Piastrine: aspettativa di vita, normale

Le piastrine svolgono un ruolo importante nel sistema circolatorio umano. Contribuiscono all'ispessimento del sangue in caso di danni alle pareti del tessuto vascolare, formano un coagulo di sangue nel sito della ferita e aiutano a trasportare sostanze benefiche. L'aspettativa di vita delle piastrine è considerata dal momento della loro separazione dalle cellule del midollo osseo rosso.

habitat

Le piastrine stanno cominciando ad emergere anche nei megacariociti, la cosiddetta grande cellula midollare. Il diametro del progenitore è di 60-120 micron. Nella sua forma matura, ha un grande citoplasma, grani viola-rosa e un nucleo grossolano di una forma indefinita.

In questa fase, piccole squame esfoliano dal suo citoplasma. La loro terza parte è localizzata nella milza, mentre il resto del corpo viene rilasciato nella circolazione generale. Il ritardo nella milza è dovuto al lento progresso attraverso corde irregolari. Pertanto, con la malattia di questo organo c'è una diminuzione dell'indice generale nel sangue.

Tipo di piastrina

Quando si effettua l'analisi, vengono valutate solo le cellule mature, il loro numero nel corpo di una persona sana è di circa il 90%. Ma ci sono altri tipi di piatti:

  • Giovani, sono di dimensioni più mature. Se il loro eccesso è registrato, significa che il midollo osseo sta funzionando per usura, specialmente con una significativa perdita di sangue.
  • I più vecchi si distinguono per la presenza di un bordo sottile attorno al bordo della cella e un numero maggiore di granuli. Il loro aspetto indica lo sviluppo di un tumore maligno.
  • Le forme di irritazione possono essere riconosciute dalle grandi dimensioni e dalla forma irregolare della piastra. La loro origine è associata a una violazione del ritiro delle piastrine nelle malattie del sangue.

Struttura piastrinica

Le placche mature hanno una forma discoidale con confini chiaramente definiti, le loro dimensioni in media raggiungono 2-5 μm. Non contengono noccioli, ma hanno un granulomero costituito da grani azurofili in una piccola quantità da 5 a 20 pezzi per unità.

Se fai un taglio, puoi vedere tre zone della struttura della cella:

  • Periferico. Nella sua struttura, c'è una regione supramembrana, che è responsabile per l'attivazione della piastrina. La membrana stessa è necessaria per garantire una reazione di coagulazione del sangue tempestiva e corretta.
  • La divisione organelli contiene 4 varietà di granuli. La funzione principale è quella di accumulare i fattori responsabili della coagulazione del sangue. Questa capacità rimane attiva per un lungo periodo, nonostante la bassa durata della vita delle piastrine nell'uomo.
  • Zona "sol-gel". Il componente principale di questo sito sono i mitocondri. A causa delle reazioni redox, rilasciano energia che nutre la cellula, dandole la possibilità di muoversi.

Ciclo di vita e funzionalità

Dopo la separazione definitiva dai megacariociti, l'aspettativa di vita delle piastrine è in media di 7-11 giorni. Ma la loro attività e funzionalità diminuiscono gradualmente. Il più grande accumulo, e successivamente la distruzione, avviene nel fegato e nella milza.

Le piastrine si distinguono per la loro funzionalità e proprietà uniche. Con l'aiuto dei recettori possono aderire al sito del danno, questo processo è chiamato adesione.

Quando i piatti entrano in contatto con il collagene endoteliale, gli ioni entrano nel citoplasma a causa dell'apertura dei canali del calcio. Di conseguenza, viene avviato il sistema di attivazione e le celle cambiano forma e dimensioni.

Questa è seguita dalla fase di aggregazione, quando si forma un trombo, che non solo ferma il sanguinamento, ma impedisce anche l'ingresso di batteri nocivi nel corpo a causa della crosta densa.

Il tasso di piastrine nel sangue umano

La durata media della maturazione di un megacariocita è di 5 giorni, dopo di che rilascia circa 3000 piastrine. In un adulto, il tasso di piastre nel test del sangue è leggermente superiore a quello di un bambino ed è 150-350 x 10 9 / l; Nei bambini, un buon indicatore è 150-250 × 10 9 / l.

Questi valori sono relativi e possono variare a seconda del sesso, dell'età e della presenza di malattie. Se il numero di cellule aumenta o diminuisce significativamente, allora questo è un segnale dell'aspetto della malattia.

Cosa significa cambiamento del conteggio delle piastrine?

trombocitopenia

Con l'analisi del sangue da un dito, è possibile determinare l'immagine complessiva della malattia. Una diminuzione delle piastrine indica trombocitopenia. Sorge a causa di:

  • Disturbi del sangue come leucemia, anemia.
  • La presenza di malattie infettive.
  • Predisposizione genetica.
  • Midollo osseo o rene alterato.

Inoltre, la loro diminuzione del sangue può essere osservata nelle donne durante i cambiamenti ormonali nel corpo, ad esempio durante le mestruazioni o il trasporto di un bambino.

Lo stesso effetto può avere alcuni farmaci o alcol.

Con la trombocitopenia, il sanguinamento interno può verificarsi in qualsiasi momento, poiché i vasi diventano fragili, perdendo la loro elasticità. Dovrebbe essere esaminato ai primi segni della malattia, come ad esempio:

  • Aspetto costante del sangue quando ti lavi i denti.
  • La comparsa di lividi con una leggera lesione.
  • Smettere di sanguinare a lungo con un taglio superficiale.
  • Sanguinamento regolare dal naso
  • Mestruazioni abbondanti e prolungate.

Dopo un esame completo, il medico prescrive un ciclo di trattamento, ma se non si ottiene il risultato corretto, la rimozione della milza diventa l'unica via d'uscita.

trombocitosi

Un aumento del numero di piastrine indica un aumento della loro produzione, che può comportare la formazione di coaguli di sangue. Ciò è dovuto a:

  • Malattie infiammatorie degli organi interni.
  • Tubercolosi, cirrosi.
  • La presenza di cancro.
  • Emorragia trasferita, a volte a causa di un intervento chirurgico.
  • Farmaci da un certo numero di corticosteroidi.
  • Disturbi del sistema circolatorio.
  • Operazioni di rimozione della milza.

Le piastrine svolgono un ruolo importante nel garantire una vita piena di una persona. Ecco perché è importante sapere qual è la durata della loro esistenza e come proteggersi da una diminuzione o un aumento di questo indicatore nel sangue.

Piastrine del sangue

Piastrine - un gruppo di cellule del sangue responsabile dell'arresto del sanguinamento, fornito dalla formazione di un coagulo di sangue (trombo). Normalmente, il sangue di un adulto contiene in media 200 - 400 * 10 9 / l di piastrine.

Cosa sono le piastrine?

Piastrine o piastrine, PLT (da piastrine - piastrine) - sono le più piccole cellule del sangue libero da discoidi prive di nucleo, che misurano 1,5 - 4 micron. Al giorno, il corpo produce fino a 10 11 piastrine del sangue. Con una significativa perdita di sangue, la produzione di questi elementi può aumentare di un fattore 20.

