Deformità patologica delle arterie brachiocefaliche (vertebrali, carotidi)

Arterie che forniscono il cervello: succlavia, vertebrale, tronco brachiocefalico, comune, esterno e interno assonnato sono chiamati brachiocefalici (BCA).

La deformazione patologica delle arterie BCA (vertebrali, carotidi) è un cambiamento congenito o acquisito nella configurazione delle arterie brachiocefaliche (vasi che forniscono il cervello), portando a disturbi del flusso sanguigno e allo sviluppo di disturbi della circolazione cerebrale acuta o insufficienza cerebrovascolare cronica.

Tipi di tortuosità patologica dell'arteria carotide interna (tortuosità patologica dell'ICA):

attorcigliamento - piegamento dell'arteria e restringimento del lume nel punto di flessione (stenosi del setto),

Il meccanismo del flusso sanguigno disturbato è più facile da immaginare quando si comprime, torcono o piegano un tubo da giardino - il flusso di fluido accelerato e la perdita delle sue proprietà laminari portano alla perdita di energia cinetica del sangue e insufficiente afflusso di sangue al cervello. Un altro meccanismo è il restringimento del lume nel sito di flessione dell'arteria - la stenosi del setto, che, in determinate condizioni, è analoga alla stenosi del lume del vaso nell'aterosclerosi.

Tortuosità patologica dell'arteria carotide interna (tortuosità dell'ICA)

La tortuosità patologica dell'arteria carotide interna (tortuosità patologica dell'ICA) è la patologia più comune tra tutte le deformità BCA.

La costrizione delle arterie che riforniscono il cervello di sangue, a causa della deformità patologica del BCA, porta a disturbi cronici della circolazione cerebrale, che è una condizione pre-ictus (ictus - infarto cerebrale).

Insufficienza cerebrovascolare cronica (CNMC)

Questo è uno stato di costante mancanza di sangue da parte del cervello, continua carenza di ossigeno nel tessuto cerebrale, causando la costante tensione dei neuroni di tutti i sistemi intracellulari e delle connessioni intercellulari, che porta all'interruzione del normale funzionamento di entrambe le cellule cerebrali e dell'organo nel suo complesso.

Sintomi di insufficienza circolatoria cerebrale

In quasi la metà dei casi, i sintomi non vengono rilevati e le tortuosità vengono rilevate casualmente durante l'esame e la scansione duplex delle arterie carotidi. Molto spesso le prime manifestazioni di CNMC sono sotto forma di mal di testa nelle aree frontali e temporali, attacchi di vertigini, tinnito, perdita di memoria. Più raramente, disturbi neurologici più gravi si verificano sotto forma di attacchi ischemici transitori (TIA), improvvisa perdita di coscienza. I principali precursori di un ictus di grandi dimensioni sono TIA, con possibile paralisi transitoria delle mani e / o delle gambe (da alcuni minuti a diverse ore), disturbi del linguaggio, cecità transitoria o grave in un occhio, perdita di memoria, vertigini, svenimenti. La presenza di un TIA è un segnale di allarme allarmante che il tuo cervello è in serio pericolo e devi essere esaminato il prima possibile e iniziare il trattamento.

Cause di CNMC (insufficienza cerebrovascolare cronica)

La causa delle deformità patologiche del BCA è genetica ed è associata alla costruzione scorretta dello scheletro delle arterie costituito da proteine ​​strutturali - collagene ed elastina. Con l'età aumenta la tortuosità, che spesso diventa la causa dei reclami in età avanzata, nonostante la natura congenita della malattia. Le tortuosità patologiche sono ereditate!

La classificazione principale di KhNMK usata in Russia (secondo Pokrovsky A.V.) contiene 4 gradi:

I grado - asintomatico o nessun segno di ischemia cerebrale sullo sfondo di lesione provata, clinicamente significativa dei vasi cerebrali;

Grado II - attacco ischemico transitorio (TIA) - insorgenza di deficit neurologico focale con completa regressione dei sintomi neurologici entro 1 ora, disturbi transitori della circolazione cerebrale (PNMK) - insorgenza di deficit neurologico focale con completa regressione dei sintomi neurologici entro 24 ore;

Grado III - il cosiddetto corso cronico di SMN, cioè la presenza di sintomi neurologici cerebrali o insufficienza vertebro-basilare cronica senza una storia di deficienza focale o delle sue conseguenze. Nella sistematizzazione neurologica, questo termine corrisponde al termine "encefalopatia dyscirculatory";

Grado IV - ictus sofferto, completato o completo, vale a dire l'esistenza di sintomi neurologici focali per più di 24 ore, indipendentemente dal grado di regressione del deficit neurologico (da completa a nessuna regressione).

I principali metodi di diagnosi HNMK:

  • scansione ultrasonografica duplex delle arterie brachiocefaliche,
  • tomografia computerizzata multispirale - angiografia delle arterie brachiocefaliche,
  • angiografia delle arterie brachiocefaliche.

Trattamento dell'insufficienza cerebrovascolare cronica (CNMC).

Con la minaccia di ictus nella zona di rifornimento di sangue arterioso, si raccomanda un trattamento chirurgico - eliminazione della tortuosità. L'operazione si riferisce a interventi standard con una tecnica comprovata. Il metodo di eliminazione viene scelto infine sull'operazione. Metodo Paulukas - reimpianto dell'orifizio dell'arteria carotide interna nell'arteria carotide comune, metodo secondo E. Hurwitt - rimozione dell'area tortuosa con successivo ripristino del flusso sanguigno attraverso l'arteria. Con la tortuosità patologica dell'arteria vertebrale - reimpianto della bocca dell'arteria vertebrale.

È importante!

  • I farmaci patologici di tortuosità non si raddrizzano!
  • Se tu oi tuoi genitori avete tortuosità delle arterie carotidi, esaminate voi stessi ed esaminate i vostri parenti.

Nel Dipartimento di Cardiochirurgia della Clinica delle alte tecnologie mediche prende il nome N. I. Pirogov è il trattamento chirurgico della deformità patologica delle arterie brachiocefaliche (vertebrali, carotidi).

I nostri chirurghi hanno sviluppato e utilizzato un metodo per la ricostruzione delle arterie in caso di tortuosità patologica dell'ICA (arteria carotide interna) con conservazione dell'importante glomerulo anatomico, che porta ad una significativa riduzione della frequenza dell'instabilità postoperatoria della pressione arteriosa.

Prendere un appuntamento con un chirurgo cardiovascolare: +7 (812) 676-25-25 o online.

S crimpiness figurativo di entrambi i soli

The Message Svetlana Anatolievna "Fri 13-gen-2012 16:55

Messaggio NatKa »Ven 13 gen 2012 18:11

The Message Svetlana Anatolievna "Mon Jan 16, 2012 08:36

Messaggio NatKa »lun Gen 16, 2012 20:30

Messaggio Olya »dom 11 mar 2012 08:29

Torcere l'arteria carotide interna a forma di S su entrambi i lati

Messaggio ledyglamur_187506 »Gio 20 Febbraio 2014 14:51

Post NatKa »ven 21 feb 2014 19:43

SHEIA.RU

Arricciamento patologico dell'arteria carotide interna: sintomi di flessione, trattamento, cosa fare

Sintomi e trattamento della tortuosità patologica dell'arteria carotide interna

L'arteria carotide interna (ICA) si riferisce ai vasi significativi che forniscono nutrimento al cervello. Queste navi hanno una certa tortuosità, che, nel range normale, non influisce sul flusso sanguigno. Tuttavia, gravi piegamenti e tortuosità patologica dell'arteria carotide interna possono portare a gravi disturbi nel rifornimento di sangue alla struttura intracranica.

Struttura dell'arteria carotide

Questa arteria è un bagno turco, l'arteria comune è divisa in due: sinistra e destra. L'arteria carotidea sinistra inizia dall'arco aortico e quella destra nel tronco brachiale. Inoltre, sono divisi nell'arteria carotide esterna e interna. Questo posto è chiamato biforcazione. Immediatamente dopo la ramificazione, si verifica un'espansione nell'arteria carotide interna, chiamata seno carotideo, che è un'importante zona riflessogena con numerose cellule nervose. Queste cellule sono coinvolte nel mantenimento della pressione sanguigna, nella regolazione del lavoro del cuore, della composizione del sangue e della presenza di ossigeno.

