Cosa succede durante il restringimento dei vasi cerebrali, i sintomi e il trattamento della patologia

Da questo articolo imparerai: quello che viene chiamato restringimento dei vasi cerebrali, trattamento, sintomi, cause della malattia. Il meccanismo dello sviluppo della patologia e dei metodi diagnostici. La prognosi per il recupero.

La stenosi patologica (restringimento) dei capillari, delle vene e delle arterie che forniscono sangue al cervello è chiamata restringimento dei vasi cerebrali.

Cosa succede nella patologia? Sotto l'influenza di aterosclerosi (formazione di placche di colesterolo, 60%), ipertensione arteriosa (fino al 30%) e altre patologie (difetti dello sviluppo, osteocondrosi), il lume dei vasi sanguigni che forniscono sangue al cervello si restringe. La quantità di sangue necessaria per il corretto funzionamento dell'organo è ridotta, i disturbi portano alla comparsa di ischemia tissutale (carenza di ossigeno), un cambiamento nella struttura delle cellule e successivamente alla loro morte di massa (la comparsa di focolai di necrosi).

Le cellule nervose modificate o morte del cervello non sono in grado di svolgere le loro funzioni (conducendo un impulso bioelettrico), pertanto la vasocostrizione si manifesta con numerosi sintomi neurologici (cefalea, vertigini, insonnia).

La patologia si sviluppa lentamente, nelle fasi iniziali, è quasi asintomatica. Se la causa della stenosi viene eliminata in questo momento, la malattia può essere curata ripristinando completamente la funzione cerebrale (nel 92%).

La patologia diventa pericolosa nelle fasi in cui la costrizione della nave aumenta di oltre il 50%. Il paziente presenta gravi disturbi dell'attività cerebrale (ridotta capacità di percepire e analizzare informazioni, disturbi comportamentali, demenza, coordinazione alterata dei movimenti). Sono uniti da crisi ipertensive, ictus (disturbi acuti della circolazione cerebrale), che portano abbastanza rapidamente a una completa perdita di disabilità fisica e mentale.

Il trattamento delle cause del restringimento dei vasi cerebrali nelle prime fasi viene eseguito da un medico generico, con sintomi neurologici marcati da un neurologo o da uno psichiatra, gli angiosurgeoni eseguono una correzione chirurgica.

Meccanismo di sviluppo della patologia

L'aterosclerosi e l'ipertensione sono le cause più comuni di restringimento dei vasi sanguigni nel cervello:

  1. Con l'aterosclerosi, la quantità di colesterolo "cattivo" aumenta nel sangue del paziente, la placca di colesterolo si forma nella parete del vaso e specifiche proteine ​​plasmatiche (fibrina), che crescono gradualmente, aumentano di dimensioni e col tempo possono bloccare completamente il lume della nave e il flusso sanguigno.
  2. Nell'ipertensione, i piccoli vasi e capillari sono i primi a soffrire. Sotto l'influenza della pressione del flusso sanguigno sulle pareti, il meccanismo di protezione contro rotture e danni funziona: innanzitutto, il tono e il restringimento dei capillari e delle arteriole aumentano, nel tempo le pareti si addensano, costruiscono strati all'interno, nel lume della nave e riducono il volume del flusso sanguigno.

Come risultato della stenosi, si sviluppa la fame ischemica cronica (ossigeno), che porta a un cambiamento nella struttura del tessuto cerebrale nella subcortex (centri di parola, pensiero, udito, memoria, movimento) e sostanza bianca (il "ponte" che collega i dipartimenti):

  • i focolai di cellule non funzionanti sono piccoli (attacco cardiaco "stupido" asintomatico);
  • molto piccoli, ma numerosi, formano piccole "lacune", difetti quasi impercettibili (tessuti sparsi).

Le relazioni tra queste parti del cervello sono interrotte ("disconnessione") e provocano un gruppo di disturbi multipli - memoria, linguaggio, disturbi dell'attività motoria, deviazioni mentali nel comportamento, demenza, capacità di analizzare e trarre conclusioni.

Cause e fattori di rischio

La causa principale, ma non la sola, della stenosi è la formazione di placche di colesterolo nell'aterosclerosi (60%).

Vasocostrizione aterosclerotica della testa e del collo: occorrenza, segni, trattamento

Molte persone hanno familiarità con frequenti, a volte gravi attacchi di mal di testa e vertigini improvvisi. La maggior parte di essi nota un deterioramento della memoria quando, ad esempio, ricordano a stento dove si trovano le chiavi e altri piccoli oggetti, dimentica le date importanti, ecc. Alcune persone associano questo con il superlavoro, altri dicono scherzosamente che hanno iniziato la sclerosi. Ma il più delle volte causa questi sintomi disturbi circolatori, noti come aterosclerosi o restringimento dei vasi sanguigni del cervello.

Il meccanismo di comparsa della malattia

L'aterosclerosi si verifica a causa di depositi di placche di colesterolo sulle pareti delle arterie che forniscono sangue al cervello. Di conseguenza, vi è una diminuzione del lume tra le pareti dei vasi sanguigni, portando ad una diminuzione del loro rendimento. La quantità di sangue che entra nel cervello diminuisce bruscamente. La sua fornitura di ossigeno e altri nutrienti viene interrotta. Ciò porta a problemi di memoria, mal di testa e altre manifestazioni della malattia.

Molto spesso, la formazione di placche aterosclerotiche causa una condizione patologica dei vasi del cervello e della regione cervicale. Questo succede come segue:

  • Quando vengono utilizzati cibi troppo grassi, la mancanza di cibo nella dieta, ricca di fibre, nel sangue aumenta il livello di colesterolo.
  • Le pareti delle arterie perdono la loro elasticità. Le crepe appaiono su di loro, in cui si formano piccoli granelli di placca.
  • Le placche aterosclerotiche, come una calamita, attirano le piastrine a loro stesse - le cellule del sangue che promuovono la coagulazione del sangue. Allo stesso tempo, crescono come una palla di neve, formando un trombo e riducendo lo spazio tra le pareti. In alcuni casi, c'è una chiusura completa del vaso sanguigno.

Di solito questo processo inizia con il restringimento dei vasi del collo, in particolare l'arteria carotide.

Corso di malattia

Questa malattia può manifestarsi in forma cronica e acuta. La forma acuta è lo sfondo nello sviluppo di infarto cerebrale o ictus emorragico più grave (emorragia cerebrale). Spesso, tali crisi portano alla morte improvvisa. Nel corso cronico, i sintomi della vasocostrizione crescono lentamente. In primo luogo, vi è una rapida stanchezza, anche quando si esegue una quantità media di lavoro, quindi appaiono mal di testa. Periodicamente, la persona ha le vertigini. A volte dimentica l'ovvio.

Il corso cronico ha tre fasi:

  1. Il primo è il più semplice. Si ritiene che sia asintomatico, dal momento che la maggior parte delle persone associa una leggera diminuzione della capacità lavorativa con il lavoro eccessivo, la mancanza di sonno, i cambiamenti del tempo e altri fattori. E ovviamente non ha fretta di vedere un dottore.
  2. Lo stadio successivo (secondo) è accompagnato da un disturbo nel lavoro di alcuni organi, ad esempio il sistema urinario o il sistema muscolo-scheletrico, che causa un cambiamento nell'andatura. La persona, senza accorgersene, inizia a tritare o raschiare con i piedi mentre cammina. Gli arti possono diventare insensibili di tanto in tanto. Il paziente è fastidioso. Il costante cambiamento del suo stato d'animo causa conflitti e litigi. Questi sintomi non durano più di un giorno. Ma l'emergere di qualcuno di loro - una ragione per andare dal dottore.
  3. Il restringimento dei vasi della testa nel terzo stadio si manifesta con una violazione più grave nel lavoro del cervello. Allo stesso tempo, una persona perde la capacità di coordinare i suoi movimenti. Pertanto, inizia a muoversi lentamente. Va, per così dire, sentendosi per la strada. Con la progressione della malattia, i centri di controllo del sistema muscolo-scheletrico cessano completamente di funzionare. Una persona perde l'opportunità non solo di muoversi, ma anche di stare con le proprie gambe. Spesso la parola è disturbata, si verifica una perdita della vista.

Il pericolo di questa malattia è che la maggior parte delle persone si auto-medita, alleviando il mal di testa con analgesici, senza attribuire una seria importanza alle cause della sua sfida. Di conseguenza, il trattamento della vasocostrizione cerebrale inizia troppo tardi, quando le condizioni del paziente sono vicine al pre-infarto o all'ictus.

Video: come si riduce il lume dei vasi aterosclerosi

Cause di vasocostrizione

In molti casi, l'aterosclerosi si verifica a causa del cosiddetto omocisteinemia - disturbi ereditari o acquisiti (carenza di vitamine B12, B6, acido folico e fumo), in cui vi è un eccessivo accumulo di omocisteina. Ma le ragioni principali del restringimento dei vasi sanguigni risiedono nel ritmo accelerato della vita moderna, quando una persona cerca di avere il tempo di fare molte cose.

  • Il desiderio di fare una carriera di successo spesso porta allo stress e al lavoro eccessivo, e al disordine della vita - le principali cause di esaurimenti nervosi ed esperienze.
  • Molte persone trascorrono la maggior parte della loro vita in uffici e veicoli. Non hanno tempo per le passeggiate all'aria aperta. Inoltre, la maggior parte si nutre di cibi pronti con un alto contenuto di grassi e altri componenti con un alto contenuto di colesterolo.

E, come conseguenza di tutto ciò, - restringimento dei vasi del rachide cervicale, che portano alla carenza di ossigeno nel cervello, ipertensione e altre conseguenze.

Aiutati: prevenzione naturale

Nel frattempo, tutti possono proteggersi dagli effetti della vasocostrizione senza ricorrere ai farmaci.

Infuso di pino

I migliori rimedi popolari sono i giovani germogli di pino, che emergono dalle gemme in tarda primavera o all'inizio dell'estate. Piuttosto, tesoro da loro.

Preparare i giovani ramoscelli da 70 centimetri richiesti. Devono essere fatti bollire in un litro d'acqua fino a quando non si ammorbidiscono. L'acqua bollirà, quindi dopo la cottura e lo sforzo è necessario rabboccare per ottenere un litro di decotto. Ma puoi aggiungere gradualmente e nel processo di cottura.

Quindi, in un altro brodo caldo aggiungere un chilogrammo di zucchero semolato e limone in un frullatore (insieme alla scorza). La composizione cotta fa bollire per altri 5 minuti e versa il miele profumato in barattoli.

Usalo una volta al giorno, non più di un cucchiaio.

biancospino

La costrizione dei vasi della testa, alle sue prime manifestazioni, viene efficacemente trattata con i fiori e le bacche del biancospino rosso sangue. Questa pianta è distribuita su tutto il territorio del nostro paese. Fiori e bacche essiccati possono essere preparati contemporaneamente al tè nella teiera.

Oppure prepara un infuso dei loro due cucchiai di una miscela di fiori e bacche (puoi preparare bacche e fiori separatamente) in un bicchiere d'acqua. Infuso per bere un cucchiaio ogni volta prima di mangiare. Il biancospino rafforza perfettamente i vasi sanguigni.

Con lo stesso scopo, è possibile utilizzare la tintura alcolica della farmacia di biancospino, o cucinarla a casa, insistendo su fiori appena raccolti o bacche raccolte sulla vodka. Applicare aggiungendo 10 gocce a tè o un bicchiere d'acqua.

trifoglio

Una tintura alcolica di trifoglio pratese risponde perfettamente ai primi segni di aterosclerosi.

Per la sua preparazione, ogni contenitore è riempito verso l'alto con teste di trifoglio fiorite e pieno di vodka. Insiste per due settimane. Prendi lo stesso spirito della tintura di biancospino.

Puoi fare il tè trifoglio ogni giorno e berlo invece dell'acqua. Clover aiuta a migliorare la memoria, riduce l'acufene.

Terapia farmacologica

Se nel passato recente l'aterosclerosi era considerata una malattia delle persone in età pre-pensionabile, oggi colpisce i giovani (dai 30 anni in su). Nella maggior parte dei casi, il trattamento della vasocostrizione - lungo. La terapia farmacologica di supporto deve essere effettuata per tutta la vita. Ma prima di iniziare il trattamento di questa malattia, è necessario un esame completo, che consenta di valutare con maggiore precisione il grado di lesione vascolare e le possibili modifiche nel lavoro del cuore, del sistema nervoso e di altri organi. Pertanto, il paziente deve passare attraverso una consultazione non solo con il terapeuta, ma anche con il neuropatologo e il cardiologo, così come con altri specialisti.