Circa il 30% di tutte le cellule PLT sono contenute nella milza. La maggior parte di loro circola nel sangue. Il ciclo di vita di una piastrina è di 9-11 giorni. Le placche del sangue nella milza sono distrutte dai macrofagi.

Le cellule PLT si formano nel midollo osseo a causa della frammentazione dei processi citoplasmatici dei megacariociti - cellule del midollo osseo giganti. Da un megacariocita, vengono staccate fino a 3mila piastrine.

L'ormone trombopoietina è necessario per attivare un megacariocita. La produzione di trombopoietina si verifica nel fegato e aumenta con una diminuzione del numero di piastrine nel sangue.

Struttura cellulare PLT

Il citoplasma piastrinico contiene:

  • una combinazione di microtubuli e microfibre in cui avvengono processi chimici e biologici;
  • granuli di diversi tipi;
    • granuli densi - contengono serotonina, calcio, ADP, istamina, adrenalina, dopamina, noradrenalina, istamina;
    • alfa-granuli: contengono circa 30 proteine, inclusi fattori di crescita piastrinici, fattore di von Willebrand, fibrinogeno, fibronectina;
    • i lisosomi contenenti idrolasi sono enzimi che scompongono le grandi molecole.

A causa della microstruttura più sottile dei tubi, l'area totale di interazione della cellula piastrinica con sostanze biologicamente attive aumenta nel processo di coagulazione del sangue (emocoagulazione).

La membrana superficiale delle piastrine trasporta recettori che possono interagire con molecole complesse:

  • immunoglobuline;
  • fattori di coagulazione;
  • fattore di von Willebrand;
  • fibrinogeno, vitronectina;
  • stimolanti fisiologici - adrenalina, vasopressina, istamina, serotonina, trombina.

Recettori di superficie speciali di integrine forniscono la connessione (aggregazione) di cellule PLT tra loro.

Funzioni della piastra sanguigna

La popolazione cellulare PLT svolge le seguenti funzioni nel corpo:

  • partecipa al sistema di emocoagulazione - il sistema di coagulazione del sangue, fornendo;
    • la formazione di un coagulo di sangue primario o "trombo bianco";
    • compattazione del trombo (retrazione) e "spremitura" da esso il siero rimanente con la formazione di un trombo denso;
  • fornisce la funzionalità dell'endotelio - il rivestimento interno dei vasi sanguigni;
  • sostiene lo spasmo del vaso sanguigno danneggiato per ridurre il flusso sanguigno a causa della secrezione di sostanze vasocostrittore dai granuli - adrenalina, serotonina, vasopressina.

Le piastrine sono anche necessarie nel corpo per mantenere l'integrità dell'endotelio dei vasi sanguigni, per le quali le cellule PLT non forniscono solo nutrienti, ma sono completamente assorbite dall'endotelio. Questo processo di "nutrimento" dell'endotelio viene consumato quotidianamente, fino al 15% delle piastrine nel sangue circolano nel sangue.

Quando il numero delle piastrine diminuisce nel sangue, l'endotelio si esaurisce e aumenta la permeabilità della parete dei vasi sanguigni. Come risultato, i globuli rossi facilmente penetrano nella linfa, formano petecchie - piccole emorragie sottocutanee.

Il ruolo delle piastrine nel corpo umano non è limitato solo alla protezione dei vasi sanguigni dal danno e alla partecipazione al sistema di coagulazione del sangue. Le piastrine sono responsabili nel corpo per attivare la risposta infiammatoria, producendo prostaglandine - mediatori infiammatori, che serve come segnale per l'azione delle cellule del sangue immunitario. Inoltre, le cellule PLT hanno anche una protezione antimicrobica indipendente.

Come si forma un coagulo di sangue

Una delle funzioni più importanti delle piastrine è il mantenimento dell'integrità dell'endotelio delle pareti vascolari. Se sommiamo l'intera massa dell'endotelio, in media questo ammonterà a 1,8 kg per un adulto.

Per confronto, il peso del fegato è di circa 1,5 kg. L'endotelio è quindi un grande organo endocrino, che influenza la vitalità dell'organismo nel suo complesso.

Normalmente, l'endotelio intatto respinge le piastrine. Ma non appena si verifica un danno nel vaso sanguigno, la proteina del collagene appare in questo luogo, che viene attivata dalle piastrine, e acquisiscono la capacità di unirsi all'endotelio.

Nel processo di formazione del coagulo di sangue primario, le fasi sono:

  • adesione (attaccatura) delle piastrine alla superficie interna di un vaso sanguigno nel punto in cui si è verificata la lesione;
  • produzione di fattori piastrinici che attivano la trombosi e mediatori infiammatori - sostanze chimiche che attivano il restringimento dei vasi sanguigni, gonfiore dei tessuti che attivano le cellule del sistema immunitario;
  • aggregazione (incollaggio) di piastre di sangue con la formazione di un tubo denso.

Allo stadio di adesione, la cellula PLT cambia forma. Dal disco, si trasforma in una piastra appiattita con una moltitudine di processi, a causa della quale la sua area aumenta e una porzione maggiore dell'endotelio danneggiato si sovrappone.

Inizialmente, i piatti del sangue predominano nel coagulo di sangue formato. Quindi, per compattare il "trombo bianco" formato, viene lanciato il meccanismo della formazione di un "trombo rosso".

Un "trombo rosso" finalmente formato è una formazione così densa o un coagulo di sangue che, oltre alle piastrine, contiene fibre di fibrina ed eritrociti, che consente di bloccare strettamente l'area danneggiata della parete vascolare.

norma

Norma piastrinica per adulti e bambini (* 10 9 / l):

  • bambini;
    • neonati - 100 - 420;
    • da 2 settimane a un anno - 150 - 350;
    • da anni a 5 anni - 180 - 380;
    • da 5 anni a 7 anni - 180 - 450;
  • le donne;
    • 180-320;
    • durante le mestruazioni - 75 - 220;
    • durante la gravidanza - 100 - 310;
  • uomini - 200 - 400.

Il contenuto delle piastrine del sangue dipende dall'ora del giorno e dalla stagione dell'anno. Le fluttuazioni fisiologiche giornaliere del numero di piastrine nel sangue sono circa del 10%. Le variazioni cicliche nel numero di popolazioni di PLT nelle donne durante le mestruazioni possono raggiungere il 25-50%.

Un tale cambiamento nelle piastrine nell'analisi del sangue nelle donne in età riproduttiva raggiunge il massimo immediatamente dopo le mestruazioni, che è caratteristico di qualsiasi altra perdita di sangue, e il valore PLT minimo è il livello di questa popolazione nella seconda metà del ciclo mensile.

Deviazioni dalla norma

Le deviazioni nel numero di cellule PLT dalla norma appaiono:

  • tassi di abbassamento - trombocitopenia;
  • conta piastrinica elevata nel sangue - trombocitosi.

Ci sono 4 gradi di livelli elevati di piastrine nel sangue (* 10 9 / l):

  • morbido - 450-700;
  • moderato - 700 - 900;
  • pesante - 900 - 1000;
  • estremo - più di 1000.

Gli indicatori estremi si osservano nell'infiammazione del colon, tumori del cancro, in particolare il cancro del polmone. In caso di lesioni, infezioni croniche, il numero di cellule PLT nel sangue può aumentare fino a 600 * 10 9 / le tassi più alti.

