I sintomi della malattia coronarica nelle donne

I sintomi della cardiopatia coronarica nelle donne sono gli stessi degli uomini, ma le donne sono più inclini a questa malattia. IHD si verifica quando il muscolo cardiaco non riceve ossigeno nella quantità richiesta. Sullo sfondo della malattia coronarica può sviluppare aterosclerosi delle arterie del cuore. Ci sono malattie ischemiche acute e croniche. La conseguenza della malattia è la morte improvvisa. È importante notare che la malattia ischemica porta spesso alla morte.

sintomi

Come già notato, la cardiopatia ischemica è più comune nelle donne. Perché? Ciò è dovuto al fatto che le donne hanno ormoni sessuali che proteggono le pareti dei vasi sanguigni dai danni.

Durante la menopausa, gli ormoni si indeboliscono - questo suggerisce che in futuro la donna diventi più vulnerabile e incline a malattie, inclusa la malattia coronarica.

Ci sono diverse forme di questa malattia. Ognuno di loro è diverso, a seconda della fame di ossigeno pronunciata. A volte la malattia passa senza segni evidenti, ma durante la sua esistenza progredisce ancora.

La malattia coronarica può portare all'angina. Nel caso di questo disturbo, la donna si sente a corto di fiato, non solo durante lo sforzo fisico, ma anche sotto stress. L'angina è pericolosa: il sintomo principale è il dolore al petto.

Il prossimo tipo di malattia coronarica è chiamato angina instabile. Se gli attacchi di angina pectoris si intensificano, questo indica che il disturbo sta progredendo. Vale la pena sapere che l'angina con le sue manifestazioni può essere un precursore di un infarto. Nella malattia ischemica, il ritmo cardiaco può essere distorto, quindi la malattia diventa cronica. L'infarto miocardico porta alla morte di una certa parte del muscolo cardiaco.

Questo attacco si verifica a causa della separazione della placca dalle pareti delle arterie, e si verifica anche quando l'arteria è bloccata. La morte improvvisa comporta un arresto cardiaco dovuto al fatto che l'ossigeno non scorre ai suoi muscoli. Molto spesso, la morte cardiaca improvvisa si verifica dopo l'interruzione del funzionamento della grande arteria. Tutti i suddetti sintomi e forme di malattia coronarica possono "sovrapporsi" a vicenda, il che aggrava ulteriormente la situazione. IHD può verificarsi sullo sfondo di aritmia.

Sviluppo CHD

Il cuore è necessario per pompare il sangue, ma questo organo ha anche bisogno di rifornimento di sangue. Il muscolo cardiaco è chiamato miocardio. Lei fa scorrere il sangue attraverso le arterie. Queste arterie sono divise in diversi piccoli - forniscono sostanze nutritive a specifiche aree del cuore. Se il lume delle arterie si restringe, una certa regione del cuore sperimenta la fame di ossigeno. Non ottiene nutrienti, a causa di questo si sviluppa malattia coronarica. La malattia coronarica si verifica spesso a causa dell'aterosclerosi delle arterie.

In tale situazione, le placche di colesterolo si depositano sulle loro pareti e il lume dell'arteria si restringe. Quindi, il sangue passa molto male nel cuore. Inizialmente, una persona respira normalmente, ma durante la corsa o uno sforzo fisico basso, si avverte dolore toracico. Più lo spazio dell'arteria coronaria è bloccato, più il cuore soffre. Con questo disturbo, il metabolismo del muscolo cardiaco peggiora e i dolori appaiono già a riposo. Sullo sfondo dei sintomi dell'angina, può verificarsi un'insufficienza cardiaca cronica.

Quali sono i segni della malattia coronarica? La particolarità della malattia è che può essere asintomatica. In questa situazione, la malattia è determinata da un esame completo. Ci sono diversi segni di IHD: in casi frequenti, la persona avverte dolore nella parte posteriore dello sterno. Sensazioni spiacevoli appaiono nel collo e nelle mani. Una persona malata ha respiro corto durante la normale camminata, diventa difficile per lui arrampicarsi.

La forma aritmica provoca mancanza di respiro e palpitazioni e ci sono interruzioni nel lavoro del cuore. L'infarto miocardico porta a un forte dolore dietro lo sterno. Assomigliano ad un attacco di angina, ma sono più gravi. Nel caso di tale dolore, i mezzi ordinari non aiutano.

È importante notare che il decorso del CHD è irreversibile. Gli scienziati non hanno ancora sviluppato farmaci in grado di curare completamente l'IHD. I moderni metodi di trattamento sono usati per controllare la malattia e prevenirne le conseguenze.

effetti

I sintomi di affezione del cuore hanno una chiara relazione con i reni, il cervello e il pancreas. Quando asintomatico nel corpo può essere elevato il colesterolo. Ciò ha un effetto negativo sulla condizione dei vasi sanguigni. Ma il lume delle navi può essere ancora abbastanza largo. Il diabete mellito e il colesterolo elevato spesso portano a una malattia coronarica: le placche di colesterolo crescono nel corpo, coprendo il 50% del lume.

Quando il muscolo cardiaco viene rimodellato, la sua struttura cambia, porta allo scompenso cardiaco. I pazienti manifestano un graduale aumento dei sintomi se la malattia non viene trattata in tempo. Le donne e gli uomini hanno spesso mancanza di respiro, dolore al petto. Nella fase avanzata del dolore è molto forte. C'è insufficienza cardiaca congestizia. Possibilità di ristagno nei polmoni e forte aumento della pressione. Con la forma in esecuzione di IHD, la persona avverte dolore dietro lo sterno anche a riposo. In queste fasi, ci sono conseguenze pericolose: infarto miocardico o arresto cardiaco.

Non esiste una cura per CHD. Nel corso della vita, il paziente deve assumere i farmaci prescritti e attenersi a principi salutari. È importante iniziare il trattamento in tempo. In questo modo, puoi evitare complicazioni pericolose e migliorare la qualità della vita. È necessario mangiare razionalmente, dormire abbastanza, ma la cosa principale è dimenticare le cattive abitudini! Inoltre, la glicemia deve essere normalizzata. Non possiamo permettere che il corpo abbia livelli elevati di colesterolo. Per la prevenzione della malattia coronarica è necessario condurre uno stile di vita sano.

I sintomi della malattia coronarica nelle donne

I primi segni di malattia coronarica nelle donne sono una sensazione dolorosa al petto e dolori parossistici che si verificano durante l'attività fisica e scompaiono a riposo. Fenomeni simili richiedono il monitoraggio da parte di un cardiologo.

Caratteristiche di sviluppo

L'ischemia è una delle malattie comuni del sistema cardiovascolare. La malattia è caratterizzata da spasmi del muscolo cardiaco, che si verificano a causa di insufficiente apporto di sangue. In questo contesto, vi è un restringimento delle navi con il loro successivo blocco, che porta alla restrizione del flusso di sangue al cuore. Quindi, cessa di funzionare normalmente.

Le statistiche mediche sono deludenti. Ogni ottava donna all'età di 50 anni si trova di fronte a malattia coronarica (CHD). Negli uomini, questa malattia viene diagnosticata principalmente fino ai 40 anni. Questa differenza è dovuta alla presenza nel corpo femminile dell'ormone estrogeno, che è una sorta di barriera protettiva. Grazie a lui, è assicurato un lavoro stabile del sistema cardiovascolare.

Quando si verifica la menopausa, la produzione degli ormoni necessari si interrompe. Questo porta allo sviluppo di patologie del cuore, creando una condizione favorevole per il verificarsi di ischemia. Ecco perché le donne che si trovano in menopausa cadono nella zona a rischio.

A causa delle caratteristiche della fisiologia, i rappresentanti della malattia ischemica del sesso più debole sono più gravi. Con i primi segni di patologia, possono incontrarsi in 45 anni. All'età di 65 anni, quasi un terzo delle donne ha problemi cardiaci.

Inoltre, affrontano un gran numero di effetti irreversibili. Man mano che il corpo invecchia, le pareti dei vasi si ricoprono gradualmente di placche aterosclerotiche. L'aumento del loro volume è la causa di un insufficiente apporto di sangue al cuore. Le principali differenze tra l'ischemia nelle donne includono:

  • L'emergere di cambiamenti patologici sullo sfondo di infarto miocardico acuto.
  • La manifestazione di angina instabile, che è caratterizzata da dolore non solo durante il giorno, ma anche al momento del sonno.
  • Il rapido sviluppo della malattia coronarica, a differenza degli uomini.

In molte donne, l'angina pectoris è indolore. Insieme a questo, non ci possono essere altri segni di ischemia, con il risultato che molto raramente la malattia viene rilevata nelle prime fasi dello sviluppo.

Caratteristiche principali

Un andamento ondulatorio è caratteristico di questa malattia cardiaca: un cambiamento nei periodi di calma e di esacerbazione. La malattia coronarica può svilupparsi nel corso degli anni. Durante questo tempo, è in grado di acquisire altre forme, che comporta l'emergere di nuovi sintomi.

Non tutti possono notare il problema in tempo. Circa 1/3 dei pazienti con questa patologia da molto tempo non conoscevano la sua esistenza, perché non provavano alcun disagio.

Per riconoscere la malattia, è molto importante prestare attenzione ai seguenti sintomi:

  • dolore al petto, al braccio o alla schiena;
  • aumento della sudorazione;
  • l'apparenza di mancanza di respiro;
  • palpitazioni cardiache, anche se calme;
  • nausea;
  • debolezza nel corpo;
  • vertigini, a volte svenimento;
  • affaticamento.

Il sintomo principale dell'ischemia cardiaca è il dolore. Ha un carattere diverso e può essere bruciante, accoltellato o compresso. Soprattutto acutamente, il paziente può sentirlo con un aumento dello sforzo fisico.

L'insidiosità di questa malattia sta nel fatto che potrebbe non manifestarsi per molto tempo, fino all'insorgenza dell'infarto miocardico. Per prevenire il pericolo, dovresti rispondere prontamente al verificarsi di tali sintomi:

  • disagio dietro lo sterno;
  • guasti nervosi irragionevoli;
  • attacchi ingiustificati di paura;
  • cambiamento di stato emotivo.

Forme di ischemia

I sintomi della cardiopatia coronarica dipendono in gran parte dalla forma della patologia. Questi possono essere stenocardia, cardiosclerosi, infarto miocardico o insufficienza cardiaca.

