiente modificare drasticamente alcune condizioni di lavoro o spostarsi in un'area in cui il clima è più caldo e la sindrome di Raynaud scompare da sola.

In altri casi, il trattamento della sindrome di Raynaud prevede l'uso della terapia farmacologica sotto forma di farmaci con effetti vasodilatatori. In questo caso, i calcio-antagonisti hanno un effetto efficace. Il più delle volte, ai pazienti viene prescritta nifedipina, corinfar, cordafen. Inoltre, nel processo di trattamento vengono utilizzati altri bloccanti del consumo di calcio: diltiazem, verapamil, nicardipina.

Se il paziente ha la sindrome di Raynaud progressiva, il trattamento con Vazaprostan è appropriato. Questo farmaco è somministrato per flebo endovenoso, il decorso varia da 10 a 20 infusioni. Dopo la terza infusione, il farmaco inizia a influenzare le condizioni del paziente, tuttavia, la sua efficacia è più evidente dopo aver completato l'intero ciclo di trattamento con il farmaco. La frequenza degli attacchi, la loro intensità e durata diminuisce sensibilmente. L'effetto del farmaco dura, di norma, per 4-6 mesi, quindi, è consigliabile ripetere il corso della sua amministrazione due volte all'anno.

Anche nel processo di terapia complessa di questa malattia, vengono utilizzati inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina, vale a dire il captopril della droga. Questo farmaco è prescritto per un lungo periodo - da sei mesi a un anno. Le dosi in cui il paziente assume il farmaco sono determinate individualmente dal medico curante. Anche nel trattamento della sindrome di Raynaud viene utilizzata la ketanserina, che è principalmente prescritta ai pazienti anziani.

Oltre a questi farmaci nel trattamento della sindrome di Raynaud, vengono utilizzati farmaci che migliorano le proprietà generali del sangue, riducendo la sua viscosità. Questi sono pentossifillina, dipiridamolo e altri farmaci.

L'approccio al trattamento di questa malattia deve essere completo. Ogni paziente deve rendersi conto che il trattamento della sindrome di Raynaud può durare diversi anni, e allo stesso tempo è necessario usare farmaci appartenenti a gruppi diversi.

Nel processo di terapia complessa, il trattamento locale viene applicato anche applicando una soluzione al 50-70% di dimetil solfossido alle aree che sono affette dalla malattia durante le convulsioni. Tali applicazioni sono efficaci in aggiunta al trattamento con farmaci vascolari e antinfiammatori.

Il medico curante deve prestare attenzione a se gli effetti collaterali si verificano durante il trattamento: edema, nausea, mal di testa e allergie. Nel caso di tali fenomeni, la dose del farmaco viene ridotta, oppure viene completamente annullata.

Inoltre, altre terapie sono state applicate con successo nel trattamento della sindrome di Raynaud - fisioterapia, psicoterapia, procedure termiche, elettroforesi, agopuntura, riflessologia. Anche con questo disturbo viene mostrato tenendo un massaggio.

Molto raramente, con questa malattia, è consigliabile utilizzare un trattamento chirurgico che prevede la rimozione delle arterie nervose adiacenti alle arterie malate.

Nella maggior parte dei casi, il rischio della sindrome di Raynaud non lo è. Molti pazienti non si preoccupano a causa di manifestazioni non troppo intense di questa malattia. Tuttavia, dovresti sapere che nei casi più difficili, la progressione della sindrome di Raynaud porta allo sviluppo della cancrena e alla successiva amputazione dell'arto colpito.

Prevenzione della sindrome di Raynaud

Attualmente non ci sono metodi sviluppati per la prevenzione primaria della sindrome di Raynaud. Come metodi di prevenzione secondaria, è importante prevenire l'esposizione del corpo umano a fattori che provocano lo sviluppo di vasospasmo. Inoltre, il trattamento medico della sindrome di Raynaud, finalizzato a ottenere la remissione della malattia di base, viene utilizzato come prevenzione secondaria.

Le persone che sono inclini a periodi di sindrome di Raynaud dovrebbero indossare guanti e calze calde, scarpe impermeabili, bere tè caldo e altre bevande durante la stagione fredda. È anche preferibile non abusare di bevande contenenti caffeina, che, come la nicotina, provocano vasocostrizione.

La malattia di Raynaud: cause, sintomi e trattamento, prognosi

La malattia di Raynaud - una malattia in cui il flusso di sangue arterioso alle mani o ai piedi è disturbato. La malattia è parossistica e di solito colpisce simmetricamente gli arti superiori. Le donne si ammalano più spesso degli uomini.

Tipicamente, sindrome di Raynaud è un fenomeno secondario, sviluppando in varie malattie diffuse tessuto connettivo (principalmente sclerodermia), lesioni della colonna cervicale, Sistema nervoso periferico (gangliopity), endocrine (ipertiroidismo, disturbi diencephalic), arterite dito, aneurismi arterovenose, ulteriori costole del collo, con crioglobulinemia.

Se non ci sono ragioni specifiche per lo sviluppo della sindrome di Raynaud, allora parlano della malattia di Raynaud, il suo sintomo obbligatorio è la simmetria delle lesioni delle estremità.

Cause della sindrome di Raynaud

Perché si verifica la malattia di Raynaud e che cos'è? Questa malattia fu descritta per la prima volta dal medico francese Maurice Raynaud nel 1862. Notò che le mani di molte donne, che ogni giorno dovevano lavare i loro vestiti in acqua fredda, avevano un colore bluastro. Le lavoratrici si lamentavano di frequenti intorpidi e formicolio spiacevole alle dita.

Raynaud ha concluso che il raffreddamento prolungato delle mani porta a uno spasmo prolungato di vasi sanguigni e disturbi circolatori. Tuttavia, né il medico francese né i suoi compagni seguaci sono riusciti a scoprire il meccanismo dello sviluppo della malattia.

Tuttavia, ci sono fattori che possono contribuire all'insorgere della malattia. Questi includono:

  1. Disordini del sistema endocrino;
  2. Situazioni stressanti frequenti;
  3. Ipotermia costante delle estremità;
  4. Fattori professionali (come le vibrazioni);
  5. Lesioni alle dita;
  6. Qualsiasi malattia reumatica (tra cui l'artrite reumatoide, il lupus eritematoso sistemico, la periartrite nodosa e alcuni altri disturbi);
  7. Anemia emolitica autoimmune con anticorpi freddi completi.
  8. Fattore ereditario

La malattia si manifesta periodicamente sotto l'influenza di fattori provocatori - emozioni negative o basse temperature. Una volta che una persona esce al freddo o è nervosa, si verifica uno spasmo di piccoli vasi sanguigni arteriosi delle mani (meno spesso - piedi, orecchie, naso). Le dita diventano bianche, una sensazione di intorpidimento, formicolio, a volte il dolore appare in loro.

Sintomi della malattia di Raynaud

A seconda della fase della sindrome di Raynaud, i sintomi della malattia progrediranno (vedi foto):

  • Angiospastic. Ci sono spasmi a breve termine dei vasi sanguigni delle falangi terminali delle dita delle mani (di solito il 2 ° e 3 °), e più raramente delle 1-3 dita dei piedi. Gli spasmi sono rapidamente sostituiti dalla dilatazione dei vasi sanguigni con arrossamento della pelle e il riscaldamento delle dita.
  • Angioparaliticheskaya. È caratterizzato da frequenti attacchi che si verificano senza motivo apparente e durano un'ora o più. Alla fine dell'attacco, si sviluppa una fase di cianosi: compare una colorazione blu-viola, seguita da una marcata iperemia (arrossamento) e un leggero gonfiore dell'area interessata.
  • Trofoparaliticheskaya. Le convulsioni che aumentano costantemente con un lungo periodo di spasmo portano al fatto che la struttura della pelle degli arti è disturbata. Sulle dita possono formare ulcere cicatrizzanti difficili e necrosi della pelle. A volte i pazienti iniziano addirittura la cancrena. Questo stadio è chiamato trophoparalitico ed è lo stadio più grave della malattia di Raynaud.

Nel caso della malattia di Raynaud, il primo sintomo è l'aumento della freddezza delle dita - il più delle volte delle mani, a cui poi si uniscono lo sbiancamento delle falangi terminali e il dolore in esse con elementi di parestesia. Questi disturbi sono di natura parossistica e alla fine dell'attacco scompaiono completamente.

La distribuzione dei disturbi vascolari periferici non ha uno schema rigoroso, ma più spesso sono le dita II-III delle mani e le prime 2-3 dita dei piedi. Le parti distali delle braccia e delle gambe sono più coinvolte nel processo, molto meno spesso in altre parti del corpo - i lobi delle orecchie, la punta del naso.

Il decorso della malattia è lentamente progressivo, ma indipendentemente dallo stadio della sindrome di Raynaud, ci sono casi di sviluppo inverso del processo - con l'inizio della menopausa, la gravidanza, dopo il parto, i cambiamenti delle condizioni climatiche.

Diagnosi della sindrome di Raynaud

Nella sindrome di Raynaud, la diagnosi si basa principalmente sui reclami e sui dati oggettivi del paziente, nonché su ulteriori metodi di ricerca. Durante la diagnosi, viene eseguita la capillaroscopia del letto ungueale del paziente. Permette la visualizzazione e lo studio di cambiamenti funzionali e strutturali nelle arterie degli arti. Un altro stadio nella diagnosi della malattia di Raynaud sono i test a freddo per valutare la condizione delle estremità dopo essere stati immersi in acqua con una temperatura di 10 ° C per 2-3 minuti.