Le piastrine sopra il normale si trovano con anemia sideropenica, reumatismi, artrite, morbo di Crohn, sclerodermia. Un aumento delle piastrine nell'analisi in un adulto mostra che la probabilità di formazione di coaguli di sangue aumenta.

trombocitopenia

Le piastrine abbassate nell'analisi sono associate al rischio di ridurre la coagulazione del sangue, che può influenzare i processi che causano la formazione di un coagulo di sangue e causare emorragie interne. Tassi trombocitopenia:

  • moderato - 100 - 180 * 10 9 / l;
  • sharp - 60 - 80;
  • pronunciato - 20 - 30 e meno.

Con una marcata diminuzione delle piastrine nel sangue si crea una condizione pericolosa per la vita. Se il numero di piastrine è inferiore a 20 * 10 9 / l, ciò significa un aumento del rischio di sanguinamento interno.

La trombocitopenia critica si sviluppa con un'overdose di citostatici, leucemia acuta. Una moderata diminuzione delle cellule PLT si sviluppa con abuso di alcool, assunzione di diuretici, alcuni antibiotici, analgin.

Puoi saperne di più sulle ragioni per abbassare e aumentare le piastrine nelle analisi del sangue in adulti e bambini su altre pagine del sito.

Quante piastrine vive

Perché sono necessarie piastrine nel sangue, il loro ciclo vitale e le loro funzioni?

La base per mantenere il sangue allo stato liquido è la contrazione di due sistemi: coagulazione e anticoagulazione. Questi potenti meccanismi fisiologici forniscono ciò che i medici chiamano omeostasi della coagulazione. In questo articolo, ci concentreremo sul sistema di coagulazione, o meglio, su uno dei suoi collegamenti più potenti, che sono le piastrine. Dopo tutto, la loro importanza per il corpo non può essere esagerata.

Quali sono queste cellule e qual è il loro ciclo di vita

Il sangue umano è rappresentato da una parte liquida, che è chiamata plasma, e dagli elementi formati - cellule che svolgono tutte le funzioni di questo ambiente interno liquido del corpo. I rappresentanti dei componenti del secondo componente sono piastrine. Sono piccole cellule (con un diametro di più di 10 volte più piccolo di un capello) di una forma sferica. Il loro ciclo vitale, le piastrine nel sangue iniziano dal midollo osseo, dove avviene la loro produzione. Il precursore del tessuto comune è mieloide, dando origine non solo a queste cellule del sangue, ma anche ai leucociti con globuli rossi. Pertanto, molto spesso lo stato del livello delle piastrine è correlato al funzionamento di queste cellule del sangue.

Il precursore piastrinico immediato può essere chiamato megacariocita. Mentre matura in poco più di una settimana, diventa una piastrina matura. Sia le piastrine mature, funzionalmente capaci e quelle immature vengono costantemente espulse dal midollo osseo nella circolazione sistemica. L'intensità dell'output del secondo dipende da quanto i fattori piastrinici saranno in grado di mantenere la consistenza della coagulazione del sangue. Pertanto, vi è una condizione in cui un normale o addirittura un numero maggiore di piastrine viene registrato negli esami del sangue, ma la maggior parte di essi non ha abilità fisiologiche che consentono loro di svolgere i compiti previsti dalla natura.

L'utilità funzionale delle piastrine dopo il loro rilascio nel flusso sanguigno viene mantenuta per non più di 11 giorni. Man mano che invecchiano, perdono la loro capacità di mobilità e lo sviluppo di sostanze specifiche che consentono loro di muoversi mobili attraverso i vasi della microvascolarizzazione, dove hanno vissuto tutto questo tempo. Il più potente dei loro grappoli è il tessuto reticolare: la milza e il fegato. La maggior parte delle vecchie piastrine indugia nella milza, che appartiene al principale concentratore di tutti gli elementi cellulari del sangue. Tra questi ci sono molti macrofagi che eseguono il processo di distruzione diretta delle piastrine. Tutte quelle proteine ​​e sostanze che si formano come risultato di questo processo sono consumate dal corpo come materiale da costruzione per nuove piastrine o altre cellule.

È importante ricordare! La velocità del numero di piastrine di tutti i tipi nella composizione del sangue circolante nei tessuti varia da 150 a 400 mila cellule in un millilitro (150-400 gig / l). Questa cifra è la media. A seconda del genere, dell'età e delle condizioni del corpo, ci sono indicatori più specifici della norma. Questo deve essere preso in considerazione quando si valuta il livello delle piastrine, specialmente nelle femmine!

Ruolo fisiologico per il corpo

Il sangue umano, oltre a mantenere uno stato liquido, deve avere una viscosità sufficiente. Questo è necessario per creare un tipo di buffer in grado di mantenere tutti i suoi componenti cellulari nel lume del letto vascolare. E loro fanno piastrine. Queste cellule sono in allerta e sono in grado di svolgere immediatamente le loro funzioni in caso di minima minaccia di perdita di sangue.

A causa delle sue piccole dimensioni e di un gran numero di cellule del sangue piastrinico rispetto ad altri elementi cellulari, la maggior parte di esse si accumula vicino alla parete dei vasi sanguigni. All'interno è rivestito da una membrana specifica, chiamata intima, formata da cellule endoteliali. Finché non si verificano cambiamenti patologici nel corpo, le piastrine che hanno una carica negativa sulla membrana cellulare vengono respinte dall'endotelio. Ciò consente al sangue di circolare liberamente attraverso i vasi ramificati.

Le piastrine sono le prime a rispondere ai danni alla parete vascolare

L'attivazione piastrinica si verifica quando:

  • Minimi cambiamenti nella parte dell'endotelio vascolare, che può derivare da aterosclerosi o dal processo infiammatorio;
  • L'aspetto nel sangue del collagene, che viene rilasciato durante la ferita o l'intersezione della parete vascolare;
  • Eccessiva produzione di fegato dei fattori di coagulazione;
  • Malattie gravi e condizioni critiche, accompagnate da disidratazione e grave intossicazione.

Questo inizia una catena di reazioni fisiologiche e meccanismi in cui queste cellule stanno cercando non solo per rinnovare l'integrità dei vasi sanguigni, ma anche per supportare il sangue in uno stato tale che essa possa circolare in una elevata viscosità. Questa è la funzione principale delle piastrine. La catena di trasformazione e attivazione è rappresentata come segue:

Un altro articolo: cause di aumento piastrinico nel sangue

  1. Cambiamento della carica della membrana piastrinica. Ciò porta al fatto che iniziano ad aderire (aderire) al sito di danno alla parete vascolare e l'un l'altro;
  2. Cambiamento della forma piastrinica. Istantaneamente l'aspetto di più processi specifici sulla superficie delle piastrine, grazie ai quali acquisiscono una struttura caotica e una forma a stella. Questa funzione aumenta l'area della cella;
  3. L'accumulo di cellule nelle aree patologiche del letto vascolare. Allo stesso tempo si formano i conglomerati, permettendo di creare una struttura reticolare su cui il fibrinogeno può insediarsi. Questo fattore di coagulazione è il collegamento finale nel sistema di coagulazione, interagendo con il tappo piastrinico, forma un trombo o coagulo completo;
  4. Attivare l'interconversione dei fattori di coagulazione. Ha lo scopo di accelerare la formazione del fibrinogeno e le sue trasformazioni da una forma a bassa attività a una attiva;
  5. Stimolazione della sintesi piastrinica da parte del midollo osseo e varie sostanze della parete vascolare, che accelerano il processo di coagulazione del sangue e arrestano la perdita di sangue esistente.

