Cause, sintomi e trattamento della demenza vascolare

Da questo articolo imparerai: cos'è la demenza vascolare, come si sviluppa la patologia. Le cause di questa demenza e fattori di rischio che aumentano la probabilità di demenza vascolare. Sintomi caratteristici, diagnosi e trattamento della malattia. Proiezioni per il recupero.

La demenza vascolare è un disturbo mentale con un complesso di sintomi (comportamento non caratteristico, perdita di capacità e abilità di apprendimento, perdita di memoria), che appaiono a causa di gravi cambiamenti irreversibili nella struttura del cervello a causa di disturbi vascolari.

Cosa succede nella patologia? Per varie ragioni (restringimento critico del lume dei vasi da placche aterosclerotiche, trombosi, emorragie a seguito di un ictus), l'apporto di sangue all'organo in una vasta area è disturbato e, di conseguenza, le cellule cerebrali non ricevono abbastanza ossigeno per la vita normale. La fame di ossigeno immediatamente o gradualmente porta alla loro morte di massa. Di conseguenza, ci sono cambiamenti irreversibili nella struttura e disfunzione del cervello, una persona ha la demenza.

Il grado di demenza dipende dalla dimensione della lesione - i segni possono essere invisibili agli altri e al paziente stesso o molto pronunciati (nevrosi, disorientamento dell'orientamento nello spazio, comportamento aggressivo, eccessivamente emotivo o inappropriato).

La malattia è pericolosa per le sue conseguenze. Grave demenza:

  • porta ad una completa perdita di capacità lavorativa (una persona non è in grado di percepire, assimilare, interpretare e trasmettere informazioni, stabilire relazioni causa-effetto);
  • rende il paziente indifeso (incapace di preparare il cibo, fare shopping, mancare delle abilità di base di auto-cura, può essere perso in qualsiasi posto);
  • rende una persona pericolosa per gli altri (aggressività, azioni inappropriate, sviluppo di psicosi).

In questo caso, la patologia progredisce, aggrava, modifica il ritratto psicologico del paziente oltre il riconoscimento.

La malattia è incurabile, i cambiamenti nel cervello sono causati dalla morte cellulare e dalla violazione delle loro funzioni di base, quindi è impossibile ripristinare le lesioni. L'obiettivo della terapia farmacologica è di mantenere l'apporto di sangue al cervello, se possibile per eliminare i sintomi della malattia che peggiorano la qualità della vita del paziente e degli altri.

Il neurologo e lo psichiatra sono coinvolti nel risolvere i problemi della demenza vascolare in un paziente.

L'afflusso di sangue in una parte separata del cervello a causa di trombosi arteriosa - può portare alla demenza

Meccanismo di sviluppo della patologia

Il ruolo principale nello sviluppo delle anomalie mentali nella demenza è giocato da cambiamenti irreversibili nella struttura del cervello a causa di numerose patologie vascolari, a seguito della quale si sviluppa una carenza di ossigeno (ischemia) acuta. I sintomi principali dipendono direttamente dalla localizzazione delle lesioni.

Demenza vascolare con comparsa di lesioni ischemiche nell'area:

  • il mesencefalo è caratterizzato da confusione e confusione, disturbi del linguaggio;
  • l'ippocampo (nella parte temporale del cervello) - perdita totale o parziale della memoria;
  • lobi frontali - perdita di adeguatezza, sviluppo di caratteristiche reazioni psicoemotive (ossessione di una frase, azione);
  • subcortex - perdita di concentrazione, capacità di scrittura, conteggio, capacità di analizzare e riprodurre informazioni;
  • in diverse aree del cervello è irto di comparsa di una grave demenza con una combinazione di molti sintomi di disturbi mentali e nevrotici.

Se la lesione è di grandi dimensioni o si trova in un'area altamente specializzata, e improvvisamente si è verificata un'interruzione critica dell'erogazione di sangue (ictus), i sintomi della demenza possono manifestarsi abbastanza rapidamente (2-3 mesi dopo un attacco nel 30%).

In altri casi, la malattia progredisce lentamente, manifestandosi negli anziani (dopo 60-65 anni nel 60%) con un complesso di fattori di rischio associati (disturbi del metabolismo lipidico, diabete mellito, ipertensione arteriosa, ecc.).

Cause della demenza vascolare

Numerose patologie possono portare allo sviluppo della demenza:

  1. Disturbi acuti della circolazione cerebrale (ictus ischemico ed emorragico).
  2. Ischemia cerebrale cronica (fame di ossigeno prolungata).
  3. Angiopatia amiloide (malattia vascolare in violazione della struttura della parete vascolare).
  4. Vasculite infettiva e autoimmune (infiammazione delle pareti vascolari).
  5. Tromboembolismo, trombosi e aterosclerosi dei vasi sanguigni che riforniscono il cervello (restringimento del lume dell'arteria carotide da trombi, placca aterosclerotica di oltre il 70% o sovrapposizione completa a seguito di tromboembolia).
  6. Insufficienza cardiaca cronica (violazione delle funzioni e struttura del cuore).

Tutte le malattie causano la morte delle cellule cerebrali a causa di ischemia.

Risonanza magnetica dell'angiopatia amiloide. Le frecce bianche indicano microbolli risultanti dalla deposizione di proteina amiloide.

Fattori di rischio

Per lo sviluppo di disturbi vascolari che possono causare demenza, una combinazione di 2-3 dei numerosi fattori di rischio è sufficiente:

  • età (60% dei pazienti con demenza - persone di età compresa tra 60 anni);
  • ipertensione;
  • disordini metabolici (colesterolo elevato, diabete);
  • difetti cardiaci congeniti e acquisiti (aritmie ventricolari, dilatazione delle camere cardiache, disturbi della conduzione miocardica);
  • cardiopatia coronarica;
  • vene varicose;
  • trauma cranico;
  • tumori cerebrali;
  • abitudini al fumo;
  • predisposizione genetica;
  • genere (la demenza vascolare è due volte più comune negli uomini).
La cardiopatia ischemica è uno dei fattori di rischio per la demenza vascolare

Alcuni esperti considerano i fattori di rischio bassi status sociale, mancanza di istruzione, le specificità della professione (lavoro fisico), basso livello di sviluppo intellettuale.

Sintomi caratteristici

I sintomi della malattia si manifestano in modi diversi, a seconda delle dimensioni, della posizione e della gravità dei cambiamenti strutturali nel cervello. Ci sono tre fasi di sviluppo della demenza vascolare con manifestazioni caratteristiche, che possono essere quasi impercettibili o molto pronunciate:

Demenza vascolare: sintomi e trattamento, aspettativa di vita e prognosi

La demenza vascolare (demenza) è una malattia acquisita nel corso della vita, che si sviluppa più spesso nelle persone anziane dopo 60 anni.

Come evidenziato dalle statistiche mediche, questa malattia colpisce spesso gli uomini. Ci sono casi di diagnosi di patologia nei giovani. La demenza vascolare progressiva è la più comune tra tutte le malattie neurologiche dopo il morbo di Alzheimer.

Questa è una delle varietà di demenza, che si distingue per origine vascolare, cioè, vi è una lesione di alcune aree nell'area dei vasi cerebrali e alterata circolazione cerebrale.

Allo stesso tempo, l'inadeguatezza delle più importanti funzioni cognitive (cognitive) del cervello, che forniscono la capacità di apprendere e studiare il mondo, di percepirlo come un tutto e di applicare questa conoscenza nel processo della vita, si sta sviluppando intensamente.