Angina pectoris Questo è il satellite più comune della malattia coronarica. Il dolore può essere definito il sintomo principale di questa forma. Di solito si nota dietro lo sterno a sinistra, può essere dato nella parte posteriore, collo, spalla o braccio.

Un attacco di angina può ancora essere accompagnato da una sensazione di bruciore o spremitura nella regione del cuore. Anche il dolore ha un'intensità diversa. Allo stesso tempo, la donna diventa pallida, la sua temperatura corporea diminuisce, il suo respiro e la frequenza cardiaca aumentano, il suo sudore aumenta. In media, un tale attacco dura non più di 10 minuti.

Una caratteristica distintiva dell'angina è la possibilità di fermarlo con nitroglicerina. Questa forma di ischemia può essere stabile e instabile. Nel primo caso, il dolore si verifica solo durante lo stress fisico o emotivo. Di solito scompare dopo aver usato "nitroglicerina". Con l'aiuto di questo farmaco, i vasi sono dilatati, il che aiuta a normalizzare l'afflusso di sangue.

Per quanto riguarda l'angina instabile, il dolore al petto quando il paziente è a riposo è intrinseco a questo. Anche con un leggero carico, mancanza di respiro. Tali segni indicano che il pericolo di morte si sta avvicinando, quindi richiedono maggiore attenzione.

Infarto miocardico Questa è un'altra forma di malattia coronarica. Inoltre, è abbastanza facile confondere con l'angina, specialmente nelle fasi iniziali dello sviluppo. La principale caratteristica distintiva di un attacco di cuore è un dolore acuto prolungato nella zona del torace, che può durare per circa 30 minuti, mentre l'attacco è difficile da fermare con la nitroglicerina. Diventa anche difficile per il paziente respirare, ci sono attacchi di asma, il ritmo del cuore cambia, a volte aumenta la temperatura corporea. A causa della mancanza di una dieta normale, i tessuti del miocardio si estinguono gradualmente e tendono a scoppiare sullo sfondo del lavoro intensivo del cuore. Questo è il motivo per cui un infarto viene spesso chiamato "insufficienza cardiaca".

Cardio. Il suo sviluppo è spesso causato da un attacco cardiaco trasferito, che è caratterizzato da una violazione dell'integrità del muscolo cardiaco. Le aree necrotiche del miocardio dopo la formazione del tessuto connettivo perdono elasticità. Ciò porta a una violazione della funzione contrattile e riduce l'efficienza del cuore.

Insufficienza cardiaca. Di solito è causato da una scarsa attività contrattile. Questa condizione diventa una seria barriera al normale apporto di sangue agli organi. Di conseguenza, il paziente sperimenta debolezza, le sue gambe si gonfiano, le vene si gonfiano, la respirazione diventa più frequente, il fegato aumenta e il respiro affannoso appare nei polmoni.

motivi

Molto spesso, i problemi con il cuore si verificano a causa di un aumento dello stress. Il dolore può manifestarsi in pace, in un sogno o con forti emozioni. L'ischemia nelle donne si fa sentire più tardi rispetto agli uomini, poiché l'estrogeno aiuta a contenere l'aterosclerosi (occlusione vascolare con depositi di colesterolo). Le cause di questa patologia del cuore includono:

  • obesità, diabete;
  • ipertensione;
  • processi infiammatori nel corpo di natura cronica;
  • età (dopo 60 anni);
  • apnea notturna, causa di fame di ossigeno.

La malattia coronarica provoca gravi disturbi nel lavoro del sistema cardiovascolare. Questo compromette la salute e la vita del paziente. Anche a dispetto dello sviluppo successivo di questa patologia (a differenza degli uomini), ha un effetto piuttosto forte sul corpo femminile. Ecco perché è molto importante contattare uno specialista ai primi segni della malattia.

Chi è a rischio?

Il segnale principale che indica la presenza di un grave problema di salute è l'angina pectoris. Le sue convulsioni sono accompagnate da dolore nella regione del cuore. Il processo patologico può innescare una varietà di fattori, dei quali i seguenti punti meritano un'attenzione speciale:

  • ipertensione;
  • mancanza di attività fisica;
  • cattive abitudini (fumo, abuso di alcool);
  • predisposizione genetica;
  • uso di contraccettivi orali durante la menopausa;
  • la presenza di citomegalovirus nel corpo;
  • terapia ormonale sostitutiva per la menopausa;
  • vene varicose, che è caratterizzata da eccessiva coagulazione del sangue;
  • stress frequente;
  • una grande quantità di colesterolo nel corpo, sullo sfondo del quale si formano placche aterosclerotiche.

Secondo le statistiche, un gran numero di donne a cui è stata diagnosticata la malattia ischemica, hanno ancora ipertensione o diabete.

Il decorso di questa malattia nel gentil sesso si distingue per le sue caratteristiche associate ai meccanismi patogenetici. La diagnosi precoce dell'ischemia e la ricerca del metodo di trattamento più ottimale possono ridurre al minimo la mortalità cardiovascolare e migliorare la qualità della vita delle donne che hanno già sperimentato la malattia coronarica.

I sintomi della malattia coronarica nelle donne

✓ Articolo verificato da un medico

La malattia coronarica è in parte una malattia maschile - gli ormoni sessuali femminili impediscono lo sviluppo di malattie coronariche e infarto miocardico nella bella metà dell'umanità. Tuttavia, secondo le statistiche, almeno 1/5 dei rappresentanti del sesso debole incontrano questa malattia, specialmente dopo la menopausa: quindi l'incidenza di queste malattie in entrambi i sessi è equalizzata. Segni e sintomi della malattia coronarica negli uomini e nelle donne differiscono poco. Ma molte donne non attribuiscono importanza alle prime manifestazioni della malattia nelle loro vite e vanno a vedere un medico già in fasi abbastanza avanzate dello sviluppo della malattia.

I sintomi della malattia coronarica nelle donne

Cos'è il CHD?

La malattia coronarica si sviluppa principalmente a causa dell'ostruzione delle arterie coronarie attraverso placche aterosclerotiche. Il risultato del processo è l'insufficienza cardiaca coronarica. Inoltre, l'equilibrio tra la quantità di ossigeno necessaria per il corretto funzionamento stabile del miocardio e la quantità di ossigeno che entra nel corpo è disturbata. Inoltre, il muscolo cardiaco non può fornire una persona con abbastanza sangue.

È importante! La cardiopatia ischemica è solo un altro nome per la malattia coronarica, usata periodicamente dai medici.

Chiusura delle arterie coronarie

Perché l'ischemia è considerata una malattia "maschile"

Nel caso degli uomini, lo sviluppo della coronaropatia si verifica spesso prima dei quarant'anni. Nelle donne, la malattia viene diagnosticata in un ordine di grandezza più tardi - di solito dopo 50 anni (in questo momento si verifica di solito la menopausa). La barriera protettiva in questa situazione è l'ormone estrogeno femminile, che supporta gli organi del sistema cardiovascolare, assicurando il suo funzionamento stabile. Dopo la menopausa, gli ormoni necessari cessano di essere prodotti. Ciò comporta lo sviluppo di patologie del cuore e dei vasi sanguigni, in parallelo fornendo un terreno fertile per lo sviluppo della malattia coronarica.

Gruppi di rischio

Dal momento che ogni femmina ha la menopausa in età diverse, i primi segni di ischemia possono essere rilevati fin da 45-55 anni. Ma all'età di 65 anni, un terzo delle donne ha già una diagnosi di malattia coronarica.

È importante! È interessante notare che negli uomini, l'indicatore del numero di persone che si sono interessate con preoccupazione al lavoro del sistema cardiovascolare sta diminuendo costantemente, mentre, tra le donne, al contrario, aumenta.

Cause della malattia coronarica

Nel processo di invecchiamento, un numero crescente di placche aterosclerotiche, che sono depositi di colesterolo, si formano sulle pareti dei vasi sanguigni. Un aumento del volume delle placche porta ad un deterioramento nel processo di afflusso di sangue al cuore. Il segnale principale è l'angina: forte dolore al petto nell'area cardiaca. Questo processo patologico può essere innescato da una serie di fattori, tra cui:

  • obesità 1, 2 o 3 gradi - con un aumento del peso in eccesso è un aumento del rischio;
  • ipertensione stabile, quando gli indicatori non scendono al di sotto di 140/90;
  • basso livello di attività fisica;
  • abuso di cattive abitudini, come il fumo e il consumo di alcol, con conseguente aumento dei livelli di colesterolo e disturbi metabolici;
  • uso di contraccettivi orali o di farmaci ormonali sostitutivi per la menopausa;
  • la presenza di diabete;
  • vene varicose, caratterizzate da una maggiore coagulazione del sangue;
  • dieta scorretta;
  • elevati livelli di colesterolo nel sangue, a causa dei quali si verifica la formazione di placche aterosclerotiche;

Le cause principali della malattia coronarica

Attenzione! Secondo i medici, il maggior numero di donne a cui è stata diagnosticata una malattia coronarica, soffre inoltre di diabete o ipertensione. Sullo sfondo di queste malattie, è molto probabile l'insorgenza di CHD.

Segni comuni di CHD

A seconda della forma clinica, i segni di CHD possono essere diversi. Inoltre differiscono nel grado di pericolo per la salute e la vita del paziente e la gravità dei processi patologici esistenti. Ci sono 5 forme cliniche principali, che sono presentate nella tabella seguente.

I sintomi della malattia coronarica nelle donne

La cardiopatia coronarica (CHD) è un gruppo di patologie cardiache che si basano principalmente sulla discrepanza tra la quantità di ossigeno necessaria al muscolo cardiaco per il lavoro ininterrotto a pieno titolo e la quantità di ossigeno che viene erogata. In tutte le forme di malattia ischemica, l'apporto di sangue miocardico è compromesso da uno sfondo di spasmo o cambiamenti nel lume delle arterie coronarie.

La cardiopatia ischemica colpisce oggi dal 6% al 15% della popolazione in diversi paesi. Questa patologia è la prima nella lista delle cause di morte per gli abitanti del pianeta. Rappresenta circa il 35% delle morti per malattie cardiovascolari.

Fattori di rischio per CHD

Per ammalarsi di malattia ischemica, è sufficiente avere questo tipo di flusso sanguigno nel cuore, che non soddisfa i suoi bisogni metabolici, che accumulano metaboliti ossidati o riducono significativamente la contrattilità del miocardio. I rischi di ottenere una tale condizione sono tanto più elevati, quanto più ristretto è il lume delle arterie cardiache e meno è produttivo l'output cardiaco.