Lo sviluppo della tortuosità patologica dell'arteria

Un fattore importante nello sviluppo della tortuosità dell'ICA è l'ereditarietà e le alterazioni congenite associate alla predominanza delle fibre elastiche rispetto al collagene nel tessuto dei vasi sanguigni. Ciò contribuisce all'usura delle pareti delle grandi navi, al loro assottigliamento e alla loro deformazione.

Lo sviluppo della patologia può essere il risultato di uno stress eccessivo sulle arterie che si verificano nell'ipertensione e nell'aterosclerosi, quando le placche aterosclerotiche depositate sulle pareti dei vasi sanguigni riducono il lume del vaso e causano un alterato flusso sanguigno. È probabile che altre cause di questa patologia siano possibili, ma non c'è ancora completa chiarezza su questo problema.

Nel frattempo, come dimostrano gli esami preventivi, la manifestazione della tortuosità dell'arteria carotidea copre fino al 25% della popolazione.

Tipi di tortuosità delle navi

I tipi più comuni di tortuosità patologica dei vasi sanguigni sono:

  • La piegatura a forma di S è una curva morbida che può verificarsi in uno o più punti. Tali curve non hanno un impatto significativo sul benessere umano e si manifestano solo durante gli esami preventivi. Tuttavia, possono progredire, portando già a eccessi e, di conseguenza, a grave compromissione del flusso sanguigno.
  • Kink - attorciglia la nave ad angolo acuto. In alcuni casi, questa patologia può essere congenita e, fin dall'infanzia, accompagnare una persona con disturbi circolatori del cervello. Può anche svilupparsi dalla croccatura a forma di S, aggravata dall'ipertensione e dall'aterosclerosi. Una concomitante manifestazione di Kink diventa una violazione della circolazione cerebrale e dei suoi sintomi caratteristici.
  • Avvolgimento delle arterie aggraffate. Sebbene questo tipo di patologia dell'arteria non formi una curva acuta, tuttavia influisce sul flusso sanguigno, rallentandolo in modo significativo. L'intensità dei sintomi manifestati dipende dalla quantità di pressione sanguigna, dalla posizione del paziente e da altri fattori.

sintomatologia

La tortuosità patologica delle arterie carotidi interne è spesso asintomatica, tuttavia, mentre il paziente progredisce verso una tortuosità patologica, i fenomeni causati dai disturbi della circolazione cerebrale, che si manifestano nei seguenti sintomi, iniziano a disturbarlo:

  • frequenti capogiri;
  • mal di testa di diversa localizzazione;
  • incoordinazione;
  • tinnito;
  • disturbi del linguaggio periodici;
  • perdita di coscienza a breve termine;
  • deterioramento della memoria;
  • riduzione della capacità di guadagno.

diagnostica

La diagnosi della tortuosità patologica delle arterie carotidi non può essere effettuata solo sulla base di indicatori sintomatici, poiché queste manifestazioni sono anche caratteristiche di altri tipi di malattie vascolari. Pertanto, l'aggiunta obbligatoria sono i risultati degli studi condotti nella clinica.

Questi includono:

  1. scansione eco con ecografia Doppler e analisi spettrale del segnale ricevuto;
  2. tomografia computerizzata a spirale;
  3. angiografia radiopaca.

Questi strumenti diagnostici consentono di valutare i parametri emodinamici del flusso sanguigno nell'area della tortuosità, per rilevare la presenza di displasia dell'arteria carotide interna distale alla tortuosità, per determinare la natura della deformazione della nave. I significativi cambiamenti patologici stabiliti sulla base di strumenti diagnostici complessi servono come indicazione per il trattamento mediante correzione chirurgica.

trattamento

Il trattamento della tortuosità patologica delle arterie carotidi è possibile solo con la chirurgia. Tali operazioni sono effettuate in centri speciali di chirurgia vascolare. L'area della nave sottoposta a stenosi o affetta da aterosclerosi, viene accorciata, il che consente di ripristinare la pervietà dell'arteria. Nel caso di lesioni estese dell'arteria carotide, si fa ricorso alle protesi del sito della nave.

Se la tortuosità delle arterie carotidi è accompagnata da stenosi, i cateteri a palloncino e gli stent metallici vengono lasciati all'interno della nave per impedire il restringimento. Il periodo di recupero dopo l'intervento chirurgico non richiede più di 7 giorni. Dopo il trattamento, i sintomi della carenza di ossigeno nel cervello scompaiono completamente.

prevenzione

Le seguenti misure possono essere utilizzate per prevenire la malattia dell'arteria carotidea:

  • mantenere il colesterolo nel sangue al livello richiesto, eliminando dalla dieta i prodotti grassi, salati e affumicati e arricchendolo con frutta e verdura fresca;
  • trattamento dell'ipertensione arteriosa;
  • completa cessazione del fumo, correlata ai più pericolosi fattori che influenzano lo sviluppo di alterazioni patologiche nelle pareti dei vasi sanguigni;
  • controllo del peso corporeo;
  • esercitare con un livello moderato di carico;
  • esclusione di pesanti sforzi fisici, movimenti improvvisi della testa e sport a livello professionale.

Inoltre, è importante in caso di sintomi di disturbi circolatori cerebrali, consultare un medico e sottoporsi alla ricerca assegnata a loro.

Il rispetto di tutte queste misure è rilevante per le persone che hanno già subito un'operazione.

Deformazione dell'arteria carotide interna - tortuosità patologica

L'arteria carotide interna è un elemento emodinamicamente significativo del sistema di circolazione del sangue cerebrale.

Nella maggior parte dei casi questa nave non è diritta e presenta tortuosità. Alcuni di loro non influenzano la velocità del flusso sanguigno e sono considerati un segno della norma. Tuttavia, le piegature gravi possono impedire il rifornimento completo di sangue alle strutture intracraniche, a seguito delle quali si verificano vari disturbi. La tortuosità patologica dell'arteria carotide interna porta a disturbi displastici, che sono marcati distalmente rispetto all'area della flessione grossolana. In tale situazione, è necessaria una correzione operativa per ripristinare la linearità del flusso sanguigno.

sintomatologia

Se c'è una pronunciata tortuosità patologica dell'arteria carotide interna, i pazienti soffrono di vari spiacevoli fenomeni associati a un insufficiente apporto di sangue al cervello.

In particolare, i sintomi di una tale deviazione dalla norma sono:

  • mal di testa localizzati nelle parti temporali e frontali;
  • frequenti attacchi di vertigini;
  • deterioramento della memoria;
  • tinnito;
  • riduzione della capacità di guadagno.

Se una piega grossolana impedisce il normale flusso sanguigno attraverso l'arteria carotide interna per un lungo periodo di tempo, prima o poi questo porterà ad attacchi ischemici transitori nel suo pool, improvvisa perdita di coscienza, così come lo sviluppo di un ictus. La conseguenza più comune della patologia è considerata insufficienza cerebrovascolare cronica.

diagnostica

Il principale metodo di ricerca, che consente di studiare lo stato e le caratteristiche anatomiche della struttura della carotide interna, è l'ecografia delle arterie brachiocefaliche.

Con l'aiuto della diagnostica, gli specialisti possono valutare la natura del flusso sanguigno nell'area della tortuosità e dei suoi parametri emodinamici. Ai pazienti viene inoltre assegnata la risonanza magnetica o l'angiografia diretta delle arterie localizzate sul collo. Viene anche utilizzato il metodo della tomografia computerizzata a spirale, che è in grado di rilevare i segni di displasia che si sviluppano distalmente rispetto alla tortuosità dell'arteria carotide interna. Se tali cambiamenti patologici sono rilevati nel processo diagnostico, questo serve da indicatore per l'esecuzione della correzione chirurgica. L'intervento chirurgico è necessario anche in caso di aumento della velocità del flusso sanguigno locale, a causa della presenza di una forte flessione della nave.

trattamento

Al fine di ripristinare la linearità del flusso sanguigno nell'arteria carotide interna convoluta, i pazienti sottoposti a resezione della nave con successivi interventi di riparazione.

