Malattia di Randyu-Osler

La malattia di Randyu-Osler si riferisce alle vasopatie ereditarie, più precisamente, si chiama emangiomatosi disseminata. Le peculiarità del diradamento delle pareti dei capillari da parte del bambino di sei anni causano un cambiamento nella struttura e le trasformano in piccoli aneurismi sanguinanti, che violano la circolazione sanguigna locale nei tessuti.

I primi dati sulla clinica sono descritti dal medico francese Louis-Marie Randyu, in futuro informazioni più complete sono presentate da Sir William Osler e Frederick Parks Weber tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo. Pertanto, il nome completo della patologia è la malattia di Randy-Osler-Weber.

Rilevato in 1 persona su 5.000 della popolazione. I ragazzi e le ragazze si ammalano spesso. È più pronunciato nella mezza età (a 40-50 anni). Durante il trattamento, si deve affrontare un sanguinamento ripetuto che è difficile da fermare.

Nell'ICD-10, la patologia è inclusa nella sottoclasse di "Malattie capillari" con il codice I78.0.

Cosa si sa delle cause della malattia?

Ad oggi, la causa esatta della malattia non è chiara. È stata stabilita una connessione con le mutazioni genetiche e l'ereditarietà di geni alterati secondo il tipo dominante, in presenza di uno dei genitori. Tuttavia, ci sono casi che sono indipendenti dall'ereditarietà, sono chiamati sporadici.

Gli studi genetici hanno permesso di identificare 3 tipi di disturbi:

  • Tipo I - il gene responsabile della sintesi del collagene;
  • Tipo II - recettori del recettore del fattore di crescita tumorale difettoso;
  • Tipo III - ha una marcatura complessa (600604, 12p11 - p12; Â).

Di conseguenza, le principali fonti di sanguinamento sono:

  • fuochi di assottigliamento delle pareti dei capillari del tipo venoso e arterioso;
  • espansione incontrollata del diametro dei microvasi;
  • aneurisma artero-venoso.

I fattori scatenanti del sanguinamento possono essere:

  • mancanza di fortificazione alimentare, dieta vegetariana;
  • vestiti stretti, vasi superficiali traumatici.

Idee moderne sulla malattia

Dati moderni hanno permesso di stabilire le basi per la violazione dell'integrità anatomica dei vasi sanguigni (displasia). L'inferiorità della guaina mesenchimale porta ad una parziale assenza di fibre elastiche e muscolari e alla loro sostituzione con tessuto connettivo lasso.

Un leggero trauma causa sanguinamento. La lesione dei capillari nella malattia Randy-Osler non ha solo una localizzazione superficiale della pelle, ma si estende alle mucose degli organi interni, più spesso ai bronchi, al nasofaringe, alla bocca, alla vescica.

Manifestazioni cliniche

Nonostante la trasmissione ereditaria, la malattia Randu-Osler inizia a manifestarsi dopo 10 anni, e più spesso durante la pubertà e all'età di 40 anni.

I primi segni sono espressi da "asterischi" vascolari con al centro papule rosso scuro. Si trovano:

  • sulla pelle del naso,
  • sulle labbra
  • in bocca (gomma, lingua),
  • sulle orecchie
  • nella zona del cuoio capelluto.

Quando feriti, le angioectasie sanguinano. Possibile solo segno - sangue dal naso.

Con l'età, il numero di lesioni aumenta, si diffondono alle mucose di vari organi. I più colpiti sono lo stomaco e l'intestino. Pertanto, il sanguinamento dal tratto gastrointestinale viene aggiunto ai sintomi.

Il sanguinamento ripetuto è accompagnato dallo sviluppo di anemia sideropenica. I pazienti appaiono:

Osler ha identificato 3 tipi di teleangiectasia:

  • quelli primitivi hanno la forma di piccoli granelli con contorni irregolari;
  • intermedio - caratterizzato da processi vascolari (anastomosi tra arteriole e venule);
  • noduli brillanti di colore rosso-bluastro si formano nel centro dell'eruzione, sporgenti 1-3 mm sopra la pelle, le dimensioni del loro diametro raggiungono 5-7 mm.

I pazienti di età superiore ai 25 anni hanno due o tutti i tipi di angiectasia. Per distinguerli da altre formazioni vascolari, è necessario premere leggermente sulla superficie, il punto diventerà pallido e si riempirà di sangue dopo che il contatto è stato interrotto.

La teleangiectasia può essere localizzata:

  • sulla punta delle dita;
  • sotto le unghie;
  • nella gola e nella laringe;
  • nei bronchi;
  • nel tratto urinario e nella pelvi renale;
  • nella vagina nelle donne.

Il sanguinamento cambia la sua localizzazione: forse l'inizio con un passaggio nasale, poi l'accesso di altri (bronco polmonare, intestinale, renale). L'intensità varia da insignificante a resistente, difficile da trattare, che dura diversi giorni e settimane. Tali casi provocano anemizzazione del paziente.

Com'è l'inferiorità dei vasi sanguigni negli organi interni?

Disturbi congeniti della struttura della parete di piccole navi formano aneurismi artero-venosi caratteristici. Molto spesso si trovano nel tessuto polmonare. Ai sintomi della pelle sono aggiunti:

  • mancanza di respiro;
  • iniezioni di sclera;
  • carnagione rosso-bluastra;
  • poliglobulia - un aumento del numero di globuli rossi.

Se l'espansione aneurismatica del letto capillare si verifica nel fegato, nei reni o nella milza, è molto difficile da diagnosticare. Il più delle volte, la malattia viene presa per tumori, tubercolosi di organi interni, eritemi, malformazioni congenite.

Il prolungato decorso dell'angiomatosi porta a:

  • cardiopatia polmonare progressiva;
  • uremia cronica;
  • grave anemia post-emorragica;
  • insufficienza cardiaca.

Caratteristiche del corso clinico

Il corso della malattia Randy-Osler di alcuni scienziati è diviso in fasi, che hanno nomi simili con le forme secondo Osler. Sono dell'opinione che la forma delle lesioni possa essere valutata sulla gravità dei cambiamenti patologici nei vasi.

Ci sono tipi di patologia:

  • nasale - manifestato da epistassi;
  • faringea - telangiectasia visibile se osservata dalla faringe;
  • cutanea - sanguinare determinate aree sulla pelle;
  • viscerale - è caratterizzato da sanguinamento di organi interni;
  • pelle mista e mucose degli organi interni.

diagnostica

In presenza di cambiamenti superficiali tipici sul viso, le mucose visibili, il cuoio capelluto, con diagnosi ripetuta di sanguinamento non è difficile.

Dalle analisi del sangue è impossibile giudicare sulla malattia di Randy-Osler, poiché non sono rilevati cambiamenti significativi nell'emostasi. Ci sono solo conseguenze di sanguinamento, perdita di sangue sotto forma di:

  • trombocitosi moderata,
  • tendenze all'ipercoagulazione,
  • l'anemia,
  • eritrocitosi,
  • ridurre l'emoglobina.

Con la telangiectasia multipla nel sangue, si osserva un aumento della coagulazione intravascolare (coagulopatia da consumo), trombocitopenia.

I test biochimici aiutano a identificare i danni agli organi e a comprometterne la funzione.

Nell'analisi delle urine è possibile la rilevazione dei globuli rossi (ematuria). Sanguinamento massiccio, probabilmente a causa di malattie renali, un tumore in decomposizione. Microematuria e proteine ​​indicano più glomerulonefrite.

Il sangue nelle feci indica sanguinamento dallo stomaco o dall'intestino. Per identificare la posizione esatta della ricerca necessaria utilizzando tecniche endoscopiche. Gli strumenti ottici ti permettono di vedere una tipica lesione delle mucose.

