Angina pectoris - che cos'è, sintomi e trattamento della malattia. Sintomi di angina pectoris e diagnosi

Gli attacchi improvvisi di dolore al petto sono chiamati angina pectoris. La malattia è comune nelle persone anziane e di mezza età e la causa principale del suo sviluppo è considerata parziale ostruzione delle arterie. Per questo motivo, l'angina è talvolta chiamata malattia coronarica o angina pectoris.

Angina instabile

Secondo la classificazione, la malattia ha una forma stabile e instabile. Il tipo di patologia è determinato dalla durata e dalla frequenza degli attacchi, dall'efficacia del sollievo dal dolore con la nitroglicerina. Quando la cardiopatia ischemica (CHD) esacerba, l'intensità e la durata del dolore cardiaco aumentano - si manifesta angina instabile. Include i seguenti sottotipi della malattia:

  • malattia post-infarto;
  • angina progressiva pectoris;
  • Patologia di Prinzmetal;
  • prima occorrenza della malattia.

Angina pectoris stabile

Se, in risposta a un certo livello di stress, appare un dolore parossistico retrosternale di natura oppressiva o calmante, questo si manifesta come una forma stabile di malattia coronarica. Angina di questo tipo si verifica con un forte stress emotivo. Il dolore si attenua assumendo nitroglicerina o dopo aver alleviato la tensione. Angina di qualsiasi grado di gravità può iniziare a causa di stress, freddo ventoso e cibo abbondante. La forma variante di ischemia stabile può svilupparsi in uno stato di riposo e microvascolare - con un aumento dell'attività fisica.

Angina vasospastica

Un chiaro segno di cardiopatia ischemica è un tipo di malattia vasospastica o, come viene anche chiamato, angina metastatica. La differenza in questa patologia è che un grande spasmo si verifica nell'arteria, in cui l'afflusso di sangue al miocardio diminuisce drasticamente. La causa principale della condizione è l'aterosclerosi, che contribuisce allo sviluppo di tali attacchi. Il rospo toracico di tipo vasospastico si sviluppa spesso nelle persone di mezza età da 30 anni a 50 anni, sebbene la forma della malattia stessa sia osservata solo nel 5% dei pazienti. In un bambino, la malattia si sviluppa estremamente raramente.

Cause dell'angina pectoris

Sfortunatamente, l'angina pectoris - ciò che è conosciuto in prima persona da milioni di persone in tutto il mondo. I fattori di rischio includono ereditarietà, età e sesso. Gli uomini di età compresa tra 50 e 55 anni sono più suscettibili all'insorgere della malattia rispetto alle donne. Spesso la malattia coronarica viene diagnosticata in familiari diretti, la causa principale dell'angina pectoris è l'alimentazione squilibrata e il sovrappeso.

Una persona può influenzare molti fattori di rischio escludendoli dalla vita. Tra le cause evitabili di angina includono:

  1. Iperlipidemia. Nel 96% dei pazienti con angina, c'è un aumento del colesterolo e di altre frazioni lipidiche. Questo aumenta i coaguli di sangue nei vasi.
  2. L'inattività fisica. La mancanza di esercizio porta gradualmente all'obesità e al metabolismo lipidico compromesso. La presenza di due fattori aumenta il rischio di progressione dell'ischemia.
  3. Fumo. La combinazione di emoglobina con monossido di carbonio porta alla carenza di ossigeno delle cellule. Questa condizione provoca uno spasmo delle arterie, un aumento della pressione, aumenta il rischio di infarto miocardico.
  4. Ipertensione. Quando la pressione sanguigna aumenta, una persona aumenta la tensione miocardica e aumenta la necessità di ossigeno.
  5. Intossicazione e anemia Accompagnato da una diminuzione della fornitura di ossigeno al muscolo cardiaco, che provoca attacchi ischemici.
  6. Stress psico-emotivo Il cuore funziona in condizioni di carico elevato, la pressione sanguigna sale, il miocardio non riceve abbastanza nutrienti e ossigeno. Lo stress provoca aritmia, mancanza di respiro, attacchi acuti di ischemia, crisi ipertensive, morte improvvisa coronarica.

Segni di angina pectoris

I sintomi della malattia sono pochi, ma caratteristici. Sono facili da distinguere dai segni di altre malattie. I dolori cardiaci alla stenocardia si manifestano come intenso dolore toracico, disagio e sensazione di bruciore al petto, specialmente di notte. Il dolore può variare: trasmesso al braccio sinistro o alla scapola, alla gola o alla mascella inferiore. La durata dell'attacco - da 1 a 15 minuti. Inizia sempre all'improvviso, bruscamente, bruscamente. I sintomi spesso scompaiono da soli entro 2-3 minuti dall'assunzione di valokordin o altre pillole per il cuore.

Diagnosi di angina pectoris

Quando si effettua una diagnosi, viene assegnato un ruolo importante al chiarimento dei reclami del paziente, una storia di patologia. Vengono valutati i sintomi clinici, vengono eseguiti test strumentali e di laboratorio per determinare con precisione la gravità della malattia. Dopo che lo specialista ha determinato la diagnosi, si tratta di angina e infarto del miocardio, vengono nominati i seguenti esami:

  • angiografia coronarica;
  • ecocardiografia;
  • La scintigrafia;
  • ergometria per biciclette;
  • Monitoraggio Holter;
  • ECG.

Trattamento dell'angina pectoris

Per eliminare i colpi si usano metodi conservativi e interventi chirurgici. La terapia farmacologica prevede l'uso dei seguenti farmaci:

  1. ACE inibitori. Mantenere la pressione sanguigna nella frequenza cardiaca normale e inferiore.
  2. Acidi polinsaturi omega-3, statine, fibrati. Stabilizzare e rallentare il verificarsi di placche sclerotiche.
  3. Agenti antipiastrinici. Impediscono la formazione di coaguli di sangue nelle navi coronarie.
  4. Antagonisti del calcio Quando l'angina vasospastica riduce la formazione di spasmi coronarici.
  5. Nitrati (nitroglicerina e altro). Alleviare le convulsioni Sono prescritti per la profilassi prima di uno sforzo fisico prolungato o prima di un'ondata di emozioni.

Come trattare l'angina di più? I trattamenti non farmacologici sono diete concepite per abbassare il colesterolo nel sangue. È necessario normalizzare il peso corporeo, eliminare le cattive abitudini. La terapia chirurgica dipende dalla gravità della malattia. Include le operazioni:

  • angioplastica coronarica;
  • rotablation;
  • aterectomia;
  • intervento di bypass delle arterie coronariche.