Le capacità mentali, la capacità di prendere le giuste decisioni vengono gradualmente perse, la digeribilità delle nuove informazioni si deteriora, il declino dell'intelligenza progredisce e il controllo sulle emozioni e sulle azioni si indebolisce. Di conseguenza, diventa impossibile analizzare il tuo stato di salute e la comprensione della presenza della malattia.

La demenza di questo tipo porta non solo alla perdita di capacità lavorative, ma anche alla graduale perdita della capacità di essere assistito indipendentemente.

Il meccanismo di comparsa e sviluppo della malattia

Disturbi acuti della circolazione cerebrale (ictus, ischemia) o insufficienza cronica di rifornimento di sangue al cervello sono i meccanismi di patogenesi della demenza vascolare. Casi dello sviluppo della demenza senile in presenza di entrambe le cause. I segni della malattia si manifestano allo stesso tempo più velocemente e pronunciati.

E i disturbi della circolazione cerebrale e la sua insufficienza portano al fatto che in alcune aree delle cellule cerebrali smettono di ricevere i nutrienti e l'ossigeno necessari per l'attività vitale e muoiono.

Quando l'infarto di un piccolo numero di manifestazioni neurologiche della malattia è assente, poiché le cellule cerebrali viventi compensano le loro funzioni. Quando una gran parte del cervello è danneggiata, compaiono i sintomi della demenza vascolare. Ma nei casi di anche una piccola lesione della zona responsabile delle funzioni cognitive, la demenza inizia a svilupparsi e progredire.

I principali fattori causali della violazione

La medicina chiama un numero abbastanza grande di ragioni per le quali la demenza vascolare può svilupparsi:

  • ictus ischemico;
  • ictus emorragico;
  • insufficienza cardiaca acuta;
  • ischemia cerebrale cronica (blocco di piccoli vasi);
  • vasculite (malattie autoimmuni in cui sono colpite le pareti dei vasi sanguigni).

Ci sono una serie di fattori che contribuiscono allo sviluppo della malattia:

  • vecchiaia (60 anni e oltre);
  • malattie cardiache (con fibrillazione atriale, malattia coronarica, malattie cardiache);
  • ipertensione o ipotensione;
  • diabete mellito;
  • ereditarietà;
  • cattive abitudini;
  • stile di vita sedentario.

La crescente prevalenza di ipertensione arteriosa l'ha resa un leader tra tutti i fattori di rischio per l'insorgenza e l'ulteriore sviluppo di questo tipo di demenza.

Fasi di sviluppo di demenza

Il decorso e lo sviluppo della demenza vascolare sono condizionatamente divisi in tre fasi, che si differenziano per i sintomi e il grado della loro gravità:

  1. Lo stadio lieve della demenza senile è caratterizzato da un'espressione sfocata delle manifestazioni della malattia. Il paziente, di regola, non se ne accorge. A volte i parenti e gli amici prestano attenzione ai cambiamenti nella sua vita e nei suoi comportamenti. In questo caso, si nota una leggera diminuzione dell'intelletto, si può verificare un cambiamento radicale dell'umore e delle emozioni. Ma il paziente li controlla e controlla le loro azioni. Affronta in modo indipendente questioni domestiche e non ha bisogno di assistenza.
  2. La demenza vascolare lieve è più pronunciata e percepibile. La vita del paziente complica l'impossibilità di orientamento nello spazio, la perdita di memoria, il disturbo di personalità si verifica con deviazioni nel comportamento. Appaiono i segni di aggressività. Le abilità e le capacità di maneggiare elettrodomestici, elettrodomestici, dispositivi di comunicazione e gli oggetti più semplici vanno persi. Il paziente ha bisogno di aiuto esterno.
  3. Affrontare la grave demenza è possibile solo con l'aiuto costante dei propri cari. In questa fase si esprime una profonda disintegrazione della psiche. Le difficoltà sorgono nel mangiare, il controllo dei processi di minzione e gli atti di defecazione sono persi. Il paziente non può eseguire semplici procedure igieniche, non percepisce parenti e amici. Il paziente dipende completamente dagli altri.

Sintomi in ogni fase

I primi sintomi della demenza vascolare iniziano con una notevole severità di conservatorismo nelle opinioni, nei giudizi e nelle azioni del paziente. Allo stesso tempo, alcuni tratti caratteriali sono esacerbati. C'è un'eccessiva sfiducia o ostinazione, parsimonia e altri cambiamenti.

L'attività mentale e la memoria si deteriorano gradualmente. A questo si uniscono presto membra tremanti, parole offuscate.

Inoltre, la demenza vascolare, che è comparsa a causa della sconfitta di alcune aree del cervello, ha manifestato una varietà di sintomi:

  1. La morte cellulare nel mesencefalo si distingue per la coscienza confusa e la sua stupefazione. Con l'ulteriore sviluppo della malattia, il paziente si chiude, perde interesse per ciò che sta accadendo intorno, in comunicazione con amici e parenti. Non gli importa del suo aspetto, e smette di guardarlo.
  2. Il danno alle cellule dell'ippocampo (aree del cervello nell'area dei templi), che è responsabile della conservazione a lungo termine delle informazioni, porta ad alterare la memoria fino all'amnesia. Il paziente non può ricordare gli eventi che si sono verificati oggi o di recente, sebbene possa riprodurre quelli che erano molto tempo fa.
  3. La morte dei neuroni nei lobi frontali del cervello si manifesta nell'indifferenza, nell'apatia, nella pigrizia, nella perdita di interesse nella comunicazione. Si può notare il comportamento illogico, che si esprime nella monotona ripetizione di una frase o parola che è stata a lungo nota al paziente.
  4. Con la morte delle cellule nervose nelle regioni sottocorticali, vi è una significativa distrazione dell'attenzione del paziente, che rende impossibile concentrarsi su un singolo caso o soggetto. Non può identificare il più importante e determinare il secondario nelle informazioni ricevute, per analizzarlo. Tutte le sue iniziative non hanno successo.

Oltre alla compromissione cognitiva, quasi tutti i pazienti hanno problemi con la minzione, che spesso diventa spontanea.
Disturbi emotivi e instabilità nel corso della malattia portano spesso a stati depressivi, perdita di ottimismo e fiducia in se stessi.

Metodi per diagnosticare la patologia

La tempestiva diagnosi di demenza vascolare nelle fasi iniziali offre una possibilità di recupero, in casi più complessi, una diagnosi corretta e una terapia selezionata aiuteranno a fermare lo sviluppo della malattia. A tal fine, i neurologi moderni applicano i seguenti studi:

  • studiare la storia della vita e delle malattie;
  • condurre test psicologici per identificare il deterioramento cognitivo;
  • controllo della pressione arteriosa;
  • esame del sangue clinico;
  • determinazione della glicemia;
  • determinazione dei lipidi nel sangue e il livello di concentrazione di colesterolo in esso.

Moderni metodi diagnostici strumentali che determinano il grado di danneggiamento dei vasi del cervello e dei suoi tessuti:

Lo studio dei risultati dello studio, la loro analisi e il confronto ci permettono di stabilire una diagnosi accurata.

Principi di trattamento della demenza vascolare

Poiché ci sono molti fattori causali nello sviluppo della demenza vascolare, il suo trattamento è prescritto in accordo con la loro predominanza e tenendo conto del meccanismo di sviluppo della malattia. Pertanto, il trattamento per ciascun paziente viene selezionato individualmente e viene adeguato nel processo.