  • Gli uomini (a causa delle caratteristiche ormonali) hanno maggiori probabilità di sviluppare IHD rispetto alle donne, le persone anziane hanno maggiori probabilità di soffrire di questa malattia. Dopo l'inizio della menopausa I rischi di uomini e donne sono bilanciati dopo l'inizio della menopausa.
  • Disturbo nel metabolismo dei lipidi (accumulo di LDL, diminuzione delle HDL) che porta all'aterosclerosi delle arterie coronarie è il principale rischio nello sviluppo dell'ischemia cardiaca.
  • Ipertensione arteriosa, sindrome metabolica, diabete mellito, obesità addominale aumentano il rischio di malattia coronarica.
  • I fumatori e i tossicodipendenti hanno maggiori probabilità di soffrire di ischemia miocardica.
  • Anche uno stile di vita sedentario è considerato un fattore di rischio.

Opzioni per lo sviluppo della malattia coronarica

  • Angina pectoris - angina pectoris a volte funzionale (prima sviluppata o stabile), angina pectoris instabile, angina pectoris vasospastica
  • Morte coronarica improvvisa
  • Infarto miocardico
  • Cardiosclerosi postinfartuale
  • Disturbi del ritmo cardiaco
  • Insufficienza cardiaca

Quali sono i dolori nella cardiopatia ischemica?

Questa è la manifestazione più caratteristica dell'intero gruppo di malattie. Il dolore nasce come risposta dei tessuti all'accumulo di prodotti ossidanti ossidati e al lancio di una cascata di mediatori dell'infiammazione. La versione classica del dolore in IHD è un attacco di angina pectoris. La durata dell'attacco doloroso con angina stabile di stress non supera i quindici minuti. Il dolore di una natura costrittiva, meno frequente, si verifica nella proiezione del cuore (dolore nella metà sinistra del torace) o dietro lo sterno (vedi le cause del dolore nel cuore).

Angina pectoris stabile

L'inizio del dolore con angina da sforzo stabile è associato a:

  • lo stress fisico, cioè, il dolore si verifica quando il carico e dopo la sua cessazione gradualmente svanisce
  • il dolore può essere innescato dal fumo
  • stress psico-emotivo
  • episodio alcolico
  • a volte anche un aumento della temperatura
  • l'accesso al gelo
  • o eccesso di cibo

L'intensità del dolore nell'angina varia tra moderata e abbastanza intensa, ma non raggiunge il livello di insopportabile. Il dolore può essere dato alla zona della spalla sinistra e sotto di esso, alla mano sinistra o parecchie dita della mano sinistra.Esiste anche un riflesso del dolore cardiaco nella metà sinistra della mascella inferiore. Irraggiamento raro: nella mano destra.

Il dolore può essere eliminato o interrompendo lo sforzo fisico, o assumendo compresse di nitroglicerina, gocce o spray (se sei intollerante ai nitrati, puoi usare Sidnofarm - Molsidominom alla dose di 2 mg, cioè una compressa). A volte un dolore a tutti gli efetti viene sostituito da una sensazione di torpore nel torace o intorpidimento del mignolo e dell'anulare della mano sinistra.

Per l'angina stabile utilizzare una classificazione che dipende dalla frequenza degli attacchi e dalle condizioni del loro verificarsi. A seconda della classe, vengono selezionate le tattiche di gestione della malattia e il supporto alla droga.

  • Classe funzionale 1: convulsioni con carichi che superano l'intensità o la durata abituali. Elevata resistenza al carico.
  • Classe 2 - Dolore a carichi normali medi (quando si cammina oltre 500 m, quando si sale su un piano). I rischi di un attacco a carichi non fisici sono alti.
  • Classe 3 - L'attività fisica ristretta è limitata. I dolori compaiono quando si percorrono altri 500 m, quando si sale su un piano.
  • Grado 4 - Gli attacchi sono provocati da un carico minimo, le attività quotidiane e l'auto-cura sono limitate. Angina pectoris tipica e attacchi di dolore quando si cambia la posizione del corpo (quando si trova a letto). È impossibile passare anche a 100 m.

Angina instabile

Angina progressiva - L'angina instabile è caratterizzata da una diminuzione costante della resistenza allo stress e da una diminuzione costante della soglia di carico, che provoca dolore. Ciò aumenta il numero di attacchi di dolore per una settimana, un giorno e ne aumenta la gravità e la durata.

Angina da riposo - Anche la stenocardia da riposo è considerata instabile quando non vi è una chiara relazione tra l'inizio di un attacco di dolore e l'attività fisica, un attacco di dolore dura più di 15 minuti, ma non porta alla necrosi del muscolo cardiaco. Questo include anche i dolori da angina pectoris che sono sorti per la prima volta o dopo un lungo intervallo interictale. Durante il mese, una tale variante di angina pectoris sarà considerata come l'angina pectoris ad esordio iniziale. Poiché l'angina instabile è un'opzione intermedia tra angina da sforzo stabile e infarto miocardico, ogni episodio richiede cure mediche immediate, diagnosi addizionale (ECG) e terapia adeguata.

L'angina variante sullo sfondo dello spasmo delle coronarie (Prinzmetal stenocardia) non è associata all'attività fisica e spesso dà la sindrome del dolore nelle prime ore del mattino.

Postinfarto - Un'altra opzione è l'angina instabile, caratterizzata dalla ripresa o dal verificarsi di attacchi di dolore da angina pectoris nel periodo da giorni a 8 settimane dopo infarto miocardico. Potrebbe essere provocata da un'attività fisica precoce o da un supporto farmacologico insufficiente.

Infarto miocardico acuto

La manifestazione principale e più frequente ha anche una sindrome del dolore, simile all'angina pectoris, ma caratterizzata da una maggiore severità del dolore (dalla pressione e dalla spremitura alla combustione), così come dalla durata e dalla mancanza di rilievo sullo sfondo dei nitrati. Abbastanza spesso, i dolori sono completati con:

  • paura della morte
  • sintomi vegetativi sotto forma di sudorazione, vertigini
  • nausea, vomito, dolore all'addome.

Questi ultimi sono caratteristici dell'infarto addominale, che può presentarsi sotto l'apparenza di problemi gastrointestinali. Spesso un attacco cardiaco è completato da un collasso o da uno shock doloroso in cui il paziente diventa pallido, diventa grigio e perde conoscenza.

Nella variante cerebrale di un infarto, sono i disturbi della circolazione cerebrale con perdita di coscienza che precedono il dolore al petto.

Va menzionata anche la forma indolore dell'infarto del miocardio, in cui il paziente non sente dolore e talvolta soffre di necrosi del muscolo cardiaco "sulle gambe". Questo tipo di attacco cardiaco è spesso caratteristico degli anziani con sclerosi improvvisa spontanea dei vasi cardiaci e per bere i pazienti. Allo stesso tempo, vengono evidenziati disturbi del ritmo cardiaco o collasso vascolare.

Diagnosi differenziale di un attacco di cuore:

  • La base per la diagnosi differenziale di infarto miocardico acuto e prolungato attacco di angina pectoris (durata 20-30 minuti) rimane un ECG.
  • In condizioni domestiche è necessario concentrarsi sull'efficacia della nitroglicerina. Quindi con i dolori compressivi nel cuore con irradiazione o senza di essa, puoi mettere una pillola di nitroglicerina sotto la lingua o spruzzare una volta (Nitromint) o usare Molsidominom (Korvaton, Sidnopharm). Se il dolore persiste per cinque minuti, la procedura viene ripetuta. Dopo aver atteso altri cinque minuti, prendono la terza pillola e chiamano la squadra dell'ambulanza, poiché si tratta già di un prolungato attacco di angina e, possibilmente, di infarto.

Un attacco cardiaco è la morte del muscolo cardiaco sullo sfondo di una trombosi (o contrazione) di una nave coronaria. Pertanto, il sangue non fluisce sul sito di un coagulo di sangue e il dolore non può essere completamente fermato dalla ridistribuzione del sangue tra gli strati del miocardio che i nitrati danno. In caso di dolore miocardico, solo la neuroleptoanalgesia (una combinazione di antidolorifico e neurolettico) rimuove il dolore.

Dolore al ritmo cardiaco

Sono in gran parte dovuti alla natura del disturbo e alla gravità del disturbo circolatorio nei vasi coronarici (e, quindi, all'ossigenazione del muscolo cardiaco).

  • Rari singoli extrasistoli sono percepiti come un battito cardiaco straordinario, seguito dal suo affondamento e dal successivo recupero dei soliti battiti del cuore.
  • Frequenti extrasistoli, doppi (bigymenii) o tripli (trigmenii) possono già produrre dolori lancinanti, fastidiosi, dolorosi o anche compressivi. Questi ultimi parlano sempre di disordini alimentari miocardici.
  • La tachicardia parossistica non solo aumenta la frequenza cardiaca e il battito cardiaco di oltre 100, ma anche il dolore pressante spiacevole dietro lo sterno o nella regione del cuore.
  • La fibrillazione atriale dà un cambiamento intermittente irregolare nei battiti cardiaci. La sensazione di mancanza d'aria, dolore alla pressione del torace o natura di compressione, paura della morte, vertigini, può essere accompagnata da perdita di coscienza.

Spesso, le aritmie accompagnano l'infarto del miocardio e sono la sua complicazione. Pertanto, qualsiasi angina pectoris prolungata, accompagnata da disturbi del ritmo cardiaco, richiede la chiamata di un'ambulanza.

Oltre ai disturbi del ritmo nel programma CHD, possono verificarsi con miocardiopatie, miocardite, malattie endocrine e disidratazione. Se il paziente ha meno di 30 anni, dovresti sempre cercare cause alternative di CHD. Pertanto, in presenza di disturbi del ritmo, monitoraggio ECG Holter, ECHO-CS viene sempre mostrato. Quelli con più di 45 anni vengono spesso prescritti con una risonanza magnetica oggi.

Fermandosi sui disturbi del ritmo, vale la pena notare che singoli extrasistoli o rari extrasistoli (fino a 200 al giorno in base ai risultati del monitoraggio giornaliero dell'ECG), nonostante l'abbondanza di sensazioni spiacevoli che li accompagnano, non richiedono cure mediche e non minacciano i disturbi del flusso sanguigno e della nutrizione degli organi e tessuti.

