Anatomia della funzione della vena cava inferiore

Il sistema circolatorio del corpo umano ha una struttura complessa. Una parte importante di esso sono le vene, che sono progettate per raccogliere il sangue dei rifiuti. La più grande di queste è la vena cava inferiore.

Le violazioni nel suo lavoro possono portare a gravi conseguenze per la salute. Pertanto, è importante conoscere la struttura normale di questa nave e le sue possibili anomalie.

Scopo e posizione della vena cava inferiore

La vena cava inferiore è la più grande nave del corpo. Non ha valvole La risposta alla domanda su dove si trova questa nave è inequivocabile.

Questa vena origina tra la quarta e la quinta vertebra della colonna lombare. Il luogo della sua formazione diventa la connessione delle vene ileali destra e sinistra. La nave si trova sulla parte anteriore del muscolo psoas.

Inoltre, passa lungo la superficie posteriore del duodeno, si trova nel solco del fegato, penetra in una speciale apertura del diaframma e si trasforma nel pericardio. Da questo diventa chiaro dove cade la vena, la sua estremità si trova nell'atrio destro. Il lato sinistro è in contatto con l'aorta.

Durante il processo respiratorio, il diametro della nave cambia. Mentre inspiri, la vena è un po 'compressa e quando espira si espande. Le fluttuazioni nel diametro variano da 2 a 3,4 cm, questa è la norma.

Lo scopo principale della nave è quello di raccogliere il sangue dei rifiuti da tutto il corpo. È trasmesso direttamente al cuore.

struttura

L'anatomia della vena cava inferiore è semplice. Ha due tipi di affluenti: viscerale e parietale.

I tributari viscerali della vena cava inferiore sono progettati per prelevare il sangue dagli organi interni. Tra loro ci sono le seguenti vene:

  1. Fegato. Caduta nella vena cava inferiore sul sito che corre lungo il fegato. Questi affluenti sono brevi. Più spesso non hanno una singola valvola.
  2. Surrenale. Questa è una nave di breve durata che non ha valvole. Inizia dal cancello surrenale. Assegna le vene sinistra e destra. Dipende da quale ghiandola surrenale provengono.
  3. Rene. Ciascuno scorre nella nave a livello di spazio tra la 1a e la 2a vertebra. La nave sinistra è leggermente più lunga della destra.
  4. Ovarico o testicolare. Nei maschi, la nave ha origine nella parete posteriore del testicolo. Rappresenta il plesso pettorale di diversi piccoli vasi che entrano nel cordone spermatico. Nelle donne, le origini delle porte delle ovaie.

Affluenti parietali si trovano nella pelvi e nel peritoneo. Le seguenti vene includono:

  1. Il lombare. Montato nelle pareti della cavità addominale. Di regola, il loro numero non supera i quattro. Contenere valvole
  2. Diaframmatico inferiore Assegna a destra e a sinistra. Connettiti con la vena cava inferiore nella zona della sua uscita dal solco del fegato.

Il complesso sistema della vena cava inferiore porta al fatto che qualsiasi patologia influisce negativamente sulla salute umana.

Sindrome della vena cava inferiore

Più comune è la sindrome della vena cava inferiore nelle donne in gravidanza. Una tale condizione non può essere definita una malattia, piuttosto è una violazione del processo di adattamento del corpo alla dimensione allargata dell'utero, così come i cambiamenti nella circolazione sanguigna.

Nella maggior parte dei casi, una tale deviazione dalla norma si manifesta nelle donne che stanno portando un feto molto grande o diversi bambini allo stesso tempo. Poiché le pareti del vaso sono troppo morbide e il flusso sanguigno in esso ha una bassa pressione, è facilmente compresso.

La sindrome può essere causata dai seguenti motivi:

  1. Cambiamenti nella composizione del sangue.
  2. Eredità.
  3. Aumento della coagulazione del sangue.
  4. Malattie infettive delle vene.
  5. La presenza di un tumore nel peritoneo.

Il decorso della malattia dipende in gran parte dalle caratteristiche di un particolare organismo. Più spesso c'è un blocco della base della vena cava inferiore, si forma un trombo.

I sintomi del problema dipendono in gran parte dal grado di danno. Più spesso, i primi segni compaiono nel terzo trimestre. Si rafforzano quando una donna giace supina. Tra le caratteristiche principali ci sono:

  1. Leggera sensazione di formicolio agli arti inferiori.
  2. Vertigini.
  3. Gonfiore delle gambe.
  4. Vene varicose
  5. Dolore agli arti, debolezza.

Nella maggior parte dei casi, la sindrome della compressione non arreca alcun danno alla salute. Ma in alcuni casi può svilupparsi uno stato di collasso. Se la compressione durante la gravidanza è significativa, può influire negativamente sulla condizione del feto. A volte questo porta al distacco della placenta, delle vene varicose o della formazione di trombi.

La pressione della nave porta ad una diminuzione della gittata cardiaca, quindi meno nutrienti e ossigeno vengono forniti ai tessuti. L'ipossia può svilupparsi.

Il trattamento viene scelto dal medico individualmente, in base alle caratteristiche del paziente. Poiché l'uso di farmaci durante la gravidanza è possibile solo in casi estremamente gravi, gli esperti consigliano di eseguire la terapia con l'aiuto di adattamenti comportamentali e nutrizionali.

Le seguenti regole devono essere osservate:

  1. Non puoi dormire nella posizione arretrata. Ciò porta ad un aumento dei sintomi spiacevoli.
  2. È vietato fare esercizi che comportano il fatto di stare sulla schiena e usare anche i muscoli addominali.
  3. Durante il resto, è meglio sedersi sul lato sinistro o in uno stato semi-seduta. Puoi usare cuscini speciali che sono racchiusi sotto la schiena e le gambe.
  4. Normalizzare il flusso di sangue aiuterà a camminare. Porta alla contrazione attiva dei muscoli delle gambe, che aiuta il sangue a salire verso l'alto.
  5. Un buon effetto dà il nuoto. Mentre si è in acqua, viene creato un effetto di compressione che rimuove il sangue dagli arti inferiori.
  6. Viene mostrato l'uso di maggiori quantità di acido ascorbico e vitamina E.

Il rispetto di tali raccomandazioni aiuterà a ripristinare il normale flusso sanguigno e migliorare la salute.

trombosi

La struttura della vena cava inferiore è semplice. Le patologie in quest'area sono rari. Occlusione occasionale del lume. Potrebbe verificarsi a causa dei seguenti motivi:

  1. Problemi con la coagulazione del sangue.
  2. Danni al muro della vena.
  3. Diminuzione del flusso sanguigno.

Tali fattori portano alla formazione di un coagulo di sangue. Malattie infettive, lesioni, tumori maligni, una lunga permanenza nello stato immobilizzato possono aggravare la situazione.

La malattia può essere asintomatica. Tra i suoi segni principali, ci sono: arrossamento e gonfiore degli arti, affaticamento, sonnolenza. In rari casi, appaiono sensazioni dolorose.

Il trattamento di tale malattia ha lo scopo di prevenire il tromboembolismo, arrestando l'ulteriore sviluppo della trombosi, riducendo il gonfiore dei tessuti, ripristinando il lume della nave. Diverse tecniche sono utilizzate per questi scopi:

  1. Terapia farmacologica Include l'uso di anticoagulanti - fluidificanti del sangue, così come fondi destinati a sciogliere un coagulo di sangue. Se la malattia è accompagnata da un forte dolore, il medico prescrive farmaci antinfiammatori non steroidei. Durante il periodo in cui la malattia procede nella fase acuta, viene mostrata una fascia elastica speciale.
  2. Intervento chirurgico È raccomandato quando esiste un'alta probabilità di tromboembolia. A seconda della gravità della lesione e della condizione del paziente, viene eseguito l'intervento endovascolare o la plicatura.

