Cosa può causare lo sviluppo di insufficienza cardiovascolare

Nella medicina pratica, il termine insufficienza cardiovascolare è una forma speciale nosologica, che riflette una lesione organica del cuore. Questa condizione porta a disturbi nel lavoro di tutti i sistemi corporei, poiché l'insufficiente intensità del lavoro del cuore porta all'ischemia organica e, di conseguenza, alla perdita di una parte delle capacità funzionali.

Molto spesso, l'insufficienza cardiovascolare si manifesta negli anziani, così come in quei pazienti che soffrono di malattie cardiache da molto tempo. Questo motivo sta conducendo, perché porta a un rapido decompensation nel corpo. L'aumento del carico funzionale dovuto a disturbi emodinamici è il principale fattore nello sviluppo della malattia.

Classificazione generale

Tra le forme di insufficienza cardiovascolare sono le seguenti patologie:

  • Insufficienza cardiaca acuta (la causa di questa patologia è l'infarto del miocardio).
  • Insufficienza cardiaca cronica (ragioni sono fornite di seguito).

Inoltre, l'insufficienza cardiaca è divisa non solo dalla natura del corso, ma anche dalla localizzazione. A questo proposito, le seguenti forme della malattia:

Importante: infarto e ictus - la causa di quasi il 70% di tutti i decessi nel mondo!

Ipertensione e aumenti di pressione causati da esso - nell'89% dei casi il paziente viene ucciso durante un infarto o ictus! Due terzi dei pazienti muoiono nei primi 5 anni di malattia!

  • Insufficienza cardiovascolare ventricolare sinistra;
  • Insufficienza cardiovascolare ventricolare destra;
  • Insufficienza cardiovascolare totale

Tutte queste malattie hanno i loro sintomi, che differiscono in tutte le fasi dello sviluppo di cambiamenti patologici nel cuore. Inoltre, la malattia è chiamata cardiovascolare, poiché entrambe le navi e il miocardio sono coinvolti nel processo della lesione.

Cause di insufficienza cardiovascolare

La maggior parte delle ragioni sono caratteristiche delle persone anziane che hanno le seguenti malattie:

  • Ipertensione arteriosa a lungo termine;
  • Difetti cardiaci arteriosi e mitrali;
  • Cardiopatia ischemica;
  • Malattie cardiache infettive;
  • Patologie ereditarie dell'attività cardiaca.

Tutte queste malattie hanno anche le loro cause, anche se i fattori di realizzazione di una tale patologia come l'insufficienza cardiovascolare sono precisamente queste forme nosologiche. Ad esempio, il meccanismo dello sviluppo del fallimento dell'ipertensione è il seguente:

  1. Costrizione vascolare della parte periferica del flusso sanguigno.
  2. Aumentare la forza di contrazione del cuore come misura compensativa volta a soddisfare il bisogno del corpo di substrati di ossigeno e nutrienti.
  3. Ipertrofia ventricolare sinistra del ventricolo sinistro dovuta ad un aumento dell'attività funzionale del cuore (questo stadio non ha sintomi, ad eccezione dei segni di ipertensione arteriosa).
  4. Scompenso dell'ipertrofia miocardica (il muscolo cardiaco subisce ischemia a causa della compressione dei vasi con massa e spessore aumentati del miocardio)
  5. Lo sviluppo della cardiopatia coronarica, la comparsa di focolai di cardiosclerosi, l'allungamento della parete cardiaca (dilatazione del ventricolo sinistro).
  6. L'indebolimento della forza di contrazione del miocardio del ventricolo sinistro e, di conseguenza, il fallimento del ventricolo sinistro.

Secondo questa sequenza, lo sviluppo di insufficienza cardiaca si verifica con ipertensione arteriosa a lungo termine. Tuttavia, la cardiopatia ischemica ha anche un meccanismo di sviluppo simile, a partire dal 4 ° stadio dell'elenco sopra. Pertanto, tutte le cause che portano all'ipertensione, alla malattia coronarica e all'aterosclerosi provocheranno lo sviluppo di tale patologia come l'insufficienza cardiovascolare a lungo termine. A tale riguardo, la necessità di un trattamento competente e tempestivo di queste malattie è di fondamentale importanza.

sintomatologia

I sintomi dell'insufficienza cardiovascolare dovrebbero essere suddivisi tra i principali tipi di patologie.

  • Sintomi di insufficienza cardiaca acuta

L'insufficienza cardiaca acuta si manifesta con dolore nell'area del cuore di una natura stenocardialny. Dura più di 20 minuti, il che dovrebbe essere la ragione per andare in un ospedale medico. La ragione in questo caso è l'infarto del miocardio. Si manifesterà come sintomi generali di disturbi circolatori del tipo ventricolare sinistro. Questo è un dolore al cuore, dolore al petto, polso debole, mancanza di respiro di carattere misto, cianosi delle labbra, viso ed estremità. Il sintomo più formidabile è la tosse per insufficienza cardiaca. Si manifesta a causa di edema polmonare.

  • Sintomi di insufficienza cardiaca cronica

In caso di insufficienza cardiaca cronica verificarsi sintomi come respiro corto, debolezza, sonnolenza, ipotensione, asma cardiaco, gonfiore della circolazione sistemica, vertigini, nausea, perdita di coscienza per un breve periodo.

  • Sintomi di insufficienza ventricolare sinistra

Nell'insufficienza ventricolare sinistra, il sintomo principale è la mancanza di respiro. Si manifesta durante l'esercizio e lo stress emotivo. Se si svolge a riposo, il fallimento è allo stadio terminale. Sono anche indicati i sintomi generali indicati nel paragrafo precedente.

Scoperta sorprendente nel trattamento dell'ipertensione

Da tempo è stato fermamente stabilito che è impossibile sbarazzarsi definitivamente di HYPERTENSION. Per provare sollievo, è necessario bere continuamente costosi prodotti farmaceutici. È davvero così? Scopriamolo!

  • Sintomi di insufficienza ventricolare destra

Per insufficienza ventricolare destra isolata, la comparsa di edema in un ampio cerchio di circolazione sanguigna è caratteristica. Appaiono le estremità, specialmente quelle inferiori, si gonfiano e compaiono segni di edema addominale. Anche un sintomo è la comparsa di dolore nell'ipocondrio destro, che indica un ristagno di sangue nel fegato e nel sistema delle vene portale. Questo è ciò che causa l'ascite, poiché l'aumento della pressione sanguigna in esso consente al fluido di entrare nella cavità addominale. Per questo motivo, la patologia è chiamata insufficienza cardiaca congestizia.

  • Sintomi di insufficienza cardiovascolare totale

L'insufficienza cardiaca totale si manifesta con segni caratteristici dell'insufficienza ventricolare sinistra e del ventricolo destro. Ciò significa che, oltre alla sindrome di edema, congestizia un grande cerchio di circolazione del sangue, sarà segnata la dispnea, sintomi edema polmonare, così come la debolezza, vertigini e altri sintomi tipici per la sconfitta del ventricolo sinistro.

Complesso di droghe

In caso di patologie come l'insufficienza cardiovascolare, il trattamento deve consistere in un complesso di farmaci che agiscono sui sintomi della malattia. A questo albero viene assegnato un gruppo standard di cardiologia:

  1. Diuretici (clorotiazide, ipoclorotiazide, furosemide, spironolattone).
  2. ACE-inibitori (enalapril, lisinopril, burlipril e altri).
  3. Bloccanti dei canali del calcio (nefidipina, verapamil, amlodipina).
  4. Bloccanti di recettori beta-adrenergici (sotalolo, metoprololo e altri).
  5. Antiaritmici secondo le indicazioni (nessuna indicazione durante l'assunzione di diuretici deve essere presa con asparkam per stabilizzare l'equilibrio di potassio).
  6. Glicosidi cardiaci (digitale, digoformina dello strofantina).

Questi farmaci per l'insufficienza cardiaca sono sempre prescritti da un medico e devono essere assunti secondo le sue raccomandazioni. Il dosaggio, il regime e una serie di farmaci sono prescritti rigorosamente dopo l'esame e l'esposizione del grado di insuccesso. In questo caso, l'assistenza di emergenza nello scompenso cardiaco si verifica solo nella patologia acuta. Nella forma cronica non è richiesto il ricovero urgente, poiché il controllo della condizione è ottenuto attraverso una terapia competente con farmaci farmacologici. Pertanto, il paziente deve seguire rigorosamente le raccomandazioni del medico curante.

prospettiva

È importante capire che con una tale patologia come l'insufficienza cardiovascolare, i sintomi manifesteranno l'intero periodo dal quale la malattia ha iniziato a svilupparsi. Questa malattia non può essere completamente curata e i farmaci prolungano solo la vita del paziente. Pertanto, proprio all'inizio dello sviluppo delle patologie provocatorie, dovrebbero essere corretti il ​​più rapidamente possibile. Questo vale per l'ipertensione, malattia coronarica e malattie cardiache. L'essenza della profilassi a questo proposito risiede nel trattamento farmacologico e chirurgico competente di queste malattie.

In questo caso, c'è un'altra caratteristica chiave: tutti i difetti cardiaci, fino a quando non hanno raggiunto lo stadio di scompenso, dovrebbero essere trattati con l'aiuto di tecniche chirurgiche. Ciò consentirà di portare lo stato del cuore alle norme fisiologiche, senza attendere l'insufficienza cronica. E questo è il principio basilare della prevenzione, perché le conseguenze sono terminali e irreversibili e il trattamento chirurgico dei difetti nella fase in cui si è verificato lo scompenso non sarà efficace. Pertanto, con una tale patologia come insufficienza cardiaca, il trattamento deve essere eseguito il più presto possibile dal momento in cui la diagnosi è confermata.