Inoltre, in caso di malattia di Raynaud, la diagnosi include una valutazione dei seguenti criteri:

  • il livello di disturbi circolatori negli arti,
  • simmetria di siti con angiospasmi,
  • la presenza di altre malattie flebologiche,
  • la durata dei sintomi della malattia di Raynaud per almeno 2 anni.

Metodi di laboratorio utilizzati nella diagnosi della sindrome di Raynaud:

La diagnosi di questa malattia è stabilita usando chiari criteri medici. Allo stesso tempo, l'attenzione è rivolta allo spasmo vascolare, il cui verificarsi si verifica durante l'azione del freddo o dello stress, la simmetria della manifestazione dei sintomi della malattia e la ricorrenza di spasmi, che è stata presente per diversi anni.

Trattamento della malattia di Raynaud

Quando compaiono i sintomi della malattia di Raynaud, il trattamento può essere suddiviso in due gruppi: conservativo e chirurgico.

  1. I metodi conservativi includono l'uso di farmaci vasodilatatori (ad esempio, la fenolamina). La terapia farmacologica per la malattia di Raynaud continua per tutta la vita del paziente. Va notato che con l'uso prolungato di questi farmaci inevitabilmente si sviluppano complicazioni.
  2. Quando attacchi di angiospasmo delle estremità diventano insensibili ai vasodilatatori, trattamento chirurgico della malattia di Raynaud, si raccomanda la simpatectomia. Consiste nel rimuovere o arrestare le fibre nervose del tronco simpatico, causando spasmi delle arterie. La simpatectomia endoscopica è considerata il trattamento chirurgico meno traumatico della malattia di Raynaud. Durante questa procedura, una clip viene posizionata sul tronco simpatico nell'area del torace o del collo in anestesia generale.

Una componente importante del trattamento della malattia di Raynaud è limitare il contatto del paziente con fattori provocatori. Con un alto carico emotivo negativo, dovresti assumere sedativi. Se necessario, il contatto con l'ambiente freddo e umido dovrebbe essere indossato più caldo del solito, in particolare isolare con attenzione mani e piedi.

Se la specialità implica un lavoro a lungo o anche a breve termine sulla strada in qualsiasi condizione atmosferica, dovresti sollevare la questione del cambiamento delle condizioni di lavoro. Lo stesso vale per il lavoro associato alla costante tensione nervosa.

Una nuova parola nel trattamento della sindrome di Raynaud è la terapia con l'uso di cellule staminali, finalizzata alla normalizzazione del flusso sanguigno periferico. Le cellule staminali contribuiscono alla scoperta di nuovi collaterali nel letto vascolare, stimolano la rigenerazione delle cellule nervose danneggiate, che alla fine portano alla cessazione dei parossismi di vasocostrizione.

prospettiva

Nella sindrome di Raynaud, la prognosi dipende dalla progressione della patologia sottostante. Il decorso della sindrome è relativamente favorevole, gli attacchi di ischemia possono cessare spontaneamente dopo aver cambiato abitudini, clima, professione, trattamento di sanatorio, ecc.

prevenzione

Per prevenire un attacco, è necessario seguire alcune precauzioni, eliminando i fattori provocatori:

  • il fumo;
  • ipotermia;
  • lavoro relativo alla tensione delle mani;
  • contatto con sostanze chimiche che sono la causa primaria di spasmi vascolari.

Quando, dopo lo stress o l'ipotermia, una persona si sente intorpidita dalla punta delle dita e nota un cambiamento nel tono della pelle degli arti, è necessario consultare un medico. Non c'è bisogno di auto-medicare. Innocuo a prima vista, la patologia può portare a effetti irreversibili nel corpo.

La sindrome di Raynaud: sintomi e trattamento, tipi di malattia e fasi del suo sviluppo

La sindrome di Raynaud è una malattia rara e inusuale. Le ragioni della sua comparsa non sono ancora completamente comprese. Può essere una malattia indipendente ed essere il risultato di un'altra malattia.

Parliamo di ciò che la medicina moderna sa della malattia e delle sue varietà e quali sono i metodi di trattamento.

Descrizione della malattia

La sindrome di Raynaud (malattia o fenomeno) è una violazione dell'afflusso di sangue a causa del grave restringimento dei vasi periferici. Di solito, le dita delle mani e dei piedi sono colpite, meno spesso la punta del naso, della lingua o del mento. L'insorgenza della sindrome può indicare la presenza di malattie del tessuto connettivo e può essere una malattia indipendente.

La sindrome fu descritta per la prima volta nel 1863 dal neuropatologo Maurice Raynaud. Il medico decise che era in grado di descrivere un'altra forma di nevrosi. Ma la sua ipotesi non è stata ancora confermata.

Cause e fattori di rischio

Nonostante il fatto che la sindrome sia stata descritta per molto tempo, non ci sono dati precisi sulle cause della sua insorgenza. Allo stato attuale, solo i seguenti fattori di rischio sono noti ai medici:

  • ipotermia;
  • lo stress;
  • stanchezza;
  • il surriscaldamento;
  • disturbi endocrini;
  • lesione cerebrale;
  • fattore ereditario

Il gruppo di rischio comprende persone la cui attività lavorativa giornaliera è associata a un carico maggiore sulle dita o al lavoro in condizioni di forte vibrazione. Ad esempio, dattilografi e musicisti (in particolare i pianisti).

Il fenomeno di Raynaud può anche svilupparsi sullo sfondo di altre malattie, tra cui:

  • Reumatico: sclerodermia (infiammazione dei vasi sanguigni), lupus eritematoso (danno al tessuto connettivo), periarterite nodosa (infiammazione dei vasi arteriosi), artrite reumatoide (infiammazione delle articolazioni) e altri.
  • Vascolare: sindrome post-trombotica (su di lui qui), che distrugge l'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori (danno alle arterie).
  • Varie patologie del sangue: trombocitosi (aumento delle piastrine), mieloma (tumore maligno).
  • Spremitura del fascio neurovascolare.
  • Violazione delle ghiandole surrenali.

Classificazione e stage

Esistono due tipi di sindrome di Raynaud:

  • Primaria - la malattia si sviluppa da sola e non è associata ad altri disturbi.
  • Secondario - un fenomeno causato da altre malattie.

Il decorso della malattia è diviso in tre fasi:

  • angiospatico - la fase iniziale;
  • angioparalitico - può svilupparsi per diversi anni accompagnato da remissioni a lungo termine;
  • atrofosalico - l'ultimo stadio, caratterizzato dalla morte di tessuti e danni alle articolazioni. In questa fase, la malattia inizia a progredire rapidamente, il che porta alla morte degli arti colpiti e, di conseguenza, alla disabilità del paziente.

Per identificare meglio i sintomi e ottenere un trattamento tempestivo, dai un'occhiata a queste foto di tutte le fasi della sindrome di Raynaud (malattia):

4 foto che mostrano la progressione della malattia.

Pericolo e complicazioni

Ci sono casi in cui la malattia si interrompe da sola nella prima fase dopo diversi attacchi. Ma anche se ciò non accadesse, il decorso della malattia è molto lungo e gli attacchi dolorosi che aumentano di frequenza e durata prima o poi sono obbligati a consultare un medico.

Il terzo stadio è il più pericoloso a causa della comparsa di ulcere cutanee, necrosi tissutale e persino perdita di arti. Ma si verifica solo in casi molto trascurati e in quei pazienti che soffrono del fenomeno di Raynaud a causa di un'altra grave malattia.

sintomatologia

La sindrome di Raynaud si verifica più frequentemente sulle mani, meno frequentemente sulle gambe e in casi isolati sul mento e sulla punta del naso.

Il sintomo principale della malattia è un attacco, che è diviso in tre fasi:

  • Fase 1 - la pelle degli arti colpiti diventa molto pallida. Dura da 5 a 10 minuti e inizia dopo una causa scatenante (ipotermia, stress). Pallore si verifica a causa di un restringimento acuto dei vasi sanguigni, che porta a compromissione del flusso sanguigno. Più la pelle è bianca, peggiore è il flusso di sangue.
  • 2 fasi: le aree sbiadite iniziano a diventare lentamente blu. Ciò è dovuto al fatto che il sangue entra nelle vene prima che lo spasmo dei vasi sanguigni ristagni in esse.
  • 3 fasi: le aree interessate diventano rosse. L'attacco termina, le arterie si espandono e l'offerta di sangue viene ripristinata.

Inoltre, durante l'attacco si osservano:

  • Sindrome del dolore, che può accompagnare l'intero attacco e può verificarsi solo nella prima e nella terza fase.
  • Intorpidimento di solito si verifica dopo il dolore, ma può anche sostituirlo. Durante il ripristino della circolazione sanguigna, il torpore è accompagnato da un leggero formicolio.

Quando contattare un medico e quale?

Si consiglia di consultare un medico per la diagnosi e il trattamento subito dopo l'insorgenza dei primi sintomi delle crisi della sindrome di Raynaud (malattia). Devi scegliere un reumatologo esperto, poiché la sindrome di Raynaud è molto rara.

Scopri di più sulla malattia dal video:

Diagnostica e diagnostica differenziale

Un medico esperto può diagnosticare la sindrome di Raynaud solo da sintomi esterni. Ma per determinare la causa della malattia, è necessario condurre un sondaggio completo, che consiste in:

  • esame del sangue generale;
  • analisi del sangue immunologico;
  • esame del sangue per la coagulazione;
  • Ultrasuoni della tiroide;
  • capillaroscopia (esame delle navi per il grado di infestazione);
  • tomografia e radiografia del rachide cervicale;
  • Ecografia Doppler dei vasi sanguigni.