Il complesso delle misure terapeutiche include l'osservanza obbligatoria della dieta alimentare. Per quanto possibile, gli alimenti contenenti vitamine K e C dovrebbero essere inclusi nella dieta, mentre aglio e pepe verde devono essere aggiunti al menu durante la preparazione del menu.

Intervento endovascolare

L'espansione endovascolare prevede l'installazione di un filtro cava. È un piccolo dispositivo fatto di un filo a forma di clessidra, ombrello o presa.

Tali strutture sono resistenti alla corrosione e non hanno proprietà ferromagnetiche. Installarli è facile. Allo stesso tempo, fanno un ottimo lavoro. Sono fatti di titanio, nitinol o acciaio inossidabile.

Tale filtro viene selezionato individualmente per ciascun paziente. Questo tiene conto delle peculiarità della struttura della vena cava inferiore e del suo diametro. I filtri Cava sono divisi in tre gruppi principali:

  1. Permanente. Eliminarli successivamente impossibile. Sono strettamente fissati sulle pareti della nave con antenne speciali.
  2. Rimovibile. Dopo aver completato l'attività, vengono rimossi.

Le indicazioni per l'installazione dei filtri sono: l'incapacità di applicare la terapia con anticoagulanti, un'alta probabilità di una recidiva di un tromboembolismo. L'installazione di un dispositivo del genere non è consentita se il restringimento del lume è critico o non vi è libero accesso alla nave.

plicatura

La plicatura della vena cava inferiore consiste nella formazione del lume del vaso con l'aiuto di speciali staffe a forma di U. Di conseguenza, il lume è diviso in diversi canali. Il diametro di un canale non supera i 5 mm. Questa dimensione è sufficiente per ripristinare il normale flusso sanguigno, mentre i coaguli di sangue non possono andare oltre.

È consigliabile eseguire la plicatura quando è impossibile montare un filtro anti-cava per qualsiasi motivo. Durante la procedura, viene rimosso il trombo formato nel vaso. L'indicazione per tale operazione è la presenza di un tumore nella cavità addominale o nello spazio retroperitoneale.

Tale intervento può essere effettuato anche in tarda gravidanza. Ma prima è necessario fare una donna un taglio cesareo ed estrarre il frutto.

La vena cava inferiore è una componente importante del sistema circolatorio. Le sue malattie sono spesso asintomatiche, quindi è necessario sottoporsi periodicamente ad una visita medica.

Vena cava dilatata

La vena cava inferiore è intesa come un vaso largo che si forma quando le vene iliache destra e sinistra si uniscono a livello di 4-5 vertebre nella regione lombare. La dimensione del diametro della vena cava inferiore è di circa 20-30 mm.

Quali sono le funzioni della vena cava inferiore

Le vene cave superiori e inferiori svolgono un ruolo importante nel corpo umano. Ad esempio, la vena cava inferiore che passa attraverso il diaframma aiuta a rilasciare sangue al muscolo cardiaco. In assenza di patologie, la vena svolge il suo lavoro contemporaneamente al processo respiratorio. Si restringe durante l'inalazione e si espande durante l'espirazione. Questa è una differenza significativa tra la vena cava e l'aorta. Lo scopo principale della vena è di raccogliere il sangue venoso negli arti inferiori.

È importante! Ad aumento di pressione in una vena sopra 200 mm il paziente ha bisogno di assistenza medica urgente. Altrimenti potrebbe morire.

L'insorgenza di tale patologia come espansione della vena cava inferiore è preceduta dai seguenti motivi: gravidanza e presenza di tumori nel corpo (sarcoma o linfoma).

Cause dell'ampliamento delle vene

La patologia, che può portare allo sviluppo dell'insufficienza venosa degli arti inferiori, si verifica sotto l'influenza dei seguenti motivi. Molto spesso la malattia si trova nelle future madri affette da polidramnios o patologie del cuore.

Ci sono altre cause della patologia:

  • la presenza di gozzo retinico;
  • disturbi emorragici;
  • processo infiammatorio nella zona della parete interna dei vasi sanguigni; può essere innescato da varie malattie infettive;
  • squilibrio ormonale nel corpo;
  • prendendo alcuni farmaci;
  • immobilità prolungata.

Livelli di lesione

La gravità dei sintomi di una patologia dipende in gran parte dal livello di ostruzione o schiacciamento del tronco venoso. Quando si osserva trombosi della vena distale gonfiore degli arti inferiori, addome. La trombosi della sezione renale causa gravi disturbi, che spesso portano alla morte. Un blocco del segmento epatico della vena provoca il deterioramento del fegato. La patologia provoca spesso una successiva trombosi della vena porta.

La spremitura della vena cava inferiore si verifica se il vaso linfatico aumenta di dimensioni. La patologia può essere dovuta a tumori del fegato o fibrosi retroperitoneale.

Fai attenzione! Spremere la vena cava inferiore nel periodo di attesa del bambino porta a una ridotta circolazione del sangue nell'area della placenta. Porta alla comparsa di flebiti, edema persistente degli arti inferiori, ristagno venoso.

Come si manifesta la violazione

Il paziente può manifestare i seguenti segni di alterazione del flusso venoso:

  • dolore agli arti;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • palpitazioni cardiache;
  • l'apparenza di una sensazione di pesantezza nelle gambe.

Che tipo di irregolarità appaiono quando i segmenti renale ed epatico sono bloccati? La trombosi del segmento epatico ha i seguenti sintomi avversi:

  • dolore nell'addome;
  • dimensione della milza ingrandita;
  • la comparsa di macchie senili sulla pelle;
  • accumulo di liquido nella cavità addominale.

Se il segmento renale è interessato, si osservano i seguenti sintomi:

  • aumento dei livelli di proteine ​​nelle urine;
  • insufficienza renale;
  • diminuzione della quantità di urina rilasciata al giorno.

Diagnosi della trombosi venosa

L'ispezione visiva rivela spesso gonfiore delle estremità - il sintomo principale dell'ostruzione venosa. La patologia dovrebbe essere distinta da una serie di altre malattie. Puffiness degli arti è osservato non solo in casi di trombosi della vena cava inferiore, ma anche in insufficienza cardiaca, linfostasi e gravi lesioni del sistema muscolo-scheletrico di tipo chiuso o aperto. Pertanto, in caso di sospetta patologia, viene effettuato un esame più dettagliato. Nei casi di trombosi della vena cava inferiore, viene data preferenza ai seguenti metodi diagnostici:

  • ecografia duplex di vasi;
  • Raggi X;
  • scansione di radionuclidi con aggiunta di fibrinogeno.

Metodi di trattamento

Con l'espansione della vena cava inferiore applicare una varietà di farmaci. In alcuni casi, il paziente richiede un intervento chirurgico.

Trattamento farmacologico

Il trattamento con medicine è effettuato nel periodo della fase acuta di patologia. Le principali categorie di farmaci sono elencate nella tabella.

Vena cava dilatata

Video: Vene del sistema circolatorio sistemico della vena cava superiore e inferiore e della vena porta

Lower vena cava. L'espansione è osservata con un significativo aumento volumetrico dell'atrio destro e un indebolimento della sua funzione contrattile, principalmente a causa delle stesse ragioni dell'espansione della vena cava superiore, cioè il restringimento del ventricolo atrioventricolare destro e dell'insufficienza valvolare tricuspide.
Normalmente, la vena cava inferiore (N. n. In.) A livello dell'angolo di frammentazione cardiaca destra forma un'ombra di intensità media di circa 1-2 cm di lunghezza con contorno esterno rettilineo o alquanto concavo chiaramente visibile, che è visibile principalmente in astenica durante l'inspirazione profonda. Il contorno interno della nave non è visibile, poiché si fonde con l'ombra dell'atrio destro e pertanto non è possibile misurare la larghezza della vena cava inferiore sulle radiografie convenzionali (vedere la figura 3).