Insufficienza cardiovascolare: sintomi e trattamento

Oggi non tutti possono vantarsi del 100% del proprio stato di salute. Nel mondo moderno, molti di noi soffrono di molti tipi di malattie cardiache. E come sai, grazie al cuore, il sangue viene pompato attraverso tutti gli organi e il normale funzionamento dell'intero organismo è assicurato.

È importante capire che quando compaiono dispnea, affaticamento e altri possibili sintomi, è necessario sottoporsi a una diagnosi completa. Per capire cosa potresti incontrare, consideriamo più in dettaglio che cos'è l'insufficienza cardio-vascolare, i suoi tipi, i metodi di rilevamento e le necessarie misure preventive.

Caratteristica della malattia

L'insufficienza cardiovascolare è un fallimento circolatorio. Questa è una delle complicanze più frequenti delle malattie del sistema cardiovascolare. Qualsiasi malattia cardiaca porta ad una diminuzione della capacità del cuore di fornire al corpo un adeguato flusso sanguigno. vale a dire per ridurre la sua funzione di pompaggio.

Il più delle volte l'insufficienza cardiovascolare cronica causa cardiopatia ischemica, infarto del miocardio, ipertensione arteriosa, cardiomiopatia, cardiopatia valvolare.

Le manifestazioni principali e più evidenti della sindrome dell'insufficienza cardiovascolare comprendono la mancanza di respiro, che a volte si verifica anche a riposo o con uno sforzo fisico minimo.

Inoltre, la presenza di insufficienza cardiaca è indicata dall'aumento del battito cardiaco, dall'affaticamento, dalla limitazione dell'attività fisica e dall'eccessiva ritenzione di liquidi nel corpo, che causa edema.

L'insufficiente apporto di sangue al corpo è anche alla base di un segno di insufficienza cardiaca così brillante come unghie blu o un triangolo nasolabiale alla temperatura normale più dell'aria, che può indicare un danno al ventricolo destro.

Quando l'insufficienza cardiovascolare è ostacolata e la circolazione cerebrale, le vertigini, i blackout negli occhi, compaiono svenimenti. Quando l'insufficienza cardiovascolare è lontana, la pelle si assottiglia, flaccida, anormalmente lucida, il pattern è "levigato", l'edema copre tutto il corpo, si verifica la stanchezza. Tipicamente, l'insufficienza cardiovascolare si sviluppa lentamente.

Il meccanismo del suo sviluppo include molte fasi. I pazienti con malattie cardiache portano ad un aumento del carico sul ventricolo sinistro. Per far fronte a un aumento dello stress, il muscolo cardiaco è ipertrofico (aumenta di volume, si ispessisce) e mantiene la normale circolazione sanguigna per qualche tempo.

Tuttavia, nel muscolo cardiaco più ipertrofico, la nutrizione e l'erogazione di ossigeno vengono interrotte, poiché il sistema cardiovascolare non è progettato per il suo volume crescente.

Vi è la sclerosi del tessuto muscolare e un'intera cascata di altri cambiamenti che alla fine portano alla disfunzione del muscolo del cuore, principalmente alla violazione della sua contrazione, che causa insufficiente flusso di sangue ai vasi, e rilassamento, che provoca il deterioramento del cuore stesso.

Per un po ', il corpo cerca di aiutare il cuore:

  • la quantità di ormoni nel sangue cambia,
  • le piccole arterie sono compresse,
  • il lavoro dei reni sta cambiando,
  • polmoni e muscoli.

Con l'ulteriore corso della malattia, lo stock di capacità compensative del corpo è esaurito. Il cuore inizia a battere più spesso. Non ha il tempo di pompare tutto il sangue, prima dalla circolazione sistemica (perché il ventricolo sinistro più carico soffre prima), e poi da quello piccolo. La mancanza di respiro appare, specialmente di notte quando si è sdraiati.

Ciò è dovuto al ristagno di sangue nei polmoni. A causa della stagnazione del sangue nella grande circolazione del sangue, le mani e i piedi del paziente sono freddi, compaiono edemi. All'inizio sono solo in piedi, la sera possono diventare comuni. Il fegato aumenta e i dolori appaiono nell'ipocondrio destro.

Se osservata da un paziente, viene rilevata la cianosi: una tinta blu nel colore delle mani e dei piedi. Quando ascolti, invece di due suoni cardiaci, ne vengono ascoltati tre. Questo è chiamato "ritmo galoppo".

Sull'elettrocardiogramma, ci sono segni di una malattia che ha portato a insufficienza cardiaca cronica:

  • infarto miocardico,
  • disturbo del ritmo
  • segni di un aumento del cuore sinistro.

Sulla radiografia rivelano un aumento delle dimensioni del cuore, edema polmonare. Sull'ecocardiogramma è stato rilevato un infarto miocardico trasferito, cardiopatie, cardiomiopatie, danni alla membrana esterna del cuore (pericardite). L'ecocardiogramma consente di valutare il grado di compromissione del cuore.

classificazione

La malattia può avere un decorso acuto o cronico. Lo sviluppo di insufficienza cardiaca acuta si verifica quasi all'istante. Questa forma manifesta shock cardiogeno, asma cardiaco ed edema polmonare.

La sua comparsa di solito provoca insufficienza mitralica e valvolare aortica acuta, infarto del miocardio e rottura delle pareti del ventricolo sinistro. Il tasso di sviluppo della malattia (da una questione di minuti a diverse ore) può essere un fattore pericoloso.

In forma cronica, la malattia si sviluppa gradualmente. Questo processo può durare diverse settimane, mesi e anche molti anni. L'ipertensione, i vari difetti cardiaci, l'anemia prolungata e l'insufficienza respiratoria cronica sono tutte cause di patologia.

Insufficienza vascolare cronica è la complicazione più comune che si verifica con problemi nel lavoro del sistema cardiovascolare. È diviso in tre fasi:

  1. Stadio I: latente o iniziale.

Con uno sforzo fisico significativo, il paziente presenta mancanza di respiro e palpitazioni cardiache. A riposo, le funzioni degli organi e l'emodinamica non sono compromesse, l'efficienza è leggermente ridotta.

  • Stadio II - grave insufficienza vascolare, in cui vi è una violazione della emodinamica. È diviso in periodo A e periodo B.
    • Stadio II A: con uno sforzo moderato, si osservano sintomi come palpitazioni, mancanza di respiro, cianosi inespressa.

    Il periodo A di tipo ventricolare destro si manifesta con sintomi congestizi nella circolazione polmonare. Il paziente ha un leggero gonfiore alle gambe e ai piedi, aumenta leggermente il fegato.

    Questi fenomeni diminuiscono al mattino. Le prestazioni diminuiscono drasticamente. Il periodo A del tipo ventricolare sinistro è caratterizzato dalla presenza di cambiamenti stagnanti nella circolazione polmonare.

    Il paziente sviluppa una tosse secca, a volte con striature di sangue, presenza di congestione polmonare, aumento del battito cardiaco.

  • Nello stadio II, la dispnea è a riposo, il battito cardiaco accelerato, la cianosi è pronunciata e le alterazioni della congestione si verificano nei polmoni.

    Il corpo e le membra del paziente sono costantemente gonfie, il fegato è denso e ingrossato, si sviluppa l'ascite. Le persone con tale disabilità sono disabilitate.

  • Fase III, o fallimento finale. Oltre a compromettere l'emodinamica, si verificano cambiamenti irreversibili negli organi (rene congestizio, cirrosi epatica, ecc.)

    Il metabolismo è rotto, l'esaurimento di pazienti si sviluppa. Le misure terapeutiche sono inefficaci.

  • A seconda della posizione della lesione, l'errore è lasciato ventricolare, ventricolare destro e misto. A causa di una diminuzione della funzione contrattile del miocardio e del sovraccarico del ventricolo sinistro, si verifica un'insufficienza vascolare ventricolare sinistra.

    L'insufficienza cardiaca ventricolare destra si sviluppa, rispettivamente, quando il cuore destro è sovraccarico e può essere causato da ipertensione polmonare. Il paziente ha gonfiore, ci sono cambiamenti nella pelle (diventano flaccidi e magri).

    Quando entrambi i ventricoli destro e sinistro sono sovraccaricati, si sviluppa un'insufficienza vascolare mista. Per origine, la malattia può essere miocardica, ricaricando e combinata. Se le pareti cardiache sono direttamente colpite, si sviluppa insufficienza miocardica. Questa forma porta ad un rilassamento e contrazione del cuore alterati.

    Con uno stress eccessivo sul cuore, si verifica un sovraccarico cardiaco. Questa forma è più comune nei difetti cardiaci e nelle malattie associate alla violazione del normale flusso sanguigno. Nell'insufficienza cardiaca combinata, sia l'accresciuto stress sul cuore che il danno miocardico sono combinati.

    I primi segni di insufficienza cardiovascolare

    • Pelle blu e brividi risultanti, un chiaro segno che l'ossigeno nel sangue non è sufficiente.
    • Gonfiore, vertigini, annerimento degli occhi.
    • Mancanza di respiro, che si verifica con una varietà di sforzo fisico, che non era precedentemente sentito.

    Nell'insufficienza cardiovascolare, la velocità del flusso sanguigno nel corpo diminuisce, inoltre, la quantità di sangue che il cuore espelle diminuisce. Grandi volumi di sangue con cui il muscolo cardiaco non riesce ad accumularsi si accumulano in varie parti del nostro corpo.