La tomografia computerizzata viene eseguita in casi di forme viscerali.

Come vengono trattati i bleedings in caso di malattia di Randy-Osler?

Il trattamento viene effettuato, infatti, non sulla malattia stessa, ma sul sanguinamento.

Schematicamente, l'algoritmo per arrestare il sanguinamento è il seguente:

  • se la fonte di sanguinamento si trova in un luogo accessibile, utilizzare una spremitura della nave, una spugna emostatica, tamponare con perossido di idrogeno, in un istituto medico - coagulazione con un dispositivo speciale;
  • con una fonte sospetta non disponibile, l'acido aminocaproico, il menadione (soluzione all'1%), il cloruro di calcio (soluzione al 10%), le trasfusioni di sangue e i sostituti dell'anemia grave possono essere farmaci di scelta.

Più in dettaglio, il trattamento conservativo del sanguinamento è l'uso di effetti locali e generali.

Per locale includono:

  • Irrigazione della mucosa sanguinante con farmaci Lebetoksom, Reptilazy, Stipvenom, trombina, tromboplastina, soluzione di acido aminocaproico raffreddato. Gli esperti consigliano di tenere costantemente uno di questi prodotti nel frigorifero di casa. Possono essere necessari per fornire il primo soccorso per il sanguinamento. L'irrigazione viene effettuata con un piccolo bulbo di gomma o una siringa. Non è consigliabile inserire un tampone, in quanto provoca ulteriori lesioni alla mucosa.
  • Per cauterizzazione, acido tricloroacetico o cromico, si utilizzano soluzioni di nitrato d'argento o si utilizza il metodo di diatermocoagulazione.

Con ripetuti sanguinamenti profusi nei reparti ORL producono:

  • distacco chirurgico della mucosa con legatura dell'arteria principale (etmoide e mascellare);
  • Cryoapplication - la procedura consiste nell'introdurre nei passaggi nasali uno speciale apparato con azoto circolante, che fornisce il congelamento dei tessuti a meno 196 gradi Celsius, l'esposizione viene eseguita per 30-90 secondi.

Al fine di consolidare l'effetto, vengono eseguiti altri 4-8 secondi di irrorazione di azoto liquido a giorni alterni. L'efficacia del metodo consente di sbarazzarsi di sangue dal naso per un periodo da diversi mesi a un anno.

Estrogeni o iniezioni di testosterone si sono dimostrati utili per l'effetto generale, gli ormoni sessuali addolciscono il sanguinamento. E i farmaci ben noti come Vikasol, Gelatina, Ditsinon, calcio cloruro, acido aminocaproico, con la malattia Randy-Osler sono inutili.

Il trattamento chirurgico del sanguinamento viscerale dà solo un effetto temporaneo, con la crescita di nuove angiectasia e il sanguinamento si ripresenta. Tuttavia, cercando di operare nelle prime fasi, mentre negli organi non si sono verificati disturbi pronunciati della microcircolazione.

Con significativa perdita di sangue usando droghe dal sangue del donatore (plasma e piastrine congelati). L'anemia severa richiede la trasfusione della massa dei globuli rossi. Per il trattamento completo dell'anemia, i pazienti sono prescritti: integratori di ferro, vitamina C.

Quali sono le possibili complicazioni?

Le più gravi complicazioni della malattia di Randu-Osler, che portano alla morte, sono:

  • una grossa perdita di sangue con un coma anemico, anche quando il paziente viene rimosso da questo stato spesso rimane cieco, paralisi;
  • emorragia cerebrale - in contrasto con un ictus normale, qualsiasi tentativo di rimuovere l'ematoma può causare un'ulteriore emorragia.

Come procede la gravidanza nelle donne con la malattia di Rendu-Osler?

Ostetrici e ginecologi assegnano donne incinte con malattia di Randy-Osler a un gruppo ad alto rischio, sono condotte in collaborazione con un ematologo. Le complicazioni sono attese nel secondo e terzo trimestre. Una donna dovrebbe essere avvertita e ricoverata in anticipo.

Gravi complicazioni sono rare. Le consegne avvengono senza sforzi esterni e sono condotte dalle ostetriche allo stesso modo del solito. Il sanguinamento è molto raro. Forse una donna è protetta da cambiamenti ormonali.

Quali fattori provocano il sanguinamento?

Allevare un bambino con la malattia di Randy-Osler richiederà ai genitori di prevenire qualsiasi raffreddore, combattere le ferite e le infezioni della pelle. Un adulto dovrebbe essere ben consapevole del motivo per cui il sanguinamento è possibile e cercare di prevenirli.

I fattori di provocazione possono essere:

  • rinite e sinusite;
  • leggere lesioni meccaniche delle aree cutanee con teleangiectasia;
  • situazioni stressanti;
  • costante mancanza di sonno;
  • tensione mentale e fisica;
  • cibi piccanti e alcolici;
  • prendendo Aspirina e altri disaggregati;
  • lavoro sul turno di notte.

Si raccomanda fin dall'infanzia di tenere traccia del cibo, di mantenere l'immunità, di offrire condizioni minime nella vita di tutti i giorni, a scuola. L'impiego del paziente deve tenere conto delle restrizioni necessarie nel lavoro. È meglio per i futuri genitori che conoscono l'eredità oppressa da consultare in consulenza genetica prima di decidere sulla questione del concepimento.

I pazienti con patologia esistente devono sempre sottoporsi a visita medica da un ematologo. Può essere necessaria una consultazione straordinaria se necessario, qualsiasi intervento chirurgico.

I parenti dovrebbero ricordare che la capacità di fornire il primo soccorso e la presenza di soluzioni emostatiche nel gabinetto di medicinali a domicilio dipende dalla vita di una persona cara.

Malattia di Randyu - Osler

La malattia di Randyu - Osler (angiomatosi emorragica, telangiectasia ereditaria) è una patologia genetica che si verifica a causa del sottosviluppo dell'endotelio vascolare ed è accompagnata dalla comparsa di molteplici angoli di sanguinamento e teleangectasie sulle mucose e sulla pelle.

contenuto

Informazioni generali

L'angiomatosi emorragica è stata descritta alla fine del XIX - inizio del XX secolo dai medici W. Osler (Canada), A.ZH.L.M. Randyu (Francia) e F.P. Weber (Inghilterra).

La sindrome di Osler - Randyu - Weber si trova in 1 persona su 5.000 Uomini e donne sono ugualmente sensibili a questo, indipendentemente dalla razza o dall'etnia.

motivi

La malattia di Rendu-Osler è causata da una mutazione genetica. Due geni coinvolti nel processo di formazione vascolare e riparazione dei tessuti sono responsabili del suo sviluppo.

Il primo gene si trova sul cromosoma 9q33-q34. Codifica la produzione di glicoproteine ​​di membrana, che è un importante elemento strutturale delle cellule endoteliali vascolari.

Il secondo gene si trova sul cromosoma 12q13. È responsabile della sintesi di un recettore simile all'attivina per l'enzima chinasi-1 ed è correlato alla trasformazione dei fattori di crescita.

Sindrome di Randyu - Osler è trasmesso da un principio autosomico dominante: una malattia si sviluppa in un bambino se ha ricevuto un gene con una mutazione da uno dei genitori. Casi sporadici di patologia sono registrati molto raramente. Si ritiene che il cambiamento nella struttura dei vasi sanguigni avvenga sotto l'influenza di fattori avversi a cui il feto è esposto durante il periodo prenatale. I principali sono infezioni e sostanze farmacologiche.

patogenesi

Normalmente, la struttura dei vasi sanguigni è composta da tre strati:

  • interno - endotelio (strato cellulare mesenchimale piatto), subendotelio (tessuto connettivo lasso) e membrana elastica;
  • muscolo medio-liscio e cellule elastiche;
  • esterno - tessuto connettivo lasso e terminazioni nervose.