Video: Trombosi della dissertazione della vena cava inferiore


Fig. Vena cava superiore (1), vena spaiata (2), vena cava inferiore (3). È possibile chiarire la dimensione delle navi solo con il loro contrasto (venoportografia). Proiezioni - dritto e diritto davanti obliquo.

Vena cava inferiore

La vena cava inferiore è un vaso ampio formato dalla fusione delle vene iliache sinistra e destra a livello della quarta e della quinta vertebra della colonna lombare. Il diametro della vena cava inferiore varia da 20 a 34 mm. La lunghezza del torace - 2-4 cm, addominale 17-18 cm.

La struttura della vena cava inferiore

Vienna si trova nello spazio retroperitoneale, dietro gli organi interni, a destra dell'aorta. Passa dietro la parte superiore del duodeno, dietro la radice del mesentere e la testa (apice) del pancreas, ed entra nel solco epatico, assorbendo le vene del fegato.

Passando attraverso il foro del tendine del diaframma con lo stesso nome, la vena scorre nella regione posteriore della cavità toracica. Allo stesso tempo, le fibre elastiche, di collagene e muscolari della parete venosa sono intrecciate nella parete del diaframma.

Raggiungendo la cavità pericardica, la vena penetra nell'atrio destro. La vena cava è leggermente ispessita all'ingresso dell'atrio destro. Valvole in questo filone.

Il diametro della vena cava inferiore cambia durante il ciclo respiratorio. Quando espiri la vena si espande, e quando si inspira si restringe. La modifica del diametro della vena cava inferiore facilita il riconoscimento e la differenziazione dalle altre grandi vene.

Sistema di vena cava inferiore

Il sistema della vena cava inferiore appartiene al sistema più potente del corpo umano. Rappresenta circa il 70% del flusso sanguigno venoso totale.

Il sistema della vena cava inferiore è formato da vasi che raccolgono il sangue dalla cavità addominale, dalle pareti e dagli organi del bacino e dalle estremità inferiori.

Questa vena ha affluenti parietali (vicino alla parete) e interni (viscerali).

Ai tributari vicini alla parete sono inclusi:

  • vene lombari (tre o quattro su ciascun lato): raccolgono il sangue dai muscoli e dalla pelle della schiena, dalle pareti dell'addome e dalla regione del plesso vertebrale;
  • vene freniche - provengono dalla superficie inferiore del diaframma;
  • vene gluteo ileo-lombare, laterale sacrale, inferiore e superiore - raccogliere il sangue dai muscoli addominali, dalle cosce e dal bacino.

Tributari viscerali includono:

  • vene gonadiche - vene ovariche e testicolari che raccolgono il sangue dalle ovaie (testicoli);
  • vene renali - collegate a livello della cartilagine con la vena cava inferiore tra le vertebre lombari (prima e seconda). La vena renale sinistra è molto più lunga della vena renale destra. Attraversa l'aorta di fronte.
  • vene surrenali - la vena destra penetra nella vena cava inferiore e la vena sinistra è collegata alla vena renale.
  • vene epatiche - trasportare il sangue dal fegato.

Tutte le vene (eccetto quelle più grandi) formano numerosi plessi all'interno e all'esterno degli organi per la ridistribuzione del sangue. In caso di danno a una vena, il flusso sanguigno è diretto lungo collaterali (percorsi di bypass).

Trombosi della vena cava inferiore

La trombosi della vena cava inferiore rappresenta circa l'11% del numero totale di trombosi venosa pelvica e arti inferiori. La trombosi venosa può essere primaria e secondaria (a seconda della causa dello sviluppo).

La trombosi primaria si sviluppa a causa di un tumore maligno o benigno, difetti congeniti, lesioni venose. Le cause della trombosi secondaria possono essere la germinazione di una vena da parte di un tumore o la sua compressione. Spesso, la trombosi secondaria della vena cava inferiore si diffonde nel percorso ascendente da altre vene (più piccole).

In medicina, la trombosi della parte distale della vena, così come le aree renali ed epatiche, è isolata. La trombosi della parte distale della vena si manifesta nella cianosi e nell'edema degli arti inferiori, nell'addome inferiore, nella regione lombare. A volte il gonfiore si diffonde all'inizio del torace. Il limite superiore di cianosi e gonfiore della pelle dipende dall'entità della trombosi.

La trombosi del segmento renale della vena causa gravi disturbi comuni che possono essere fatali.

Lo sviluppo della trombosi del segmento epatico della vena è più spesso accompagnato da una violazione delle funzioni di base del fegato e della successiva trombosi della vena porta. I sintomi della trombosi epatica includono dolore addominale, ingrossamento della milza, fegato, ascite, dispepsia e alterazioni della pigmentazione cutanea.

Compressione della vena cava inferiore

La compressione della vena cava inferiore può verificarsi a causa di un ingrossamento dei linfonodi, così come della fibrosi retroperitoneale e dei tumori del fegato.

Compressione della vena cava inferiore e aorta aumentata in utero gravido (in posizione supina) provoca lo sviluppo della sindrome ipotensione e disturbi della circolazione occorrenza uteroplacentare.

La compressione della vena durante la gravidanza può portare allo sviluppo di flebiti, alla comparsa di edema degli arti inferiori e alla stasi venosa.

Vene cave superiori e inferiori: il loro sistema e anatomia, patologia delle vene cave

La vena cava superiore e inferiore sono tra i vasi più grandi del corpo umano, senza i quali è impossibile il corretto funzionamento del sistema vascolare e del cuore. La compressione, la trombosi di queste navi è irta di non solo spiacevoli sintomi soggettivi, ma anche gravi disturbi del flusso sanguigno e dell'attività cardiaca, quindi gli esperti meritano un'attenzione particolare.

Le cause della compressione o trombosi delle vene cave sono molto diverse, quindi la patologia viene affrontata da specialisti di vari profili - oncologi, fisiopolmonologi, ematologi, ostetrici-ginecologi, cardiologi. Trattano non solo l'effetto, cioè il problema vascolare, ma anche la causa - malattie di altri organi, tumori.

Tra i pazienti con lesioni della vena cava superiore (ERW), ci sono più uomini, mentre la vena cava inferiore (NPV) è più spesso colpita nella metà femminile a causa della gravidanza e del parto, patologia ostetrica e ginecologica.

I medici offrono un trattamento conservativo per migliorare il deflusso venoso, ma spesso devono ricorrere alle operazioni chirurgiche, in particolare, per la trombosi.

Anatomia della vena cava superiore e inferiore

Dal corso di anatomia del liceo, molti ricordano che entrambe le vene cave portano il sangue al cuore. Hanno un diametro del lume piuttosto grande, dove tutto il sangue venoso scorre dai tessuti e dagli organi del nostro corpo. Dirigendosi verso il cuore da entrambe le parti del corpo, le vene sono collegate al cosiddetto seno, attraverso il quale il sangue entra nel cuore, e poi si reca al cerchio polmonare per ossigenarsi.

Il sistema della vena cava inferiore e superiore, vena porta - conferenza

Vena cava superiore

sistema di vena cava superiore

La vena cava superiore (SVC) è una grande nave larga circa due centimetri e lunga circa 5-7 cm, che trasporta il sangue dalla testa e dalla metà superiore del corpo e si trova nella parte anteriore del mediastino. È privo di un apparato valvolare ed è formato collegando due vene brachiocefaliche dietro il punto in cui la prima costola è collegata allo sterno a destra. La nave va quasi verticalmente fino alla cartilagine della seconda costola, dove entra nella sacca cardiaca, e poi nell'atrio destro nella proiezione della terza costola.

