Tachicardia cardiaca - che cos'è e come trattare?

La tachicardia è chiamata palpitazioni cardiache di qualsiasi origine. Si verifica se la frequenza cardiaca diventa superiore a 100 battiti al minuto.

In questo caso, il ritmo può rimanere corretto, cioè la durata degli intervalli tra le contrazioni del cuore è costante. Una condizione in cui un attacco di tachicardia inizia improvvisamente e termina altrettanto improvvisamente è chiamato tachicardia parossistica.

Va notato che non esiste un chiaro confine tra l'assenza di tachicardia e la sua presenza. Ad esempio, l'American Association of Cardiologists diagnostica tachicardia dopo aver superato la frequenza cardiaca di 100 battiti / min. Pertanto, si può ritenere che un battito cardiaco entro 90-100 battiti sia una condizione limite, il che suggerisce un alto rischio di problemi cardiaci in futuro.

Il meccanismo di sviluppo della tachicardia

Il lavoro del cuore è regolato dal plesso nervoso, situato nell'atrio destro, che è chiamato il nodo del seno. Imposta il ritmo e la frequenza delle contrazioni dovute alla generazione di impulsi nervosi, che attraverso il sistema di conduzione si diffonde ai muscoli (miocardio) del cuore e ne provoca la contrazione.

Un aumento del numero di impulsi nel nodo del seno o in altre parti del sistema di conduzione, rispettivamente, causa un aumento della frequenza cardiaca - tachicardia.

motivi

Perché si verifica la tachicardia cardiaca, che cos'è e come trattarla? Dovrebbe essere chiaro che la tachicardia è un sintomo, non una malattia. Le sue cause si trovano in una serie di altre malattie, tra cui:

  • disturbi del sistema nervoso autonomo;
  • anomalie congenite del cuore, per esempio, accordi extra in esso;
  • disturbi endocrini (ipertiroidismo);
  • disturbi emodinamici;
  • varie aritmie, ecc.

La tachicardia può manifestarsi come una normale reazione a uno sforzo fisico intenso e emotivo, a una temperatura elevata, a causa del consumo di alcol, dal fumo.

La tachicardia è divisa in 2 forme: fisiologica e patologica. Il primo può apparire in una persona sana durante la normale funzione cardiaca come reazione a fattori esterni, il secondo si verifica in presenza di alcune malattie.

La tachicardia patologica è dannosa per il corpo:

  1. In primo luogo, in questo caso, un attacco di tachicardia è pericoloso, che è un intenso lavoro del cuore: i ventricoli non hanno il tempo di riempirsi di sangue, il che porta ad una diminuzione della pressione sanguigna e al deflusso di sangue dagli organi.
  2. In secondo luogo, un aumento dell'impulso porta a un deterioramento dell'afflusso di sangue. Il cuore richiede più ossigeno, perché funziona di più, e il deterioramento delle condizioni di afflusso di sangue porta al rischio di sviluppare una malattia ischemica e, di conseguenza, "guadagnare" un infarto.

La tachicardia patologica è classificata in base a determinati segni (localizzazione e cause) e può essere rappresentata come segue:

  • Parossistico, avendo un'origine diversa, quindi in esso assegna forme: sopraventricolare o sopraventricolare, che avviene in 2 tipi (atriale e atrioventricolare) e ventricolare o ventricolare.
  • Sinus con un aumento della frequenza cardiaca su un determinato indicatore rispetto alla norma di età (per gli adulti -> 90 battiti al minuto), in cui l'impulso proviene dal nodo del seno, che è un pacemaker.

I sintomi della tachicardia

Quando si sviluppa la tachicardia, i sintomi principali sono palpitazioni frequenti, sensazione di debolezza, sensazione di vertigini, sensazione di mancanza d'aria, sensazione di perdita di coscienza vicina.

In assenza di lesioni cardiache, i sintomi della tachicardia sinusale non sono pronunciati e possono non essere soggettivamente avvertiti per lungo tempo. Un leggero aumento della frequenza cardiaca a 100 battiti / min viene in genere rilevato casualmente quando si misura la pressione sanguigna.

I sintomi iniziali di solito non sono prestati attenzione e ricorrono alle cure mediche quando gli attacchi hanno una frequenza di 130-150 battiti / min, che è quasi il doppio della frequenza cardiaca normale.

diagnostica

Prima di determinare come trattare la tachicardia, è necessario sottoporsi a un esame e determinare le cause della sua insorgenza.

Test comuni per la diagnosi sono:

  1. Studio elettrofisiologico Il metodo è finalizzato allo studio delle proprietà elettriche del miocardio, all'individuazione del meccanismo e alla determinazione della localizzazione dei fuochi della tachiaritmia.
  2. L'elettrocardiogramma (ECG) è un metodo per registrare gli impulsi elettrici del cuore. Grazie all'ECG, il medico scopre la frequenza e il ritmo delle contrazioni cardiache e rivela i cambiamenti caratteristici delle varie malattie cardiache. L'ECG consente di specificare la diagnosi di tachicardia sinusale (sopraventricolare) o ventricolare. Se necessario, ti verrà offerta l'ergometria della bicicletta - registrazione del lavoro del cuore durante lo sforzo fisico (lavoro sulla cyclette).
  3. Valutazione della sensibilità del baroriflesso (studio della regolazione vegetativa).
  4. Imaging a risonanza magnetica (studio dei foci di tessuto fibroso e adiposo nel cuore).
  5. Esame radiografico del cuore (usando il contrasto).
  6. Conteggio ematico completo consente di specificare il numero di globuli rossi, emoglobina e altre cellule del sangue, che consente di rilevare malattie come anemia, leucemia, ecc.

Tenendo conto dei risultati di tutti i test e tenendo conto dei sintomi esistenti della tachicardia, viene prescritto un trattamento appropriato.

complicazioni

Oltre ai disturbi della conduzione, la tachicardia del ritmo cardiaco può causare complicazioni come:

  • asma del cuore
  • tromboembolismo vascolare cerebrale,
  • shock aritmico,
  • edema polmonare
  • embolia polmonare,
  • insufficienza circolatoria acuta del cervello.

La tachicardia ventricolare in combinazione con infarto miocardico acuto può causare la morte.

Trattamento di tachicardia

Nel caso della tachicardia, il trattamento dipende dalle cause dello sviluppo e dal suo tipo specifico. In una serie di situazioni, non è richiesto alcun trattamento: calmati, rilassati, cambia il tuo stile di vita, ecc. Le principali direzioni di trattamento della tachicardia sono di prevenire i suoi attacchi in futuro, riducendo al minimo le complicazioni causate e portando la frequenza cardiaca a uno stato normale.

Se parliamo del modo medico per eliminare le palpitazioni cardiache, questi sono per lo più farmaci sedativi. Nei primi 10-15 minuti, se la frequenza cardiaca non viene ripristinata a riposo, è possibile assumere tali farmaci come il volokardin, il corvalolo, la tintura di valeriana. Anche ridurre l'impulso aiuterà tablet glicina, che deve essere messo sotto la lingua.

Oltre ai farmaci sedativi, possono essere utilizzati anche farmaci antiaritmici. Questo è un gruppo abbastanza ampio di farmaci con un diverso meccanismo di azione sul corpo. Prescrivi tali medicinali solo dal medico curante in base a tutti i dati sulla tua salute. I farmaci antiaritmici sono, ad esempio, flecainide, adenosina, propranololo, verapamil e altri farmaci.

In alcuni casi, quando le cure mediche non danno effetto, i medici ricorrono all'intervento chirurgico. Ad esempio, in caso di gravi disturbi ormonali, quando c'è la necessità di rimuovere una parte della ghiandola che produce un eccesso di ormoni. Inoltre, l'operazione è indicata per difetti cardiaci gravi e altre malattie cardiache, quando l'unica via d'uscita è la chirurgia.

prospettiva

La tachicardia sinusale in pazienti con malattie cardiache è più spesso una manifestazione di insufficienza cardiaca o disfunzione ventricolare sinistra. In questi casi, la prognosi può essere abbastanza seria, dal momento che la tachicardia sinusale è un riflesso della risposta del sistema cardiovascolare alla riduzione della frazione di eiezione e al disturbo dell'emodinamica intracardiaca.