La mutazione genetica nella malattia Randyu - Osler porta a un sottosviluppo dei vasi sanguigni: sono costituiti solo dall'endotelio, circondato da fibre di collagene sciolte. Una tale struttura provoca dilatazione (dilatazione) e assottigliamento delle pareti delle singole sezioni dei capillari e delle venule postcapillari. Inoltre, c'è angiomatosi - eccessiva proliferazione dei vasi sanguigni.

I processi patologici portano alla formazione di:

  • telangiectasia - vene a ragno ("stelle"), costituite da capillari dilatati;
  • shunt artero-venosi: connessioni dirette tra vene e arterie;
  • aneurismi - rigonfiamento delle pareti arteriose a causa della loro dilatazione.

A causa del diradamento delle pareti, la fragilità dei vasi aumenta e si apre il sanguinamento.

sintomi

La malattia di Randyu - Osler - Weber inizia a manifestarsi da 6-7 anni. La teleangiectasia nel suo sviluppo passa attraverso tre fasi:

  • presto - assomigliano a piccole macchie di forma irregolare;
  • intermedio - i grappoli dei vasi sanguigni acquisiscono una forma a ragno;
  • nodulare - le teleangectasie si trasformano in nodi rotondi o ovali con un diametro di 5-7 mm, che sporgono 1-3 cm sopra la superficie.

Il colore del reticolo vascolare può variare da rosso vivo a porpora intenso. La loro caratteristica è sbollentare sotto pressione e riempire di colore dopo la cessazione della pressione.

Telangiectasia sulle labbra nella fase iniziale della sindrome di Osler

In primo luogo, le teleangectasie appaiono sulla membrana mucosa e le ali del naso, labbra, guance, lingua, gengive, sotto i capelli, sui lobi delle orecchie. Quindi possono essere trovati su tutte le parti del corpo. Nella maggior parte dei casi, i difetti vascolari si verificano sulle mucose delle vie respiratorie, reni, fegato, tratto gastrointestinale, organi genitali e cervello.

La malattia di Randyu-Osler si manifesta con numerosi sintomi emorragici e anemici.

  • sanguinamento;
  • chiazze di sangue nelle feci e nelle urine;
  • la presenza di sangue nell'espettorato, estenuante quando si tossisce, così come nel vomito.

Il sanguinamento ricorrente è il sintomo principale della patologia. Molto spesso si aprono nella cavità nasale, ma possono verificarsi nella faringe, nel tratto gastrointestinale, nel tratto bronco-polmonare, nel fegato e così via. Le teleangiectasie localizzate sulla pelle raramente sanguinano, poiché hanno una membrana densa di cellule epidermiche.

A causa della cronica carenza di emoglobina, che si verifica a seguito di sanguinamento, la malattia di Randyu - Osler è accompagnata da sintomi anemici:

  • debolezza, stanchezza;
  • capogiri, svenimenti;
  • tinnito;
  • "Vista frontale" davanti agli occhi;
  • mancanza di respiro e tachicardia dopo un piccolo carico;
  • dolori allo sterno del carattere di puntura.

Il quadro clinico può essere completato da sintomi di shunt artero-venosi e aneurismi localizzati in vari organi interni. A lungo termine, possono portare a insufficienza cardiaca e renale, tromboembolia cerebrale, cirrosi epatica e altre gravi condizioni.

diagnostica

La malattia di Randyu-Osler viene diagnosticata sulla base di anamnesi, esame fisico, esami di laboratorio e strumentali. I segni principali che suggeriscono una malattia sono molteplici teleangiectasie, sanguinamento spontaneo ricorrente e manifestazioni di anemia.

  • emocromo completo - mostra una diminuzione dell'emoglobina e dei globuli rossi;
  • biochimica del sangue - dimostra una mancanza di ferro;
  • campioni per la valutazione dell'emostasi - in genere non vengono rilevate violazioni significative, ma in alcuni casi si riscontrano segni di coagulazione intravascolare;
  • analisi delle urine: quando il sanguinamento nelle vie urinarie mostra la presenza di globuli rossi.

I metodi strumentali per la rilevazione della malattia di Randyu - Osler si basano sulla visualizzazione delle mucose degli organi interni. Sono realizzati con l'aiuto di un endoscopio - un tubo sottile flessibile con una telecamera che viene inserita attraverso fori naturali o piccole incisioni. I principali sono:

  • fibroesofagogastroduodenoscopia (esofago, la parte iniziale dell'intestino tenue e dello stomaco),
  • colonscopia (intestino crasso);
  • broncoscopia (tratto respiratorio);
  • cistoscopia (tratto urinario);
  • laparoscopia (organi addominali).

Se gli organi interni sono interessati, la tomografia computerizzata viene eseguita con miglioramento del contrasto. Fornisce l'opportunità di visualizzare anomalie vascolari. Se un bambino ha aneurismi e shunt artero-venosi nei polmoni e nel cervello, è consigliabile sottoporsi alla TC dei polmoni e alla risonanza magnetica cerebrale durante l'adolescenza.

trattamento

La malattia di Randyu-Osler richiede un trattamento di mantenimento permanente. Include diversi componenti importanti:

  • coppettazione e prevenzione del sanguinamento;
  • reintegrazione della perdita di sangue e sostanze vitali;
  • eliminazione della teleangiectasia;
  • correzione chirurgica delle anomalie vascolari.

I tamponamenti stretti non sono usati per fermare il sanguinamento dal naso, poiché contribuiscono al verificarsi di ricadute. L'irrigazione della mucosa con perossido di idrogeno, trombina, lebetox e altri farmaci è inefficace, ma possono ridurre il sanguinamento per un po '.

L'irrigazione con una soluzione al 5-8% di acido aminocaproico o un altro agente che è un inibitore della fibrinolisi fornisce il miglior risultato. Dopo aver interrotto il sanguinamento, si consiglia di utilizzare farmaci topici con lanolina, vitamina E e despantenolo per accelerare la guarigione della guaina epiteliale.

La prevenzione del sanguinamento è eliminare i fattori che li causano. Tra loro ci sono:

  • telangiectasia traumatica diretta;
  • ipertensione arteriosa;
  • malattie infiammatorie delle mucose;
  • carenze di vitamine e minerali;
  • situazioni stressanti;
  • esercizio eccessivo;
  • alcol e cibi piccanti;
  • prendendo anticoagulanti.

Terapia sistemica della malattia Randy - Osler comprende ormoni (testosterone ed estrogeno), nonché farmaci che rafforzano i vasi sanguigni (vikasol, vitamina C, etamzilat). I farmaci di ferro sono usati per trattare l'anemia. In caso di grave perdita di sangue, il sangue viene trasfuso.

La telangiectasia può essere eliminata usando metodi come:

  • criodistruzione - trattamento della mucosa con azoto liquido;
  • distruzione chimica - l'effetto sui capillari di acido tricloroacetico e cromico;
  • termocoagulazione - cauterizzazione delle anomalie vascolari mediante corrente elettrica;
  • ablazione laser: trattamento di "stelle" mediante un raggio laser.

Questi metodi danno un risultato temporaneo. La criodistruzione è considerata la più efficace di questi per gli epistassi.

L'intervento chirurgico viene effettuato con aneurismi artero-venosi, così come con frequenti e pesanti sanguinamenti dal tratto gastrointestinale, fegato, reni, vie respiratorie. Resezione della nave colpita e legatura dei capillari che forniscono sangue ad essa.

prospettiva

La malattia di Rendu-Osler ha una prognosi favorevole con terapia di mantenimento costante. Senza trattamento, può provocare complicazioni come:

  • anemia da carenza di ferro;
  • cecità dovuta a emorragia retinica;
  • coma anemico;
  • ipertensione polmonare;
  • ascesso cerebrale;
  • cirrosi epatica.