È importante ricordare! Le piastrine sono responsabili del primo stadio all'inizio della coagulazione del sangue. Se il loro numero supera la norma, anche in assenza di fattori che provocano la coagulazione, vi è la minaccia di innescare spontaneamente la formazione di coaguli di sangue nel lume dei vasi. Nel caso di una conta piastrinica bassa, il rischio di perdita degli elementi cellulari del sangue attraverso la parete vascolare aumenta drammaticamente, specialmente quando la sua forza diminuisce. Questo si manifesta con una maggiore tendenza al sanguinamento e alla formazione spontanea di ematomi!

Secondo le ultime ricerche condotte presso le principali cliniche ematologiche, è stato registrato un ruolo significativo delle piastrine nella stimolazione della guarigione delle ferite. Tale fenomeno fisiologico è associato allo sviluppo di specifici fattori di crescita, che hanno un effetto potenziante sulla moltiplicazione delle cellule nella lesione.

Esame del sangue delle dita - un metodo affidabile per determinare lo stato delle piastrine

Come può essere determinato il conteggio delle piastrine

Per studiare lo stato del legame piastrinico e determinare quanti elementi cellulari sono contenuti nel sangue, sono sufficienti i soliti metodi di routine, che è un esame emocromocitometrico completo. Può essere eseguito utilizzando l'esame microscopico standard o gli ultimi analizzatori automatici. In ogni caso, per lo studio hai bisogno di sangue da un dito (capillare).

Di solito, quando si valutano i risultati di un'analisi effettuata mediante esame microscopico, non ci sono domande, dal momento che tutti gli indicatori, incluse le piastrine, sono definiti in uno stile chiaro. La complessità può essere solo con la valutazione dei risultati dell'analisi automatizzata. Le piastrine in esso sono indicate con l'abbreviazione delle lettere latine PLT. Accanto a lei ci sono i numeri che corrispondono al risultato. In presenza di deviazioni dalla norma, un esame del sangue ripetuto è obbligatorio.

Le piastrine sono elementi molto importanti del sangue, il cui studio non presenta grandi difficoltà. Ma una valutazione dei risultati dei test e, in particolare, la loro corretta interpretazione in caso di deviazioni dalla norma dovrebbe essere effettuata solo da uno specialista esperto.

Piastrine: longevità, funzione, ruolo nella vita umana

Una parte importante del sangue sono le piastrine. Queste sono celle di piccole dimensioni e forma sferica. Il loro diametro è dieci volte più piccolo di un capello. Hanno uno specifico ciclo di vita, che inizia con il midollo osseo. È lì che vengono prodotte le piastrine.

Il precursore di queste cellule è il megacariocita. Per più di una settimana, si trasforma in una piastrina matura. Dopo questo, le piastrine vengono rilasciate dal midollo osseo nel flusso sanguigno. Allo stesso tempo, ci sono sia maturi che quelli che non hanno ancora avuto il tempo di maturare. Se il secondo è molto, allora la coagulazione del sangue sarà violata.

Le piastrine che sono entrate nel flusso sanguigno avranno ancora le loro funzioni per 11 giorni. Perdono gradualmente la mobilità e cessano di secernere una determinata sostanza, che consente di spostarsi attraverso le navi.

Spesso si accumulano nel tessuto reticolare, vale a dire nel fegato e nella milza, dove vengono distrutti. Di conseguenza, si formano alcune sostanze e proteine, che sono necessarie in futuro per creare nuove piastrine.

Normalmente, nel sangue di una persona dovrebbero essere 150-400 mila cellule, che sono in 1 ml. Questa cifra cambia, influenza il sesso, l'età e la salute, che sono necessarie per svolgere tali funzioni:

  • Soprattutto, le piastrine sono in grado di creare un tappo quando le navi sono danneggiate. Per esempio, se una persona si è tagliata, allora queste cellule si formeranno per chiudere il taglio, fermare l'emorragia.
  • Aiutano a coagulare il sangue, che è anche necessario per fermare il sangue in caso di lesioni.
  • Le piastrine forniscono nutrienti per alcune cellule vascolari.
Date queste funzioni, si può concludere che le deviazioni dalla norma possono essere pericolose. Infatti, riducendo le piastrine, le navi non ricevono la nutrizione necessaria, e se si verifica un sanguinamento, sarà difficile fermarsi

Per determinare la quantità di piastrine nel sangue, una persona dovrebbe donare il sangue per l'analisi. Successivamente, gli esperti eseguono la procedura di verifica utilizzando un microscopio o nuovi dispositivi automatici. Ma per qualsiasi analisi richiederà sangue, che viene preso dal dito.

In alcuni casi, è possibile rilevare alcune deviazioni dalla norma. Il conteggio delle piastrine può essere aumentato o diminuito. Tali deviazioni possono indicare qualche tipo di irregolarità nel corpo.

Livelli elevati di piastrine sono chiamati trombocitosi in medicina. Questo è influenzato dai seguenti motivi:

  • Lo sviluppo di eritremia, mielofibrosi
  • L'emergere di malattie associate a processi infiammatori
  • Lo sviluppo di tubercolosi, cirrosi epatica, colite ulcerosa
  • Il verificarsi di carattere maligno
  • Aspetto di sanguinamento o anemia
  • La trombocitosi può comparire dopo l'anemia megaloblastica, quando una persona si sta riprendendo
  • Nel periodo postoperatorio
  • Quando i corticosteroidi sono usati per il trattamento
  • Quando una persona ha avuto una splenectomia

Ci sono situazioni in cui il contenuto di piastrine diminuisce. Questo fenomeno è chiamato trombocitopenia. Questo è influenzato dai seguenti motivi:

  • Eredità che innesca una diminuzione della comparsa delle piastrine.
  • Disturbi del sangue Questo potrebbe essere anemia aplastica, leucemia.
  • Quando i disturbi nel midollo osseo. Ad esempio, lesione tubercolare, metastasi di tumori, radiazioni trasferite.
  • Insufficienza renale, malattie del fegato, neoplasie nei vasi.
  • Una varietà di infezioni che sono entrate nel corpo.
  • Le mestruazioni o la gravidanza possono influenzare questo cambiamento.
  • Le conseguenze di alcuni farmaci, bevande alcoliche, metalli pesanti.

La trombocitopenia è un fenomeno pericoloso, poiché aumenta il rischio di sanguinamento prolungato, poiché il sangue non può coagulare normalmente. Ma la trombocitosi non comporta un pericolo così grave, ma può provocare alcune complicazioni. Pertanto, non dovremmo ignorare l'aumento del contenuto di piastrine.