Attacco angino

Non tutte le persone possono sapere cos'è l'angina, soprattutto se l'attacco di ischemia viene rilevato per la prima volta. Il dolore toracico può essere accompagnato da tachicardia, vertigini, perdita di coscienza. Le compresse di nitroglicerina danno solo un effetto a breve termine. Il paziente diventa pallido, il suo polso è appena palpabile, la pressione diminuisce. Il sollievo di un attacco di stenocardia può essere effettuato solo da un medico di emergenza.

Tutti i pazienti con sospetto infarto vanno immediatamente in ospedale, dove vengono attentamente esaminati. Il pronto soccorso di primo soccorso in caso di stenocardia è di fornire al paziente un riposo mentale e fisico, fornendo aria fresca, dando al corpo una posizione comoda. Deve dare una compressa di nitroglicerina sotto la lingua (in assenza di - il farmaco in gocce di Corvalol o Valocordin 25 K), sbottona i vestiti imbarazzanti e aspetta il dottore.

Dieta per l'angina pectoris

Una parte importante del trattamento della malattia coronarica è la giusta dieta. La malattia cardiaca si sviluppa sullo sfondo di insufficiente afflusso di sangue al muscolo cardiaco, pertanto, il cibo per l'angina esclude tutti i tipi di prodotti che contribuiscono allo spasmo coronarico:

  • carni grasse e grasse;
  • latticini ad alto contenuto di grassi;
  • salsicce, carni affumicate;
  • le frattaglie.

Pesce e frutti di mare, tutti i tipi di verdure a foglia, grane non lucidate, pane nero, legumi e pasti a base di soia sono utili nell'ischemia. È consentito utilizzare varietà a basso contenuto di grassi di pollame, carne, latticini a basso contenuto di grassi, frutta non zuccherata. I pappi sono molto utili: farina d'avena, riso, grano saraceno, yachka, miglio. Ridurre il colesterolo nel sangue e reintegrare il corpo con vitamine oli vegetali: oliva, semi di lino, mais.

Trattamento popolare dell'angina pectoris

Da tempo, le malattie cardiache sono state trattate con successo con le erbe. Mezzi efficaci per trattare la stenocardia sono decotti e tinture a base di erbe. Il biancospino selvatico è considerato il miglior trattamento per l'ischemia. Puoi cucinarlo in questo modo:

  • mettere in un barattolo 7 cucchiai (cucchiai) di bacche di biancospino tagliate e 7 tazze di acqua bollente;
  • richiudere il contenitore, avvolgerlo, metterlo in un luogo caldo per due giorni;
  • filtrare la medicina, aggiungere 2 cucchiai (cucchiai) di bacche di rosa selvatica;
  • posizionare l'infuso in frigorifero, prendere 1 tazza con un pasto.

Complicazioni di angina pectoris

Gli attacchi di ischemia sono pieni non solo di gravi complicanze, ma anche di morte. Cos'è l'angina cardiaca pericolosa? Spesso i pazienti sviluppano cardiosclerosi, dopo di che l'infarto miocardico progredisce - la conseguenza più pericolosa della malattia. Un sintomo di questa patologia è considerato un lungo attacco coronarico - fino a mezz'ora. Lo sviluppo di aritmie e insufficienza cardiaca cronica sono considerate complicanze remote dell'angina.

Prevenzione dell'angina pectoris

Per diversi decenni, l'aspirina (acido acetilsalicilico) è stata utilizzata per prevenire la trombosi e la malattia coronarica, ma assumerla per un lungo periodo può portare a problemi al tratto gastrointestinale, come bruciore di stomaco, gastrite, nausea, mal di stomaco, ecc.
Per ridurre il rischio di tali effetti indesiderati, è necessario prendere soldi in un rivestimento enterico speciale. Ad esempio, è possibile utilizzare il farmaco "Thrombo ACC®" *, ogni compressa del quale è ricoperta da un rivestimento di pellicola enterica resistente agli effetti dell'acido cloridrico dello stomaco e si dissolve solo nell'intestino. Questo evita il contatto diretto con la mucosa gastrica e riduce il rischio di bruciore di stomaco, ulcere, gastrite, sanguinamento, ecc.

Per evitare un attacco, è necessario seguire alcune raccomandazioni: smettere di fumare, bere alcolici, assumere cibi grassi, monitorare il peso corporeo. Anche il fumo passivo può portare allo sviluppo di malattie coronariche. Provoca angina e ipodynamia. La maggior parte delle persone passa la vita seduto al computer e alla TV. Un esercizio moderato rimuoverà il rischio di sviluppare malattie cardiache. A rischio sono le persone con diabete e ipertensione - hanno soprattutto bisogno di monitorare il loro peso e la nutrizione.

Video: come trattare l'angina pectoris

* Ci sono controindicazioni, prima dell'uso, si dovrebbe consultare uno specialista

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

Angina pectoris: tipi, sintomi e trattamento, cosa fare durante un attacco e cosa no

Angina... Il nome della malattia, dando origine a varie associazioni - muro, stenosi, astenia. Infatti, la stenosi significa restringimento, contrazione. E viene fuori l'angina - è la "costrizione del cuore"? Certo che no.

Questa è solo una descrizione figurativa di quella sensazione spiacevole e molto dolorosa che viene durante un attacco. Questo dolore è costrittivo e così doloroso che una persona inizia a boccheggiare per aria, producendo suoni come gracidare. Pertanto, le persone sono chiamate angina pectoris angina pectoris.

Facciamo conoscenza più da vicino con questo "anfibio" non troppo bello. Come farlo in modo che non si mostri sugli occhi, e se sia destinato a non essere un "compagno di vita" molto piacevole, allora almeno un addomesticato?

Transizione rapida sulla pagina

Angina pectoris (angina pectoris) - che cos'è?

L'angina pectoris è un processo durante il quale si verifica l'ischemia (fame di ossigeno acuta del miocardio) del muscolo cardiaco. Un attacco di angina è una manifestazione di ischemia del cuore. Pertanto, quando parlano di angina, intendono IHD o malattia coronarica.

Durante l'inizio di un attacco di angina, non c'è ancora necrosi del muscolo cardiaco, cioè un attacco cardiaco non si sviluppa. Ma in un attacco grave, un attacco di cuore può essere il suo risultato, e qualche volta la causa, dal momento che l'angina postinfartuale è conosciuta.

Nell'angina pectoris, la discrepanza tra la somministrazione di ossigeno al miocardio e il suo bisogno è particolarmente acuta. Quasi sempre, le sue cause sono associate a processi che si sviluppano nelle arterie coronarie o coronarie che alimentano il cuore. Ma in alcuni rari casi, la causa può essere, ad esempio, un aumento dell'attività fisica (e, di conseguenza, il bisogno di ossigeno del cuore), sullo sfondo di grave anemia e una marcata diminuzione dell'emoglobina, per esempio, inferiore a 65 g / l.