La chirurgia ricostruttiva viene eseguita utilizzando l'anestesia generale o locale e richiede circa 2 ore. La resezione della tortuosità patologica del paziente è spesso eseguita con reimpianto nella vecchia bocca. È anche possibile l'opzione di anastomosi end-to-end.

La durata del periodo di riabilitazione dopo l'intervento chirurgico va dai 5 ai 7 giorni. Dopo la dimissione dall'ospedale, i pazienti devono essere esaminati ogni 3 mesi da uno specialista.

conclusione

La tortuosità dell'arteria carotide interna e di altri vasi del collo è presente nell'80% delle persone e non è considerata una deviazione dalla norma. Nella maggior parte dei casi, queste anomalie non sono un fattore di rischio per i disturbi ischemici, non danno sintomi e non hanno bisogno di cure.

Tuttavia, quando si osservano segni di circolazione cerebrale, si raccomanda di esaminarlo. Se nel processo diagnostico viene rivelata una pronunciata tortuosità patologica dell'arteria carotide interna, che influenza la velocità del flusso sanguigno, può essere necessaria una correzione operativa. La necessità dell'intervento chirurgico e il grado di rischio ad esso associato sono determinati da uno specialista dopo aver ricevuto i risultati della ricerca.

La tortuosità patologica dell'arteria carotide interna è la malattia più comunemente diagnosticata tra tutte le possibili deformità dei vasi brachiocefalici!

Aterosclerosi delle arterie brachiocefaliche con stenosi

Vascolarizzazione artificiale della colonna vertebrale, del collo e del cervello: cause, sintomi, trattamento

Pazienti che soffrono di ipertensione e disturbi neurocircolatori, a volte inconsapevoli che la causa della loro malattia risiede nella tortuosità patologica delle arterie carotidi o vertebrali. Questa caratteristica anatomica aumenta il rischio di ictus ischemico del 30% a causa di alterata circolazione del sangue in questi vasi sanguigni centrali. Per lo stesso motivo possono svilupparsi anche disturbi transitori della circolazione cerebrale.

Come si forma un'arteria contorta?

Di norma, l'aspetto della tortuosità delle arterie carotidi e vertebrali è un fattore ereditario, quando le fibre elastiche prevalgono sulle fibre di collagene nel tessuto dei vasi sanguigni. Di conseguenza, le pareti dei grandi vasi si logorano, diventano più sottili e deformate. Un ulteriore fattore di rischio è l'aterosclerosi - con la diminuzione delle placche aterosclerotiche sulle pareti del lume del vaso diminuisce, causando anche un alterato flusso sanguigno. Nella maggior parte dei casi, la tortuosità delle arterie può essere asintomatica, ma gradualmente il paziente può iniziare violazioni transitorie della circolazione cerebrale, che in alcuni casi provoca lo sviluppo di un microstrato, se la causa non può essere rilevata in tempo. Nel 20% dei casi negli adulti, durante l'esame preventivo, viene rilevata la tortuosità dei vasi nel collo delle arterie carotidi.

Tortuosità patologica dell'arteria carotidea

Le arterie carotidi si formano nella cavità toracica: l'arteria carotide sinistra inizia nell'arco aortico e la SA destra (arteria carotide) nel tronco brachiale, quindi si dividono nell'arteria esterna e interna. Si verifica tortuosità patologica dell'arteria carotide interna o tortuosità sia dell'ICA che della carotide interna. Le seguenti manifestazioni della tortuosità patologica di ICA e OCA (arteria carotide comune) sono osservate più frequentemente.

Tipi di patologie vascolari:

  • Tortuosità a forma di S dell'ICA. L'allungamento di una curva regolare lungo l'arteria (uno o più) porta alla sua estensione. Non provoca inconvenienti, viene in genere rilevato in modo imprevisto durante un esame profilattico. Col passare del tempo, le pieghe vascolari aumentano e possono rivelarsi piegate, il che porta inevitabilmente a disturbi nel flusso sanguigno in futuro.
  • La curva della nave ad angolo acuto - nodo. In alcuni casi, questo difetto è congenito, in questo caso il bambino fin dall'infanzia può soffrire di disturbi circolatori del cervello. In altri casi, si sviluppa dalla flessione a forma di S dell'arteria durante ipertensione prolungata e sclerosi vascolare. Quando questa patologia sviluppa NMC (accidente cerebrovascolare) con lo sviluppo di sintomi vertebro-basilari: nausea, vomito, instabilità, rumore nelle orecchie, mal di testa.
  • Tortuosità dell'arteria ad anello - avvolgimento. Si formano dei loop sulle arterie. In questo caso, non si verifica una curva acuta, ma la forza del flusso sanguigno in quest'area rallenta, in alcuni casi in modo significativo, ei sintomi si sviluppano improvvisamente e imprevedibilmente. Gli attacchi dipendono dal livello di pressione sanguigna, dalla posizione del paziente e da altre cause indirette.

Sintomi e individuazione della tortuosità patologica delle arterie carotidi

  1. Mal di testa persistente di diversa intensità;
  2. Rumori e acufeni, pesantezza alla testa;
  3. Lo sfarfallio vola davanti ai suoi occhi, breve svenimento;
  4. Menomazioni periodiche di coordinazione ed equilibrio;
  5. Paresi periodicamente crescente degli arti superiori, possibile menomazione della parola.

La diagnosi della malattia è ostacolata dal fatto che i sintomi della tortuosità delle arterie carotidi sono simili ad altre malattie vascolari: ictus, lesioni vascolari aterosclerotiche, aneurisma delle arterie.

Per l'esame del paziente verranno applicati metodi moderni per stabilire la diagnosi: radioisotopi e scansione fronte-retro. Questi metodi si basano sulla diagnostica ecografica e sulla scansione eco. Nelle fasi successive, l'angiografia radiopaca fornisce anche buoni risultati nel determinare la natura della deformazione della nave. La tortuosità emodinamicamente significativa dell'ACI determinata da metodi diagnostici complessi funge da base per l'intervento chirurgico.

Trattamento della tortura carotidea

La croccatura patologica delle arterie può essere curata solo chirurgicamente. Nel caso in cui la tortuosità del corso dell'ACI venga rilevata con una significativa violazione dell'emodinamica, viene presa la decisione di condurre l'operazione. Questa complessa operazione viene eseguita in centri vascolari specializzati da chirurghi con esperienza nella conduzione di tali interventi.

La nave si sta rompendo, in questo caso la sua sezione, che ha subito una stenosi o è affetta da aterosclerosi (placche), è accorciata, ripristinando in tal modo la pervietà arteriosa. In alcuni casi, le operazioni sull'ACI potrebbero non essere complicate, in altri potrebbe essere necessaria la protesi di una parte della nave. Questa operazione viene eseguita con ampie lesioni dell'arteria carotide. Quando la tortuosità è accompagnata da stenosi, vengono utilizzati cateteri a palloncino per espandere l'area dell'arteria che è stata ristretta e speciali stent metallici che rimangono all'interno della nave per impedirne il restringimento.

Nella maggior parte dei casi dopo l'intervento chirurgico, i sintomi della carenza di ossigeno nel cervello scompaiono senza lasciare traccia. Il rischio per la vita del paziente è minimo, ma per ottenere un buon effetto dall'operazione è necessario stabilire la causa esatta della malattia e giustificare la connessione della tortuosità delle arterie con alterata circolazione cerebrale. Quando si stabilisce che la tortuosità dell'ACI non è la causa principale di NMC, viene eseguito un trattamento conservativo complesso, i pazienti sono registrati presso il dispensario sotto la supervisione di un medico.

Prevenzione della malattia dell'arteria carotidea

Per prevenire lo sviluppo di cambiamenti patologici nella struttura delle pareti delle arterie carotidi, è necessario:

  • Controllare il livello di colesterolo nel sangue, eliminare cibi grassi, affumicati e salati dalla dieta;
  • È necessario abbandonare le cattive abitudini, in particolare, dal fumo, poiché la nicotina influisce negativamente sulle pareti dei vasi sanguigni, causa il loro indurimento e la stenosi;
  • È necessario controllare il peso del corpo, le attività fisiche regolari moderate sono accolte favorevolmente;
  • Terapia manuale, sollevamento pesi, movimenti improvvisi della testa e sport professionali sono controindicati.