Quando il numero di piastrine nel sangue diminuisce, la persona ha bisogno di aiuto immediato. Ciò è dovuto al fatto che un tale fenomeno è una minaccia per la vita umana. Una tale deviazione porta al fatto che le pareti dei vasi sanguigni non sono così elastiche, possono facilmente essere danneggiate, il che può portare a sanguinamento interno.

Anche prima di un esame del sangue, puoi sospettare una diminuzione della conta piastrinica nel sangue. Una persona avrà questi sintomi:

  • Le contusioni si formano facilmente senza colpi pesanti.
  • Le gengive sanguinano mentre si lavano i denti
  • Spesso c'è un'emorragia nasale
  • Nelle donne, le mestruazioni sono abbondanti, vanno lunghe
  • Sul corpo puoi vedere un'eruzione sotto forma di piccoli punti.
  • Quando una persona viene tagliata, il sangue è difficile da fermare.

La trombocitopenia può causare alcuni o tutti questi sintomi. Al fine di rilevare un'anomalia nel tempo, si dovrebbe donare sistematicamente il sangue per l'analisi: con tale anormalità, una persona si sente abituata, non si osserva dolore. Ma ha bisogno di cure immediate. Altrimenti, la malattia può provocare gravi emorragie di organi interni. Può anche verificarsi emorragia cerebrale, che è particolarmente pericolosa.

Inizialmente, quando la malattia fu scoperta, il medico cercò di determinare la causa del verificarsi di tale deviazione. Questo viene fatto in modo che non si verifichi trombocitopenia ricorrente.

Ci sono situazioni in cui il trattamento non ha un effetto positivo. In questo caso, spesso il paziente viene rimosso dalla milza, che è il principale organo che forma il sangue. Nella maggior parte dei pazienti, dopo una tale operazione, è iniziata la ripresa.

Se una persona ha questa malattia, deve visitare costantemente il medico per controllare la sua salute. Inoltre dovrebbe aderire a tali raccomandazioni:

  • È meglio abbandonare gli sport che possono causare lesioni.
  • Una persona dovrebbe eliminare nella sua dieta l'alcol, la conservazione, così come quei piatti che contengono aceto.
  • È necessario rifiutare di prendere l'aspirina, analgin e altre medicine che interrompono il lavoro di piastrine.
  • Si raccomanda di mangiare cibo contenente vitamine A, P e C. Ciò è particolarmente utile per coloro che sanguinano spesso dal naso.

Quando una persona è stata diagnosticata con trombocitosi, si consiglia di attenersi a una dieta specifica. Vale a dire:

  • Ogni giorno dovrebbe mangiare cibo che assottigli il sangue. Questi sono olio d'oliva, limoni, olio di pesce, succo di pomodoro, cipolle e bacche che hanno un sapore aspro.
  • L'aglio sarà particolarmente utile. Sono stati condotti studi che hanno dimostrato che l'uso regolare di questo prodotto aiuta a fluidificare il sangue ed elimina anche i coaguli di sangue che si sono formati.
  • Gli alimenti che contengono magnesio impediscono la formazione di coaguli di sangue. Pertanto, dovrebbero essere inclusi nella dieta.
  • Una persona dovrebbe bere molta acqua. Il giorno dovrebbe essere bevuto circa 2 litri. Anche i benefici portano tè verde, succhi di frutta.
  • Ma i prodotti come le banane, la rosa canina, il melograno e il mango non dovrebbero essere mangiati, poiché addensano il sangue.
  • Le bevande alcoliche, la nicotina e alcuni farmaci hanno un effetto negativo sulla condizione del sangue.

Durante la visione del video imparerai a conoscere le piastrine.

Quindi, le piastrine sono un elemento importante del sangue, che ha un certo ciclo di vita. Per qualsiasi anomalia, il trattamento deve essere iniziato. Altrimenti, puoi avere complicazioni.

Piastrine: cos'è, funzioni, struttura e durata delle piastrine

contenuto
  • 1. Il concetto di cellule
  • 2. La struttura e le proprietà della piastra
  • 3. Funzioni

Le piastrine sono la componente più importante del sangue. Il ruolo delle piastrine nell'analisi del sangue periferico non è chiaro per la persona media, ma questa cifra può dire molto al medico. Il sangue non è un fluido omogeneo che attraversa i vasi, globuli rossi, leucociti e diversi tipi circolano in esso. Piastrine e altri componenti del sangue sono necessari per il corpo umano. Ciascuno degli elementi gioca un ruolo importante.

Concetto di cellule

Semplice e chiaro si può dire che le piastrine sono globuli rossi che non hanno nucleo. Tali piatti sembrano dischi biconvessi rotondi o oblunghi. Sotto il microscopio, è possibile vedere che una tale formazione appare di colore non uniforme, più chiara sulla periferia rispetto al centro.

Le dimensioni delle celle vanno da 0,002-0,006 mm, ovvero sono piuttosto piccole. La struttura delle piastrine è complessa e non si limita alla semplice formazione di una lastra piana.

La durata della vita delle piastrine è di circa 10 giorni, dopodiché muoiono nella milza o nel midollo osseo. Le piastrine nel sangue possono vivere da 1 a 2 settimane, il tempo dipende da una serie di fattori. La formazione di globuli rossi si verifica continuamente. La loro classificazione implica la divisione in popolazioni giovani, mature e anziane. Le forme giovani sono più grandi degli esemplari più vecchi.

Durante la vita, la velocità di produzione e di sostituzione delle piastrine e di altri elementi formati del sangue varia. Con l'età, la produzione di cellule staminali rallenta, diventa meno e, di conseguenza, anche il numero di derivati. Questo è il motivo per cui ci sono diverse norme di indicatori aggiustate per età. Nei bambini, questa cifra è la più alta, in età adulta, si stabilizza e mantiene il valore medio, quindi diminuisce.

Le piastrine nell'analisi del sangue ad un valore normale hanno indicatori diversi: adulti, 150-375 miliardi di piastre per unità di volume di sangue, nei bambini questo numero è 150-250 miliardi.

Le piastrine sono formate da midollo osseo rosso, il periodo di maturazione è di una settimana. Il luogo di formazione delle piastrine umane è lo spessore delle ossa spugnose, cioè incomplete. Queste sono costole, osso pelvico, corpi vertebrali. Il meccanismo di formazione delle cellule è il seguente: la sostanza spugnosa produce cellule staminali. Come sai, non hanno una differenziazione, cioè una tendenza verso una particolare struttura. Sotto l'influenza di un numero di fattori, questa cellula è formata in una piastrina.

La piastrina risultante attraversa diverse fasi di formazione:

  • la cellula staminale diventa un'unità megacariocitica che forma una colonia;
  • stadio del megacarioblasto;
  • il prothrombocyte diventa un promegakaryocyte;
  • l'ultimo stadio è piastrinico.

Il processo di formazione della placca assomiglia al "distacco" delle cellule da un grande "genitore" - i megacariociti.

Il clone risultante di piastre in uno stato libero circola nel sangue, c'è una struttura in cui si forma un deposito di cellule. Questo è necessario al fine, se necessario, di fornire un certo numero di celle nel posto giusto. Sono necessari fino al momento in cui viene stabilita la sintesi di emergenza di nuove popolazioni. Tale luogo di deposito è la milza, il rilascio avviene riducendo il corpo.