Sui fattori di rischio

L'intero "mazzo" di malattie cardiovascolari ruota intorno allo stesso insieme di fattori di rischio. Certo, ci sono quei fattori che sono impossibili "aggirare o aggirare", ad esempio, appartenente al sesso maschile e all'età oltre i 50-60 anni.

Ma allora puoi in gran parte evitare un attacco di cuore (che è un possibile risultato di un attacco di angina), ictus ischemico e morte cardiaca improvvisa, se ti occupi delle seguenti condizioni:

  • Iperlipidemia, dislipidemia, aumento delle frazioni aterogene del sangue (colesterolo "cattivo");
  • Aumento della pressione vascolare arteriosa (ipertensione arteriosa);
  • Diabete o ridotta tolleranza al glucosio. In caso di diabete, è molto importante mantenere i livelli di zucchero nel sangue il più vicino possibile alla norma;
  • L'obesità. Per ridurre il rischio di patologie cardiovascolari e angina, oltre alla perdita di peso, è necessario che gli uomini abbiano una circonferenza della vita non superiore a 102 cm, e per le donne - 88 cm;
  • Fumo e abuso di alcool;
  • L'inattività fisica. È noto che la mancanza di un carico regolare esaurisce le capacità compensatorie del miocardio, che può portare all'insorgenza di ischemia miocardica anche con un carico insignificante.

Tipi di angina pectoris (stabile e instabile)

Prima di tutto, l'angina è stabile e instabile. È difficile trovare una differenza ufficiale nei libri di testo, ma questa parola può essere sostituita da un'altra: "prevedibile". E poi tutto diventerà chiaro.

L'angina stabile è un tipo in cui sono note in anticipo le condizioni per il suo verificarsi, la natura del decorso di un attacco e, cosa più importante, le condizioni per la risoluzione. Questo tipo di angina è facilmente curabile per il trattamento e la prevenzione di infarto.

  • Per dirla semplicemente, questo è un tipo di stenocardia, che per due mesi è stata la stessa e non ha "gettato via sorprese".

Questo tipo di angina pectoris è chiamato "angina da sforzo stabile" ed è diviso in diverse classi funzionali.

Angina stabile, FC

FC 1: il carico abituale in casa non causa un attacco, solo uno stress eccessivo o prolungato. Ecco perché la diagnosi richiede molto tempo per "guidare" il paziente su un cicloergometro e con un carico pesante. Questi pazienti "inseriscono" solo la diagnosi di angina e non vanno negli ospedali;

In caso di FC 2, l'angina pectoris deve limitare un po 'il carico. Quindi, un attacco può verificarsi se cammini un miglio a passo veloce, o sali senza fermarti al 6-7 piano. In alcuni casi, vi è un'ulteriore provocazione di attacchi, ad esempio, quando si è sotto l'aria gelata o sotto stress;

Quando FC 3 non è più possibile andare oltre i 200 metri o salire una rampa di scale senza dolore. A volte l'angina può verificarsi non solo la tensione, ma anche il riposo e persino la menzogna. Dobbiamo limitarci bruscamente nella vita di tutti i giorni, nella vita personale, nelle relazioni sessuali;

FC 4 è l'incapacità di eseguire qualsiasi tipo di carico. Alzarsi dal divano, lavarsi i denti, cucinare - provoca disagio. Spesso ci sono attacchi a riposo.

Angina instabile, forme

Con l'angina instabile, i sintomi "fluttuano" - questo accade quando i meccanismi compensatori si rompono e l'angina si sposta dalla fase cronica a quella acuta, quando le convulsioni possono verificarsi nelle condizioni più imprevedibili e inaspettate.

Questi attacchi sono più lunghi, più pronunciati. Spesso richiedono dosi doppie di farmaci per alleviare un attacco. Nelle forme instabili, sorgono complicazioni, come aritmie o insufficienza cardiaca.

È necessario sapere che i pazienti con angina instabile devono essere trattati in ospedale, perché questa condizione è pericolosa per la vita. Durante il suo sviluppo, di solito si verifica un progressivo restringimento dell'arteria coronaria, della placca, della formazione di trombi o dello spasmo delle arterie.

  • Di solito un attacco di tale angina instabile dura non più di una settimana, ma può essere completato dalla trasformazione in infarto.

Esistono diverse forme di angina instabile (brevemente):

  • In primo luogo sorto (secondo la teoria, qualsiasi angina pectoris che è sorto per la prima volta è instabile per due mesi, fino a quando i medici non ne riconoscono le caratteristiche);
  • Angina progressiva, con il passaggio da una classe all'altra in breve tempo;
  • Emersi dopo un infarto o un'operazione;
  • Angina spontanea (Prinzmetala).

Questa forma di angina instabile è vasospastica, e per il suo aspetto, l'aterosclerosi pronunciata non è affatto necessaria. Si verifica durante il sonno, nelle prime ore del mattino, sullo sfondo della tachicardia (sonno REM), si trasforma nel letto e negli incubi.

Di conseguenza, possono verificarsi pericolosi disturbi del ritmo (durante il sonno), che possono causare asistolia e morte clinica.

Questo modulo deve essere diagnosticato con l'uso del monitoraggio Holter (quotidiano), poiché le indicazioni fornite al mattino sono di valore diagnostico. Inoltre, questo studio può essere ripetuto, perché le convulsioni possono verificarsi 1-2 volte al mese, ma questo non riduce il loro pericolo.

Qual è l'attacco tipico dell'angina pectoris (angina pectoris), quali sono i suoi sintomi e a cosa dovresti prestare attenzione?

I sintomi di un attacco di angina, i primi segni

Angina - foto dei sintomi del dolore durante un attacco

Una persona che afferra il cuore che è stata "portata al lavoro" è il sintomo cinematografico di un attacco di angina pectoris. La medicina offre un'immagine leggermente più dettagliata dell'attacco:

  • Il primo segno di un attacco di angina pectoris è il dolore parossistico espresso da una natura compressiva dietro lo sterno;
  • Nella maggior parte dei casi, appare all'altezza di ogni tensione: sia emotiva che fisica;
  • Provoca un attacco, oltre allo stress, un aumento della pressione sanguigna, un attacco di tachicardia, freddo, vento, abbondanti e nutrienti assunzione di cibo (tutto il sangue si riversa nel sistema digestivo, rubando il cuore), e anche con un'improvvisa transizione verso una posizione sdraiata;
  • La natura del dolore sta bruciando, premendo, pesante, costringendo. Nei casi lievi - solo fastidio al torace;
  • La solita localizzazione è la parte superiore e centrale dello sterno;
  • Localizzazione rara - nella proiezione molto del cuore, o nel campo dell'epigastrio;
  • Dà dolore (irradia) alla mano sinistra, mascella, spalla sinistra, mano, alla clavicola, scapola. Ma, in ogni caso, c'è dolore dietro lo sterno. Nella metà destra del corpo, il dolore dà molto raramente, ma tali casi sono possibili;
  • La durata dell'attacco è (in casi tipici) da 1 a 15 minuti;
  • Un importante segno di angina è una rapida e buona risposta dall'assunzione di nitroglicerina sotto la lingua. Di regola, con angina stabile dopo 1-2 minuti, c'è un completo sollievo dal dolore.