Nel caso di tachicardia sinusale fisiologica, anche con pronunciate manifestazioni soggettive, la prognosi, di regola, è soddisfacente.

prevenzione

Sotto la prevenzione della tachicardia sinusale si fa riferimento alla diagnosi precoce e al trattamento tempestivo della patologia, nonché all'eliminazione dei fattori non cardiaci per lo sviluppo di aritmie. Le gravi conseguenze della tachicardia possono essere evitate con la stretta osservanza delle raccomandazioni per il mantenimento di uno stile di vita sano.

Qual è la tachicardia e come è pericolosa?

  • Cos'è la tachicardia?
  • Tachicardia sinusale
  • Tachicardia parossistica
  • Qual è il pericolo di tachicardia patologica?
  • Cosa fare con la tachicardia?

Cosa fare se viene diagnosticata la tachicardia, quanto è pericolosa questa patologia? La tachicardia è comune nelle persone giovani e di mezza età. Considera i segni, i sintomi, le cause e il trattamento della malattia.

Il problema del cuore è familiare a molti. Oggi le patologie cardiache si riscontrano non solo tra le persone anziane, ma anche tra i giovani. Ciò è dovuto a una serie di fattori che influenzano negativamente il lavoro di questo corpo vitale. La tachicardia è una diagnosi comune nei bambini e nei giovani. Questa forma della malattia è considerata normale, a causa dell'aumentata attività e del sistema nervoso instabile. La tachicardia sicura non infastidisce una persona con nessun sintomo. Tuttavia, c'è una forma patologica, che è accompagnata da vertigini, svenimento, mancanza di respiro e altri segni. Non dovrebbe essere ignorato ed è consigliabile iniziare il trattamento presto.

Cos'è la tachicardia?

La traduzione letterale della parola "tachicardia" - "cuore veloce". La malattia è una violazione del ritmo cardiaco, che è accompagnata da un aumento della frequenza cardiaca, cioè della frequenza cardiaca. In una persona sana, questo indicatore varia da 60 a 90 battiti al minuto. Con una frequenza cardiaca accelerata raggiunge oltre 90 battiti al minuto. In alcuni casi, la tachicardia non è una patologia. Ad esempio, il tuo cuore batte sempre più spesso quando corri o provi emozione. Questo è un fenomeno assolutamente normale chiamato tachicardia fisiologica (sicura). In questo caso, la persona non ha bisogno di cure. La causa della tachicardia fisiologica è l'aumento dell'attività fisica. Questa forma non ha sintomi di disturbo e non si manifesta in alcun modo. È possibile determinarlo solo su esame - ECG.

Qual è il pericolo della tachicardia? Gli esperti ritengono che le conseguenze della forma patologica possano essere serie. È abbastanza facile determinarlo - il paziente avverte un battito cardiaco accelerato anche a riposo. Tale tachicardia ha i suoi sintomi e, se non si inizia a curarla, ci saranno delle complicazioni. Quali tipi di malattia sono divisi e in che modo ciascuno di essi è caratterizzato?

Tachicardia sinusale

Il cuore è uno degli organi principali da cui dipende direttamente la tua vita. Un muscolo speciale, non obbedisce ai comandi provenienti dal cervello. Se puoi muovere le braccia e le gambe e smettere di respirare al segnale della testa, allora non puoi controllare il cuore. Ma se il lavoro del cuore non è controllato dal sistema nervoso centrale, allora cosa? È noto che un muscolo inizia a contrarsi dopo un segnale dato - un impulso nervoso. Nel caso del cuore, il nodo sinusale svolge il ruolo di tale impulso. Rappresenta un grumo di tessuto cardiaco oblungo, lungo non più di 2 cm. Il nodo del seno è una specie di metronomo, che determina il ritmo del cuore. Grazie a questo nodo, la frequenza cardiaca può essere accelerata o normale.

In caso di malfunzionamento del nodo del seno, si verifica tachicardia sinusale. Questo tipo è considerato patologico, la cui causa può essere una grave malattia cardiaca. La complicazione si verifica anche in questo organo: ischemia cardiaca, miocardite, insufficienza cardiaca cronica. Cosa scatena la tachicardia sinusale? Prima di tutto, è l'aumento della temperatura, la febbre, ecc. La tachicardia sinusale non appartiene alla normale forma fisiologica, quindi è necessario un trattamento.

Qual è la tachicardia pericolosa in questo caso? Se non si inizia il trattamento in tempo, si verificherà un'insufficienza cardiaca cronica, che non può essere completamente risolta. Spesso le conseguenze sono sotto forma di morte.

Tachicardia parossistica

Gli impulsi che impostano la frequenza cardiaca sono generati dal nodo del seno. Sono trasmessi, di regola, dalle parti del cuore. Quando questi impulsi (segnali) arrivano, possono essere distorti o sembrare superflui. Quindi, c'è una maggiore frequenza di contrazioni e una violazione del loro ritmo, in altre parole, c'è tachicardia e aritmia.

La tachicardia parossistica è atriale e ventricolare. Questa forma della malattia è determinata dalla distorsione da quale parte del cuore. Che cosa causa tachicardia parossistica atriale? Prima di tutto, la causa è un disturbo nel nodo atrioventricolare, il suo lavoro.

È questo nodo che svolge la funzione di impulsi ripetitori (segnali) che generano un nodo sinusale. Con la tachicardia atriale parossistica, il nodo atrio-ventricolare crea i propri segnali. Quindi aumenta la frequenza cardiaca complessiva. Che cosa causa questo tipo di tachicardia? Carenza di ossigeno nel muscolo cardiaco, cambiamenti nella quantità di cloro, potassio o calcio nel sangue, così come interruzioni nel sistema endocrino. La principale caratteristica della malattia è l'assenza di aritmia.

Se i segnali si formano nei ventricoli, allora la tachicardia è chiamata parossistica ventricolare. Questa forma di patologia è caratterizzata dalla presenza di aritmie.

Parti separate dei muscoli iniziano a contrarsi in modo caotico, il che è pericoloso per la salute del paziente. Una complicazione della tachicardia parossistica ventricolare - fibrillazione ventricolare. Che cosa causa questa forma di tachicardia? Malattie cardiache, cardiopatie coronariche, infiammazione del muscolo cardiaco, uso eccessivo di farmaci glicosidici - tutto questo causa tachicardia parossistica.

La tachicardia di questa forma è pericolosa? Sicuramente, quindi, quando compaiono i sintomi dell'ansia, è necessario sottoporsi a esami e iniziare il trattamento.

Qual è il pericolo di tachicardia patologica?

Sai che la tachicardia fisiologica non rappresenta una minaccia per la salute. Cioè, battito cardiaco accelerato durante l'esercizio - è abbastanza normale. Qual è il rischio di tachicardia patologica e quali sono le conseguenze? Prima di tutto, ricorda che se il lavoro accelerato del cuore sorge per qualsiasi altra ragione che non sia fisiologica, l'organo inizia a consumarsi più velocemente. Inoltre, non dimenticare che con questa forma di tachicardia, i ventricoli non hanno il tempo di riempirsi di sangue. Ciò porta al deterioramento del corpo.

Cosa succede alla fine? Il cuore inizia a battere più spesso e meno sangue viene pompato, il risultato è una pressione sanguigna più bassa. Quindi, c'è una carenza di ossigeno non solo nel cuore, ma anche in altri organi. Conseguenze: cardiopatia ischemica e ischemia cerebrale. La tachicardia parossistica è particolarmente pericolosa - la frequenza cardiaca raggiunge i 300 battiti al minuto. Una forma di patologia accompagnata da aritmia (tachicardia parossistica ventricolare) porta spesso alla fibrillazione ventricolare, che è molto pericolosa per la salute. Ciò significa che con una perfetta violazione del ritmo del cuore, quando il pompaggio del sangue si arresta del tutto, si verifica la morte.