    Quando il liquido si accumula nei polmoni, l'ossigeno nel volume richiesto non fluisce nei capillari del tessuto. Questa è la causa della respirazione rapida. Un malato soffre di attacchi di dispnea.

    Lasciare il fluido nel tessuto può causare sia insufficienza respiratoria che complicazioni più gravi (un brusco cambiamento di peso in grande stile a causa dell'edema dei tessuti molli).

    Nel caso di accumulo di liquido all'interno della cavità addominale, possono verificarsi gravi asciti - una forma complicata di insufficienza cardiaca. L'insufficiente afflusso di sangue influisce sul lavoro di tutte le parti del corpo umano.

    I segni di insufficienza cardiaca dipendono da quale parte del cuore è coinvolta nel processo. Nel caso in cui il lato sinistro del muscolo cardiaco non sia in grado di spingere il sangue nella modalità di lavoro, viene rigettato nei vasi sanguigni dei polmoni e il fluido in eccesso fluisce attraverso i capillari negli alveoli, causando difficoltà nella respirazione.

    L'insufficienza del lato destro può verificarsi quando il sangue sta incontrando difficoltà con il deflusso dall'atrio destro e dal ventricolo, che è tipico della scarsa prestazione della valvola cardiaca. Di conseguenza, un aumento della pressione e l'accumulo di liquidi nelle vene. Il fegato si ammala, le gambe si gonfiano e c'è anche qualcosa come l'insufficienza cardiaca congestizia.

    Con questa malattia, le prestazioni renali si deteriorano, non sopportano grandi volumi di liquidi. Si verifica un'insufficienza renale I sali che, nel normale funzionamento dei reni, devono essere rimossi insieme all'acqua rimangono nel corpo, portando così a un edema maggiore.

    Insufficienza cardiovascolare - cause

    Questa malattia è una forma speciale nosologica che riflette il danno organico del cuore. Ciò provoca un'interruzione nel lavoro dell'intero organismo, poiché un lavoro inadeguato del cuore e dei vasi causa lo sviluppo dell'ischemia, e ciò causa una perdita parziale delle loro funzioni.

    Il più delle volte, l'insufficienza cardiovascolare si verifica tra gli anziani, così come coloro che soffrono di difetti cardiaci per lungo tempo. Questa è considerata la causa principale dello sviluppo della malattia, poiché causa troppo rapidamente scompenso nel lavoro di SS.C.

    Ma i principali fattori che contribuiscono alla formazione dell'insufficienza cardiovascolare comprendono un aumento del carico funzionale dovuto alla compromissione della dinamica emodinamica. Nella maggior parte dei casi, le cause di questa condizione patologica nella popolazione anziana sono ipertensione arteriosa a lungo termine, vari difetti valvolari, IHD.

    Di regola, tutte queste malattie sono caratterizzate da proprie cause di sviluppo, ma i fattori che causano insufficienza cardiovascolare sono precisamente queste forme di natura nosologica.

    Ad esempio, l'insorgenza di questa malattia sullo sfondo di ipertensione arteriosa causata da costrizione dei vasi sanguigni periferici, aumento della forza contrattile del cuore, ipertrofia ventricolare sinistra del muscolo cardiaco a causa della maggiore attività del cuore, scompenso miocardio ipertrofico, sviluppo della malattia coronarica, i primi segni di aterosclerosi, la dilatazione del ventricolo sinistro.

    Pertanto, tutte le cause che portano alla malattia coronarica, ipertensione, aterosclerosi saranno sempre correlate ai fattori scatenanti dell'insufficienza cardiovascolare. La rapida ascesa, ad esempio, nelle giovani donne con costituzione astenica può contribuire al verificarsi di svenimenti, come forma di insufficienza cardiovascolare; paura e lunga permanenza in una stanza soffocante.

    Un fattore predisponente per questa condizione può essere trasferito patologia infettiva, vari tipi di anemia e superlavoro. Ma lo sviluppo del collasso può essere influenzato da forme gravi di varie malattie, come ad esempio:

    L'avvelenamento da funghi, sostanze chimiche e droghe può anche essere accompagnato da un forte calo della pressione sanguigna. Inoltre, il collasso si osserva dopo gli infortuni causati dall'elettricità e dal surriscaldamento del corpo.

    sintomi

    I sintomi dell'insufficienza cardiovascolare dovrebbero essere suddivisi tra i principali tipi di patologie.

    1. Sintomi di insufficienza cardiaca acuta.

    L'insufficienza cardiaca acuta si manifesta con dolore nell'area del cuore di una natura stenocardialny.

    Dura più di 20 minuti, il che dovrebbe essere la ragione per andare in un ospedale medico. La ragione in questo caso è l'infarto del miocardio.

    Si manifesterà come sintomi generali di disturbi circolatori del tipo ventricolare sinistro. Questo è un dolore al cuore, dolore al petto, polso debole, mancanza di respiro di carattere misto, cianosi delle labbra, viso ed estremità.

    Il sintomo più formidabile è la tosse per insufficienza cardiaca. Si manifesta a causa di edema polmonare.

  • Sintomi di insufficienza cardiaca cronica.

    In caso di insufficienza cardiaca cronica verificarsi sintomi come respiro corto, debolezza, sonnolenza, ipotensione, asma cardiaco, gonfiore della circolazione sistemica, vertigini, nausea, perdita di coscienza per un breve periodo.

  • Sintomi di insufficienza ventricolare sinistra.

    Nell'insufficienza ventricolare sinistra, il sintomo principale è la mancanza di respiro. Si manifesta durante l'esercizio e lo stress emotivo.

    Se si svolge a riposo, il fallimento è allo stadio terminale. Sono anche indicati i sintomi generali indicati nel paragrafo precedente.

  • Sintomi di insufficienza ventricolare destra.

    Per insufficienza ventricolare destra isolata, la comparsa di edema in un ampio cerchio di circolazione sanguigna è caratteristica. Appaiono le estremità, specialmente quelle inferiori, si gonfiano e compaiono segni di edema addominale.

    Anche un sintomo è la comparsa di dolore nell'ipocondrio destro, che indica un ristagno di sangue nel fegato e nel sistema delle vene portale.

    Questo è ciò che causa l'ascite, poiché l'aumento della pressione sanguigna in esso consente al fluido di entrare nella cavità addominale. Per questo motivo, la patologia è chiamata insufficienza cardiaca congestizia.

  • Sintomi di insufficienza cardiovascolare totale.

    L'insufficienza cardiaca totale si manifesta con segni caratteristici dell'insufficienza ventricolare sinistra e del ventricolo destro.

    Ciò significa che, oltre alla sindrome di edema, congestizia un grande cerchio di circolazione del sangue, sarà segnata la dispnea, sintomi edema polmonare, così come la debolezza, vertigini e altri sintomi tipici per la sconfitta del ventricolo sinistro.

  • La clinica dell'insufficienza cardiovascolare è costituita dalle sue forme del processo patologico: OSN (la causa è l'infarto del miocardio) e CHF. Di norma, queste forme sono suddivise in insufficienza cardiovascolare ventricolare sinistra, ventricolare destro e totale.

    Tutti sono caratterizzati dalle loro caratteristiche e differiscono tra loro in tutte le fasi della formazione di disturbi patologici nel cuore. Inoltre, la malattia è chiamata insufficienza cardiovascolare perché non solo il miocardio ma anche i vasi sono in procinto di danneggiarsi.

    La sintomatologia della malattia è suddivisa in manifestazioni cliniche di insufficienza cardiaca acuta, scompenso cardiaco cronico e insufficienza ventricolare destra e sinistra, nonché della forma totale di fallimento.

    Nell'insufficienza cardiovascolare acuta, il dolore appare di natura stenocardica e dura più di venti minuti. La ragione che contribuisce allo sviluppo di AHF è un attacco di cuore. È caratterizzato da sintomi generali di alterata circolazione del sangue nel ventricolo sinistro.

    Di norma, c'è dolore nel cuore, e dietro lo sterno c'è una pesantezza, un polso di riempimento debole, difficoltà di respirazione, cianosi delle labbra, viso ed estremità. Un sintomo terribile è la tosse dovuta a edema polmonare.

    Per le cliniche malattie cardiovascolari cronica caratterizzata dalla comparsa di dispnea, affaticamento, sonnolenza, riduzione della pressione, attacchi di cuore, come l'asma, edema della BPC, vertigini e nausea vomito, sincope per un breve periodo.

    I sintomi di LZhN si basano su un sintomo caratteristico sotto forma di mancanza di respiro, che si osserva principalmente dopo lo sforzo fisico o lo stress emotivo. Inoltre, i segni sopra elencati vi aderiscono. Nel caso di dispnea in uno stato calmo, l'insufficienza cardiovascolare è caratterizzata da uno stadio terminale.

    PZhN è caratterizzato dalla formazione di edema nel BPC. La maggior parte degli edemi appare sulle gambe, e poi c'è edema della cavità addominale. Allo stesso tempo, il dolore viene rilevato in epatomegalia a causa del ristagno nel fegato e nella vena porta. Sono questi segni che contribuiscono allo sviluppo dell'ascite, quindi, a causa della pressione alta, il fluido penetra nella cavità peritoneale e comincia ad accumularsi lì.