Tra i farmaci che vengono utilizzati nel restringimento dei vasi cerebrali i seguenti farmaci:

  1. Mefakor e Mevacos - lovostatin, inclusi nel gruppo di statine;
  2. Atromid, Atromidine, Clofibrate dal gruppo di fibrati;
  3. Di simvastatina usava Zokor, Akalipid, Vasilip, Levomir e altri;
  4. Vasodilatatori - Actovegin, Cavinton;
  5. Antidepressivi prescritti per ischemia cerebrale cronica, encefalopatia (per il ritiro dalla depressione) - Amitriptilina;
  6. Tranquillatori (per alleviare i sintomi di ansia) - Fenozepam o Diozepam;
  7. Antiossidanti - selenio, vitamine E, C, A e oligoelementi, così come complessi multivitaminici;
  8. Resine per lo scambio di anioni - Levocitina, Cerebralisina e altri.

Spesso, la vasocostrizione si verifica sullo sfondo di ipertensione o diabete mellito. In questo caso, i farmaci vengono prescritti tenendo conto dei farmaci usati per eliminare i sintomi di queste malattie.

Trattamenti radicali

Nei casi avanzati, con la progressione della malattia, quando la terapia farmacologica non dà l'effetto desiderato, si raccomanda di trattare la vasocostrizione con metodi chirurgici. Ad esempio, eseguire un'endarterectomia carotidea, durante la quale una placca di colesterolo viene rimosso da una nave sezionata con una patologia. Il restauro del muro della nave viene effettuato mediante sutura. L'intervento chirurgico viene eseguito da un chirurgo in anestesia locale. Nella maggior parte dei casi, il paziente lascia l'ospedale un giorno dopo la rimozione della placca di colesterolo.

I moderni metodi di trattamento includono l'angioplastica. Questa è un'operazione durante la quale un tubo speciale (catetere) viene inserito nell'arteria, per mezzo del quale l'area si espande e l'afflusso di sangue viene ripristinato spingendo la placca. È anche possibile eseguire stent (shunt carotideo), in cui una sottile cornice di filo viene fissata tra la placca e la parete del vaso. Ma questi metodi sono accompagnati da frequenti complicazioni, quindi sono usati molto raramente.

Lo schema generale di trattamento dell'aterosclerosi non esiste. In ogni caso, viene assegnato individualmente, in base ai risultati della diagnostica hardware.

Metodi diagnostici

Segni di vasocostrizione sono rilevati all'esame dal terapeuta. Ciò è evidenziato dal rumore delle arterie carotidi nella regione cervicale. La presenza (assenza) di placche aterosclerotiche o coaguli di sangue è determinata dalla scansione ad ultrasuoni. Ha anche stimato la velocità del flusso sanguigno. Se il medico non è soddisfatto dei risultati di questo esame, prescrive la tomografia computerizzata o l'angiografia. Fornisce immagini dettagliate di ogni strato del cervello, consentendo di esaminare più a fondo tutte le arterie. Inoltre, il flusso sanguigno può essere controllato mediante risonanza magnetica (onde radio e un campo magnetico).

La diagnosi è necessaria per escludere altre cause di disturbi circolatori nel cervello. Uno di questi è un forte restringimento dei vasi nelle vertebre con osteocondrosi, che può causare sintomi simili. Ma allo stesso tempo, il trattamento dell'aterosclerosi e dell'osteocondrosi presenta differenze significative.

Dieta e efficacia del trattamento

Nel trattamento efficace della vasocostrizione, la nutrizione umana gioca un ruolo enorme. È necessario rivedere completamente la dieta.

  1. Rifiuta prodotti affumicati e marinati, piatti dolci, cioccolato e cacao, brodi ricchi.
  2. Ridurre l'assunzione di sale.
  3. Cuocere in olio vegetale.

Tra i prodotti necessari sul tavolo devono essere presenti frutta e verdura:

  • Cavoli di mare e pompelmi;
  • Melanzane, al vapore, sbucciate;
  • Uva spina, mele e feijoa ove possibile.

Tutto ciò ridurrà non solo il livello di colesterolo, ma anche la pressione sanguigna durante la vasocostrizione. Subito dopo il risveglio, si consiglia di bere un bicchiere di acqua calda. Pulisce perfettamente i vasi sanguigni.

Video: cibo contro l'aterosclerosi

Stile di vita sano - il nemico delle placche di colesterolo

Il rifiuto di cattive abitudini (fumo, alcol) è una garanzia di preservare la salute non solo delle navi, ma anche dell'intero organismo. Allo stesso tempo, l'attività motoria è importante. Si consiglia di spostarsi il più possibile a piedi. Perché aspettare l'autobus, se sei solo due fermate dal lavoro o dal negozio. Una breve passeggiata a piedi farà sì che il sangue si muova più velocemente nelle vene, il che significa che la probabilità di placche di colesterolo inizierà a diminuire.

Chiunque faccia esercizi mattutini usa le doppie e l'indurimento, il che aumenta le capacità adattive dei vasi sanguigni, che è molto utile nella distonia vegetativa-vascolare, ma è inefficace nell'aterosclerosi. Se questa malattia continua a superare, allora è sbagliato supporre che il metodo "vecchio stile" sia particolarmente efficace - contrastando prima la testa con acqua calda, poi con acqua fredda. L'esposizione a breve termine a acqua fredda, al contrario, può rapidamente condurre a uno spasmo di vasi sanguigni e restringere il loro lume.

La medicina tradizionale nel trattamento della vasocostrizione

Aglio e limone

Nel trattamento dell'aterosclerosi cerebrale, questi rimedi popolari come l'aglio e i limoni sono ampiamente usati. Ci sono diverse combinazioni del loro uso.

Numero di ricetta 1

Limoni e aglio da assumere in quantità uguali, ad esempio un chilogrammo. Sbucciate e tritate l'aglio in un frullatore o attraverso un tritacarne. Piegare in un barattolo da tre litri e riempire d'acqua. Infondere per 10 giorni in un luogo freddo sotto la copertura in nylon. L'infusione continua a muoversi. Dopo questo periodo, filtrare. Spremi i limoni e aggiungi all'infusione. Mescolare bene Prendi la medicina con il cucchiaio. Il tempo di ammissione (prima o dopo i pasti) viene scelto individualmente, in base all'acidità dello stomaco (quando è elevato, è meglio dopo i pasti).

Numero della ricetta 2

Testa la buccia d'aglio e trita il tutto in un frullatore. In un contenitore di vetro versare olio vegetale (oliva o soia, mais o girasole). Coprire con una copertura di nylon, riporre in un luogo freddo. Ogni mattina dal limone fresco spremere il succo in un cucchiaino. Mescolare con un cucchiaino di olio d'aglio per la somministrazione orale. Prendi la stessa partita prima di pranzo e cena (mezz'ora prima dei pasti).

Devyatisil

Tra i mezzi ben collaudati della medicina tradizionale - infuso con la vodka per 40 giorni di radice devasila. Prendere la tintura dovrebbe essere una volta al giorno, diluendo 25 gocce in 100 g di acqua.

dente di leone

Il dente di leone non è solo familiare agli abitanti del villaggio. Dalle sue teste gialle preparate la marmellata più gustosa e molto utile. Ma poche persone sanno che le radici di dente di leone essiccate e fresche sono efficaci nel trattamento del restringimento degli spazi tra le pareti delle arterie.

  1. Le radici di tarassaco secco si macinano in polvere. Per scopi terapeutici, mangiare un cucchiaio di polvere, prima di ogni pasto. Può essere miscelato con il miele per ridurre l'amarezza intrinseca alle radici.
  2. Il succo di radici fresche è mescolato con un decotto di riso in un rapporto 1: 1. Un quarto di tazza viene preso per la ricezione. Questo strumento migliora la memoria.

Frutta secca e noci

La macedonia che consiste dei seguenti ingredienti è molto utile per rafforzarsi di pareti di navi:

  • Prugne secche, fichi e albicocche secche, uva passa - 200 g ciascuno;
  • Noci (noccioli) - 20 pezzi.

Macinare manualmente tutti gli ingredienti nell'insalata con un coltello d'acciaio. Non è consigliabile usare il tritacarne per evitare la perdita di proprietà utili a causa del contatto con il metallo. Tutto è completamente miscelato e la miscela viene piegata in un contenitore di vetro con un coperchio. Basta mangiare due cucchiai di una tale insalata al giorno. L'effetto massimo si ottiene se lo bevi con un prodotto a base di latte fermentato.

Video: ricette popolari per la salute vascolare

Complicazioni pericolose

Una delle conseguenze più pericolose del restringimento dei vasi sanguigni nel cervello è un ictus, che i medici chiamano un infarto cerebrale. Quando questo si verifica, la morte delle cellule cerebrali a causa della carenza di ossigeno, causata da un blocco completo della placca di colesterolo delle arterie. Di solito è preceduto da un TIA (attacco ischemico transitorio). È accompagnato dai sintomi principali di un ictus:

  1. Incapacità di pronunciare parole a causa del torpore della lingua,
  2. Le mani si afflosciano e si rifiutano di obbedire,
  3. Incapace di muovere le gambe.

Questo stato dura non più di un giorno.

La seconda complicanza pericolosa è l'ictus emorragico, in cui la mancanza di ossigeno causa emorragia nel midollo.

Spesso, il restringimento dei vasi sanguigni della testa porta alla demenza (demenza), quando una persona cessa di percepire ciò che sta accadendo in modo adeguato. Lui non capisce dove si trova; non controlla i bisogni naturali (movimenti intestinali dell'intestino e della vescica). Tali pazienti non dovrebbero essere lasciati soli, poiché possono dimenticare gli apparecchi elettrici e del gas inclusi, l'acqua nel bagno. Uscendo non accompagnati, una persona non è in grado di trovare la strada di casa.

Per ridurre il rischio di forme gravi di aterosclerosi, si consiglia di assumere farmaci che fluidificano il sangue, come l'aspirina (acido acetilsalicilico) dopo i 50 anni di età.

I migliori farmaci per i vasi cerebrali

Varie patologie nel lavoro delle navi sono la causa delle malattie più gravi. Le persone anziane, le cui pareti dei vasi non sono così elastiche, e molte arterie sono intasate da scorie, sono più spesso interessate da questo. Ma ora, anche in giovane età, molte persone hanno vari disturbi vascolari. E in molti casi causano mal di testa, tachicardia e stanchezza. Per aiutare a far fronte a questi problemi possono essere farmaci vascolari. Sono progettati per ripristinare il tono e l'elasticità dei vasi sanguigni, ridurre il rischio di coaguli di sangue e migliorare le condizioni generali del paziente.

Sintomi di disturbi vascolari

Per mantenere la salute generale è molto importante che le navi funzionino correttamente. Ciò significa che le loro pareti devono essere permeabili ed elastiche. Per una normale circolazione sanguigna, le navi devono essere in grado di restringere o espandere nel tempo. Se perdono la loro elasticità, le loro pareti si addensano, diventano fragili, questo può portare alla comparsa di coaguli di sangue o ictus. Nella fase iniziale della malattia vascolare, il paziente di solito presenta i seguenti sintomi:

- frequenti mal di testa;

- compromissione della memoria e difficoltà di concentrazione;

- Depressione, umore instabile;

Quali farmaci sono usati nelle patologie vascolari

Se è il momento di notare le carenze nel lavoro di circolazione del sangue e consultare un medico, si possono evitare gravi problemi. Nella maggior parte dei casi, i farmaci vascolari opportunamente selezionati possono eliminare completamente il problema. Ma a volte è necessario assumere tali farmaci per tutto il corso della vita. I preparati vascolari sono solitamente richiesti dalle persone anziane, ma possono essere prescritti a qualsiasi età. In quali gruppi sono suddivisi questi farmaci?

1. I farmaci vasodilatatori sono più spesso utilizzati con pressione elevata. Impediscono il vasospasmo e migliorano l'afflusso di sangue al cervello.

2. Gli antagonisti degli ioni calcio hanno un effetto simile, ma non agiscono sui vasi stessi, ma sulla sostanza che li induce a restringersi. Questi sono ioni di calcio che rendono le pareti vascolari rigide e riducono la loro elasticità.

3. I preparati vascolari a base di alcaloidi vegetali sono anche diventati popolari nel trattamento di vari disturbi circolatori.

4. I farmaci che rafforzano le pareti dei vasi sanguigni e hanno un effetto benefico sul loro metabolismo sono anche efficaci per i disturbi vascolari.

5. Nel trattamento dei disturbi circolatori cerebrali, vengono utilizzati farmaci nootropici che agiscono specificamente sui vasi cerebrali.

6. Medicinali per il trattamento di alcune malattie causate da disturbi vascolari: distonia vegetovascolare, aterosclerosi, emicrania e malattie cardiache.

7. Negli ultimi anni, i farmaci vascolari omeopatici sono diventati sempre più popolari.

Bloccanti dei canali del calcio

1. La droga più famosa di questo gruppo è "Zinnarizin". Previene il vasospasmo e la formazione di coaguli di sangue, migliora la circolazione sanguigna e diluisce il sangue. Influenza "Tsinnarizin" solo sui vasi cerebrali, quindi non viene utilizzato per le malattie cardiovascolari.

2. "Nimodilin" dilata anche principalmente vasi cerebrali. Il farmaco li rende più elastici, migliorando la nutrizione del cervello.