Anteriore al SVC è il timo e le aree del polmone destro, a destra è coperto da un frammento mediastinico di membrana sierosa, a sinistra, adiacente all'aorta. La parte posteriore di esso si trova anteriormente alla radice del polmone, la trachea si trova nella parte posteriore e leggermente a sinistra. Nel tessuto dietro la nave, il nervo vago passa.

ERW raccoglie il flusso sanguigno dai tessuti della testa, del collo, delle mani, del torace e dell'addome, dell'esofago, delle vene intercostali, del mediastino. Una vena spaiata cade da dietro e vasi che trasportano il sangue dal mediastino e dal pericardio.

Video: vena cava superiore - formazione, topografia, afflusso

Vena cava inferiore

La vena cava inferiore (IVC) è priva di un apparato valvolare e ha il diametro maggiore tra tutti i vasi venosi. Inizia combinando due vene iliache comuni, la sua bocca si trova a destra rispetto alla zona di ramo aortico nelle arterie iliache. Topograficamente, l'inizio della nave è nella proiezione del disco intervertebrale 4-5 vertebre lombari.

L'IVC è diretto verticalmente verso l'alto a destra dall'aorta addominale, nella parte posteriore si trova effettivamente sul muscolo principale psoas della metà destra del corpo, e nella parte anteriore è coperto con una foglia della membrana sierosa.

Andando nell'atrio destro, l'IVC si trova dietro il duodeno, la radice del mesentere e la testa del pancreas, entra nello stesso solco del fegato ed è collegato ai vasi venosi epatici. Avanti sul percorso della vena si trova il diaframma, che ha la propria apertura per la vena cava inferiore, attraverso il quale quest'ultimo sale e va nel mediastino posteriore, raggiunge la camicia del cuore e si connette con il cuore.

L'IVC raccoglie il sangue dalle vene della parte bassa della schiena, i rami diaframmatici e viscerali inferiori che vanno dagli organi interni - l'ovarico nelle donne e il testicolare negli uomini (quelli giusti scorrono direttamente nella vena cava, i reni vanno al rene a sinistra), il rene (orizzontalmente dai cancelli renali), il diritto vena surrenale (sinistra collegata direttamente al rene), epatica.

La vena cava inferiore preleva il sangue dalle gambe, dagli organi pelvici, dall'addome e dal diaframma. Il fluido si muove verso l'alto lungo di esso, a sinistra della nave l'aorta giace quasi per l'intera lunghezza. Nel posto di un'entrata al padiglione auricolare destro la vena cava più bassa è coperta con un epicardio.

Video: vena cava inferiore - formazione, topografia, afflusso

Patologia della vena cava

I cambiamenti nella vena cava sono spesso secondari e sono associati alla malattia di altri organi, quindi sono chiamati sindrome della vena cava superiore o inferiore, indicando che la patologia non è indipendente.

Sindrome di vena cava superiore

La sindrome della vena cava superiore viene solitamente diagnosticata tra la popolazione maschile di età sia giovane che vecchia, l'età media dei pazienti è di circa 40-60 anni.

Il cuore della sindrome della vena cava superiore è la compressione dall'esterno o la formazione di trombi dovuta a malattie degli organi e dei polmoni mediastinici:

  • Cancro broncopolmonare;
  • Linfogranulomatosi, un aumento dei linfonodi mediastinici a causa del cancro di altri organi;
  • Aneurisma aortico;
  • Processi infettivi e infiammatori (tubercolosi, infiammazione del pericardio con fibrosi);
  • Trombosi sullo sfondo di un catetere o elettrodo che è lungo nel vaso durante la stimolazione cardiaca.

compressione del tumore polmonare vena cava superiore

Quando una nave viene compressa o viene violata la sua pervietà, vi è una forte ostruzione del movimento del sangue venoso da testa, collo, braccia, cingolo scapolare al cuore, con conseguente congestione venosa e gravi disturbi emodinamici.

La luminosità dei sintomi della sindrome della vena cava superiore è determinata dalla velocità con cui il flusso sanguigno è stato disturbato e dal modo in cui si sono sviluppati i percorsi circolatori. Con un'improvvisa sovrapposizione del lume vascolare, i fenomeni di disfunzione venosa aumenteranno rapidamente, causando una compromissione acuta della circolazione sanguigna nel sistema della vena cava superiore, con uno sviluppo relativamente lento della patologia (crescita dei linfonodi, crescita del tumore polmonare) e il decorso della malattia aumenterà lentamente.

I sintomi che accompagnano l'espansione o la trombosi di ERW, "si adattano" alla triade classica:

  1. Gonfiore dei tessuti del viso, del collo, delle mani.
  2. Cianosi della pelle
  3. Espansione delle vene safene della metà superiore del corpo, mani, viso, gonfiore dei tronchi venosi del collo.

I pazienti lamentano difficoltà a respirare anche in assenza di sforzo fisico, la voce può diventare rauca, la deglutizione è disturbata, c'è la tendenza a soffocare, tosse, dolore al petto. Un forte aumento della pressione nella vena cava superiore e nei suoi affluenti provoca la rottura delle pareti dei vasi sanguigni e il sanguinamento dal naso, dai polmoni, dall'esofago.

Un terzo dei pazienti è affetto da edema laringeo sullo sfondo del ristagno venoso, che si manifesta con rumoroso affanno e asfissia pericolosa. Un aumento dell'insufficienza venosa può portare a gonfiore del cervello - una condizione mortale.

Per alleviare i sintomi della patologia, il paziente cerca di sedersi o sedersi a metà seduta, in cui il flusso di sangue venoso verso il cuore è in qualche modo facilitato. Nella posizione supina, i segni di congestione venosa descritti sono migliorati.

La violazione del flusso di sangue dal cervello è piena di segni come:

  • Mal di testa;
  • Sindrome convulsiva;
  • sonnolenza;
  • Coscienza fino a svenire;
  • Diminuzione dell'udito e della vista;
  • Pucheglaziye (a causa del gonfiore del tessuto dietro i bulbi oculari);
  • lacrimazione;
  • Gomma alla testa o alle orecchie.

La radiografia dei polmoni viene utilizzata per diagnosticare la sindrome della vena cava superiore (consente la rilevazione di tumori, cambiamenti nel mediastino, dal cuore e dal pericardio), la risonanza magnetica e la risonanza magnetica (neoplasie, ricerca linfonodale), la flebografia viene determinata per determinare la posizione e il grado di ostruzione della nave.

Oltre agli studi descritti, il paziente viene indirizzato a un oftalmologo, che individuerà la congestione del fondo e il gonfiore, per un esame ecografico dei vasi della testa e del collo per valutare l'efficacia del deflusso attraverso di essi. In caso di patologia della cavità toracica, possono essere necessarie una biopsia, una toracoscopia, una broncoscopia e altri studi.

Prima che la ragione per il ristagno venoso diventi chiara, al paziente viene prescritta una dieta con un contenuto minimo di sale, farmaci diuretici, ormoni e il regime di assunzione di alcol è limitato.

Se la patologia della vena cava superiore è causata dal cancro, allora il paziente avrà la chemioterapia, le radiazioni e la chirurgia in un ospedale oncologico. Nei casi di trombosi, vengono prescritti trombolitici e viene pianificata l'opzione di un pronto ripristino del flusso sanguigno nella nave.

Indicazioni assolute per il trattamento chirurgico in caso di lesioni della vena cava superiore sono l'ostruzione acuta del vaso con un trombo o un tumore in rapida crescita con una mancanza di circolazione collaterale.

stenting della vena cava superiore

Nella trombosi acuta viene rimosso un trombo (trombectomia), se la causa è un tumore, viene asportato. Nei casi più gravi, quando la parete venosa è alterata irreversibilmente o germogliata da un tumore, è possibile la resezione di una porzione della nave con la sostituzione del difetto con i tessuti del paziente stesso. Uno dei metodi più promettenti è lo stent venoso nel sito della più grande difficoltà nel flusso sanguigno (angioplastica a palloncino), che viene utilizzato per i tumori e la deformazione cicatriziale dei tessuti del mediastino. Come trattamento palliativo, le operazioni di smistamento sono utilizzate per garantire lo scarico del sangue, bypassando la sezione interessata.