La sindrome di Osler può causare emorragie massicce, con conseguente morte.

prevenzione

Prevenzione della malattia Randyu - Osler consiste nella consulenza medica e genetica durante la pianificazione della gravidanza in presenza di casi di patologia nella storia della famiglia.

Malattia di Randyu-Osler-Weber

La malattia di Randyu-Osler-Weber è una delle più comuni teleangectasie emorragiche ereditarie, causate dal fallimento della parete vascolare di alcuni capillari. I sintomi della malattia sono frequenti sanguinamento nasale, telangiectasie sulla pelle e sulle mucose, con forme gravi, emorragie gastriche e polmonari e anemia da carenza di ferro cronica. La diagnosi è effettuata con l'aiuto di esame del paziente, gli studi endoscopici, qualche volta - lo studio di storia ereditaria. Attualmente non esiste un trattamento specifico per la malattia di Rendu-Osler-Weber, utilizzando varie misure emostatiche e terapia di supporto.

Malattia di Randyu-Osler-Weber

Malattia di Randyu-Osler-Weber (teleangiectasia emorragica ereditaria) è una vasopatia ereditaria caratterizzata da inferiorità endoteliale, che porta allo sviluppo di teleangectasie e difficoltà a fermare il sanguinamento. La malattia fu descritta a cavallo tra Otto e Novecento dai ricercatori Henri Rendue, William Osler e Frederick Parks Weber. Ulteriori studi sui genetisti hanno dimostrato la natura ereditaria della malattia, è trasmessa in uno schema autosomico dominante. La penetranza del gene patologico è attualmente sconosciuta (poiché il gene stesso non è noto), la malattia di Rendu-Osler-Weber colpisce allo stesso modo uomini e donne, ma la gravità dei sintomi differisce in pazienti diversi. L'incidenza della patologia è piuttosto alta e stimata in 1: 5000. Oltre alle forme ereditarie della malattia, vengono descritti casi di sviluppo sporadico di sintomi.

Cause della malattia Randy-Osler-Weber

L'eziologia e la patogenesi della malattia Randy-Osler-Weber rimangono attualmente oggetto di dibattito scientifico. Gli ultimi dati dalla genetica indicano che la struttura della proteina transmembrana endotelina, endoglin o chinasi-1, è disturbata nei pazienti. Tuttavia, ciò non spiega la displasia vascolare, i cui sintomi sono l'assenza di gusci muscolari ed elastici in alcune navi. Ciò porta al fatto che la parete vascolare è rappresentata da un solo endotelio e il tessuto connettivo lasso che lo circonda. Poiché il sistema cardiovascolare è un derivato del mesenchima, dà a alcuni ricercatori la ragione per considerare la malattia Randy-Osler-Weber variante della displasia mesenchimale embrionale. Le navi private di membrane muscolose ed elastiche formano microaneurismi che, essendo facilmente danneggiabili, portano a emorragie.

La persistenza di sanguinamento nel caso della malattia di Randy-Osler-Weber è anche spiegata dal fatto che un ruolo importante nel processo dell'emostasi è giocato da uno spasmo di vasi sanguigni vicino al sito della ferita. In assenza di una guaina muscolare, lo spasmo riflesso diventa impossibile, quindi la formazione di un coagulo di sangue e la cessazione del sanguinamento sono molto difficili. Presumibilmente, i difetti di alcuni recettori dell'endotelio impediscono anche il processo di coagulazione del sangue in caso di malattia di Randy-Osler-Weber. La conferma del fatto che le emorragie in questa patologia non sono direttamente correlate al sistema emostatico, è il livello normale di tutti i fattori di coagulazione nei pazienti. Solo nei casi gravi della malattia possono esserci trombocitopenia e una carenza di altri fattori, ma sono di natura secondaria e sono dovuti al consumo di coagulopatia.

I sintomi della malattia Randy-Osler-Weber

Le prime manifestazioni della malattia di Randy-Osler-Weber diventano evidenti all'età di 5-10 anni, sono rappresentate dalla formazione di teleangectasie sulla pelle del naso, viso, padiglioni auricolari, labbra e mucose orali. Esistono tre tipi di disturbi vascolari, che riflettono le fasi principali del loro sviluppo: precoce, intermedio e nodoso. La telangiectasia precoce ha la comparsa di punti e macchie rossastre deboli. Il tipo intermedio di disturbi vascolari è caratterizzato dalla formazione di reticoli, ragni e stelle evidenti sulla pelle. Le telangiectasie nodulari sono noduli di 5-8 millimetri di dimensione, leggermente sporgenti al di sopra della superficie della pelle o delle mucose. Il tasso di trasformazione dei disturbi vascolari, così come il loro numero e la loro età, riflettono la gravità di un caso particolare di malattia di Rend-Osler-Weber.

Oltre alla teleangiectasia, i pazienti sviluppano disturbi emorragici nel tempo, di solito si verifica il primo sanguinamento nasale persistente e senza causa. È molto difficile identificare la loro origine anche con la rinoscopia endoscopica, l'uso di spugne emostatiche e turbolenti spesso non contribuiscono a fermare l'emorragia e persino a provocarla ancora di più. Vi sono casi di decessi dovuti a sanguinamento nasale nella malattia di Randy-Osler-Weber. Di norma, con un quadro clinico del genere, il paziente viene sottoposto all'esame da un ematologo, tuttavia non vengono rilevati segni di coagulopatia. Se le emorragie hanno una natura lunga o abbondante, quindi vertigini, svenimenti, pallore e altre manifestazioni anemiche si uniscono anche ai sintomi del sanguinamento.

Nei casi più gravi della malattia Randy-Osler-Weber, i pazienti possono manifestare segni di gastrico (melena, basi di caffè che vomitano, debolezza) e emorragia polmonare. A volte i pazienti lamentano mancanza di respiro, debolezza, cianosi - questo è un segno dello shunt di destra-sinistra del sangue nei polmoni a causa di fistole artero-venose. Telangiectasia si verifica non solo sulla superficie della pelle, ci sono anche forme cerebrali e spinali di disturbi vascolari. Ciò porta a crisi epilettiche, emorragia subaracnoidea, paraplegia e sviluppo di ascessi cerebrali. Alcune forme familiari della malattia di Randyu-Osler-Weber si manifestano prevalentemente in presenza di sintomi e disturbi cerebrali con moderata gravità della teleangiectasia cutanea e degli epistassi.

Diagnosi della malattia Randyu-Osler-Weber

Diagnosi della malattia Randy-Osler-Weber è fatto sulla base delle denunce del paziente, esame fisico, studi endoscopici del sistema gastrointestinale e respiratorio. Se vi sono segni o sospetti sullo sviluppo di disturbi cerebrali, viene eseguita la risonanza magnetica della testa. I pazienti si lamentano di sanguinamento nasale frequente e persistente, gengive sanguinanti, anoressia ed emottisi. All'esame, vari tipi di telangiectasia sono rilevati sulla pelle del viso, del corpo, del collo, delle mucose della bocca e della cavità nasale. Gli esami endoscopici (laringoscopia, broncoscopia, EGDS) rivelano anche disturbi vascolari nella laringe e nella trachea, tratto gastrointestinale, alcuni dei quali sanguinano.