    Da qui il nome del processo patologico "HF stagnante". L'insufficienza cardiovascolare totale ha tutti i segni di LZhN e PZH. Ciò può essere spiegato dal fatto che la mancanza di respiro, così come i segni caratterizzati da edema polmonare, debolezza e vertigini, si uniscono alla sindrome dell'edema. Fondamentalmente, l'insufficienza cardiovascolare è caratterizzata da tre gradi del processo patologico.

    Quando si nota il primo grado:

    • affaticamento,
    • battito cardiaco frequente,
    • disturbo del sonno.

    Inoltre, ci sono primi segni di mancanza di respiro e polso rapido dopo alcuni movimenti fisici.

    Quando il secondo grado di insufficienza cardiovascolare ai sintomi del primo grado si unisce:

    • irritabilità,
    • disagio nel cuore,
    • mancanza di respiro diventa più forte e si verifica anche al momento della conversazione.

    Nel terzo grado, l'intensità di tutti i sintomi precedenti diventa ancora più forte e si notano anche segni oggettivi. Di regola:

    • le gambe si gonfiano di sera,
    • l'epatomegalia si sviluppa,
    • la produzione di urina diminuisce,
    • contiene tracce di proteine, urati,
    • Nocturia con diuresi caratteristica durante la notte.

    Più tardi il gonfiore diffusione in tutto il corpo, c'è idrotorace, ascite e idropericardio, ristagno di sangue nei vasi dei polmoni con un sibilo bagnato caratteristica, tosse con espettorato sanguinante, in alcuni casi.

    diuresi anche brusche causando condizione suburemicheskoe provoca dolore fegato e scende l'addome, colore di pelle ha subikterichesky formata gonfiore e costipazione alternati a diarrea. Durante l'esame fisico del cuore, vengono diagnosticati i confini espansi delle sue cavità, ma i rumori sono indeboliti.

    Inoltre notato aritmia e extrasistoli ciliate natura, infarto come emottisi polmonare, lieve aumento di temperatura, suono percussione disattivato su un'area di polmone e di attrito pleurico disturbi transitori. I pazienti con tali sintomi si trovano in un letto in posizione semi-seduta (ortopnea).

    Insufficienza cardiovascolare nei bambini

    Questa condizione nell'infanzia è caratterizzata da alterata circolazione del sangue da due fattori:

    • diminuzione della capacità del muscolo cardiaco di contrarsi (insufficienza cardiaca);
    • attenuazione di tensione di navi periferiche.

    È quest'ultimo stato che è insufficienza cardiovascolare. È più comune nei bambini più sani in forma isolata con asympathicotonia, e anche come la principale prevalenza reale del carattere parasimpatico della parte vegetativa del sistema nervoso centrale.

    Tuttavia, manifestazioni della malattia cardiovascolare possono avere un carattere secondario e svilupparsi come conseguenza di varie infezioni, processi patologici del sistema endocrino, eziologia non infettiva delle malattie con un decorso cronico.

    I principali segni clinici di insufficienza cardiovascolare nei bambini comprendono: scottature con possibili vertigini e svenimento vaso-vagale. Per i segni di insufficienza cardiaca caratterizzati da:

    • mancanza di respiro
    • tachicardia,
    • epatomegalia,
    • edema periferico,
    • ristagno, mentre i confini del cuore si espandono con forti suoni cardiaci e la funzione contrattile del miocardio è compromessa.

    Quindi, la combinazione di entrambe le forme di insufficienza circolatoria e determinare una condizione così caratteristica come l'insufficienza cardiovascolare. Questa condizione nei bambini è dovuta a disturbi emodinamici all'interno del cuore e nella periferia a causa di una diminuzione della capacità del muscolo cardiaco di contrarsi.

    In questo caso, il cuore non è in grado di tradurre il flusso di sangue dalle vene in una normale gittata cardiaca. È questo fatto che costituisce la base di tutti i sintomi clinici dell'insufficienza cardiaca, che nei bambini si esprime in due forme: acuta e cronica. L'OSN pediatrico si sviluppa come conseguenza di infarto, difetti valvolari, rottura della parete LV e complica anche la CHF.

    Le cause dell'insufficienza cardiovascolare nei bambini sono difetti cardiaci con eziologia congenita (neonati), miocardite con manifestazione precoce e tardiva (infanzia), difetti valvolari del carattere acquisito, forma acuta di miocardite.

    L'insufficienza cardiovascolare nei bambini è classificata nella lesione ventricolare sinistra e nel ventricolo destro. Tuttavia, è molto spesso possibile incontrare un totale (violazione simultanea) di HF. Inoltre, la malattia comporta tre stadi di danno.

    Al primo viene annotata una forma latente di patologia che viene rilevata solo quando si eseguono azioni fisiche. Al secondo punto - la stagnazione è espressa nella ICC e (o) nella CCB, caratterizzata da sintomi a riposo. Nel secondo stadio (A), l'emodinamica è disturbata piuttosto debolmente, in uno qualsiasi dei CC, e nel secondo stadio (B), vi è una profonda violazione dei processi emodinamici con il coinvolgimento di entrambi i cerchi (ICC e CCL).

    Il terzo stadio di insufficienza cardiovascolare nei bambini si manifesta con cambiamenti distrofici in molti organi, causando gravi disturbi emodinamici, cambiamenti nel metabolismo e patologie irreversibili nei tessuti e negli organi.

    La clinica generale di insufficienza cardiovascolare nei bambini consiste nella comparsa di mancanza di respiro, prima durante lo sforzo fisico, e poi appare a riposo assoluto e aumenta con un cambiamento nel corpo del bambino o della conversazione.

    La respirazione diventa difficile, se ci sono patologie concomitanti del cuore, quindi anche in posizione orizzontale. Quindi, per questi bambini con questa anomalia, creano una posizione come l'ortopnea, in tale stato è molto più calmo e più facile.

    Inoltre, i bambini con tale diagnosi sono inclini all'affaticamento, sono molto deboli e hanno disturbi del sonno. Quindi la tosse si unisce alla cianosi. sviene e crolla sono possibili.

    Pronto soccorso

    Condurre una serie di misure che sono di primo soccorso, mirate ai processi di recupero, così come la conservazione della vita di una persona durante gli attacchi di insufficienza cardiovascolare.

    È questo aiuto che può essere sia di aiuto reciproco che di auto-aiuto, se allo stesso tempo non c'è nessuno in giro o le condizioni del paziente gli permettono di svolgere queste attività prima dell'arrivo dei medici. La vita del paziente dipende da quanto rapidamente e correttamente sarà resa la prima assistenza pre-medica per l'insufficienza cardiovascolare.

    Per cominciare, è importante valutare le condizioni del paziente e determinare cosa gli è successo, quindi procedere con le misure di assistenza necessarie. Durante lo svenimento in un paziente con insufficienza cardiovascolare, la coscienza può essere offuscata o completamente persa, può sperimentare rotazione della testa e tinnito, e quindi nausea e aumento della peristalsi.

    • pelle pallida
    • estremità fredda
    • pupille dilatate
    • la reazione alla luce è viva,
    • impulso con riempimento debole,
    • la pressione è ridotta e la respirazione è superficiale (la durata è 10-30 secondi o 2 minuti, a seconda della causa).

    La tattica di aiutare con l'insufficienza cardiovascolare consiste in: in primo luogo, il paziente deve essere disteso sulla schiena e la testa leggermente abbassata; in secondo luogo, sbottonare la porta e fornire l'accesso all'aria; in terzo luogo, per portare un naso a forma di ventaglio con ammoniaca al naso e poi spruzzare il viso con acqua fredda.

    Se si verifica un collasso, che è caratterizzato da un calo del tono vascolare, segni di ipossia nel cervello, l'inibizione di molte importanti funzioni nel corpo e un calo della pressione sanguigna, è anche necessario fornire il primo soccorso.

    In questo caso, la vittima ha il seguente aspetto:

    • debole, vertigini,
    • appaiono brividi e brividi,
    • la temperatura scende a 35 gradi
    • le caratteristiche del viso sono appuntite,
    • arti freddi
    • pelle e muco pallido con una sfumatura grigiastro,
    • c'è il sudore freddo sulla fronte e le tempie,
    • coscienza salvata
    • il paziente è indifferente a tutto
    • tremore delle dita,
    • respirazione superficiale
    • non c'è soffocamento
    • impulso debole,
    • tachicardia.

    In questo caso, è necessario eliminare il fattore eziologico nello sviluppo di questo tipo di insufficienza circolatoria nei vasi (intossicazione, perdita acuta di sangue, infarto del miocardio, malattie acute degli organi somatici, patologia endocrina e nervosa).

    Quindi il paziente deve essere posato orizzontalmente con un'estremità rialzata; rimuovere gli indumenti di compressione per l'aria fresca; riscaldare il paziente con bottiglie d'acqua calda, tè caldo o arti di macinatura con alcool etilico diluito o canfora.

    Se possibile, è necessario immettere immediatamente Caffeina o Cordiamina per via sottocutanea e, in casi gravi, Korglikon per via endovenosa o Strofantina con una soluzione di glucosio, adrenalina o efedrina per via sottocutanea.

    Con shock, il ricovero urgente è necessario per salvare la vita della vittima. Lo shock è una reazione definita del corpo all'azione di un irritante estremo, caratterizzato da una forte inibizione di tutte le funzioni vitali del corpo.

    Nel periodo iniziale di shock, il paziente ha brividi, agitazione, ansia, pallore, cianosi sulle labbra e sulle unghie delle falangi, tachicardia, moderata mancanza di respiro, la pressione sanguigna è normale o elevata. Man mano che lo shock si fa più profondo, la pressione inizia a scendere in modo catastrofico, la temperatura si abbassa, la tachicardia aumenta, a volte le cadavere, il vomito e la diarrea (spesso sanguinosa), l'anuria, l'emorragia negli organi mucosi e interni.