Come trattare?

Il processo di trattamento della malattia di Raynaud è molto lungo, poiché la causa della malattia è sconosciuta. Per l'intera durata della terapia, è necessario evitare i fattori che provocano la malattia:

  • il fumo;
  • bere caffè;
  • ipotermia;
  • effetti di vibrazione;
  • interazioni chimiche;
  • lavoro lungo sulla tastiera;
  • situazioni stressanti.

Il modo principale per combattere la malattia: trattamento conservativo, combinazione di farmaci con una serie di tecniche terapeutiche.

I farmaci più efficaci nel trattamento della sindrome di Raynaud sono:

  • Vasodilatatori: Nifedipina, Corinfar, Verapamil. Nei casi avanzati, Vazaprostan è prescritto, il corso del trattamento è di 15-20 infusioni.
  • Antiplatelet (migliora la circolazione del sangue): Trental, Agapurin.
  • Antispasmodico: platifillina, no-shpa.
  • In alcuni casi, vengono utilizzati ACE inibitori che riducono la pressione sanguigna.

La terapia farmacologica è sempre combinata con le tecniche terapeutiche:

  • fisioterapia;
  • riflessologia (effetto sui punti attivi del corpo umano);
  • elettroforesi;
  • agopuntura;
  • procedure termiche;
  • emocorrectazione extracorporea (purificazione del sangue);
  • regolazione della circolazione periferica;
  • ossigenazione iperbarica (trattamento con ossigeno nella camera di pressione);
  • la psicoterapia.

Più facile spostare i forti attacchi aiuterà:

  • riscaldando l'arto interessato in acqua tiepida o lana;
  • massaggio morbido;
  • bevanda riscaldante.

Questo video descrive un metodo alternativo per il trattamento di una malattia: la terapia magnetica:

Nei casi in cui un trattamento conservativo è impotente o la malattia progredisce rapidamente, viene applicato un intervento chirurgico. Consiste nel condurre una simpatectomia. Durante questa operazione, parte del sistema nervoso autonomo, responsabile del restringimento dei vasi sanguigni, viene rimosso.

Scopri tutto sulla clinica e sui sintomi della trombosi del seno cavernoso da questo materiale: abbiamo molte informazioni utili.

La trombosi intestinale può essere fatale. Questa è una malattia estremamente pericolosa: scopri di più da qui.

Previsioni e misure preventive

Quando si eliminano le cause della malattia, la prognosi del fenomeno primario di Raynaud è molto favorevole. Nel caso della sindrome secondaria, tutto dipenderà dalla gravità della malattia che ha causato la malattia.

Per scopi profilattici, è raccomandato:

  • astenersi dal fumare, bere alcolici e caffè;
  • mangiare bene;
  • evitare situazioni stressanti;
  • fare bagni di contrasto - ripristina il processo di termoregolazione;
  • massaggiare le mani e i piedi;
  • evitare l'ipotermia;
  • Prendere capsule di olio di pesce ogni anno in un corso di tre mesi.

Nonostante il fatto che le cause della sindrome di Raynaud non siano completamente note, una cosa è chiara: solo uno stile di vita sano e la cura del proprio corpo aiuteranno a prevenire questo disturbo. Se hai i primi segni della sindrome, è meglio consultare immediatamente un medico. Il trattamento sarà lungo, ma efficace e ti salverà da conseguenze così terribili come la perdita degli arti.

Trattamento medico della malattia di Raynaud: rafforzare i muscoli, migliorare il sangue

Il trattamento della malattia di Raynaud è piuttosto complicato, permanente e, purtroppo, non sempre efficace. Se il suo aspetto è associato ad altre patologie, ad esempio SLE o artrite reumatoide, la terapia è mirata a ridurre l'attività della malattia sottostante. Inoltre, riducono gli spasmi delle piccole arterie, migliorano il trofismo dei tessuti delle dita, delle gambe, dei lobi delle orecchie, della punta del naso, dove compaiono i sintomi della sindrome di Raynaud.

Per ridurre la frequenza delle convulsioni e la loro gravità, il paziente deve mangiare bene, assumere abbastanza vitamine, evitare il lavoro eccessivo e la mancanza di sonno.

È necessario mantenere caldo in quelle parti del corpo dove si verificano i sintomi della malattia, evitare fattori provocatori.

Il trattamento farmacologico viene effettuato a lungo, regolarmente, e non di caso in caso.

Punti chiave da considerare quando si tratta la malattia di Raynaud:

L'acido nicotinico più comunemente usato e i suoi derivati, papaverina, no-spa, atropina. Questi farmaci alleviano l'eccessiva tensione dei muscoli lisci dei vasi sanguigni, li espande. Nel caso di spasmi pronunciati che minacciano complicazioni (ulcere, cancrena) in condizioni ospedaliere, ai pazienti viene prescritto il ganglioblokatory (pentamina, benzogeksoniy).

Il sollievo dal dolore viene effettuato con farmaci antinfiammatori non steroidei, con blocchi di soluzione (intra-arteriosa, epidurale, nodi simpatici situati lungo la colonna vertebrale) con soluzione di novocaina.

Ridurre la coagulazione e la viscosità del sangue può migliorare l'apporto di ossigeno e sostanze nutritive ai tessuti. A tale scopo vengono utilizzati carillon, trental (pentossifillina), acido acetilsalicilico, destrine a basso peso molecolare (reopolyglucine). È bene combinarli con le vitamine del gruppo B, E, solcoseryl (i processi metabolici sono significativamente migliorati).

Recentemente, farmaci ampiamente usati - analoghi delle prostaglandine naturali (vazaprostan, alprostadil). Allo stesso tempo, espandono le piccole navi, proteggono e rafforzano le loro mura, migliorano il flusso sanguigno e promuovono lo sviluppo di navi collaterali (bypass).

Captopril (captoprin) colpisce direttamente il sistema che colpisce il tono vascolare ed è anche spesso usato per trattare la malattia di Raynaud.

Con la formazione di ulcere e il rischio di sviluppare un'infezione secondaria, gli agenti antibatterici e cicatrizzanti vengono usati per via topica, iniettati e sotto forma di compresse.

Il principale effetto collaterale dei farmaci utilizzati è una riduzione generale della pressione sanguigna, che causa debolezza, vertigini e mal di testa.

Il trattamento a lungo termine può portare a un miglioramento delle condizioni del paziente nel tempo, ma solo se viene effettuato in modo mirato, sotto la supervisione di un medico e tenendo conto di tutte le caratteristiche individuali dell'organismo.

Attenzione! Prima di assumere i farmaci, consultare il proprio medico!

La sindrome di Raynaud: sintomi e trattamento

La sindrome di Raynaud è una condizione patologica nota alla medicina dal 1862. Si basa sullo spasmo parossistico dei vasi sanguigni degli arti e del viso periferici. Si verifica uno spasmo, ad esempio, in risposta all'esposizione al freddo, alle vibrazioni o durante lo stress grave. Di conseguenza, una persona avverte dolore al posto dello spasmo, intorpidimento, sensazione di gattonare. L'area interessata diventa inizialmente bianca e diventa blu. Al tatto la pelle diventa fredda. Quando il sequestro finisce, la pelle diventa rossa e c'è una febbre in quest'area. Con la continua esistenza della malattia, si sviluppano disturbi trofici. Per confermare la diagnosi, è necessario un esame approfondito del paziente con l'uso di metodi strumentali di ricerca. Il trattamento della sindrome di Raynaud è complesso, richiede l'uso di metodi medici e fisioterapici. A volte è consigliabile anche l'intervento chirurgico. Parliamo di più sulle cause, i sintomi, i metodi diagnostici e i metodi di trattamento della sindrome di Raynaud.

La malattia non porta accidentalmente un tale nome - la sindrome di Raynaud. "Raynaud" - in onore del medico francese Maurice Raynaud, che per primo descrisse questa condizione. Ma il termine "sindrome" in relazione a questa situazione è di natura collettiva, poiché riflette il seguente fatto: le manifestazioni cliniche sono il più delle volte il risultato di altre malattie. E ci sono molte di queste malattie (secondo gli ultimi dati - oltre 70). Insieme alla formulazione "Sindrome di Raynaud" in medicina c'è il concetto di "malattia di Raynaud". La malattia di Raynaud ha gli stessi segni clinici della sindrome, ma si verifica senza una ragione apparente (o così si dice quando la causa non può essere stabilita), cioè, è la condizione primaria. Secondo le statistiche, la malattia di Raynaud rappresenta circa il 10-15% di tutti i casi e la sindrome - 85-90%. Pertanto, il termine "sindrome" è usato più spesso della "malattia".

motivi

La causa principale della sindrome di Raynaud è un improvviso spasmo vascolare, a seguito del quale il flusso sanguigno, la nutrizione e il tessuto trofico sono disturbati. Nella malattia di Raynaud, l'origine dello spasmo per i medici rimane un mistero, ma la sindrome di Raynaud, come condizione secondaria, si verifica più spesso quando:

  • malattie del tessuto connettivo (lupus eritematoso sistemico, sclerodermia, artrite reumatoide, dermatopolimiosite, periarterite nodosa, tromboangioite obliterante, malattia di Sjogren, ecc.);
  • malattie vascolari (aterosclerosi obliterante, tromboflebite);
  • malattie del sangue (trombocitosi, crioglobulinemia, mieloma multiplo, emoglobinuria parossistica);
  • malattie oncologiche ed endocrine (sindrome paraneoplastica, feocromocitoma, aumento della funzionalità tiroidea, diabete mellito);
    esposizione a fattori ambientali nocivi (vibrazione, intossicazione cronica con cloridrile, cloruro di polivinile, metalli pesanti, uso di alcuni farmaci, come i bloccanti dei recettori adrenergici (Propranololo, Metoprololo, Egilok e altri), farmaci antitumorali (Vincristina, Tsisplatino), ergotamina, serotonina);
  • malattie neurologiche (conseguenze degli ictus sotto forma di flebo (mancanza di forza muscolare) negli arti, sindrome del tunnel carpale, lesioni dei dischi intervertebrali, sindrome degli scaleni anteriori, ecc.).