Il trattamento farmacologico mira principalmente a ridurre il rischio di insorgenza o recidiva di ictus e altre malattie cardiovascolari.

Questo è fornito da farmaci antipiastrinici (antipiastrinici) che prevengono la formazione di coaguli di sangue nei vasi sanguigni (Aspirina, Trental, Clopidogrel, Tiklopidin). Anche usato l'azione indiretta di anticoagulante di un varfarin.

Per migliorare le funzioni cognitive e rallentare lo sviluppo dei loro disturbi, vengono utilizzati Pentoxifylline e agenti anticholisterasici - Donepezil (Aricept), Galantamina (Reminyl). Nel trattamento della demenza da lieve a moderata, si usa Memantina, che impedisce lo sviluppo di disturbi del cervello.

Al giorno d'oggi, i farmaci per abbassare il colesterolo - le statine (Simvastatina, Atorvastatina e altri) stanno diventando trattamenti popolari per la demenza.

Nootropi (Nootropil, Piracetam, Pramiracetam, Cerebrolysin), che hanno un effetto complesso sulle cellule cerebrali e migliorano le sue funzioni, non perdono la loro rilevanza.

I pazienti con pressione di controllo dell'ipertensione e prescrivono farmaci che lo riducono. Quindi, eliminando uno dei principali fattori nello sviluppo della malattia.

Quando compaiono problemi mentali, vengono prescritti antidepressivi, i neurolettici fermano la psicosi acuta. Considerare il trattamento più favorevole a casa, specialmente negli stadi lievi e moderati della malattia.

Prognosi per il recupero e la longevità

Il recupero completo è stato registrato in circa il 15% dei pazienti nelle fasi iniziali della malattia. Il resto muore molto spesso già nel 4-5 anno del rilevamento e del trattamento della demenza senile o prima. L'aspettativa di vita di ciascun paziente con demenza vascolare è diversa ed è difficile prevederlo.

Nel caso di un decorso graduale e lento della malattia e della conservazione delle capacità della vita di tutti i giorni, puoi vivere da 10 a 20 anni. In casi gravi - non più di 10 anni. Ma una cura di qualità e la cura quotidiana dei parenti e dei parenti possono prolungare la vita del paziente.

Le malattie compulsive, come la polmonite, l'infezione purulenta generale possono anche essere fatali.

La condizione generale del paziente, il tasso di progressione della patologia, le condizioni di vita e la qualità delle cure sono decisive nella durata della loro vita.

Avvertito e armato!

Proteggere le persone anziane dalla demenza vascolare può avere uno stile di vita sano e attivo, un rifiuto totale delle cattive abitudini, uno sforzo moderato, l'ottimismo, lo sviluppo dell'intelligenza, l'assenza di situazioni stressanti.

Il trattamento di malattie che sono tra i fattori di rischio per la demenza vascolare e la prevenzione della loro esacerbazione è anche un'importante misura preventiva.

È necessario controllare i livelli di pressione sanguigna, glicemia e colesterolo al suo interno per prevenire danni ai vasi cerebrali e lo sviluppo della demenza senile.

Vale la pena prestare attenzione alla nutrizione. Dovrebbe essere vario ed equilibrato, con una quantità sufficiente di frutta e verdura, prodotti contenenti vitamine essenziali e oligoelementi.

Non puoi abusare di antidepressivi e sonniferi. Molte comunicazioni, viaggi e nuove impressioni impediranno la comparsa della demenza.

Demenza: cos'è la malattia, le cause, i sintomi, i tipi e la prevenzione

La demenza è una persistente violazione dell'attività nervosa superiore, accompagnata da una perdita di conoscenze e abilità acquisite e da una diminuzione delle capacità di apprendimento. Ci sono attualmente oltre 35 milioni di persone con demenza nel mondo. Si sviluppa come conseguenza del danno cerebrale, contro il quale si verifica una marcata disintegrazione delle funzioni mentali, che generalmente consente di distinguere questa malattia da ritardo mentale, demenza congenita o acquisita.

Che tipo di malattia è, perché è più probabile che la demenza si manifesti in età avanzata, e quali sono i sintomi e i primi segni caratteristici di essa - guardiamo oltre.

Demenza - cos'è questa malattia?

La demenza è follia, manifestata nel crollo delle funzioni mentali che si verifica a causa di danni cerebrali. La malattia deve essere differenziata dall'oligofrenia - demenza infantile congenita o acquisita, che è un sottosviluppo della psiche.

Con la demenza, i pazienti non sono in grado di realizzare ciò che sta accadendo a loro, la malattia letteralmente "cancella" tutti i loro ricordi che si accumulano in esso durante gli anni precedenti della vita.

La sindrome della demenza manifestata è multiforme. Queste sono violazioni della parola, della logica, della memoria, stati depressivi irragionevoli. Le persone con demenza sono costrette a lasciare il lavoro perché hanno bisogno di cure e cure costanti. La malattia cambia la vita non solo del paziente, ma anche dei suoi parenti.

A seconda del grado della malattia, i suoi sintomi e la reazione del paziente sono espressi in diversi modi:

  • Con una leggera demenza, è critico nei confronti delle sue condizioni ed è in grado di prendersi cura di se stesso.
  • Con un grado moderato di danni, c'è una diminuzione dell'intelligenza e difficoltà nel comportamento quotidiano.
  • Grave demenza - che cos'è? La sindrome si riferisce alla completa disintegrazione della personalità, quando un adulto non riesce nemmeno a liberarsi dal cibo e dal bisogno.

classificazione

Data la lesione predominante di alcune aree del cervello, ci sono quattro tipi di demenza:

  1. Demenza corticale Soffrendo principalmente la corteccia dei grandi emisferi. È osservato nell'alcoolismo, nella malattia di Alzheimer e nella malattia di Pick (demenza frontotemporale).
  2. Demenza sottocorticale. Le strutture subcorticali soffrono. Accompagnato da disturbi neurologici (tremori degli arti, rigidità dei muscoli, disturbi della deambulazione, ecc.). Si manifesta con il morbo di Parkinson, la malattia di Huntington e l'emorragia nella sostanza bianca.
  3. La demenza cortico-sottocorticale è un tipo misto di lesione caratteristico della patologia causata da disturbi vascolari.
  4. La demenza multifocale è una patologia caratterizzata da lesioni multiple in tutte le parti del sistema nervoso centrale.

Demenza senile

La demenza senile (senile) (demenza) è una demenza pronunciata, manifestata all'età di 65 anni e oltre. La malattia è più spesso causata dalla rapida atrofia delle cellule della corteccia cerebrale. Prima di tutto, il paziente rallenta la velocità di reazione, l'attività mentale e peggiora la memoria a breve termine.

I cambiamenti nella psiche che si sviluppano con la demenza senile sono associati a cambiamenti irreversibili nel cervello.

  1. Questi cambiamenti si verificano a livello cellulare, a causa della mancanza di neuroni nutrizionali muoiono. Questa condizione è chiamata demenza primaria.
  2. Se c'è una malattia che ha colpito il sistema nervoso, la malattia è chiamata secondaria. Tali malattie comprendono il morbo di Alzheimer, la malattia di Huntington, la pseudosclerosi spastica (malattia di Creutzfeldt-Jakob), ecc.

La demenza senile, essendo il numero di malattie mentali, è la malattia più comune tra gli anziani. La demenza senile nelle donne si verifica quasi tre volte più spesso rispetto all'esposizione ai suoi uomini. In la maggior parte casi, l'età di pazienti è 65-75 anni, in media, la malattia in donne si sviluppa a 75 anni, in uomini - a 74 anni.