    Quando si fornisce assistenza medica per uno shock tossico-infettivo, Prednisolone, Trisol e Contrycal, viene somministrato per via endovenosa. L'insufficienza cardiovascolare è anche caratterizzata da attacchi come l'asma cardiaco e l'edema polmonare.

    Nell'asma cardiaco, quando l'asfissia è caratterizzata da difficoltà respiratorie ed è accompagnata dalla paura della morte, il paziente è costretto a sedersi, mentre abbassa le gambe. La sua pelle in questo momento è cianotica e coperta di sudore freddo. All'inizio dell'attacco si verifica una tosse secca o tosse con espettorato scarso.

    Allo stesso tempo, la respirazione è bruscamente aumentata, con un attacco prolungato, un pulsare, può essere sentito a una distanza di BH di 30-50 al minuto, l'impulso è aumentato e la pressione sanguigna è aumentata. Le misure di emergenza per l'asma cardiaco includono: chiamare un medico e misurare la pressione. Quindi il paziente è seduto, abbassando le gambe.

    Dare la compressa nitroglicerina sotto la lingua (se la sistole non è inferiore a cento, quindi ripetere la somministrazione in quindici minuti). Quindi iniziano ad applicare le imbracature venose su tre arti (quindici centimetri sotto le pieghe inguinali, dieci centimetri sotto l'articolazione sulla spalla), e dopo quindici minuti un filo viene rimosso e successivamente utilizzato in un cerchio per non più di un'ora.

    Se possibile, mettere banche o pediluvi caldi. Quindi applicare l'ossigeno con gli antischiuma attraverso il catetere nasale, utilizzando una soluzione alcolica Angifomsilana. Nell'edema polmonare, chiamano anche un medico, misurano la pressione sanguigna, danno una posizione seduta con le gambe abbassate, quindi applicano trefoli su tre parti, somministrano nitroglicerina, usano pediluvi caldi e ossigenoterapia e poi procedono a fornire cure mediche con i farmaci necessari.

    Tutte le altre azioni per fornire assistenza medica per i segni di insufficienza cardiovascolare dovrebbero essere effettuate in un ospedale di un istituto specializzato.

    Diagnosi di patologia

    Tutti i pazienti con segni di insufficienza cardiovascolare dovrebbero sottoporsi a un esame completo per determinare il grado di disfunzione e la causa della sua insorgenza.

    In primo luogo, conducono un'ispezione e un'anamnesi, da cui viene spesso compresa la causa principale della malattia. Dovresti anche eseguire un'analisi di laboratorio di sangue e urina. Permetterà di valutare le funzioni dei sistemi principali del corpo.

    I metodi diagnostici strumentali includono:

    1. ECG, che può mostrare aritmia, ipertrofia, ischemia e altri cambiamenti nel muscolo cardiaco. Se necessario, il normale ECG completa la ripartizione con l'attività fisica.
    2. Gli ultrasuoni (ecocardiografia) mostreranno in maggiore dettaglio la struttura del muscolo cardiaco, la disfunzione delle valvole e l'area della contrazione indebolita.

    Allo stesso tempo, vengono valutati tutti i parametri che spesso consentono una determinazione accurata della causa di una determinata condizione patologica.

  • La risonanza magnetica del cuore viene eseguita meno frequentemente rispetto ai primi due studi. Fondamentalmente serve a identificare le violazioni della struttura anatomica del cuore e delle sue valvole.
  • La radiografia dei polmoni è obbligatoria, poiché questa malattia può causare cambiamenti secondari negli organi dell'apparato respiratorio (idrotorace, congestione venosa, edema, polmonite).

    Inoltre, la radiografia ha un allargamento visibile del cuore.

  • La ventricolografia è utilizzata per determinare con maggiore precisione la disfunzione del miocardio.
  • L'esame ecografico dell'addome è necessario per studiare gli organi interni e il grado della loro deformazione secondaria.
  • Trattamento dell'insufficienza cardiovascolare

    Negli ultimi anni, gli inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (enalapril, berlipril, lisinopril) sono considerati i principali farmaci per il trattamento dell'insufficienza cardiovascolare. Questi farmaci causano la dilatazione delle arterie, riducono la resistenza vascolare periferica, facilitando il lavoro del cuore per spingere il sangue attraverso di loro.

    Ripristinano la funzione compromessa del rivestimento interno dei vasi sanguigni. Gli inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina sono prescritti per quasi tutti i pazienti. In alcuni pazienti vengono utilizzati beta-bloccanti (metoprololo, concor, carvedilolo).

    Riducono la frequenza cardiaca, riducono la fame di ossigeno del muscolo cardiaco, riducono la pressione sanguigna. Vengono anche utilizzate altre classi di farmaci. È molto importante che il paziente arrivi dal medico in tempo ed è costantemente sotto osservazione.

    Uno stile di vita sano, un'alimentazione corretta ed equilibrata, regolari esercizi di fisioterapia, tutte queste misure preventive sono le migliori opzioni di trattamento per l'insufficienza cardiaca, perché il modo migliore per prevenire l'insorgenza della malattia è prevenirla.

    Nei casi più estremi, viene eseguita la chirurgia. È possibile trattare l'insufficienza cardiaca con l'aiuto della medicina tradizionale, ma vorrei dire che prima sarebbe meglio consultare un cardiologo, poiché un trattamento improprio può causare gravi danni.

    Chiunque dovrebbe avere familiarità con i sintomi e il trattamento dell'insufficienza cardiaca, in modo che, se necessario, prendere misure di emergenza e fornire il primo soccorso. Gli indicatori per l'ospedalizzazione del paziente possono essere i segni caratteristici della presenza di insufficienza cardiaca acuta, le prime manifestazioni di questa malattia in una persona sana nella categoria di età lavorativa.

    Nel caso del fallimento del trattamento terapeutico dei sintomi dolorosi e della mancanza di compensazione per la forma cronica della malattia, il paziente può anche essere indirizzato all'ospedale.

    Se non si osservano sintomi di insufficienza acuta e la malattia persistente si trova nella fase di compensazione, il trattamento viene eseguito su base ambulatoriale. Quando una persona sviluppa sintomi di insufficienza cardiovascolare, lo specialista prescrive una serie specifica di misure che la persona che soffre di tale malattia deve seguire rigorosamente.

    Il regime nutrizionale è di grande importanza, i prodotti con un'alta percentuale di potassio devono essere presenti nella dieta, quando si riscontra un'insufficienza cardiaca, il consumo di sale è severamente limitato a lui, è anche necessario monitorare la quantità di fluido assorbito e non superare le norme accettabili.

    Non puoi rinunciare all'attività fisica, è necessario uno sforzo, ma dovrebbero essere dosati chiaramente a seconda delle condizioni individuali di un paziente. Al paziente vengono anche prescritte speciali droghe di natura medicinale, il cui impatto positivo sull'aumento dell'aspettativa di vita e sulla sua qualità è già stato dimostrato.

    In caso di edema significativo, si raccomandano i diuretici, il paziente può bere erbe con proprietà diuretiche. È anche possibile utilizzare metodi chirurgici per aiutare chi soffre di insufficienza cardiaca, non è raro che una persona inserisca un pacemaker o esegua operazioni per eseguire la rivascolarizzazione miocardica.

    L'insufficienza cardiaca colpisce entrambi i sessi. Individuare i segni di insufficienza cardiaca nelle donne può essere diverso, ma alle donne viene solitamente diagnosticata una forma cronica della malattia.

    I sintomi possono essere osservati per un periodo piuttosto lungo, ma non disturbare troppo la donna, quindi la donna non è in grado di cercare immediatamente un parere professionale, il che riduce le sue possibilità di eliminare completamente la malattia.

    Spesso, la diagnosi viene stabilita solo quando esiste già un quadro clinico indubbia della malattia, ma in tali casi è molto più difficile recuperare da tale disturbo. Negli uomini, problemi più evidenti nell'attività cardiaca sono più comuni, insufficienza acuta, quindi la malattia viene diagnosticata più velocemente.

    Se una persona non considera insignificanti i primi segni di insufficienza cardiaca e si rivolge immediatamente a uno specialista per condurre un esame appropriato, aumenta quindi la probabilità di una diagnosi precoce della malattia.

    È noto che il moderno trattamento competente nelle fasi iniziali dell'insufficienza cardiaca può dare risultati eccellenti. La progressione del decorso della malattia con le corrette misure di influenza sul corpo sarà rallentata, in modo che la prognosi per un tale paziente per il futuro diventi più favorevole.

    Un tempestivo appello al medico aumenta significativamente le possibilità di un paziente per una vita piena e sufficientemente lunga in presenza di insufficienza cardiaca, oggi tale diagnosi non è una frase fatale.

    Tuttavia, è inaccettabile iniziare la malattia, non prestando attenzione alle "campane" chiaramente disturbanti da parte del proprio organismo, una persona aggrava la sua condizione e perde la speranza per una vita normale e felice senza gravi attacchi cardiaci, che sono inevitabili in assenza del trattamento necessario.