Gli esami del sangue generali e biochimici, spesso prescritti al paziente, potrebbero non rilevare alcuna anomalia, incluse le patologie del sistema emostatico. Solo con sanguinamento pronunciato compaiono prima i sintomi dell'anemia sideropenica cronica - una diminuzione del livello di emoglobina, il numero di globuli rossi, una diminuzione dell'indice dei colori. Tuttavia, nel caso di shunt artero-venosi nei polmoni, si può osservare lo schema opposto di policitemia. In caso di un ulteriore aumento della frequenza e del volume di sanguinamento, i segni di emostasi compromessa - una diminuzione del livello di piastrine e altri fattori di coagulazione - sono anche associati ai sintomi anemici. Ciò è associato allo sviluppo della coagulopatia da consumo, che indica una forma grave della malattia di Rendu-Osler-Weber.

Nel caso di una storia ereditaria e l'identificazione dei parenti dei segni della malattia Randy-Osler-Weber, è necessario fare esami medici preventivi fin dall'infanzia. Ciò è particolarmente necessario in presenza di disturbi cerebrali nel complesso dei sintomi - in questo caso, a partire dall'adolescenza, dovrebbe essere eseguita l'imaging di risonanza magnetica profilattica. La risonanza magnetica e la TC del cervello possono rivelare emorragie subaracnoidee e segni di ascesso cerebrale. L'implementazione tempestiva di esami profilattici può rivelare cambiamenti simili in una fase precoce, che consentirà loro di essere eliminati con successo senza gravi conseguenze per il paziente.

Trattamento e prognosi della malattia Randy-Osler-Weber

Non esiste un trattamento specifico per la malattia di Randu-Osler-Weber, principalmente ricorrendo a misure di supporto. Il sanguinamento nasale è meglio arrestato con l'ablazione laser, tuttavia, non proteggerà contro il loro ripetersi. L'effetto a breve termine di fermare l'emorragia può dare l'irrigazione della cavità nasale con una soluzione raffreddata di acido aminocaproico, quindi gli esperti raccomandano che i pazienti lo abbiano sempre a casa. Nel caso dello sviluppo di sanguinamento polmonare e gastrointestinale, possono essere fermati con tecniche endoscopiche, e quando sono ricchi ricorrono all'aiuto dei chirurghi. L'intervento chirurgico è indicato anche per tali complicanze della malattia di Randy-Osler-Weber, come lo shunt di destra-sinistra e l'emorragia subaracnoidea. Inoltre, il trattamento di supporto è prescritto con vitamine e preparazioni di ferro per l'anemia. Nei casi più gravi, ricorrere alla trasfusione di sangue o alla massa dei globuli rossi.

La prognosi della malattia Randy-Osler-Weber in molti casi è incerta, poiché tutto dipende dalla gravità dei disturbi vascolari. Per chiarire il quadro a questo proposito, la storia ereditaria può aiutare - di regola, i sintomi della patologia nei parenti sono abbastanza simili. Bruscamente peggiora la prognosi della prevalenza delle manifestazioni cerebrali della malattia, che spesso portano all'epilessia, all'ictus, all'ascesso del cervello. Con lo sviluppo di sanguinamento nasale anche insignificante, i pazienti devono rivolgersi con urgenza alle istituzioni mediche, poiché è spesso impossibile fermarlo a casa.

Malattia di Rendu-Osler: cause, sintomi, trattamento, prognosi

La malattia di Rendu-Osler (Rendu-Osler-Weber) è una patologia geneticamente determinata caratterizzata da uno sviluppo imperfetto dell'endotelio dei vasi sanguigni di varia localizzazione e manifestato dalla clinica di diatesi emorragica. Angiomi e teleangectasie sono anomalie vascolari che si trovano sulla mucosa delle cavità orale e nasale, organi interni, labbra e pelle. La patologia si riferisce alle sindromi neurodermiche - la phacomatosis.

Il processo patologico ha una natura non infiammatoria. Le piccole navi vengono trasformate in teleangectasie multiple, che si manifestano con asterischi o reticoli vascolari e hanno una tendenza al danno e al sanguinamento. I pazienti hanno un sanguinamento nasale o gastrico spontaneo, che porta allo sviluppo di anemia cronica.

La patologia è stata descritta per la prima volta alla fine del XIX - inizio XX secolo da medici di diversi paesi: Canada, Francia, Inghilterra. Grazie a W. Osler, A.ZH.L.M. Randyu e F.P. L'angiopatia di Weber è chiamata la malattia Randy-Osler-Weber. Questa patologia è rara: in una delle 5000 persone. La malattia si sviluppa ugualmente spesso tra uomini e donne, indipendentemente dall'età e dall'origine.

Le malattie ereditarie sono pericolose perché sono difficili da trattare. Viene eseguita solo la terapia sintomatica, poiché è impossibile influenzare il gene alterato. La malattia di Rendu-Osler colpisce il sistema vascolare e si riduce a sanguinamento permanente da piccole navi. Le pareti dei capillari diventano più sottili, diventano fragili, il loro lume si espande, si formano anastomosi arterio-venose. I pazienti sulla pelle e sulle mucose appaiono teleangiectasia e angiomi.

motivi

La malattia di Randyou-Osler è una malattia la cui causa non è completamente compresa. Il principale fattore di rischio è l'ereditarietà. La mutazione genica è il principale fattore eziopatogenetico della patologia. I geni che codificano la sintesi dei principali elementi strutturali dell'endotelio della parete vascolare sono responsabili della formazione dei tessuti. La mutazione di questi geni porta a difetti endoteliali, alla distruzione, allo stiramento dei capillari e al sanguinamento. I leucociti e gli istiociti si accumulano intorno ai vasi, le funzioni piastriniche sono disturbate, si attiva la fibrinolisi. Venule diventano sottili e si espandono. Di conseguenza, la pressione sanguigna e la velocità del flusso sanguigno diminuiscono. Aneurismi artero-venosi dovuti a leggera vulnerabilità portano a sanguinamento. Le lesioni vascolari ereditate sono trasmesse in modo autosomico dominante.

Fattori avversi che contribuiscono allo sviluppo della patologia in individui con predisposizione ereditaria: farmaci assunti nel primo trimestre di gravidanza, nonché malattie infettive di una donna incinta. Sotto l'influenza di questi fattori, la struttura delle navi cambia nel feto in utero.

Le seguenti circostanze possono contribuire all'emergenza e all'intensificazione del sanguinamento:

  • Lesioni meccaniche
  • Ipertensione arteriosa
  • Avitaminosi, vegetarismo,
  • Rinite, sinusite, rinofaringite,
  • stress,
  • sovratensione,
  • l'alcolismo,
  • Trattamento di disaggregati (ad es. Aspirina),
  • Sonno difettoso, lavoro notturno,
  • Esposizione alle radiazioni e ai raggi X.

Elementi morfologici della malattia: telangiectasia, shunt artero-venosi, aneurismi. Esacerbazioni di patologia coincidono con la distruzione ormonale nel corpo durante la pubertà, durante la gravidanza, dopo il parto. Sono provocati da infezioni acute, malattie professionali, disfunzioni del sistema nervoso centrale.

Quadro clinico

La dilatazione dei capillari si manifesta clinicamente con la comparsa sulla pelle e sulle vene dei ragni mucosi o reticolati. La teleangiectasia è il principale substrato morfologico della sindrome di Rendu-Osler. La malattia è difficile da perdere. Innanzitutto, sul sito della futura telangiectasia, appare una piccola macchia di forma irregolare, che gradualmente si trasforma in un nodulo rosso brillante, che sovrasta la superficie della pelle e si staglia nettamente sullo sfondo di una pelle sana. I luoghi più tipici di localizzazione dell'angiectasia sul corpo del paziente sono le labbra, la bocca, il naso, la testa, le dita, il letto ungueale, la mucosa faringea, la laringe, la trachea, i bronchi, l'esofago, lo stomaco, l'intestino, i reni e il tratto urinario.