Mancanza di respiro

Mancanza di respiro - un sintomo che si sente come una mancanza d'aria, l'incapacità di fare un respiro abbastanza profondo. Questo tipo di dispnea è chiamato inspiratorio (al contrario della dispnea espiratoria polmonare con difficoltà di espirazione). La mancanza di respiro indica sempre un diverso grado di insufficienza cardiaca.

  • Mancanza di respiro in quanto l'equivalente del dolore anginoso è spesso confuso con manifestazioni di insufficienza circolatoria. Tale mancanza di respiro non è accompagnata da un vero accorciamento dell'atto respiratorio. Viene fermato dall'eliminazione di fattori che provocano un attacco di angina pectoris ed è influenzato dalla nitroglicerina.
  • La dispnea nell'infarto miocardico è una conseguenza di un disturbo circolatorio acuto. La porzione morta del muscolo cardiaco riduce la capacità del miocardio di contrarsi e spinge il sangue che ristagna nei polmoni. Sudorazione del plasma nel tessuto polmonare, sviluppa edema polmonare per tipo interstiziale o alveolare. Oltre alla sensazione di mancanza di aria e mancanza di respiro, appare la respirazione rauca, che sta gorgogliando e sentito da una certa distanza, sul battito del cuore, sudore freddo. Nell'edema alveolare, una quantità significativa di schiuma rosata appare dalla bocca.
  • Insufficienza cardiaca acuta - se, sullo sfondo di un attacco prolungato di dolori al petto, oltre al respiro affannoso e alla sensazione di mancanza d'aria, le vene del collo si gonfiano, il triangolo e gli arti naso-labiali diventano blu e appare una pulsazione dell'epigastrio, probabilmente una complicazione di un infarto come l'insufficienza acuta del ventricolo destro.
  • L'insufficienza cardiaca cronica si manifesta con mancanza di respiro e debolezza del cuore destro. Questa dispnea è combinata con episodi di tosse con espettorato scarso. Il paziente deve dormire su un cuscino più alto, o anche occupare una posizione di seduta forzata. I pazienti hanno la pelle bluastra pallida, la punta delle dita bluastra, il triangolo naso-labiale. Mancanza di respiro può essere sostituito da un episodio di soffocamento.

gonfiore

Anche un segno di insufficienza cardiaca acuta o cronica. Si verificano acutamente con infarto, cronicamente con disturbi del ritmo cardiaco, cardiosclerosi post infartuale. L'edema più tipico con stagnazione nella circolazione sistemica in presenza di debolezza del ventricolo sinistro del cuore.

  • All'inizio, il piede è pastoso, che è sostituito da edema di cento e stinchi, e con la progressione del processo e dei fianchi.
  • In futuro, i genitali e la parete addominale anteriore si gonfieranno. Può anche svilupparsi un edema massiccio, chiamato anasarca.
  • Il rapido aumento del peso corporeo (quotidiano) parla di edema nascosto situato nel tessuto adiposo degli organi interni.
  • L'edema dei reni porta ad una diminuzione della secrezione di urina.
  • Il fegato, sullo sfondo dell'edema, diventa grande e denso, sporge da sotto l'arco costale e può essere dolorante per lo sforzo.
  • Il gonfiore aumenta nel pomeriggio, è difficile isolare il trattamento diuretico.
  • L'aumento del ristagno di sangue può creare difficoltà con la circolazione cerebrale, che porta a disturbi della memoria, del pensiero, dei disturbi del sonno.

L'insufficienza cardiaca è suddivisa in classi funzionali, che consente di valutare la resistenza allo stress, selezionare la terapia e fare una previsione per il futuro.

  • 1 classe funzionale consente di trasportare l'intera quantità dei carichi usuali, l'aumento del carico manifesta mancanza di respiro.
  • Il grado 2 dà respiro corto o palpitazioni solo nel carico (a riposo non ci sono manifestazioni).
  • Grado 3: comparsa di manifestazioni con carichi minimi e la loro assenza a riposo.
  • Il grado 4 dà sintomi da solo.

Disturbi della coscienza nell'IHD

Si va da:

  • leggero capogiro e annerimento degli occhi (varie forme di aritmie e attacchi cardiaci prolungati)
  • a gravi incidenti cerebrovascolari (insufficienza cardiaca e infarto del miocardio) con perdita di coscienza.

Più piccola è la frazione di eiezione ventricolare sinistra, più lunga è la carenza di ossigeno nel cervello, peggiore è la sua condizione e peggiore è la prognosi. Con una pressione sistolica inferiore a 60 mm Hg. il normale apporto di ossigeno al cervello cessa e la persona perde conoscenza.

Vari disturbi del ritmo (sindrome del seno malato, blocco atrioventricolare, tachicardia ventricolare, fibrillazione ventricolare, sindrome di Wolff-Parkinson-White) possono causare sincope.

Tra i fatti interessanti, vale la pena notare che il fascino della nitroglicerina senza indicazioni e l'uso per qualsiasi dolore lancinante dietro lo sterno può portare a una sincope indotta da farmaci, oltre a causare forti mal di testa (che i veri "nuclei" rimuovono con validol).

Oltre ai disturbi della coscienza, l'ischemia della corteccia è accompagnata da:

  • disturbi del sonno (difficoltà ad addormentarsi, profondità del sonno insufficiente, primi risvegli)
  • problemi di apprendimento
  • disturbi mentali, il più sorprendente dei quali è un senso schiacciante di paura, che si osserva in infarto miocardico acuto o un attacco di fibrillazione atriale.

La morte clinica in caso di morte coronarica improvvisa può essere considerata il disturbo terminale della coscienza, che, se le misure di rianimazione falliscono, può portare alla morte biologica.

Pertanto, le manifestazioni di malattia coronarica sono diverse, ma non uniche per le sue diverse forme. Pertanto, nel loro sviluppo è importante contattare un cardiologo per una diagnosi più dettagliata e, nello sviluppo di condizioni potenzialmente letali, chiamare immediatamente un'ambulanza.

CHD e le sue cause

Sotto cardiopatia ischemica implica una sconfitta del miocardio, che è innescata da alterata circolazione del sangue attraverso le arterie coronarie. Nella maggior parte dei casi, la malattia si verifica sullo sfondo di aterosclerosi, perché il grasso si accumula sulle pareti interne dei vasi sanguigni. Restringono il lume delle arterie, non permettendo loro di portare abbastanza ossigeno al miocardio. Durante l'esercizio, si verifica un aumento del bisogno di questo elemento, quindi una persona sviluppa manifestazioni di CHD - dolore da angina - una conseguenza della fame di ossigeno nel cuore.

I sintomi della cardiopatia coronarica nelle donne si verificano più spesso dopo la menopausa. È durante questo periodo che il livello di colesterolo aumenta a causa del rallentamento del metabolismo, la pressione aumenta. Ciò è dovuto a cambiamenti nei livelli ormonali e all'usura generale del corpo. Altri fattori di rischio per lo sviluppo di CHD:

  • Sindrome metabolica
  • Eredità gravata
  • fumo
  • Aumento della coagulazione del sangue
  • obesità
  • diabete mellito
  • sollecitazioni
  • Nessuna attività
  • ipertensione

Come è il CHD?

Di solito, durante l'esercizio si manifestano segni di IHD: sport, portamento di pesi, altri lavori fisici e anche sotto stress e ansia gravi. Se i sintomi della patologia sono già osservati da soli, questo significa sempre la progressione della malattia, la sua transizione allo stadio avanzato. I principali sintomi della patologia sono i seguenti:

  • Angina dello sforzo: dolore nel petto della natura opprimente e costrittiva
  • Sensazione di mancanza di respiro, mancanza di respiro, tosse
  • Aritmie - disturbi del battito cardiaco (di solito si trovano con CHD progressivo)
  • Spesso c'è una forma indolore di malattia coronarica, non si manifesta

I sintomi della malattia coronarica nelle donne sono spesso atipici. Oltre ai dolori al petto, molte delle donne più deboli riportano bruciore di stomaco, nausea e debolezza e una diminuzione della capacità lavorativa. Le donne hanno spesso la più terribile complicanza della malattia coronarica - attacco cardiaco - sullo sfondo di grave stress, sovraccarico emotivo, e negli uomini questa grave malattia si verifica spesso dopo lo sforzo fisico.

Trattamento e prevenzione della malattia coronarica

Al fine di ridurre il rischio di infarto miocardico, morte improvvisa coronarica, si dovrebbe sottoporsi a un esame completo nella fase iniziale dello sviluppo dei sintomi e trovare la causa della patologia. Per fare ciò, vengono eseguiti un ECG, ecografia del cuore e dei vasi sanguigni, radiografia del torace, vari test ed esami fisici.

Dopo la diagnosi, i farmaci sono prescritti:

  • statine
  • Beta-bloccanti
  • nitrati
  • antiaggreganti piastrinici
  • Inibitori ACE

Per curare la malattia coronarica e per prevenirla, le pillole da sole non bastano. È importante condurre uno stile di vita sano. Questo significa smettere di fumare è un importante fattore di rischio. È necessario mangiare con inclusione nel menu di verdure, frutta, nello stesso momento limitando prodotti con colesterolo. Devi anche camminare di più, non permettere sia il sovraccarico che l'inattività fisica. Se possibile, ridurre il livello di stress o assumere farmaci speciali per far fronte a questo. Con questo approccio, il rischio di malattia coronarica con gravi conseguenze è seriamente ridotto.

I principali segni di malattia coronarica

La malattia coronarica non è per nulla considerata una delle cardiopatie più comuni e pericolose. Sfortunatamente, non conosce confini, né età, né geografica, né economica.

Le cardiopatie coronariche possono colpire alla sprovvista

A volte, invece del termine "cardiopatia ischemica", usano i nomi "ischemia", "malattia coronarica" ​​o "coronarosclerosi", questi termini sono stati inseriti nell'elenco delle malattie dell'OMS del secolo scorso. Ma ancora in alcune fonti, e nella pratica medica, ci sono questi nomi della malattia, con fasi diverse, che richiedono diversi metodi di trattamento, e quindi portano nomi diversi.

Segni di

Il più delle volte, l'ischemia segnala la sua presenza con attacchi periodici di dolori al petto in fiamme. Il dolore è duro, il suo personaggio è opprimente.

Qualche volta i segni di cardiopatia ischemica sono reclami di pazienti a una sensazione di debolezza generale, nausea e una sensazione sgradevole di mancanza di aria. Il dolore può essere localizzato tra le scapole, sentito dietro lo sterno, nel collo o nel braccio sinistro.