Farmaci vasodilatatori

Questo è il gruppo più ampio di tali farmaci. Possono dilatare i vasi sanguigni sia agendo su impulsi cerebrali, sia influenzando direttamente i muscoli lisci delle loro pareti. Inoltre, alcuni preparati vascolari di questo gruppo possono influenzare in modo selettivo i singoli organi, ma la maggior parte di essi svolge la sua funzione in tutto il corpo, abbassando efficacemente la pressione sanguigna. Pertanto, una controindicazione al loro uso è l'ipotensione. I farmaci più comuni in questo gruppo sono:

1. Mediante l'influenza degli impulsi nervosi, includere "Validol", "Reserpine" e altri.

2. I preparati che dilatano i vasi sanguigni agendo sui loro muscoli sono Papaverin, Dibazol, Diprofen, Eufillin, Theobromin e altri.

3. Gli agenti espandenti coronarici agiscono selettivamente sui vasi del cuore. I più famosi sono Erinite, Nitrosorbid, Chloracizin, Nitroglicerina e altri.

4. I preparati vascolari per il cervello sono usati per i disturbi della circolazione cerebrale. Questi sono "Euphyllinum", "Piracetam", "Fezam" e altri.

5. Ci sono anche malattie accompagnate da spasmi delle navi degli arti. Sono aiutati da Papaverin, Angiotrophin e altri.

Negli ultimi anni sono apparsi nuovi preparati vascolari che rilassano le arterie in modo più efficace e hanno meno effetti collaterali. Questi includono "Norvask", "Plendil", "Nimotop", "Lazipil", "Klentiazem" e altri. Inoltre, gli strumenti complessi hanno ottenuto buoni risultati, ad esempio Omaron contiene piracetam e cinarisine, unisce le loro azioni e diventa più efficace.

Farmaci che rafforzano le pareti dei vasi sanguigni

Per il normale funzionamento delle arterie e dei capillari, le loro pareti devono essere elastiche, avere moderata permeabilità e tono muscolare. Pertanto, per qualsiasi violazione della circolazione del sangue, sono necessari farmaci per rafforzarli. Questi includono principalmente vitamine e microelementi:

- "Ascorutin" contiene vitamine P e C, rutina, catechine, polifenoli e antociani.

- "Dihydroquerticin" è fatto sulla base di bioflavonoidi di larice. Contiene anche potassio e selenio.

Preparazioni a base di erbe

I disordini vascolari sono ben curabili con i rimedi naturali. Negli ultimi anni la farmaceutica ha utilizzato attivamente l'esperienza acquisita con la medicina tradizionale. E per il trattamento delle malattie vascolari, vengono prodotti molti farmaci a base vegetale:

- I medicinali contenenti alcaloidi della vinca hanno un effetto antispasmodico, così come i vasi sanguigni in rapida espansione e la pressione di abbassamento. Questi includono: "Kavinton", "Vinpocetine", "Telektol", "Bravinton" e altri.

- I preparati con estratto di gingko biloba sono spesso usati per i disturbi della circolazione cerebrale. Non solo rafforzano le pareti dei vasi sanguigni, ma hanno anche attività antiossidante. Questi sono farmaci come Bilobil, Tanakan, Ginkgo Biloba Forte e altri.

Farmaci cardiovascolari

Se i farmaci agiscono selettivamente sui vasi coronarici, migliorando la circolazione del sangue nel cuore, vengono utilizzati per l'angina, malattia coronarica, aritmie e altre malattie. Fondamentalmente, questi strumenti sono basati su piante medicinali: adonis, digitale, mughetto o strophanthus. I farmaci cardiovascolari più comuni sono:

- "Adonizid" migliora l'afflusso di sangue al muscolo cardiaco.

- "Cardiovalen" rafforza le pareti delle navi coronarie.

- "Meproscillarin" espande il lume dei vasi sanguigni, riduce il gonfiore.

- "Amrinon" dilata i vasi coronarici.

- "La teobromina" ha anche un effetto vasodilatatore e stimola l'attività del cuore.

Farmaci nootropi

Varie violazioni della circolazione cerebrale ostacolano notevolmente il normale corso della vita. Sono accompagnati da frequenti mal di testa, perdita di memoria, tinnito e stanchezza. La ragione di ciò è la carenza di ossigeno delle cellule cerebrali dovuta alla vasocostrizione. Spesso questo problema preoccupa anche i bambini e gli adolescenti. Per il trattamento di tali condizioni, vengono utilizzati preparati vascolari nootropici per il cervello:

- "Aminalon" migliora il flusso sanguigno e la respirazione dei tessuti.

-"Phenotorpil" aumenta la resistenza del tessuto cerebrale all'ipossia e ha un effetto anti-spasmodico.

-"Piracetam" riduce lo spasmo dei vasi sanguigni e migliora la nutrizione delle cellule cerebrali.

-"Nootropil" migliora la microcircolazione del sangue nel cervello. Non dilata i vasi sanguigni, ma ripristina il tessuto cerebrale danneggiato.

Tali farmaci sono usati non solo da persone malate. Spesso sono ubriachi se hanno bisogno di migliorare la loro memoria, la loro capacità di apprendere, quando sono oberati di lavoro e in situazioni estreme. Un farmaco vegetativo-vascolare, che include piracetam o Aminalon, usato con successo nel trattamento della distonia.

Farmaci per l'emicrania

Questa è una malattia abbastanza comune, che causa sofferenza a milioni di persone, anche a causa di violazioni dell'attività dei vasi sanguigni. Ma i vasodilatatori convenzionali non sono adatti per il suo trattamento, perché l'attacco è accompagnato non solo dal vasospasmo, ma anche dalla loro forte espansione. Pertanto, oltre ai farmaci antinfiammatori e analgesici non steroidei, è necessario utilizzare farmaci speciali per l'emicrania:

- "Avamigran" allevia efficacemente il dolore emicranico dovuto a disturbi della circolazione cerebrale.

- I preparati del gruppo di antagonisti dell'ormone serotonina contrastano la drammatica espansione dei vasi sanguigni: "Immigrant", "Zomig", "Maxalt" e altri.

La salute del cervello e il suo pieno funzionamento dipendono in gran parte dallo stato delle navi. Dopotutto, è per loro che l'ossigeno e i nutrienti necessari vengono consegnati alle cellule nervose, così come i prodotti del metabolismo. Se i vasi cerebrali non sono in grado di fornire ai neuroni la quantità necessaria di ossigeno e sostanze benefiche, si sviluppa quindi l'ipossia. Può essere sia cronica, che porta alla graduale morte delle cellule nervose e alterata funzione cerebrale, sia acuta, quando il flusso sanguigno attraverso i vasi si interrompe improvvisamente. Questo porta allo sviluppo dell'ictus.

Ci sono molte ragioni per cui i vasi cerebrali possono soffrire. In primo luogo è l'aterosclerosi cerebrale, quando le arterie si restringono a causa di danni alla placca aterosclerotica alle pareti. Inoltre, malattie come l'ipertensione arteriosa e il diabete mellito influenzano negativamente anche le pareti vascolari. Essi portano ad una perdita di elasticità e forza delle pareti vascolari, perché con il minimo sforzo possono rompere con lo sviluppo di ictus emorragico.

Mal di testa e problemi di memoria - il primo segno di danno ai vasi cerebrali

Pertanto, l'effetto sui vasi del tessuto cerebrale dovrebbe essere complesso. È necessario prescrivere farmaci che non solo espandono il lume dei capillari, ma rafforzano anche il loro muro, combattono contro l'aterosclerosi, migliorano le condizioni del sistema sanguigno, prevenendo la formazione di coaguli di sangue. E in alcuni casi, i farmaci che influenzano i vasi del cervello possono essere il trattamento principale. Ad esempio, i farmaci per il sollievo degli attacchi di emicrania e la loro prevenzione influenzano il flusso sanguigno e la venotonica aiuterà a sbarazzarsi del mal di testa doloroso associato all'espansione patologica delle vene cerebrali del cervello.

In questo articolo vedremo i principali farmaci per i vasi cerebrali.

Farmaci per l'espansione dei vasi cerebrali

In breve, l'azione di questi farmaci è finalizzata ad allargare il lume dei vasi capillari arteriosi spasmodici o danneggiati da vari processi patologici (aterosclerosi, ialinosi, ecc.). Ciò garantisce la normalizzazione del flusso sanguigno ai neuroni, l'eliminazione dell'ipossia delle cellule cerebrali, l'attivazione dei processi metabolici e la produzione dell'energia necessaria. Di conseguenza, l'attività cerebrale migliora, la gravità diminuisce oi sintomi della malattia scompaiono completamente (vertigini, cefalea, acufeni, la memoria migliora, aumenta la capacità lavorativa).

Video lezione sui farmaci per le navi:

Di seguito sono riportati i principali gruppi di farmaci che possono espandere i vasi cerebrali.

Bloccanti dei canali del calcio

Si tratta di un'intera classe di farmaci che sono stati utilizzati nella pratica medica per un lungo periodo, tuttavia, essi non hanno affatto perso la loro rilevanza e ogni anno nuovi rappresentanti di queste medicine compaiono sul mercato farmaceutico.

I farmaci di questo gruppo sono utilizzati in molti rami della medicina, ad esempio per il sollievo e la prevenzione delle aritmie cardiache, ictus, trattamento dell'ipertensione arteriosa e per la terapia del restringimento dei vasi degli arti inferiori.

Il meccanismo di azione di questi farmaci è il seguente. Sono in grado di inibire il processo di penetrazione degli ioni calcio dalla matrice extracellulare nelle strutture muscolari dei vasi sanguigni e del muscolo cardiaco (e ci sono varie classi di farmaci che influenzano selettivamente il cuore oi vasi sanguigni). Tale azione viene eseguita a causa del blocco dei canali L lenti, a cui si muove il calcio. Il calcio nelle fibre muscolari è noto per essere il principale catalizzatore per la contrazione muscolare, che restringe il lume del vaso. Così, viene eseguita una marcata espansione del lume delle arterie e dei capillari.

Esistono 3 classi principali di bloccanti dei canali del calcio:

Gruppo Verapamil. Diltiazem di gruppo. Gruppo nifedipina.

Ogni classe di questi farmaci può essere suddivisa in 3 generazioni. I primi due gruppi hanno solo 2 generazioni, ma le medicine del gruppo nifedipino esistono in 3 generazioni. Sono quelli che sono usati per espandere i vasi del cervello, poiché questi farmaci non influenzano il cuore, ma solo il letto vascolare periferico.

Rappresentanti di 3 generazioni di bloccanti dal gruppo nifedipine:

Nifedipina. Felodipina, Nikardipina, Nimodipina. Amlodipina, Lercanidipina.

Lerkamen (lercanidipina) è un moderno antagonista del calcio che protegge perfettamente i vasi sanguigni del cervello.

Benefici dell'ultima generazione di bloccanti dei canali del calcio:

l'effetto della droga è prolungato (alcuni rappresentanti arrivano a 24-36 ore); alta selettività di azione (influenza solo i vasi e non agisce sul cuore); molto meno effetti collaterali.

Data l'esperienza dell'uso di antagonisti del calcio per il trattamento delle lesioni vascolari del cervello, si deve notare che i migliori risultati si possono ottenere usando Nimodipina. Ha il miglior effetto sulle arterie cerebrali.

Derivati ​​dell'acido nicotinico

L'acido nicotinico e i suoi derivati ​​sono molto simili nella struttura alla nicotinamide. Questa è una sostanza che è necessariamente parte del corpo umano e svolge funzioni molto importanti. Un altro nome è vitamina PP. Fa parte degli importanti sistemi enzimatici che eseguono i processi redox.

L'acido nicotinico non influisce sulle arterie, ma può espandere il lume dei capillari, contribuendo al miglioramento della circolazione cerebrale. Inoltre, l'acido nicotinico ha la capacità di ridurre il colesterolo e i trigliceridi nel sangue, che ha un effetto benefico sull'aterosclerosi cerebrale.

Un effetto collaterale che limita l'uso di derivati ​​dell'acido nicotinico nella pratica medica è l'espansione dei vasi sanguigni della pelle, che porta ad un arrossamento del viso e ad una sensazione di calore. Ma dopo diversi giorni di terapia, la tolleranza si sviluppa e passa un tale effetto indesiderato.

L'acido nicotinico dilata perfettamente i vasi sanguigni e rinforza le loro pareti

Rappresentanti di farmaci con acido nicotinico

Acido nicotinico, Nicofuranosio, Acipimox, Enduracina, Niacina, Pellagramina.

Di regola, questi farmaci sono prescritti in iniezioni di corsi brevi durante il ricovero o il trattamento ambulatoriale. Prendere corsi terapeutici raccomandati 2 volte all'anno.

pentoxifylline

Questa sostanza è un derivato della xantina ed è in grado di migliorare le proprietà reologiche del sangue. La pentossifillina riduce la capacità delle piastrine di attaccarsi, il che impedisce la formazione di coaguli di sangue. Inoltre, la sostanza ha capacità di vasodilatazione miotropica, il che significa la possibilità di espansione di capillari e piccoli vasi. Soprattutto, questo effetto è espresso nel cervello e nei reni, a causa del quale il farmaco è ampiamente usato per il trattamento aggiuntivo delle malattie neurologiche e nefrologiche.