Demenza vascolare

Sotto demenza vascolare è una violazione degli atti mentali, che è causata da problemi di circolazione del sangue nei vasi del cervello. Allo stesso tempo, tali violazioni influenzano in gran parte lo stile di vita del paziente, la sua attività nella società.

Questa forma della malattia di solito si verifica dopo un ictus o un attacco di cuore. Demenza vascolare - che cos'è? Questo è un complesso di sintomi che sono caratterizzati da un deterioramento delle capacità comportamentali e mentali di una persona dopo una lesione di vasi cerebrali. Quando la demenza vascolare mista, la prognosi è più sfavorevole, poiché colpisce diversi processi patologici.

In questo caso, di regola, considera separatamente la demenza che si è sviluppata dopo incidenti vascolari, quali:

  • Ictus emorragico (rottura della nave).
  • Ictus ischemico (blocco della nave con la terminazione o il deterioramento della circolazione sanguigna in una particolare area).

Molto spesso, la demenza vascolare si verifica con aterosclerosi e ipertensione, meno spesso con diabete mellito grave e alcune malattie reumatiche, e ancora meno spesso con emboli e trombosi a causa di lesioni scheletriche, aumento della coagulazione del sangue e malattie delle vene periferiche.

I pazienti anziani devono controllare le principali malattie che possono causare demenza. Questi includono:

  • ipertensione o ipotensione
  • aterosclerosi,
  • ischemia,
  • aritmia,
  • diabete, ecc.

La demenza contribuisce a uno stile di vita sedentario, mancanza di ossigeno, abitudini distruttive.

Demenza di tipo Alzheimer

Il tipo più comune di demenza. È correlato alla demenza organica (un gruppo di sindromi dementi che si sviluppano sullo sfondo di cambiamenti organici nel cervello, come malattie di vasi cerebrali, lesioni cerebrali traumatiche, psicosi senili o sifilitiche).

Inoltre, questa malattia è strettamente intrecciata con i tipi di demenza con i piccoli corpi di Levi (una sindrome in cui la morte delle cellule cerebrali avviene a causa di piccoli corpi di Levy formati nei neuroni), con molti sintomi comuni con loro.

Demenza nei bambini

Lo sviluppo della demenza è associato con l'influenza sul corpo di un bambino di vari fattori che possono causare disturbi nel funzionamento del cervello. A volte la malattia è presente dalla nascita del bambino, ma si manifesta quando il bambino cresce.

I bambini emettono:

  • demenza organica residua,
  • progressiva.

Queste specie sono divise in base alla natura dei meccanismi patogenetici. Con la meningite, una forma organica residua può apparire, si verifica anche con significative lesioni cerebrali traumatiche e avvelenamento del SNC con farmaci.

Un tipo progressivo è considerato una malattia indipendente, che può essere parte della struttura dei difetti degenerativi ereditari e delle malattie del sistema nervoso centrale, così come le lesioni dei vasi cerebrali.

Con la demenza, un bambino può sviluppare uno stato depressivo. Il più delle volte, è caratteristico delle prime fasi della malattia. Una malattia progressiva compromette le capacità mentali e fisiche dei bambini. Se non lavori per rallentare la malattia, il bambino può perdere una parte significativa delle abilità, comprese quelle domestiche.

In qualsiasi tipo di demenza, parenti, parenti e familiari devono trattare il paziente con comprensione. Dopotutto, non è colpa sua se a volte si alza in cose inadeguate, fa la malattia. Noi stessi dovremmo pensare a misure preventive in modo che la malattia non ci colga in futuro.

motivi

Dopo 20 anni, il cervello umano inizia a perdere cellule nervose. Pertanto, piccoli problemi con la memoria a breve termine per gli anziani sono abbastanza normali. Una persona può dimenticare dove ha messo le chiavi della macchina, qual è il nome della persona con cui è stato visitato un mese fa.

Tali cambiamenti legati all'età si verificano in tutto. Di solito non portano a problemi nella vita di tutti i giorni. Con la demenza, i disturbi sono molto più pronunciati.

Le cause più comuni di demenza sono:

  • Malattia di Alzheimer (fino al 65% di tutti i casi);
  • danno vascolare causato da aterosclerosi, ipertensione arteriosa, alterata circolazione e proprietà ematiche;
  • abuso di alcool e dipendenza;
  • Morbo di Parkinson;
  • La malattia di Pick;
  • trauma cranico;
  • malattie endocrine (problemi alla tiroide, sindrome di Cushing);
  • malattie autoimmuni (sclerosi multipla, lupus eritematoso);
  • infezioni (AIDS, meningite cronica, encefalite, ecc.);
  • diabete mellito;
  • gravi malattie degli organi interni;
  • una conseguenza della complicazione dell'emodialisi (purificazione del sangue),
  • grave insufficienza renale o epatica.

In alcuni casi, la demenza si sviluppa a causa di diverse cause. Un classico esempio di questa patologia è la demenza mista senile (senile).

I fattori di rischio includono:

  • età oltre 65 anni;
  • ipertensione;
  • elevati livelli di lipidi nel sangue;
  • obesità di qualsiasi grado;
  • mancanza di attività fisica;
  • mancanza di attività intellettuale per un lungo periodo (da 3 anni);
  • bassi livelli di estrogeni (si applica solo alla femmina), ecc.

Primi segni

I primi segni di demenza sono un restringimento delle prospettive e degli interessi personali, un cambiamento nel carattere del paziente. I pazienti sviluppano aggressività, rabbia, ansia, apatia. La persona diventa impulsiva e irritabile.

I primi segnali che devono prestare attenzione:

  • Il primo sintomo di una malattia di qualsiasi tipologia è un disturbo della memoria che progredisce rapidamente.
  • Le reazioni dell'individuo alla realtà circostante diventano irritabili, impulsive.
  • Il comportamento umano è pieno di regressione: rigidità (crudeltà), stereotipo, disordine.
  • I pazienti smettono di lavarsi e vestirsi, la loro memoria professionale è disturbata.

Questi sintomi raramente segnalano agli altri di una malattia imminente, sono incolpati delle circostanze prevalenti o di cattivo umore.

palcoscenico

In accordo con le possibilità di adattamento sociale del paziente, ci sono tre gradi di demenza. In quei casi in cui la malattia che ha causato la demenza ha una progressione progressiva, si parla spesso della fase della demenza.

facile

La malattia si sviluppa gradualmente, quindi i pazienti e i loro parenti spesso non si accorgono dei suoi sintomi e non vanno dal dottore in tempo.

Lo stadio delicato è caratterizzato da significative violazioni della sfera intellettuale, tuttavia, l'atteggiamento critico del paziente nei confronti della propria condizione persiste. Il paziente può vivere in modo indipendente e svolgere anche attività domestiche.

moderato

Lo stadio moderato è caratterizzato dalla presenza di disabilità intellettive più gravi e da una diminuzione della percezione critica della malattia. I pazienti hanno difficoltà a utilizzare elettrodomestici (lavatrice, fornelli, TV), nonché serrature, telefono, chiavistelli.

Grave demenza

In questa fase, il paziente è quasi completamente dipendente dai propri cari e ha bisogno di cure costanti.

  • completa perdita di orientamento nel tempo e nello spazio;
  • è difficile per un paziente riconoscere i parenti, gli amici;
  • è necessaria una cura costante, nelle fasi successive il paziente non può mangiare ed eseguire le procedure igieniche più semplici;
  • aumentando i disturbi comportamentali, il paziente può diventare aggressivo.