Poiché la sindrome di Raynaud ha un flusso parossistico (lo spasmo vascolare si verifica di volta in volta), cioè un numero di fattori che provocano la sua manifestazione. Questi includono:

  • esposizione al freddo: per il verificarsi di un attacco caratteristico della sindrome di Raynaud, sono sufficienti 10 minuti di lavaggio freddo o prolungato sotto l'acqua fredda
  • il fumo;
  • sovraccarico emotivo.

Si presume che un ruolo significativo nell'insorgenza della sindrome di Raynaud abbia una predisposizione genetica.

sintomi

La sindrome di Raynaud è significativamente più comune nelle donne (circa 5 volte più spesso che negli uomini). Fondamentalmente, le prime manifestazioni della malattia si verificano già in giovane età - da 15 a 30 anni, nel 25-27% dei casi - dopo 40 anni. Si stima che circa il 3-5% della popolazione del pianeta soffra di questa malattia. Naturalmente, in paesi con un clima di clima la malattia è molto più comune.
La sindrome di Raynaud è caratterizzata da flusso parossistico e stadiazione. Poiché lo spasmo cattura principalmente vasi periferici, i sintomi della malattia si verificano più spesso nelle mani, meno spesso nei piedi, naso e lingua, mento, orecchioni. Come si attacca la tipica sindrome di Raynaud? Scopriamolo.

Come risultato di uno spasmo dei vasi (vasocostrizione), il flusso sanguigno nelle parti periferiche (il più delle volte per qualche motivo, l'indice e l'anulare) rallenta. Il sangue circola peggio, che è accompagnato da dita pallide (fino al colore di alabastro). Una scarsa fornitura di sangue causa una mancanza di nutrizione tissutale, disturbi metabolici a livello locale, accompagnati da dolore. Insieme a (o al posto di) dolore, intorpidimento, formicolio e gattonare nelle dita sono possibili, che è anche associato a una carenza nutrizionale. La pelle è fredda al tatto. In media, questa condizione dura circa 10-15 minuti. Quindi la fase di vasocostrizione viene sostituita dalla seconda fase, cianotica (cianotica).

La fase cianotica porta questo nome a causa del cambiamento di colore della pelle della pelle: lo sbiancamento delle dita lascia il posto alla loro cianosi. Ciò si verifica a causa del ristagno di sangue nelle vene, che ha una tinta bluastra. Troppo pieno di vene con sangue e causa dita blu. Le dita rimangono cianotiche fino a quando lo spasmo dell'arteria è finito. La seconda fase è più associata a una sensazione di intorpidimento e formicolio che al dolore. Il dolore in questa fase è attenuato, rispetto alla prima fase. La durata della seconda fase varia da alcuni minuti a diverse ore. Poi arriva la terza fase - la fase di vasodilatazione (vasodilatazione). È anche chiamata iperemia reattiva a causa del cambiamento nel colore della pelle da bluastro a rosso.

La terza fase si verifica dopo la scomparsa dello spasmo vascolare. Il flusso sanguigno viene ripreso con la stessa forza, il sangue stagnante dalle vene viene spinto più in basso nel sangue con porzioni fresche, la nutrizione del tessuto viene ripristinata. Questo è tutto accompagnato da arrossamento della pelle delle dita, una sensazione di calore, un aumento della temperatura della pelle di questa zona. Il dolore e altri disturbi della sfera sensibile scompaiono. Dopo un po 'di tempo, la pelle diventa di colore normale.

Il corso a tre fasi di un attacco della sindrome di Raynaud descritto sopra è un classico, ma non si verifica sempre in questa forma. Nella vita reale, l'immagine non è sempre completa. Di solito, gli stadi iniziali della malattia si verificano solo sotto forma di una prima fase leggermente pronunciata, quando il vasospasmo non è così forte. A mano a mano che il processo avanza, compaiono altre due fasi, tuttavia la loro gravità può variare individualmente. Anche la durata dell'attacco è soggetta a fluttuazioni significative: da 10-15 minuti a diverse ore. L'incidenza dei sequestri varia da diversi all'anno a tutti i giorni. Molto dipende dalla reattività del corpo, dalla causa della sindrome di Raynaud e dalla durata della sua esistenza, dalla presenza di malattie concomitanti. Anche l'area della lesione tende ad aumentare con il progredire della malattia: dopo il senza nome e l'indice, le mani sono completamente coinvolte e appaiono cambiamenti simili nei piedi e nel viso. Interessante (e non ancora compreso dai professionisti medici) è il fatto che il pollice non è coinvolto nel processo patologico nella sindrome di Raynaud.

La sindrome di Raynaud non è così innocua come potrebbe sembrare a prima vista. Il vasospasmo che periodicamente si alza ancora non passa senza lasciare traccia. I disturbi funzionali senza trattamento tempestivo sono sostituiti da organici. Cosa significa? Ciò significa quanto segue: una violazione del flusso sanguigno, prima o poi, porta allo sviluppo di disturbi trofici. I cambiamenti trofici non sono più di natura parossistica, sono permanenti, il che oscura notevolmente la vita del paziente. Le dita si gonfiano, la pelle si incrina, ci sono piaghe non cicatrizzate a lungo termine, spesso ci sono panariti. Nei casi più gravi, con il loro rigetto è possibile la necrosi (decolorazione) dei tessuti superficiali e la cancrena si sviluppa (e quindi il chirurgo non può farlo!). Certamente, lo stadio dei disordini trofici è il risultato di un processo molto lontano, che, oggi, è raro.

Ci sono alcune differenze nel decorso clinico della sindrome e della malattia di Raynaud. Molto spesso, la malattia di Raynaud si manifesta in giovane età, si verifica con una lesione simmetrica degli arti, i cambiamenti trofici si sviluppano abbastanza raramente. La sindrome di Raynaud può essere accompagnata da una significativa asimmetria della lesione (per esempio, un dito sulla mano sinistra e l'intera mano con la mano destra), progredisce più velocemente (a causa della presenza della fonte primaria di manifestazioni cliniche, la malattia principale).

Oltre ai cambiamenti nei tessuti periferici, i pazienti con sindrome di Raynaud possono lamentare fluttuazioni della pressione sanguigna, dolore al cuore e all'addome, dolore alla spina dorsale, disturbi del sonno, emicrania.

diagnostica

Il quadro clinico caratteristico della sindrome di Raynaud di solito non causa difficoltà nel piano diagnostico. Tuttavia, per confermare la presenza di questa malattia, è necessario condurre uno dei seguenti metodi di esame: capillaroscopia, reovasografia, ecografia Doppler. Questi metodi strumentali consentono di confermare lo spasmo vascolare. Uno spasmo dei vasi sanguigni può essere causato da un test a freddo (immersione delle dita in acqua fredda per alcuni minuti). Recentemente, un tale metodo diagnostico, come la capillaroscopia a campo ampio del letto ungueale, è venuto alla ribalta, poiché questo studio consente uno studio dettagliato del letto microvascolare. Oltre ai metodi diagnostici strumentali, viene prescritto un esame emocromocitometrico completo, un coagulogramma (determinazione dei parametri del sistema di coagulazione del sangue) e vengono esaminati i parametri del sangue immunologico. La maggior parte delle misure viene effettuata al fine di stabilire il fattore causale: è necessario accertare se si tratti della sindrome o della malattia di Raynaud. E se questa è la sindrome di Raynaud, allora, prima di tutto, è necessario trattare la malattia sottostante, che è diventata la fonte delle manifestazioni cliniche.

trattamento

Liberarsi della sindrome di Raynaud inizia con il trattamento della malattia di base. Senza tale terapia, tutti i metodi per influenzare la sindrome di Raynaud saranno impotenti. Se la causa non è stata ancora trovata, viene eseguito un trattamento sintomatico.

Un paziente con la sindrome di Raynaud deve smettere di fumare, bere alcolici, evitare l'esposizione a rischi professionali (vibrazioni, metalli pesanti e simili), meno spesso raffreddarsi eccessivamente e meno nervoso. A volte una persona dovrebbe anche cambiare il suo luogo di residenza: spostarsi in una zona con un clima più caldo. Nelle fasi iniziali della malattia, solo queste, si potrebbe dire, misure preventive, possono essere sufficienti per eliminare i sintomi della malattia. Altrimenti, ricorrere alla terapia farmacologica.