    Farmaci complessi nel trattamento di

    In caso di patologie come l'insufficienza cardiovascolare, il trattamento deve consistere in un complesso di farmaci che agiscono sui sintomi della malattia. A questo albero viene assegnato un gruppo standard di cardiologia:

    1. Diuretici (clorotiazide, ipoclorotiazide, furosemide, spironolattone).
    2. ACE-inibitori (enalapril, lisinopril, burlipril e altri).
    3. Bloccanti dei canali del calcio (nefidipina, verapamil, amlodipina).
    4. Bloccanti di recettori beta-adrenergici (sotalolo, metoprololo e altri).
    5. Antiaritmici secondo le indicazioni (nessuna indicazione durante l'assunzione di diuretici deve essere presa con asparkam per stabilizzare l'equilibrio di potassio).
    6. Glicosidi cardiaci (digitale, digoformina dello strofantina).

    Questi farmaci per l'insufficienza cardiaca sono sempre prescritti da un medico e devono essere assunti secondo le sue raccomandazioni.

    Il dosaggio, il regime e una serie di farmaci sono prescritti rigorosamente dopo l'esame e l'esposizione del grado di insuccesso. In questo caso, l'assistenza di emergenza nello scompenso cardiaco si verifica solo nella patologia acuta.

    Nella forma cronica non è richiesto il ricovero urgente, poiché il controllo della condizione è ottenuto attraverso una terapia competente con farmaci farmacologici. Pertanto, il paziente deve seguire rigorosamente le raccomandazioni del medico curante.

    Trattamento popolare

    Considera alcune ricette:

    1. Radici di valeriana miste, frutti di anice, foglie di melissa, erba millefoglie. Tutto questo viene preparato con un bicchiere di acqua bollente e infuso per mezz'ora, quindi filtrato. Consuma per tutto il giorno.
    2. Viene preso un cucchiaio di frutta di biancospino schiacciato, preparato con un bicchiere di acqua bollente e infuso per due ore. Bevi due cucchiai due volte al giorno prima dei pasti.
    3. Mescola due parti dell'erba di una coda di cavallo, tre parti dell'erba di un uccello alpinista, cinque parti di fiori di biancospino.

    Due cucchiaini di questa miscela vengono preparati con un bicchiere di acqua bollente, infuso per due ore, filtrato. Consuma per tutto il giorno.

  • Un cucchiaio di bacche di viburno fermentano un litro di acqua bollente, fanno bollire per dieci minuti, filtrare e aggiungere tre cucchiai di miele. Bere mezzo bicchiere tre volte al giorno.
  • Tre cucchiai di erba Hypericum prodotta con due tazze di acqua bollente. Insistere per venti minuti e filtrare. Bere mezzo bicchiere per mezz'ora tre volte al giorno prima dei pasti.
  • Una tazza di acqua bollente per preparare un cucchiaino di fiori di mughetto, insistere mezz'ora, fresco, filtrare. Bere un cucchiaio tre volte al giorno per mezz'ora prima dei pasti.
  • Preparare un cucchiaio di vetro della motherwort con un bicchiere di acqua bollente, lasciare agire per mezz'ora e filtrare. Spremere la materia prima. Infuso per portare al volume del bicchiere. Bere 1/3 di tazza due volte al giorno per un'ora prima dei pasti.
  • Prendi trenta grammi di pesche, le prugne e tritali. Aggiungi un limone. Metti la miscela in frigorifero. Bevi due cucchiai una volta al giorno a stomaco vuoto per tre settimane.
  • Prognosi e prevenzione

    Il recupero e la sopravvivenza nelle malattie cardiovascolari hanno determinati limiti. Il limite di sopravvivenza a cinque anni è in media il 50% dei pazienti.

    Il grado di gravità dell'insufficienza cardiaca, le malattie concomitanti, l'aderenza alla dieta, i corretti stili di vita, i cambiamenti nelle fasi di riposo e attività e il sonno completo hanno un effetto su proiezioni più remote.

    Le situazioni stressanti sono completamente escluse. Una prognosi sfavorevole è prevista durante lo stadio III della malattia. Trattamento tempestivo della cardiopatia coronarica, ipertensione, difetti cardiaci acquisiti e altre malattie.

    La scelta insieme al medico del regime giornaliero ottimale, i farmaci, la visita di un cardiologo contribuiranno ad evitare un esito avverso. Ascolta il tuo cuore, proteggilo da situazioni stressanti e ti salverà la vita.

    Insufficienza cardiaca

    L'insufficienza cardiaca è una condizione acuta o cronica causata da un indebolimento della contrattilità miocardica e dalla congestione della circolazione polmonare o maggiore. Manifestato da mancanza di respiro a riposo o con un leggero carico, affaticamento, edema, cianosi (cianosi) delle unghie e triangolo naso-labiale. L'insufficienza cardiaca acuta è pericolosa nello sviluppo di edema polmonare e shock cardiogeno, l'insufficienza cardiaca cronica porta allo sviluppo dell'ipossia organica. L'insufficienza cardiaca è una delle cause più comuni di morte.

    Insufficienza cardiaca

    L'insufficienza cardiaca è una condizione acuta o cronica causata da un indebolimento della contrattilità miocardica e dalla congestione della circolazione polmonare o maggiore. Manifestato da mancanza di respiro a riposo o con un leggero carico, affaticamento, edema, cianosi (cianosi) delle unghie e triangolo naso-labiale. L'insufficienza cardiaca acuta è pericolosa nello sviluppo di edema polmonare e shock cardiogeno, l'insufficienza cardiaca cronica porta allo sviluppo dell'ipossia organica. L'insufficienza cardiaca è una delle cause più comuni di morte.

    Ridurre la funzione contrattile (pompaggio) del cuore nell'insufficienza cardiaca porta a uno squilibrio tra i bisogni emodinamici del corpo e la capacità del cuore di soddisfarli. Questo squilibrio si manifesta con un eccesso di flusso venoso al cuore e resistenza, che è necessario per superare il miocardio per espellere il sangue nel sangue, al di sopra della capacità del cuore di trasferire il sangue nel sistema delle arterie.

    Non essendo una malattia indipendente, l'insufficienza cardiaca si sviluppa come complicazione di varie patologie dei vasi sanguigni e del cuore: cardiopatia valvolare, malattia ischemica, cardiomiopatia, ipertensione arteriosa, ecc.

    In alcune malattie (ad esempio l'ipertensione arteriosa), l'aumento dei fenomeni di scompenso cardiaco si verifica gradualmente, nel corso degli anni, mentre in altri (infarto miocardico acuto), accompagnato dalla morte di una parte di cellule funzionali, questa volta si riduce a giorni e ore. Con una brusca progressione dello scompenso cardiaco (in pochi minuti, ore, giorni), parlano della sua forma acuta. In altri casi, l'insufficienza cardiaca è considerata cronica.

    L'insufficienza cardiaca cronica colpisce dallo 0,5% al ​​2% della popolazione e, dopo 75 anni, la sua prevalenza è del 10% circa. L'importanza del problema dell'incidenza dell'insufficienza cardiaca è determinata dal costante aumento del numero di pazienti che ne soffrono, da un alto tasso di mortalità e da una disabilità dei pazienti.

    Cause e fattori di rischio per insufficienza cardiaca

    Tra le cause più comuni di insufficienza cardiaca, che si verificano nel 60-70% dei pazienti, chiamata infarto del miocardio e malattia coronarica. Sono seguiti da difetti cardiaci reumatici (14%) e cardiomiopatia dilatativa (11%). Nella fascia di età superiore a 60 anni, oltre all'IHD, l'ipertensione causa anche insufficienza cardiaca (4%). Nei pazienti anziani, il diabete mellito di tipo 2 e la sua combinazione con ipertensione arteriosa è una causa comune di insufficienza cardiaca.

    I fattori che provocano lo sviluppo di insufficienza cardiaca, causano la sua manifestazione con una diminuzione dei meccanismi compensatori del cuore. A differenza delle cause, i fattori di rischio sono potenzialmente reversibili e la loro riduzione o eliminazione può ritardare l'aggravamento dell'insufficienza cardiaca e persino salvare la vita del paziente. Questi includono: sovrallenamento delle capacità fisiche e psico-emotive; aritmie, embolia polmonare, crisi ipertensive, progressione della malattia coronarica; polmonite, ARVI, anemia, insufficienza renale, ipertiroidismo; assunzione di farmaci cardiotossici, farmaci che favoriscono la ritenzione di liquidi (FANS, estrogeni, corticosteroidi) che aumentano la pressione sanguigna (izadrina, efedrina, epinefrina); aumento pronunciato e rapidamente progressivo del peso corporeo, alcolismo; un forte aumento di BCC con massiccia terapia infusionale; miocardite, reumatismi, endocardite infettiva; inosservanza delle raccomandazioni per il trattamento dell'insufficienza cardiaca cronica.

    Meccanismi di sviluppo di insufficienza cardiaca

    Lo sviluppo di insufficienza cardiaca acuta è spesso osservato sullo sfondo di infarto miocardico, miocardite acuta, gravi aritmie (fibrillazione ventricolare, tachicardia parossistica, ecc.). In questo caso, c'è una forte diminuzione del rilascio minuto e del flusso sanguigno nel sistema arterioso. L'insufficienza cardiaca acuta è clinicamente simile all'insufficienza vascolare acuta e talvolta viene definita collasso cardiaco acuto.

    Nell'insufficienza cardiaca cronica, i cambiamenti che si sviluppano nel cuore sono compensati a lungo dal suo lavoro intensivo e dai meccanismi adattivi del sistema vascolare: un aumento della forza delle contrazioni cardiache, un ritmo accelerato, una diminuzione della pressione nella diastola dovuta all'espansione dei capillari e delle arteriole, facilitando lo svuotamento cardiaco durante la sistole e un aumento della perfusione tessuti.