Rappresentanti chiave

Trental, Agapurin, Vazonit, Latren, Pentilin.

Farmaci di Ginkgo Biloba

Il Ginkgo biloba è un albero relitto, un rappresentante rimanente della classe Ginkgo. Le proprietà curative delle foglie di questo albero sono note da molto tempo.

I principali effetti di tali farmaci:

espande il diametro interno dei capillari del cervello; diluisce il sangue e previene la formazione di coaguli di sangue; rende di nuovo elastica e resistente la parete vascolare, prevenendone le rotture e le emorragie cerebrali; migliora le funzioni cognitive e mnestiche del cervello, cioè l'intelligenza e la memoria; migliora la conduzione degli impulsi nervosi, che aumenta le prestazioni umane e la velocità del pensiero; ha proprietà antiossidanti; riduce il livello di colesterolo aterogenico nel sangue; riduce il numero di attacchi di emicrania e crisi vascolari durante la menopausa nelle donne.

L'albero di Ginkgo biloba è una vera fonte di sostanze nutritive

Rappresentanti chiave

Bilobil, Tanakan, Memoplant, Ginos, Vitrum Memori, Ginkoum Evalar, Ginkgo Biloba S, Ginkor Fort, Intellan.

Nonostante il fatto che tutti i farmaci a base di ginkgo biloba siano farmaci senza prescrizione medica e possano essere assunti autonomamente, la consultazione del medico non sarà superflua, perché ci sono alcune controindicazioni all'uso di tali medicinali.

Preparati alcaloidi della vinca

Le sostanze che fanno parte delle solite piante da giardino in vinca, hanno un effetto molto positivo sulla circolazione cerebrale. Espandono i capillari cerebrali, migliorano i processi metabolici nel cervello, assottigliano il sangue, prevenendo la formazione di coaguli di sangue.

I principali rappresentanti dei farmaci a base di pervinca:

Vinpocetin, Vincentin, Kavinton, Telektol, Bravinton.

I farmaci di questo gruppo appartengono a farmaci non soggetti a prescrizione medica, ma la loro ammissione non è gradita. Il trattamento deve essere fatto nei corsi. Inoltre, per cominciare, i farmaci vengono iniettati per via endovenosa e successivamente trasferiti alla terapia di mantenimento con le pillole.

Preparazioni per rafforzare le pareti dei vasi sanguigni

Ciò è particolarmente necessario quando il paziente ha una malattia primaria che danneggia le pareti vascolari, ad esempio ipertensione, diabete, aterosclerosi. Alcune vitamine e oligoelementi hanno questo effetto:

Vitamina PP e C. Si tratta di un ampio gruppo di sostanze vitaminiche di origine vegetale (presenti in alcune piante bioflavonoidi). L'acido ascorbico ha capacità antiossidanti, aiuta ad aumentare l'elasticità dei vasi sanguigni, previene la loro fragilità. Il farmaco più famoso che contiene queste 2 vitamine è Askorutin, la quercetina. Selenio, potassio, silicio. Questi oligoelementi possono essere ottenuti sia dal cibo che con l'aiuto di integratori vitaminici e minerali. Quale farmaco scegliere, avvisare il medico.

Questi farmaci possono essere assunti in modo indipendente. È importante attenersi alle dosi giornaliere raccomandate per ogni fascia d'età.

Ascorutina - un ottimo modo per rafforzare i capillari

Preparati per la lotta contro l'aterosclerosi cerebrale

Con l'uso a lungo termine e corretto dei farmaci di questo gruppo, è possibile stabilizzare il processo di lesione aterosclerotica dei vasi cerebrali e anche qualche regressione delle placche aterosclerotiche esistenti nelle arterie. Questo aumenta il loro lume e aiuta a migliorare i processi metabolici nel tessuto nervoso.

I seguenti gruppi di farmaci sono utilizzati per questo scopo:

Statine (atorvastatina, rosuvastatina, simvastatina, pravastatina, lovastatina). Questi farmaci sono presi ogni giorno per molti anni, e qualche volta per tutta la vita. La dose viene scelta dal medico individualmente, in base al livello di colesterolo in uscita e alla dinamica del suo declino nel sangue. Oltre a una diminuzione della concentrazione di colesterolo aterogenico (lipoproteine ​​a bassa densità), i farmaci di questo gruppo aumentano la concentrazione di lipoproteine ​​"buone" ad alta densità e stabilizzano anche le placche aterosclerotiche esistenti e quindi prevengono l'ictus ischemico. Alcuni rappresentanti hanno anche la capacità di ridurre la dimensione dei depositi aterosclerotici nelle pareti dei vasi sanguigni. Fibrati (fenofibrato, clofibrato, gemfibrato, fenofibrato). I farmaci in questo gruppo abbassano i livelli ematici di trigliceridi, ma influenzano anche il colesterolo LDL. Prendono tali farmaci secondo la prescrizione di un medico da corsi con controllo obbligatorio ogni 1-2 mesi. Sequestranti degli acidi biliari (colestiramina, colestipolo, colextran, utilizzatori di ruote). Nella loro struttura, sono resine a scambio ionico, che non vengono assorbite dall'intestino, ma si legano colesterolo e trigliceridi, che entrano nel tratto gastrointestinale con il cibo e sono derivati ​​naturalmente. Tra i frequenti effetti collaterali della diarrea cronica, della flatulenza e dello sviluppo dell'ipovitaminosi, poiché questi farmaci rimuovono le vitamine liposolubili dall'intestino. Altri farmaci ipolipemizzanti. Nel moderno mercato farmaceutico ci sono nuovi articoli ogni giorno. Tra i farmaci che possono influire sul decorso dell'aterosclerosi, vale la pena di notare probucolo, niacina, tiadenolo, acidi grassi omega-3, policosanolo, ezetimibe.

Crestor (Rosuvastatin) - un farmaco moderno per abbassare il colesterolo nel sangue

Venotonics per il cervello

Come è ben noto nel cervello, non ci sono solo arterie, con la patologia di cui sono associate la maggior parte delle malattie vascolari del cervello, ma anche le vene. La patologia del sistema venoso del cervello porta anche a sintomi gravi e dolorosi, in particolare a un aumento della pressione intracranica e ad un artrosi cronico e mal di testa palpitante. Tali conseguenze sono principalmente associate all'espansione patologica delle navi venose e alla disregolazione del loro tono. Pertanto, i preparati venotonici sono utilizzati per eliminare la pletora venosa, che porta a tonificare la parete vascolare venosa.

La venotonica più popolare

Eskuzan, Detrolex, Troxivazin, Tanakan, Venoplant, Antistax.

Questi farmaci sono ampiamente usati per trattare le vene varicose degli arti inferiori sotto forma di gel e unguenti. Ma ci sono anche forme per uso interno (compresse, capsule), che saranno efficaci nella patologia delle vene cerebrali.

Farmaci che normalizzano le proprietà reologiche del sangue

Sfortunatamente, è impossibile ottenere un effetto favorevole sui vasi del cervello con farmaci che colpiscono solo i vasi. Poiché molto dipende dal loro contenuto, sangue. Molte malattie e disordini metabolici portano ad una tendenza del sangue ad aumentare la coagulazione, che causa la formazione di coaguli di sangue all'interno dei vasi e lo sviluppo di danni ischemici al tessuto cerebrale. Pertanto, nel trattamento complesso dovrebbero essere applicati farmaci che influenzano le proprietà reologiche del sangue.

È importante! Tali medicinali devono essere raccomandati solo da un medico con istruzioni chiare su come assumerli, quando farlo, deve essere prescritta una dose appropriata ed è severamente vietato ridurla o aumentarla al fine di evitare gravi conseguenze sotto forma di sanguinamento.

I principali gruppi di farmaci che fluidificano il sangue:

Agenti antipiastrinici - aspirina, clopidogrel, ticlopidine, ecc. Anti-coagulanti di azione diretta e indiretta - heparin e heparins basso e molecolare, varfarin, syncumar, finilin, rivaroxaban, apixaban. Trombolitici: fibrinolizina, urochinasi, streptochinasi, alteplaza, actilizzare, metallizzazione.

Trasmissione video di malattie vascolari del cervello:

Le patologie vascolari costituiscono la parte principale delle patologie del cervello nelle persone di mezza età, età avanzata e vecchiaia. Pertanto, prendersi cura della propria condizione non è un capriccio, ma un bisogno reale.

In questo articolo, imparerai quali preparazioni per i vasi cerebrali sono utilizzate nella pratica clinica. Indicazioni per l'uso di questo gruppo di farmaci, meccanismi di azione e regole di somministrazione.

Acido acetilsalicilico (aspirina) Statine Preparati a base di Ginkgo Biloba Vinpocetina Cinnarizin Nimodipina Nicergolin Instenon

I farmaci che colpiscono i vasi cerebrali sono più spesso utilizzati in neurologia per il trattamento di malattie cerebrovascolari, che comprendono ictus ischemico ed emorragico, attacco ischemico transitorio, encefalopatia dyscirculatory, demenza vascolare. Inoltre, questo gruppo di farmaci è ampiamente usato per emicranie, mal di testa da tensione, malattia di Meniere, ferite alla testa e altre malattie.

I farmaci che agiscono sui vasi cerebrali hanno una varietà di meccanismi d'azione. Alcuni di essi riducono il rischio di trombosi, altri - contrastano la formazione di placche aterosclerotiche e altri - eliminano lo spasmo vascolare. Di seguito è riportato un elenco di campioni delle pillole più popolari per i vasi cerebrali, a partire dai farmaci più frequentemente prescritti dai medici e in ordine decrescente.

La scelta di un farmaco adatto viene effettuata da un neurologo.

1. Acido acetilsalicilico (aspirina)

A rigor di termini, l'aspirina non agisce direttamente sui vasi, inibisce l'aggregazione piastrinica, cioè impedisce loro di attaccarsi all'endotelio danneggiato (il rivestimento interno dei vasi) e di incollarsi insieme. Ma l'aspirina a basse dosi è una delle prescrizioni più comuni dei neurologi per il trattamento e la prevenzione delle malattie cerebrovascolari. Questo è uno dei pochi farmaci che ha un comprovato effetto positivo sulla prevenzione e il trattamento degli ictus ischemici e degli attacchi ischemici transitori.

In precedenza, l'aspirina era ampiamente utilizzata per la prevenzione primaria delle malattie cardiovascolari e cerebrovascolari, cioè i medici la raccomandavano a persone praticamente sane per prevenire infarto miocardico e ictus. Recentemente, tuttavia, i benefici di questo uso di questo farmaco sono stati messi in discussione, perché a volte il rischio del suo uso ha superato i possibili benefici. Ora l'aspirina viene prescritta ai fini della prevenzione secondaria a pazienti che hanno già avuto un infarto o ictus, nonché a persone ad alto rischio di sviluppare queste complicanze.

Controindicazioni all'uso di aspirina:

Ulcera gastrica o duodenale. Recentemente ha avuto un ictus emorragico. Allergia all'aspirina. Asma, i cui sintomi peggiorano dopo l'assunzione di acido acetilsalicilico. Disturbi della coagulazione del sangue (emofilia). Gravi disturbi del fegato e dei reni. Gravidanza e allattamento. Età dei bambini (l'uso di aspirina può causare lo sviluppo della sindrome di Ray). Carenza di glucosio-6-fosfato deidrogenasi (l'uso di aspirina può causare l'emolisi dei globuli rossi).

I possibili effetti collaterali includono quanto segue:

Dispepsia e mal di stomaco: il rischio di insorgenza può essere ridotto assumendo il farmaco con il cibo. Aumento del sanguinamento Reazioni allergiche - orticaria, angioedema, eruzione cutanea e prurito, congestione nasale. Suonando nelle orecchie. Sanguinamento gastrointestinale. Ictus emorragico.

La dose raccomandata è di 75-100 mg di acido acetilsalicilico al giorno. Questo strumento è disponibile in compresse o capsule con rivestimento enterico. I preparati di aspirina più popolari sono Cardio Magnetic, Magnicor, Aspirin Cardio, Aspecard. I medici raccomandano di prenderli una volta al giorno, meglio la sera allo stesso tempo.

2. Statine

Le statine sono un gruppo di farmaci che riducono il livello di colesterolo dannoso nel sangue. A causa di questa azione, questi farmaci possono ridurre il rischio di placche aterosclerotiche nelle pareti delle arterie di tutto il corpo, compresi i vasi cerebrali.

Attualmente, lo studio attivo degli altri effetti benefici delle statine a cui appartengono:

Miglioramento dello stato funzionale dell'endotelio. L'indebolimento del danno causato dallo stress ossidativo e infiammatorio. Promuovere la formazione di nuovi vasi sanguigni (angiogenesi) nell'area di afflusso di sangue. Diminuzione dell'aggregazione piastrinica e dei globuli rossi.