I sentimenti sono i primi segni di questa malattia. Dovresti ascoltare attentamente il tuo benessere e, non appena senti il ​​minimo sospetto di problemi cardiaci, è meglio contattare immediatamente un cardiologo.

Se tali reazioni dell'organismo non si sono presentate prima, questo è il primo segno della necessità di un esame cardiaco.

Anche il disagio toracico è un segnale allarmante del corpo.

In alcune persone che soffrono di questa malattia, manifesta dolore alla schiena, al braccio sinistro, alla mascella inferiore. Anche i sintomi della cardiopatia coronarica sono cambiamenti nel ritmo cardiaco, mancanza di respiro, sudorazione, nausea.

Se nessuno dei sintomi elencati della malattia è presente, è ancora a volte importante essere esaminato, anche se con uno scopo profilattico, perché la malattia coronarica in un terzo dei pazienti non si manifesta affatto.

motivi

Clinicamente, la cardiopatia ischemica (CHD) caratterizza il processo patologico di natura cronica, causato da insufficiente afflusso di sangue al miocardio o al muscolo cardiaco.

L'insufficienza di sangue miocardico si verifica a causa di lesioni delle arterie coronarie ed è assoluta o relativa.

La ragione della mancanza di ossigeno nel miocardio è un blocco delle arterie coronarie, che può essere causato da un coagulo di sangue formato, uno spasmo temporaneo dell'arteria coronaria o placche aterosclerotiche accumulate nel vaso. A volte la ragione sta nella loro combinazione fatale. Flusso sanguigno normale alterato nelle arterie coronarie e causa ischemia miocardica.

Nel corso della vita di una persona, i depositi di colesterolo e di calcio avvengono in un modo o nell'altro, il tessuto connettivo cresce nelle pareti dei vasi coronarici, il che porta ad un ispessimento del loro rivestimento interno e un restringimento del lume della nave.

Come puoi vedere, il rischio di malattia aumenta con l'età.

Il restringimento delle arterie coronarie, che porta a una restrizione dell'afflusso di sangue al muscolo cardiaco, che è di natura parziale, può causare ictus. Questi attacchi avvengono molto spesso con un forte aumento del carico di lavoro sul cuore e la necessità di una quantità aggiuntiva di ossigeno.

L'insorgenza di trombosi dell'arteria coronaria è anche causata da un restringimento del loro lume. Il pericolo di trombosi coronarica è che è la causa dell'infarto miocardico, che porta alla necrosi e all'ulteriore cicatrizzazione dell'area interessata del tessuto cardiaco.

Inoltre, questo porta anche ad un anormale battito del cuore o blocco cardiaco, nel peggiore dei casi di progressione della malattia.

classificazione

In accordo con le manifestazioni cliniche, le cause e il grado di progressione, l'IHD ha diverse forme cliniche che si verificano nei pazienti da soli o in combinazione: angina pectoris, infarto miocardico, cardiosclerosi.

Attualmente i medici usano la moderna classificazione ischemica delle malattie cardiache, adottata nel 1984 dall'OMS con emendamenti e aggiunte all'ESCC.

Secondo questa classificazione, tutte le varie caratteristiche delle manifestazioni cliniche di ischemia del cuore, così come le corrispondenti previsioni e metodi di trattamento possono essere raggruppati nei seguenti gruppi:

  • morte improvvisa coronarica, o arresto cardiaco primario - in base ai risultati del trattamento, si distinguono due gruppi di arresto cardiaco primario - con la pratica di una rianimazione efficace o con esito fatale;
  • angina pectoris, che a sua volta è suddivisa in angina pectoris da sforzo, angina pectoris instabile e vasospastica;
  • infarto miocardico;
  • cardiosclerosi post infartuale;
  • disturbi del ritmo cardiaco;
  • insufficienza cardiaca.

Oltre a questa immagine sistematica delle varie manifestazioni della malattia coronarica, fino a poco tempo fa, c'era un'altra classificazione raccomandata dagli esperti dell'OMS nel 1979.

Secondo il metodo allora di separare IHD in gruppi di classificazione, nella forma clinica "angina pectoris", il sottogruppo "sindrome coronarica X" era distinto, l'angina pectoris instabile era considerata in tre diverse manifestazioni cliniche. Inoltre, in un gruppo separato diagnosticato, si è distinta una simile immagine della malattia come "la forma indolore di IHD".

Il rispetto della classificazione della malattia nella diagnosi è di fondamentale importanza per il successo dell'intero ulteriore trattamento del paziente.

È inaccettabile formulare una diagnosi di IHD al paziente senza ulteriore decifrazione della forma, perché in generale, tale diagnosi non chiarisce le informazioni reali sulla natura della malattia, o sui criteri per la scelta del metodo di trattamento ottimale.

Una diagnosi correttamente formulata, in cui la forma clinica della malattia attraverso il colon segue la diagnosi generale di malattia coronarica, è il primo passo per scegliere un ulteriore ciclo di trattamento.

Forme acute e croniche

Il decorso dell'ischemia del cuore è di tipo ondulatorio, alternando periodi di insufficienza coronarica acuta (crisi coronariche), che si verificano sullo sfondo dell'insufficienza cronica o relativa della circolazione coronarica. Di conseguenza, si distinguono forme acute e croniche di IHD.

L'IHD acuto si manifesta con la distrofia miocardica con infarto ischemico e miocardico. Spesso, la distrofia miocardica ischemica porta a insufficienza cardiaca acuta, una complicazione che spesso diventa la causa immediata della morte improvvisa.

Infarto miocardico - è causato dalla necrosi ischemica del muscolo cardiaco. Di regola, è un infarto ischemico con una corolla emorragica.

Nella sistematizzazione di IHD, le forme che caratterizzano la cardiopatia ischemica cronica sono piccole patologie cardiache focali o postinfartiche diffuse. Quest'ultimo in alcuni casi è complicato da aneurisma cronico del cuore.

Sia la cardiopatia ischemica acuta che la forma cronica di questa malattia possono causare danni irreparabili alla salute e alla vita del paziente.

L'influenza delle cattive abitudini

Secondo le statistiche dell'OMS, tra le varie cause della malattia coronarica e di altre malattie cardiovascolari, il più delle volte conduce allo sviluppo di patologie cardiache.

I fattori di rischio per CHD includono:

  • aumento del colesterolo nel sangue o ipercolesterolemia;
  • disturbi del metabolismo dei carboidrati, in particolare diabete mellito;
  • ipertensione arteriosa;
  • uso prolungato di alcol;
  • il fumo;
  • l'obesità;
  • ipodynamia sullo sfondo di instabilità stressante;
  • caratteristiche individuali di comportamento.

Come si può vedere dai motivi elencati che portano alla comparsa di malattia coronarica, questa malattia ha spesso una serie di ragioni, essendo complessa. Pertanto, le misure per la sua prevenzione e trattamento dovrebbero essere anche complete. Pazienti che soffrono di ischemia del cuore, è necessario prima sbarazzarsi di cattive abitudini.

fumo

Una delle abitudini che più spesso porta all'arteriosclerosi coronarica e all'infarto miocardico è il fumo. Il fumo a lungo termine ha un effetto restringente sui vasi coronarici e porta anche ad un aumento della coagulazione del sangue e alla lentezza del flusso sanguigno.

Un altro motivo per gli effetti dannosi della nicotina sul cuore è che la nicotina causa un aumento del flusso di adrenalina e di noradrenalina nel sangue, sostanze che vengono rilasciate in grandi quantità durante sovraccarico emotivo e fisico o stress.

La loro eccessiva concentrazione porta all'insufficienza della circolazione coronarica a causa dell'aumento del bisogno del muscolo cardiaco per l'ossigeno. Inoltre, l'adrenalina e la norepinefrina hanno un effetto dannoso sulla superficie interna dei vasi.

La somiglianza recentemente stabilita degli effetti negativi sul sistema cardiovascolare delle emozioni negative a lungo termine e della nicotina dimostra quanto sia errata l'abitudine di molti fumatori di disegnare su una sigaretta normale per calmarsi.

alcool

Questa è la seconda abitudine più dannosa per i pazienti con diagnosi di malattia coronarica. Secondo dati statistici statistici, tra gli uomini circa un terzo dei pazienti con infarto del miocardio abusa di alcol. Assunzione di alcol spesso provoca un attacco di angina.

La peculiarità della lesione delle arterie coronarie nei pazienti alcol-dipendenti è un alto grado di sviluppo del processo patologico. Tra i pazienti della stessa età che non abusano di alcol, questo processo è molto meno associato a sensazioni dolorose.

L'astuzia dell'alcol è che immediatamente dopo che è stata presa, si verifica un lieve effetto narcotico, la scomparsa del dolore e l'apparenza di una falsa impressione dell'effetto vasodilatatore dell'alcol sul cuore. Molto presto, tuttavia, c'è un rapido spasmo dei vasi sanguigni, un aumento della viscosità del sangue porta a un alterato flusso sanguigno.

Pertanto, nella fase di intossicazione dei pazienti, ci sono così tanti attacchi cardiaci e cerebrali che sono molto difficili da fermare, specialmente se prendiamo in considerazione l'azione impropria dei glicosidi cardiaci in presenza di alcol nel sangue.

obesità

L'obesità è un'altra piaga che sferza il muscolo cardiaco. Ha un effetto negativo sul sistema cardiovascolare influenzando direttamente il muscolo cardiaco (obesità muscolare), oltre a mettere in moto un complesso meccanismo di effetti nervosi ed ormonali.

L'inattività fisica

L'ipodynamia è attualmente riconosciuta come uno dei fattori più influenti che scatenano l'insorgenza di malattia coronarica.

Stile di vita passivo - il modo giusto per CHD

Uno stile di vita sedentario è una seria ragione per lo sviluppo di aterosclerosi, trombosi e altri disturbi del normale funzionamento del sistema cardiovascolare.

Il problema della scala mondiale

La dinamica del trattamento dei pazienti con malattia coronarica è in gran parte determinata dalla tempestività e dalla qualità della diagnosi della forma clinica della malattia, dall'adeguatezza del trattamento ambulatoriale prescritto e dalla tempestività dell'ospedalizzazione di emergenza e della cardiochirurgia di emergenza.