In percentuale, circa un terzo delle cellule è immagazzinato nella milza e il processo di rilascio delle piastrine da esso è controllato dall'adrenalina.

Le moderne tecnologie hanno permesso di determinare la struttura e la funzione dei globuli rossi. Sono costituiti da diversi livelli, ognuno dei quali contiene zone funzionali.

Quando la piastra è stata tagliata, è stato rivelato che la formazione delle piastrine avviene con la formazione di microstrutture (microfilamenti, tubuli e organelli).

Ognuno svolge la sua funzione:

  1. Lo strato esterno è rappresentato da una membrana a tre strati, cioè una conchiglia. Ha dei recettori che sono responsabili del collegamento con altre piastrine e si attaccano ai tessuti del corpo. Al fine di garantire la funzione principale delle piastre, l'enzima fosfolipasi A è presente anche nello spessore della membrana, che è coinvolto nel processo di formazione di trombi. Ci sono delle fossette nella membrana o nel plasmolemma, che sono collegate al sistema di canali nello spessore del guscio.
  2. Sotto la membrana è lo strato lipidico, rappresentato dalle glicoproteine. Ci sono diversi tipi, che legano le piastrine insieme. Il primo tipo è responsabile della formazione di legami tra gli strati superficiali di due piastrine. Successivamente, le glicoproteine ​​reagiscono per fornire un ulteriore "incollaggio" delle cellule insieme. Il tipo cinque consente alle piastrine di essere incollate insieme per un lungo periodo.
  3. Lo strato successivo è costituito da microtubuli che riducono la struttura e spostano all'esterno il contenuto dei granuli.
  4. Una zona di organelli si trova ancora più in profondità: sono mitocondri, corpi densi, granuli glicogeni, ecc. Questi componenti diventano fonti energetiche (ATP, ADP, serotonina, calcio e norepinefrina). Grazie ai componenti elencati emerge la possibilità di guarigione delle ferite.

Microtubuli e microfilamenti sono il citoscheletro delle cellule, cioè consentono di avere una forma stabile.

La caratterizzazione delle piastrine consente loro di fornire le seguenti proprietà: adesione, attivazione e aggregazione.

L'adesione è la possibilità di aderire del Toro al muro della nave danneggiata.

Ciò è possibile grazie alla presenza di recettori appropriati per l'endotelio danneggiato. Un legame può essere formato incollando una cellula a una nave di collagene.

Un'altra proprietà delle piastrine è l'attivazione, che comporta l'aumento dell'area e del volume della cellula per fornire un'area di interazione più ampia. Un'ulteriore funzione delle piastrine è la produzione e il rilascio di fattori di crescita e componenti vasocostrittori, nonché la coagulazione.

L'aggregazione è la capacità delle placche di aderire l'una all'altra attraverso il fibrinogeno attraverso i recettori. La fase reversibile del processo è di circa 2 minuti. L'ulteriore corso della reazione è controllato dalle prostaglandine e dalla concentrazione di ossido nitrico al fine di evitare un'eccessiva aggregazione al di fuori del sito di danno.

funzioni

Le piastrine sono più importanti per il corpo umano in caso di sanguinamento. A cosa servono le piastrine?

Le funzioni piastriniche possono essere rappresentate dal seguente elenco:

  • Le piastre contengono sostanze biologicamente attive rilasciate dopo la distruzione cellulare e la morte. Tale valore piastrinico della sostanza è il rilascio di fattori di crescita.
  • La funzione principale delle piastrine è emostatica. Per realizzarlo, le cellule sono raggruppate in formulazioni grandi e piccole. Le piastrine hanno 12 fattori che influenzano il processo di coagulazione del sangue. Molto spesso, tale necessità sorge in caso di danno, che si traduce in sanguinamento.
  • Rigenerativo (con lievi danni alle sostanze attive nei granuli di cellule contribuiscono alla guarigione della parete vascolare).
  • Metabolismo della serotonina.
  • Protettivo (i piatti possono catturare agenti alieni e distruggerli con la loro stessa morte).

Le cellule piastriniche sono responsabili dell'arresto del sanguinamento nel corpo attraverso diversi meccanismi:

  • la reazione primaria del corpo è la migrazione delle piastrine dal deposito e dal sangue periferico al sito della lesione, la loro successiva aggregazione: ciò causa la formazione di un tappo piastrinico;
  • le piastre del sangue contengono sostanze (adrenalina, norepinefrina) che vengono rilasciate nel sito di sanguinamento per garantire un effetto vasocostrittore. Ciò fornisce una restrizione della circolazione sanguigna dell'area interessata;
  • l'emostasi secondaria è l'inizio della formazione di un coagulo di fibrina ad una velocità accelerata.

Le placche ematiche si accumulano nel sito di lesione alla nave e le sostanze attive vengono rilasciate dai loro granuli. L'arresto del sanguinamento si verifica non solo con la partecipazione di cellule del sangue, ma anche con componenti della parete vascolare.

Contribuiscono alla formazione di un coagulo di sangue:

  • le piastrine diventano tromboplastina attiva;
  • in presenza di questa sostanza avviene la conversione dalla protrombina in uno stato inattivo alla trombina;
  • in presenza di trombina, il fibrinogeno innesca la formazione di filamenti di fibrina.

Queste reazioni avvengono sotto la condizione obbligatoria della presenza di ioni di calcio.

Il terzo stadio del processo emostatico è caratterizzato da una compattazione del coagulo dovuta alla riduzione di actina e fibrina. Poiché il numero di cellule diminuisce durante la trombosi, l'accumulo di trombopoietina ricorda al corpo che è necessario sintetizzare nuove placche.

La diminuzione della popolazione cellulare è chiamata trombocitopenia e l'aumento è chiamato trombocitosi. La determinazione delle ragioni di tale cambiamento avviene dal medico individualmente.

Le funzioni delle piastrine sono più efficaci nell'arrestare il sanguinamento esterno ed interno, sebbene abbiano anche un numero di funzioni ausiliarie.

Piastrine: che cos'è, funzione piastrinica, aspettativa di vita, dove si formano

Il corpo umano è un complesso sistema di autoregolazione e il sangue svolge un ruolo cruciale. Eritrociti, leucociti e piastrine sono considerati le principali cellule costituenti. Queste formazioni hanno i loro propri cicli di vita e fasi di sviluppo, un obiettivo di attività strettamente delineato, che sono sviluppati da diversi organismi. Quando l '"orchestra" delle cellule suona senza intoppi - la persona è sana e vigile, ha un'alta capacità lavorativa, è allegro e ha abbastanza potere per situazioni di vita impreviste. Se uno dei giocatori dell'orchestra inizia a "solo", una patologia appare nel corpo, causando instabilità.

Un esame del sangue che determina i suoi indicatori più importanti consente di identificare la causa dello stato patologico del corpo e determinare il regime di trattamento.

Cosa sono le piastrine? Possono essere confrontati con il servizio "comunale" del corpo. Le piccole cellule del piatto sono responsabili di assicurare che il sangue rimanga fluido e fluido, in modo che le pareti dei vasi siano pulite, elastiche e forti.