Sintomi di demenza

La demenza è caratterizzata dalla sua manifestazione simultanea da molte parti: i cambiamenti si verificano nella parola, nella memoria, nel pensiero, nell'attenzione del paziente. Questi, così come altre funzioni del corpo sono rotti relativamente in modo uniforme. Anche la fase iniziale della demenza è caratterizzata da violazioni molto significative, che certamente riguardano la persona come persona e professionista.

In uno stato di demenza, una persona non solo perde la capacità di esercitare abilità acquisite in precedenza, ma perde anche la capacità di acquisire nuove abilità.

  1. Problemi di memoria Tutto inizia con l'oblio: la persona non ricorda dove ha messo questo o quell'oggetto, quello che ha appena detto, quello che è successo cinque minuti fa (fissazione dell'amnesia). In questo caso, la paziente ricorda in dettaglio tutto ciò che era molti anni fa, sia nella sua vita che in politica. E se ha dimenticato qualcosa, quasi involontariamente inizia a includere frammenti di finzione.
  2. Disturbi del pensiero C'è un ritmo lento di pensiero, così come una diminuzione della capacità di pensiero logico e astrazione. I pazienti perdono la capacità di generalizzare e risolvere i problemi. Il loro discorso è completo e stereotipato, la sua scarsità è nota e con la progressione della malattia è completamente assente. La demenza è anche caratterizzata dalla possibile comparsa di delusioni nei pazienti, spesso con contenuti assurdi e primitivi.
  3. Discorso. All'inizio diventa difficile scegliere le parole giuste, quindi potrebbe verificarsi un "attaccamento" alle stesse parole. Nei casi successivi, la parola diventa intermittente, le frasi non finiscono qui. Con un buon udito non capisco il discorso rivolto a lui.

I disturbi cognitivi caratteristici includono:

  • menomazione della memoria, dimenticanza (molto spesso le persone vicine al paziente lo notano);
  • difficoltà nella comunicazione (ad esempio problemi nella selezione di parole e definizioni);
  • evidente deterioramento nella capacità di risolvere problemi logici;
  • problemi nel prendere decisioni e pianificare le loro azioni (disorganizzazione);
  • mancanza di coordinazione (instabilità dell'andatura, caduta);
  • disturbi del movimento (imprecisione del movimento);
  • disorientamento nello spazio;
  • disturbo della coscienza.
  • depressione, stato depressivo;
  • sensazione immotivata di ansia o paura;
  • cambiamenti di personalità;
  • comportamento inaccettabile nella società (permanente o episodico);
  • eccitazione patologica;
  • delusioni paranoiche (esperienze);
  • allucinazioni (visive, uditive, ecc.).

Le psicosi - allucinazioni, stati maniacali o paranoia - si verificano in circa il 10% dei pazienti con demenza, sebbene in una percentuale significativa di pazienti l'insorgenza di questi sintomi sia temporanea.

diagnostica

Immagine normale del cervello (a sinistra) e demenza (a destra)

Le manifestazioni di demenza sono trattate da un neurologo. I pazienti sono anche consigliati da un cardiologo. Se si verificano gravi disturbi mentali, è richiesto l'aiuto di uno psichiatra. Spesso questi pazienti finiscono in case di cura psichiatriche.

Il paziente deve sottoporsi ad un esame completo, che include:

  • conversazione con uno psicologo e, se necessario, con uno psichiatra;
  • test di demenza (breve scala per la valutazione dello stato mentale, FAB, BPD e altri) elettroencefalogramma
  • diagnostica strumentale (esami del sangue per HIV, sifilide, livelli di ormone tiroideo, elettroencefalografia, TC e RM del cervello e altri).

Quando fa una diagnosi, il medico prende in considerazione che i pazienti con demenza molto raramente possono valutare adeguatamente le loro condizioni e non sono inclini a notare il degrado della propria mente. Le uniche eccezioni sono i pazienti con demenza nelle fasi iniziali. Pertanto, la valutazione personale del paziente sulla sua condizione non può essere decisiva per uno specialista.

trattamento

Attualmente, la maggior parte delle varietà di demenza sono considerate incurabili. Tuttavia, sono state sviluppate tecniche terapeutiche che consentono di controllare una parte significativa delle manifestazioni di questo disturbo.

La malattia cambia completamente il carattere di una persona e dei suoi desideri, quindi una delle componenti principali della terapia è l'armonia nella famiglia e in relazione alle persone vicine. A qualsiasi età, hai bisogno di aiuto e supporto, simpatia dai tuoi cari. Se la situazione intorno al paziente è sfavorevole, è molto difficile ottenere progressi e miglioramenti.

Quando si prescrivono farmaci, è necessario ricordare le regole che devono essere seguite per non danneggiare la salute del paziente:

  • Tutti i medicinali hanno i loro effetti collaterali, che devono essere presi in considerazione.
  • Il paziente avrà bisogno di aiuto e supervisione per un trattamento regolare e tempestivo.
  • Lo stesso farmaco può agire diversamente a stadi diversi, quindi la terapia necessita di una correzione periodica.
  • Molti farmaci possono essere pericolosi se assunti in grandi quantità.
  • I singoli farmaci potrebbero non essere ben combinati tra loro.

I pazienti con demenza non sono ben allenati, è difficile interessarli con quelli nuovi per compensare in qualche modo le abilità perse. È importante capire durante il trattamento che si tratta di una malattia irreversibile, cioè incurabile. Pertanto, c'è la domanda di adattare il paziente alla vita, così come una cura di qualità per lui. Molti dedicano un certo periodo di tempo alla cura dei malati, alla ricerca di infermieri, al ritiro dal lavoro.

Prognosi per le persone con demenza

La demenza di solito ha un corso progressivo. Tuttavia, la velocità (velocità) della progressione varia ampiamente e dipende da una serie di motivi. La demenza riduce l'aspettativa di vita, ma la stima della sopravvivenza varia.

Le attività che forniscono sicurezza e forniscono condizioni ambientali di vita appropriate sono estremamente importanti nel trattamento, così come la cura del tutore. Alcuni farmaci possono essere utili.

prevenzione

Al fine di prevenire il verificarsi di questa condizione patologica, i medici raccomandano la prevenzione. Cosa è necessario per questo?

  • Osserva uno stile di vita sano.
  • Abbandona le cattive abitudini: fumo e alcol.
  • Monitorare i livelli di colesterolo.
  • Mangia bene
  • Monitorare i livelli di zucchero nel sangue.
  • Impegnarsi tempestivamente nel trattamento delle malattie emergenti.
  • Dedica tempo alle attività intellettuali (lettura, risoluzione di cruciverba e così via).

Demenza vascolare

La demenza vascolare è un disturbo mentale caratterizzato da una diminuzione persistente dell'intelligenza e un adattamento sociale compromesso. Si verifica a causa di danni cerebrali nella patologia vascolare: ipertensione, aterosclerosi, ictus, ecc. È accompagnata da attività cognitiva alterata, disturbi della memoria, pensiero alterato, ridotta capacità di pianificare e controllare le proprie azioni. La diagnosi viene stabilita sulla base della storia, della presentazione clinica e dei dati provenienti da ulteriori studi. Trattamento: farmacoterapia eziopatogenetica e sintomatica, prevenzione della progressione dei disturbi vascolari.