Pronto soccorso per un attacco di stenocardia - cosa fare e cosa no!

Molti, sfortunatamente, non sanno come comportarsi, se un simile attacco è avvenuto con i parenti o con se stesso. Se compaiono sintomi di stenocardia, cosa si deve fare e cosa non dovrebbe?

Bisogno di fare:

  • Devi sederti su una sedia o andare a letto su un cuscino alto. Se vai senza cuscino, può aumentare il carico venoso sul cuore, e questo rafforzerà il suo lavoro e, quindi, aumenterà il bisogno di miocardio per l'ossigeno. Ciò aggraverà il sequestro;
  • È necessario allentare tutte le cinture, il colletto, annullare i pulsanti;
  • In alcune raccomandazioni, specialmente su Internet, si consiglia automaticamente "per aprire tutte le finestre". Questo può essere fatto con un debole, ma con dolori al petto, le finestre possono essere aperte solo nella stagione calda. Nel gelo, puoi solo aumentare l'attacco di angina;
  • Devi prendere l'aspirina (una compressa) e mettere una compressa di nitroglicerina (0,5 mg) sotto la lingua. Se è in una capsula, quindi non dimenticare di morderlo;
  • Se il dolore non c'è più, allora devi chiamare il medico a casa;
  • Se il dolore entro 10 minuti non passa, allora è necessario ri-prendere una compressa di nitroglicerina e chiamare un'ambulanza, preferibilmente una squadra di cardio. Per fare questo, è necessario segnalare chiaramente il dolore al petto, che questa è la prima volta, che il dolore non viene fermato assumendo nitroglicerina;
  • Se dopo altri 10-15 minuti il ​​dolore non inizia a diminuire, puoi prendere la nitroglicerina una terza volta;
  • È auspicabile che al momento dell'arrivo dell'ambulanza per il medico, i certificati, i registri ECG, siano pronti.

Cosa non può:

  • Non puoi dare l'aspirina, se hai un'allergia (asma), o hai l'ulcera peptica, specialmente nella fase acuta;
  • Non puoi prendere la quarta compressa di nitroglicerina;
  • Non prendere antidolorifici;
  • È impossibile non alzarsi, correre, camminare, essere attivi o reagire emotivamente ad esso durante l'attacco, o dopo che finisce;
  • È severamente vietato bere caffè, fumare o bere alcolici "per alleviare" il dolore;
  • È anche vietato alzarsi e andare a incontrare l'ambulanza per strada.

L'implementazione di queste misure semplici ma efficaci, ne siamo certi, permetterà a molte persone di salvare le loro vite.

Sulla diagnosi di angina

Elenchiamo quei metodi che vengono utilizzati nella diagnosi di angina. Poiché questo stato è funzionale, non organico, vengono eseguiti i seguenti test diagnostici funzionali:

  • ECG, elettrocardiogramma. Poiché al di fuori dell'attacco non può differire dalla norma, questo è un metodo di screening e viene utilizzato nella fase iniziale della diagnosi;
  • Test funzionali con attività fisica: bicicletta ergometrica o tapis roulant (tapis roulant). Durante il test di carico, viene registrato un ECG. Inizialmente, la registrazione viene eseguita a riposo, quindi aumenta gradualmente il carico;
  • Monitoraggio Holter. Ha un grande valore diagnostico, perché consente di analizzare lunghi periodi di tempo, compresi quelli notturni;
  • Ultrasuoni del cuore. Determina la contrattilità del miocardio, consente di valutare la gravità dell'ipertrofia, la presenza di coaguli di sangue nelle cavità del cuore e molto altro;
  • Angiografia coronarica: consente di valutare la localizzazione e il grado di restringimento delle arterie dovuto allo sviluppo di placche aterosclerotiche.

Trattamento di angina, droghe

In questa sezione, tratteremo solo brevemente i principi di base del trattamento dell'angina e non parleremo del trattamento della malattia coronarica in generale. Abbiamo già parlato del sollievo di un attacco acuto al dolore al petto con le nostre stesse mani. Inoltre, può essere utilizzato:

  1. Beta-bloccanti e analgesici narcotici (con dolore molto forte), eparina;
  2. Viene prescritta una combinazione di aspirina con clopidogrel.

Nel trattamento di varie forme di angina stabile si applicano:

  • Varie preparazioni di nitroglicerina (sublinguale, forme d'inalazione), incluso prolungato e isosorbide dinitrato. Quando si usa l'intolleranza al nitrato, molsidomina, diltiazem. Sono anche prescritti beta-bloccanti;
  • Quando si allevia un attacco prolungato, vengono utilizzate forme di infusione di nitroglicerina e isosorbide, analgesici narcotici (ricoverati);
  • Per il trattamento dell'angina spontanea, Printsmetal ha raccomandato la nomina di forme prolungate o "longplay" di nitroglicerina, che possono agire per circa 10 ore dopo la somministrazione.

L'abolizione di tutte le droghe per l'angina viene effettuata gradualmente, altrimenti è possibile ottenere un attacco all'abolizione delle droghe.

In generale, il trattamento dell'angina pectoris è un argomento separato per le grandi conferenze e le linee guida cliniche nazionali. Sia la monoterapia sia la combinazione di farmaci, costanti e intermittenti, nei pazienti con diabete concomitante e insufficienza cardiaca e senza di essa sono presi in considerazione.

Infine, con un certo numero di indicazioni, viene eseguito un intervento chirurgico, ad esempio, viene eseguito un intervento chirurgico di bypass dell'arteria coronaria, quando viene sovrapposto un nuovo flusso sanguigno per bypassare la parte interessata della nave.

prospettiva

È noto che la progressione dell'angina può causare disabilità (angina di riposo), lo sviluppo di infarto miocardico e l'inizio della morte.