La fibrillazione appare improvvisamente e si sviluppa rapidamente. In questo caso, il paziente avrà bisogno di cure mediche urgenti.

Statistiche: l'intervallo di tempo tra l'inizio della fibrillazione ventricolare e l'arresto cardiaco è di 1,5-2 minuti, quindi si verifica la morte clinica e dopo altri 3 minuti la morte è irreversibile, poiché il cervello muore.

Cosa fare con la tachicardia?

Se hai un battito cardiaco accelerato, c'è una mancanza d'aria, c'è un annebbiamento negli occhi e una sensazione di dolore toracico, quindi fai quanto segue:

  1. Calmati, prova a respirare profondamente e trattieni il respiro.
  2. Se possibile, abbassa la testa nella vasca con acqua fredda.
  3. Prendi Corvalol o qualsiasi altro sedativo.
  4. Chiama un'ambulanza.

Per quanto riguarda il trattamento, dovrebbe essere concordato con il medico. L'automedicazione è inaccettabile qui. Il cuore è un organo importante, quindi prendi sul serio il suo trattamento. Quando la tachicardia cronica è vietata l'uso di caffè, alcool e tè forte. Cerca di non mangiare cibi piccanti e non mangiare troppo.

Tachicardia del cuore - i principali fattori di rischio per la malattia

La tachicardia è un fenomeno comune che può essere fisiologico o potenzialmente letale. Chiunque si preoccupi della sua salute e sia interessato alla qualità della sua vita dovrebbe sapere cosa è pericoloso per la tachicardia cardiaca, cosa lo causa e come eliminare questa patologia.

Tipi di malattia

Prima di considerare la questione se la tachicardia è pericolosa, è necessario chiarire che è classificata in due tipi:

  • fisiologica;
  • patologico.

La tachicardia fisiologica è un battito cardiaco causato da fattori esterni: esercizio fisico, stress, eccitazione sessuale. L'attacco inizia direttamente sotto l'influenza di un fattore provocante e termina dopo l'eliminazione di questo fattore, o prima, a causa della capacità del corpo di adattarsi a certe condizioni, normalizzando gli indicatori.

Il battito cardiaco fisiologico non danneggia una persona sana. Se le pulsazioni sono estremamente elevate, il corpo "accende" il sistema di difesa: attiva la divisione parasimpatica del sistema nervoso autonomo e il battito cardiaco tornerà alla normalità.

La tachicardia patologica è un sintomo di una malattia, cioè un fenomeno secondario. In questo caso, la tachicardia può a volte rappresentare un serio pericolo.

eziologia

Patologia cardiovascolare

Le malattie cardiache e il danno vascolare sono fattori inequivocabili che rendono pericolosa la tachicardia. Un forte battito cardiaco è una conseguenza di un aumento del carico funzionale sull'organo, e se questo organo non è sano, è del tutto naturale che questo stato di cose possa essere definito potenzialmente pericoloso.

  • Innanzitutto, il battito del cuore è spesso adiacente a una pressione sanguigna elevata e, pertanto, procede contro lo sfondo di un maggiore carico sulle pareti dei vasi sanguigni. Se i vasi sono affetti da placche sclerotiche e non hanno l'elasticità necessaria, un impulso alto può causare ictus o ischemia.
  • In secondo luogo, l'impulso è la fluttuazione del sangue nei vasi e nelle arterie, che si verifica durante la contrazione ritmica dei ventricoli e degli atri. Con un ritmo normale, il sangue viene rilasciato dai ventricoli e dall'atrio, e da lì nelle arterie. Se il cuore batte troppo velocemente, può verificarsi un'aritmia, in cui il processo di espulsione del sangue si rompe, il suo cuore ristagna e quindi aumenta il rischio di coaguli di sangue.

Disturbi vegetativi

Il sistema vegetativo è diviso in due sottosistemi:

In termini semplificati, il primo è responsabile per l'attività dell'organismo, il secondo è per il suo rilassamento. Quando l'attività di questi sistemi è disturbata, i battiti del cuore possono verificarsi arbitrariamente, accompagnati da un senso di pericolo (attacco di panico), tremori e sudorazione.

Tuttavia, la tachicardia sullo sfondo dell'IRR non è quasi mai pericolosa, procede sotto forma di convulsioni e, secondo alcuni scienziati, può persino contribuire a rafforzare il sistema cardiovascolare (come un regolare esercizio fisico).

Malattie endocrine

L'eccesso di alcuni ormoni nel sangue aumenta il rischio di battito cardiaco. Ad esempio, questo si verifica spesso nell'ipertiroidismo, quando c'è un alto livello di ormone tiroideo stimolante la tiroide nel sangue.

Un impulso alto in questo caso può essere pericoloso se non è periodico, ma permanente, così come con malattie concomitanti del cuore e dei vasi sanguigni.

Classificazione della tachicardia

Esistono tre tipi di tachicardia e ognuno di essi presenta un diverso grado di pericolo per la salute umana:

  1. Sinus - è relativamente sicuro, poiché mantiene la frequenza cardiaca corretta.
  2. Parossistica: procede sotto forma di attacchi che possono essere pericolosi per la vita umana. Esiste una sottospecie di tachicardia parossistica: ventricolare, atriale e atrioventricolare. La sottospecie meno pericolosa è la palpitazione parossistica atriale, sebbene tutti e 3 i tipi di malattia richiedano un controllo medico costante.
  3. La fibrillazione ventricolare è un tipo mortale di tachicardia, che richiede assistenza medica di emergenza.

Inoltre, la malattia può essere suddivisa in cronica e parossistica. Nel primo caso, un impulso alto si verifica continuamente, anche a riposo o nel sonno. Nel secondo caso, la tachicardia si manifesta sotto forma di parossismi, il cui pericolo dipende dalla durata dell'attacco, dal tipo di battito cardiaco (ventricolare o atriale), dagli indicatori massimi della frequenza dei battiti cardiaci al minuto.

effetti

Il battito cardiaco patologico di qualsiasi genesi porta a conseguenze spiacevoli per la salute umana, ma la velocità con cui queste complicazioni si formano dipende dallo stato di salute e dalla frequenza degli attacchi.

La principale complicazione della tachicardia sinusale è l'ipossia tessutale - privazione dell'ossigeno. Con una forte alterazione del battito del cuore si verificano nella composizione del sangue, che influisce negativamente sull'attività funzionale di tutti i sistemi.

La tachicardia parossistica colpisce principalmente il cuore. Quando il muscolo cardiaco si contrae rapidamente, il sangue non ha il tempo di arrivare dai ventricoli agli atri, che porta al suo ristagno e alla formazione di coaguli di sangue. Questo, a sua volta, causa effetti così pericolosi:

  • attacco di cuore;
  • fibrillazione ventricolare;
  • insufficienza cardiaca;
  • cardiopatia ischemica.

La medicina moderna offre metodi efficaci per il trattamento del battito cardiaco, quindi queste complicazioni possono essere evitate con una visita tempestiva al medico.

Tachicardia: sintomi e trattamento

Vediamo subito di cosa si tratta - la tachicardia? Il tipo più comune di disturbo del ritmo cardiaco, che è caratterizzato da un aumento della frequenza cardiaca (HR) di oltre 90 battiti al minuto, è chiamato tachicardia. Le principali manifestazioni delle palpitazioni cardiache sono l'ansia, la sensazione di mancanza d'aria, vertigini e, nei casi più gravi, svenimenti. I pazienti affetti da malattie del sistema cardiovascolare, con tachicardia, sono suscettibili allo sviluppo di insufficienza circolatoria. Il principale meccanismo per il verificarsi di un aumento delle variazioni della frequenza cardiaca sta portando ad un aumento dell'automatismo del nodo del seno.

