Qual è la scansione triplex delle arterie brachiocefaliche?

Il BCA DS è il metodo attualmente più utilizzato per controllare le condizioni dei vasi del tipo di tronco. Forniscono il flusso di sangue al cervello. Le arterie principali includono la succlavia succulenta vertebrale e sonnolenta e sonnolenta. L'esame ecografico delle arterie brachicefaliche ha diverse varietà distinte, tra le quali la scansione duplex è considerata una delle più ricercate.

La procedura è prescritta se il paziente ha tali segni:

  • dolori in diverse parti della testa;
  • vertigini;
  • squilli, cigolii e acufeni;
  • sentendo il polso nella testa;
  • sonnolenza, apatia, debolezza;
  • camminata traballante;
  • problemi nel ricordare le informazioni;
  • macchie scure davanti agli occhi (soprattutto se si alza bruscamente), problemi di vista;
  • un forte aumento e diminuzione della pressione sanguigna;
  • problemi con l'orientamento nello spazio;
  • svenimento;
  • dolore quando si gira o si inclina la testa.

Inoltre, la scansione fronte-retro viene assegnata nelle seguenti situazioni:

  • fase preparatoria prima dell'intervento;
  • la presenza di vasculite;
  • disturbi dei vasi sanguigni;
  • distonia vascolare vegetativa;
  • patologia del muscolo cardiaco;
  • spremitura dei vasi sanguigni, in particolare delle arterie;
  • disturbi del sangue;
  • condizione post-ictus;
  • precedentemente eseguito un intervento chirurgico al collo e alla testa;
  • gonfiore al collo.

Dovresti anche considerare i fattori che provocano lo sviluppo di fame di ossigeno. Ad esempio, questo si applica al diabete, sovrappeso, fumo, stile di vita sedentario, ipertensione, stress frequente, predisposizione genetica. Solitamente tali problemi appaiono in persone di oltre 40 anni.

La scansione duplex dei vasi sanguigni brachiocefalici aiuta a rilevare la presenza di tali alterazioni patologiche nei vasi sanguigni come:

  • aneurisma;
  • placche aterosclerotiche;
  • coaguli di sangue;
  • curve, eccessiva tortuosità, anelli e significativo allungamento delle arterie;
  • spremitura dei vasi sanguigni;
  • restringimento del lume;
  • violazione dell'integrità delle mura;
  • inferiorità dello sviluppo vascolare;
  • eventuali variazioni di diametro.

Questo metodo aiuta a determinare dove appare una placca di tipo colesterolo; lo stadio di restringimento del vaso sanguigno; spessore della parete, forma, mobilità e uniformità della struttura; velocità e direzione del flusso sanguigno.

Quindi la scansione duplex aiuta a identificare malattie come l'aterosclerosi, la trombosi, l'angiopatia e la distonia vegetativa-vascolare. È anche possibile investigare usando questa tecnica piccoli vasi, vari cambiamenti nei tessuti, così come lo stato delle placche. La procedura viene prescritta ripetutamente quando è necessario valutare l'efficacia della terapia scelta.

Se è pianificata la scansione fronte-retro, non è richiesto alcun addestramento speciale. Questo vale anche per il cibo speciale o l'assunzione di farmaci. Se prima il paziente stava assumendo farmaci per tutto il tempo (ad esempio, questo si applica agli antiaritmici o ai farmaci con proprietà ipertensive), o prima aveva ferite alla testa e al collo, quindi un medico dovrebbe essere avvertito di questo.

Di solito la procedura viene eseguita quando il paziente si trova in una posizione prona. Sotto il collo è necessario mettere un rullo speciale o un cuscino. Per rendere il sensore più a contatto con la pelle, viene utilizzato un gel appositamente sviluppato, che ha proprietà ipoallergeniche. La procedura CDS richiede in media non più di 40 minuti.

In primo luogo, viene studiato lo stato dell'arteria carotidea. Il sensore sarà direttamente sopra di esso, quindi verrà posizionato ad angolo. Si raccomanda di verificare se ci sono oggetti estranei (per esempio, placche o coaguli di sangue, e talvolta questi sono tumori).