Video: tortuosità ICA sulla tomografia computerizzata

Torsione dell'arteria vertebrale

Le arterie vertebrali (PA) sono anche importanti per assicurare l'afflusso di sangue al cervello. Si trovano all'interno della colonna vertebrale e sono soggetti agli stessi fattori di rischio delle arterie assonnate. Nella maggior parte dei casi, la tortuosità patologica delle arterie vertebrali è un'anomalia ereditaria, alla quale il paziente si adatta gradualmente. I problemi sorgono quando le placche aterosclerotiche si formano nel punto di flessione. La croccatura dei segmenti intracranici delle arterie vertebrali è più comune.

Durante la deformità dell'arteria vertebrale, si verificano vari disturbi della circolazione cerebrale, associati a una violazione del lume del vaso e alla diminuzione della velocità del flusso sanguigno. Abbastanza spesso, una flessione può verificarsi all'immersione molto profonda dell'arteria nel canale osseo. Al suo interno, le pieghe coincidono, di regola, con fori intervertebrali adiacenti e sono combinati con la stenosi, se il vaso viene compresso dai processi ossei delle vertebre. La più grande tortuosità della PA si verifica a livello di 1-2 vertebre cervicali. A questo punto possono formarsi loop, attorcigliamenti, speroni alle pareti delle navi e aneurismi.

Con lesioni concomitanti aterosclerotiche, il lume della PA si restringe, più la pervietà della nave viene disturbata. Nella maggior parte dei casi, i pazienti possono sviluppare sintomi di sindrome delle arterie vertebrali, ma poiché ci sono diverse possibili ragioni per il verificarsi di questa patologia, è necessario un approccio globale allo studio dei vasi sanguigni per effettuare la diagnosi corretta.

Diagnosi di PA tortuosa

Molto spesso, la tortuosità patologica della PA è accompagnata da disturbi dell'apparato cocleo-vestibolare: i pazienti lamentano perdita o diminuzione dell'udito, nausea e un forte mal di testa da emicrania.

L'NMC con la tortuosità patologica della PA si verifica all'improvviso. Spesso, durante il sonno, una persona perde conoscenza, a questo punto è possibile trattenere il respiro a lungo, movimenti irregolari delle braccia e delle gambe, o durante la veglia improvvisamente si scurisce negli occhi, c'è una sensazione di vertigini o uno stato di instabilità, rumore e ronzio nelle orecchie.

Al fine di effettuare la diagnosi corretta, il neurologo deve prescrivere ulteriori esami al paziente, che gli consentiranno di scegliere la giusta strategia di trattamento. I moderni progressi nella medicina consentono una diagnosi approfondita completa, valutare la qualità della parete vascolare, misurare la velocità del flusso sanguigno in essa, determinare le posizioni specifiche e la natura delle deformità delle arterie.

Gli esami assegnati sono in genere simili a quelli prescritti per sospetta tortuosità delle arterie carotidi:

  1. I test funzionali alla compressione valutano le risorse del rifornimento di sangue aggiuntivo al cervello e aiutano a trovare un metodo per proteggere il cervello durante il clampaggio del vaso durante l'intervento chirurgico;
  2. L'ecografia Doppler consente di ottenere dati sulla pervietà, velocità e direzione del flusso sanguigno nelle arterie vertebrali;
  3. La scansione duplex visualizza le pareti delle arterie, la natura e la struttura della stenosi, le sue condizioni;
  4. L'ecografia Doppler è importante per determinare la riserva di emodinamica del cervello quando si stabiliscono indicazioni per l'intervento chirurgico;
  5. Ecografia Doppler: dà un'idea del rischio di blocco dei vasi sanguigni.
  6. L'angiografia del cervello e dei vasi del collo su una risonanza magnetica darà un'idea delle condizioni generali dei grandi vasi della testa;
  7. Angiografia a contrasto - importante per decidere la possibilità di correzione chirurgica della PA;
  8. L'esame ooneurologico e la risonanza magnetica possono caratterizzare lo stato del cervello prima di un esame angiografico.

Trattamento di tortuosità dell'arteria vertebrale

In questa patologia, l'intervento chirurgico è indicato quando si presenta una minaccia di ictus ischemico acuto con danno al 1 ° segmento PA. In altri casi, i pazienti sottoposti a trattamento sintomatico conservativo mirano ad abbassare la pressione sanguigna e alleviare i sintomi dei disturbi cocleo-vestibolari. Questo metodo non è in grado di correggere il difetto dell'arteria, ma può migliorare qualitativamente la vita del paziente. I movimenti della testa affilati, il sollevamento pesi, la terapia manuale, al contrario dell'osteocondrosi cervicale, sono raccomandati quando si raccomanda il massaggio.

Vascolarizzazione cerebrale

In parallelo con la tortuosità delle arterie vertebrali e carotidi, si osservano patologie associate alla tortuosità di vasi grandi e piccoli del cervello, che sono anche in grado di causare disturbi nel rifornimento di sangue ai centri vitali. Le ragioni della loro deformazione sono simili ai difetti vascolari descritti sopra. Più spesso di altri, le arterie della base del cervello, compreso il cerchio di Willis e i segmenti adiacenti, sono interessate. Spesso le deformità di queste navi sono combinate con la stenosi. Abbastanza spesso in luoghi di curve ci sono coaguli di sangue, così come l'occlusione (ostruzione) delle arterie. Questa condizione causa ischemia acuta e lo sviluppo di un ictus di quella parte del cervello, per il quale la nave colpita era responsabile per l'afflusso di sangue.

Oltre alla croccatura delle arterie, potrebbero esserci dei cambiamenti nella struttura delle vene del cervello. A causa della rottura del normale flusso di sangue dal tessuto cerebrale, possono svilupparsi processi patologici, viene diagnosticata una congestione venosa, la cui causa è molto difficile da determinare, poiché i sintomi della malattia saranno simili ad altri disturbi vascolari, indipendentemente dalla causa della patologia.

Sintomi del ristagno venoso del cervello e delle sue cause

A seconda della posizione della tortuosità della vena, i sintomi possono essere diversi, ma in generale i sintomi sono i seguenti:

  • Grave mal di testa, accompagnato da sintomi neurologici: nausea, vomito, alterazione della coscienza, eventualmente agitazione psicomotoria. Inoltre, i sintomi focali sono collegati: paresi, paralisi degli arti, crisi epilettiche e altre complicanze.
  • Quando si verifica una stasi venosa al centro di una trombosi, si sviluppa un'infiammazione del tronco venoso, si verifica tromboflebite e la temperatura corporea può aumentare. I fuochi dell'infiammazione sono labili, possono migrare verso le aree vicine del cervello. Se l'aiuto non viene fornito in tempo, si può sviluppare un ictus emorragico - emorragia cerebrale; gonfiore del cervello, spesso con stato comatoso o morte.

Le cause della vascolarizzazione cerebrale possono essere congenite o acquisite a causa di un'ipertensione cronica prolungata. I segni della malattia assomigliano ai sintomi di tutti gli altri disordini vascolari del cervello.

Il sintomo principale della stasi venosa è l'ipertensione persistente, difficile da regolare e il costante mal di testa di diversa natura - da parossistico acuto a dolorante. Il dolore è localizzato, di regola, nella regione parietale ed è accompagnato da disturbi della coscienza e convulsioni epilettimorfiche. Spesso ci sono epistassi che portano sollievo ai malati. Spesso c'è dolore agli occhi, gonfiore del bianco degli occhi, dilatazione delle vene degli occhi, pletora e tortuosità delle palpebre, della corona, della fronte e delle tempie.