Compresse per il restringimento dei vasi cerebrali

Per i disturbi del sistema nervoso e cardiovascolare, usano vasodilatatori che migliorano la nutrizione e la circolazione del sangue nel cervello. Per aiutare il cervello, l'elenco dei farmaci è abbastanza grande, quindi il loro appuntamento dovrebbe trattare con il medico curante.

  • Calcio antagonisti
  • Adalat SL (Cordipina HL, Nifedipina, Nifecard HL, Fenigidina)
  • Amlodipina (Vero-Amlodipine, Norvaks)
  • Verapamil (Isoptin, Finoptin)
  • Derivati ​​della xantina
  • Pentossifillina SR Zentiva (Agapurin, Trental 400, Vazonit, Pentilin, Radomin)
  • Theonikol (Xantinol nicotinato, Complamin, Sadamin, Xavin, Vedrine, Megemin)
  • eufillin
  • Alfa bloccanti
  • Sermion (Nicergolin)
  • Phentolamine (Regitin, Rogitin, Dibazin)
  • nootropics
  • Piracetam (Nootropil, Memotropil, Lucetam)
  • Cinnarizin (Stgesin, Stugeron)
  • fenotropil
  • Derivati ​​dell'acido nicotinico
  • Acido nicotinico (enduracina)
  • nikoshpan
  • antiaggreganti piastrinici
  • Curantil (Dipiridamolo)
  • Tiklopidin (Tiklo, Tiklid)
  • Preparazioni a base di erbe
  • Vinpocetina (Bravinton, Kavinton, Telektol, Korsavin)
  • Bilobil (Ginkgo Biloba, Ginkoum, Tanakan, Gingium, Ginos)
  • Forte di Ginkor

Vasodilatatori - vasodilatatori che stabilizzano la circolazione del sangue in vasi piccoli e grandi, migliorano il flusso sanguigno, riducono il rischio di sviluppare malattie che causano il restringimento patologico del lume delle arterie.

Lo svantaggio di tali fondi è la loro non selettività, cioè possono espandere non solo i vasi cerebrali, ma anche i capillari, le arterie grandi e piccole in tutto il corpo, causando così una diminuzione della pressione sanguigna. A questo proposito, sullo sfondo dell'uso a lungo termine di vasodilatatori, il paziente può sviluppare ipotensione ortostatica e aumentare il rischio di ictus ischemico.

Calcio antagonisti

Espandere i vasi sanguigni e aumentare l'afflusso di sangue al cervello. Il meccanismo della loro azione è volto a ridurre l'assunzione di calcio dal sangue nella cellula. Gli antagonisti del calcio si dividono in droghe di prima e di seconda generazione, il primo include farmaci di breve durata, il secondo con uno lungo.

Adalat SL (Cordipina HL, Nifedipina, Nifecard HL, Fenigidina)

Disponibile in compresse, soluzione; ingrediente attivo - nifedipina.

Il farmaco a lunga durata d'azione è usato nell'ipertensione, nell'ischemia, nell'angina cronica.

Adulti e bambini sopra i 18 anni vengono prescritti 1 compressa 2 volte al giorno. Secondo le indicazioni, la dose del farmaco può essere aumentata gradualmente fino ad un massimo di 60 milligrammi. Con il trattamento ad alte dosi, l'abolizione di Adalat dovrebbe essere effettuata gradualmente. L'intervallo raccomandato tra l'assunzione di pillole in media è di 12 ore, il minimo consentito è di 6 ore.

Effetti collaterali: edema degli arti inferiori, astenia, nausea, mal di testa, vertigini, malessere, dolore addominale, mialgia, stitichezza, sonnolenza, orticaria, visione offuscata.

Amlodipina (Vero-Amlodipine, Norvaks)

Disponibile in compresse; principio attivo - amlodipina besilat.

Un farmaco antiipertensivo a lunga durata d'azione con effetto antianginoso espande le arteriole, le arterie periferiche e coronarie che, con l'angina, riduce la gravità dell'ischemia miocardica. Inoltre, il farmaco ha un effetto cardioprotettivo e anti-aterosclerotico in IHD.

Pillola ingerita a prescindere dal pasto. La dose iniziale è di 5 milligrammi 1 volta al giorno. Se necessario, la dose può essere aumentata a 10 milligrammi una volta al giorno.

Effetti collaterali: secchezza delle fauci, nausea, vomito, convulsioni, artrosi, mialgia, compromissione della potenza, dolore durante la minzione, calo della pressione sanguigna.

Verapamil (Isoptin, Finoptin)

Disponibile in compresse, soluzione; l'ingrediente attivo è verapamil cloridrato.

Il farmaco della prima generazione ha un effetto antiaritmico e antianginoso pronunciato, abbassa anche la pressione sanguigna. L'azione antianginosa di Verapamil si ottiene riducendo il tono dello strato muscolare liscio dei vasi periferici e coronarici, espandendo il loro lume e migliorando la circolazione sanguigna. In questo caso, il farmaco riduce il bisogno di ossigeno del cuore, a causa della riduzione del postcarico.

Pillola ingerita a prescindere dal pasto. La dose iniziale è di 80 milligrammi tre volte al giorno. Se necessario, la dose può essere aumentata, ma solo dopo 7 giorni dall'inizio del trattamento.

Effetti collaterali: secchezza della mucosa orale, gengive sanguinanti, abbassamento della pressione sanguigna, disturbi del ritmo cardiaco, infarto miocardico, palpitazioni, deficit uditivo e visivo, reazione allergica sotto forma di eruzioni cutanee.

Derivati ​​della xantina

Un gruppo di farmaci che bloccano i recettori dell'adenosina. Allevia lo spasmo dei vasi sanguigni, aumenta la loro elasticità, assottiglia il sangue, migliora la microcircolazione e l'apporto di ossigeno ai tessuti. L'uso di tali farmaci in piccole dosi può alleviare la fatica e la sonnolenza, migliorare il processo di pensiero, aumentare l'attività motoria.

Pentossifillina SR Zentiva (Agapurin, Trental 400, Vazonit, Pentilin, Radomin)

Disponibile sotto forma di compresse e iniezioni; l'ingrediente attivo è pentossifillina. Il farmaco vasodilatatore aiuta a rilassare le pareti vascolari e ripristinare il normale flusso di sangue al tessuto cerebrale, migliora anche la composizione del sangue e impedisce lo sviluppo di ipossia. La durata e il regime di dosaggio del farmaco sono determinati dal medico individualmente, in base alle condizioni di salute del paziente e all'effetto terapeutico ottenuto. La dose iniziale per gli adulti è di solito 200 milligrammi tre volte al giorno.

Effetti collaterali: effetti collaterali spesso osservati dal tratto gastrointestinale (crampi allo stomaco, nausea, vomito, diarrea), si verificano raramente - abbassamento della pressione sanguigna, sensazione di marea, disturbi del ritmo cardiaco.

Theonikol (Xantinol nicotinato, Complamin, Sadamin, Xavin, Vedrine, Megemin)

Disponibile in compresse e soluzione; ingrediente attivo - xantina nicotinato.

Migliora la microcircolazione, la nutrizione e l'ossigenazione dei tessuti, con l'uso a lungo termine ha effetto anti-aterosclerotico, riduce la concentrazione di colesterolo e lipidi aterogenici, riduce l'aggregazione piastrinica e la viscosità del sangue. Inoltre, il farmaco aumenta la contrazione del miocardio, migliora la circolazione cerebrale, riduce la gravità degli effetti dell'ipossia cerebrale.

Accettare dentro dopo cibo, da 150 milligrammi 3 volte al giorno; secondo le indicazioni, la dose può essere aumentata a 300-600 milligrammi tre volte al giorno.

Effetti collaterali: debolezza, perdita di appetito, diminuzione della pressione sanguigna, vertigini, gastralgia, diarrea, nausea.

eufillin

Disponibile in compresse e soluzione; ingrediente attivo - aminofillina.

Una medicina con un marcato effetto vasodilatatore, che è indicato non solo per il trattamento di malattie dell'apparato respiratorio, ma anche per la normalizzazione della circolazione periferica.

All'interno, agli adulti vengono prescritti 150 mg 1-3 volte al giorno dopo i pasti.

Effetti collaterali: vertigini, insonnia, irritabilità, tachicardia, aritmia, eruzioni cutanee, nausea, vomito.

Alfa bloccanti

Hanno un effetto diretto sul sistema nervoso periferico e centrale. L'indicazione principale per ricevere questo gruppo di farmaci è il trattamento delle malattie cognitive e vascolari associate al lavoro del cervello. Hanno un marcato effetto vasodilatatore, adreno-bloccante, ipotensivo, allevia lo stress mentale, migliorano il funzionamento del cervello e dei vasi sanguigni, riducono la pressione sanguigna.

Sermion (Nicergolin)

Disponibile in compresse; l'ingrediente attivo è nicergolina.

La medicina migliora la circolazione periferica e cerebrale. È prescritto per il trattamento dei disordini metabolici e vascolari cerebrali acuti e cronici (a causa di embolia cerebrale, ipertensione arteriosa, aterosclerosi, trombosi). Inoltre, le indicazioni per l'uso del farmaco sono disturbi vascolari e metabolici periferici acuti e cronici (sindromi causate da alterazioni del flusso sanguigno periferico, malattia di Raynaud, ecc.).

Il farmaco viene prescritto per via orale per 5-10 milligrammi tre volte al giorno o 30 milligrammi 2 volte al giorno, a intervalli di tempo uguali.

Effetti collaterali: marcata diminuzione della pressione sanguigna, mal di testa, sensazione di calore, insonnia, sintomi dispeptici, confusione, nausea, eruzioni cutanee.

Phentolamine (Regitin, Rogitin, Dibazin)

Disponibile in compresse; l'ingrediente attivo è la fentolamina.

Droga antispasmodica e vasodilatatrice, mostrata nella malattia di Raynaud, endarterite obliterante, acrocianosi, congelamento, nelle fasi iniziali della cancrena aterosclerotica.

Prendere per via orale dopo aver mangiato gli adulti a 0,05 grammi, i bambini - 0,025 grammi 3-4 volte al giorno. Il corso della terapia dura 3-4 settimane.

Effetti collaterali: cefalea, debolezza generale, diarrea, nausea, abbassamento della pressione sanguigna, ulcera gastrica e ulcera duodenale.

nootropics

Normalizza la circolazione cerebrale, stimola l'attività mentale, migliora la memoria, rende il cervello umano più resistente a vari fattori avversi dell'ambiente interno ed esterno. I farmaci nootropici sono anche in grado di ripristinare le irregolarità nel lavoro dei vasi cerebrali e migliorare il funzionamento del sistema cardiovascolare e nervoso. Questi farmaci includono:

Piracetam (Nootropil, Memotropil, Lucetam)

Disponibile in compresse, sciroppi, capsule, soluzione; ingrediente attivo - piracetam.

Efficace medicina nootropica che migliora i processi metabolici nel tessuto cerebrale. Viene prescritto con diminuzione della memoria, vertigini, encefalopatia e cerebrosi nei bambini. Nel trattamento complesso, il farmaco viene utilizzato per la neuroinfezione virale, l'angina pectoris, l'infarto miocardico e l'aterosclerosi.

Gli adulti nominano 1-2 compresse 1-2 volte al giorno; bambini - 30-50 milligrammi per chilogrammo di peso corporeo al giorno. Il corso della terapia è di 6-8 settimane.

Effetti collaterali: dolore addominale, sonnolenza, vertigini, tremore, disturbi del sonno, aumento dell'attività sessuale.

Cinnarizin (Stgesin, Stugeron)

Disponibile in compresse; ingrediente attivo - cinnarizina.

Il farmaco per rafforzare le pareti dei vasi sanguigni del cervello. L'uso di compresse ti consente di espandere i capillari periferici e le piccole arterie. La medicina ha le seguenti indicazioni: condizioni post-ictus, ictus ischemico, encefalopatia dincircolare, emicrania, prevenzione della cinetosi, demenza senile, ecc.

Prendi dentro dopo i pasti 25-75 milligrammi 1-2 compresse tre volte al giorno.

Effetti collaterali: affaticamento, sonnolenza, secchezza delle fauci, dispepsia, sudorazione, lichen planus, diminuzione della pressione sanguigna, aumento di peso.

fenotropil

Disponibile in compresse; ingrediente attivo - fenotropil.

È indicato per il trattamento di malattie del sistema nervoso centrale di varia origine, in particolare malattie dell'eziologia vascolare o associate a processi metabolici compromessi nel cervello. Inoltre, il farmaco viene utilizzato in condizioni nevrotiche, manifestate da un aumento dell'esaurimento, letargia, disturbi della memoria, ridotta attenzione, stati convulsi, alcolismo cronico, ecc.