Pertanto, la diagnosi tempestiva, la modifica dei fattori di rischio, il trattamento tempestivo consentiranno di prevenire gli attacchi, migliorare la prognosi e arrestare l'angina all'inizio del percorso - o impedirgli di spostarsi ulteriormente lungo le classi funzionali. Al fine di migliorare la prognosi per la stenocardia, non sottovalutare la malattia coronarica.

  • Ogni persona in buona salute dopo l'inizio dei 40-45 anni può, senza insistenti pressioni da parte dei medici, controllare i test.

Queste sono frazioni lipidiche aterogene, eseguono un'ecografia delle arterie cardiache e brachiocefaliche per segni di aterosclerosi e registrano anche un ECG, quindi diventa chiaro se esiste una minaccia di infarto e quali misure devono essere prese.

Angina - che cos'è? Cause, sintomi e trattamento

L'angina pectoris è una malattia cardiaca comune che, una volta progredita, porta a scompenso cardiaco cronico e infarto del miocardio. L'angina pectoris è spesso considerata un sintomo della lesione delle arterie coronariche: un improvviso dolore pressante dietro lo sterno che si verifica sullo sfondo di uno sforzo fisico o di una situazione stressante.

Probabilmente, molti hanno sentito l'espressione "angina strangles". Tuttavia, non tutti sanno che le cause di tale disagio nel petto sono radicate nella malattia cardiaca. Qualsiasi disagio associato al dolore nell'area del torace è il primo segno di una malattia come l'angina. Tutto a causa della mancanza di afflusso di sangue nel muscolo cardiaco, ecco perché c'è un attacco doloroso.

In questo articolo considereremo l'angina pectoris, i sintomi di cosa fare e cosa non fare. Inoltre, parleremo del trattamento e dei modi efficaci per prevenire la malattia.

motivi

Perché si verifica l'angina e cos'è? L'angina pectoris è una forma di malattia coronarica caratterizzata da un forte dolore nell'area sternale. È collegato al fatto che in una certa parte del cuore il normale afflusso di sangue è disturbato. Per la prima volta questa condizione del muscolo cardiaco fu descritta da V. Geberden nel 1768.

Tutte le cause dei disturbi del comportamento miocardico sono associate a una diminuzione del diametro delle navi coronarie, tra cui:

  1. L'aterosclerosi dei vasi coronarici è la causa più comune di ischemia miocardica, in cui il colesterolo si deposita sulle pareti delle arterie, portando ad un restringimento del loro lume. In futuro, l'aterosclerosi può essere complicata da un infarto del miocardio (morte di una parte del muscolo cardiaco, dovuta alla completa chiusura dell'arteria con un trombo).
  2. La tachicardia è un aumento della frequenza cardiaca, che causa un aumento del bisogno di muscoli per l'ossigeno e le sostanze nutritive, e le navi coronarie non sempre fanno fronte a una fornitura adeguata.
  3. Ipertensione: un aumento della pressione arteriosa sistemica nei vasi sopra la norma provoca uno spasmo (restringimento) dei vasi coronarici.
  4. Patologia infettiva delle arterie coronarie - endarterite, in cui il lume dei vasi si restringe a causa della loro infiammazione.

Tra le cause predisponenti dell'angina pectoris si parla di età senile, che è associata a usura vascolare, disturbi metabolici, suscettibilità dei tessuti a cambiamenti degenerativi. Nei giovani, la stenocardia si sviluppa in presenza di varie malattie, sia direttamente del sistema cardiovascolare che endocrino, nervoso e metabolico.

I fattori di rischio sono sovrappeso, fumo, dieta malsana, difetti cardiaci congeniti e vasi sanguigni, ipertensione, diabete.

classificazione

A seconda della reazione del cuore ai fattori provocatori, ci sono diversi tipi di angina pectoris:

  1. Angina di tensione stabile: i sintomi si manifestano sotto forma di pressanti, noiosi dolori o una sensazione di pesantezza al petto. Irradiazione tipica alla spalla sinistra o al braccio sinistro. Causato dal dolore, dallo sforzo fisico, dallo stress. Il dolore scompare spontaneamente alla fine dello sforzo fisico o dopo l'assunzione di nitroglicerina.
  2. Angina instabile (angina progressiva). Una persona può sentire acutamente che è peggiorato. E tutto questo accade senza alcuna ragione ovvia. I medici associano lo sviluppo di questo tipo di angina all'esistenza di una crepa nel vaso cardiaco situato vicino a una placca aterosclerotica. Questo porta alla formazione di coaguli di sangue all'interno dei vasi coronarici, interferendo con il normale flusso sanguigno.
  3. L'angina spontanea (variante) è rara, è causata da uno spasmo delle arterie coronarie, che induce il miocardio a ricevere meno sangue e ossigeno. Si manifesta con un forte dolore dietro lo sterno, il ritmo cardiaco è disturbato. Lo spasmo non porta ad un infarto, passa rapidamente, causando una prolungata mancanza di ossigeno del miocardio.

I sintomi dell'angina pectoris

Quando si verifica l'angina, il dolore è il sintomo principale, come nella maggior parte delle malattie cardiache. Il più delle volte, appare durante un intenso sforzo fisico, ma può anche svilupparsi sullo sfondo dell'eccitazione emotiva, che si verifica un po 'meno frequentemente.

Il dolore è localizzato dietro lo sterno, è opprimente, quindi l'angina pectoris ha un secondo nome: "angina pectoris". Le persone descrivono le sensazioni in diversi modi: qualcuno sente come un mattone nel torace, che interferisce con la respirazione, qualcuno si lamenta della pressione nel cuore, qualcuno tende a sentirsi in fiamme.

Il dolore rotola attacchi, che durano in media non più di 5 minuti. Se la durata di un attacco supera i 20 minuti, ciò può indicare una transizione di un attacco di angina a un infarto miocardico acuto. Per quanto riguarda la frequenza degli attacchi, tutto è individuale - gli intervalli tra di essi richiedono talvolta lunghi mesi e talvolta gli attacchi si ripetono 60 o anche 100 volte al giorno..

I compagni permanenti degli attacchi di angina sono anche un senso di catastrofe imminente, panico e paura della morte. Oltre ai sintomi di cui sopra, l'angina pectoris può essere indicata da segni come mancanza di respiro e affaticamento anche sotto un leggero sforzo.

I sintomi dell'angina pectoris sono simili ai segni di infarto del miocardio. Può essere difficile distinguere una malattia da un'altra. Un attacco di angina avviene in pochi minuti se il paziente si siede per riposare o prende nitroglicerina. E da un attacco di cuore tali mezzi semplici non aiutano. Se i dolori al petto e altri sintomi non vanno via più a lungo del solito, chiamare immediatamente un'ambulanza.