Trattamento e prevenzione delle patologie cerebrali

Per un trattamento efficace, è necessaria una diagnosi corretta e tempestiva. Quando viene rilevata una stasi venosa, è necessario iniziare la lotta contro la trombosi. Per fare questo, utilizzare farmaci - anticoagulanti per ridurre la viscosità del sangue ed evitare la formazione di coaguli di sangue. L'eparina è più spesso usata per questo scopo secondo uno schema individuale. Inoltre, viene prescritto un trattamento parallelo per ridurre la pressione sanguigna e prevenire l'ictus emorragico. Con il processo infiammatorio accompagnatorio, gli antibiotici sono indicati, per il dolore il medico prescriverà farmaci analgesici.

I pazienti devono assumere un atteggiamento responsabile nei confronti della prescrizione di un medico, attenersi a tutte le istruzioni specificate, poiché in futuro è probabile che la situazione si ripresenti. Dopo aver rimosso i sintomi acuti, il medico dovrebbe valutare la situazione nel complesso, prescrivere un esame aggiuntivo e decidere su ulteriori tattiche di trattamento. Se si presenta la necessità ed è tecnicamente possibile, può essere prescritto un trattamento chirurgico per correggere il difetto nella nave. Se la chirurgia è impossibile, il trattamento è sintomatico, il paziente viene prescritto per condurre uno stile di vita sano, rinunciare a cattive abitudini, controllare rigorosamente la pressione sanguigna e ricevere sistematicamente un trattamento volto a mantenere un livello normale di viscosità del sangue. Si raccomanda inoltre di sottoporsi annualmente ad un trattamento termale in sanatori neurologici specializzati.

I pazienti con tortuosità patologica dei vasi centrali e dei vasi cerebrali dovrebbero ricordare che hanno costantemente bisogno di monitorare la loro salute, sottoporsi regolarmente a esami dispensari, monitorare la dinamica della malattia e consultare un medico in modo tempestivo se le cose cambiano in peggio. In questo modo possono ridurre al minimo la probabilità di complicazioni e possono condurre una vita sociale e personale completa.

Passo 2: Dopo il pagamento, fai la tua domanda nel modulo sottostante ↓ Passaggio 3: puoi anche ringraziare lo specialista con un altro pagamento per un importo arbitrario

Scansione a colori duplex nella diagnosi di tortuosità patologica delle arterie carotidi interne

Diario medico, pubblicazioni

  • Pubblicazioni per medici
  • A proposito della rivista
  • Archivio ufficiale
  • Comitato editoriale, contatti
  • Autori di articoli
  • Informazioni per gli autori
  • Abbonamento alla rivista
  • Informazioni per gli abbonati
  • Abbonamento gratuito
  • Ricorda la password
  • Modifica della carta utente
  • Inoltre
  • Pubblicazioni per pazienti
  • Pubblicazioni radiografiche

Scansione a colori duplex nella diagnosi di tortuosità patologica delle arterie carotidi interne

IN Kuzmicheva, L.V. Korchashkina, M.Yu. Moskvina.
Istituto statale federale "Policlinico №3" Ufficio del presidente della Federazione russa, Mosca.

Sonoace-R3

Facile da lavorare, facile da sollevare.
Combina con successo multifunzionalità, ergonomia moderna e peso ridotto.

Lo sviluppo della diagnosi ecografica delle malattie vascolari del cervello ha cambiato l'idea della prevalenza e del significato della tortuosità patologica (PI) delle arterie carotidi come causa di disturbi della circolazione cerebrale. Come causa di alterazione della circolazione cerebrale negli adulti, la tortuosità patologica delle arterie carotidi interne (ICA) è seconda solo alle lesioni aterosclerotiche in prevalenza.

Una caratteristica della diagnosi di tortuosità patologica dell'ICA è la capacità di rilevare con esame ecografico standard.

Attualmente, non esiste una terminologia generalmente accettata per indicare una violazione della correttezza del corso dell'ICA. Il termine "tortuosità patologica delle arterie carotidi" proposto da E.V. Schmidt nel 1975 [1]. Questa designazione delle violazioni della rettitudine dell'ICA ha una base clinica e fisiopatologica profonda, poiché caratterizza varie varianti della deformazione dell'ICA dal punto di vista del loro significato clinico. L'uso di questo termine prevede non solo la designazione della geometria disturbata dell'ICA, ma anche il significato del corso errato dell'ICA nella formazione di disturbi emodinamici cerebrali con un quadro clinico specifico.

Non esiste una classificazione generalmente accettata della tortuosità patologica dell'ICA. La classificazione più diffusa delle forme patologiche dell'ICA, proposta da J. Weibel e W. Fields [2]. Gli autori distinguono tre tipi di deformità ICA, designandole come tortuosità ("tortuosità"), looping ("coiling") e flessione dell'arteria ("kinking"). Per tortuosità ("tortuosità") si intende la deformazione a S o C dell'ICA (Fig. 1, 2) senza angoli acuti e disturbi del flusso sanguigno visibili. Gli autori considerano questo tipo di deformità ICA come congenita ed emodinamicamente insignificante.

Fig. 1. Crimpatura a forma di C dell'arteria carotide interna (ICA) nella modalità di scansione fronte-retro a colori (DDS).

Fig. 2. Tortuosità a forma di C dell'ICA in modalità B (a) e TsDS (b).

La formazione di anse ("coiling") è caratterizzata da una deformazione circolare congenita con la formazione di un cappio (figura 3), che può portare a disturbi della circolazione cerebrale.

Fig. 3. Crimpiness a forma di anello di sinistra (a) e destra (b) VSA in modalità CDS.

Sotto la curva ("kinking") si intende l'angolazione acquisita, emodinamicamente significativa dell'ICA con la stenosi del suo lume (Fig. 4).

Fig. 4. Crimpiness a forma di anello di VSA con attorcigliamento in modalità CDS (a) e schematicamente (b).

La scansione a colori duplex (DPC) consente non solo di valutare la forma della tortuosa arteria carotide, ma anche di caratterizzare in dettaglio lo stato di emodinamica. In conformità con questo, tutti i tipi di violazioni della rettitudine dell'ICA possono essere suddivisi in "emodinamicamente significativi" e "emodinamicamente insignificanti".

L'introduzione nella pratica clinica dei moderni metodi diagnostici ad ultrasuoni indica un'alta prevalenza di tortuosità patologica dell'ICA. Secondo F. Koskas et al. [3], il decorso tortuoso delle arterie carotidi si verifica nel 10-43% dei casi in pazienti con alterata circolazione cerebrale. Importante è il fatto che la frequenza di rilevazione della tortuosità patologica dell'ICA negli adulti era al secondo posto dopo l'aterosclerosi delle arterie carotidi. Lo studio di V.P. Kulikov et al. [4] hanno mostrato che tra i pazienti che, secondo i risultati del CDS, risultavano avere la tortuosità patologica delle arterie carotidee, c'erano un po 'più donne (56,1%) rispetto agli uomini (43,9%), erano più spesso diagnosticati con la tortuosità patologica del giusto ICA 3%) rispetto a sinistra (25,1%), nel 32,6% è stata rilevata una tortuosità bilaterale. Pertanto, è stato dimostrato che la tortuosità patologica dell'ICA è una patologia comune non solo nei pazienti, ma anche nella popolazione.

L'eziologia della tortuosità patologica dell'ICA non è completamente stabilita. Oggi, ci sono due punti di vista sulle cause della tortuosità patologica dell'ICA - come una patologia congenita e acquisita.

Rilevazione di arterie carotidi deformate in pazienti giovani in assenza di un processo aterosclerotico nei vasi e frequenti lesioni bilaterali delle arterie carotidi sono a favore della genesi congenita.

A favore della natura acquisita della deformazione patologica dell'ICA, può indicare una maggiore frequenza di rilevazione di questa patologia con l'età e la dipendenza della gravità della curva della carotide sull'età e il livello di pressione sanguigna.

La tortuosità patologica dell'ACI con le sue manifestazioni cliniche assomiglia ai sintomi della stenosi aterosclerotica dell'ICA e si manifesta con segni di alterata circolazione cerebrale. La deformità più comune delle arterie carotidi è combinata con ipertensione arteriosa e aterosclerosi. In generale, le manifestazioni cliniche della tortuosità patologica dell'ICA non sono molto specifiche. Alcune specificità hanno segni locali di tortuosità patologica, tra cui segnano una pulsazione patologica sul collo, segni di compressione dei nervi ipoglosso, accessorio e del vago.