Tachicardia con un cuore sano

La tachicardia nelle persone sane è osservata nel caso di:

  • stress fisico, emotivo e situazioni stressanti;
  • cambiamenti improvvisi nella posizione del corpo;
  • bere tè, caffè, alcol e altri principi attivi;
  • aumento della temperatura corporea;
  • alcuni processi patologici nel corpo.

Nei bambini sotto i 7 anni la tachicardia è una condizione fisiologica normale.

Classificazione della tachicardia

A seconda della causa, si distinguono forme patologiche e fisiologiche di aumento della frequenza cardiaca. Quest'ultimo si verifica quando le condizioni di cui sopra. La variante patologica può svilupparsi in varie malattie.

La tachicardia non fisiologica è pericolosa a causa delle sue complicanze e di alcune condizioni associate. In particolare, vi è una violazione della circolazione del sangue nelle camere del cuore e riduce il rilascio di sangue nel sistema vascolare umano. Ciò porta a una diminuzione della pressione sanguigna e al deterioramento della circolazione sanguigna in tutti i sistemi e gli organi del corpo, si sviluppa l'ipossia (mancanza di ossigeno). Un aumento stabile a lungo termine della frequenza cardiaca riduce la contrattilità del muscolo cardiaco e si verifica l'ipertrofia (aumento) dei ventricoli e degli atri. Tale cardiopatia è spesso complicata da vari tipi di aritmie, comprese quelle letali.

A seconda del verificarsi della fonte di eccitazione, si distinguono due tipi principali di patologia:

  1. Tachicardia sinusale. Si verifica a causa di un aumento dell'attività della principale fonte di ritmo cardiaco - il nodo del seno. Questa opzione di aumentare la frequenza cardiaca si sviluppa gradualmente, il ritmo rimane corretto e sale a 120 battiti al minuto.
  2. Tachicardia ectopica In questo caso, gli impulsi possono essere generati ovunque: nel sistema di conduzione, negli atri o nei ventricoli. A seconda della posizione, un aumento della frequenza cardiaca viene chiamato tachicardia parossistica ventricolare o sopraventricolare. Qui, gli attacchi si verificano all'improvviso. La frequenza delle contrazioni è molto più di 120 al minuto. Tali parossismi (attacchi) possono durare un paio di minuti o diversi giorni.

Cause di tachicardia

La tachicardia si manifesta sia in soggetti sani che in persone con determinate malattie. Anche le categorie di età sono completamente diverse. Le cause della tachicardia sono suddivise in extracardiaco e cardiaco (extracardiaco e intracardiaco, rispettivamente).

Tra coloro che soffrono di malattie del sistema cardiovascolare, la tachicardia può essere una delle manifestazioni di:

  • Cardiopatia ischemica (malattia coronarica);
  • insufficienza cardiaca in forme acute e croniche;
  • infarto miocardico;
  • difetti cardiaci reumatici e congeniti;
  • ipertensione (ipertensione);
  • endo o miocardite;
  • pericardite e varie cardiomiopatie;
  • postinfarto e cardiosclerosi aterosclerotica.

Fattori fisiologici extracardiaci che causano tachicardia, solitamente associati all'attività fisica o allo stato emotivo di una persona.

La maggior parte delle aritmie sono tachicardie della genesi nervosa. Sono associati alla disfunzione degli elementi sottocorticali e della corteccia cerebrale. La causa potrebbe anche essere una disfunzione del sistema nervoso autonomo. Questi includono:

  • nevrosi;
  • alcune psicosi;
  • NDC (distonia neurocircolatoria).

Per la maggior parte, i giovani con un sistema nervoso labili sono inclini a tali condizioni.

Altri fattori extracardiaci includono:

  1. Anemia.
  2. Ipossiemia (mancanza di ossigeno nel sangue).
  3. Insufficienza vascolare acuta:
    • scossa;
    • collasso;
    • svenimento;
    • perdita di sangue acuta.
  4. Patologia endocrina:
    • elevata adrenalina con feocromocitoma;
    • tireotossicosi.
  5. Attacchi di dolore acuto.

La tachicardia si verifica anche in risposta ad un aumento della temperatura corporea nelle malattie infettive infiammatorie. Pertanto, in caso di mal di gola, polmonite, tubercolosi e altre malattie, si ha un aumento della frequenza cardiaca di 10 colpi con un aumento della temperatura di 1 grado. Nei bambini, l'entità dell'aumento della frequenza delle contrazioni del miocardio è leggermente inferiore.

La tachicardia, causata da un cambiamento nel lavoro di un nodo del seno, si verifica quando determinate sostanze medicamentose e chimiche agiscono su di esso. Questi includono:

  • simpaticomimetici (adrenalina);
  • holinoblokatory (atropina, platifillina);
  • glucocorticoidi / corticosteroidi (Prednisolone, desametasone);
  • farmaci diuretici (furosemide);
  • ormoni tiroidei;
  • alcool, nicotina e caffeina.

Alcune di queste sostanze influenzano indirettamente il nodo del seno, aumentando il tono del sistema nervoso simpatico. Tale tachicardia in medicina si chiama riflesso.

La tachicardia sinusale è adeguata e inadeguata. Adeguata è una risposta compensativa allo sforzo fisico o allo stress emotivo. La tachicardia inadeguata è poco conosciuta. È accompagnato da una sensazione di mancanza di aria e una sensazione di palpitazioni. In questo caso, l'aumento della frequenza cardiaca non dipende dai fattori sopra descritti.

Sintomi e manifestazioni di tachicardia

Tutti i sintomi della tachicardia dipendono dalla gravità della patologia e dalla sua durata. Molte manifestazioni sono una conseguenza della malattia di base.

La tachicardia fisiologica in giovane età il più delle volte non ha manifestazioni e sensazioni soggettive. Alla maturità, questa condizione può essere accompagnata da una sensazione di battito cardiaco o pesantezza nella regione del cuore. Nei pazienti affetti da malattie del sistema cardiovascolare, la tachicardia si manifesta spesso a causa della mancanza di respiro, del dolore dietro lo sterno. In alcuni casi, l'aumento della frequenza cardiaca può aumentare il grado di insufficienza cardiaca.

Tachicardia sinusale inadeguata si manifesta con mancanza di respiro, frequenti capogiri, aumento dell'affaticamento, riduzione delle prestazioni e dell'appetito. Questo è tutto associato ad alterata emodinamica (circolazione del sangue).

La corrente parossistica è molto più pericolosa. Questo è particolarmente vero per le tachicardie ventricolari. Quando si verificano una violazione significativa dei parametri emodinamici, inclusi svenimento e arresto cardiaco. Inoltre, tutti gli organi e i tessuti del corpo soffrono di carenza di ossigeno e sostanze nutritive.

Qual è il pericolo di tachicardia al cuore?

Oltre alle sensazioni spiacevoli, un lungo ciclo di tachicardia nasconde complicazioni più gravi. Quindi, a causa dell'inefficienza del cuore, la sua vulnerabilità e stanchezza aumentano. Un'altra pericolosa conseguenza della tachicardia può essere lo sviluppo di insufficienza cardiaca cronica, che porta allo sviluppo di aritmie e disturbi della conduzione cardiaca (blocco).

Nella cardiopatia ischemica cronica e nell'insufficienza cardiaca, la tachicardia può precedere:

  • shock aritmico;
  • insufficienza ventricolare sinistra acuta (asma cardiaco ed edema polmonare cardiogenico);
  • insufficienza circolatoria acuta del cervello.

Questa opzione è un disturbo del ritmo, come la fibrillazione atriale parossistica, accompagnata da tachicardia, che porta ad un aumento della trombosi e successivo infarto miocardico e ictus ischemico. Possibile tromboembolismo polmonare (PE) e fibrillazione ventricolare con esito fatale.

diagnostica

La ricerca principale per determinare il tipo di tachicardia è un'elettrocardiografia (ECG). Con la forma parossistica incoerente, è necessario il monitoraggio giornaliero di Holter. In questo modo puoi identificare tutti i casi di disturbi del ritmo durante il giorno.