Dei farmaci per il trattamento della sindrome di Raynaud vengono utilizzati:

  • antagonisti del calcio (Nifedipina, Verapamil, Diltiazem, Corinfar), che prevengono il verificarsi di vasospasmo, riducendo l'accumulo di calcio nella parete vascolare;
  • agenti antipiastrinici e vasodilatatori (pentossifillina, dipiridamolo, vazaprostan, reopoligyukin, xanthinolo nicotinato, fentolamina e altri) che interferiscono con i coaguli di sangue e migliorano la microcircolazione nei tessuti;
  • antispastici e analgesici, farmaci anti-infiammatori non steroidei (No-shpa, Platyfillin, Diclofenac, Ibuprofen, Meloxicam e altri), che alleviano il dolore e l'infiammazione. I farmaci antinfiammatori non steroidei diventano la base per il trattamento della sindrome di Raynaud nelle malattie del tessuto connettivo, in questi casi sono prescritti per un uso a lungo termine;
  • inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (Captopril, Enalapril e altri);
  • Bloccanti selettivi del recettore della serotonina HS2 (Ketanserin).

L'efficacia dell'uso di farmaci aumenta con l'uso simultaneo di metodi fisioterapici. Questo può essere elettroforesi con vari farmaci (con acido nicotinico, eufillina, papaverina e altri), applicazioni di fango, applicazioni di dimexide, magnetoterapia, anidride carbonica, bagni di radon e solfuro, terapia laser, elettrostimolazione transcranica. Le sessioni di agopuntura e ossigenoterapia iperbarica aiutano molti pazienti. Massaggio indicato arti colpiti. In alcuni casi, ricorrere alla psicoterapia.

Esiste anche un trattamento chirurgico della sindrome di Raynaud, che è indicato nel caso di resistenza della malattia a trattamento medico e fisioterapico complesso. L'essenza della procedura è la denervazione delle navi che alimentano le aree colpite. Questo intervento è chiamato simpatectomia. In questo caso, con l'aiuto di un bisturi, vengono tagliate le fibre nervose, attraverso le quali passa l'impulso, provocando uno spasmo dei vasi. La fattibilità di questo metodo di trattamento è considerata solo nei casi gravi della sindrome di Raynaud. Vale la pena notare che tra i medici c'è un altro punto di vista su questo metodo di trattamento. Il fatto è che in alcuni casi, dopo diversi mesi dopo il trattamento chirurgico, i sintomi della malattia ritornano di nuovo, e quindi questo metodo di trattamento non è considerato efficace. E, naturalmente, l'aiuto del chirurgo è indispensabile quando i disordini trofici portano alla cancrena.

Uno dei nuovi e moderni metodi per trattare la sindrome di Raynaud è la terapia con cellule staminali. La sicurezza e i risultati a lungo termine di questa tecnica mostreranno il tempo.

Al momento dell'attacco nella sindrome di Raynaud, come misura di primo soccorso, si consiglia al paziente di bere una bevanda calda (ad esempio un tè debole), scaldare l'arto interessato in acqua tiepida (un bagno) e strofinare la pelle con un panno morbido (tipo di flanella). Tutto ciò contribuirà all'espansione dei vasi sanguigni e ripristinerà il flusso sanguigno nella zona interessata, e quindi la cessazione dell'attacco.

La sindrome di Raynaud non è una condizione pericolosa per la vita. In alcuni casi, la malattia va improvvisamente in remissione spontaneamente. È importante determinare la causa di questa patologia, poiché la malattia sottostante può essere più grave e senza trattamento può portare a conseguenze irreversibili per il corpo.

Quindi, riassumendo quanto sopra, possiamo dire che la sindrome di Raynaud è un problema multiforme della medicina moderna. Tutte le cause e i meccanismi dei cambiamenti patologici nel corpo in questa malattia non sono completamente compresi, ma una cosa è certa: questo disturbo non è terribile se viene affrontato. Il trattamento completo nella maggior parte dei casi causa il declino della malattia. Siate attenti a voi stessi, al primo sospetto della sindrome di Raynaud, contattate specialisti qualificati per prendere le misure necessarie in tempo.

European Clinic Siena-Med, una conferenza specialistica sul tema "Clinica, diagnosi e trattamento della sindrome di Raynaud":

Preparativi per la malattia di Raynaud

aktovegin

Gruppo farmacologico

Il farmaco è un mezzo per attivare il metabolismo.

Modulo di rilascio

Il farmaco è disponibile in compresse da 200 mg ciascuno, in un pacchetto da 50 pezzi. E anche in fiale da 2 ml, in un pacchetto di 25 pezzi. In fiale da 5 ml, in un pacchetto di 5 pezzi. E in fiale da 10 ml, in un pacchetto di 5 pezzi.

Azione farmacologica

Il farmaco attiva i processi metabolici, migliora il trofismo e l'apporto di sangue ai tessuti. Stimola i processi di recupero.

Indicazioni per l'uso

• Disturbi trofici agli arti inferiori con vene varicose.

• Insufficienza della circolazione cerebrale.

Controindicazioni

• Intolleranza individuale al farmaco.

Effetti collaterali

Pelle: aumento della sudorazione. Reazioni allergiche: orticaria, prurito.

Dosaggio per adulti

Il farmaco viene prescritto 1-2 compresse 3 volte al giorno prima dei pasti. Il dosaggio delle iniezioni endovenose è calcolato dal medico curante.

Dosaggio del farmaco per i bambini

Il farmaco non è raccomandato per l'uso nei bambini.

Uso del farmaco durante la gravidanza e durante l'allattamento

L'uso del farmaco durante la gravidanza è possibile solo in condizioni di vita rigide nelle viti minime e sotto la supervisione di un medico.

Quando si usa il farmaco durante l'allattamento, il bambino deve essere trasferito all'alimentazione artificiale con le miscele.

Mydocalmum

Gruppo farmacologico

Il farmaco appartiene ai rilassanti muscolari ad azione centrale.

Modulo di rilascio

Il farmaco è disponibile in compresse da 50 mg in confezioni da 30 o 500 pezzi. In pillole 150 mg, in confezioni da 30 o 500 pezzi. In 1 ml di fiale (100 mg del farmaco), in confezioni da 5 o 50 pezzi.

Azione farmacologica

Il farmaco ha un effetto vasodilatatore, riduce l'aumento del tono muscolare, migliora il movimento attivo.

Indicazioni per l'uso

• Aumento del tono del mouse.

• Obliterazione delle malattie vascolari.

• Malattie neurologiche con aumento del tono muscolare.

• Ulcera trofica della gamba.

• Encefalopatia, accompagnata da un aumento del tono muscolare.

Controindicazioni

• Intolleranza individuale al farmaco.

Effetti collaterali

Gastrointestinale: nausea e vomito.

Sistema nervoso: sonnolenza e debolezza muscolare.

Sistema cardiovascolare: ipotensione.

Dosaggio per adulti

Assegnato a 1-3 compresse (50-150 mg del farmaco) 3 volte al giorno. Iniezione intramuscolare di 100 mg due volte al giorno.

Dosaggio del farmaco per i bambini

Il farmaco è proibito da usare nei bambini fino a 3 mesi.

All'età di 3 mesi - 6 anni, il bambino riceve 5 mg / kg di farmaco al giorno, suddiviso in 3 dosi.

Da 7 a 14 anni - 2-4 mg / kg al giorno, divisi anche in 3 dosi.

Uso del farmaco durante la gravidanza e durante l'allattamento

L'uso del farmaco durante la gravidanza è possibile solo in condizioni di vita severe in dosi minime e sotto la supervisione di un medico. Quando si usa il farmaco durante l'allattamento, il bambino deve essere trasferito all'alimentazione artificiale con le miscele.

Sermion

Gruppo farmacologico

Il farmaco si riferisce a farmaci che migliorano la circolazione cerebrale.

Modulo di rilascio

Il farmaco è disponibile in compresse da 5 mg, in un pacchetto da 30 pezzi. In targhe di 10 mg, in un pacco di 50 pezzi, in targhe di 30 mg - 30 pezzi in un pacco. Nella forma di una soluzione per iniezione in ampolle, 4 pezzi per confezione.

Azione farmacologica

Il farmaco ha un effetto ipotensivo e migliora la circolazione cerebrale.

Indicazioni per l'uso

• Disturbi transitori (transitori) della circolazione cerebrale.

• Trombosi ed embolia di vasi cerebrali.

• Ipertensione arteriosa e crisi ipertensiva.

Controindicazioni

• Intolleranza individuale al farmaco.

Effetti collaterali

Gastrointestinale: nausea e vomito.

Sistema nervoso: vertigini e disturbi del sonno.

Reazioni allergiche: eruzione cutanea e prurito.

Dosaggio per adulti

Il farmaco viene prescritto in 5-10 mg 3 volte al giorno per 2-3 mesi. Somministrato per via intramuscolare 2-4 mg due volte al giorno.

Dosaggio del farmaco per i bambini

Il farmaco non è raccomandato per l'uso nei bambini.

Uso del farmaco durante la gravidanza e durante l'allattamento

L'uso del farmaco durante la gravidanza è possibile solo in condizioni di vita severe in dosi minime e sotto la supervisione di un medico.

Quando si usa il farmaco durante l'allattamento, il bambino deve essere trasferito all'alimentazione artificiale con le miscele.

Stugeron

Gruppo farmacologico

Il farmaco appartiene ai bloccanti selettivi dei canali del calcio.

Modulo di rilascio

Il farmaco è disponibile in compresse da 25 mg in un pacchetto da 50 pezzi.