Demenza vascolare

Demenza vascolare - demenza dovuta a danno cerebrale organico nelle malattie vascolari (aterosclerosi, ipertensione, ecc.). La demenza vascolare si sviluppa principalmente nell'età anziana e senile. Secondo i ricercatori stranieri, si posiziona al secondo posto in termini di prevalenza dopo demenza nella malattia di Alzheimer. La frequenza della demenza vascolare in regioni diverse è diversa. In alcuni paesi, tra cui Russia, Giappone, Cina e Finlandia, la demenza vascolare è più comune per il morbo di Alzheimer. Spesso c'è una combinazione di due malattie: la demenza mista.

La demenza vascolare è un serio problema medico e sociale. L'aspettativa di vita media è in aumento, sempre più pazienti anziani con malattie vascolari del cervello si rivolgono ai medici, la prevalenza della demenza vascolare è in aumento. I pazienti con tale demenza necessitano non solo di trattamento, ma anche di cure speciali - e questo è anche un problema che i parenti di solito devono risolvere per ora. La demenza vascolare riduce l'aspettativa di vita dei pazienti e ne degrada la qualità. Il trattamento di questa patologia è effettuato da specialisti nel campo della neurologia e della psichiatria.

Cause della demenza vascolare

La causa immediata dello sviluppo della demenza vascolare è la morte delle cellule cerebrali dovuta alla insufficiente circolazione del sangue o alla completa cessazione del flusso sanguigno in alcune parti del tessuto cerebrale. Il fallimento della fornitura di sangue può verificarsi a seguito di una catastrofe acuta o di una disfunzione cronica. Catastrofe acuta: ictus ischemico o emorragico. L'ictus ischemico, che ha causato la demenza vascolare, può svilupparsi sullo sfondo di aterosclerosi, alcune malattie cardiache e anomalie dei vasi cerebrali. La causa dell'ictus ischemico è un blocco delle arterie cerebrali con trombo o embolo.

Nell'ictus emorragico, l'ostruzione del flusso sanguigno è assente. La causa dell'emorragia che causa la demenza vascolare è un aumento della pressione, alterazioni della parete vascolare dovute all'aterosclerosi, intossicazione, lesioni infiammatorie, ecc. Il sangue viene versato nel tessuto cerebrale a causa della rottura della nave o dell'ammollo di plasma ed eritrociti attraverso la parete dell'arteria interessata. Un ictus che precede lo sviluppo della demenza vascolare è acuto e di solito è accompagnato da sintomi clinici pronunciati. La morte simultanea di una moltitudine di cellule porta alla rapida insorgenza di demenza vascolare clinicamente significativa. Il grado di difetto intellettuale è determinato dalla posizione e dalle dimensioni dell'area interessata.

In disfunzione cronica le manifestazioni acute sono assenti. Le cellule muoiono gradualmente a causa del blocco dei vasi di piccolo calibro nell'arteriosclerosi o dell'insufficienza di sangue a causa dell'insufficienza cardiovascolare. Grazie a meccanismi compensatori, i cambiamenti nell'attività cerebrale nelle fasi iniziali della demenza vascolare per lungo tempo passano inosservati sia per il paziente che per chi lo circonda. Il paziente inizia consapevolmente o involontariamente a parlare in frasi brevi, evita quelli associati a ricordi persi, ecc. Talvolta un difetto intellettuale si verifica solo quando un paziente con demenza vascolare dimentica il suo luogo di residenza o perde la capacità di utilizzare elettrodomestici.

Sintomi di demenza vascolare

Una caratteristica distintiva della demenza vascolare è una combinazione di disturbi cognitivi e neurologici. Nell'ictus, il deterioramento cognitivo di solito si manifesta entro un mese (meno frequentemente - tre mesi) dal momento di una catastrofe vascolare. Con più piccoli colpi, questo periodo può aumentare fino a sei mesi. La natura e la gravità dei cambiamenti patologici sono determinati dall'area e dalla dimensione della lesione. Le caratteristiche tipiche della demenza vascolare rallentano i processi mentali, riducendo la flessibilità della psiche e restringendo la gamma di interessi.

I disturbi della memoria si verificano già nelle fasi iniziali della malattia e procedono più delicatamente rispetto alla malattia di Alzheimer. Il paziente dimentica alcuni episodi del passato. Ridotta capacità di apprendere nuovo materiale. Un paziente con demenza vascolare ricorda di peggiorare le parole e i movimenti, mentre il riconoscimento passivo di solito persiste, sorgono gravi difficoltà quando si cerca di riprodurre una nuova parola o apprendere nuove abilità motorie.

Possono verificarsi disturbi di parola, lettura, conteggio e scrittura di gravità variabile. Nelle fasi iniziali della demenza vascolare, il paziente dimentica le singole parole. Più tardi, l'oblio delle parole diventa più frequente, il paziente non sempre capisce il significato del discorso indirizzato a lui, specialmente ascoltando monologhi e frasi dettagliate. In assenza di afasia motoria, i pazienti con demenza vascolare possono essere loquaci, ma poiché essi stessi non capiscono il significato del loro stesso discorso, le sostituzioni e le permutazioni di lettere, sillabe e parole intere compaiono nel discorso.

I disturbi cognitivi progrediscono gradualmente, la capacità di auto-servizio e il normale funzionamento nella società diminuiscono. Il pensiero rallenta, diventa più rigido. I pazienti con demenza vascolare hanno difficoltà a trattenere e spostare intenzionalmente l'attenzione. Sono meno orientati nello spazio (specialmente in ambienti non familiari), persi quando cercano di effettuare un acquisto o di eseguire documenti. Con la progressione della demenza vascolare, i pazienti non possono vestirsi da soli, cucinare cibo, ecc.

In molti pazienti, si nota l'incontinenza emotiva, che può manifestarsi con pianto violento o debolezza. Alcuni pazienti diventano arrabbiati, irritabili, diffidenti. Forse lo sviluppo della depressione e della psicosi. Una caratteristica della demenza vascolare è il decorso ondulatorio della malattia. Tutti i suddetti sintomi stanno progredendo, quindi si stabilizzano e talvolta subiscono anche uno sviluppo inverso. Lo stato della psiche e dell'intelletto spesso dipende dal grado di circolazione cerebrale in un dato momento.

Tra i possibili disordini neurologici nella demenza vascolare vi sono le sindromi cerebellari, pseudobulbari, subcorticali e piramidali, i disturbi dell'andatura e la paresi (di solito non espressi in modo aspro). Spesso c'è una violazione del controllo sulle attività degli organi pelvici. Alcuni pazienti con demenza vascolare hanno stati parossistici: crisi epilettiche, cadute. Il quadro clinico è molto vario, in alcuni pazienti i sintomi neurologici possono essere pronunciati, in altri - impliciti, quasi impercettibili.

Diagnosi di demenza vascolare

La diagnosi è fatta sulla base di anamnesi, manifestazioni cliniche caratteristiche e i risultati di studi supplementari. Sintomi neurologici focali e un difetto cognitivo diffuso sono considerati i principali criteri diagnostici per la demenza vascolare, portando a un significativo deterioramento del funzionamento in una o più aree della vita e non scomparendo durante l'assenza di compromissione della coscienza. Un difetto cognitivo nella demenza vascolare si manifesta simultaneamente in menomazione della memoria e uno o più dei disturbi elencati: compromissione delle funzioni esecutive (astrazione, pianificazione, organizzazione, messa in vita dei piani), agnosia, aprassia e afasia.