Le arterie possono essere visualizzate non solo longitudinalmente, ma anche trasversalmente. Ciò migliorerà il processo di visualizzazione in caso di stenosi, coaguli di sangue, lesioni vascolari o occlusione. In alcuni casi, le arterie si trovano in modo errato (fuori dagli schemi). Tale cambiamento a volte influisce sul quadro generale del sondaggio, in modo che i risultati ottenuti non siano del tutto corretti e accurati. Ma se escludiamo una situazione che si verifica raramente, allora in generale, la tecnica è considerata abbastanza informativa. Inoltre, i risultati dello studio possono essere ottenuti in pochi minuti.

Per decifrare i dati che sono stati ottenuti durante la scansione fronte-retro, sarà esclusivamente uno specialista. Sulla base di questi dati, il medico fa delle conclusioni sul fatto che i vasi sanguigni corrispondano a parametri normali, se ci siano patologie e, se richiesto, prescrivono un trattamento chirurgico o conservativo.

Scansione tipo duplex ha una serie di vantaggi, a causa della quale è diventato popolare in medicina. Innanzitutto, la procedura è completamente innocua. In secondo luogo, la tecnica stessa è considerata non invasiva, cioè le mucose e la pelle non saranno danneggiate durante la procedura. In terzo luogo, tale ricerca può essere eseguita frequentemente. Inoltre, la tecnica è informativa e i dati sono accurati e affidabili. Inoltre, il costo di un simile esame è piuttosto basso se confrontato con l'angiografia radiopaca o l'angiografia MR, quindi molti possono permetterselo.

Oltre alla scansione fronte-retro, viene anche assegnata l'ecografia doppler triplex e ad ultrasuoni. E quest'ultimo viene eseguito quasi alla cieca, in modo da visualizzare i vasi sanguigni non funzionerà.

Il sensore è installato in un luogo selezionato approssimativamente.

Tutto ciò porta al fatto che è ancora possibile determinare la patologia, sebbene non sia precisa, ma è impossibile identificare le cause senza la scansione fronte-retro. Questo metodo esegue 2 funzioni principali. Innanzitutto, è necessario stimare la velocità del flusso sanguigno. E in secondo luogo, è necessario indagare sulle anomalie delle strutture delle arterie stesse.

La scansione duplex e triplex delle arterie brachiocefaliche è una tecnica moderna che aiuta a studiare lo stato dei vasi sanguigni che distribuiscono il flusso sanguigno in diverse parti del cervello. Una tale tecnica consente di valutare i vasi sanguigni anche nelle prime fasi dello sviluppo della malattia, in modo che qualsiasi cambiamento nella natura patologica sia abbastanza facile da rilevare.

Procedura di scansione triplex per arterie brachiocefaliche

Per valutare lo stato dei vasi del collo che alimentano il cervello, oggi viene utilizzata una tecnica di scansione triplex efficace.

La procedura è una delle varietà di ultrasuoni Doppler, ma è considerata più informativa a causa della codifica a colori dei dati ricevuti durante lo studio. La diagnostica in modalità tripla (normale, Doppler, colore) consente di rilevare anche anomalie patologiche minori e procedere prontamente con la loro correzione medica o operativa.

Vantaggi del metodo

La scansione triplex delle arterie brachiocefaliche è caratterizzata come lo studio più accurato e versatile.

Nel corso della sua attuazione, è possibile studiare non solo il flusso sanguigno nei vasi del collo, ma anche valutare la permeabilità e le caratteristiche strutturali. I principali vantaggi della scansione a colori duplex sono:

  • altamente informativo;
  • costo accettabile della procedura, rispetto ad altri metodi diagnostici;
  • la possibilità di tenere il paziente il giorno del trattamento senza una precedente preparazione;
  • acquisizione di immagini in tempo reale;
  • visualizzazione di vene e arterie di diverso calibro.

La durata dello studio è di circa 20 minuti. I risultati possono essere ottenuti immediatamente dopo la loro decodifica da uno specialista.