Il fenotropil è assunto per via orale dopo un pasto. La dose giornaliera media è 200-300 milligrammi, il massimo è 750 milligrammi. La dose giornaliera deve essere divisa in 2 dosi. La durata della terapia può variare da 14 giorni a 3 mesi. Non è raccomandato assumere il medicinale dopo il 15-00.

Effetti collaterali: insonnia, nei primi giorni di ricovero è possibile osservare agitazione psicomotoria, aumento della pressione sanguigna, sensazione di calore, iperemia della pelle.

Derivati ​​dell'acido nicotinico

I farmaci hanno un pronunciato effetto vasodilatatore sui vasi periferici e sui vasi cerebrali. Riducono il livello di colesterolo nel sangue, contribuiscono al miglioramento della qualità del sangue, prevengono la formazione di coaguli di sangue nel lume dei vasi sanguigni.

Acido nicotinico (enduracina)

Disponibile in compresse, soluzione; Il principio attivo è l'acido nicotinico.

Il farmaco è usato per i disordini ischemici della circolazione cerebrale, la distruzione delle malattie vascolari degli arti, gli spasmi vascolari delle estremità, la bile e il tratto urinario, la microangiopatia, la polineuropatia diabetica.

Gli adulti all'interno nominano 100 mg 2-4 volte al giorno per 15-20 giorni; bambini - 5-50 milligrammi 2-3 volte al giorno.

Effetti collaterali: diminuzione della pressione sanguigna, parestesia, collasso, fegato grasso, aumento dei livelli ematici di LDH, ASI, arrossamento della pelle del viso.

nikoshpan

Disponibile in compresse; principi attivi - acido nicotinico, cloridrato di drotaverina.

Il vasodilatatore periferico è indicato per gli spasmi delle arterie cerebrali e periferiche, l'emicrania e l'obliterazione dell'endarterite. Prendere per via orale dopo i pasti, 1-3 compresse al giorno.

Effetti collaterali: dolore addominale, vertigini, arrossamento della pelle del viso, nausea, vomito.

antiaggreganti piastrinici

I farmaci hanno un marcato effetto vasodilatatore. Migliorano il flusso sanguigno, aumentano la permeabilità dei capillari, riducono la fragilità dei vasi sanguigni.

Curantil (Dipiridamolo)

Disponibile in compresse; principio attivo - dipiridamolo.

Migliora la microcircolazione ed è caratterizzato da un'efficacia moderata del vasodilatatore. Il farmaco è usato per trattare e prevenire patologie vascolari di varia origine. La dose richiesta viene selezionata in base alla risposta individuale del paziente e alla gravità della malattia.

Per ischemia, si consigliano 75 mg fino a 3 volte al giorno. Secondo le indicazioni, la dose può essere aumentata. Per il trattamento e la prevenzione della circolazione cerebrale prescritti 75 milligrammi 3-6 volte al giorno. La dose giornaliera massima è di 450 milligrammi.

Effetti collaterali: tachicardia, bradicardia, palpitazioni, diarrea, nausea, sensazione di congestione dell'orecchio, rinite, orticaria, mal di testa.

Tiklopidin (Tiklo, Tiklid)

Disponibile in compresse; principio attivo - ticlopidina.

Applicare il farmaco per le patologie ischemiche cerebrovascolari (malattie vascolari del cervello, causando una diminuzione del flusso sanguigno al tessuto cerebrale), malattia coronarica, dopo infarto miocardico, con malattie ischemiche degli arti, ecc.

Assegnare all'interno durante un pasto di 0,25 grammi, 2 volte al giorno. Se necessario, il corso della terapia può durare 2-6 mesi o più.

Effetti collaterali: diarrea, dolore addominale, vertigini, reazioni allergiche cutanee, leucopenia, raramente ittero.

Preparazioni a base di erbe

Derivati ​​di alcaloidi della pianta della vinca hanno un effetto benefico sulla circolazione cerebrale. Questo componente ha un effetto antispasmodico pronunciato, migliora i processi metabolici nei tessuti cerebrali, rilassa i vasi del cervello, fornisce alle cellule sostanze nutritive. La vinpocetina e i suoi analoghi sono considerati i rimedi più noti in questo gruppo.

Un'altra pianta unica che produce vasodilatatori per il cervello, è il ginkgo biloba. Tali farmaci alleviano il vasospasmo, aumentano la permeabilità e la microcircolazione delle pareti vascolari.

Vinpocetina (Bravinton, Kavinton, Telektol, Korsavin)

Disponibile in compresse e soluzione; principio attivo - Vinpocetina.

Neyrometabolicheskie farmaco indicato per il trattamento di insufficienza acuta e cronica cerebrovascolare (ictus progressivo, infarto acuto cerebrale, post-ictus, ischemia transitoria, aterosclerosi, arterie cerebrali), un sintomo di insufficienza cerebrale (cefalea, vertigini, disturbi della memoria), perdita dell'udito, glaucoma secondario.

Assegna 5-10 milligrammi 3 volte al giorno per 2 mesi. Possibili corsi ripetuti 2-3 volte all'anno.

Effetti collaterali: tachicardia, rallentamento della conduzione intraventricolare, extrasistole.

Bilobil (Ginkgo Biloba, Ginkoum, Tanakan, Gingium, Ginos)

Disponibile in capsule; ingrediente attivo - estratto secco di foglie di ginkgo bilobato.

Indicazioni per l'uso sono: microcircolazione disturbo e periferico circolatorio origine diversa encefalopatia, disturbi neurosensoriali (tinnito, vertigini), retinopatia diabetica.

Il medicinale viene assunto per via orale, indipendentemente dal pasto. Assegna 1 capsula tre volte al giorno per 3 mesi.

Effetti collaterali: raramente - ridotta coagulazione del sangue, vertigini, nausea, mal di testa.

Classificazione dei vasodilatatori

Il meccanismo di regolazione del tono della parete vascolare è complesso e diversificato, da qui la difficoltà di espandere sugli scaffali mezzi per l'espansione dei vasi sanguigni, ma la classificazione esiste.

Secondo il meccanismo di azione si distinguono:

  • farmaci neurotropi;
  • farmaci miotropi;
  • bloccanti dei canali del calcio.

A loro volta, i farmaci neurotropi sono suddivisi in:

  • riflesso (validol);
  • azione centrale;
  • azione periferica.

Effetto preparazioni myotropic spiegati gli effetti sulle cellule muscolari strato silviano (a differenza di vene, arterie sono parte interna e strato esterno connettivo membrana endoteliale mezzo costituito da cellule muscolari lisce).

In questo gruppo sono isolati i derivati ​​della isochinolina (papaverina, no-spa), i derivati ​​purinici (eufillina, teofillina), i derivati ​​dell'imidazolo (dibazolo).

Tra i farmaci neurotropi sono:

I bloccanti dei canali del calcio prevengono la formazione del complesso proteico actina-miosina, che riduce la parete del vaso (cinnarizina). Gli ioni calcio supportano la stabilità di questo composto proteico.

Ci sono preparativi di un meccanismo d'azione misto, come i nitrati (nitroglicerina). Questo farmaco vasodilatatore combina un meccanismo neurotropico e miotropico. Rauwolfia alcaloide reserpina agisce sull'innervazione dei vasi sanguigni attraverso l'effetto adrenergico centrale e periferico.

Tra i vasi che espandono la droga, ci sono agenti locali, senza un pronunciato effetto vasodilatatore generale su tutte le navi. I farmaci coronarolitici agiscono principalmente sui vasi del cuore. Il validolo, la nitroglicerina e l'aminofillina sono usati per lo spasmo dei vasi coronarici. Cinnarizina ha lo scopo di migliorare lo stato dei vasi cerebrali. Il farmaco vasodilatatore phentolamine aiuta con il vasospasmo delle estremità.

Utilizzare in ipertensione

Vasodilatatori spesso utilizzati come farmaci antipertensivi nel trattamento dell'ipertensione e malattia coronarica, malattie cerebrovascolari, per il trattamento delle arterie inferiori degli arti e intorpidimento, freddo e dolori alle mani.

L'aumento della pressione sanguigna è associato al vasospasmo. Quando viene ripristinato il tono vascolare, migliora la perfusione (afflusso di sangue) di tutti gli organi, migliora il rilascio di ossigeno agli organi e ai tessuti.
Il trattamento dell'ipertensione dovrebbe essere completo.

Un approccio moderno al trattamento suggerisce l'utilizzo di 4 gruppi di farmaci:

  • ACE-inibitori (enalapril, lisinopril);
  • diuretici (veroshpiron, indapamide);
  • bloccanti dei canali del calcio (amlodipina, verapamil);
  • beta-bloccanti (metoprololo, nebivololo).

Per facilità di amministrazione ha creato una combinazione di farmaci. Fozikard combina diuretico e ACE inibitore. Medicinali vasodilatatori rilevanti miotropici (kellin, drotaverin, aminofillina) e azione neurotropica (fentolamina, ornid, pentamina).

Uso in violazione della circolazione cerebrale

La violazione della circolazione cerebrale rimane una delle principali cause di morte. Questa malattia può manifestarsi in diverse forme:

  • incidente cerebrovascolare acuto;
  • disturbo transitorio transitorio nel pool vascolare cerebrale;
  • malnutrizione cronica del cervello.

Un disturbo acuto procede secondo il tipo di ictus emorragico o ischemico del cervello sullo sfondo di ipertensione o aterosclerosi dei vasi cerebrali. Tali situazioni richiedono l'ospedalizzazione immediata e il trattamento chirurgico in un ospedale neurochirurgico. La malattia vascolare cerebrale cronica può essere una conseguenza dell'osteocondrosi cervicale e della vasocostrizione nella sindrome delle arterie vertebrali.

Nell'aterosclerosi c'è stenosi delle navi, in cui essi perdono la loro elasticità e la loro lume è ridotto, non solo a causa dello spasmo, ma a causa della sconfitta della parete interna dell'arteria placche aterosclerotiche.

Quali situazioni richiedono la nomina di farmaci che dilatano i vasi sanguigni del cervello? In presenza di aterosclerosi, in alcune parti della nave ci sono zone di restringimento marcato. In loro, l'afflusso di sangue è ridotto. I farmaci vasodilatatori espandono solo una parte relativamente "sana" della nave. Qual è il prossimo? In un'area sana, la nave si espande, il flusso sanguigno aumenta. Nell'area del rifornimento di sangue alla nave malata, la situazione è ancora aggravata. I medici chiamano questa situazione "inversione della sindrome di Robin Hood" (presa dai poveri e data ai ricchi). Ne consegue che i vasodilatatori per il cervello possono essere prescritti nelle fasi iniziali della malattia, a patto che non vi siano gravi lesioni aterosclerotiche delle arterie.

Per migliorare la condizione dei vasodilatatori vascolari cerebrali sono raccomandati per le teste che essendo calcio-antagonisti, nootropics sono stati chiamati, cioè, i farmaci che stimolano l'attività del cervello, aumentando l'energia del cervello potenziale di resistenza al danno e ipossia, che migliorano l'apprendimento e la memoria. Particolarmente giustificato è il loro uso in ischemia cerebrale cronica, ipertensione, emicrania, vasocostrizione, demenza senile e depressione. Il predecessore di questo gruppo è la droga Piracetam, che guida la lista dei nootropici moderni. Questi sono microhydrin, Phenibut, glicina, Aminalon, Cerebrolysin.

Vinpocetina e un analogo di cavinton, miotropico xanthineol vasodilatatore nicotinato, calcio antagonista cinnarizina sono ampiamente utilizzati. Tutti forniscono un effetto vasodilatatore.

Utilizzare per malattie delle arterie delle estremità

Le malattie pericolose dei vasi degli arti inferiori sono la stenosi arteriosa. La stenosi delle arterie periferiche delle gambe si verifica in malattie come l'aterosclerosi obliterante, l'endoarterite obliterante, la tromboangiite obliterante. Nelle fasi iniziali della malattia, ogni quinto paziente non è consapevole della presenza della malattia, è asintomatico. Lo sviluppo e il progresso della malattia contribuiscono al fumo, alla presenza di ipertensione e diabete. Lo spasmo vascolare porta alla fame di ossigeno dei muscoli degli arti inferiori e il dolore muscolare, soprattutto quando si cammina, diventa uno dei principali sintomi della malattia. Dopo aver camminato per pochi metri, il paziente è costretto a fermarsi a causa del dolore alle gambe. Questo sintomo è chiamato claudicatio intermittente.

Nelle fasi successive ci nonhealing ferite e ulcere sulle gambe, la gamba diventa cianotica colore, pallido o rosso-viola, si ferma la crescita dei capelli nella zona dei disordini apporto di sangue. I problemi non sono limitati a questo elenco. Con l'occlusione completa delle arterie, si sviluppa la cancrena, che comporta conseguenze terribili - la gamba può essere persa, nella maggior parte dei casi, trattamento chirurgico - amputazione.