La vita di queste cellule ha origine nel midollo osseo (si trova nelle ossa delle costole, dello sterno, del cranio) dal componente biologico delle sue cellule. Le piastrine nel sangue non hanno nuclei, ma contengono un numero sufficiente di formazioni - granuli. Ecco uno stock di sostanze speciali (trombossano, trombina), senza di loro la sintesi della lisina, che funziona come elemento protettivo del corpo, è impossibile. Una cellula sana ha una forma del disco e la sua dimensione è direttamente correlata all'età - la più grande e più pesante sono le piastrine giovani. La dimensione media di una tale cella è da 2 a 5 micron.

Se sulla sua strada le piastrine incontrano una formazione che è diversa dalle cellule epiteliali che compongono le superfici interne dei vasi sanguigni, allora diventa pesante, si gonfia e getta fuori circa una dozzina di gambe, che sono dieci volte il diametro dell'ospite. La funzione delle piastrine - in caso di lesioni per creare una "patch", che copre la sconfitta della nave.

La gabbia con le zampe estese si muove nel flusso sanguigno, cercando "estranei", aggrappandosi a loro e distruggendoli. Connettendosi con altre di tali cellule, crea coaguli, chiudendo grandi lesioni. Il ruolo delle piastrine nel sangue è la "consegna" dei nutrienti alle cellule endoteliali.

La durata delle piastrine dura fino a dodici giorni e il loro ciclo vitale termina con una rottura del fegato, dei polmoni e della milza.

Quante piastrine dovrebbero essere contenute nel sangue di un organismo sano? Nel modulo di analisi, il risultato finale è stimato in unità (migliaia) per microlitro. Le piastrine del sangue sono raccolte dalla vena cubitale. Il numero di piastrine nel sangue periferico è normale:

Durata della piastrina

Vita piastrinica

Le piastrine sono cellule del sangue responsabili delle prime fasi della coagulazione del sangue, ovvero la formazione di un coagulo di sangue libero. Senza questo, la formazione di un trombo denso, che chiude in modo affidabile il difetto nella parete vascolare e protegge il corpo dalla perdita di sangue, è impossibile.

Struttura piastrinica

In termini di struttura, le piastrine assomigliano a piccole placche, all'interno delle quali si trovano granuli riempiti con sostanze biologicamente attive.

Le piastrine non sono cellule nel vero senso della parola, poiché non hanno un nucleo e il materiale genetico in esso contenuto.

Sulla superficie delle piastrine, ci sono molti recettori per le cellule del rivestimento interno del vaso (intima) e per i fattori di coagulazione del sangue.

Funzione piastrinica

La funzione principale delle piastrine è quella di assicurare una normale coagulazione del sangue. Quando la parete vascolare è danneggiata, si attaccano all'intima, si riuniscono in aggregati e espellono il contenuto dei loro granuli.

Attira i fattori di coagulazione del sangue nel sito del danno, che vengono attivati ​​e formano una rete densa con piastrine - la base di un coagulo di sangue.

Alla fine, il difetto nella parete vascolare si chiude completamente e l'emorragia si interrompe.

Le piastrine reagiscono a qualsiasi danno alla parete vascolare, compresa la sua infiammazione.

In questo caso, si depositano nell'intima e formano trombi intravascolari, come accade con la tromboflebite.

Lo stesso processo si verifica quando c'è un corpo estraneo nel lume del vaso (ad esempio un catetere).

Un'altra importante funzione delle piastrine è quella di garantire la resistenza delle pareti delle piccole navi.

Il meccanismo di questo non è stato completamente studiato, ma vi è evidenza che nei pazienti con un numero ridotto di piastrine (trombocitopenia) il sanguinamento si verifica non solo per questo, ma anche per l'aumento della fragilità vascolare.

In media, le piastrine vivono per 7 giorni, la loro durata massima è di 10-12 giorni.

Come si formano le piastrine?

Le piastrine sono formate dalla "rottura" dei megacariociti - grandi cellule del midollo osseo, il cui progenitore è una cellula staminale del sangue.

La crescita e la riproduzione dei megacariociti è regolata da un numero di sostanze biologicamente attive. Uno di questi è la trombopoietina, sintetizzata dal fegato (quindi, la trombocitopenia è spesso osservata nell'epatite virale e nella cirrosi).

Un altro è il trombossano, un derivato dell'acido arachidonico.

Il trombossano è l'obiettivo dei farmaci antinfiammatori non steroidei (aspirina, ibuprofene, diclofenac e altri), ed è per questo che hanno un effetto collaterale tale da aumentare il sanguinamento.

Le piastrine formate entrano nella circolazione sistemica.

Un terzo di loro viene depositato nella milza e viene fuori in situazioni di emergenza, come uno sforzo fisico intenso, sanguinamento e altri.

Dopo un massimo di 10-12 giorni, le piastrine vengono distrutte.

trombocitopenia

Il numero normale di piastrine nel sangue è 180-320 mila in 1 ml. Riducendo il loro numero aumenta il rischio di sanguinamento, che si manifesta:

Una delle cause più comuni di trombocitopenia è la porpora trombocitopenica immune.

In questa malattia, il sistema immunitario inizia a percepire le piastrine del corpo come estranee, e quindi le distrugge.

Il trattamento della malattia comprende una terapia a lungo termine con farmaci ormonali, trasfusione di massa piastrinica e persino rimozione della milza (splenectomia). Il più delle volte si verifica nei bambini, ma anche negli adulti si verificano malattie della porpora trombocitopenica.

Un'altra causa di trombocitopenia è l'azione di alcuni farmaci.

In questo caso, spesso l'abolizione del farmaco causale porta alla normalizzazione del livello delle piastrine nel sangue.

thrombocytopathia

Le trombocitopatie sono malattie in cui il numero di piastrine nel sangue è normale o leggermente ridotto, ma la loro struttura e le loro funzioni sono marcatamente alterate.

La maggior parte delle trombocitopatie sono malattie congenite causate da disturbi genetici. Questi includono la malattia di Bernard-Soulier, la trombastenia di Glantsmann, il rilascio di trombocitopatia e altri.

Il trattamento della trombocitopatia si riduce al miglioramento della capacità funzionale delle piastrine e alla riduzione del rischio di sanguinamento.

Come determinare il livello delle piastrine?

La conta piastrinica è inclusa nell'analisi del sangue standard. Può essere preso in qualsiasi clinica pubblica, ospedale o laboratorio privato.

Oggi un campione di sangue per analisi viene sempre più preso da una vena: il vecchio metodo di perforare un dito è stato praticamente abbandonato.

Affinché i risultati dell'analisi siano più accurati, è necessario seguire le seguenti semplici linee guida:

  • Alla vigilia dell'analisi non si possono mangiare cibi grassi.
  • Un paio di giorni prima del test non è possibile bere alcolici.
  • Al mattino il giorno dell'analisi non può mangiare. Consentito bere un bicchiere di acqua bollita.

Dopo aver preso il sangue viene inviato al laboratorio. Il numero di cellule del sangue, comprese le piastrine, e altri indicatori vengono calcolati automaticamente.

Ciò aumenta l'affidabilità dei risultati e riduce la probabilità di un errore diagnostico.

Perché sono necessarie piastrine nel sangue, il loro ciclo vitale e le loro funzioni?