Il giorno prima della procedura, i pazienti sono invitati ad astenersi dal fumare, bere alcolici e droghe che influenzano il tono vascolare.

testimonianza

In quali casi deve essere eseguita una scansione triplex delle arterie brachiocefaliche? I medici raccomandano questa procedura ai pazienti che soffrono di cefalee ed emicranie costanti. Le indicazioni servono anche come frequenti cadute di pressione sanguigna e vertigini. Tutti questi sintomi indicano, di regola, uno scarso flusso di sangue al cervello.

L'insufficienza dell'erogazione di sangue, dovuta alla compromissione della pervietà delle arterie brachiocefaliche, può portare a gravi conseguenze, se non ne individua tempestivamente le cause.

La scansione triplex delle arterie brachiocefaliche è designata per confutare o confermare la presenza delle seguenti condizioni patologiche:

  • aterosclerosi;
  • ipertensione;
  • malattie cardiovascolari;
  • patologia del sangue;
  • ipertensione arteriosa;
  • VVD;
  • vasculite allergica o infettiva.

Un moderno metodo diagnostico che utilizza la scansione a colori duplex consente di identificare aree di danni causati da eventi traumatici o di altro tipo.

Controindicazioni

La scansione triplex delle arterie brachiocefaliche è una procedura sicura non invasiva che può essere eseguita da persone di età e sesso diversi. Il metodo non ha controindicazioni, poiché non causa danni alla salute.

Ambito di studio

Durante la procedura, lo specialista valuta fattori quali la pervietà dei vasi del collo, la loro lunghezza, il diametro e il grado di tortuosità, lo spessore e la mobilità delle pareti e lo stato delle valvole. Inoltre, viene prestata particolare attenzione all'individuazione di lesioni, distacchi e lacrime. La scansione triplex delle arterie brachiocefaliche determina le aree della loro espansione e contrazione, consente di impostare l'area interessata da placche aterosclerotiche o coaguli di sangue.

SHEIA.RU

Scansione triplex delle arterie brachiocefaliche: cosa è, CT, MSCT, angiografia

Qual è la scansione triplex delle arterie brachiocefaliche?

Scansione triplex delle arterie brachiocefaliche: che cos'è? I medici hanno sentito questa domanda abbastanza spesso, questo argomento è ampiamente discusso sui forum di Internet. Prima di descrivere la tecnica triplex delle parti extracraniche delle navi, vale la pena di capire che cos'è il BCA stesso.

Le arterie brachiocefaliche sono un complesso di vasi del collo che partecipano al trasporto di sangue dal cuore al cervello, fornendo a quest'ultimo ossigeno e sostanze nutritive. Lo studio triplo del BCA consente al medico di valutare lo stato delle autostrade arteriose, la completezza della loro funzionalità, le cause di possibili patologie patologiche in questo segmento del flusso sanguigno e molto altro.

La scansione triplex di vasi extracranici è uno dei metodi più moderni per diagnosticare le malattie delle arterie che sono asintomatiche o sotto le sembianze di altre patologie, così come le malattie nelle prime fasi dello sviluppo.

Chi è lo studio consigliato

Che cos'è una scansione triplex delle arterie brachiocefaliche ea chi è indicata? La tecnica è una versione migliorata della diagnostica a ultrasuoni, che consente di ottenere un'immagine di alta qualità e accurata con un'immagine a colori, che visualizza non solo gli elementi vascolari, ma consente anche di monitorare la natura del flusso sanguigno.

La scansione triplex più comune delle arterie brachiocefaliche è prescritta dai medici nei seguenti casi:

  • con frequenti episodi di mal di testa che sono diventati di recente più frequenti e non associati a cambiamenti del tempo, farmaci e simili;
  • prima di pianificare un intervento chirurgico sui vasi del segmento cervicale o del cuore;
  • se una persona ha sintomi clinici di ictus ischemico o emorragico;
  • se uno specialista è sospettato di avere un coagulo di sangue nel sistema BCA;
  • quando i pazienti hanno una sindrome di costrizione del collo associata a processi patologici degenerativi-distrofici nella colonna vertebrale o altri fattori extravascolari;
  • in presenza di un paziente affetto da malattie accompagnate da disturbi circolatori: ipertensione, aterosclerosi, diabete e simili).