Sindrome della vena cava inferiore

La sindrome della vena cava inferiore è considerata una patologia piuttosto rara e di solito è associata a blocco del lume del vaso con un trombo.

serraggio della vena cava inferiore in donne in gravidanza

Un gruppo speciale di pazienti con insufficienza di flusso sanguigno nella vena cava è costituito da donne in gravidanza, che hanno i presupposti per spremere il vaso con un utero in espansione, nonché cambiamenti nella coagulazione del sangue dal lato ipercoagulativo.

Il corso, la natura delle complicanze e gli esiti della trombosi della vena cava sono tra i più gravi tipi di alterazione della circolazione venosa, poiché è coinvolta una delle più grandi vene del corpo umano. Le difficoltà di diagnosi e trattamento possono essere associate non solo all'uso limitato di molti metodi di ricerca in donne in gravidanza, ma anche alla rarità della sindrome stessa, sulla quale non è stato scritto molto nemmeno nella letteratura specializzata.

La trombosi, che è particolarmente spesso associata al blocco dei vasi profondi delle gambe, della vena femorale e deliaca, può essere la causa della sindrome della vena cava inferiore. Quasi la metà dei pazienti ha una via ascendente per la trombosi.

La rottura del flusso sanguigno attraverso la vena cava può essere causata da legatura venosa mirata al fine di evitare l'embolia polmonare con danni alle vene degli arti inferiori. Neoplasie maligne degli organi addominali retroperitoneali provocano un'ostruzione della NPS in circa il 40% dei casi.

Durante la gravidanza, vengono create condizioni per la compressione del NIP da parte di un utero sempre crescente, che è particolarmente evidente quando ci sono due frutti e più, viene stabilita la diagnosi di polidramnios o il feto è piuttosto grande. Secondo alcuni dati, i segni di alterazione del flusso venoso nella vena cava inferiore si possono trovare nella metà delle donne incinte, ma i sintomi si manifestano solo nel 10% dei casi e le forme pronunciate si verificano in una donna su 100, con una combinazione molto probabile di gravidanza con patologia dell'emostasi e malattie somatiche.

I segni clinici di trombosi della vena cava inferiore sono determinati dal suo grado, dal tasso di occlusione del lume e dal livello in cui si è verificata l'occlusione. A seconda del livello di blocco, la trombosi è distale, quando un frammento di una vena è interessato al di sotto del sito di afflusso delle vene renali, in altri casi sono coinvolti i segmenti renale ed epatico.

I principali segni di trombosi della vena cava inferiore considerano:

  1. Dolori addominali e lombari, i muscoli della parete addominale possono essere tesi;
  2. Gonfiore delle gambe, area inguinale, pube, addome;
  3. Cianosi sotto la zona di occlusione (gambe, vita, addome);
  4. Possibile espansione delle vene sottocutanee, che è spesso associata a una diminuzione progressiva dell'edema a seguito dell'istituzione di una circolazione collaterale.

Con la trombosi renale, la probabilità di insufficienza renale acuta a causa di marcata pletora venosa è elevata. Allo stesso tempo, la violazione della capacità di filtrazione degli organi sta progredendo rapidamente, la quantità di urina formatasi è nettamente ridotta alla sua completa assenza (anuria), la concentrazione di aumenti del sangue nel metabolismo di prodotti azotati metabolici (creatinina, urea). I pazienti con insufficienza renale acuta sullo sfondo della trombosi venosa lamentano dolore lombare, la loro condizione peggiora progressivamente, aumenta l'intossicazione e la compromissione della coscienza come il coma uremico è possibile.

La trombosi della vena cava inferiore alla confluenza degli affluenti epatici si manifesta con gravi dolori addominali - nell'epigastrio, sotto l'arco costale destro, caratterizzato da ittero, il rapido sviluppo di ascite, intossicazione, nausea, vomito, febbre. Con il blocco acuto della nave, i sintomi compaiono molto rapidamente e il rischio di insufficienza epatica o renale ed epatica acuta con elevata mortalità è alto.

I disturbi del flusso sanguigno nella vena cava a livello dei tributari epatici e renali sono tra le varietà più gravi di patologia con elevata mortalità, anche nelle condizioni delle possibilità della medicina moderna. L'occlusione della vena cava inferiore sotto il punto di ramificazione delle vene renali procede in modo più favorevole, poiché gli organi vitali continuano a svolgere le loro funzioni.

Quando si chiude il lume della vena cava inferiore, la sconfitta delle gambe è sempre bilaterale. Tipici sintomi di patologia possono essere considerati dolore, che colpisce non solo gli arti, ma anche l'area inguinale, l'addome, i glutei e il gonfiore, diffondendosi uniformemente su tutta la gamba, sulla parete frontale dell'addome, dell'inguine e del pube. Sotto la pelle, i tronchi venosi dilatati diventano visibili, assumendo il ruolo di deviazioni per il flusso sanguigno.

Più del 70% dei pazienti con trombosi della vena cava inferiore soffrono di disturbi trofici nei tessuti molli delle gambe. Sullo sfondo di un grave edema, compaiono ulcere non cicatrizzanti, spesso multiple, e il trattamento conservativo non porta alcun risultato. Nella maggior parte dei pazienti maschi con lesioni della vena cava inferiore, il ristagno di sangue negli organi pelvici e nello scroto provoca impotenza e sterilità.

Nelle donne in gravidanza, la compressione della vena cava dall'esterno dell'utero in crescita può essere poco evidente o assente con un adeguato flusso sanguigno collaterale. I sintomi della patologia compaiono entro il terzo trimestre e possono consistere in edema delle gambe, grave debolezza, vertigini e svenimento in posizione supina, quando l'utero si trova effettivamente sulla vena cava inferiore.

Nei casi gravi durante la gravidanza, la sindrome della vena cava inferiore può manifestarsi come episodi di perdita di coscienza e grave ipotensione, che influenzano lo sviluppo del feto nell'utero, che sta vivendo l'ipossia.

Per identificare occlusioni o compressione della vena cava inferiore, la flebografia è utilizzata come uno dei metodi diagnostici più informativi. Forse l'uso di ultrasuoni, risonanza magnetica, esami del sangue sono necessari per la coagulazione e l'urina per escludere la patologia renale.

Video: trombosi della vena cava inferiore, trombo fluttuante sugli ultrasuoni

Il trattamento della sindrome della vena cava inferiore può essere conservativo sotto forma di anticoagulanti che prescrivono, terapia trombolitica, correzione dei disturbi metabolici mediante infusione di soluzioni medicinali, tuttavia, con occlusioni massicce e localizzate della nave, è necessaria un'operazione. Vengono eseguite trombectomia, resezione delle aree vascolari, operazioni di smistamento mirate alla circolazione del sangue bypassando il sito di occlusione. Per la prevenzione del tromboembolismo, vengono installati speciali filtri cava nel sistema dell'arteria polmonare.

Alle donne incinte con segni di compressione della vena cava si consiglia di dormire o sdraiarsi solo dalla loro parte, per eliminare eventuali esercizi in posizione supina, sostituendoli con le procedure a piedi e in acqua.

Sindrome della vena cava inferiore

A volte, durante la gravidanza e non solo, viene diagnosticata la sindrome della vena cava inferiore. Chiamare questa sindrome una malattia non è del tutto corretta: piuttosto, è una violazione dell'adattamento dell'organismo ad un aumento dell'utero o ad altri cambiamenti nella circolazione venosa.

Nella maggior parte dei casi, la sindrome si trova in donne con feti multipli, polidramnios, feti di grandi dimensioni, durante la gravidanza, in combinazione con ipotensione vascolare, così come tumori e disturbi emorragici.