Triste statistiche europee affermano che la CHD, insieme all'ictus cerebrale, è una maggioranza catastrofica, vale a dire il 90% di tutte le malattie del sistema cardiovascolare.

Questo indica che la malattia coronarica è una delle malattie più frequenti, così come le più comuni cause di morte negli esseri umani moderni.

Spesso porta alla disabilità permanente ea lungo termine della popolazione attiva anche nei paesi più sviluppati del mondo. Tutto questo caratterizza il compito di trovare metodi più efficaci per trattare l'IHD come uno dei compiti principali tra i primi problemi medici del 21 ° secolo.

I sintomi della malattia coronarica

In questo articolo, guardiamo i principali segni di ips negli adulti.

sintomi

Le principali forme cliniche di IBS comprendono: angina (la forma iniziale più comune), infarto miocardico acuto. aritmie cardiache, insufficienza cardiaca. così come l'arresto coronarico improvviso. Tutte le fasi di ips sopra elencate sono diverse nella loro gravità e nella presenza di complicazioni minori.

I principali segni di IBS, che dovrebbero allarmare il paziente e costringerlo a cercare assistenza medica sono: frequente mancanza di respiro, debolezza, dolore intermittente al torace, gambi e sudorazione. Questi sintomi si verificano in oltre l'80% di tutte le fasi iniziali della malattia coronarica.

Nella maggior parte dei casi, i pazienti notano un significativo peggioramento della salute generale a causa di un aumento dello sforzo fisico sul corpo, che esacerba il decorso della malattia.

Con l'avanzare dell'IBS, può verificarsi un significativo peggioramento degli attacchi di angina che si manifestano, il che indica un deterioramento abbastanza rapido della malattia sottostante.

Va notato che recentemente c'è stato un numero abbastanza grande di casi di sviluppo di forme indolori di IBS, che sono difficili da individuare nelle prime fasi di sviluppo e che sono molto più curabili. Pertanto, è molto importante alla minima preoccupazione del cuore, consultare un cardiologo in tempo per prevenire lo sviluppo di conseguenze indesiderabili.

L'angina pectoris è un segno iniziale e iniziale di IBS, che si manifesta con dolore periodico nella regione del cuore, il petto, dando sotto il braccio sinistro, scapola, nella mascella. Il dolore può essere accompagnato da formicolio, spremitura, essere abbastanza pressanti e dura per lo più non più di 10 - 15 minuti. allora le remissioni sono possibili di nuovo.

Angina, o come si dice nella gente "angina pectoris" può essere di 2 tipi: tensione e calma. Il primo si verifica sotto l'influenza dello stress fisico sul corpo, può svilupparsi a causa dello stress o dei disturbi psico-emotivi. L'angina pectoris si presenta principalmente senza causa, in alcuni casi può verificarsi un attacco durante il sonno.

Entrambi i tipi di angina pectoris vengono rimossi molto bene prendendo da 1 a 2 tonnellate di nitroglicerina con un intervallo minimo tra le dosi di almeno 10 minuti.

Ricorda: questo tipo di IBS richiede la consultazione obbligatoria di un cardiologo con un cardiogramma del cuore e la nomina di un trattamento appropriato per non provocare un'ulteriore progressione della malattia e la sua possibile transizione verso una fase più difficile e pericolosa per la vita.

L'infarto miocardico sviluppato è una complicanza molto grave della malattia coronarica, che richiede cure mediche di emergenza. I principali segni di un attacco di cuore sono gravi, premendo e comprimendo il dolore nella regione del cuore, che non è alleviato dai preparati di nitroglicerina. Inoltre, un attacco di cuore può essere accompagnato da mancanza di respiro, debolezza, nausea o vomito, per lo più giallastro.

L'attacco provoca una sensazione di paura, ansia, debolezza generale, vertigini, nella regione del cuore si può sentire una forte contrazione, formicolio.

In alcuni casi, la sensazione di dolore severo può causare una brusca perdita di coscienza nel paziente.

Pertanto, in caso di infarto miocardico acuto, il paziente deve essere immediatamente ricoverato in ospedale per evitare la morte e prevenire il possibile sviluppo di complicazioni indesiderate.

L'insufficienza cardiaca cronica è uno dei principali segni di malattia coronarica, che si manifesta come mancanza costante di respiro, il paziente si lamenta di non avere abbastanza aria, inizia a soffocare periodicamente, i tegumenti del corpo superiore e inferiore diventano bluastri, a causa di un disturbo circolatorio acuto, stasi del sangue locale, il torace del paziente diventa a forma di botte.

Con tutti i dati, i segni di ips sopra elencati sono indispensabili: appena possibile, puoi andare in ospedale a vedere un cardiologo per diagnosticare la malattia in tempo, poiché lo sviluppo di ibs al suo primo stadio può essere almeno sospeso nella sua ulteriore progressione.

Arresto cardiaco improvviso (morte coronarica) è una complicanza terribile di infarto miocardico acuto, a causa della mancata fornitura tempestiva di cure mediche di emergenza per questo. Si manifesta con una brusca cessazione dell'attività cardiaca con la cessazione dell'ulteriore funzionamento di tutti gli organi e sistemi vitali.

Se nei prossimi 2-3 minuti. al paziente non verranno fornite azioni rianimatorie urgenti, quindi in 4 - 6 minuti. processi irreversibili si verificano nella corteccia cerebrale e nel sistema nervoso centrale, che porta alla completa morte biologica.

Attenzione: una tempestiva diagnosi della malattia in una fase precoce del suo sviluppo consentirà di condurre un trattamento sufficientemente efficace, oltre a prevenire l'ulteriore sviluppo di complicazioni indesiderate.

diagnostica

  • esame del paziente da parte del medico, reclami del paziente su sensazioni dolorose al petto;
  • elettrocardiogramma obbligatorio del cuore;
  • angiografia coronarica (consente di determinare la condizione delle arterie coronarie del cuore, nonché di identificare la presenza di alterazioni patologiche in esse);
  • tomografia computerizzata della cavità toracica;
  • angiografia delle principali arterie del cuore.

In questo articolo, abbiamo scoperto i principali segni di malattia coronarica.

Manifestazioni di cardiopatia ischemica

La parola infarto significa l'attenuazione di una parte del tessuto di qualsiasi organo a causa dell'interruzione della nave che alimenta questo tessuto. Oltre all'infarto del miocardio (cuore), ci sono infarti di polmone, reni, milza e altri organi. Tutti si verificano nei casi in cui una delle arterie relativamente grandi che forniscono l'organo con il sangue è intasata e una parte del tessuto che ha ricevuto ossigeno dall'arteria e tutte le sostanze necessarie per la sua attività vitale subiscono la distrofia e muoiono. A causa delle caratteristiche morfologiche e funzionali del muscolo cardiaco e delle arterie che lo forniscono, la frequenza dell'infarto miocardico è incomparabilmente superiore alla frequenza di danno di questo tipo di altri organi. Nel sito dell'infarto miocardico risultante (Fig. 4), si sviluppa gradualmente tessuto connettivo cicatriziale, che è funzionalmente diseguale per il muscolo cardiaco. A questo proposito, se l'area di infarto del miocardio sarà grande, si verificheranno debolezza cardiaca e altre complicanze, con conseguenze negative.

Una persona con un cuore assolutamente sano può soffrire di infarto del miocardio a causa della sconfitta di una delle arterie coronarie che alimentano il cuore.

Quindi, l'infarto miocardico è una catastrofe causata da un blocco completo o parziale dell'arteria coronaria. Quando il lume della nave è parzialmente chiuso, la possibilità di formare un infarto sarà determinata da quanto grande è la disparità tra i bisogni miocardici

ossigeno (che dipende dall'intensità del cuore) e l'effettivo apporto di sangue arterioso al muscolo cardiaco.

Con il blocco completo dell'arteria coronaria nel muscolo cardiaco, i composti ricchi di fosforo ricchi di energia - ATP e CF - vengono rapidamente consumati. Ciò porta al fatto che parte del muscolo cardiaco, la cui fornitura di sangue si è fermata a causa di una violazione della pervietà arteriosa, cessa di diminuire in breve tempo, e le cellule muscolari in questo luogo senza ripristinare ATP e KF

muori presto Come risultato della cessazione delle contrazioni in una parte relativamente ampia del ventricolo sinistro, si sviluppa debolezza cardiaca (insufficienza), che aggrava drammaticamente la condizione di una persona malata.

Nella maggior parte dei casi, il lume dell'arteria coronaria si restringe gradualmente come risultato della formazione di una o più placche aterosclerotiche in una delle sezioni della nave, che descriviamo più dettagliatamente in seguito. A volte la placca stessa è piccola, ma un coagulo di sangue si forma sulla sua superficie ruvida o ulcerata, che chiude completamente o parzialmente il lume dell'arteria. Un ulteriore restringimento dell'arteria nella posizione della placca aterosclerotica contribuisce in larga misura all'aumento della pressione sanguigna. Con uno sforzo fisico eccessivo, anche una piccola placca può essere un ostacolo al flusso di sangue che aumenta nettamente attraverso le arterie coronarie e causa lo sviluppo di infarto miocardico. È molto probabile che un episodio con un messaggero di Maratona, che correva 42 km ad Atene e cadde morto, che ci è noto dalla storia dell'antica Grecia fornisce un esempio.

L'infarto miocardico non può essere considerato una malattia separata. Nella maggior parte dei casi, è una grave complicanza dell'aterosclerosi delle arterie coronarie del cuore.

Vicino a un attacco di cuore è un'altra manifestazione di aterosclerosi delle arterie coronarie - angina, caratterizzata da dolore al cuore, dietro lo sterno, che si estende spesso al braccio sinistro o scapola. Proprio come l'infarto del miocardio, l'angina è il risultato di insufficiente afflusso di sangue al muscolo cardiaco (ischemia).

Su suggerimento dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, è stato stabilito il termine "cardiopatia coronarica", che si riferisce a tutte le condizioni accompagnate da insufficiente afflusso di sangue al muscolo cardiaco.

Fig. 4. Infarto miocardico, sviluppato a causa del blocco di uno dei rami dell'arteria coronaria sinistra (indicato dalla freccia)

Così, l'angina pectoris, l'infarto del miocardio, molto spesso vari disturbi nel lavoro ritmico del cuore (aritmie), così come i casi di morte improvvisa (vedi sotto) sono manifestazioni della stessa malattia - malattia coronarica (IHD).