La rilevanza della scansione nella pratica diagnostica moderna

L'angiografia TC delle arterie brachiocefaliche o triplex dei vasi del collo è un moderno metodo diagnostico con grandi capacità informative. Questa tecnica permette di studiare in dettaglio le caratteristiche della struttura anatomica delle strutture vascolari, di individuare anomalie congenite e acquisite della loro configurazione nel corso della vita, di identificare possibili fattori eziologici che contribuiscono al manifestarsi di disturbi, nonché di monitorare la natura e la velocità del flusso sanguigno.

Utilizzando una procedura come la scansione triplex delle arterie extracraniche, è possibile diagnosticare con precisione un certo numero di malattie, tra cui:

  • processi infiammatori della parete vascolare o vasculite di natura specifica, autoimmune e inebriante;
  • varie anomalie nello sviluppo delle arterie, che si manifestano con la tortuosità delle navi, una violazione della loro configurazione o posizione;
  • lesione aterosclerotica intima BCA;
  • aneurisma, lume varicoso, presenza di coaguli di sangue parietale;
  • lesioni traumatiche delle arterie;
  • fistola interarteriosa o anastomosi.

Indicazioni e controindicazioni

L'angiografia triplex delle arterie brachiocefaliche è indicata per i pazienti che presentano i seguenti disturbi:

  • cervicalgia, una sensazione di pulsazione nella testa;
  • frequenti capogiri, a volte condizioni pre-inconsce, in assenza di patologia da parte del cervello;
  • disfunzione dell'analizzatore visivo;
  • deterioramento progressivo della memoria, attenzione;
  • disturbi di coordinazione con l'apparizione di un'andatura incerta, instabile e cadute frequenti.

La scansione triplex è una procedura unica che non ha controindicazioni. L'unico punto che può servire come ostacolo nel percorso diagnostico è l'infezione della pelle al posto dell'effetto desiderato del sensore con una violazione della loro integrità o l'apparizione di un'eruzione papulare-pustolosa.

Devo prepararmi per la procedura

Questa tecnica diagnostica non richiede una preparazione speciale per la procedura, quindi può essere eseguita in qualsiasi momento. Il medico può avvertire il paziente che prima di eseguire la scansione deve astenersi dal mangiare cibi e bevande che influenzano la velocità del flusso sanguigno (tè, caffè, bevande alcoliche, energia, contenenti molti cibi salati, cibo affumicato, ecc.).

Nella maggior parte dei casi, il giorno prima del test, uno specialista annulla il paziente dall'assumere forme farmacologiche che modificano la velocità del flusso sanguigno, alleviare lo spasmo da tessuto muscolare liscio e simili.

I pazienti che sono raccomandati vasi triplex brachiocefalici, è interessante sapere quanto è una procedura diagnostica simile. Il costo della scansione triplex varia a seconda del tipo di istituto medico, della qualità delle attrezzature e della quantità richiesta di ricerca. In generale, il prezzo di tale procedura è conveniente per la maggior parte dei nostri concittadini, pertanto la scansione BCA è ampiamente utilizzata nella moderna pratica medica.

Scansione triplex delle arterie brachiocefaliche

La scansione triplex delle arterie brachiocefaliche è un tipo di diagnosi ecografica dei vasi che forniscono cervello, vasi del collo, della testa e degli arti superiori. Il metodo è particolarmente prezioso nel campo diagnostico a causa della non invasività, indolore, velocità, alta precisione e informatività dei risultati ottenuti.

Con l'aiuto di questo sondaggio, è possibile ottenere informazioni complete sull'anatomia dei vasi sanguigni, sulla loro pervietà e sulla velocità del flusso sanguigno.

Funzionalità diagnostiche della scansione triplex delle arterie brachiocefaliche:

  • anomalie vascolari;
  • aterosclerosi;
  • aneurisma dell'arteria;
  • vasculite;
  • angiopatia diabetica;
  • lesioni vascolari;
  • lesioni varicose;
  • trombosi;
  • fistola intervascolare.