Cosa fare in caso di un attacco di stenocardia - cure di emergenza

Quando si verificano i sintomi di angina, cosa dovrebbe essere fatto, cosa non dovrebbe essere fatto? Prima che un'ambulanza arrivi con un tale attacco di angina, è necessario il seguente trattamento a casa:

  1. In nessun caso non si può cedere alle emozioni e al panico, in quanto ciò può aggravare in modo significativo lo spasmo. Ecco perché è necessario lenire una persona malata con tutti i mezzi e non mostrare la propria paura.
  2. Metti il ​​paziente a gambe in giù, non permettergli di alzarsi. Se un attacco di angina si trova nella stanza, è necessario assicurare un buon flusso di aria fresca nella stanza - aprire le finestre o la porta.
  3. Per somministrare una compressa di nitroglicerina sotto la lingua alla dose indicata, che il cardiologo aveva precedentemente prescritto, se la nitroglicerina è in forma di aerosol, non inalare una dose. La concentrazione di nitroglicerina nel sangue raggiunge un massimo dopo 4-5 minuti e inizia a diminuire dopo 15 minuti.
  4. Perché solo sotto la lingua? Assorbendo nella cavità orale, la nitroglicerina non entra nella circolazione generale, ma direttamente nei vasi coronarici. Si espandono, il flusso di sangue al muscolo cardiaco aumenta più volte, i sintomi dell'angina pectoris si fermano.
  5. Se l'attacco non si attenua entro 10-15 minuti, anche dopo somministrazione ripetuta di nitroglicerina, dovrebbero essere usati analgesici, poiché un attacco prolungato può essere la prima manifestazione di un infarto miocardico acuto. Di solito un attacco di angina si ferma in 5, massimo 10 minuti.
  6. Più di 3 volte non è possibile utilizzare la nitroglicerina, in quanto potrebbe esserci un forte calo della pressione sanguigna, che comporterebbe gravi conseguenze.
  7. Un'ambulanza deve essere chiamata in se un attacco di angina appare per la prima volta nella vita, e sullo sfondo di tutte le azioni di cui sopra, passano più di dieci minuti.

In generale, il primo soccorso in caso di attacco di angina pectoris è ridotto all'assunzione di farmaci che espande le navi coronarie. Questi includono i derivati ​​chimici dei nitrati, cioè la nitroglicerina. L'effetto arriva in pochi minuti.

Trattamento dell'angina pectoris

Tutti i metodi di trattamento dell'angina miravano a raggiungere i seguenti obiettivi:

  1. Prevenzione dell'infarto del miocardio e morte cardiaca improvvisa;
  2. Prevenire la progressione della malattia;
  3. Ridurre il numero, la durata e l'intensità degli attacchi.

Il ruolo più importante nel raggiungimento del primo obiettivo è un cambiamento nello stile di vita del paziente. Migliorare la prognosi della malattia può essere raggiunto dalle seguenti attività:

  1. Smettere di fumare
  2. Moderata attività fisica
  3. Dieta e perdita di peso: limitando il consumo di sale e grassi saturi, consumo regolare di frutta, verdura e pesce.

La terapia farmacologica pianificata per l'angina include farmaci antianginosi (antiischemici) che riducono il fabbisogno di ossigeno del muscolo cardiaco: nitrati ad azione prolungata (erinite, sustac, nitrosorbide, nitrone, ecc.), Bloccanti adrenergici b (anaprilina, trazikor, ecc.), ), calcio antagonisti (verapamil, nifedipina), preduttale, ecc.

Nel trattamento dell'angina pectoris, è consigliabile utilizzare farmaci anti-sclerotici (un gruppo di statine - lovastatina, zocor), antiossidanti (tocoferolo, aevit), agenti antipiastrinici (aspirina). Negli stadi avanzati dell'angina instabile, quando il dolore non scompare da molto tempo, vengono utilizzati metodi chirurgici di trattamento dell'angina:

  1. Intervento di bypass con arteria coronaria: quando un vaso cardiaco aggiuntivo viene estratto dalla propria vena, direttamente dall'aorta. L'assenza di carenza di ossigeno allevia completamente i sintomi dell'angina.
  2. I vasi stenovascolari del cuore con angina ti permettono di creare un certo diametro delle arterie, non soggette a restringimento. L'essenza dell'operazione: inserita nel cuore delle arterie del tubo, che non è compressa.

Corso di angina e risultati

L'angina pectoris è cronica. Gli attacchi possono essere rari. La durata massima di un attacco di angina - 20 minuti, può causare infarto del miocardio. Nei pazienti che soffrono di angina prolungata, la cardiosclerosi si sviluppa, il ritmo cardiaco viene disturbato e compaiono i sintomi di scompenso cardiaco.

prevenzione

Un'efficace prevenzione dell'angina pectoris richiede l'eliminazione dei fattori di rischio:

  1. Guarda il tuo peso, cercando di evitare l'obesità.
  2. Dimentica il fumo e altre cattive abitudini per sempre.
  3. Trattare tempestivamente le malattie concomitanti che possono essere un prerequisito per lo sviluppo di angina.
  4. Con una predisposizione genetica alle malattie cardiache, prenditi più tempo per rafforzare il muscolo cardiaco e aumentare l'elasticità dei vasi sanguigni, visitando la stanza di terapia fisica e seguendo rigorosamente tutti i consigli del medico curante.
  5. Condurre uno stile di vita attivo, perché l'ipodynamia è uno dei fattori di rischio nello sviluppo dell'angina e di altre malattie del cuore e dei vasi sanguigni.

Come prevenzione secondaria per la diagnosi già stabilita di stenocardia, è necessario evitare l'ansia e lo sforzo fisico, assumere la nitroglicerina in via profilattica prima dello sforzo, effettuare la prevenzione dell'aterosclerosi e trattare patologie concomitanti.

Angina cosa è e come trattare

L'angina è una patologia che si sviluppa a causa della mancanza di ossigeno da parte del muscolo cardiaco. Questa è la forma più comune di manifestazione della cardiopatia coronarica è per il corpo una sorta di segnale sui problemi con la circolazione cardiaca, che non dovrebbe essere ignorato. Gli uomini soffrono di attacchi di angina 3-4 volte più spesso delle donne. Di solito la malattia colpisce persone di età superiore ai 40-50 anni. Recentemente, tuttavia, i pazienti sono diventati notevolmente più giovani, il che non può che allarmare i medici.