Nell'IHD, l'apporto di ossigeno al muscolo cardiaco è in ritardo rispetto alla domanda effettiva di ossigeno, mentre nel normale apporto di ossigeno al miocardio supera la necessità di esso. Come risultato dell'ischemia miocardica, si manifestano i segni caratteristici di IHD (Fig. 5).

Fig. 5. Schema di ischemia miocardica e alcune delle sue manifestazioni

Naturalmente, ci sono molte forme diverse di infarto miocardico e angina. A volte è difficile tracciare una chiara distinzione clinica tra un'insorgenza prolungata di angina e un lieve infarto miocardico. Alcuni pazienti soffrono di angina per molti anni senza causare gravi conseguenze. Tuttavia, più spesso, l'angina pectoris serve come preludio all'infarto del miocardio, o alla fine porta a debolezza cardiaca o funzione cardiaca irregolare.

Ci sono molti casi in cui l'infarto miocardico è preceduto solo da alcuni attacchi di angina, a cui la persona non ha attribuito alcuna importanza e non ha ritenuto necessario consultare un medico.

In stretta connessione con il problema di identificare le cause dell'infarto miocardico è il problema di studiare le cause della cosiddetta morte improvvisa, che si verificano diverse ore dopo le prime manifestazioni della malattia (in una persona praticamente sana). Di regola, l'improvvisa insufficienza coronarica a causa di uno spasmo acuto e prolungato di una delle arterie coronarie o di un infarto miocardico a grandi focali sviluppato acutamente è la base della morte improvvisa. E la causa immediata della morte è un profondo disturbo del ritmo cardiaco: invece di contrazioni efficienti ordinate del muscolo cardiaco, iniziano le contrazioni caotiche dei singoli fasci muscolari, si sviluppa la cosiddetta fibrillazione ventricolare o l'asistolia del cuore, e il lavoro effettivo del cuore si ferma. Un tale stato, se ritardato per diversi minuti, diventa incompatibile con la vita.

Per cercare prontamente aiuto e sviluppare la linea corretta del tuo comportamento, è importante sapere bene come si manifesta CHD.

Segni di angina e infarto miocardico. Per la prima volta la classica descrizione dell '"angina pectoris attack" (come si chiama angina pectoris) fu fatta da V. Geberden nel 1768 in una conferenza al Royal College of Therapy di Londra.

Durante un attacco di stenocardia, una persona ha una sensazione di pressione, pesantezza, mista a una sensazione di dolore sordo nella parte centrale del torace, dietro lo sterno, a volte in qualche parte in profondità nella gola. In alcune persone, un dolore relativamente forte è accompagnato da paura, debolezza, comparsa di sudore freddo, ma dopo 2-3 minuti il ​​dolore passa e la persona si sente di nuovo in buona salute. Per gli altri, questo non è un dolore, ma una sorta di sensazione di bruciore, pressione dietro lo sterno o nel collo. (foto 6)

Tipicamente, tali attacchi a breve termine si verificano al mattino quando una persona ha fretta di lavorare, soprattutto in caso di vento freddo e freddo, che è una tipica angina da sforzo.

Spesso, gli attacchi di angina si sviluppano dopo un pasto denso, durante lo sforzo fisico, o subito dopo un grande stress emotivo, effetti mentali negativi o altri disturbi.

Figura 6. Area del dolore con angina

Con l'angina a riposo, che si verifica spesso di notte o nelle prime ore del mattino, quando il paziente è a riposo, viene dato un ruolo importante al fattore di spasmo vascolare (una delle sezioni dell'arteria coronaria). Di regola, tali spasmi si verificano in pazienti con ipertensione arteriosa o con arterie coronarie affette da aterosclerosi.

Negli ultimi anni, il termine "stenocardia instabile" è diventato diffuso. Si oppone alla definizione di "angina stabile", che si riferisce a una condizione caratterizzata dai soliti attacchi del paziente di dolore toracico a breve termine che si verificano in determinate situazioni (camminare velocemente contro il vento, specialmente dopo aver mangiato, con agitazione, ecc.). I pazienti con angina stabile devono essere trattati sistematicamente e le indicazioni per il ricovero urgente non sono disponibili. Un'altra questione è se l'angina apparisse per la prima volta nella vita o le sue crisi diventassero più frequenti, se insieme all'angina da sforzo apparisse l'angina di riposo, le convulsioni diventarono peggiori per decollare con la nitroglicerina, diventare più acute o più prolungate. Tale angina pectoris è definita instabile. I pazienti con angina pectoris instabile devono essere sottoposti a supervisione speciale, limitare fortemente il loro stress fisico ed emotivo, monitorare il loro ECG e rafforzare il trattamento con i vasodilatatori. Nella maggior parte dei casi, tali pazienti devono essere ospedalizzati per il monitoraggio intensivo e il trattamento attivo. Gli attacchi di angina instabile sono anche precursori dell'infarto del miocardio.

Come già notato, non è sempre facile definire una linea chiara tra l'angina pectoris e l'infarto del miocardio. A volte i pazienti soffrono di un lieve infarto miocardico "in piedi", senza assistenza medica. Tuttavia, per l'infarto del miocardio nel periodo iniziale un corso più tipicamente violento e grave. L'infarto miocardico acuto si verifica spesso come un attacco di dolore acuto, penetrante, prolungato o come una sensazione molto dolorosa di spremere il petto, come se qualcuno lo stesse schiacciando in una morsa. Il paziente è spaventato, irrequieto, ha difficoltà a respirare, si precipita per la stanza, senza trovare un posto per sé. L'eccitazione viene sostituita dalla debolezza, dal sudore freddo, specialmente se il dolore persiste per più di 1-2 ore.

Durante tale attacco, la nitroglicerina, che aveva precedentemente alleviato la condizione, quasi non riduce il dolore o ha solo un effetto a breve termine. Nel mezzo del dolore, il paziente diventa pallido, il suo polso è debole e frequente, l'aumento della pressione sanguigna viene sostituito dalla sua caduta. Questo è il periodo più pericoloso della malattia. È richiesta un'attenzione medica immediata. Solo somministrando farmaci speciali, il medico di emergenza o il pronto soccorso possono far fronte all'attacco e talvolta è necessario ricoverare urgentemente il paziente.

Se una persona sviluppa prima un'angina pectoris o sviluppa un attacco di dolore toracico, accompagnato da debolezza, sudore freddo, nausea e vomito, vertigini o perdita di coscienza a breve termine, è estremamente importante chiamare immediatamente un medico. Solo un medico è in grado di valutare le caratteristiche di alcune manifestazioni della malattia e prescrivere ulteriori studi, i cui risultati possono essere utilizzati per effettuare una diagnosi accurata, decidere sulla necessità di ricovero ospedaliero e raccomandare il trattamento corretto.

Tutti i pazienti che sono sospettati di infarto miocardico dovrebbero essere in ospedale, dove c'è la possibilità di un esame approfondito, osservazione e trattamento intensivo. Nei dipartimenti specializzati ci sono reparti in cui pazienti particolarmente gravi vengono inviati per stabilire un monitoraggio elettrocardiografico permanente, un'osservazione migliorata del personale medico e infermieristico e, di conseguenza, riconoscere e trattare tali complicanze dell'infarto del miocardio, che erano considerate 10-15 anni fa incompatibile con la vita.

In alcuni pazienti, l'infarto miocardico si sviluppa improvvisamente, quasi senza alcun precursore, in una salute apparentemente completa. Tuttavia, se conduci un sondaggio su persone "sane" prima dell'infarto miocardico, allora la grande maggioranza di loro può trovare alcuni o altri segni di aterosclerosi dei vasi cardiaci o disturbi metabolici che si sono sviluppati molto prima di un infarto.

A volte è difficile diagnosticare un infarto del miocardio. Un elettrocardiogramma, i risultati di uno studio sulla composizione cellulare e biochimica del sangue e i dati di altri metodi diagnostici ausiliari aiutano a riconoscere la malattia.

In molti paesi del mondo, lo screening profilattico della popolazione viene effettuato per identificare il flusso nascosto dell'IBO e la sua sottostante aterosclerosi coronarica. Ma finora tali esami non sono onnipresenti. Per dimostrare che la prevenzione attiva dell'infarto miocardico è necessaria, forniremo alcune informazioni sulla diffusione della malattia coronarica e alcune delle sue complicanze.

Prevalenza della malattia coronarica

Non possiamo supporre che l'aterosclerosi non sia soddisfatta in tempi antichi. Quindi, le lesioni aterosclerotiche dei vasi sanguigni sono state trovate nelle mummie egiziane. Negli antichi manoscritti degli egiziani sopravvissuti, la Bibbia descrive il dolore al cuore, simile al dolore nell'angina. Ippocrate menzionava casi di occlusione delle navi. Interessanti descrizioni di sezioni ristrette e sinuose di vasi sanguigni, che hanno lasciato Leonardo da Vinci. Ha anche notato che tali cambiamenti si manifestano più spesso nelle persone anziane e suggeriscono che influenzano negativamente la nutrizione dei tessuti.

Dal XVIII secolo, gli anatomisti italiani iniziarono a descrivere casi di rottura miocardica nei morti, che soffrivano di dolori cardiaci durante la loro vita. La corrispondenza degli scienziati inglesi V. Geberden ed E. Jenner (anni '70 del XVIII secolo) è ben nota, in cui E. Jenner ha fornito esempi di blocco delle arterie coronarie in pazienti morti per un attacco di angina pectoris (angina pectoris).

I medici russi V.P. Obraztsov e N. D. Strazhesko nel 1909 hanno creato una visione moderna del quadro clinico e della natura delle lesioni coronariche acute del cuore. Lo studio della malattia coronarica ha iniziato a svilupparsi in modo particolarmente rapido con l'introduzione del metodo dell'elettrocardiografia (ECG) negli studi clinici. Nel 1920, X. Purdy dimostrò i cambiamenti dell'ECG caratteristici dell'infarto del miocardio. Dal 1928, il metodo ECG è diventato ampiamente utilizzato nelle cliniche di cardiologia avanzate di tutto il mondo. Al giorno d'oggi, uno studio elettrocardiologico di 12-15 derivazioni è diventato un metodo indispensabile per diagnosticare malattie cardiache non solo in degenza, ma anche in strutture ambulatoriali. Secondo i risultati dell'esame ECG delle persone durante lo sforzo fisico, è spesso possibile rivelare disturbi coronarici nascosti. Altri sottili metodi per la diagnosi di infarto miocardico vengono migliorati in base alla determinazione dell'attività di determinati enzimi sierici, ad esempio creatina fosfochinasi, ecc.