Azione farmacologica

Il farmaco ha un leggero effetto anti-infiammatorio e sedativo. Riduce il tono delle cellule muscolari lisce delle pareti dei vasi e riduce l'aumento della viscosità del sangue. Migliora la circolazione periferica, cerebrale e cardiaca.

Indicazioni per l'uso

• Disturbi della circolazione cerebrale.

• Circolazione periferica alterata.

• Insufficienza cerebrovascolare cronica.

Controindicazioni

• Intolleranza individuale al farmaco.

Effetti collaterali

Gastrointestinale: secchezza delle fauci, nausea, vomito, diarrea.

Sistema nervoso: mal di testa, depressione, sonnolenza.

Pelle: aumento della sudorazione.

Reazioni allergiche: eruzione cutanea e prurito.

Dosaggio per adulti

Il farmaco viene prescritto in 50-75 mg 3 volte al giorno dopo aver preso la scrittura.

Dosaggio del farmaco per i bambini

Stugeron nomina 25-50 mg tre volte al giorno dopo aver preso la scrittura.

Uso del farmaco durante la gravidanza e durante l'allattamento

L'uso del farmaco durante la gravidanza è possibile solo in condizioni di vita severe in dosi minime e sotto la supervisione di un medico.

Quando si usa il farmaco durante l'allattamento, il bambino deve essere trasferito all'alimentazione artificiale con le miscele.

osservazione

Se usati contemporaneamente, rinforzano gli effetti degli antidepressivi e dell'alcool.

Tanakan

Gruppo farmacologico

Il farmaco appartiene ai rimedi a base di erbe.

Modulo di rilascio

Il farmaco è disponibile in compresse da 40 mg in un pacchetto di 30 o 90 pezzi. E in flaconi da 30 ml.

Azione farmacologica

Il farmaco ha un pronunciato effetto anti-edema, stimola i processi metabolici. Migliora la circolazione cerebrale e fornisce al cervello ossigeno e sostanze nutritive.

Indicazioni per l'uso

• Disturbi neurosensoriali (tinnito, vertigini, ecc.).

• Circolazione periferica alterata.

• Condizioni asteniche, esaurimento.

Controindicazioni

• Intolleranza individuale al farmaco.

Effetti collaterali

Gastrointestinale: nausea, vomito, feci anormali.

Sistema nervoso: mal di testa.

Reazioni allergiche: eruzione cutanea e prurito.

Dosaggio per adulti

Il farmaco viene somministrato 1 compressa (o 1 ml di soluzione) 3 volte al giorno con i pasti per tre mesi.

Dosaggio del farmaco per i bambini

Il farmaco non è raccomandato per l'uso nei bambini.

Uso del farmaco durante la gravidanza e durante l'allattamento

L'uso del farmaco durante la gravidanza è possibile solo in condizioni di vita severe in dosi minime e sotto la supervisione di un medico. Quando si usa il farmaco durante l'allattamento, il bambino deve essere trasferito all'alimentazione artificiale con le miscele.

vazobral

Gruppo farmacologico

Il farmaco appartiene ai farmaci combinati.

Modulo di rilascio

Il farmaco è disponibile in compresse, 30 pezzi per confezione e sotto forma di soluzione per somministrazione orale in flaconcini da 50 ml.

Azione farmacologica

Il farmaco riduce la permeabilità della parete vascolare, riduce la probabilità di trombosi. Migliora i processi metabolici e la circolazione del sangue nel cervello. Aumenta la resistenza del sistema nervoso alla carenza di ossigeno.

Indicazioni per l'uso

• Diminuzione della prontezza mentale e della memoria.

• Effetti residui dopo un incidente cerebrovascolare.

• Insufficienza venosa cronica.

Controindicazioni

• Intolleranza individuale al farmaco.

Effetti collaterali

Gastrointestinale: nausea e dolore allo stomaco.

Sistema cardiovascolare: abbassamento della pressione sanguigna - ipotensione. Reazioni allergiche: eruzione cutanea, prurito, angioedema.

Dosaggio per adulti

Il farmaco viene prescritto 1-2 compresse (o 2-4 ml) due volte al giorno durante il pasto.

Dosaggio del farmaco per i bambini

Il farmaco non è raccomandato per l'uso nei bambini.

Uso del farmaco durante la gravidanza e durante l'allattamento

L'uso del farmaco durante la gravidanza è possibile solo in condizioni di vita severe in dosi minime e sotto la supervisione di un medico. Quando si usa il farmaco durante l'allattamento, il bambino deve essere trasferito all'alimentazione artificiale con le miscele. Il farmaco riduce significativamente la produzione di latte.

biloba

Gruppo farmacologico

Il farmaco appartiene alle droghe di origine vegetale.

Azione farmacologica

Il farmaco migliora il flusso sanguigno e previene la formazione di coaguli di sangue. Normalizza i processi metabolici e aumenta il flusso di ossigeno ai tessuti. Migliora la circolazione cerebrale e la circolazione sanguigna negli arti.

Indicazioni per l'uso

• Disturbi della circolazione cerebrale.

• Disturbi dell'attenzione e della memoria.

• Disturbi circolatori degli arti inferiori.

Controindicazioni

• Intolleranza individuale al farmaco.

Effetti collaterali

Gastrointestinale: nausea e vomito.

Sistema nervoso: mal di testa.

Reazioni allergiche: eruzione cutanea e prurito.

Dosaggio per adulti

Il farmaco viene prescritto 1 capsula 3 volte al giorno dopo i pasti per tre mesi.

Dosaggio del farmaco per i bambini

Il farmaco non è raccomandato per l'uso nei bambini.

Uso del farmaco durante la gravidanza e durante l'allattamento

L'uso del farmaco durante la gravidanza è possibile solo in condizioni di vita severe in dosi minime e sotto la supervisione di un medico.

Quando si usa il farmaco durante l'allattamento, il bambino deve essere trasferito all'alimentazione artificiale con le miscele.

agapurin

Gruppo farmacologico

Il farmaco appartiene ai mezzi che migliorano la microcircolazione. Preparazione dell'angioprotettore.

Modulo di rilascio

Il farmaco è disponibile sotto forma di compresse rivestite.

Azione farmacologica

Il farmaco migliora il sangue e la microcircolazione. Espande i vasi sanguigni del cuore e aumenta l'apporto di ossigeno ad esso. Riduce la viscosità del sangue e aumenta il tono dei muscoli respiratori. Migliora la microcircolazione in aree con ridotta circolazione sanguigna. Quando la claudicatio intermittente allunga la distanza percorribile, elimina il dolore e i crampi durante il giorno durante la notte.

Indicazioni per l'uso

• Circolazione periferica alterata a causa di processi infiammatori, diabetici e aterosclerotici.

• alterata circolazione del sangue nei vasi degli occhi

• Violazione della circolazione cerebrale.

• Funzione alterata dell'orecchio medio.

Controindicazioni

• Intolleranza individuale ai componenti del farmaco.

• Ictus emorragico acuto.

• Infarto miocardico acuto.

• Grave aterosclerosi, cerebrale e coronarica.

• Emorragia retinica.

• Gravi disturbi del ritmo cardiaco.

Effetti collaterali

Gastrointestinale: secchezza delle fauci, nausea, perdita di appetito, dolore addominale, atonia intestinale, esacerbazione di colecistite, epatite.

Sistema cardiovascolare: dolore toracico, aritmia, abbassamento della pressione sanguigna, palpitazioni.

Sistema nervoso: debolezza, ansia, disturbi del sonno, convulsioni, mal di testa e vertigini.

Sangue: diminuzione del livello di leucociti e piastrine, sanguinamento dai vasi della pelle, delle mucose, dell'intestino e dello stomaco.

Pelle: arrossamento del viso e del torace, arrossamento della pelle, aumento delle unghie fragili, gonfiore.

Dosaggio per adulti

La dose iniziale del farmaco è di 200 mg 3 volte al giorno per 7 giorni. Se c'è una forte diminuzione della pressione sanguigna, effetti collaterali dal tratto gastrointestinale e dal sistema nervoso, la dose deve essere ridotta a 100 mg 3 volte al giorno. La dose giornaliera massima è di 1200 mg suddivisa in 3 dosi. Le compresse devono essere assunte per via orale, senza masticazione, regolarmente, ogni giorno allo stesso tempo.

Dosaggio del farmaco per i bambini

Il farmaco non è raccomandato per l'uso nei bambini sotto i 18 anni di età.

Uso del farmaco durante la gravidanza e durante l'allattamento

Il farmaco è controindicato per l'uso durante l'intero periodo della gravidanza. Quando si usa il farmaco durante l'allattamento, il bambino deve essere trasferito all'alimentazione artificiale con le miscele.

Vitrum Memory

Gruppo farmacologico

Il farmaco appartiene ai mezzi per migliorare la circolazione cerebrale e periferica.

Modulo di rilascio

Il farmaco è disponibile sotto forma di compresse rivestite.

Azione farmacologica

Il farmaco normalizza il metabolismo, migliora la circolazione cerebrale, aumenta l'apporto di ossigeno e glucosio al cervello. Migliora le proprietà del sangue e la microcircolazione. Regola i vasi sanguigni, previene i coaguli di sangue e combatte l'edema. Ha un effetto anti-ipossico. Stimola l'attività cerebrale, migliora la memoria e aumenta la capacità di apprendimento.

Indicazioni per l'uso

• Terapia combinata dei disturbi della circolazione sanguigna periferica e della microcircolazione delle gambe.

• Memoria e attenzione ridotte.

• Ridotta velocità di pensiero.

• Deterioramento delle capacità intellettuali.