Tuttavia, la maggior parte dei sintomi e delle sindromi non sono specifici. Molto spesso, quando si verifica la tortuosità patologica dell'ACI, si verificano disturbi motori, visione offuscata, mal di testa, disturbi del linguaggio, vertigini, perdita di coscienza, rumore e tinnito, dolore al collo, convulsioni epilettiformi.

L'assenza di specifici segni clinici di tortuosità patologica dell'ICA complica in modo significativo l'identificazione di questa patologia in base ai risultati di un esame clinico.

L'identificazione della tortuosità patologica dell'ICA in connessione con le sue manifestazioni cliniche poco specifiche è possibile solo con l'aiuto di metodi diagnostici strumentali specializzati. Dati i limiti dell'angiografia radiopaca e dell'angiografia con risonanza magnetica, il metodo principale per rilevare la deformazione dell'ICA è il CDS. Questo metodo combina la capacità di visualizzare vasi e flusso sanguigno in essi con lo studio della natura e dei parametri quantitativi del flusso sanguigno.

I criteri a ultrasuoni per i disturbi emodinamici nella tortuosità patologica dell'ICA sono registrati localmente nell'area della tortuosità vascolare mediante metodi di ecografia doppler. Queste violazioni possono essere registrate con l'aiuto di diverse varianti della mappatura Doppler a colori e in modalità pulsata.

Un quadro tipico della tortuosità patologica dell'ICA di varie forme nella modalità CDS è mostrato in fig. 3-6. Il metodo di CDS permette di caratterizzare in dettaglio la forma di tortuosità, la sua localizzazione e di identificare la disorganizzazione del flusso sanguigno. I criteri per il significato emodinamico locale della tortuosità patologica dell'ICA sono: un gradiente di picco della velocità del flusso sistolico tra le porzioni prossimale e distale della nave rispetto al luogo della tortuosità con una diminuzione della velocità nella direzione distale del 20% o più; aumento della velocità di picco nel sito di angolazione rispetto alla regione prossimale dell'ICA del 30% o più; disorganizzazione del flusso sanguigno nella zona di tortuosità, manifestata da un aumento nell'espansione spettrale e violazione del pattern del flusso sanguigno nella modalità di mappatura del colore; la presenza di asimmetria della velocità del flusso sanguigno di picco nella porzione distale dell'arteria tortuosa rispetto alla porzione analoga dell'ICA controlaterale invariata. Pertanto, dai dati presentati sopra, ne consegue che uno dei collegamenti nella patogenesi dei disturbi della circolazione cerebrale con la tortuosità patologica dell'ICA è un disturbo emodinamico locale nella zona tortuosa con una diminuzione del flusso sanguigno nella direzione distale.

Fig. 5. Loop-like con kinking, tortuosità dalla bocca e tortuosità a forma di S in posizione alta a forma di S nella modalità DPT.

Crimpatura a forma di S dell'arteria carotide interna

Le arterie carotidi si formano nella cavità toracica: l'arteria carotide sinistra inizia nell'arco aortico e la SA destra (arteria carotide) nel tronco brachiale, quindi si dividono nell'arteria esterna e interna. Si verifica tortuosità patologica dell'arteria carotide interna o tortuosità sia dell'ICA che della carotide interna. Le seguenti manifestazioni della tortuosità patologica di ICA e OCA (arteria carotide comune) sono osservate più frequentemente.

Tipi di patologie vascolari:

  • Tortuosità a forma di S dell'ICA. L'allungamento di una curva regolare lungo l'arteria (uno o più) porta alla sua estensione. Non provoca inconvenienti, viene in genere rilevato in modo imprevisto durante un esame profilattico. Col passare del tempo, le pieghe vascolari aumentano e possono rivelarsi piegate, il che porta inevitabilmente a disturbi nel flusso sanguigno in futuro.
  • La curva della nave ad angolo acuto - nodo. In alcuni casi, questo difetto è congenito, in questo caso il bambino fin dall'infanzia può soffrire di disturbi circolatori del cervello. In altri casi, si sviluppa dalla flessione a forma di S dell'arteria durante ipertensione prolungata e sclerosi vascolare. Quando questa patologia sviluppa una violazione della circolazione cerebrale con lo sviluppo di sintomi neurologici: nausea, vomito, instabilità, rumore nelle orecchie, mal di testa.
  • Tortuosità dell'arteria ad anello - avvolgimento. Si formano dei loop sulle arterie. In questo caso, non si verifica una curva acuta, ma la forza del flusso sanguigno in quest'area rallenta, in alcuni casi in modo significativo, ei sintomi si sviluppano improvvisamente e imprevedibilmente. Gli attacchi dipendono dal livello di pressione sanguigna, dalla posizione del paziente e da altre cause indirette.

Sintomi e individuazione della tortuosità patologica delle arterie carotidi

La diagnosi della malattia è ostacolata dal fatto che i sintomi della tortuosità delle arterie carotidi sono simili ad altre malattie vascolari: ictus, lesioni vascolari aterosclerotiche

Per l'esame del paziente verranno applicati metodi moderni per stabilire la diagnosi: radioisotopi e scansione fronte-retro. Questi metodi si basano sulla diagnostica ecografica e sulla scansione eco. Nelle fasi successive, l'angiografia radiopaca fornisce anche buoni risultati nel determinare la natura della deformazione della nave. La tortuosità emodinamicamente significativa dell'ACI determinata da metodi diagnostici complessi funge da base per l'intervento chirurgico.

Trattamento della tortura carotidea

La croccatura patologica delle arterie può essere curata solo chirurgicamente. Nel caso in cui la tortuosità del corso dell'ACI venga rilevata con una significativa violazione dell'emodinamica, viene presa la decisione di condurre l'operazione. Questa complessa operazione viene eseguita in centri vascolari specializzati da chirurghi con esperienza nella conduzione di tali interventi.

La nave si sta rompendo, in questo caso la sua sezione, che ha subito una stenosi o è affetta da aterosclerosi (placche), è accorciata, ripristinando in tal modo la pervietà arteriosa. In alcuni casi, le operazioni sull'ACI potrebbero non essere complicate, in altri potrebbe essere necessaria la protesi di una parte della nave. Questa operazione viene eseguita con ampie lesioni dell'arteria carotide.

Nella maggior parte dei casi dopo l'intervento chirurgico, i sintomi della carenza di ossigeno nel cervello scompaiono senza lasciare traccia. Il rischio per la vita del paziente è minimo, ma per ottenere un buon effetto dall'operazione è necessario stabilire la causa esatta della malattia e giustificare la connessione della tortuosità delle arterie con alterata circolazione cerebrale. Quando si stabilisce che la tortuosità dell'ACI non è la causa principale di NMC, viene eseguito un trattamento conservativo complesso, i pazienti sono registrati presso il dispensario sotto la supervisione di un medico.

Prevenzione della malattia dell'arteria carotidea

Per prevenire lo sviluppo di cambiamenti patologici nella struttura delle pareti delle arterie carotidi, è necessario:

  • Controllare il livello di colesterolo nel sangue, eliminare cibi grassi, affumicati e salati dalla dieta;
  • È necessario abbandonare le cattive abitudini, in particolare, dal fumo, poiché la nicotina influisce negativamente sulle pareti dei vasi sanguigni, causa il loro indurimento e la stenosi;
  • È necessario controllare il peso del corpo, le attività fisiche regolari moderate sono accolte favorevolmente;
  • Terapia manuale, sollevamento pesi, movimenti improvvisi della testa e sport professionali sono controindicati.
  • Vascolarizzazione artificiale della colonna vertebrale, del collo e del cervello: cause, sintomi, trattamento

    Pazienti che soffrono di ipertensione e disturbi neurocircolatori, a volte inconsapevoli che la causa della loro malattia risiede nella tortuosità patologica delle arterie carotidi o vertebrali. Questa caratteristica anatomica aumenta il rischio di ictus ischemico del 30% a causa di alterata circolazione del sangue in questi vasi sanguigni centrali. Per lo stesso motivo possono svilupparsi anche disturbi transitori della circolazione cerebrale.