Quindi, è sicuro dire che l'infarto miocardico non è apparso nel 20 ° secolo. Tuttavia, c'è un complesso di ragioni che ha portato all'ampia diffusione di questa malattia nel nostro tempo.

Molte persone non immaginano il pericolo di un forte aumento dei casi di infarto miocardico e angina, poiché la psicologia di una persona viene gradualmente ricostruita. Nel frattempo, ci sono statistiche innegabili che dimostrano che l'infarto miocardico e altre "catastrofi coronariche" sono diventati la principale causa di morte nella maggior parte dei paesi economicamente più sviluppati.

Gli esperti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità hanno concluso che negli anni '70 del XX secolo il tasso di mortalità per malattie cardiovascolari tra gli uomini di età superiore ai 35 anni è aumentato del 60%. Al simposio internazionale di Vienna del 1979, è stato riferito che. Dei 2 milioni di morti segnalati ogni anno negli Stati Uniti, più della metà sono dovuti a malattie cardiovascolari, tra cui più di un terzo a causa di CHD. Negli Stati Uniti, circa 650 mila persone muoiono di malattia coronarica ogni anno.

Gli indicatori di mortalità da malattie cardiovascolari, incluso da cardiopatia ischemica, per un numero di paesi sono mostrati in Fico. 7.

In generale, nei paesi altamente sviluppati, su dieci persone sopra i 40, cinque muoiono per malattie cardiovascolari. Circa 250 mila casi di infarto miocardico sono registrati ogni anno nella Repubblica Federale di Germania, e il numero di decessi per questa malattia dal 1952 al 1974 è aumentato di cinque volte. Nell'Unione Sovietica dalla cardiopatia aterosclerotica nel 1976, morirono 514.400 persone, nel 1977 - 529.9 mila persone. Secondo l'Ufficio statistico centrale dell'URSS per il 1981, il tasso di mortalità per malattie cardiovascolari nel paese si è stabilizzato e in alcune repubbliche dell'Unione c'è stata una tendenza a ridurlo.

Fig. 7. Mortalità degli uomini 35-74 anni da varie malattie per 100 mila persone in diversi paesi

Un'indagine sulla popolazione di grandi gruppi di residenti delle più grandi città del nostro paese - Mosca, Leningrado e Kiev - è stata condotta al fine di identificare la prevalenza di malattia coronarica tra loro e i fattori che contribuivano al suo sviluppo. Come era prevedibile, un aumento regolare della prevalenza di IHD è stato notato con l'aumentare dell'età dei pazienti. Quindi, tra gli uomini di Leningrado all'età di 20-29 anni, la prevalenza di CHD è inferiore all'1%, 30-39 anni - 5%, 40-49 anni - 9%, 50-59 anni - 18%, e all'età di 60-69 anni - 28 %. In generale, si può dire che ogni sesto uomo ha 50-59 anni e ogni quarto uomo ha 60-69 anni di montagna. Leningrado soffre di malattia coronarica. Tra le donne, la prevalenza di IHD era quasi la stessa di quella degli uomini, ma forme gravi di IHD erano meno comuni. Secondo le statistiche mediche in molti paesi, le donne nel periodo preclusivo ottengono un infarto miocardico incomparabilmente meno frequente rispetto agli uomini. Pertanto, l'attenzione principale è stata rivolta alla prevenzione di questa malattia tra la parte maschile della popolazione, anche se, in base ai risultati degli studi di popolazione condotti durante l'Unione Sovietica, è necessario attuare adeguate misure preventive tra le donne.

È stato notato sopra che la malattia coronarica e l'infarto del miocardio derivano dalla lesione aterosclerotica delle arterie coronarie del cuore. La moderna letteratura medica è piena di descrizioni dei cosiddetti fattori di rischio per la malattia coronarica, contribuendo all'emergenza e alla progressione di questa malattia. Ma prima di tutto cercheremo di dire cos'è l'aterosclerosi e qual è la sua essenza.

cause di

Tra le cause comuni della malattia coronarica, i medici chiamano malattie croniche e uno stile di vita sbagliato. Ecco i principali fattori che portano alle malattie cardiache:

  • dieta scorretta, contribuendo all'aumento del colesterolo nel sangue;
  • insufficiente attività motoria;
  • in sovrappeso;
  • fumo, abuso di alcool;
  • mancanza di potassio, magnesio, vitamine dei gruppi A, E, C;
  • l'uso di farmaci ormonali;
  • stress costante;
  • ereditarietà;
  • malattie croniche (ipertensione, diabete, aterosclerosi).

specie

Esistono diversi tipi di cardiopatie coronariche:

  • Morte improvvisa da insufficienza coronarica acuta - arresto cardiaco, con esito positivo nella rianimazione o morte del paziente.
  • Angina pectoris è una variante della malattia coronarica, in cui ci sono periodi periodici di dolore dopo l'esercizio o a riposo.
  • Attacco di cuore - la morte di una parte del muscolo cardiaco a causa del "digiuno" prolungato. La classificazione dell'infarto del miocardio può essere trovata in un articolo a parte.
  • La cardiosclerosi postinfartuale è la crescita del tessuto cicatriziale che gradualmente sostituisce il tessuto del muscolo cardiaco.
  • Aritmia - eterogeneità dei ritmi cardiaci (battito cardiaco accelerato o lento, interruzioni del ritmo).
  • Insufficienza cardiaca: comparsa di edema e mancanza di respiro a causa della "fame" prolungata del muscolo cardiaco.

Il primo e il successivo segno nel maschio

Nella metà maschile della popolazione, la malattia è molto più comune che nelle donne. Negli uomini, i segni di ischemia del cuore sono considerati "classici":

  1. La sensazione di disagio che appare nel petto dopo il lavoro fisico. Tale manifestazione della malattia coronarica è caratteristica delle prime fasi della malattia.
  2. Cucitura, cottura o dolore compressivo che si verifica nel torace, ma che dà alla mascella, al collo, alla scapola o al braccio sinistro. Appare sia dopo stress fisico o psicologico, sia spontaneamente (con differenze di temperatura, movimenti improvvisi).
  3. Mancanza di respiro dopo uno sforzo intenso. Se la malattia progredisce, la mancanza di respiro può manifestarsi anche dopo una camminata o a riposo.
  4. Debolezza generale, affaticamento, nausea, vertigini, svenimento, aumento della sudorazione fredda.
  5. Quando si verificano aritmie interruzioni dei ritmi cardiaci: il cuore poi batte rapidamente, quindi rallenta e si blocca.
  6. Quando l'angina può verificarsi attacchi periodici, la cui durata non supera alcuni minuti. Dopo lo sforzo o lo stress, il paziente si sente improvvisamente a corto di fiato, dolore bruciante, oppressione toracica.
  7. Quando il dolore infarto miocardico si verifica improvvisamente, si manifesta con attacchi a breve termine. L'intensità del dolore con ogni attacco aumenta e nel giro di un'ora diventa insopportabile.

Sintomi femminili

Nelle donne, la cardiopatia ischemica si verifica raramente, dal momento che gli ormoni sessuali femminili - gli estrogeni - impediscono lo sviluppo di aterosclerosi. Ma dopo la menopausa, il rischio di sviluppare questa malattia aumenta drammaticamente.

In generale, i sintomi e i segni della malattia coronarica nelle donne sono simili alle manifestazioni della malattia negli uomini, ma oltre al classico dolore al petto in ischemia, spesso hanno altri sintomi spiacevoli: debolezza, nausea, bruciore di stomaco, mancanza di respiro. La CHD femminile è spesso confusa con le malattie dell'apparato digerente.

Le donne hanno manifestazioni psichiche: una sensazione irragionevole di ansia, paura di panico, accompagnata da una mancanza d'aria. Può apparire una condizione apatica.

Manifestazioni nell'infanzia

Nell'infanzia, l'ischemia del cuore quasi non si manifesta. Di solito il bambino non avverte dolore al petto. Tuttavia, i genitori dovrebbero prestare attenzione ai sintomi allarmanti:

  • il bambino è in ritardo nello sviluppo;
  • non ingrassare bene;
  • ha un colore della pelle pallido;
  • spesso più raffreddori;
  • si stanca rapidamente;
  • si sente a corto di fiato durante lo sforzo fisico.

Tutto ciò può essere un segno dell'inizio della cardiopatia ischemica nei bambini. Il bambino ha certamente bisogno di essere mostrato a un cardiologo e iniziare il trattamento.

diagnostica

Quando compaiono i primi sintomi, il paziente deve consultare un medico generico e poi un cardiologo. Per identificare la malattia, il medico prescriverà i seguenti studi:

  • ECG ed eco;
  • analisi del sangue per colesterolo e lipoproteine;
  • test funzionali e farmacologici (lo studio della reazione del cuore all'esercizio fisico e ai farmaci);
  • tomografia computerizzata.

L'ultimo studio è stato prescritto per escludere malattie cardiache o aneurisma vascolare.

Molti pazienti non rispondono al dolore costante e vivono con esso. E invano. Le cellule del cuore, che perdono costantemente la nutrizione, muoiono, provocando in seguito un infarto del miocardio e una morte improvvisa.

trattamento

Solo un cardiologo può prescrivere il trattamento corretto. Di solito, il trattamento della malattia coronarica è complesso e comprende le seguenti attività:

  • profilassi dei sequestri con nitrati;
  • assottigliamento del sangue con agenti antipiastrinici o anticoagulanti;
  • prevenzione dell'aterosclerosi con statine e fibrati;
  • la ripresa dell'erogazione di ossigeno al cuore mediante beta-bloccanti, calcio antagonisti, procedure di ossigenazione iperbarica;
  • aumento dei livelli di magnesio e potassio.

Questo video racconta di più sui sintomi dell'ischemia, la diagnosi e il trattamento della malattia coronarica:

CHD è una malattia che non può essere completamente guarita. Pertanto, il paziente dovrà riconsiderare il proprio stile di vita: rinunciare alla nicotina e all'alcol, seguire una dieta, arricchire la dieta con vitamine e minerali, ridurre il peso ed evitare lo stress. Tutti i farmaci prescritti che il paziente dovrà assumere per tutta la vita. Tuttavia, grazie a loro, otterrà il controllo della malattia ischemica e sarà in grado di condurre una vita piena.

Per Saperne Di Più I Vasi