ECG artificiale con cuore sano e tachicardia

In presenza di tachicardia, l'ecocardiografia determinerà la dimensione delle camere cardiache, il grado di usura del miocardio, la patologia dell'apparato valvolare e il cambiamento della contrattilità. La RM (Magnetic Resonance Imaging) aiuterà a determinare le malformazioni congenite.

Se è indicato un trattamento chirurgico per prevenire la tachicardia, è importante eseguire uno studio elettrofisiologico prima dell'intervento chirurgico. Questo è necessario per studiare la conduzione di un impulso nervoso lungo il sistema di conduzione cardiaca e per determinare il meccanismo dello sviluppo della malattia.

Per determinare la causa della tachicardia o per escluderli, eseguono:

  • emocromo completo;
  • elettroencefalografia;
  • esame del sangue per gli ormoni tiroidei.

Trattamento di tachicardia

La tachicardia fisiologica è una condizione che non richiede alcun intervento medico. Il trattamento di qualsiasi altro tipo di tachicardia si basa sulla prevenzione della causa che lo ha causato. La terapia deve essere effettuata solo sotto la supervisione di uno specialista.

È necessario iniziare con l'eliminazione di tutti i fattori provocatori. È necessario escludere:

  • tè forte;
  • caffè;
  • nicotina;
  • alcol;
  • aumento dello stress fisico ed emotivo.

Le tachicardie sinusali di natura neurogenica sono trattate insieme ai neurologi. In questo caso, la base del trattamento è la psicoterapia e l'assunzione di tranquillanti e neurolettici. Questi includono Relanium, Seduxen, Tranquilan.

In caso di patologia causata da meccanismi compensatori (in caso di anemia o ipotiroidismo), è necessario eliminare la causa. Con tale tachicardia, una riduzione medica diretta della frequenza cardiaca può portare ad una forte diminuzione della pressione sanguigna e allo sviluppo di insufficienza vascolare.

La tachicardia sullo sfondo della tireotossicosi viene trattata insieme agli endocrinologi. È prescritto il ricevimento di farmaci tireostatici e beta-bloccanti (Metoprololo, Anaprilina). Se il paziente ha una controindicazione all'ultimo gruppo di farmaci, è possibile prescrivere antagonisti del calcio (Diltiazem, Verapamil).

La tachicardia sinusale nell'insufficienza cardiaca cronica viene trattata combinando i suddetti beta-bloccanti con glicosidi cardiaci (Digossina, Korglikon, Strofantina).

La frequenza cardiaca target per ciascun paziente deve essere individualizzata, quindi in un adulto a riposo questo indicatore non deve superare 80 - 90 battiti al minuto. I pazienti affetti da malattia coronarica dovrebbero attenersi a 55 - 60 battiti al minuto.

L'aumento del tono del nervo vagale comporta anche una diminuzione della frequenza cardiaca. Per fare questo, semplicemente spingere i bulbi oculari attraverso le palpebre chiuse. In assenza dell'effetto di tutte le preparazioni e misure sopra indicate, è consigliabile prescrivere sostanze antiaritmiche (Cordaron, Propafenone).

Se si verifica tachicardia ventricolare, sono necessarie cure mediche di emergenza e ospedalizzazione.
A volte per la terapia con tachicardie di lunga durata e non trattabili, viene utilizzato un metodo chirurgico. Consiste in ablazione (cauterizzazione a radiofrequenza) di una certa parte del miocardio che causa aritmia.

prospettiva

La tachicardia fisiologica senza manifestazioni pronunciate non è pericolosa per la vita e la salute umana. Un persistente aumento della frequenza cardiaca nei pazienti con malattie del sistema cardiovascolare può essere pericoloso. È possibile l'aggravamento di insufficienza cardiaca fino a un risultato letale.

prevenzione

La prevenzione di tutte le tachicardie inadeguate consiste nel mantenere uno stile di vita sano e un trattamento tempestivo delle patologie cardiache ed extracardiache.

Quindi, la tachicardia è un aumento della frequenza cardiaca. Le sue manifestazioni dipendono direttamente dalla causa e dal tipo di malattia. Il trattamento ha lo scopo di eliminare la causa dell'aumento della frequenza cardiaca. La prognosi della malattia dipende anche dal tipo di tachicardia e dalla presenza di malattie concomitanti.

Cos'è la tachicardia pericolosa e le sue conseguenze

La frequenza cardiaca media è normalmente di 60-90 battiti al minuto. Durante il giorno, il ritmo cardiaco cambia in risposta ai cambiamenti nell'attività fisica, nelle condizioni fisiche emotive e generali del corpo. La tachicardia è un aumento della contrazione del cuore, che si verifica come reazione naturale agli stimoli esterni o come sintomo transitorio di alcune malattie. Per sapere con certezza se la tachicardia è pericolosa, è necessario scoprire le cause della sua insorgenza.

La tachicardia fisiologica che si verifica durante l'intenso sforzo fisico, lo stress emotivo, durante il calore e in altre circostanze, ha luogo dopo la rimozione della causa esterna senza conseguenze gravi. Il rischio di tachicardia di qualsiasi origine aumenta notevolmente se una persona ha gravi malattie concomitanti, in particolare le malattie cardiache.

Le più terribili complicazioni della tachicardia sono:

  • Infarto miocardico;
  • Fibrillazione (sfarfallio) dei ventricoli;
  • Edema polmonare;
  • Trombosi e tromboembolia vascolare;
  • Shock cardiogeno;
  • Morte cardiaca improvvisa

La tachicardia può avere altre conseguenze: lo sviluppo di insufficienza cardiaca cronica, cardiomiopatia, svenimento, debolezza generale, accompagnata da perdita di peso.

tromboembolia

Con una frequenza cardiaca anormalmente elevata, i vortici si formano nel flusso sanguigno. La distruzione del flusso sanguigno normale è accompagnata dalla distruzione di un certo numero di globuli rossi e dalla successiva attivazione del sistema di coagulazione. Un coagulo formatosi nella cavità del cuore entra nell'aorta e con il flusso sanguigno può entrare in qualsiasi organo. La chiusura della nave con tromboembolia o tromboembolia porta a ipossia acuta dell'organo interessato o parte di esso. Trombosi più sensibili:

  • Arterie cerebrali;
  • Arterie intestinali;
  • Arterie degli arti;
  • Arteria polmonare
  • Arteria splenica.

Le conseguenze del tromboembolismo dipendono dalle funzioni dell'organo interessato e dalla velocità della fornitura di cure mediche appropriate. La trombosi dei vasi degli arti può portare alla necessità di amputazione, i coaguli di sangue nei vasi del cervello causano un ictus. Il tromboembolismo dell'arteria polmonare è ad alto rischio di morte.

I cardiologi identificano diversi fattori di rischio per i coaguli di sangue:

  • Età avanzata;
  • Diabete mellito;
  • Esiti a lungo termine di tachicardia del tipo di fibrillazione atriale (48 ore o più);
  • L'ipertensione;
  • Insufficienza cardiaca;
  • Cardiomiopatia dilatativa;
  • Episodi di tromboembolismo nella storia.

Si ritiene che questi fattori siano maggiormente correlati ai tipi patologici di tachicardia, ma la loro presenza è un buon motivo per correggere lo stile di vita del paziente. Il meccanismo delle reazioni fisiologiche troppo violente allo sforzo fisico e agli shock emotivi non esclude la probabilità di trombosi. In connessione con la potenziale minaccia di questa complicanza con frequenti attacchi di tachicardia, un cardiologo dovrebbe essere visitato.

Infarto miocardico

La manifestazione più grave della malattia coronarica. Durante un attacco di tachicardia, il miocardio consuma più ossigeno del normale. La violazione della gittata cardiaca porta allo sviluppo di ipossia di organi e tessuti, il che aggrava solo la situazione. La fame acuta di ossigeno porta alla morte delle cellule del miocardio, infarto. Un attacco cardiaco può anche essere scatenato dalla trombosi dei vasi coronarici, ma ciò accade raramente sullo sfondo della tachicardia.