• Compromissione della vista, dell'udito e della parola.

Controindicazioni

• Intolleranza individuale ai componenti del farmaco.

• Disturbi acuti della circolazione cerebrale.

• Infarto miocardico acuto.

• Ulcera peptica dello stomaco e del duodeno.

Effetti collaterali

Gastrointestinale: secchezza delle fauci, nausea, vomito, feci anormali.

Sistema nervoso: debolezza, mal di testa e vertigini.

Reazioni allergiche: orticaria, prurito e rash.

Dosaggio per adulti

Il farmaco viene prescritto 1 compressa 2 volte al giorno, con i pasti. La durata del trattamento è di 3 mesi.

Dosaggio del farmaco per i bambini

Il farmaco non è raccomandato per l'uso nei bambini sotto i 18 anni di età.

Uso del farmaco durante la gravidanza e durante l'allattamento

Il farmaco è controindicato per l'uso durante la gravidanza.

Quando si usa il farmaco durante l'allattamento, il bambino deve essere trasferito all'alimentazione artificiale con le miscele.

Ginos

Gruppo farmacologico

Il farmaco appartiene ai mezzi per migliorare la circolazione cerebrale e periferica.

Azione farmacologica

Il farmaco rafforza la parete vascolare e migliora le proprietà e la composizione del sangue, tutti insieme aiuta a migliorare la microcircolazione. Aumenta l'apporto di cervello e tessuti con ossigeno e glucosio. Riduce la permeabilità della parete vascolare, riduce il gonfiore dei tessuti e migliora la circolazione cerebrale. Previene l'aumento dell'attività del sangue fibrinolitico, normalizza il metabolismo, regola il riempimento del sangue dei vasi sanguigni. Aumenta la resistenza del corpo alla carenza di ossigeno (ipossia) e inibisce lo sviluppo di edema cerebrale a causa di lesioni o avvelenamento.

Indicazioni per l'uso

• Encefalopatia danceraria a causa di ictus, vecchiaia, lesione cerebrale traumatica, che si manifesta in alterate capacità intellettuali, memoria e concentrazione.

• Circolazione periferica alterata e microcircolazione.

• Disturbi neurosensoriali (vertigini, andatura instabile, tinnito).

Controindicazioni

• Intolleranza individuale ai componenti del farmaco.

• Coagulazione del sangue ridotta.

• Ulcera peptica dello stomaco e del duodeno.

Effetti collaterali

Gastrointestinale: secchezza delle fauci, nausea, vomito, feci anormali.

Ridotta coagulazione del sangue.

Sistema nervoso: debolezza, mal di testa e vertigini.

Ossa e muscoli: mal di schiena, dolori muscolari e debolezza.

Reazioni allergiche: orticaria, prurito e rash.

Dosaggio per adulti

Il farmaco viene prescritto 1-2 compresse 3 volte al giorno. La durata del trattamento è di 2 mesi o più.

Le compresse sono prese, distribuite uniformemente durante il giorno, cioè mattina, mezzogiorno e sera. Senza masticare, inghiottire intere e bere molta acqua.

Dosaggio del farmaco per i bambini

Il farmaco non è raccomandato per l'uso nei bambini sotto i 12 anni di età.

Uso del farmaco durante la gravidanza e durante l'allattamento

L'uso del farmaco è vietato durante l'intero periodo di attesa del bambino. Quando si usa il farmaco durante l'allattamento, il bambino deve essere trasferito all'alimentazione artificiale con le miscele.

duzofarm

Gruppo farmacologico

Il farmaco appartiene ai mezzi per migliorare la circolazione periferica e cerebrale.

Modulo di rilascio

Il farmaco è disponibile sotto forma di compresse rivestite.

Azione farmacologica

Il farmaco ha un effetto vasodilatatore, migliora la circolazione cerebrale, migliora il metabolismo cellulare, aumenta la resistenza del cervello alla fame di ossigeno. Riduce l'aumento della viscosità del sangue.

Indicazioni per l'uso

• Il periodo di recupero delle violazioni della circolazione cerebrale.

Controindicazioni

• Intolleranza individuale ai componenti del farmaco.

• Stadio acuto dell'ictus emorragico.

• Stadio acuto di infarto miocardico.

• Maggiore prontezza convulsiva.

• Insufficienza cardiaca cronica.

Effetti collaterali

Gastrointestinali: coliche intestinali, diarrea, perdita di appetito, secchezza delle fauci, nausea, vomito, dolore addominale, ulcere della mucosa gastrica. Sistema nervoso: disturbi del sonno, debolezza, mal di testa e vertigini. Reazioni allergiche: orticaria, prurito e rash.

Dosaggio per adulti

Nella sindrome di Raynaud, il farmaco viene somministrato 500-600 mg al giorno, suddivisi in 3 dosi. In caso di violazioni della circolazione cerebrale, la dose giornaliera del farmaco è di 300 mg, suddivisa in tre dosi.

Dosaggio del farmaco per i bambini

Il farmaco non è raccomandato per l'uso nei bambini sotto i 18 anni di età.

Uso del farmaco durante la gravidanza e durante l'allattamento

L'uso del farmaco durante la gravidanza è possibile solo in condizioni di vita severe in dosi minime e sotto la supervisione di un medico.

Quando si usa il farmaco durante l'allattamento, il bambino deve essere trasferito all'alimentazione artificiale con le miscele.

memoplant

Gruppo farmacologico

Il farmaco appartiene a rimedi erboristici che migliorano la circolazione cerebrale e periferica.

Modulo di rilascio

Il farmaco è disponibile in compresse rivestite con film.

Azione farmacologica

Il farmaco aumenta la resistenza del corpo alla carenza di ossigeno. Migliora le proprietà del sangue, circolazione cerebrale e periferica. Inibisce lo sviluppo di edema cerebrale a causa di lesioni o danni tossici.

Indicazioni per l'uso

• Disturbi organici e funzionali del cervello con compromissione della memoria, ridotta capacità di concentrazione, diminuzione della memoria e dell'intelligenza, umore depresso, tinnito e mal di testa.

• Circolazione periferica alterata.

• Funzione alterata dell'orecchio interno.

Controindicazioni

• Intolleranza individuale ai componenti del farmaco.

• Ulcera peptica dello stomaco e del duodeno nella fase acuta.

• Coagulazione del sangue ridotta.

• Disturbi acuti della circolazione cerebrale.

• Infarto miocardico acuto.

Effetti collaterali

Gastrointestinale: feci anormali, diarrea o costipazione, nausea, vomito.

Sistema cardiovascolare: dolore e oppressione al petto, vampate di calore, pressione alta, aumento della frequenza cardiaca.

Sistema nervoso: debolezza, mal di testa e vertigini, perdita dell'udito.

Pelle: gonfiore, arrossamento.

Sangue: diminuzione della coagulazione del sangue, sanguinamento.

Reazioni allergiche: orticaria, prurito e rash.

Dosaggio per adulti

Nella sindrome di Raynaud, il farmaco viene prescritto 1 compressa 3 volte al giorno. La durata del trattamento è di 1,5 mesi e oltre. Quando vengono prescritti disturbi della circolazione cerebrale 1-2 compresse 3 volte al giorno. Durata del trattamento per almeno 2 mesi.

Le compresse devono essere deglutite intere, senza masticare, con una quantità sufficiente di liquido.

Dosaggio del farmaco per i bambini

Il farmaco non è raccomandato per l'uso nei bambini sotto i 12 anni di età.

Uso del farmaco durante la gravidanza e durante l'allattamento

Il farmaco non è raccomandato per l'uso durante la gravidanza, in quanto non ci sono dati affidabili sulla sua sicurezza. Quando si usa il farmaco durante l'allattamento, il bambino deve essere trasferito all'alimentazione artificiale con le miscele.

spazmonet

Gruppo farmacologico

Il farmaco appartiene ai farmaci antispastici.

Modulo di rilascio

Il farmaco è disponibile in forma di pillola.

Azione farmacologica

Il farmaco dilata i vasi sanguigni, riduce il tono dei topi morbidi degli organi interni, riduce l'attività peristaltica intestinale.

Indicazioni per l'uso

• Spasmo di topi morbidi di organi interni, come le coliche delle vie biliari, intestinali o renali.

• Stitichezza spastica, colite spastica.

• Proctite e tenesmo.

• Discinesia delle vie biliari e della cistifellea, colecistite, pielite, condizione dopo la rimozione della cistifellea.

• Pilorospasmo, gastroduodenite e ulcera peptica o ulcera duodenale nella fase acuta del trattamento complesso.

• Algomenorrea - mestruazioni dolorose.

• Spasmo cerebrale, arterie periferiche, vasi cardiaci.

• Inoltre, il farmaco viene prescritto per ridurre l'eccitabilità dell'utero durante la gravidanza. Oltre allo spasmo della cavità uterina durante il parto, l'apertura prolungata della faringe, le contrazioni postpartum.

• Prevenire il verificarsi di spasmi durante lo svolgimento di alcuni studi strumentali.

Controindicazioni

• Intolleranza individuale ai componenti del farmaco.

• Insufficienza cardiaca cronica.

• Intolleranza congenita al galattosio.

Effetti collaterali

Gastrointestinale: nausea, vomito.

Sistema cardiovascolare: dolore e oppressione al petto, sensazione di calore, abbassamento della pressione sanguigna, aumento della frequenza cardiaca.

Sistema nervoso: debolezza, mal di testa e vertigini.

Pelle: sudorazione eccessiva.