Per identificare e valutare la gravità delle malattie che hanno provocato lo sviluppo della demenza vascolare, i pazienti vengono indirizzati per la consultazione a un neurologo, cardiologo, psichiatra e altri specialisti. La pressione sanguigna è monitorata I pazienti con demenza vascolare prescrivono risonanza magnetica cerebrale, TC cerebrale, ecografia cerebrale, cerebrovascolare, REG, EEG e altri studi. La diagnosi differenziale viene eseguita con demenza nella malattia di Alzheimer. A favore della demenza vascolare è evidenziato dalla presenza di disturbi neurologici e disturbi della memoria lieve. La diagnosi prende in considerazione la possibilità di sviluppare demenza mista, causata sia dalla malattia vascolare sia dalla malattia di Alzheimer.

Trattamento della demenza vascolare

Il piano di trattamento è fatto individualmente, tenendo conto della natura e delle caratteristiche della patologia principale. L'obiettivo della terapia è il massimo recupero possibile e il costante mantenimento di un adeguato flusso sanguigno nel cervello, oltre alla compensazione per i disturbi derivanti dalla demenza vascolare. Assegnare una dieta appropriata, condurre misure per stabilizzare la pressione sanguigna. Nootropi, antiossidanti, farmaci vasoattivi, neuropeptidi, inibitori delle MAO, farmaci neurotrofici, stabilizzatori di membrana, ecc. Sono usati per correggere il deterioramento cognitivo.

Per la demenza vascolare complicata dal disturbo depressivo, vengono utilizzati inibitori della ricaptazione della serotonina, la sedazione è prescritta per l'ansia e l'insonnia e gli antipsicotici sono utilizzati per i disturbi psicotici. Nei pazienti con demenza vascolare possono verificarsi reazioni paradossali ai farmaci, pertanto, nel corso del trattamento, lo stato somatico e mentale del paziente viene monitorato e il farmaco viene prontamente sostituito in assenza di effetti o le condizioni del paziente peggiorano. I farmaci che influenzano negativamente la funzione cognitiva sono prescritti solo quando necessario, a piccole dosi e in cicli brevi.

La terapia farmacologica della demenza vascolare è completata da metodi non farmacologici di cura e cure qualificate. Quando possibile, il paziente si riferisce alla terapia di gruppo e / o alla terapia occupazionale per mantenere le abilità sociali e motorie. Un paziente con demenza vascolare è dotato di condizioni di vita confortevoli e sicure: assegna una stanza separata con arredamento confortevole, buona illuminazione e un numero sufficiente di stimoli (TV, radio), se necessario prendere le chiavi, escludere la possibilità di accendere autonomamente la stufa a gas. La prognosi della demenza vascolare è determinata dalla gravità dei cambiamenti nel cervello e dalle caratteristiche della malattia sottostante.

Demenza vascolare

La demenza vascolare è una malattia, un disturbo complesso e le sue cause psicologiche sono legate a quelle fisiche. Si verifica a causa di alterata circolazione cerebrale e danni al tessuto cerebrale. Molto spesso, il problema riguarda le persone anziane dall'età di 60 anni. È espresso come una diminuzione dell'intelligenza. La causa della malattia vascolare è l'ipertensione, l'aterosclerosi, l'ictus e malattie simili. Si ritiene che la demenza vascolare sia associata alla regionalità. Così, in Russia, Giappone, Cina e Finlandia, la malattia è più comune della malattia di Alzheimer, che è più comune nei paesi occidentali. Tuttavia, sono possibili anche varianti complesse di questa e di altre malattie. La demenza di questo tipo può essere acuta, sottocorticale, mista, ecc. Nell'ICD, questo è classificato in base al numero F01.

Ciò che causa la morte nella demenza vascolare è sicuramente impossibile da dire. Principalmente a causa del fatto che si tratta di una malattia degli anziani.

Demenza vascolare: sintomi

Attualmente, le opinioni sulla relazione tra demenza e il volume delle aree del cervello morto stanno cambiando. Prima era che almeno 50 ml del cervello dovessero lasciare il gioco per il suo verificarsi. Ora è stato scoperto che la natura dei processi in atto svolge un ruolo importante. È stato accertato che non solo i grandi eventi catastrofici, come un ictus o un attacco di cuore, ma anche un processo cronico di dyscirculatory, il blocco di piccole navi, possono condurre a demenza e perdita di attività sociale. Questo procede inosservato dal paziente e crea difficoltà nella diagnosi.

Per molto tempo, il cervello può compensare le violazioni, la morte cellulare dei neuroni. Questa abilità è persa gradualmente.

Come tutto questo si manifesta? La perdita di memoria e la perdita di capacità cognitive non saranno descritte. Tutto ciò è offensivamente banale. Ora proveremo a entrare speculativamente nello stato e scoprire, la demenza vascolare, che cos'è.

Ha le sue sensazioni fisiche. Sono espressi nella perdita fisica della capacità di coordinare la posizione del loro corpo nello spazio. I pazienti lo chiamano "capogiro", ma la condizione non lo è. C'è la sensazione che il corpo stia soffiando un po 'e possa cadere in qualsiasi momento. Spesso è associato all'illusione che nella posizione eretta il corpo collassa da qualche parte indietro.

  • I segni esterni sono un'andatura strascicata, al rallentatore e instabilità. Pazienti come se cercassero di controllare lo spazio e poi fare una mossa.
  • Interno: sono espressi in modi diversi. Potresti sperimentare un complesso di sintomi speciali. Ha alcuni tratti di sintomi psicotici produttivi. Ci possono essere allucinazioni, ma non catturano i pazienti nel modo in cui soffrono i disturbi mentali endogeni. I pazienti mantengono un atteggiamento critico nei confronti della loro condizione e chiamano tali fenomeni "considerati", "immaginati".

La sindrome mesencefalotalamica e le sue principali caratteristiche sono la confusione, il più delle volte al di fuori della penombra, un ovvio stato di crepuscolo. Un ruolo importante è svolto dalla parte del cervello che subisce il più grande cambiamento patologico. Con la sconfitta dell'ippocampo la memoria è disturbata, prima di tutto - operativa e a lungo termine può persistere per molto tempo. Se i neuroni delle regioni prefrontali dei lobi frontali muoiono, sorge una sindrome apatico-abulica.

Sopra, abbiamo detto delle critiche. È abbastanza selettivo in questi pazienti. Ad esempio, una persona non si lava, non si cura di se stessa in un quadro catastrofico. Una donna dopo i 65 anni non ha davvero bisogno di cosmetici, per esempio. Non è questo il punto... Diventa caotica, sciatta, a lei non importa che il suo aspetto sfiori la sfida. E questo non le sembra strano. Ma l'allucinazione che si è verificata una volta è riconosciuta come un'allucinazione. Tuttavia, non si lascia prendere dal panico, il problema non si aggrava: sembrava e sembrava.

Le lesioni subcorticali sono osservate in quasi tutti i casi. Portano a difficoltà nell'attività. I pazienti hanno difficoltà a pianificare e comprendere la sequenza.

Ad esempio, il paziente si è lamentato con se stessa. Ha provato a cucinare uova strapazzate prima di rompere il guscio. Si potrebbe concludere che questa è una demenza generale. Se una persona cucina la colazione per se stesso, allora non è capace di niente. Questo non è completamente vero. Durante questo periodo, è possibile preservare la comprensione di cose astratte piuttosto complesse. Lo stesso paziente ha cercato di spiegare i concetti di dialettica a livello di scienziato. È stata insegnante in una delle università negli anni dell'URSS.

Demenza vascolare, che cos'è in termini psicotici?