Angina Pectoris: cause

La principale causa di angina è alterata circolazione del sangue nelle arterie coronarie, che forniscono al cuore ossigeno e nutrienti essenziali. Spesso la colpa delle placche aterosclerotiche che rivestono le pareti dei vasi sanguigni è simile a quanto gradualmente si forma la schiuma sulle pareti del bollitore. Un attacco si verifica quando il lume dell'arteria si restringe di oltre il 70%. Inoltre, un'improvvisa contrazione prolungata dei vasi cardiaci (spasmo) può anche causare patologie.

Di regola, la stenocardia si dichiara durante il lavoro fisico (fare sport, lavorare sodo) o durante una situazione stressante.

Ci sono una serie di fattori che aumentano significativamente il rischio di sviluppare l'angina:

  • sovrappeso e obesità;
  • abuso di nicotina e alcol;
  • uno stile di vita caratterizzato dalla mancanza di attività fisica;
  • ipertensione;
  • colesterolo alto;
  • diabete mellito;
  • predisposizione genetica;
  • vecchiaia

Difetti congeniti e difetti del cuore e dei vasi sanguigni sono anche una causa dello sviluppo di angina pectoris. Inoltre, ci sono un certo numero di malattie che non influenzano direttamente il sistema cardiovascolare, ma peggiorano l'afflusso di sangue al cuore: si tratta di malattie bronco-polmonari, esacerbazioni di malattie dello stomaco e dell'intestino.

I sintomi dell'angina pectoris

L'angina si manifesta con il dolore, che è impossibile non notare. Il suo carattere può essere diverso: premendo, perforando, comprimendo, tirando, perforando. L'intensità varia anche in ciascun caso specifico - dalle sensazioni minori al dolore aspro e insopportabile, che ti fa venire voglia di gemere e urlare. A volte un sintomo di angina è una sensazione di bruciore e pressione al petto.

Le sensazioni dolorose si trovano solitamente nella parte superiore o inferiore dello sterno (molto meno spesso nella parte inferiore), su entrambi i lati o dietro di esso. In casi estremamente rari, l'angina pectoris si manifesta come dolore nella regione epigastrica - può essere confusa con manifestazioni di ulcera acuta o sintomi di ulcera duodenale. Il dolore dà prevalentemente sul lato sinistro del corpo - braccio, collo, spalle, schiena, scapola, mascella inferiore, lobo dell'orecchio.

Il dolore rotola attacchi, che durano in media non più di 5 minuti. Se la durata dell'attacco supera i 20 minuti, questo potrebbe già indicare una transizione dell'angina all'infarto miocardico acuto.

Per quanto riguarda la frequenza delle convulsioni, qui tutto è individuale - gli intervalli tra di loro a volte sono lunghi mesi, ea volte le convulsioni vengono ripetute 60 o anche 100 volte al giorno.

I compagni permanenti degli attacchi di angina sono anche un senso di catastrofe imminente, panico e paura della morte.

Oltre ai suddetti sintomi, l'angina pectoris può indicare sintomi come dispnea e affaticamento anche sotto sforzo lieve.

Sintomi simili: non confondere!

Il dolore al petto, simile a quello che accompagna i tratti, può avere ragioni molto diverse. Questi sintomi non sempre segnalano problemi al sistema cardiovascolare - ci sono molte malattie che sono camuffate da angina.

La causa più comune di dolore simile è l'osteocondrosi nella regione del rachide cervicale o toracica. L'intensità del disagio cambia quando la testa gira, cambiando la posizione del corpo. A differenza dei segni di angina, i sintomi dell'osteocondrosi non si manifestano durante lo sforzo fisico, ma dopo di esso.

Le malattie del tratto gastrointestinale, come l'ernia dell'esofago o esofagite, possono manifestarsi anche attraverso sensazioni che assomigliano ai sintomi dell'angina pectoris. In questo caso, una persona soffre di bruciore di stomaco lungo e i dolori di petto appaiono, di regola, dopo aver mangiato.

Colecistite, pancreatite e colelitiasi sono accompagnate da sensazioni dolorose, che spesso ritornano nel cuore.

La causa del dolore toracico atroce può anche essere varie malattie dei muscoli, pizzicando i nervi. Ad esempio, la nevralgia intercostale viene spesso confusa con un attacco di angina.

La distonia vegetativa-vascolare, sebbene abbia un secondo nome - nevrosi cardiaca - non ha effetti significativi sul funzionamento del cuore. Tuttavia, i suoi costanti compagni sono attacchi di panico, simulando un attacco di angina. La frequenza cardiaca di una persona aumenta, compare dolore al petto, aumenta la sudorazione e c'è una mancanza d'aria. Ma il trattamento di questa malattia dovrebbe essere affrontato non da un cardiologo, ma da un neuropatologo.

Tipi di angina pectoris

Ci sono diverse varietà di angina.

L'angina stabile si verifica quando il lume del vaso si restringe del 50-70% a causa della crescita delle placche aterosclerotiche sulle loro pareti. In assenza di un trattamento appropriato, la patologia progredisce, le placche sono danneggiate, si formano coaguli di sangue, il lume delle arterie si restringe. Di conseguenza, gli attacchi di angina diventano più frequenti, si verificano già con uno stress minimo o addirittura a riposo. Esistono quattro classi funzionali di angina stabile (o, come viene anche chiamata, angina da stress), che sono caratterizzate da vari gradi di gravità.

La prima classe funzionale si distingue per un evento piuttosto raro di attacchi di dolori al petto. Di norma, infastidiscono una persona nel processo di esecuzione di sforzi fisici fattibili a un ritmo veloce.

La seconda classe funzionale causa crisi epilettiche e dolori durante l'arrampicata, a passi veloci, dopo un abbondante pasto. Il tempo e il vento gelidi agiscono spesso come fattori provocatori.

La terza classe funzionale è già associata a una significativa limitazione dell'attività fisica. Gli attacchi influenzano in modo significativo la qualità della vita - una persona soffre già di dolore durante la normale camminata per brevi distanze. A volte la patologia è aggravata dall'andare all'aperto quando fa freddo, salendo le scale fino al primo piano, la più leggera eccitazione.

La quarta classe funzionale è caratterizzata dalla completa incapacità del paziente a qualsiasi tipo di stress. Gli attacchi si sviluppano in uno stato di riposo senza precedenti sconvolgimenti emotivi e situazioni stressanti.

Il prossimo tipo - angina instabile - è un'indiscutibile indicazione per il ricovero urgente. Questo tipo di patologia si distingue per comportamento imprevedibile e mutevole, da qui il suo nome. Spesso, i medici identificano l'angina instabile con una condizione preincarnata.