    Come si forma un'arteria contorta?

    Di norma, l'aspetto della tortuosità delle arterie carotidi e vertebrali è un fattore ereditario, quando le fibre elastiche prevalgono sulle fibre di collagene nel tessuto dei vasi sanguigni. Di conseguenza, le pareti dei grandi vasi si logorano, diventano più sottili e deformate. Un ulteriore fattore di rischio è l'aterosclerosi - con la diminuzione delle placche aterosclerotiche sulle pareti del lume del vaso diminuisce, causando anche un alterato flusso sanguigno. Nella maggior parte dei casi, la tortuosità delle arterie può essere asintomatica, ma gradualmente il paziente può iniziare violazioni transitorie della circolazione cerebrale, che in alcuni casi provoca lo sviluppo di un microstrato, se la causa non può essere rilevata in tempo. Nel 20% dei casi negli adulti, durante l'esame preventivo, viene rilevata la tortuosità dei vasi nel collo delle arterie carotidi.

    Tortuosità patologica dell'arteria carotidea

    Le arterie carotidi si formano nella cavità toracica: l'arteria carotide sinistra inizia nell'arco aortico e la SA destra (arteria carotide) nel tronco brachiale, quindi si dividono nell'arteria esterna e interna. Si verifica tortuosità patologica dell'arteria carotide interna o tortuosità sia dell'ICA che della carotide interna. Le seguenti manifestazioni della tortuosità patologica di ICA e OCA (arteria carotide comune) sono osservate più frequentemente.

    Tipi di patologie vascolari:

    • Tortuosità a forma di S dell'ICA. L'allungamento di una curva regolare lungo l'arteria (uno o più) porta alla sua estensione. Non provoca inconvenienti, viene in genere rilevato in modo imprevisto durante un esame profilattico. Col passare del tempo, le pieghe vascolari aumentano e possono rivelarsi piegate, il che porta inevitabilmente a disturbi nel flusso sanguigno in futuro.
    • La curva della nave ad angolo acuto - nodo. In alcuni casi, questo difetto è congenito, in questo caso il bambino fin dall'infanzia può soffrire di disturbi circolatori del cervello. In altri casi, si sviluppa dalla flessione a forma di S dell'arteria durante ipertensione prolungata e sclerosi vascolare. Quando questa patologia sviluppa NMC (accidente cerebrovascolare) con lo sviluppo di sintomi vertebro-basilari: nausea, vomito, instabilità, rumore nelle orecchie, mal di testa.
    • Tortuosità dell'arteria ad anello - avvolgimento. Si formano dei loop sulle arterie. In questo caso, non si verifica una curva acuta, ma la forza del flusso sanguigno in quest'area rallenta, in alcuni casi in modo significativo, ei sintomi si sviluppano improvvisamente e imprevedibilmente. Gli attacchi dipendono dal livello di pressione sanguigna, dalla posizione del paziente e da altre cause indirette.

    Varie forme di arterie aggraffate. Sotto il punto "c" - kink

    Sintomi e individuazione della tortuosità patologica delle arterie carotidi

    1. Mal di testa persistente di diversa intensità;
    2. Rumori e acufeni, pesantezza alla testa;
    3. Lo sfarfallio vola davanti ai suoi occhi, breve svenimento;
    4. Menomazioni periodiche di coordinazione ed equilibrio;
    5. Paresi periodicamente crescente degli arti superiori, possibile menomazione della parola.

    La diagnosi della malattia è ostacolata dal fatto che i sintomi della tortuosità delle arterie carotidi sono simili ad altre malattie vascolari: ictus, lesioni vascolari aterosclerotiche, aneurisma delle arterie.

    Per l'esame del paziente verranno applicati metodi moderni per stabilire la diagnosi: radioisotopi e scansione fronte-retro. Questi metodi si basano sulla diagnostica ecografica e sulla scansione eco. Nelle fasi successive, l'angiografia radiopaca fornisce anche buoni risultati nel determinare la natura della deformazione della nave. La tortuosità emodinamicamente significativa dell'ACI determinata da metodi diagnostici complessi funge da base per l'intervento chirurgico.

    Trattamento della tortura carotidea

    La croccatura patologica delle arterie può essere curata solo chirurgicamente. Nel caso in cui la tortuosità del corso dell'ACI venga rilevata con una significativa violazione dell'emodinamica, viene presa la decisione di condurre l'operazione. Questa complessa operazione viene eseguita in centri vascolari specializzati da chirurghi con esperienza nella conduzione di tali interventi.

    La nave si sta rompendo, in questo caso la sua sezione, che ha subito una stenosi o è affetta da aterosclerosi (placche), è accorciata, ripristinando in tal modo la pervietà arteriosa. In alcuni casi, le operazioni sull'ACI potrebbero non essere complicate, in altri potrebbe essere necessaria la protesi di una parte della nave. Questa operazione viene eseguita con ampie lesioni dell'arteria carotide. Quando la tortuosità è accompagnata da stenosi, vengono utilizzati cateteri a palloncino per espandere l'area dell'arteria che è stata ristretta e speciali stent metallici che rimangono all'interno della nave per impedirne il restringimento.

    Nella maggior parte dei casi dopo l'intervento chirurgico, i sintomi della carenza di ossigeno nel cervello scompaiono senza lasciare traccia. Il rischio per la vita del paziente è minimo, ma per ottenere un buon effetto dall'operazione è necessario stabilire la causa esatta della malattia e giustificare la connessione della tortuosità delle arterie con alterata circolazione cerebrale. Quando si stabilisce che la tortuosità dell'ACI non è la causa principale di NMC, viene eseguito un trattamento conservativo complesso, i pazienti sono registrati presso il dispensario sotto la supervisione di un medico.

    Prevenzione della malattia dell'arteria carotidea

    Per prevenire lo sviluppo di cambiamenti patologici nella struttura delle pareti delle arterie carotidi, è necessario:

    • Controllare il livello di colesterolo nel sangue, eliminare cibi grassi, affumicati e salati dalla dieta;
    • È necessario abbandonare le cattive abitudini, in particolare, dal fumo, poiché la nicotina influisce negativamente sulle pareti dei vasi sanguigni, causa il loro indurimento e la stenosi;
    • È necessario controllare il peso del corpo, le attività fisiche regolari moderate sono accolte favorevolmente;
    • Terapia manuale, sollevamento pesi, movimenti improvvisi della testa e sport professionali sono controindicati.

    Video: tortuosità ICA sulla tomografia computerizzata

    Torsione dell'arteria vertebrale

    1) PA normale in esecuzione a sinistra
    2) PA a crimpare a destra

    Le arterie vertebrali (PA) sono anche importanti per assicurare l'afflusso di sangue al cervello. Si trovano all'interno della colonna vertebrale e sono soggetti agli stessi fattori di rischio delle arterie assonnate. Nella maggior parte dei casi, la tortuosità patologica delle arterie vertebrali è un'anomalia ereditaria, alla quale il paziente si adatta gradualmente. I problemi sorgono quando le placche aterosclerotiche si formano nel punto di flessione. La croccatura dei segmenti intracranici delle arterie vertebrali è più comune.

    Durante la deformità dell'arteria vertebrale, si verificano vari disturbi della circolazione cerebrale, associati a una violazione del lume del vaso e alla diminuzione della velocità del flusso sanguigno. Abbastanza spesso, una flessione può verificarsi all'immersione molto profonda dell'arteria nel canale osseo. Al suo interno, le pieghe coincidono, di regola, con fori intervertebrali adiacenti e sono combinati con la stenosi, se il vaso viene compresso dai processi ossei delle vertebre. La più grande tortuosità della PA si verifica a livello di 1-2 vertebre cervicali. A questo punto possono formarsi loop, attorcigliamenti, speroni alle pareti delle navi e aneurismi.

    Con lesioni concomitanti aterosclerotiche, il lume della PA si restringe, più la pervietà della nave viene disturbata. Nella maggior parte dei casi, i pazienti possono sviluppare sintomi di sindrome delle arterie vertebrali, ma poiché ci sono diverse possibili ragioni per il verificarsi di questa patologia, è necessario un approccio globale allo studio dei vasi sanguigni per effettuare la diagnosi corretta.