Manifestazioni cliniche della malattia Randy-Osler

Manifestazioni cliniche della malattia Randy-Osler:

  1. Sanguinamento angiomi
  2. Telangiectasia - macchie sanguinanti sulla pelle e sulle mucose di colore rosso o bluastro derivanti da malattie vascolari.
  3. Aumento del rischio di sanguinamento nasale e gastrointestinale.
  4. Anemia risultante da sanguinamento frequente e grave.

La malattia di Randyu-Osler manifesta segni di sindrome emorragica e anemia. I pazienti hanno sanguinamento interno ed esterno, sangue appare nelle feci, espettorato, urina. I nubili sono così abbondanti che spesso portano all'anemizzazione dei pazienti e persino alla morte. L'endoscopia può aiutare a identificare il sanguinamento dagli organi interni e determinarne l'origine.

Aneurismi artero-venosi localizzati nei polmoni si manifestano come mancanza di respiro, poliglobulia, cianosi della pelle, iniezione sclerale, emottisi, eritrocitosi ipossiemica.

Nei casi avanzati, la malattia Randu-Osler può portare a gravi complicazioni:

  • ipertensione,
  • Sindrome di edema
  • Distrofia miocardica,
  • PE,
  • Epatomegalia e cirrosi epatica,
  • cecità,
  • Emorragia intracerebrale
  • Anemia da carenza di ferro e coma anemico,
  • Paralisi.

diagnostica

Diagnosi della malattia Randy - Osler inizia con l'esame del paziente. Se ci sono teleangiectasie visibili sul corpo, è facile fare una diagnosi corretta. I test di un pizzico o un laccio emostatico consentono di giudicare le emorragie sottocutanee. Gli studi endoscopici contribuiscono alla corretta diagnosi.

In generale, un esame del sangue nei pazienti rivela anemia ipocromica, nell'analisi generale delle urine, ematuria macroscopica o macroscopica con lesioni vascolari nell'area del tratto urinario. Sul coagulogramma sono assenti le violazioni essenziali.

Ulteriori metodi diagnostici sono: ecografia degli organi interni, radiografia dei polmoni, endoscopia, TC e risonanza magnetica.

trattamento

Trattamento della malattia Randu-Osler sintomatico. Consiste nell'uso di droghe, metodi di impatto locale sulla fonte di sanguinamento, chirurgia. I pazienti sono trattati su base ambulatoriale e per significativa perdita di sangue, in un ospedale terapeutico o ematologico.

La terapia conservativa ha lo scopo di fermare il sanguinamento. Ai pazienti vengono prescritti farmaci che prevengono il riassorbimento di un coagulo di sangue e arrestano il sanguinamento. Altri farmaci per questa patologia sono inefficaci.

  1. Foci sanguinanti sono cauterizzati e trattati con agenti emostatici, i farmaci emostatici sono prescritti per via orale - Vikasol, Ditsinon, acido aminocaproico, Etamzilat, così come i medicinali che influenzano positivamente la parete vascolare, gli agenti epitelizzanti e rigeneranti - vitamina C, vitamina E, Dexapanthenol.
  2. Strumento emostatico di azione generale - "Adrokson". Le iniezioni del farmaco danno un certo effetto.
  3. La terapia ormonale viene effettuata per aumentare il livello di estrogeni nel sangue. Alle donne viene prescritto l'etinilestradiolo e agli uomini viene somministrato metiltestosterone.
  4. Terapia dell'emocomponente - trasfusione di sangue di un donatore, plasma fresco congelato, massa piastrinica, introduzione di crioprecipitato.
  5. Preparati di ferro - "Aktiferrin", "Ferromed", "Ferropleks", "Ferrum Lek".

La malattia di Randyou-Osler spesso richiede un intervento chirurgico. Durante l'operazione, la parte danneggiata della nave viene rimossa o sostituita con una protesi. La crioagulazione dà un buon risultato con gli epistassi. L'azoto liquido congela l'area della nave interessata. Un cryoapplicatore distrugge la telangiectasia, quindi spruzza l'azoto liquido nella cavità nasale per eliminare la secchezza e prevenire la formazione di croste. La crioterapia viene eseguita durante tutto l'anno. Distruzione chimica, termocoagulazione, correzione laser, baroterapia - metodi di influenza fisica, che danno risultati temporanei. La legatura dei vasi viene utilizzata nello sviluppo di emorragie profusa per motivi di salute.

Tra le ricette della medicina tradizionale che completano il trattamento principale, le più comuni ed efficaci sono le infusioni e le erbe medicinali che stimolano il metabolismo delle cellule del sangue, aumentano la coagulazione del sangue e migliorano i processi di rigenerazione. Ai pazienti viene prescritta una collezione di achillea, ortica, erba poligonale, fragola selvatica. Le materie prime vengono mescolate, versate acqua bollente e scaldate a bagnomaria per mezz'ora, quindi insistete per un'ora e prendete mezza tazza dopo aver mangiato tre volte al giorno. La collezione ha applicato il corso per due mesi senza interruzione.

prevenzione

Misure preventive per la malattia Randyu - Osler:

  • Genetica di consultazione quando si pianifica una gravidanza per le famiglie, nella storia di cui ci sono casi di tali malattie,
  • Eliminazione di fattori provocatori
  • Mantenere le difese del corpo a un livello ottimale
  • Lunghe passeggiate all'aria aperta
  • Indurimento del corpo, doccia,
  • Monitoraggio regolare della frequenza cardiaca e della pressione
  • Stitichezza d'avvertimento
  • Ottimizzazione del lavoro e del riposo,
  • Lotta con cattive abitudini,
  • Corretta alimentazione

Una terapia tempestiva e adeguata può salvare la salute e la vita del paziente. La prognosi nella maggior parte dei casi è relativamente favorevole, ma ci sono forme con sanguinamento incontrollato.

Malattia di Randyu-Osler-Weber

La malattia di Rendu-Osler è caratterizzata dalla comparsa di sanguinamento da piccoli vasi dilatati della pelle (capillari, venule, arteriole). Questo processo ha una natura non infiammatoria e si manifesta sotto forma di vene varicose o asterischi. L'area di localizzazione del processo patologico è diversa. Il danno alle navi è osservato sia nell'area del tratto gastrointestinale che sul cuoio capelluto o sulla pelle della metà superiore del corpo.

Non solo sulla pelle ci sono cambiamenti simili, ma anche sulla mucosa della bocca, del naso, dei bronchi e della vescica. I medici chiamano questa malattia telangiectasia emorragica o angioma emorragico ereditario.

Qual è la causa dello sviluppo della malattia Randy-Osler?

Le cause dello sviluppo della malattia Randy-Osler non sono state ancora identificate. Questa patologia può essere attribuita a una lesione vascolare ereditaria, che viene trasmessa in modo autosomico dominante, non avendo una connessione con il sesso. Dal punto di vista della medicina moderna, questa malattia è una patologia vascolare pronunciata, che è accompagnata da una violazione dell'integrità delle pareti vascolari. Questo processo è accompagnato da una tendenza congenita al sottosviluppo delle strutture vascolari del sangue, in altre parole, displasia vascolare. In questa malattia, i vasi mancano di membrane elastiche e muscolari, cioè sono endoteliali circondati da tessuto connettivo lasso.

Questa anomalia si verifica a causa della inferiorità del mesenchima, che è accompagnata da cambiamenti anatomici nelle pareti vascolari. Come risultato di questo processo, compaiono aneurismi artero-venosi cosiddetti, dando sanguinamento anche con lievi danni alla parete vascolare.