I metodi di trattamento chirurgico sono utilizzati anche nelle fasi precedenti. Questa è l'angioplastica, l'installazione di uno stent che espande il lume del vaso. È necessario trattare la stenosi complessa di vasi periferici delle gambe. Questa è una dieta volta ad abbassare il colesterolo a bassa densità, una cessazione indispensabile del fumo, i farmaci del gruppo statine, la correzione dello zucchero sotto la supervisione di un endocrinologo. In ospedale, ai pazienti vengono prescritti contagocce con soluzioni che migliorano il flusso sanguigno (reologia).

Appuntamento obbligatorio di farmaci antipiastrinici (piccole dosi di aspirina, carillon, cardiomagnetico).

Le compresse di vasodilatatore sono state utilizzate nel trattamento delle malattie delle arterie degli arti inferiori. Come angioprotettore viene usato acido miotropico vasodilatatore nicotinico, un derivato della sua medicina xanthinol nicotinato, insieme a loro trental, Actovegin. Con la concomitante malattia varicosa, la preferenza è data ai farmaci detralex e troxevasin. Sono ben combinati con la venotonica vegetale (ippocastano, foglie di vite rossa).

Antispasmodici miotropi di no-shpa, la papaverina migliora la nutrizione dei muscoli per gli arti inferiori, allevia il dolore.

Come trattare i vasi delle gambe, parliamo delle mani. Oltre alla stessa endoarterite obliterante, i vasi degli arti superiori possono presentare spasmi a causa della compressione dell'arteria succlavia. La malattia più grave in questo gruppo di malattie vasospastiche è la malattia e la sindrome di Raynaud, che colpisce soprattutto le giovani donne. La malattia di Raynaud - una malattia sistemica e geneticamente determinata che colpisce i piccoli vasi delle mani, meno spesso le gambe. La sindrome di Raynaud si verifica quando i fattori predisponenti agiscono ed è una condizione curabile a differenza di una malattia.

Fattori predisponenti, oltre al genere, sono lo stress, l'ipotermia sistematica, la vibrazione, le malattie reumatoidi. Più spesso pianisti malati, dattilografi.

Negli stadi precoci sono spasmi a breve termine, poi si uniscono angioparaliti, pastoznost, gonfiore, appare un colore bluastro delle punte delle dita. Lo stadio trofico-arterioso della stenosi arteriosa è accompagnato da ulcere, necrosi e persino auto-amputazione falangea.

Ciò che è buono per le gambe, è utile per le mani. Senza farmaci per l'espansione dei vasi sanguigni non si può fare. Designare tali gruppi vasodilatatore farmaci come antispastici (Nospanum, papaverina), bloccanti delle azioni centrali e periferici (clorpromazina, tropafen) ganglioplegic (benzogeksony, gangleron), vasodilatatori azione myotropic (acido nicotinico), bloccanti dei canali del calcio (nifedipina, amlodipina ). Trattamento con vasodilatatori combinati con agopuntura, fisioterapia, per ripristinare l'irrorazione sanguigna.

A diminuzione in efficienza di operazione di trattamento simpaticectomia pregangliare è effettuata.

Vasodilatatori di origine vegetale

Il leader tra le piante ad effetto vasodilatatore è il ginkgo biloba, a base del quale vengono preparati preparati farmaceutici e additivi biologicamente attivi, in cui viene spesso combinato con un'altra pianta molto conosciuta di Gotu Kola.

Normalizza la pressione sanguigna, allevia gli spasmi, migliora il lavoro del cervello zucchetto Baikal, decotto di fiori e bacche di biancospino, olio di semi di prezzemolo, rosmarino selvatico, grano saraceno, basilico, maggiorana, poligono. Di loro preparano infusi o decotti di azione vasodilatatrice, così come materie prime utilizzate nella produzione di integratori alimentari.

La prescrizione della terapia farmacologica per lo spasmo e il restringimento delle arterie era e rimane la prerogativa del medico. Neuropatologo, neurochirurgo è impegnato nel trattamento dei disturbi circolatori nei vasi del cervello. Le navi cardiache sono la preoccupazione di un cardiologo. La stenosi delle arterie delle estremità viene curata da angiologi e reumatologi.

I problemi vascolari si verificano anche nei bambini, specialmente nel cervello. Sottolineiamo che in questo caso l'automedicazione è inaccettabile. Condividi i tuoi sospetti di spasmi vascolari e sintomi che il bambino ha con il pediatra locale, e lui, a sua volta, ti indirizzerà alla corretta consultazione ed esame.

motivi

Molto spesso, i medici identificano due ragioni per il restringimento dei vasi cerebrali: aterosclerosi e ipertensione arteriosa.

aterosclerosi

Questa comune malattia vascolare è una delle cause più comuni di vasocostrizione. Anche in giovane età, il colesterolo inizia a crescere sui muri delle arterie. Ciò è dovuto alla mancanza di una dieta ricca di fibre e di mangiare troppi cibi grassi. Di conseguenza, i depositi crescono molto rapidamente, il lume dei vasi si restringe, la circolazione sanguigna viene impedita, le arterie perdono elasticità e appaiono crepe sulle pareti. Gradualmente, le placche di colesterolo nei vasi diventano sempre più e possono chiudere completamente il lume. L'aterosclerosi dei vasi cerebrali colpisce le arterie importanti - la vertebrale e la carotide.

ipertensione arteriosa

Nella forma cronica della malattia, di regola, c'è una deformazione dei vasi sanguigni e una diminuzione del loro lume. Nell'ipertensione severa, c'è un deterioramento della microcircolazione del sangue, con forti picchi di pressione che distruggono i piccoli vasi.

Chi è a rischio?

Il restringimento dei vasi della testa è osservato principalmente negli adulti e molto raramente nei bambini. Recentemente, i medici hanno notato che i primi sintomi compaiono in giovane età.

A rischio sono gli uomini dopo i 40 anni e le donne dopo i 50 anni. Più una persona è anziana, maggiore è la probabilità che abbiano ristretto i vasi sanguigni. Inoltre, i fattori di rischio includono:

  • il fumo;
  • in sovrappeso;
  • abitudini gastronomiche malsane (abuso di cibi ipercalorici e grassi);
  • diabete mellito;
  • tendenza ad aumentare la pressione;
  • abuso di alcol;
  • inattività fisica;
  • predisposizione ereditaria

sintomi

Segni di vasocostrizione appaiono gradualmente. Nella fase iniziale, non ci possono essere reclami, manifestazioni possono essere insignificanti, o una persona scrive i sintomi che sono apparsi su superlavoro, stanchezza cronica, mancanza di sonno e stress emotivo.

I primi segni che non possono essere ignorati possono essere i seguenti:

  • mal di testa alla fine della giornata;
  • vertigini;
  • irritabilità, sbalzi d'umore;
  • leggera difficoltà a concentrarsi e ricordare i dettagli;
  • affaticamento.

Nella fase successiva della malattia, i sintomi vengono rafforzati e nuovi si uniscono:

  • lampeggiante davanti agli occhi delle mosche;
  • intorpidimento dei muscoli delle braccia, delle gambe, del viso;
  • periodi di debolezza;
  • tinnito;
  • andatura instabile;
  • disturbi del linguaggio e della visione;
  • minzione urinaria per urinare;
  • deterioramento evidente della memoria e capacità di concentrazione;
  • mal di testa persistente persistente;
  • sonno agitato;
  • breve svenimento;
  • arrossamento o, al contrario, pallore del viso;
  • confusione.

Al terzo stadio appaiono anche manifestazioni più gravi:

  • pronunciata mancanza di coordinamento dei movimenti;
  • demenza;
  • minzione e defecazione incontrollata;
  • immobilità e incapacità di fare a meno dell'aiuto;
  • disabilità totale.

Se scopri alcuni o tutti questi sintomi, devi andare in ospedale il prima possibile. Una diagnosi precoce e un trattamento tempestivo aiuteranno ad evitare complicazioni e gravi conseguenze. Un medico può riconoscere i disturbi vascolari nei seguenti modi:

  • stretta di mano;
  • faccia asimmetrica;
  • tremore della testa, mento;
  • movimenti oculari oscillatori involontari.

Inoltre, la biochimica del sangue è prescritta per il colesterolo, la consultazione con specialisti stretti, altri esami sono effettuati per chiarire la diagnosi. Dei metodi hardware sono usati doppler, risonanza magnetica e angiografia computerizzata. Gli ultimi due metodi sono i più moderni e informativi e offrono l'opportunità di ottenere le informazioni più accurate sullo stato delle navi, la presenza di trombosi, contrazioni, aneurisma. L'ecografia Doppler consente di esplorare l'anatomia dei vasi sanguigni, determinare la velocità del flusso sanguigno, i cambiamenti nei vasi in relazione alla formazione di placche di colesterolo.

trattamento

In caso di restringimento dei vasi della testa, il trattamento dipenderà dall'età del paziente, dalla gravità della condizione e dalle caratteristiche individuali.

È necessaria assistenza di emergenza per i disturbi circolatori acuti. Un pericolo particolare è il forte restringimento dei vasi sanguigni, che è irto di cambiamenti irreversibili.

Nel decorso cronico della malattia, l'obiettivo dei medici è eliminare i sintomi. Per fare questo, è necessario abbassare il colesterolo, normalizzare la pressione sanguigna, migliorare la condizione dei vasi sanguigni e ripristinare la circolazione sanguigna. Prima di tutto, i medici conducono un esame completo e fanno una diagnosi definitiva. L'aterosclerosi, che è spesso accompagnata da ipertensione, richiede un trattamento complesso. Include:

  • terapia farmacologica;
  • correzione delle abitudini;
  • trattamento chirurgico;
  • rimedi popolari.

Terapia farmacologica

Quando si restringono le arterie, vengono prescritti diversi tipi di farmaci:

  • ridurre il livello di colesterolo dannoso - statine (Mevacos, Mefakor) e fibrati (atromidina, clofibrato, simvastatina);
  • vasodilatatori - Papaverina, Eufillina.
  • vitamine A, E, C, selenio;
  • lecitina;
  • preparazioni di iodio;
  • antidepressivi.

Cambiare abitudini

Quando si restringono i vasi sanguigni, i medici raccomandano vivamente di sviluppare abitudini salutari e di mantenere un tale stile di vita tutto il tempo. È importante:

  • smettere di fumare e alcol;
  • includere nella dieta più frutta fresca, bacche, verdure, frutti di mare, composte, bevande alla frutta, dare la preferenza a piatti in umido, bolliti, al forno;
  • escludere dal menu pasticcini, bevande gassate, cibi grassi, fritti, affumicati, salati;
  • condurre una vita mobile;
  • mantenere il peso normale;
  • passare più tempo in strada, meglio fuori città;
  • monitorare costantemente la pressione sanguigna, mantenerla a un livello normale, cercare di evitare improvvisi picchi;
  • riposare completamente, dormire almeno 8 ore.

Trattamento chirurgico

Potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per ripristinare il rifornimento di sangue cerebrale. Esistono diversi metodi:

  1. Nell'ischemia cerebrale viene utilizzata l'endoarterectomia carotidea. In anestesia locale, il chirurgo rimuove le placche di colesterolo dall'arteria carotide.
  2. Quando si esegue l'angioplastica per espandere il vaso, viene inserito un catetere in esso, mentre la placca aterosclerotica viene spinta, l'apporto di sangue è normalizzato.
  3. Un altro metodo chirurgico è lo smistamento carotideo. Durante un'operazione nella carotide, uno stent, o impalcatura, è costituito da filo sottile per sostenere la parete vascolare.

Metodi popolari

Trattamento con metodi popolari basati sull'uso di piante medicinali. Per migliorare le condizioni dei vasi sanguigni e normalizzare l'irrorazione sanguigna, usano decotti e infusi, alcolici e acquosi. Le seguenti ricette sono particolarmente popolari:

  1. Macinare l'aglio e aggiungere alcol. Due settimane per insistere nel buio, poi filtrare. 200 grammi di aglio devono prendere 200 ml di alcol. Prendi la tintura con il latte. Il 1 ° giorno, fai cadere 1 goccia in ¼ di tazza. Assumere 3 volte al giorno prima dei pasti (mezz'ora). Ogni giorno aggiungi tre gocce (il 2 ° giorno - 4, il 3 ° - 7 e così via - fino a 25 gocce). Poi prendi, riducendo allo stesso modo. La tintura è ben tollerata dai pazienti, non ha praticamente effetti collaterali e controindicazioni. È uno dei mezzi più efficaci della medicina tradizionale per abbassare il colesterolo nel sangue.
  2. Un cucchiaio di erba di erba di San Giovanni versa acqua bollente nella quantità di ¼ di litro. Infondere per 30 minuti, quindi filtrare. È necessario accettare tre volte al giorno su 100 millilitri.
  3. Un buon rimedio contro l'aterosclerosi è un'infusione di giovani germogli di pino. Per preparare una medicina del genere, più come il miele, servono 17 rametti lunghi 10 cm, che vengono messi a fuoco e fatti bollire in acqua (1 litro) fino a renderli morbidi. Nel processo di cottura l'acqua si spegnerà, quindi è necessario ricaricarla in modo che si finisca con 1 litro. Quando i germogli sono pronti, aggiungere il limone e 1 kg di zucchero, schiacciato in un frullatore con la scorza, far bollire per altri cinque minuti, quindi distribuire in vasetti. Il giorno non puoi mangiare più di un cucchiaio.
  4. Per rafforzare le pareti dei vasi sanguigni e migliorare la circolazione sanguigna nel cervello, il biancospino (frutti e fiori) è stato a lungo usato. A casa puoi cucinare un decotto. Macinare il frutto e nella quantità di due cucchiai versare acqua bollente (250 ml). Mettere sul fuoco e cuocere a fuoco basso per mezz'ora a bollire. Successivamente, aggiungere acqua bollente per ottenere 1 tazza di brodo. Avere bisogno di tre volte al giorno prima dei pasti per un cucchiaio.
  5. Prendi un cucchiaio di fiori di trifoglio, trifoglio e menta e due cucchiai di salvia e frutta biancospino. Come dovrebbe mescolare. Preparare acqua bollente per litro d'acqua - 4 cucchiai di miscela. Infondere la medicina per 30 minuti. Bere 100 ml ogni tre ore.