Ipertensione arteriosa, alterazioni ipertrofiche del miocardio, aterosclerosi aumentano il rischio di infarto miocardico a volte.

Indicare lo sviluppo di infarto:

  • Impulso debole;
  • Pelle pallida;
  • Sudore freddo;
  • Dolore acuto nel cuore;
  • Paura della morte

La cardiopatia coronarica è una delle cardiopatie più comuni, quindi non si devono ignorare gli attacchi regolari di tachicardia. Il rischio di infarto può essere significativamente ridotto osservando le misure preventive, conoscendo il pericolo di tachicardia in un caso particolare.

Shock cardiogeno

Sullo sfondo di disturbi nel riempimento del cuore con sangue, un'insufficienza acuta del ventricolo sinistro può svilupparsi durante un lungo attacco di tachicardia. Allo stesso tempo soffre di valvole mitraliche e aortiche. Alla fine, il sangue quasi non entra nella circolazione sistemica, che può portare alla morte.

Un sintomo caratteristico dello shock cardiogeno in via di sviluppo è un brusco calo della pressione arteriosa ad un livello critico critico. I restanti sintomi sono dovuti a bassa pressione. Il trattamento ha lo scopo di stabilizzare la pressione sanguigna nel range normale e ripristinare il normale ritmo cardiaco.

Quando si verifica uno shock cardiogeno:

  • Compromissione della coscienza;
  • Sbiancamento netto della pelle;
  • Disfunzione renale;
  • Edema polmonare

Lo shock cardiogeno si riferisce a condizioni urgenti. Se sospetti lo sviluppo di questa complicanza, devi chiamare un'ambulanza.

Fibrillazione (sfarfallio) dei ventricoli

Alcune forme di tachicardia si verificano in base al tipo di fibrillazione ventricolare. Con fibrillazione si riferisce a contrazioni miocardiche caotiche disallineate a una frequenza cardiaca di circa 300 battiti al minuto e oltre. La fornitura di sangue alla circolazione sistemica diventa criticamente bassa. Lo sfarfallio dei ventricoli - uno dei sintomi che precedono l'infarto del miocardio, si riferisce alle condizioni di emergenza. La fibrillazione si verifica inaspettatamente e si sviluppa molto rapidamente. Nei casi più gravi, la morte clinica può verificarsi entro pochi minuti dall'esordio dell'attacco. Il più alto rischio di questa complicanza è nei pazienti con tachicardia parossistica ventricolare diagnosticata.

Morte improvvisa del cuore

Per morte cardiaca improvvisa si intendono casi di morte entro 6 ore dall'esordio dei primi sintomi cardiogenici. La morte rapida nella maggior parte dei casi è una conseguenza della fibrillazione ventricolare.

Un attacco di tachicardia del tipo di fibrillazione ventricolare porta rapidamente a scompenso cardiaco acuto e compromissione della funzione di pompaggio del cuore. La cessazione quasi completa del pompaggio del sangue porta al ristagno nel flusso sanguigno e all'aumento dell'ipossia generale. A causa della grave carenza di ossigeno, si sviluppano cambiamenti necrotici nel miocardio e nel tessuto cerebrale.

Segni di morte improvvisa:

  • Arresto respiratorio;
  • Mancanza di polso, compresa l'arteria carotide;
  • Perdita improvvisa di coscienza;
  • Pupille dilatate.

Questa complicazione richiede una rianimazione immediata con la respirazione artificiale e l'uso di un defibrillatore per ripristinare il normale ritmo cardiaco.

Edema polmonare

La stagnazione nella circolazione polmonare nel sistema circolatorio della funzione di pompaggio del cuore può portare a edema polmonare. Poiché il sangue è difficile da ricevere nelle regioni di sinistra a causa dell'aritmia, si accumula nella piccola circolazione. La pressione nei tessuti aumenta, c'è una violazione dei processi di scambio di gas. Il liquido in eccesso inizia a sudare nella cavità alveolare.

Con l'edema crescente dei polmoni si osservano:

  • Respiro affannoso nei polmoni;
  • Tosse umida, con espettorato schiumoso rosa;
  • Sudorazione copiosa;
  • Blu intenso o sbiancamento della pelle.

svenimenti

A rigor di termini, la sincope non è nemmeno correlata alle complicazioni della tachicardia, ma è uno dei sintomi associati che può portare a tristi conseguenze. La perdita di coscienza durante un improvviso attacco di tachicardia avviene senza un progressivo deterioramento. Con la rapida comparsa di ipossia acuta, la perdita di coscienza può manifestarsi entro poche decine di secondi dall'esordio dell'attacco. Una perdita improvvisa di coscienza sullo sfondo di un attacco di tachicardia è una delle cause di lesioni domestiche e industriali, nonché di situazioni di emergenza sulle strade.

Debolezza generale e perdita di peso

Si sviluppano sullo sfondo di attacchi a lungo termine frequentemente ripetuti di tachicardia, che non portano allo sviluppo di insufficienza cardiaca acuta. Le frequenti violazioni nella fornitura di ossigeno ai tessuti comportano profondi cambiamenti nel metabolismo in generale. I processi di assimilazione dei nutrienti vengono violati, l'immunità viene soppressa. L'ipossia cronica, causata da frequenti attacchi di tachicardia, si manifesta con debolezza generale, sonnolenza e aumento della suscettibilità alle malattie infettive.

L'assenza di complicazioni acute e urgenti sullo sfondo di un singolo attacco non significa che non ci siano problemi. I cambiamenti patologici nella frequenza cardiaca possono anche avere effetti a lungo termine che si sviluppano gradualmente e per lungo tempo sono asintomatici.

La tachicardia parossistica cronica può innescare lo sviluppo di scompenso cardiaco e disturbi della conduzione miocardica. Se gli attacchi di aritmia si verificano sullo sfondo della cardiopatologia già esistente, aggravano il suo corso e aumentano il rischio di infarto miocardico e altri eventi ischemici. Gli attacchi ripetuti delle palpitazioni cardiache non devono essere ignorati, è meglio consultare un cardiologo in tempo e scoprire quanto sia pericolosa la tachicardia e come tenerla sotto controllo.

Qual è la pericolosa tachicardia del cuore?

Come trattare la tachicardia e come è pericoloso?

Gli esperti notano che la tachicardia è abbastanza comune, circa il 10% della popolazione mondiale ne soffre. Le ragioni dello sviluppo di questa malattia sono moltissime, sulle quali spesso dipende da come trattare la tachicardia in un caso particolare. La tachicardia è un battito cardiaco veloce. Le persone normali o in buona salute saranno da 60 a 80 battiti al minuto e, con la tachicardia, il battito cardiaco si accelera e può raggiungere 100 o più battiti al minuto.

I principali segni di tachicardia:

• risposte immunitarie infettive o auto-aggressive del sistema cardiovascolare;

Cosa può essere pericoloso tachicardia

Il cuore, il suo ruolo nel corpo non può essere sottovalutato. Questo corpo workaholic è completamente formato già nel secondo mese dello sviluppo embrionale umano e continua a lavorare per tutta la sua vita successiva. In un adulto, la frequenza cardiaca al minuto varia da 60 a 90 battiti. L'aumento del numero di battiti cardiaci in medicina è chiamato tachicardia. Per comprendere il pericolo della tachicardia, considerare più in dettaglio le cause e i sintomi di questo fenomeno.

Molto spesso, la tachicardia si manifesta non come una malattia indipendente, ma come un sintomo, una sorta di reazione del cuore agli impulsi del sistema nervoso, uno sforzo fisico o l'ingestione di sostanze che contribuiscono a un aumento della frequenza cardiaca. Questa cosiddetta tachicardia fisiologica non rappresenta un rischio per la salute, poiché è una delle reazioni del nostro corpo alle manifestazioni naturali del sistema nervoso centrale.