I sintomi della malattia Randy Osler Weber

Nonostante la predisposizione genetica, l'inferiorità dei vasi sanguigni nei bambini piccoli non mostra alcun sintomo. Solo dai 6 ai 10 anni possono apparire i primi sintomi della malattia nella zona della mucosa delle labbra, della lingua, delle gengive, della pelle sul naso, delle guance, dei lobi delle orecchie e del cuoio capelluto.

Il numero e la prevalenza della dilatazione del lume dei vasi sanguigni (angiectasia) aumenta con l'età. Nel tempo, in assenza di un trattamento adeguato, si può sviluppare un'emorragia.

Varietà della malattia e loro caratteristiche

Esistono 3 tipi principali di teleangiectasia, ognuno dei quali è caratterizzato da alcuni sintomi:

  • Tipo precoce - Le lesioni vascolari hanno l'aspetto di piccoli granelli di forma irregolare.
  • Tipo intermedio - la patologia vascolare è accompagnata dalla comparsa di ragni vascolari sulla pelle e sulle mucose.
  • Tipo nodulare: la telangiectasia ha l'aspetto di noduli rotondi di colore rosso vivo con diametro da 5 a 7 mm. Sporgono 1 o 3 mm sopra la superficie della mucosa o della pelle.

A causa del fatto che la malattia progredisce con l'età, la paziente dopo i 25 anni ha una teleangiectasia di tutti i tipi. Puoi distinguere tali formazioni dagli altri premendo su di loro. Dopo aver premuto lo speck sulla pelle diventa pallido, riempiendosi gradualmente di sangue.

Nella maggior parte dei pazienti, i sintomi della malattia compaiono prima nell'area delle labbra, naso, guance, sopracciglia, lingua, gengive. La diagnosi nelle fasi iniziali dello sviluppo della patologia è complicata e, anche in presenza di sanguinamento, non è sempre possibile fare la diagnosi corretta. Nel corso dello sviluppo della patologia, focolai di telangiectasia compaiono in varie aree della pelle, tra cui la punta delle dita e il cuoio capelluto.

Dati di laboratorio e diagnosi della sindrome di Osler

  • Analisi del sangue (generale) - anemia cronica hypochromic, altri cambiamenti non sono osservati.
  • Biochimica del sangue - i cambiamenti si verificano solo quando il danno al fegato, specialmente quando si sviluppa la cirrosi a causa di cambiamenti patologici nel corpo. Il contenuto di bilirubina e aminotransferasi aumenta.
  • Analisi delle urine (generale) - i cambiamenti nella forma di ematuria macroscopica o macroscopica sono osservati solo se i vasi nell'area del tratto urinario sono colpiti.
  • Il sistema di hemostasis (ricerca) - i cambiamenti insignificanti nel coagulogram sono osservati solo in alcuni casi.
  • Ultrasuoni della milza e del fegato - un aumento di questi organi si osserva solo nella cirrosi. L'ecografia Doppler consente di identificare gli aneurismi nel sistema vascolare del fegato.
  • Radiografia dei polmoni - consente di determinare la presenza di shunt artero-venosi nella zona polmonare, che è accompagnata da una diminuzione della fornitura di ossigeno al sangue.
  • Fibroesofagogastroduodenoscopia: consente di identificare la teleangiectasia nella mucosa dell'esofago, del duodeno e dello stomaco.

La diagnosi viene solitamente effettuata sulla base di segni quali la presenza di focolai di telangiectasia sulle membrane mucose e della pelle, la presenza della malattia di Randy-Osler nei parenti del paziente e l'assenza di alterazioni patologiche nel sistema emostatico.

Malattia di Osier Randyu - trattamento della patologia

Trattamento della malattia Randu-Osler sintomatico. Tutte le lesioni emorragiche sono cauterizzate e trattate con agenti emostatici (vikasol, trasfusione di sangue). Con lo sviluppo di sanguinamento abbondante (pesante) prendere misure come la legatura dei vasi sanguigni. Questa tecnica è efficace per gli epistassi.

All'estero, molti esperti per il trattamento di questa patologia usano la terapia ormonale, in cui il corpo del paziente aumenta gli estrogeni con l'aiuto di droghe. Le donne sono consigliate di assumere il farmaco etinilestradiolo in un dosaggio non superiore a 0,25 mg al giorno. Per gli uomini, il farmaco più efficace è "Methyltestosterone ad un dosaggio di 0,5-5 mg.

I corticosteroidi e l'ormone adrenocorticotropo in questo caso sono inefficaci. Per peggiorare il decorso della malattia possono radioterapia e raggi X. Per una limitata area di sanguinamento nell'area delle mucose delle labbra o piccole aree della pelle, è consentito l'uso della radioterapia a breve fuoco.

Malattia di Randyu-Osler-Weber, un caso clinico

Malattia di Randyu-Osler-Weber, un caso clinico.

La malattia di Randyu-Osler-Weber è una malattia con un quadro clinico di diatesi emorragica. Il sinonimo di "teleangiectasia emorragica ereditaria" (NTG) riflette pienamente l'essenza della malattia, per la quale la triade dei sintomi è considerata la più caratteristica: telangiectasia sulla pelle, sulle mucose e negli organi interni; tendenza al sanguinamento; modalità di trasmissione autosomica dominante [1]. La malattia si manifesta con teleangiectasia sulla pelle e malformazioni artero-venose. Possono influenzare il rinofaringe, il sistema nervoso centrale, i polmoni, il fegato, la milza, il sistema urinario e il tratto gastrointestinale. [2]

Nel 1864, Sutton descrisse la malattia, manifestata da sanguinamento nasale e danni al sistema vascolare, che in seguito divenne nota come malattia di Randy-Osler-Weber e telangiectasia emorragica ereditaria. [3] Il dottore inglese Benjamin Guy Babington notò la natura ereditaria di questa malattia nel suo articolo "Eredità del sangue dal naso" nel 1865. [4]

Il medico francese Randy è stato il primo a enfatizzare il pallore della pelle e gli angiomi multipli in pazienti con teleangiectasia emorragica ereditaria e ha differenziato questa malattia dall'emofilia. [5] e Frederick Weber pubblicarono una descrizione dettagliata di questa sindrome, che successivamente ricevette il loro nome. [6, 7]

Con lo sviluppo dell'endoscopia gastrointestinale, Renshaw ha descritto "chiazze di un miglio rosso brillante delle dimensioni di un ago appuntito" sulla mucosa, caratteristiche della telangiectasia emorragica ereditaria. [8]

La malattia di Rendu-Osler-Weber si distingue per una modalità di trasmissione autosomica dominante. [9] Se uno dei genitori è portatore di patologia, allora teoricamente ogni bambino nella famiglia ha il 50% di probabilità di acquisire un gene patologico. Secondo i pedigree, il tipo di ereditarietà presentato è confermato nell'87% dei casi. Nei casi più rari in cui entrambi i genitori soffrono della patologia in questione, è sicuro parlare di una probabilità del 100% di avere un bambino con una malattia molto grave nella generazione. [10]

Ad oggi sono state descritte quattro forme genetiche di questa malattia. Nella prima variante (NGT1), c'è una mutazione del gene endoglin. Si noti che questo gene si trova sul braccio lungo del cromosoma 9 (9q33-q34,1). La seconda variante (NGT2) è causata da una mutazione del gene ALK1 (chinasi I recettoriale-recettoriale), che si trova sul cromosoma 12 vicino al centromero (12q11-q19). In entrambi i tipi di NGT, la mutazione porta alla malattia attraverso il deficit aptotipico. Sia endoglin che ALK1 sono un recettore della superficie cellulare coinvolto nei meccanismi di segnalazione mediati dal fattore di crescita trasformato. Le mutazioni dei geni endoglin e ALK1 portano ad una diminuzione della concentrazione dei recettori sulla superficie dell'endotelio vascolare [10].