Qual è la principale difficoltà che comporta la demenza vascolare? Qual è la depressione nel mondo moderno, tutti lo sanno. Tuttavia, è sicuro parlare di alcune opportunità positive. Oggi non crediamo in noi stessi, ci arrendiamo e domani ci saranno dei nuovi progetti. Se il disturbo della sfera emotiva è dovuto a cambiamenti organici in questa patologia, allora gli antidepressivi stessi perdono il loro significato. La seconda difficoltà è che durante la correzione si ritiene necessario ridurre il livello di colesterolo. Ma non dovrebbe scendere sotto 3,5-4 mmol / l, poiché rimane sempre il rischio di una combinazione di demenza vascolare e malattia di Alzheimer. Inoltre reagisce negativamente ai bassi livelli di colesterolo.

In letteratura, troverete certamente raccomandazioni per differenziare la demenza vascolare con la malattia di Alzheimer e vari disturbi psicotici. In effetti, a volte è impossibile. Nel 30% dei casi, la demenza è accompagnata dal morbo di Alzheimer. Ci sono anche pazienti con segni di disturbi mentali. Allo stesso tempo, è impossibile dire con precisione se sono una conseguenza di disturbi fisici o di natura endogena.

Demenza vascolare: trattamento

È difficile dare una prognosi favorevole a questa malattia e oggi non ci sono metodi di terapia completa.

  • antiossidante;
  • neuroprotettivo;
  • farmaci vasoattivi.

Alcuni esperti raccomandano anche farmaci anti-edematosi, in particolare, le memantine Akatinol, Maruks e altri. I farmaci per la demenza vascolare sono prescritti in modo molto diverso, ma non c'è quasi bisogno di tipi standard per la psichiatria.

In termini di prevenzione e cura terapeutica, la psicoterapia orientata al corpo e il qigong possono svolgere un buon ruolo. Quanto sopra può sembrare speculazione per il tempo libero o alcuni sogni luminosi. Tuttavia, l'applicazione pratica di molti metodi di pratica del qigong è stata confermata sperimentalmente. Non dovresti trattare questo come tecniche di medicina alternativa. Questa è una fusione pratica di filosofia, credenze religiose ed esercizio fisico. Nessuno dice che già in uno stato di moderata demenza il paziente sarà in grado di apprendere alcune tecniche. Soprattutto se si tratta di un uomo anziano e persino scettico verso tutto ciò che è mistico. Ma tale impraticabilità pratica non nega la possibilità fondamentale.

La demenza vascolare può anche verificarsi in età relativamente giovane, a causa di un flusso di sangue che è provocato da un ictus o un attacco di cuore, per esempio.

L'autore conosce un caso in cui le è stata diagnosticata una persona che aveva ancora 10 anni o anche più prima del pensionamento, e la causa era un ictus. Una volta, in gioventù, negli anni '90, era appassionato di qigong e filosofia orientale, e poi abbandonato. Dopo problemi cardiaci, la capacità di lavorare è stata nettamente ridotta. La forma morbida della fase iniziale della demenza non permetteva di sperare nella disabilità. Qualcosa deve essere fatto...

In generale, la questione della disabilità non è molto acuta, poiché è una malattia dei pensionati. Ma poi c'è stata un'eccezione alla regola...

I sintomi principali di questo caso. Perdita di orientamento, sensazione soggettiva del corpo che si blocca. È diventato molto strano. Qualche passo, poi una pausa e un sorriso colpevole. Poi di nuovo, un paio di passi su gambe piegate. I fallimenti nella memoria operativa hanno reso il suo discorso molto interessante. Costantemente ha detto "bene, ho dimenticato di nuovo", "Non ricordo più, bene, okay." Sentimenti soggettivi come se "galleggiava" nello spazio. Potevo sentire l'intera frase dell'interlocutore, ma ricordava solo il suo inizio, o solo la fine. È vero, non è sempre così. A volte è meglio per lui, poi pensa abbastanza normalmente, ma in seguito la sua attività intellettuale diminuisce bruscamente.

Mi sono ricordato di un incredibile qigong chiamato "Yin-Yang". La natura del suo ingresso in Russia rimane completamente sconosciuta. Un tempo era attivamente diffuso dal centro Sanhe. Il paziente ha scelto questo qigong per la sua semplicità e accessibilità. A lui si aggiunsero alcune meditazioni in più. Praticare è abbastanza facile. È interessante notare che non si ricordava pienamente di lui. Ha fatto un film con una registrazione e si è esercitato dopo l'istruttore. Ho anche fatto alcuni esercizi solitari dal complesso generale per molto tempo. Successivamente, a ciò è stata aggiunta la pratica "Orbita spaziale piccola". Questa è una rotazione della concentrazione di coscienza in certe parti del corpo in un cerchio.

Come risultato della pratica, le abilità cognitive sono state completamente ripristinate. Scomparso e violazioni del piano somatico. Il paziente è stato riabilitato, ha iniziato a condurre uno stile di vita attivo e guidare un veicolo a motore. È venuto alle regole e alle sue caratteristiche sociali. Certo, la demenza vascolare ha 86 anni o 90 anni, una persona non ha mai conosciuto nulla di simile prima e nessun desiderio, nessuna opportunità di praticare qualcosa del genere, nessun ottimismo è rimasto. Tuttavia, l'esempio mostra che la morte delle strutture cellulari non è una frase. Il problema principale è che il processo è associato all'età dei pazienti.

È impossibile dire qualcosa di preciso su come verrà espresso questo tipo di demenza. È del tutto possibile che questa sia solo l'opinione soggettiva dell'autore, ma vale la pena ascoltarla. Diminuzione delle capacità cognitive e difficoltà nel ricordare nuove informazioni non sono il principale protagonista dello stato mentale dei pazienti. Il più grande problema è la depressione. Immaginatevi al posto di una persona che "dimentica" le emozioni originali, e due ore fa ha avuto una minzione incontrollata. Anche se il paziente è circondato da attenzione e cura, non sarà ancora gioioso. Questo è lo strano tipo di depressione atipica, che non ha natura endogena, ma non esogena. Sembra essere causato dal fatto che l'interruzione dell'afflusso di sangue ha portato alla morte delle cellule, ma allo stesso modo è stato provocato anche dallo stato stesso. In quel momento, quando una persona si rende conto di poter capire molto poco, è sotto stress. Tuttavia, questo stress è "eroso" dalla condizione generale. E allo stesso tempo, anche la depressione sta andando dall'interno. L'anima perde il suo principale strumento: la mente.

È impossibile dire qualcosa di preciso sul fatto che i pazienti abbiano pensieri suicidi. Nel bene e nel male, il lettore può concludere se stesso, ma anche tale e "dissolversi" nel contesto generale del silenzio mentale. La cosa peggiore è che anche la pratica spirituale non sempre aiuta. L'esempio di un paziente che ha fatto il qigong è incoraggiante, ma era più giovane.

Queste sono le parole che un paziente ha detto. A proposito, l'ardente comunista e materialista del passato.

- Avrei pregato Dio. Ma inizierò e tutto sparirà. E non ricordo cosa sto facendo...

Cosa potrebbe aiutare in termini di psicoterapia? Sembra che l'umiltà. Non prima della malattia, ma prima del fatto dell'inevitabile morte in ogni caso. Resisti a questo stupido e inutile. Sì, e lo stesso qigong, se praticante, quindi per divertimento. A quello - la fine di una fiaba su questa malattia.

Per Saperne Di Più I Vasi