Casi di palpitazioni cardiache nei bambini piccoli, così come negli adolescenti, a causa di uno stile di vita più attivo, squilibrio del sistema endocrino e di altri sistemi nel processo di sviluppo di un organismo giovane, non sono rari. Le donne incinte hanno anche attacchi episodici. Ciò è dovuto principalmente al fatto che il corpo lavora con una doppia forza, i cambiamenti ormonali vengono riorganizzati, aumenta il peso e inizia un processo metabolico avanzato.

Un'accelerazione significativa della frequenza cardiaca può essere causata da un esercizio fisico attivo, da una situazione stressante, da effetti sul corpo di caffeina, nicotina e altre sostanze che colpiscono il cuore. Spesso c'è una deviazione simile nei pazienti affetti da distonia vegetativa-vascolare. Durante gli attacchi di panico, vi è una sensazione di mancanza di respiro e la sensazione che il cuore sta per saltare fuori dal petto. In questo stato, è necessario prendere una posizione comoda, eseguire esercizi di respirazione, provare a rilassarsi, calmarsi.

Manifestazioni patologiche di tachicardia

La tachicardia può anche essere osservata con lo sviluppo nel corpo di processi patologici, tumori maligni, infezioni di natura purulenta-infiammatoria, malattie della ghiandola tiroidea, abbassamento della pressione sanguigna. ridotto livello di emoglobina. In questi casi, la tachicardia è un fenomeno concomitante. Pertanto, quando si verifica, è necessario un esame completo. Spesso, con una corretta diagnosi e una cura tempestiva di qualsiasi malattia, i sintomi della tachicardia scompaiono.

Ma a volte, il battito cardiaco accelerato è un segno di gravi malattie del sistema cardiovascolare. Se l'insuccesso del ritmo cardiaco si manifesta senza motivo apparente, preoccupazioni anche in uno stato di completo riposo e la persona non soffre di una malattia cronica, non si sottopone a farmaci, quindi si dovrebbe consultare un medico, essere esaminati e identificare la vera causa.Tachicardia è molto pericolosa quando i suoi sintomi passano sullo sfondo delle malattie cardiache.

I sintomi persistenti della tachicardia sono pericolosi per la salute.

Non possiamo ignorare le manifestazioni sistematiche della tachicardia. Possono segnalare malattie più gravi che si verificano nel corpo. Può essere doloranti, malattie del sistema genito-urinario, disturbi endocrini, sovrappeso. Tutto ciò può gravare pesantemente sul lavoro del cuore. Di per sé, il muscolo cardiaco, lavorando in una modalità avanzata e non ricevendo un'alimentazione adeguata, si consuma rapidamente. Cosa può causare disturbi del ritmo cardiaco, deterioramento dell'elasticità dei tessuti del cuore e dei vasi sanguigni.

Cos'altro è la tachicardia pericolosa, è la mancanza di nutrizione degli organi e dei tessuti del corpo con l'ossigeno. Poiché le contrazioni sono troppo veloci, i ventricoli del cuore non hanno il tempo di riempirsi di sangue e di fornire efficacemente ossigeno e sostanze nutritive agli organi e ai tessuti. Spesso, la carenza di ossigeno può causare frequenti sincope, esaurimento del muscolo cardiaco, cambiamenti irreversibili nel metabolismo di organi e tessuti. Con manifestazioni sistematiche di tachicardia, si può sviluppare un'insufficienza cardiaca.

Sintomi e prevenzione della tachicardia

Si distinguono i seguenti sintomi di tachicardia:

  • Vampate di calore del ritmo cardiaco. Allo stesso tempo, il ritmo stesso rimane corretto;
  • C'è una debolezza generale;
  • vertigini;
  • Sentirsi a corto di fiato;
  • Il forte afflusso di nausea;
  • Sensazione di paura e persino panico.

Se trovi questi sintomi non li ignori, devi necessariamente superare un esame completo. Solo un medico può determinare il tipo e la causa della tachicardia.

Agli attacchi di palpitazioni cardiache non si manifestano, è necessario seguire le regole preventive standard. Più spesso per essere all'aria aperta, equilibrato, mangiare moderatamente, praticare sport, abbandonare cattive abitudini. È importante condurre periodicamente un esame completo del corpo per identificare le patologie nascoste. che può causare palpitazioni cardiache. È molto importante nella prevenzione della tachicardia buona, riposo adeguato. Risultati eccellenti possono portare lezioni di yoga e varie pratiche di respirazione sul sistema ayurvedico, che aiuteranno a normalizzare lo stato emotivo, che colpisce anche il cuore, rafforza e indurisce il corpo. Ti benedica!

Tachicardia: cosa fare se il cuore inizia a battere più spesso

Se il tuo cuore ha cominciato a battere più spesso da felicità, amore o un afflusso di sentimenti - va bene! Ma cosa succede se il battito del cuore accelera improvvisamente, senza una ragione apparente? Dopotutto, un disturbo del ritmo cardiaco può indicare la presenza di certe patologie o essere un precursore di condizioni molto pericolose. In medicina, questo aumento del polso è chiamato tachicardia. E a lei, dedicheremo l'articolo di oggi.

La tachicardia è chiamata un improvviso aumento della frequenza cardiaca.

Fisiologia del ritmo cardiaco

Il nostro cuore è un organo speciale che svolge una funzione vitale e ha una sorta di autonomia. Il ritmo cardiaco è regolato e controllato non solo dall'esterno - dal sistema nervoso vegetativo e dalle ghiandole endocrine, ma anche dall'interno - dal proprio sistema di conduzione cardiaca (CC). Questo sistema è rappresentato da speciali fibre muscolari che formano un nodo atrio-ventricolare sinusale, situato tra i ventricoli e gli atri, il fascio delle fibre di His e Purkinje. Queste specifiche formazioni contribuiscono alla contrazione ritmica e sequenziale del muscolo cardiaco e alla spinta sequenziale del sangue dagli atri ai ventricoli e quindi nel flusso sanguigno.

Fallimenti nel lavoro del CC possono causare disturbi al suo ritmo e, di conseguenza, portare a cambiamenti nel flusso sanguigno, al riempimento di sangue dei vasi sanguigni e all'afflusso di sangue al muscolo cardiaco stesso. Questo a sua volta causa ischemia. Inoltre, alcuni tipi di aritmie rappresentano un grave pericolo non solo per la salute, ma anche per la vita stessa di una persona, in quanto possono anche causare un arresto cardiaco.

Oltre ai fallimenti nel lavoro del PCS, le aritmie, e in particolare la tachicardia, possono causare interruzioni nel sistema nervoso endocrino o autonomo. Quindi, la tireotossicosi, o iperfunzione della ghiandola tiroidea, provoca un aumento dell'eccitabilità del miocardio e, di conseguenza, una persistente tachicardia con una frequenza cardiaca (CHS) di 120 battiti o più. Una malattia come il feocromocitoma o un tumore del midollo surrenale è caratterizzata da un aumento della sintesi e del rilascio di adrenalina nel sangue e un aumento degli effetti simpatici di questo neurotrasmettitore. Le palpitazioni sono uno dei principali sintomi dell'attivazione dell'innervazione simpatica. Di per sé, la predominanza di influenze simpatiche sul parasimpatico è anche caratterizzata da un aumento dell'impulso. Questa condizione può essere osservata in violazione del sistema nervoso autonomo, più comunemente noto come distonia vegetativa-vascolare (VVD).

Qualunque sia l'eziologia della tachicardia, questa condizione è considerata patologica solo se si verifica all'improvviso, il numero di battiti cardiaci al minuto supera i 90 e non ci sono ragioni oggettive per le palpitazioni cardiache. Allo stesso tempo, la tachicardia può essere una condizione fisiologica completamente naturale che accompagna un forte stress fisico o emotivo. Allo stesso tempo, la frequenza cardiaca aumenta gradualmente, con un aumento, e anche gradualmente torna alla normalità (da 60 a 80 battiti / min).