Quindi, in quali casi, l'angina è classificata come instabile:

  • se i sequestri si sono verificati per la prima volta e si sono dichiarati meno di un mese fa;
  • se c'è una rapida progressione della malattia, in cui aumenta il numero di attacchi e aumenta la loro intensità;
  • se i sequestri iniziano a disturbare la persona, anche quando è a riposo;
  • se l'angina si verifica entro due settimane dopo che una persona ha avuto un attacco di cuore.

C'è anche la cosiddetta angina variante, che più spesso si dichiara di notte o al mattino presto. Gli attacchi si verificano quando il paziente è a riposo. Durano in media circa 3-5 minuti. Sono provocati da uno spasmo improvviso delle arterie coronarie. In questo caso, le pareti dei vasi sanguigni possono essere caricate con placche, ma a volte sono completamente pulite.

Angina: cosa fare?

Quindi, cosa fare se capisci che un attacco di angina inizia? Prima di tutto, devi interrompere immediatamente qualsiasi attività fisica. Se vai - devi fermarti, ma piuttosto sederti. In alcuni casi, questo è già sufficiente per normalizzare la situazione.

Il prossimo passo è prendere la nitroglicerina nel modo e nel dosaggio prescritti dal medico. Vale la pena ricordare che questo farmaco può causare una forte diminuzione della pressione sanguigna. Il risultato di questi improvvisi cambiamenti nel corpo sono vertigini e svenimenti. Pertanto, assicurarsi di sedersi.

Se dopo 5 minuti l'attacco non viene ritagliato, è necessario ripetere la procedura. Se la nitroglicerina non ha effetto e il dolore ti ha infastidito per più di 15 minuti, chiama immediatamente un'ambulanza. Un prolungato attacco di angina pectoris può avere gravi conseguenze, persino la morte.

Angina e le sue complicazioni

La complicanza più grave di un prolungato attacco di angina è un infarto del miocardio. Questa condizione estremamente pericolosa ha spesso conseguenze irreversibili ed è una causa abbastanza comune di alta mortalità nelle persone di età compresa tra 45 e 50 anni (in particolare per gli uomini). L'insufficienza cardiaca cronica e la cardiosclerosi, che riducono significativamente la qualità della vita del paziente, possono essere chiamate effetti a lungo termine dell'angina pectoris.

Trattamento dell'angina pectoris

Quindi, l'angina pectoris è un grido di aiuto di un organismo, è un segnale che indica gravi problemi del sistema cardiovascolare. La patologia necessita di supervisione medica e trattamento qualificato, i cui obiettivi sono:

  • sollievo dai sequestri;
  • individuazione e trattamento di malattie che contribuiscono allo sviluppo dell'angina pectoris;
  • prevenzione dello sviluppo di complicanze (principalmente infarto del miocardio);
  • migliorare la qualità della vita del paziente riducendo la frequenza e l'intensità degli attacchi.

Il medico, sulla base di un esame approfondito del paziente, selezionerà un trattamento farmacologico competente. Di norma, non è completo senza l'assunzione di farmaci antianginosi che riducono la richiesta di ossigeno del muscolo cardiaco. Spesso nello schema del trattamento farmacologico è consigliabile anche la presenza di farmaci anti-sclerotici. Il medico spiegherà anche al paziente le regole per l'uso del pronto soccorso quando i sintomi di un attacco di angina - si verificano nitroglicerina.

Nei casi gravi, quando non è possibile arrestare il rischio di infarto miocardico, il medico curante decide sulla necessità di un intervento chirurgico. Di norma, il paziente richiede un intervento chirurgico di bypass dell'arteria coronarica o angioplastica con palloncino.

Prevenzione dell'angina pectoris

Per la salute dell'intero sistema cardiovascolare, è necessario eliminare l'influenza di quanti più fattori possibili, che aumentano il rischio di sviluppare angina e le complicanze associate a questa condizione.

I cambiamenti in alcune condizioni che minacciano l'angina pectoris sono al di fuori della gamma delle nostre capacità - prima di tutto, stiamo parlando di età e sesso. Tuttavia, ognuno di noi è in grado di fare molto per proteggersi da gravi problemi di salute.

  • Mangia Così eviterete problemi con l'eccesso di peso, normalizzerete il livello di colesterolo nel sangue e fornite al corpo vitamine e microelementi essenziali.
  • Abbandona le cattive abitudini. L'abuso di alcol e sigarette ha un effetto devastante su tutto il corpo. Il sistema cardiovascolare ha un impatto significativo su se stesso.
  • Stile di vita attivo Le persone che conducono uno stile di vita sedentario, prima o poi, creeranno problemi di circolazione del sangue. Uno stile di vita attivo comporta un esercizio regolare e moderato. Se i problemi con cuore e vasi sanguigni si sono già dichiarati, dovresti cercare aiuto da uno specialista in terapia fisica che selezionerà il carico ottimale per te.
  • Non correre salute. Ipertensione, diabete, malattie dei polmoni e dei bronchi. In assenza di trattamento tempestivo e competente, tutto ciò può causare lo sviluppo di angina pectoris.

È meglio iniziare la prevenzione dell'angina fin dalla tenera età. Parla più spesso ai tuoi figli di quanto sia pericoloso fumare, non sopravvalutare i bambini, legarli allo sport.

Tutte queste misure preventive devono essere osservate nel processo di trattamento dell'angina già sviluppata. Fanno parte della cura terapeutica del paziente. È quasi impossibile parlare delle previsioni dell'arcobaleno se il paziente non riconsidera il suo stile di vita.

prospettiva

Il corso dell'angina è molto individuale in ciascun caso. Qualcuno ha fatto per anni senza peggiorare il quadro clinico, altri sono caratterizzati dal rapido sviluppo della malattia, portando a infarto miocardico e persino alla morte. Ci sono molti fattori che consentono al medico di trarre conclusioni sulla prognosi e le possibilità di un particolare paziente. Questo è il grado di danno alle arterie coronarie e la tolleranza all'esercizio fisico, e specialmente la contrattilità del miocardio. Migliora in modo significativo la prognosi per un trattamento adeguato del paziente e l'adempimento di tutte le prescrizioni.

L'angina è una malattia abbastanza comune nel nostro tempo. Se in precedenza i problemi cardiaci si verificavano principalmente nelle persone che oltrepassavano la frontiera di 50 anni, ora i pazienti stanno rapidamente diventando più giovani. Gli attacchi di angina sono registrati anche nei bambini (specialmente negli adolescenti). Questa è una condizione pericolosa che non consente a una persona di godersi pienamente la vita, limita la sua attività fisica e nei casi più gravi può portare alla disabilità o causare la morte. Ecco perché oggi tutti dovrebbero essere consapevoli dei sintomi dell'angina e della sua prevenzione.

Per Saperne Di Più I Vasi