Reazioni allergiche: orticaria, prurito e rash.

Dosaggio per adulti

Il farmaco viene prescritto 1-2 compresse 3 volte al giorno.

Dosaggio del farmaco per i bambini

Ai bambini fino a 6 anni vengono prescritti 10-20 mg del farmaco 1-2 volte al giorno, la dose massima giornaliera non deve superare 120 mg. I bambini da 6 a 12 anni vengono prescritti 20-40 mg 2 volte al giorno, la dose massima giornaliera non deve superare i 200 mg.

Uso del farmaco durante la gravidanza e durante l'allattamento

L'uso del farmaco durante la gravidanza è possibile solo in condizioni di vita severe in dosi minime e sotto la supervisione di un medico.

Quando si usa il farmaco durante l'allattamento, il bambino deve essere trasferito all'alimentazione artificiale con le miscele.

Phlogenzym

Gruppo farmacologico

Il farmaco appartiene ai mezzi con azione anti-infiammatoria.

Modulo di rilascio

Il farmaco è disponibile sotto forma di compresse gastroresistenti.

Azione farmacologica

Il farmaco ha un effetto fibrinolitico, antinfiammatorio e antipiastrinico. Aumenta l'immunità. Riduce la permeabilità, che porta ad una diminuzione dell'edema. Abbassa la viscosità del sangue, riduce il rischio di coaguli di sangue e aiuta a dissolvere i coaguli di sangue esistenti. Migliora le condizioni della parete vascolare e della pelle. Aumenta l'erogazione di ossigeno e sostanze nutritive ai supporti e ai tessuti, migliora la circolazione sanguigna nei fuochi dell'infiammazione. Diluisce l'espettorato, ripristina la funzione di drenaggio dei bronchi e l'afflusso di sangue agli organi respiratori nelle malattie croniche. Potenzia l'effetto degli agenti antibatterici.

Indicazioni per l'uso

• Danni a tendini e legamenti.

• Prevenzione di edema linfatico, patologia adesiva, disturbi del microcircolo e altre complicazioni in odontoiatria e chirurgia.

• Tromboflebiti delle vene superficiali.

• Trombosi venosa profonda acuta.

• Infiammazione acuta e cronica del sistema urinario (cistite, uretrite, prostatite, pielonefrite).

• Prevenzione dei colpi.

• Malattie infiammatorie acute e croniche degli organi pelvici.

• Ridurre la frequenza degli effetti collaterali durante la terapia ormonale sostitutiva in ginecologia.

• Artrite reumatoide e danno reumatico ai tessuti molli.

Controindicazioni

• Intolleranza individuale ai componenti del farmaco.

• Disturbi della coagulazione del sangue.

Effetti collaterali

Gastrointestinale: diarrea, alterazione dell'odore delle feci, nausea, distensione addominale, dolore addominale.

Sistema nervoso: debolezza, mal di testa e vertigini.

Reazioni allergiche: orticaria, prurito e rash.

Dosaggio per adulti

Il farmaco viene prescritto 3 compresse 3 volte al giorno per 2 settimane ai fini del trattamento. E 2 compresse 3 volte al giorno per 2 settimane ai fini della prevenzione.

Dosaggio del farmaco per i bambini

Il farmaco non è raccomandato per l'uso nei bambini sotto i 18 anni di età.

Uso del farmaco durante la gravidanza e durante l'allattamento

L'uso del farmaco durante la gravidanza è possibile solo in base alle loro rigorose indicazioni vitali in dosi minime e sotto la supervisione di un medico. Quando si usa il farmaco durante l'allattamento, il bambino deve essere trasferito all'alimentazione artificiale con le miscele.

infukol gek

Gruppo farmacologico

Il farmaco appartiene agli agenti di sostituzione del plasma.

Modulo di rilascio

Il farmaco è disponibile sotto forma di soluzione per infusione.

Azione farmacologica

Il farmaco normalizza la microcircolazione, reintegra il volume di sangue perso, riduce l'infiammazione, attiva il sistema immunitario. Migliora la composizione del sangue e l'apporto di ossigeno e nutrienti ai tessuti.

Indicazioni per l'uso

• Diluizione del sangue terapeutico per gestosi di donne in gravidanza, fecondazione in vitro, lesioni vascolari, malattie polmonari ostruttive croniche, ictus.

• Prevenzione e trattamento di ipovolemia e shock in malattie infettive, lesioni, ustioni e interventi chirurgici.

Controindicazioni

• Intolleranza individuale ai componenti del farmaco.

• Insufficienza cardiaca nella fase di scompenso.

• Insufficienza renale nella fase di scompenso.

• Patologie della coagulazione del sangue.

• Edema polmonare cardiogenico.

• Diatesi emorragica grave.

• Infarto del miocardio negli ultimi 1,5 mesi.

• Aumento della pressione intracranica.

• Ipertensione, mal curabile.

• Convulsioni convulsive nella storia.

Effetti collaterali

Reazioni allergiche: orticaria, prurito e rash, raramente - shock anafilattico.

Dosaggio per adulti

Il dosaggio del farmaco viene calcolato in base a schemi speciali singolarmente per ogni singolo paziente, data la sua età, la gravità della malattia.

Dosaggio del farmaco per i bambini

Il dosaggio del farmaco viene calcolato individualmente, tenendo conto dell'età e di altre caratteristiche.

Uso del farmaco durante la gravidanza e durante l'allattamento

L'uso del farmaco durante la gravidanza è possibile solo in condizioni di vita severe in dosi minime e sotto la supervisione di un medico.

Quando si usa il farmaco durante l'allattamento, il bambino deve essere trasferito all'alimentazione artificiale con le miscele.

reopolideks

Gruppo farmacologico

Il farmaco appartiene agli agenti di sostituzione del plasma.

Azione farmacologica

Il farmaco normalizza la microcircolazione, reintegra il volume di sangue perso, riduce l'infiammazione, attiva il sistema immunitario. Ha un effetto disintossicante. Migliora la composizione del sangue e l'apporto di ossigeno e nutrienti ai tessuti.

Indicazioni per l'uso

• Sostituzione del volume del plasma durante la perdita di sangue.

• Prevenzione e trattamento di shock da ustione, emorragico, traumatico, postoperatorio, tossico e cardiogeno.

• Prevenzione e trattamento dei disturbi della circolazione arteriosa e venosa.

• Miglioramento della microcircolazione e riduzione del rischio di coaguli di sangue nell'innesto durante le operazioni di plastica e vascolari.

• Recupero del volume del sangue nel periodo postoperatorio.

• Disintossicazione di pancreatite, malattie di origine alimentare, peritonite, enterocolite necrotizzante, ecc.

• Conduzione della plasmaferesi terapeutica al fine di sostituire il volume plasmatico da rimuovere.

• Malattie infiammatorie della coroide e della retina.

• Chirurgia cardiaca.

Controindicazioni

• Intolleranza individuale ai componenti del farmaco.

• Insufficienza renale cronica.

• Conta piastrinica inferiore: trombocitopenia.

• Insufficienza cardiaca cronica.

Effetti collaterali

Sistema cardiovascolare: collasso.

Sistema urinario: insufficienza renale acuta.

Reazioni allergiche: orticaria, prurito e rash.

Dosaggio per adulti

Il dosaggio del farmaco viene calcolato singolarmente in ciascun caso.

Uso del farmaco durante la gravidanza e durante l'allattamento

Non raccomandato per l'uso durante la gravidanza, in quanto non ci sono dati affidabili sulla sua sicurezza durante questo periodo. Quando si usa il farmaco durante l'allattamento, il bambino deve essere trasferito all'alimentazione artificiale con le miscele.

reosorbilakt

Gruppo farmacologico

Il farmaco appartiene agli agenti di sostituzione del plasma.

Modulo di rilascio

Il farmaco è disponibile sotto forma di soluzione per in-fusioni.

Azione farmacologica

Il farmaco ha effetto alcalinizzante, disintossicante e anti-shock. Migliora la composizione del sangue, la microcircolazione del sangue, il processo di contrazione dei muscoli scheletrici nella distrofia muscolare e nella miastenia

Indicazioni per l'uso

• Prevenzione e trattamento di shock emolitici, traumatici, operativi, ustioni e tossici.

• Malattie infettive con intossicazione.

• Esacerbazioni di epatite cronica.

• Preparazione preoperatoria e periodo postoperatorio.

• Prevenzione e trattamento della trombosi, dell'endarterite e della tromboflebite.

Controindicazioni

• Intolleranza individuale ai componenti del farmaco.

• Emorragia cerebrale.

• Ipertensione arteriosa severa.

Effetti collaterali

Reazioni allergiche: orticaria, prurito e rash.

Dosaggio per adulti

Il dosaggio del farmaco viene selezionato singolarmente in ciascun caso, a seconda della malattia e della sua gravità, nonché delle condizioni del paziente.

Dosaggio del farmaco per i bambini

Per i bambini fino a 6 anni, la dose del farmaco è calcolata a 10 ml per 1 kg di peso corporeo. Dai 6 ai 12 anni - metà della dose di adulti.

Uso del farmaco durante la gravidanza e durante l'allattamento

L'uso del farmaco durante la gravidanza non è raccomandato, in quanto non esistono attualmente dati affidabili sulla sicurezza del farmaco per mamma e bambino.

Quando si usa il farmaco durante l'allattamento, il bambino deve essere trasferito all'alimentazione artificiale con le miscele.

Per Saperne Di Più I Vasi