La base per mantenere il sangue allo stato liquido è la contrazione di due sistemi: coagulazione e anticoagulazione. Questi potenti meccanismi fisiologici forniscono ciò che i medici chiamano omeostasi della coagulazione. In questo articolo, ci concentreremo sul sistema di coagulazione, o meglio, su uno dei suoi collegamenti più potenti, che sono le piastrine. Dopo tutto, la loro importanza per il corpo non può essere esagerata.

Quali sono queste cellule e qual è il loro ciclo di vita

Il sangue umano è rappresentato da una parte liquida, che è chiamata plasma, e dagli elementi formati - cellule che svolgono tutte le funzioni di questo ambiente interno liquido del corpo. I rappresentanti dei componenti del secondo componente sono piastrine. Sono piccole cellule (con un diametro di più di 10 volte più piccolo di un capello) di una forma sferica. Il loro ciclo vitale, le piastrine nel sangue iniziano dal midollo osseo, dove avviene la loro produzione. Il precursore del tessuto comune è mieloide, dando origine non solo a queste cellule del sangue, ma anche ai leucociti con globuli rossi. Pertanto, molto spesso lo stato del livello delle piastrine è correlato al funzionamento di queste cellule del sangue.

Il precursore piastrinico immediato può essere chiamato megacariocita. Mentre matura in poco più di una settimana, diventa una piastrina matura. Sia le piastrine mature, funzionalmente capaci e quelle immature vengono costantemente espulse dal midollo osseo nella circolazione sistemica. L'intensità dell'output del secondo dipende da quanto i fattori piastrinici saranno in grado di mantenere la consistenza della coagulazione del sangue. Pertanto, vi è una condizione in cui un normale o addirittura un numero maggiore di piastrine viene registrato negli esami del sangue, ma la maggior parte di essi non ha abilità fisiologiche che consentono loro di svolgere i compiti previsti dalla natura.

L'utilità funzionale delle piastrine dopo il loro rilascio nel flusso sanguigno viene mantenuta per non più di 11 giorni. Man mano che invecchiano, perdono la loro capacità di mobilità e lo sviluppo di sostanze specifiche che consentono loro di muoversi mobili attraverso i vasi della microvascolarizzazione, dove hanno vissuto tutto questo tempo. Il più potente dei loro grappoli è il tessuto reticolare: la milza e il fegato. La maggior parte delle vecchie piastrine indugia nella milza, che appartiene al principale concentratore di tutti gli elementi cellulari del sangue. Tra questi ci sono molti macrofagi che eseguono il processo di distruzione diretta delle piastrine. Tutte quelle proteine ​​e sostanze che si formano come risultato di questo processo sono consumate dal corpo come materiale da costruzione per nuove piastrine o altre cellule.

Ruolo fisiologico per il corpo

Il sangue umano, oltre a mantenere uno stato liquido, deve avere una viscosità sufficiente. Questo è necessario per creare un tipo di buffer in grado di mantenere tutti i suoi componenti cellulari nel lume del letto vascolare. E loro fanno piastrine. Queste cellule sono in allerta e sono in grado di svolgere immediatamente le loro funzioni in caso di minima minaccia di perdita di sangue.

A causa delle sue piccole dimensioni e di un gran numero di cellule del sangue piastrinico rispetto ad altri elementi cellulari, la maggior parte di esse si accumula vicino alla parete dei vasi sanguigni. All'interno è rivestito da una membrana specifica, chiamata intima, formata da cellule endoteliali. Finché non si verificano cambiamenti patologici nel corpo, le piastrine che hanno una carica negativa sulla membrana cellulare vengono respinte dall'endotelio. Ciò consente al sangue di circolare liberamente attraverso i vasi ramificati.

L'attivazione piastrinica si verifica quando:

  • Minimi cambiamenti nella parte dell'endotelio vascolare, che può derivare da aterosclerosi o dal processo infiammatorio;
  • L'aspetto nel sangue del collagene, che viene rilasciato durante la ferita o l'intersezione della parete vascolare;
  • Eccessiva produzione di fegato dei fattori di coagulazione;
  • Malattie gravi e condizioni critiche, accompagnate da disidratazione e grave intossicazione.

Questo inizia una catena di reazioni fisiologiche e meccanismi in cui queste cellule stanno cercando non solo per rinnovare l'integrità dei vasi sanguigni, ma anche per supportare il sangue in uno stato tale che essa possa circolare in una elevata viscosità. Questa è la funzione principale delle piastrine. La catena di trasformazione e attivazione è rappresentata come segue:

  1. Cambiamento della carica della membrana piastrinica. Ciò porta al fatto che iniziano ad aderire (aderire) al sito di danno alla parete vascolare e l'un l'altro;
  2. Cambiamento della forma piastrinica. Istantaneamente l'aspetto di più processi specifici sulla superficie delle piastrine, grazie ai quali acquisiscono una struttura caotica e una forma a stella. Questa funzione aumenta l'area della cella;
  3. L'accumulo di cellule nelle aree patologiche del letto vascolare. Allo stesso tempo si formano i conglomerati, permettendo di creare una struttura reticolare su cui il fibrinogeno può insediarsi. Questo fattore di coagulazione è il collegamento finale nel sistema di coagulazione, interagendo con il tappo piastrinico, forma un trombo o coagulo completo;
  4. Attivare l'interconversione dei fattori di coagulazione. Ha lo scopo di accelerare la formazione del fibrinogeno e le sue trasformazioni da una forma a bassa attività a una attiva;
  5. Stimolazione della sintesi piastrinica da parte del midollo osseo e varie sostanze della parete vascolare, che accelerano il processo di coagulazione del sangue e arrestano la perdita di sangue esistente.

Secondo le ultime ricerche condotte presso le principali cliniche ematologiche, è stato registrato un ruolo significativo delle piastrine nella stimolazione della guarigione delle ferite. Tale fenomeno fisiologico è associato allo sviluppo di specifici fattori di crescita, che hanno un effetto potenziante sulla moltiplicazione delle cellule nella lesione.

Come può essere determinato il conteggio delle piastrine

Per studiare lo stato del legame piastrinico e determinare quanti elementi cellulari sono contenuti nel sangue, sono sufficienti i soliti metodi di routine, che è un esame emocromocitometrico completo. Può essere eseguito utilizzando l'esame microscopico standard o gli ultimi analizzatori automatici. In ogni caso, per lo studio hai bisogno di sangue da un dito (capillare).

Di solito, quando si valutano i risultati di un'analisi effettuata mediante esame microscopico, non ci sono domande, dal momento che tutti gli indicatori, incluse le piastrine, sono definiti in uno stile chiaro. La complessità può essere solo con la valutazione dei risultati dell'analisi automatizzata. Le piastrine in esso sono indicate con l'abbreviazione delle lettere latine PLT. Accanto a lei ci sono i numeri che corrispondono al risultato. In presenza di deviazioni dalla norma, un esame del sangue ripetuto è obbligatorio.

Le piastrine sono elementi molto importanti del sangue, il cui studio non presenta grandi difficoltà. Ma una valutazione dei risultati dei test e, in particolare, la loro corretta interpretazione in caso di deviazioni dalla norma dovrebbe essere effettuata solo da uno specialista esperto.

Per Saperne Di Più I Vasi