    Un ulteriore aumento dei fenomeni di insufficienza cardiaca è caratterizzato da una diminuzione della quantità di gittata cardiaca, un aumento della quantità residua di sangue nei ventricoli, il loro trabocco durante la diastole e il sovraffollamento delle fibre muscolari miocardiche. Costante sovraccarico del miocardio, cercando di spingere il sangue nel sangue e mantenere la circolazione del sangue, provoca la sua ipertrofia compensatoria. Tuttavia, a un certo punto, lo stadio di scompenso si verifica, a causa dell'indebolimento del miocardio, dello sviluppo di processi di distrofia e indurimento in esso. Lo stesso Myocardium inizia a soffrire di afflusso di sangue e di energia.

    In questa fase, i meccanismi neuroumorali sono coinvolti nel processo patologico. L'attivazione dei meccanismi del sistema simpatico-surrenale provoca un restringimento dei vasi periferici, contribuendo a mantenere stabile la pressione sanguigna nella circolazione principale, riducendo il volume di gittata cardiaca. La vasocostrizione renale che si sviluppa durante questo processo porta all'ischemia dei reni, contribuendo alla ritenzione idrica interstiziale.

    L'aumento della secrezione ipofisaria dell'ormone antidiuretico aumenta il riassorbimento dell'acqua, che porta ad un aumento del volume ematico circolante, aumento della pressione capillare e venosa, aumento del trasudamento del fluido nel tessuto.

    Pertanto, l'insufficienza cardiaca grave porta a gravi disturbi emodinamici nel corpo:

    • disturbo dello scambio gassoso

    Quando il flusso sanguigno viene rallentato, l'assorbimento tissutale di ossigeno dai capillari aumenta dal 30% in condizioni normali al 60-70%. La differenza artero-venosa nella saturazione di ossigeno nel sangue aumenta, il che porta allo sviluppo di acidosi. L'accumulo di metaboliti ossidati nel sangue e l'aumento del lavoro dei muscoli respiratori causano l'attivazione del metabolismo basale. C'è un circolo vizioso: il corpo ha un aumentato bisogno di ossigeno e il sistema circolatorio non è in grado di soddisfarlo. Lo sviluppo del cosiddetto debito di ossigeno porta alla comparsa di cianosi e mancanza di respiro. La cianosi nell'insufficienza cardiaca può essere centrale (con stasi nella circolazione polmonare e alterata ossigenazione del sangue) e periferica (con rallentamento del flusso sanguigno e aumento dell'utilizzo di ossigeno nei tessuti). Poiché l'insufficienza circolatoria è più pronunciata alla periferia, nei pazienti con insufficienza cardiaca c'è l'acrocianosi: cianosi degli arti, delle orecchie e della punta del naso.

    L'edema si sviluppa a causa di una serie di fattori: ritenzione idrica interstiziale con aumento della pressione capillare e rallentamento del flusso sanguigno; ritenzione di acqua e sodio in violazione del metabolismo del sale marino; violazioni della pressione oncotica del plasma sanguigno durante il disturbo del metabolismo proteico; ridurre l'inattivazione dell'aldosterone e dell'ormone antidiuretico riducendo la funzionalità epatica. L'edema nell'insufficienza cardiaca, prima nascosto, ha espresso un rapido aumento del peso corporeo e una diminuzione della quantità di urina. La comparsa di edema visibile inizia con gli arti inferiori, se il paziente cammina o dall'osso sacro, se il paziente mente. Inoltre si sviluppa l'idrope addominale: ascite (cavità addominale), idrotorace (cavità pleurica), idropericardio (cavità pericardica).

    • cambiamenti congestivi negli organi

    La congestione polmonare è associata ad alterata emodinamica della circolazione polmonare. Caratterizzato da rigidità dei polmoni, diminuzione dell'escursione respiratoria del torace, limitata mobilità dei margini polmonari. Si manifesta con bronchite congestizia, pneumosclerosi cardiogenica, emottisi. Congestione della circolazione sistemica causando epatomegalia, manifestando il peso e dolore nel quadrante superiore destro, e poi fibrosi cardiaca del fegato con lo sviluppo del tessuto connettivo in esso.

    L'espansione delle cavità ventricolari e atri insufficienza cardiaca può portare ad un deficit relativo delle valvole atrioventricolare, che si manifesta con gonfiore delle vene del collo, tachicardia, allargamento dei confini del cuore. Con lo sviluppo di gastrite congestizia appare nausea, perdita di appetito, vomito, una tendenza alla flatulenza costipazione, perdita di peso corporeo. Quando l'insufficienza cardiaca progressiva sviluppa un grave grado di esaurimento - cachessia cardiaca.

    Processi stagnanti nei reni causano oliguria, un aumento della densità relativa di urina, proteinuria, ematuria e cilindruria. La compromissione della funzionalità del sistema nervoso centrale nell'insufficienza cardiaca è caratterizzata da affaticamento, diminuzione dell'attività mentale e fisica, aumento dell'irritabilità, disturbi del sonno e stati depressivi.

    Classificazione dell'insufficienza cardiaca

    Il tasso di aumento dei segni di scompenso secernono insufficienza cardiaca acuta e cronica.

    Lo sviluppo di insufficienza cardiaca acuta può verificarsi in due tipi:

    • a sinistra (insufficienza ventricolare sinistra sinistra o atriale sinistra)
    • insufficienza ventricolare destra acuta

    Nello sviluppo di insufficienza cardiaca cronica secondo la classificazione di Vasilenko-Strazhesko, si distinguono tre fasi:

    I (iniziale) stadio - segni nascosti di insufficienza circolatoria, manifestati solo nel processo di sforzo fisico, mancanza di respiro, palpitazioni, stanchezza eccessiva; a riposo i disturbi emodinamici sono assenti.

    Stadio II (grave): segni di prolungata insufficienza circolatoria e disturbi emodinamici (ristagno della piccola e grande circolazione) sono espressi in uno stato di riposo; grave disabilità:

    • Periodo II A - disturbi emodinamici moderati in una sezione del cuore (insufficienza ventricolare sinistra o destra). La dispnea si sviluppa durante la normale attività fisica, la capacità di lavoro è nettamente ridotta. Segni oggettivi - cianosi, gonfiore delle gambe, segni iniziali di epatomegalia, respiro affannoso.
    • Periodo II B - Disturbi emodinamici profondi che coinvolgono l'intero sistema cardiovascolare (circonferenza grande e piccola). Segni oggettivi: dispnea a riposo, edema marcato, cianosi, ascite; disabilità totale.

    III stadio (distrofico, finale) - persistente insufficienza circolatoria e metabolica, disturbi morfologicamente irreversibili nella struttura degli organi (fegato, polmoni, reni), esaurimento.

    Sintomi di insufficienza cardiaca

    Insufficienza cardiaca acuta

    L'insufficienza cardiaca acuta è causata da un indebolimento della funzione di una delle parti del cuore: l'atrio sinistro o il ventricolo, il ventricolo destro. Insufficienza ventricolare sinistra acuta si sviluppa in malattie con un carico predominante sul ventricolo sinistro (ipertensione, difetto aortico, infarto miocardico). Con l'indebolimento della funzione ventricolare sinistra è aumentata pressione nelle vene polmonari, arteriole e capillari, aumentandone la permeabilità, che porta alla porzione liquida del sangue propotevanie e sviluppo prima interstiziale e edema alveolare seguito.

    Le manifestazioni cliniche dell'insufficienza ventricolare sinistra acuta sono l'asma cardiaco e l'edema polmonare alveolare. Un attacco di asma cardiaco è di solito innescato da stress fisici o neuro-psicologici. L'attacco di forte soffocamento si verifica più spesso durante la notte, costringendo il paziente a svegliarsi nella paura. L'asma cardiaco si manifesta con una sensazione di mancanza di aria, palpitazioni, tosse con espettorato difficile, grave debolezza, sudore freddo. Il paziente assume la posizione di ortopnea - seduto con le gambe in basso. All'esame, la pelle è pallida con una sfumatura grigiastra, sudore freddo, acrocianosi e grave mancanza di respiro. Determinato da un debole, frequente riempimento di polso aritmico, l'espansione dei bordi del cuore a sinistra, suoni cardiaci sordi, ritmo di galoppo; la pressione del sangue tende a diminuire. Nei polmoni, respiro affannoso con rantoli secchi occasionali.

    Un ulteriore aumento della stagnazione del piccolo cerchio contribuisce allo sviluppo dell'edema polmonare. Un forte soffocamento è accompagnato da tosse con il rilascio di quantità abbondanti di espettorato rosa spumoso (a causa della presenza di impurità nel sangue). A distanza, si può sentire un respiro gorgogliante con respiro affannoso (sintomo di "samovar bollente"). La posizione del paziente è l'ortopnea, il viso cianotico, le vene del collo si gonfiano, il sudore freddo copre la pelle. Il polso è palese, aritmico, frequente, la pressione sanguigna è ridotta, nei polmoni - umidi vari rantoli. L'edema polmonare è un'emergenza che richiede misure di terapia intensiva, in quanto può essere fatale.