    Diagnosi di PA tortuosa

    Molto spesso, la tortuosità patologica della PA è accompagnata da disturbi dell'apparato cocleo-vestibolare: i pazienti lamentano perdita o diminuzione dell'udito, nausea e un forte mal di testa da emicrania.

    L'NMC con la tortuosità patologica della PA si verifica all'improvviso. Spesso, durante il sonno, una persona perde conoscenza, a questo punto è possibile trattenere il respiro a lungo, movimenti irregolari delle braccia e delle gambe, o durante la veglia improvvisamente si scurisce negli occhi, c'è una sensazione di vertigini o uno stato di instabilità, rumore e ronzio nelle orecchie.

    Al fine di effettuare la diagnosi corretta, il neurologo deve prescrivere ulteriori esami al paziente, che gli consentiranno di scegliere la giusta strategia di trattamento. I moderni progressi nella medicina consentono una diagnosi approfondita completa, valutare la qualità della parete vascolare, misurare la velocità del flusso sanguigno in essa, determinare le posizioni specifiche e la natura delle deformità delle arterie.

    Gli esami assegnati sono in genere simili a quelli prescritti per sospetta tortuosità delle arterie carotidi:

    1. I test funzionali alla compressione valutano le risorse del rifornimento di sangue aggiuntivo al cervello e aiutano a trovare un metodo per proteggere il cervello durante il clampaggio del vaso durante l'intervento chirurgico;
    2. L'ecografia Doppler consente di ottenere dati sulla pervietà, velocità e direzione del flusso sanguigno nelle arterie vertebrali;
    3. La scansione duplex visualizza le pareti delle arterie, la natura e la struttura della stenosi, le sue condizioni;
    4. L'ecografia Doppler è importante per determinare la riserva di emodinamica del cervello quando si stabiliscono indicazioni per l'intervento chirurgico;
    5. Ecografia Doppler: dà un'idea del rischio di blocco dei vasi sanguigni.
    6. L'angiografia del cervello e dei vasi del collo su una risonanza magnetica darà un'idea delle condizioni generali dei grandi vasi della testa;
    7. Angiografia a contrasto - importante per decidere la possibilità di correzione chirurgica della PA;
    8. L'esame ooneurologico e la risonanza magnetica possono caratterizzare lo stato del cervello prima di un esame angiografico.

    Trattamento di tortuosità dell'arteria vertebrale

    In questa patologia, l'intervento chirurgico è indicato quando si presenta una minaccia di ictus ischemico acuto con danno al 1 ° segmento PA. In altri casi, i pazienti sottoposti a trattamento sintomatico conservativo mirano ad abbassare la pressione sanguigna e alleviare i sintomi dei disturbi cocleo-vestibolari. Questo metodo non è in grado di correggere il difetto dell'arteria, ma può migliorare qualitativamente la vita del paziente. I movimenti della testa affilati, il sollevamento pesi, la terapia manuale, al contrario dell'osteocondrosi cervicale, sono raccomandati quando si raccomanda il massaggio.

    Vascolarizzazione cerebrale

    In parallelo con la tortuosità delle arterie vertebrali e carotidi, si osservano patologie associate alla tortuosità di vasi grandi e piccoli del cervello, che sono anche in grado di causare disturbi nel rifornimento di sangue ai centri vitali. Le ragioni della loro deformazione sono simili ai difetti vascolari descritti sopra. Più spesso di altri, le arterie della base del cervello, compreso il cerchio di Willis e i segmenti adiacenti, sono interessate. Spesso le deformità di queste navi sono combinate con la stenosi. Abbastanza spesso in luoghi di curve ci sono coaguli di sangue, così come l'occlusione (ostruzione) delle arterie. Questa condizione causa ischemia acuta e lo sviluppo di un ictus di quella parte del cervello, per il quale la nave colpita era responsabile per l'afflusso di sangue.

    Oltre alla croccatura delle arterie, potrebbero esserci dei cambiamenti nella struttura delle vene del cervello. A causa della rottura del normale flusso di sangue dal tessuto cerebrale, possono svilupparsi processi patologici, viene diagnosticata una congestione venosa, la cui causa è molto difficile da determinare, poiché i sintomi della malattia saranno simili ad altri disturbi vascolari, indipendentemente dalla causa della patologia.

    Circolazione venosa alterata del cervello dovuta a tortuosità e stenosi dei vasi sanguigni

    Sintomi del ristagno venoso del cervello e delle sue cause

    A seconda della posizione della tortuosità della vena, i sintomi possono essere diversi, ma in generale i sintomi sono i seguenti:

    • Grave mal di testa, accompagnato da sintomi neurologici: nausea, vomito, alterazione della coscienza, eventualmente agitazione psicomotoria. Inoltre, i sintomi focali sono collegati: paresi, paralisi degli arti, crisi epilettiche e altre complicanze.
    • Quando si verifica una stasi venosa al centro di una trombosi, si sviluppa un'infiammazione del tronco venoso, si verifica tromboflebite e la temperatura corporea può aumentare. I fuochi dell'infiammazione sono labili, possono migrare verso le aree vicine del cervello. Se l'aiuto non viene fornito in tempo, si può sviluppare un ictus emorragico - emorragia cerebrale; gonfiore del cervello, spesso con stato comatoso o morte.

    Le cause della vascolarizzazione cerebrale possono essere congenite o acquisite a causa di un'ipertensione cronica prolungata. I segni della malattia assomigliano ai sintomi di tutti gli altri disordini vascolari del cervello.

    Il sintomo principale della stasi venosa è l'ipertensione persistente, difficile da regolare e il costante mal di testa di diversa natura - da parossistico acuto a dolorante. Il dolore è localizzato, di regola, nella regione parietale ed è accompagnato da disturbi della coscienza e convulsioni epilettimorfiche. Spesso ci sono epistassi che portano sollievo ai malati. Spesso c'è dolore agli occhi, gonfiore del bianco degli occhi, dilatazione delle vene degli occhi, pletora e tortuosità delle palpebre, della corona, della fronte e delle tempie.

    Trattamento e prevenzione delle patologie cerebrali

    Per un trattamento efficace, è necessaria una diagnosi corretta e tempestiva. Quando viene rilevata una stasi venosa, è necessario iniziare la lotta contro la trombosi. Per fare questo, utilizzare farmaci - anticoagulanti per ridurre la viscosità del sangue ed evitare la formazione di coaguli di sangue. L'eparina è più spesso usata per questo scopo secondo uno schema individuale. Inoltre, viene prescritto un trattamento parallelo per ridurre la pressione sanguigna e prevenire l'ictus emorragico. Con il processo infiammatorio accompagnatorio, gli antibiotici sono indicati, per il dolore il medico prescriverà farmaci analgesici.

    I pazienti devono assumere un atteggiamento responsabile nei confronti della prescrizione di un medico, attenersi a tutte le istruzioni specificate, poiché in futuro è probabile che la situazione si ripresenti. Dopo aver rimosso i sintomi acuti, il medico dovrebbe valutare la situazione nel complesso, prescrivere un esame aggiuntivo e decidere su ulteriori tattiche di trattamento. Se si presenta la necessità ed è tecnicamente possibile, può essere prescritto un trattamento chirurgico per correggere il difetto nella nave. Se la chirurgia è impossibile, il trattamento è sintomatico, il paziente viene prescritto per condurre uno stile di vita sano, rinunciare a cattive abitudini, controllare rigorosamente la pressione sanguigna e ricevere sistematicamente un trattamento volto a mantenere un livello normale di viscosità del sangue. Si raccomanda inoltre di sottoporsi annualmente ad un trattamento termale in sanatori neurologici specializzati.

    I pazienti con tortuosità patologica dei vasi centrali e dei vasi cerebrali dovrebbero ricordare che hanno costantemente bisogno di monitorare la loro salute, sottoporsi regolarmente a esami dispensari, monitorare la dinamica della malattia e consultare un medico in modo tempestivo se le cose cambiano in peggio. In questo modo possono ridurre al minimo la probabilità di complicazioni e possono condurre una vita sociale e personale completa.

    Per Saperne Di Più I Vasi