Codice ICD-10

Cause della sindrome della vena cava inferiore

La causa originale della sindrome non è stata ancora definitivamente stabilita. Tuttavia, è stato dimostrato che i fattori provocatori possono essere:

  • alta coagulazione del sangue;
  • alterata composizione biochimica del sangue;
  • malattie venose infettive;
  • fattore ereditario

Oltre al periodo di trasporto di un bambino, molto meno spesso, la sindrome della vena cava inferiore può svilupparsi con echinococcosi, processi tumorali nella cavità addominale. I pazienti con patologie simili devono essere particolarmente attenti alla loro salute.

patogenesi

La patogenesi della sindrome è specifica, ma dipende dalle caratteristiche di un particolare organismo. Molto spesso vi è una violazione della pervietà della base della vena cava inferiore, che può spesso essere combinata con la formazione di un coagulo di sangue nella zona interessata della nave.

Sintomi della sindrome della vena cava inferiore

I sintomi di questa sindrome dipendono dal grado di bloccaggio o blocco del lume della vena cava inferiore. I segni più pronunciati si osservano al massimo blocco della nave in combinazione con il deterioramento della pervietà delle vene del fegato e dei reni.

I primi segni della sindrome a cui si dovrebbe prestare attenzione sono la sensazione di "gattoni d'oca striscianti" nelle gambe, seguiti dal torpore.

Inoltre, la malattia si sviluppa in base alla posizione del blocco della vena cava inferiore.

  • Se la vena cava inferiore si sovrappone al segmento della divergenza delle arterie renali, possono verificarsi le seguenti manifestazioni:
    • sindrome nefrosica;
    • gonfiore degli arti inferiori;
    • proteine ​​nelle urine;
    • insufficienza renale.
  • Se il blocco si è verificato sotto il segmento della divergenza delle vene renali, possono verificarsi i seguenti sintomi:
    • emorragie sotto la pelle (lividi);
    • gonfiore degli arti inferiori e dei genitali;
    • vene varicose;
    • dolore e debolezza alle gambe.

Inoltre, la pressione sanguigna può aumentare, la debolezza e l'ansia possono apparire, i battiti del cuore possono aumentare.

Sindrome della vena cava superiore e inferiore

La sindrome della vena cava superiore e inferiore a causa di disturbi circolatori nella vena cava superiore appare.

Fisiologicamente, il sangue venoso scorre dalla parte superiore del corpo attraverso la vena cava superiore. Il normale flusso sanguigno può essere interrotto da processi tumorali, aneurisma, linfonodi ingrossati, coaguli di sangue.

Di solito, questa sindrome si sviluppa gradualmente. Il paziente può manifestare periodici mal di testa, disturbi del sonno, sanguinamento dal naso o dalla gola, visione offuscata, difficoltà ad addormentarsi in posizione supina. Nel tempo, il paziente appare edema, blu in faccia e la selezione delle vene della parte superiore del corpo. Allo stesso tempo, vengono rivelati anche i sintomi della patologia principale, che inizialmente ha provocato l'ostruzione.

Il trattamento della sindrome delle vene cave superiori e inferiori è prescritto a seconda del grado di blocco e della sua localizzazione. La terapia conservativa prevede la somministrazione di farmaci fibrinolitici, anticoagulanti e disaggreganti.

Complicazioni e conseguenze

La sindrome della vena cava inferiore nelle donne in gravidanza non sempre porta a conseguenze negative. Il fatto è che in un numero maggiore di pazienti, l'uscita del sangue venoso dalla parte inferiore del corpo avviene attraverso le vene spaiate e vertebrali, quindi la sindrome della vena cava inferiore potrebbe non essere accompagnata da alterata circolazione sanguigna.

Il pericolo è una situazione in cui si sviluppa uno stato collasso. Questo di solito si verifica durante un'operazione di "taglio cesareo" e viene preso in considerazione dai medici.

Con una compressione significativa dell'utero, la vena cava peggiora la circolazione sanguigna direttamente nell'utero e nei reni. Di conseguenza, soffre la condizione del nascituro e anche la filtrazione glomerulare nella donna è compromessa. Questi processi possono servire come cause del distacco prematuro della placenta, della formazione di coaguli di sangue e delle vene varicose.

Diagnosi della sindrome della vena cava inferiore

Metodi di laboratorio: esami generali del sangue e delle urine, biochimica del sangue, coagulazione del sangue.

  • flebografia (tipo di esame a raggi X, che viene effettuato dopo l'iniezione di mezzo di contrasto per via endovenosa, che consente di determinare il luogo del restringimento della nave);
  • Ecografia Doppler;
  • scansione fronte-retro;
  • metodo di risonanza magnetica o venografia computerizzata.

Cosa hai bisogno di esaminare?

Diagnostica differenziale

La diagnostica differenziale è finalizzata all'eliminazione della compressione extravasale della vena cava inferiore da parte di un tumore o processo infiammatorio. È importante determinare la presenza o l'assenza di un tumore dai risultati di ecografia, TC o flebografia.

Chi contattare?

Trattamento della sindrome della vena cava inferiore

Al momento non è stato sviluppato un regime di trattamento chiaro per la sindrome della vena cava inferiore. Nella maggior parte dei casi, la terapia conservativa viene utilizzata con la prescrizione obbligatoria di farmaci che influenzano la coagulazione del sangue, sia gli effetti diretti che quelli indiretti.

Quando si prescrive un farmaco, si dovrebbe prendere in considerazione la durata della malattia, che è praticamente impossibile da determinare con questa sindrome. È noto che gli agenti antitrombotici hanno il massimo effetto solo nelle fasi iniziali dell'ostruzione.

Altrettanto importante è il mantenimento del normale funzionamento dei reni e del fegato.

Applicare prima e dopo l'intervento chirurgico, spesso con 0,3 ml di iniezione n / a.

Emorragie, ematomi sottocutanei, emorragie.

Il farmaco non viene utilizzato per via intramuscolare.

Il più delle volte assunto per via orale, da 2 a 10 mg al giorno.

Sanguinamento, emorragia, anemia, dermatite, mal di testa.

Durante il corso della terapia, il livello di coagulazione del sangue deve essere monitorato.

Mezzi per la terapia di infusione. La dose del farmaco viene selezionata solo individualmente.

Gengive sanguinanti, ematomi, arrossamento della pelle, sanguinamento interno.

Attribuire cautela nelle malattie del fegato e dei reni, così come nella vecchiaia.

Iniettato per via endovenosa, da 10 a 1000 ml al giorno.

Vomito, prurito della pelle, dolore nella parte bassa della schiena.

Durante il trattamento, la funzione renale deve essere monitorata.

Prendi 75 mg tre volte al giorno.

Palpitazioni cardiache, dispepsia, trombocitopenia, tinnito, sensazione di debolezza.

Non è consigliabile portare con sè bevande contenenti caffeina.

Le principali vitamine che aiutano a rafforzare le pareti venose sono il tocoferolo e l'acido ascorbico. Gli alimenti ricchi di queste vitamine riducono la probabilità di coaguli di sangue e il blocco della vena cava inferiore.

Il tocoferolo (c.E) è presente in fagioli, cereali, fegato, broccoli e anche in oli vegetali.

L'acido ascorbico in quantità sufficiente è nelle bacche, uva, kiwi e agrumi.

Inoltre, è desiderabile mangiare cibi ricchi di carotene, rutina e anche di oligoelementi come rame, ferro e zinco. Per fare questo, è spesso necessario cucinare piatti a base di cavoli, noci, frutta rossa e verdura e carne.

Tra i preparati farmaceutici, sono particolarmente raccomandati Aevit e Askorutin, ai quali vengono prescritte 1 compressa o capsula due volte al giorno, per 3-4 settimane. In gravidanza, è necessario selezionare una preparazione di vitamine solo sotto la supervisione di un medico.