Recentemente, è stata dimostrata l'esistenza di una terza variante (NGT3) associata a un gene localizzato sul cromosoma 5. La quarta variante, una forma rara simile alla poliposi giovanile, è apparentemente causata da una mutazione nel gene SHAD4. [10]

Nella patogenesi della malattia, i cambiamenti anatomici e funzionali nelle navi svolgono un ruolo di primo piano. [11] La natura anatomica della malattia sta nella lesione dei vasi sanguigni di varie dimensioni con degenerazione e ipoplasia degli strati muscolari ed elastici. Di conseguenza, l'assottigliamento focale delle pareti, quindi l'espansione del lume microvassel si sviluppa. Il sanguinamento è dovuto alla vulnerabilità estremamente facile della parete vascolare nel sito di angiectasia, così come all'aumento dell'attività fibrinolitica nel sangue. [12]

Le malformazioni vascolari con NGT (Figura 1) consistono in connessioni arterovenose dirette attraverso aneurismi a parete sottile e vanno da piccole teleangectasie a enormi MAV situati negli organi interni.

Nella fase iniziale del processo patologico, si sviluppa la dilatazione locale, che coinvolge tutti gli strati del muro della venula postcapillare. Quindi questo allungamento si estende all'arteriola, che alla fine porta alla formazione della loro connessione diretta senza la formazione di una rete capillare intermedia. Il risultato di questo processo è una diminuzione della pressione sanguigna e la velocità della sua corrente. Nel caso della malattia di Randy - Osler - Weber, si osserva un sanguinamento angiomatoso con una violazione secondaria dell'adesione - funzioni di aggregazione delle piastrine.

Il ruolo dell'attivazione della fibrinolisi intravascolare nella zona di telangiectasia non può essere escluso. Nei casi più gravi, la malattia mostrava segni di malattia di von Willebrand, sindrome da coagulazione intravascolare disseminata (DIC). [10]

Secondo la classificazione internazionale delle malattie della decima revisione del NGT si fa riferimento alla sezione della patologia del sistema circolatorio nella sottosezione "Altre lesioni delle arterie e delle arteriole" (178.0). Questa malattia non è considerata comune, ma si trova in quasi tutti i paesi del mondo, tra molti gruppi etnici e razziali della popolazione. È stato rivelato che nelle popolazioni studiate è registrato più spesso di quanto si pensasse in precedenza. In alcuni lavori, la frequenza di questa malattia è stimata in 1 caso per 50 mila persone, in altri - 1: 2351. [10]

La sindrome si manifesta il più delle volte nella seconda o terza decade di vita. Malformazioni artero-venose polmonari possono essere congenite e diagnosticate nei primi 5 anni di vita. Il rischio di sanguinamento gastrointestinale aumenta nei pazienti di età superiore ai 50 anni.

La frequenza di manifestazione dei segni clinici della malattia è suddivisa in:

1. sangue dal naso (90%) che si verificano spontaneamente o dopo un lieve infortunio meccanico;

2. telangiectasia cutanea (75%);

3. coinvolgimento del sistema respiratorio e del fegato (malformazioni artero-venose) (30%);

4. sanguinamento gastrointestinale (15%) [13];

5. lesioni del sistema nervoso centrale [14].

Ci sono casi del debutto della malattia con un attacco di vomito sanguinante, ematuria macroscopica. In letteratura c'è l'unico messaggio sull'inizio della malattia Randy - Osler - Weber che piange "lacrime di sangue".

Una volta iniziato, il sanguinamento è soggetto a recidiva e l'intensità e la durata del sanguinamento sono individuali (la perdita di sangue singola varia da poche gocce a 500 ml o più). La trasfusione di sangue è necessaria per il 10-30% dei pazienti.

La teleangiosi di solito compaiono un anno dopo il primo sangue dal naso.

La frequenza di sanguinamento da organi interni con IGT in primo luogo è sanguinamento gastrointestinale, quindi polmonare e renale. Emorragie nel cervello e nel midollo spinale sono osservate nel 2-3% dei pazienti. Il rischio di sanguinamento gastrointestinale è aumentato nei pazienti dopo 50 anni. Il sanguinamento indolore dal tratto gastrointestinale è osservato nel 10-40% dei pazienti. Il dolore addominale può accompagnare la trombosi delle malformazioni artero-venose nel tratto gastrointestinale.

Malformazioni artero-venose polmonari possono manifestarsi clinicamente come possono verificarsi cianosi, ipossiemia, mancanza di respiro, aggravamento da sforzo, tosse, emottisi, dolore al petto e policitemia secondaria. Forse nessun sintomo. [15] Quando si esamina un paziente con AVAL durante l'auscultazione del cuore, di solito non c'è patologia ei dati elettrocardiografici indicano un blocco della gamba destra del fascio di His e meno spesso un sovraccarico del cuore destro. In alcuni casi, sopra l'area dell'anomalia vascolare, è possibile ascoltare un rumore sistolodiastico, costante o non costante, la cui intensità varia durante i movimenti respiratori. La radiografia dei polmoni è di solito il metodo iniziale per la diagnosi di AVAL, ma si osserva che non sempre, soprattutto con il microangiocoaccoppiamento, questo metodo consente di rilevare un'anomalia vascolare. Molto spesso, le singole ombre pulsanti sono registrate radiograficamente in campi polmonari rotondi, ovali o di forma irregolare con contorni chiari. L'ecocardiografia a contrasto viene anche utilizzata per diagnosticare l'AVM.

Il metodo di indagine più informativo è l'angiopulmonografia (APG), che dovrebbe essere eseguita se si sospettano più aneurismi, quando hanno un piccolo focus di formazioni di piccole dimensioni da pochi millimetri a 1-2 cm di diametro. [10]

Con il progredire della malattia, l'anemia da carenza di ferro cronica si sviluppa in seguito a ripetute emorragie. In alcuni casi, si formano chiare manifestazioni cliniche di carenza di ferro nel corpo (pelle secca, unghie fragili, capelli).

In risposta a ripetute emorragie e allo sviluppo di anemia, si possono notare cambiamenti nell'attività cardiaca. Ci sono segni elettrocardiografici di miocardiodistrofia. L'ecocardiografia in ogni quinto paziente rivela un quadro del prolasso della valvola mitrale, che apparentemente riflette l'essenza della patologia mesenchimale caratteristica di questa malattia; ci sono segni di declino della funzione contrattile del miocardio. Con l'anemia post-emorragica prolungata, si sviluppano segni di insufficienza cardiaca e sindrome edematosa.

Il NGT viene diagnosticato clinicamente in base ai criteri di Curaçao stabiliti nel giugno 1999. [16] Questi includono:

• epistassi (spontanei, ripetuti);

• lesioni viscerali (gastrointestinali con e senza sanguinamento), aneurisma artero-venoso polmonare (ABA), ABA spinale, anomalie vascolari del fegato;

In questo caso, la diagnosi di telangiectasia emorragica ereditaria è affidabile, se esistono almeno tre criteri; probabile o possibile se ci sono due criteri; discutibile se c'è un criterio (Curacao, 1999).

La diagnosi differenziale dell'attuale malattia nella pratica clinica generale viene eseguita con malattie che coinvolgono sanguinamento di origine ereditaria (trombocitopatie, malattia di von Willebrand, ecc.), Nonché malattie che causano telangiectasia (cirrosi epatica (Tabella 1), ecc.). NGT ha una piccola percentuale dello 0,5% tra i pazienti con sanguinamento nasale e lo 0,1% tra le emorragie gastrointestinali acute. Quando la localizzazione viscerale delle anomalie vascolari (nel fegato, nei polmoni) la diagnosi differenziale viene effettuata con tumori e tubercolosi.

Per Saperne Di Più I Vasi