Possibili complicazioni

Se non tratti l'aterosclerosi, le conseguenze possono essere molto gravi. Quando la vasocostrizione viene compromessa, l'apporto di sangue al cervello può causare le seguenti complicazioni:

  • ictus cerebrale ischemico, in cui la visione è compromessa o completamente persa, la parola è completamente o parzialmente persa, metà del corpo è perso, la disabilità e persino la morte è possibile;
  • encefalopatia dyscirculatory - caratterizzata da sbalzi d'umore, forti mal di testa, irritabilità, vertigini, diminuzione dell'intelligenza, perdita di memoria, disturbi mentali, disabilità.

prevenzione

La prevenzione dell'aterosclerosi è il modo migliore per evitare il restringimento dei vasi cerebrali. È meglio iniziare a farlo in giovane età. Per fare questo, è importante seguire le semplici raccomandazioni dei medici:

  • mangiare bene;
  • camminare di più;
  • nuotare, fare jogging, andare in bicicletta;
  • per ventilare la stanza prima di andare a letto;
  • Non fumare o abusare di alcol.

conclusione

La costrizione dei vasi della testa è un problema per molti. È importante non perdere l'aspetto dei primi segni di deterioramento della circolazione cerebrale. In questo caso, il trattamento sarà il più efficace ed eviterà complicazioni gravi, come l'ictus. Se la malattia è andata abbastanza lontano, non puoi fare a meno di droghe o interventi chirurgici. In ogni caso, il medico sceglierà la tattica del trattamento, l'auto-trattamento è inaccettabile.

L'importanza della diagnosi

Se è stato determinato di avere aterosclerosi dei vasi cerebrali, solo uno specialista dovrebbe selezionare i farmaci. È impossibile sottovalutare il danno che può essere causato al corpo a causa del deterioramento della pervietà delle arterie a causa della formazione di placche sulle loro pareti. Dopotutto, tutto ciò porta a una diminuzione dell'elasticità dei vasi sanguigni, con la comparsa di fessure. E in punti di danno si formano spesso coaguli di sangue. Alcuni grumi possono bloccare completamente l'arteria e causare la morte del tessuto nel suo letto.

È meglio controllare la propria salute se si notano occasionali capogiri, diminuzione delle prestazioni, malessere o disturbi del sonno.

Principi di trattamento

La terapia combinata include la nomina di un numero di farmaci. È necessario prendere non solo i farmaci che dilatano i vasi sanguigni del cervello, ma significa anche migliorare la circolazione sanguigna, fluidificare il sangue e ridurre la probabilità di coaguli di sangue. Un ruolo importante nel processo di trattamento è dato ai nootropici, che sono progettati per ripristinare le cellule nervose e migliorare la microcircolazione nei tessuti.

Durante la terapia, è importante rafforzare la conduzione degli impulsi nervosi, rafforzare le pareti dei vasi sanguigni, accelerare l'assorbimento del glucosio, rimuovere i radicali liberi che possono distruggere le pareti cellulari. È anche necessario migliorare la circolazione cerebrale. Ciò è ottenuto con l'aiuto di mezzi che alleviano lo spasmo e dilatano i capillari.

Tattiche di trattamento

Se noti che il corpo inizia a vacillare, non lasciare che le cose facciano il loro corso, consulta il medico e fai i test raccomandati. Dopo aver valutato i loro risultati, uno specialista selezionerà per voi i preparativi per i vasi cerebrali. Può essere farmaci che alleviano lo spasmo, migliorano la circolazione sanguigna, dilatano i vasi sanguigni o mezzi che contribuiscono a migliorare il processo di assorbimento dell'ossigeno da parte dei tessuti molli. La scelta di un particolare farmaco dipende dalla natura della patologia e dal grado della sua gravità.

I tentativi di scegliere farmaci per i vasi cerebrali da soli, senza il consiglio di un medico, possono solo causare un deterioramento della condizione. Dopotutto, uno specialista deve valutare gli esami del sangue, i risultati dell'ecografia, della TC e della risonanza magnetica.

antispasmodico

In alcuni casi, al fine di migliorare le condizioni del paziente, è necessario prevenire la contrazione della muscolatura liscia. Per questi scopi, vengono utilizzati gli antispastici. Sono progettati per espandere rapidamente i vasi.

Il prima possibile questo può essere raggiunto se usi la nitroglicerina. Ma dovresti sapere che questa sostanza ha un effetto piuttosto a breve termine, ma allevia rapidamente lo spasmo dei vasi cerebrali. Le droghe, tra le quali le più famose sono No-shpa, Papaverin, Eufillin, Dibazol, Caffeina, non funzionano così velocemente, ma l'effetto di esse dura a lungo. Aiutano ad alleviare lo spasmo dei vasi cerebrali. I farmaci riducono il tono di tutti i muscoli lisci. Grazie a questa azione delle loro arterie si espandono, migliorano il flusso sanguigno. Inoltre, tutti gli antispastici hanno un effetto ipotensivo, cioè riducono la pressione.

Mezzi per migliorare la circolazione sanguigna

Uno dei compiti principali è quello di normalizzare il flusso di tutte le sostanze necessarie nel cervello. Il trattamento completo delle patologie che sono sorte a causa di problemi con le navi, dovrebbe essere mirato non solo a migliorare la circolazione del sangue. È anche importante ripristinare l'attività cerebrale. A tale scopo possono essere utilizzati medicinali quali Piracetam, Pikamelon, Nootropil, Memotropil, Lutsetam, Cerebrolysin e altri. Tutti appartengono al mezzo nootropico con cui i vasi del cervello possono essere puliti. I preparativi contribuiscono al miglioramento della microcircolazione nelle aree problematiche, al passaggio dei processi metabolici necessari. Inoltre, la loro azione è volta a inibire l'aggregazione piastrinica, di conseguenza, questi ultimi non sono così attivamente incollati insieme.

I mezzi hanno un effetto protettivo sul cervello quando viene danneggiato da elettrocuzione, intossicazione, ipossia. Inoltre, contribuiscono al miglioramento delle sue attività generali. Separatamente, vale la pena notare che questo gruppo di farmaci non ha alcun effetto psicostimolante o sedativo.

vasodilatatori

In caso di problemi, è importante visitare un medico in tempo. Un esame completo rivelerà l'inizio del restringimento dei vasi del cervello. I farmaci prescritti dagli specialisti in questi casi possono non solo normalizzare la condizione delle arterie, aumentare la loro elasticità e aumentare il lume in essi, ma anche ridurre il rischio di trombosi.

Spesso i cardiologi consigliano strumenti come Lovastatina, Mevacor, Medostatin, Kholetar e Rovacor. Tutti appartengono al gruppo di statine. Questi farmaci sono progettati per ridurre il contenuto di colesterolo intracellulare. Inoltre, ripristinano la funzione dell'endotelio, influenzano positivamente lo stato dell'ateroma e la parete vascolare.

Inoltre, possono essere utilizzati farmaci che dilatano i vasi cerebrali, che sono indicati come fibrati. Questi sono farmaci come Zokor, Simvor, Simgal, Vasilip. Il principale ingrediente attivo in essi è la simvastatina. Questi sono farmaci che riducono i lipidi che sono progettati per abbassare il livello di colesterolo totale, trigliceridi, lipoproteine ​​a bassa densità.

anticoagulanti

Nel trattamento delle navi che alimentano gli organi principali, compreso il cervello, un ruolo importante è dato agli agenti antipiastrinici. Questo gruppo comprende droghe come Cardiomagnyl, Aspirina Cardio, Tromboc Ass, Warfarin, Detrombe, Klopidogrel, Curantil, Syncumar, Effient, Ekstana.

Tutti questi farmaci per vasi cerebrali sono progettati per ridurre l'aggregazione piastrinica. Il principale ingrediente attivo in essi è acido acetilsalicilico, ximelagatran, prasugrel, clopidogrel, dipiridamolo, warfarin e altri anticoagulanti.

Per selezionare il più appropriato in ogni caso, il farmaco dovrebbe essere solo uno specialista. A seconda dello stato di salute del paziente, delle caratteristiche del decorso della sua malattia, il medico non solo sceglie l'ingrediente attivo desiderato, ma prescrive anche il dosaggio ottimale.

stimolanti

Se ci sono problemi con le arterie che alimentano il cervello, è importante che venga prescritta una terapia complessa. È necessario effettuare non solo il rinforzo di navi cerebrali. I farmaci dovrebbero anche stimolare il metabolismo nei tessuti, migliorare la rigenerazione e i processi trofici.

A tal fine, sono destinati farmaci come Actovegin, Pyritinol, Gliatilin, Tanakan, Vazobral e altri medicinali simili.

Significa "Actovegin" aiuta ad aumentare il livello di ATP, gli aminoacidi, la normalizzazione del metabolismo nelle cellule. Aumenta anche l'utilizzo del glucosio nelle cellule e il livello di consumo di ossigeno.

Il farmaco "Vazobral" è progettato per ridurre l'aggregazione di globuli rossi e piastrine. Riduce la permeabilità delle pareti dei vasi sanguigni, aumenta il numero di capillari funzionanti, migliora i processi di metabolismo e circolazione del sangue che si verificano nel cervello. La sua composizione contiene caffeina, che aumenta l'eccitazione nella corteccia cerebrale, aumentando così l'efficienza, riducendo l'affaticamento.

Estratto di ginkgo biloba

Alcuni preparati per vasi cerebrali sono in grado di migliorare la circolazione del sangue, aumentare la resistenza all'ipossia, ridurre la permeabilità delle pareti dei vasi sanguigni. Per questi scopi si possono usare foglie di ginkgo bilobate.

Possono essere entrambi i sacchetti filtro che devono essere preparati, come il tè, e bevuti tre volte al giorno, così come le compresse. I più famosi sono tali droghe: "Ginkgo Biloba", "Ginos", "Gingium", "Vitrum Memori", "Tanakan".

Il principale ingrediente attivo in essi è l'estratto di foglie di ginkgo. Questo è un rimedio a base di erbe angioprotettive. I farmaci basati su di esso influenzano il passaggio dei processi metabolici nelle cellule, normalizzano le proprietà reologiche del sangue e le reazioni vasomotorie dei vasi sanguigni. Il loro uso migliora i processi di fornitura al cervello di ossigeno e sostanze nutritive, compreso il glucosio. Questi farmaci aiutano a migliorare il tono delle arterie e delle vene, prevengono l'aggregazione dei globuli rossi e delle piastrine.

sintomatologia

Nelle fasi iniziali della malattia, è abbastanza difficile capire che i vasi del cervello soffrono. Il trattamento (i farmaci, come già menzionato, dovrebbero essere selezionati solo da uno specialista) viene spesso nominato fuori tempo. Nella maggior parte dei casi, ciò è dovuto al trattamento tardivo dei pazienti in ospedale. È necessario iniziare a preoccuparsi anche quando compaiono i primi sintomi - con affaticamento, prestazioni ridotte, deterioramento della memoria. Eventuali vertigini, compromissione della coordinazione, problemi con l'udito e la comparsa di acufene dovrebbero allertare.

È importante sapere che il cervello è estremamente sensibile a qualsiasi problema con l'apporto di sostanze nutritive ad esso. Se il flusso di sangue si arresta, la morte delle cellule nervose inizia entro 5 minuti. Ma anche piccoli errori sono sufficienti a peggiorare la memoria, le reazioni motorie. In alcuni casi ciò può portare alla disabilità o causare la morte. Pertanto, è importante prestare attenzione alle prime "campane" del corpo e in tempo per consultare un medico. Inoltre, non abbandonare il trattamento prescritto e avere paura che si dovrà bere alcune pillole per il resto della tua vita. Questo impone alcune restrizioni (è necessario cambiare il solito modo di vivere, regolare la nutrizione, ecc.), Ma riduce il rischio di malattia coronarica, ictus e altre malattie cerebrovascolari.

Per Saperne Di Più I Vasi