Il trattamento di fisioterapia per la sindrome della vena cava inferiore è estremamente raro. Forse l'appuntamento di terapia fisica, terapia manuale (secondo indicazioni).

Per molti anni l'omeopatia ha trattato malattie di questo tipo, come la sindrome della vena cava inferiore. Medici omeopati in questo caso si consiglia di utilizzare mezzi che rafforzano le pareti vascolari, regolando la circolazione sanguigna e migliorando le proprietà del sangue. La tattica del trattamento di solito è determinata a seconda della malattia o condizione che potrebbe provocare un blocco della vena.

Recentemente, i seguenti preparati omeopatici sono di interesse:

  • Crotalus (serpente a sonagli a strisce) - Vengono utilizzati prodotti a marchio del tallone, come Crotalus-Heel e Crotalus-Heel forte, in diluizioni di 12, 30, 200;
  • Aesculus (estratto di ippocastano) - somministrato come iniezioni (Aesculus Ingeel e Aesculus Ingeel Forte), o come tallone di aesculus, tallone di arnica o soluzioni di tallone di arteria, 10-15 gocce tre volte al giorno;
  • Vipera berus (farmaco dal veleno della vipera) - viene utilizzato sotto forma di iniezioni del farmaco Vipera berus Ingeel. Dosaggio D - 15, 30, 200.

Inoltre, possono essere prescritti preparati preparati sulla base di fattori di coagulazione: trombina, fibrinogeno, fibrina, ecc. In futuro, si consiglia di utilizzare mezzi di Aorta suis Ingeel, Arteria suis Injeel, Vena suis Ingeel, che sono fatti di materiale trombotico.

La terapia chirurgica è prescritta per la trombosi della vena cava inferiore:

  • in presenza di tromboembolismo del lume della vena cava inferiore;
  • quando si bloccano i vasi venosi del fegato o dei reni in violazione della funzione degli organi;
  • con coartazione della vena cava inferiore;
  • con "trombosi schiacciata" (più di 14-20 giorni).

Gli interventi chirurgici non sono raccomandati se il paziente ha scompenso cardiaco, un nuovo ictus cerebrale.

L'operazione viene eseguita in anestesia intubazione con l'uso di preparazioni di azione muscolare rilassante. Il chirurgo esegue laparotomia mediana, toracofrenolotomia o vari tipi di accesso extraperitoneale. Il tronco della vena cava inferiore è isolato, bloccato e una rimozione radicale di un coagulo di sangue, o altra causa, che interferisce con la normale circolazione sanguigna nel vaso. Se viene rilevata un'area ristretta, la dilatazione del palloncino viene eseguita con ulteriore stent.

Trattamento popolare

In consultazione con il tuo medico, puoi usare le seguenti ricette popolari:

  • Prendi 15 g di verbena a foglia, infarinati in un bicchiere di acqua bollente. Prendi 1 cucchiaio. l. ogni ora, fino al miglioramento.
  • Bere un terzo di un bicchiere di infuso di Hypericum, piantaggine, mais essiccato, coriandolo, rizomi di liquirizia e successione. Per preparare l'infusione, hai bisogno di 2 cucchiai. l. miscela equivalente delle piante elencate e 220 ml di acqua bollente. Il farmaco viene assunto mezz'ora prima dei pasti.
  • Prendere terra noce moscata, lavato con acqua calda o tè ordinario.
  • Assumere 0,3 g di mummia due volte al giorno, in combinazione con miele e latte. Durata della ricezione - fino a 25 giorni consecutivi.

La terapia a base di erbe include spesso complesse ricette multi-ingrediente:

  • Preparare una miscela di 25 g di erba millefoglie, 100 g di colore immortelle, 50 g di foglie di mirtillo rosso, 50 g di corteccia di olivello e la stessa quantità di foglie di betulla. Brew 1 cucchiaio. l. raccogliere 250 ml di acqua bollente, insistere in un thermos per almeno 4 ore. Bere 100 ml tre volte al giorno prima dei pasti.
  • Preparare una miscela equivalente di foglia di salvia, colore della camomilla, rizomi di Althea e semi di lino. Due cucchiai della raccolta versare acqua bollente (250 ml), bere per tutto il giorno.
  • Preparare una collezione di parti uguali di equiseto, coni di luppolo, trifoglio di erba. Brew 2 cucchiai. l. raccogliere in 250 ml di acqua bollente, incubare per 2 ore e bere 100 ml tre volte al giorno prima dei pasti.

prevenzione

La prevenzione può essere basata sulle probabili cause della sindrome della vena cava inferiore. È importante prevenire l'insorgenza del problema e prevenire le riacutizzazioni.

  • È necessario controllare il grado di coagulazione del sangue. In caso di violazioni, consultare il proprio medico per ulteriori trattamenti o misure preventive.
  • Si consiglia di trattare prontamente eventuali malattie del sistema cardiovascolare e degli organi che formano il sangue.
  • Ai primi segni della sindrome della vena cava inferiore, devi vedere un dottore. L'auto-trattamento in questo caso è inaccettabile.

prospettiva

I medici nella maggior parte dei casi danno una prognosi relativamente buona della malattia. L'unica condizione: la sindrome della vena cava inferiore deve essere rilevata in modo tempestivo.

Redattore esperto medico

Portnov Alexey Alexandrovich

Istruzione: Università medica nazionale di Kiev. AA Bogomolets, specialità - "Medicina"

Sindrome vena cava inferiore o coaguli di sangue prudenti!

Tra tutte le malattie dei vasi venosi, i più pericolosi sono i disordini patologici che si sviluppano nel bacino inferiore della vena cava.

La compressione di questa più grande nave, che raccoglie il sangue dalle parti inferiori del corpo, porta a gravi conseguenze associate all'insorgenza dell'insufficienza cronica dell'apparato venoso e alla disfunzione degli organi interni.

La sindrome da compressione della vena cava inferiore è spesso identificata con la trombosi di questa nave, perché è una conseguenza o complicazione. Perché si sviluppa una situazione simile, come affrontarla ed è possibile evitare una tale svolta di eventi?

Riferimento anatomico e fisiologico

La vena cava inferiore (IVC) è uno dei vasi più grandi e significativi della circolazione sistemica. Ha il suo pool di una vasta rete e raccoglie il sangue dall'intero piano inferiore del corpo.

Questa vena si trova sul lato destro dell'aorta nello spazio retroperitoneale (l'area della fibra dal diaframma alla piccola pelvi). All'interno della cavità addominale, l'IVC passa dietro l'intestino tenue e il pancreas, scorre nella scanalatura trasversale del fegato.

Quindi la vena penetra attraverso il diaframma nella sezione centrale del mediastino, dove dona sangue direttamente nella cavità dell'atrio destro. Non ci sono valvole nell'IVC, il suo diametro varia a seconda del ciclo respiratorio da 21 a 35 mm (sull'esalato è più largo che sull'inalazione).

Sulla foto la freccia indica il piano inferiore della vena.

Il bacino inferiore della vena cava è il sistema più sviluppato e forte di vasi venosi nel corpo umano (contiene circa il 65% - 70% di tutto il sangue venoso). Questa rete è formata da navi di diverso calibro. Il nip ha diversi affluenti. Alcuni di loro sono interni:

  • vasi venosi renali;
  • vene delle ovaie e dei testicoli;
  • vene del fegato;
  • rami surrenali.

Un'altra parte degli affluenti sono le navi vicino alla parete:

  • vene del diaframma;
  • vasi della regione lombare;
  • vene dei glutei (superiore e inferiore);
  • latero-sacrale;
  • affluenti iliaci.