La tachicardia che si verifica durante l'esercizio è considerata normale

I segni di abbassamento della pressione sanguigna comprendono anche la tachicardia. In questo caso, il suo aspetto è compensatorio. Un aumento della frequenza di contrazione del cuore si verifica in risposta a una diminuzione dell'erogazione di sangue ai vasi. Contrattando più velocemente, il cuore cerca di gettare grandi quantità di sangue nel sangue. Tale aumento di riflesso dell'impulso sullo sfondo dell'ipotensione può anche essere considerato fisiologico, poiché non è associato alla presenza di siti di eccitazione patologica.

Tipi di tachicardia e dei suoi sintomi

La tachicardia cardiaca non è una malattia indipendente. Questo è solo uno dei tanti sintomi che possono accompagnare patologie piuttosto gravi del sistema cardiovascolare (CCC). Abbiamo già capito che la tachicardia è un aumento della frequenza cardiaca. Tuttavia, ci sono diversi tipi di tachicardie. Secondo la classificazione più semplice, tutti i tipi di tachicardia possono essere suddivisi in patologici e fisiologici, come abbiamo detto in precedenza. La tachicardia patologica si sviluppa, di regola, a causa dell'occorrenza nel muscolo cardiaco di ulteriori fuochi di eccitazione. Qui vengono generati impulsi straordinari che si diffondono alle fibre miocardiche adiacenti - extrasistoli.

Se l'aumento delle contrazioni cardiache non è accompagnato da cambiamenti nel ritmo cardiaco, allora parliamo di tachicardia parossistica. I parossismi sono caratterizzati da una frequenza cardiaca di oltre 90 battiti / min, ma allo stesso tempo, il ritmo cardiaco rimane regolare e regolare.

La tachicardia si verifica più spesso negli adulti. Tuttavia, ci sono casi in cui un aumento della frequenza cardiaca si verifica nei pazienti giovani. Di norma, la tachicardia nei bambini si sviluppa a causa di una cardiopatia congenita. Richiede un trattamento immediato. Spesso, l'operazione viene eseguita nei primi giorni della vita del bambino. La prognosi per il trattamento della tachicardia nei bambini è generalmente favorevole.

A seconda della posizione del focus di extrasistoli, si distinguono tachicardie sopraventricolari, ventricolari e nodulari. La tachicardia nodulare (sinusale) può essere considerata una delle varianti del sopraventricolare. In realtà la tachicardia sopraventricolare si verifica quando vengono generati impulsi aggiuntivi negli atri.

La tachicardia sopraventricolare (sopraventricolare) si sviluppa improvvisamente, il cuore sembra "esplodere" dal torace, il paziente avverte la pulsazione senza sondare direttamente l'impulso. HR aumenta a 150 - 250 battiti / min. Insieme a questo, una persona può osservare altri sintomi, come oppressione toracica e dolore, ansia e un senso di paura della morte.

La tachicardia nodulare (sinusale) può essere osservata con una forte esplosione emotiva, ansia, stress

La tachicardia nodulare del cuore, i cui sintomi sono meno pronunciati, può essere osservata con una forte esplosione emotiva, ansia, stress. Pulse, di regola, non supera i 90 battiti al minuto. Il ritmo del cuore stesso è preservato. La presenza di tachicardia sinusale è attribuita a condizioni fisiologiche.

La tachicardia ventricolare è una patologia piuttosto pericolosa. Spesso è un precursore dell'infarto miocardico, perché quando si verifica una determinata condizione, il cuore non può pompare il sangue in modo efficace e completo e, di conseguenza, si trova in uno stato di ischemia. Ma la condizione più pericolosa è la fibrillazione ventricolare. Allo stesso tempo, le singole fibre del miocardio iniziano a contrarsi e la frequenza di queste contrazioni può raggiungere i 600 al minuto! Il cuore non resiste a tale carico e può fermarsi se il paziente non riceve assistenza medica qualificata entro pochi minuti. La diagnosi di tachiaritmia ventricolare, così come di altri tipi di malattia, viene effettuata mediante un ECG, sul quale sono visibili chiaramente picchi aggiuntivi del potenziale d'azione, corrispondente all'emergenza di impulsi straordinari nei cardiomiociti.

Trattamento di tachicardia

Quindi, abbiamo capito cos'è la pericolosa tachicardia cardiaca e quali potrebbero essere le sue conseguenze. Ora è il momento di parlare di come trattare questa pericolosa condizione. E poiché la tachicardia è ancora un sintomo e non una malattia indipendente, la terapia dovrebbe iniziare con il trattamento della patologia di base. Se le cause della tachicardia sono radicate nei disturbi endocrini, è necessario prima essere esaminati da un endocrinologo, che può prescrivere la terapia correttiva necessaria. Tuttavia, in alcuni casi, può essere necessario un trattamento chirurgico, ad esempio per i tumori surrenali. Se la tachicardia è una manifestazione della patologia del CCS (miocardite, malattia coronarica, cardiopatia), i farmaci antiaritmici verranno prescritti come farmaci aggiuntivi per la terapia farmacologica.

Il primo aiuto per il trattamento di un attacco di tachicardia include un farmaco come la soluzione di lidocaina (1-2%), che viene somministrato come infusione endovenosa e vengono utilizzati anche preparati quali verapamil, diltiazem, novocainamide e alcuni altri. La riduzione del polso si ottiene anche usando preparazioni di potassio, che riducono la conduttività nel muscolo cardiaco.

Per ridurre il carico sul cuore, ridurre la reattività del sistema di conduzione e bloccare gli effetti simpatici sul muscolo cardiaco, vengono utilizzati farmaci del gruppo di beta-adrenoblokator. Non molto tempo fa, nel corso degli studi clinici, gli scienziati hanno dimostrato che l'uso di questi farmaci diverse volte riduce il tasso di mortalità tra le persone che soffrono di malattie cardiovascolari.

È possibile curare la tachicardia solo con un metodo medicamentoso.

Tra i farmaci di origine vegetale usati per trattare le tachiaritmie, deve essere distinto un gruppo di glicosidi cardiaci. Riducono la conduttività nel nodo atrioventricolare, riducono il carico sul cuore e aiutano a ridurre il numero di battiti cardiaci al minuto. Tuttavia, il trattamento della tachicardia cardiaca con glicosidi cardiaci, nonché l'uso di altri farmaci antiaritmici, deve essere effettuato sotto stretto controllo medico. Inoltre, i glicosidi cardiaci sono accettati secondo uno schema speciale (il principio della digitalizzazione) e non possono essere annullati indipendentemente. Tali precauzioni sono necessarie al fine di prevenire l'insorgenza di blocco atrioventricolare, la principale complicazione dei glicosidi cardiaci.

Se la tachicardia è il risultato di un forte scuotimento emotivo o di una situazione stressante, allora i mezzi più tradizionali e ben noti, come Corvalol, Valokardin, Validola compresse e alcuni altri, saranno adatti per la sua eliminazione. Non solo aiutano ad alleviare la tensione nervosa e si calmano, ma riducono anche il CCC. In questo caso, possono essere utilizzati anche alcuni metodi di trattamento tradizionali. Questi possono includere vari sedativi, tisane, infusi di erbe lenitive, come valeriana, cianosi, luppolo, motherwort e molti altri rimedi popolari.

La tachicardia, che si è manifestata senza una ragione apparente, è una campana inquietante. Ma dopo un esame approfondito e iniziare un trattamento tempestivo, è possibile prevenire il verificarsi di molte gravi malattie. Oggi esiste un numero enorme di metodi efficaci e agenti farmacologici per il trattamento della tachicardia, che consentono di mantenere la qualità della vita del paziente. Tuttavia, è importante ricordare che qualsiasi medicina per la tachicardia cardiaca dovrebbe essere presa solo in consultazione con il medico, al fine di evitare conseguenze pericolose per la salute. La prevenzione della tachicardia consiste nel mantenere uno stile di vita sano, un trattamento tempestivo delle malattie del cuore e dei vasi sanguigni e dei disturbi endocrini e aumentare la resistenza allo stress. Sii attento a te stesso e lascia che il tuo cuore batta più spesso solo dalla felicità!

Per Saperne Di Più I Vasi