    L'insufficienza cardiaca atriale sinistra acuta si verifica nella stenosi mitralica (valvola atrioventricolare sinistra). Clinicamente manifestato dalle stesse condizioni dell'insufficienza acuta del ventricolo sinistro. Insufficienza acuta del ventricolo destro si verifica più spesso con tromboembolismo di grandi rami dell'arteria polmonare. Lo sviluppo di stagnazione all'interno del sistema vascolare della circolazione sistemica, che si manifesta gonfiore delle gambe, dolore al quadrante superiore destro, gonfiore addominale, gonfiore e pulsazioni delle vene giugulari, dispnea, cianosi, il dolore o la pressione nel cuore. L'impulso periferico è debole e frequente, la pressione sanguigna viene drasticamente ridotta, il CVP è aumentato, il cuore è dilatato a destra.

    Nelle malattie che causano scompenso del ventricolo destro, l'insufficienza cardiaca si verifica prima che nell'insufficienza ventricolare sinistra. Ciò è dovuto alle grandi capacità compensatorie del ventricolo sinistro, la parte più potente del cuore. Tuttavia, con una diminuzione della funzione ventricolare sinistra, l'insufficienza cardiaca progredisce a un ritmo catastrofico.

    Insufficienza cardiaca cronica

    Le fasi iniziali dell'insufficienza cardiaca cronica possono svilupparsi nei tipi atriale sinistro e destro ventricolare, sinistro e destro. Con difetto aortico, insufficienza valvolare mitralica, ipertensione arteriosa, insufficienza coronarica, congestione nei vasi piccoli circolatori e insufficienza ventricolare sinistra cronica si sviluppa. È caratterizzato da alterazioni vascolari e gassose nei polmoni. C'è mancanza di respiro, asma (il più spesso di notte), cianosi, infarto, tosse (secca, a volte con emottisi), stanchezza.

    La stagnazione ancora più pronunciata nella circolazione polmonare si sviluppa con insufficienza atriale sinistra cronica in pazienti con stenosi mitralica. Si verificano dispnea, cianosi, tosse ed emottisi. Con il ristagno venoso prolungato nei vasi del piccolo cerchio, si verifica la sclerosi dei polmoni e dei vasi sanguigni. C'è un'ulteriore ostruzione polmonare alla circolazione del sangue nel piccolo cerchio. L'aumento della pressione nel sistema dell'arteria polmonare provoca un aumento del carico sul ventricolo destro, causandone l'insufficienza.

    Con la lesione primaria del ventricolo destro (insufficienza ventricolare destra), la congestione si sviluppa nella grande circolazione. insufficienza ventricolare destra può accompagnare la malattia mitralica cardiache, fibrosi polmonare, enfisema polmonare, e così via. D. Ci sono denunce di dolore e pesantezza nel quadrante in alto a destra, la comparsa di edema, diminuzione della produzione di urina, distensione addominale e una maggiore, mancanza di respiro con il movimento. La cianosi si sviluppa, a volte con un tono icterico-cianotico, l'ascite, le vene cervicali e periferiche si gonfiano, il fegato aumenta di dimensioni.

    L'insufficienza funzionale di una parte del cuore non può rimanere isolata per un lungo periodo di tempo e, nel tempo, l'insufficienza cardiaca cronica totale si sviluppa con congestione venosa nel flusso dei cerchi piccoli e grandi della circolazione sanguigna. Inoltre, lo sviluppo di insufficienza cardiaca cronica si verifica con danni al muscolo cardiaco: miocardite, cardiomiopatia, malattia coronarica, intossicazione.

    Diagnosi di insufficienza cardiaca

    Poiché l'insufficienza cardiaca è una sindrome secondaria che si sviluppa con malattie note, le misure diagnostiche dovrebbero essere mirate alla sua diagnosi precoce, anche in assenza di segni evidenti.

    Quando si raccoglie la storia clinica, bisogna prestare attenzione all'affaticamento e alla dispnea, come i primi segni di insufficienza cardiaca; presenza di malattia coronarica, ipertensione, infarto miocardico e attacco reumatico, cardiomiopatia. Rilevazione di gonfiore delle gambe, ascite, polso rapido di bassa ampiezza, ascolto di III tono cardiaco e spostamento dei bordi del cuore sono segni specifici di insufficienza cardiaca.

    Se si sospetta un'insufficienza cardiaca, vengono determinati l'elettrolita e la composizione gassosa del sangue, l'equilibrio acido-base, l'urea, la creatinina, gli enzimi cardio-specifici e gli indicatori del metabolismo delle proteine ​​e dei carboidrati.

    Un ECG su specifici cambiamenti aiuta a rilevare ipertrofia e insufficienza di sangue (ischemia) del miocardio, così come le aritmie. Sulla base dell'elettrocardiografia, sono ampiamente utilizzati vari test di stress con l'uso di una cyclette (bicicletta ergometrica) e un tapis roulant (test del tapis roulant). Tali test con un livello di carico gradualmente crescente consentono di giudicare le possibilità ridondanti della funzione del cuore.

    Utilizzando l'ecografia ecografica, è possibile determinare la causa dell'insufficienza cardiaca e valutare la funzione di pompaggio del miocardio. Con l'aiuto della risonanza magnetica del cuore, IHD, difetti cardiaci congeniti o acquisiti, ipertensione arteriosa e altre malattie sono diagnosticati con successo. La radiografia dei polmoni e degli organi del torace nell'insufficienza cardiaca determina la stagnazione nel piccolo circolo, la cardiomegalia.

    La ventricolografia radioisotopica in pazienti con insufficienza cardiaca ci consente di stimare la contrattilità dei ventricoli con un alto grado di precisione e determinare la loro capacità volumetrica. Nelle forme gravi di insufficienza cardiaca, viene eseguita un'ecografia della cavità addominale, del fegato, della milza e del pancreas per determinare il danno agli organi interni.

    Trattamento per insufficienza cardiaca

    In caso di insufficienza cardiaca, viene effettuato un trattamento mirato all'eliminazione della causa primaria (cardiopatia ischemica, ipertensione, reumatismi, miocardite, ecc.). Per i difetti cardiaci, l'aneurisma cardiaco, la pericardite adesiva, creando una barriera meccanica nel cuore, ricorrono spesso all'intervento chirurgico.

    Nell'insufficienza cardiaca cronica acuta o severa, è prescritto il riposo a letto, un completo riposo mentale e fisico. In altri casi, è necessario rispettare carichi moderati che non violino lo stato di salute. Il consumo di liquidi è limitato a 500-600 ml al giorno, sale - 1-2 g Viene prescritto cibo dietetico vitaminizzato e facilmente digeribile.

    La farmacoterapia dell'insufficienza cardiaca può prolungare e migliorare significativamente la condizione dei pazienti e la loro qualità di vita.

    Nell'insufficienza cardiaca vengono prescritti i seguenti gruppi di farmaci:

    • glicosidi cardiaci (digossina, strophanthin, ecc.) - aumentano la contrattilità miocardica, aumentano la sua funzione di pompaggio e la diuresi, promuovono una tolleranza soddisfacente all'esercizio fisico;
    • vasodilatatori e ACE inibitori - enzima di conversione dell'angiotensina (enalapril, captopril, lisinopril, perindopril, ramipril) - diminuiscono il tono vascolare, espandono le vene e le arterie, riducendo così la resistenza dei vasi sanguigni durante le contrazioni cardiache e contribuendo a un aumento della gittata cardiaca;
    • nitrati (nitroglicerina e le sue forme prolungate) - migliorare il riempimento del sangue dei ventricoli, aumentare la gittata cardiaca, dilatare le arterie coronarie;
    • diuretici (furosemide, spironolattone) - riducono la ritenzione di liquidi in eccesso nel corpo;
    • Β-bloccanti adrenergici (carvedilolo) - ridurre la frequenza cardiaca, migliorare il riempimento di sangue del cuore, aumentare la gittata cardiaca;
    • anticoagulanti (acetilsalicilico a-quello, warfarin) - prevenire coaguli di sangue nei vasi;
    • farmaci che migliorano il metabolismo miocardico (vitamine del gruppo B, acido ascorbico, inosina, preparazioni di potassio).

    Con lo sviluppo di un attacco di insufficienza ventricolare sinistra acuta (edema polmonare), il paziente viene ricoverato in ospedale e ha un trattamento di emergenza: vengono iniettati diuretici, nitroglicerina, farmaci a rilascio cardiaco (dobutamina, dopamina), viene somministrata l'inalazione di ossigeno. Con lo sviluppo dell'ascite, si esegue la rimozione della puntura del liquido dalla cavità addominale e, in caso di idrotorace, si esegue la puntura pleurica. Viene somministrata l'ossigenoterapia ai pazienti con insufficienza cardiaca dovuta a ipossia tissutale grave.

    Prognosi e prevenzione dell'insufficienza cardiaca

    La soglia di sopravvivenza a cinque anni per i pazienti con insufficienza cardiaca è del 50%. La prognosi a lungo termine è variabile, è influenzata dalla gravità dell'insufficienza cardiaca, dal background di accompagnamento, dall'efficacia della terapia, dallo stile di vita, ecc. Il trattamento dell'insufficienza cardiaca nelle prime fasi può compensare completamente la condizione dei pazienti; la prognosi peggiore si osserva nella fase III dell'insufficienza cardiaca.

    La prevenzione dell'insufficienza cardiaca è la prevenzione dello sviluppo delle malattie che la causano (malattia coronarica, ipertensione, malattie cardiache, ecc.), Nonché fattori che contribuiscono alla sua insorgenza. Al fine di evitare la progressione dell'insufficienza cardiaca già sviluppata, è necessario osservare un regime ottimale di attività fisica, la somministrazione di farmaci prescritti, il monitoraggio costante da parte di un cardiologo.

    Per Saperne Di Più I Vasi