Qual è la vena cava inferiore, le sue funzioni e l'anatomia sono descritte in dettaglio nel video:

Da dove viene il problema

La sindrome della vena cava inferiore è un complesso di sintomi che si sviluppa a causa dell'ostruzione completa (occlusione) o dell'ostruzione parziale (trombo parietale) del tronco venoso principale, che raccoglie il sangue dagli arti inferiori, gli organi addominali e il bacino.

Ci sono 2 forme di questa condizione patologica: trombosi acuta della vena cava inferiore e ostruzione ostruttiva cronica.

La principale causa di occlusione di una grande nave è la trombosi ileofemorale (a livello delle vene iliache e femorali), che tendono ad ascendere. Molto spesso, la sindrome della vena cava inferiore si verifica nelle seguenti situazioni:

  • sullo sfondo della gravidanza, in particolare un feto multiplo o di grandi dimensioni;
  • in presenza di tumori della cavità addominale (fegato), spazio retroperitoneale (rene, pancreas) o piccola pelvi (sistema urogenitale);
  • con fibrosi retroperitoneale (malattia di Ormond) - compressione meccanica di vasi di tessuto grasso modificato sclerotico;
  • atresia congenita del lume dell'IVC;
  • trombosi e occlusione delle vene epatiche di origine congenita o acquisita (sindrome di Bad-Chiari).

La prima ragione (la gravidanza) è la più comune. Nei periodi successivi, l'utero in crescita schiaccia sempre la vena cava inferiore in un modo o nell'altro, che si manifesta con un aumento della pressione venosa nelle gambe e una diminuzione del ritorno di sangue al cuore.

Una diminuzione della gittata cardiaca e del volume del sangue nella circolazione polmonare porta alla carenza di ossigeno dell'intero organismo. Tuttavia, la clinica di compressione della vena cava inferiore si sviluppa solo nel 10% delle donne in gravidanza, il resto del deflusso venoso viene eseguito sulla rete di collaterali (rotatoria) formata.

Come si manifesta la violazione

La gravità del quadro clinico della sindrome della vena cava inferiore dipende dal livello di ostruzione o compressione del tronco venoso. Quando il lume si sovrappone al di sopra dell'uscita dei vasi renali, si sviluppa un danno renale (sindrome nefrosica con edema e aumento del contenuto proteico nelle urine) con un ulteriore aumento dell'insufficienza renale.

Se il livello della lesione è inferiore alle vene renali, gli arti inferiori sono colpiti (vene varicose, numerose ulcere trofiche della gamba, intorpidimento e gonfiore delle gambe).

I dolori associati a questa patologia sono spesso comuni - gambe, inguine, zona lombare con glutei e addome.

Il gonfiore è pronunciato - di solito cattura le gambe dall'inguine alle dita dei piedi, così come i genitali e la parete addominale anteriore. Le vene safene ingrandite sono più visibili sugli stinchi, meno sulle cosce, fortemente visibili sull'addome - sui lati della parete addominale e sopra il seno, nella parte superiore sono collegate alle vene superficiali del torace.

Le caratteristiche della sindrome della vena cava inferiore nelle donne in gravidanza sono legate al fatto che la pronunciata compressione di questo vaso da parte dell'utero grande (dopo 25-26 settimane) riduce il flusso sanguigno uterino e renale, il che influenza negativamente lo sviluppo e le condizioni del feto.

Questo si manifesta in modo particolare nella posizione della donna sulla sua schiena - c'è una debolezza improvvisa, vertigini, soffocamento, la pressione sanguigna diminuisce fino a che non sviene.

Nella donna incinta, la filtrazione glomerulare e altre funzioni renali sono ridotte, improvvisamente si può verificare una rottura prematura della placenta e persino una rottura dell'utero. Tali donne hanno spesso segni di vene varicose ed emorroidi.

Linee guida per diagnosi e trattamento

Se si sospetta lo sviluppo della sindrome NIP è necessaria un'assistenza medica urgente. Le misure diagnostiche devono condurre la flebografia con un mezzo di contrasto, le immagini possono essere utilizzate per determinare la localizzazione del restringimento o dell'ostruzione della vena. Per completezza della diagnosi, viene eseguita un'ulteriore ecografia dei vasi e della risonanza magnetica. La diagnosi di laboratorio consiste nel condurre analisi generali e biochimiche dei residui urinari e del sangue, lo studio del sistema di coagulazione. La scelta del regime di trattamento individuale viene assegnata dopo aver valutato i risultati dello studio.

Il trattamento può essere radicale, operativo e conservativo, preferendo quest'ultimo. L'obiettivo della terapia farmacologica è eliminare il processo patologico e ripristinare il normale flusso sanguigno.

Per fare questo, vengono selezionate dosi individuali di trombolitici e anticoagulanti (per diluire il sangue e rimuovere i coaguli di sangue), se necessario - farmaci anti-infiammatori non steroidei, a volte c'è bisogno di farmaci antibatterici secondo le indicazioni.

Inoltre, vengono utilizzate terapie compressive, procedure balneologiche e fisioterapiche.

I medici praticano l'intervento chirurgico in rari casi, ad esempio, in caso di formazione di massa di coaguli di sangue negli arti inferiori o nel restringimento del lume dell'IVC sopra la posizione delle arterie renali. Il metodo di smistamento autoveno è efficace, meno spesso - protesi della vena cava inferiore.

Conseguenze fino alla morte

La più terribile complicazione è la trombosi nel sistema della vena cava inferiore, circa il 10% del numero totale di trombosi.

Il più spesso, una tale condizione si sviluppa in maniera hematogenic ascendente da vene di diametro più piccolo o come risultato di compressione di una nave da un tumore.

Il quadro clinico della trombosi acuta dell'IVC dipende dalla velocità dei coaguli di sangue, dal grado di ostruzione del lume del tronco venoso principale e dei suoi affluenti, nonché dal potere compensatorio delle vie collaterali del bypass. La prognosi peggiore è associata al rapido avanzamento di un coagulo di sangue e allo sviluppo di un embolo polmonare.

Il rapido sviluppo dell'ostruzione occlusale della vena cava inferiore si manifesta con forti dolori all'addome e alla schiena, edema e cianosi dell'arto, distribuiti su tutta la lunghezza della trombosi.

Il blocco dell'IVC nella zona di uscita delle vene renali contribuisce all'insorgenza di gravi conseguenze, ad esempio la lesione del parenchima d'organo con lo sviluppo di insufficienza renale.

L'occlusione nell'area dei vasi epatici porta a una violazione delle funzioni di base del fegato e alla trombosi del lume della vena porta, il che aggrava notevolmente la prognosi.

Con questa localizzazione, il dolore nell'addome, specialmente a destra sotto la costola e nell'epigastrio, aumenta nel fegato e nella milza, l'idropisia dell'addome, l'aspetto caratteristico delle vene varicose sulla superficie anteriore della parete addominale, simile alla testa delle meduse.

Pericolo che è meglio prevenibile

Le misure preventive si basano sull'eziologia della condizione patologica.

Il compito è quello di prevenire il verificarsi di una causa per lo sviluppo di tale violazione. raccomandazioni:

  • controllo del sistema di coagulazione del sangue, specialmente in presenza di una predisposizione ereditaria all'aumento dei coaguli di sangue;
  • assumere l'aspirina alla dose di 50-75 mg ogni giorno dopo aver consultato un medico;
  • ai primi sintomi di problemi nel corpo, cercare l'aiuto di uno specialista appropriato;
  • con un periodo di gestazione superiore alle 26 settimane, non è possibile riposare o esercitare nella posizione "supina";
  • è raccomandato l'esercizio fisico regolare (camminare, nuotare);
  • nel processo di lavoro, è preferibile la posizione di una testata alta o posizione seduta.

Con una diagnosi tempestiva del problema e una corretta adesione alle raccomandazioni dei medici, la prognosi della sindrome NPS può essere abbastanza incoraggiante.

Per Saperne Di Più I Vasi