Indicazioni.

La scansione triplex è indicata quando sono presenti i seguenti reclami e sintomi:

  • frequenti mal di testa;
  • vari problemi alla vista;
  • vertigini e svenimento;
  • disturbi di coordinazione;
  • deterioramento della memoria;
  • increspatura della testa;
  • disturbi di attenzione e concentrazione.

Inoltre, i medici raccomandano di sottoporsi a uno studio triplex prima dell'inizio dei sintomi di cui sopra per:

  • vasculite sistemica;
  • diabete;
  • dopo un ictus o infarto del miocardio;
  • fumo costante;
  • malattia ipertensiva.

Controindicazioni.

L'unicità della scansione triplex sta nel fatto che il metodo non ha controindicazioni da condurre.

Preparazione.

Tutta la preparazione per l'esame triplex viene ridotta all'abolizione di quei prodotti e medicinali che in qualche modo possono influenzare il flusso sanguigno e il riempimento dei vasi, il che porta a una distorsione dei risultati e ad una falsa diagnosi. Quindi, prima della procedura si raccomanda di rifiutare:

  • alcol;
  • tè;
  • bevande energetiche;
  • caffè;
  • cibi troppo salati;
  • influenzare l'afflusso di sangue di farmaci (solo dopo aver consultato il medico).

Come si fa?

Il paziente viene posto su un divano e sotto il collo viene posizionato un rullo di supporto speciale. Successivamente, un gel che migliora la conduttività del segnale viene applicato al sito di studio. Il segnale proviene dal sensore, che viene installato sul collo immediatamente dopo l'applicazione del gel. Il medico può chiedere al paziente di compiere qualche azione per chiarire i punti di interesse: respirare profondamente o spesso, trattenere il respiro per un po ', e così via.

Il risultato è dato sotto forma di immagini ultrasonografiche, che possono essere decifrati sul posto o dal medico curante.

Costo.

A seconda dell'istituzione medica, dell'esperienza del personale, delle attrezzature utilizzate e di alcuni altri fattori minori, il prezzo per la scansione triplex delle arterie brachiocefaliche può variare da 1.000 a 6.000 rubli.

Scansione triplex delle arterie brachiocefaliche di cosa si tratta

Circolo Willis della circolazione sanguigna

Il tronco brachiocefalico è un ramo dell'aorta, una grande nave tronco. I suoi rami sono le arterie che forniscono sangue alla succlavia della spalla destra, carotide destra e vertebrale destra. Il circolo della circolazione sanguigna, chiamato anche anello di Willis, rende stabile e stabile l'apporto di sangue al cervello.

Deviazioni nel lavoro di una delle parti, costringendo l'intero sistema a ricostruire. La ridistribuzione del flusso sanguigno sovraccarica certe aree, che in futuro possono portare a ictus. L'anatomia dell'anello di Willis con i suoi rami è tale che le arterie brachiocefaliche colpiscono più spesso l'aterosclerosi.

Disturbi del flusso sanguigno

Le placche aterosclerotiche composte da colesterolo si trovano nello spessore della parete arteriosa. Simili ai tubercoli, crescono su uno o tutti i lati contemporaneamente. Studiando la natura dell'apparenza di questi dossi, gli scienziati hanno accusato un eccesso di colesterolo nel sangue.

L'aspetto delle formazioni di colesterolo nello spessore dell'arteria restringe il suo lume, mostra la scansione. Sul lavoro di alcuni corpi, questo si riflette leggermente e non immediatamente. Quando si tratta di flusso di sangue cerebrale, questa situazione diventa intollerabile molto rapidamente.

La pervietà delle arterie brachiocefaliche è spesso ridotta a causa dell'aterosclerosi. Traumatizzazione aggiuntiva è creata dalla ramificazione del tronco, che dimostra chiaramente la scansione delle arterie. I pazienti con aterosclerosi lamentano vertigini che si verificano quando la testa gira, o quando la pressione diminuisce. Le placche in crescita rubano il cervello, riducendo il flusso di sangue ad esso.

Quando la scansione delle arterie mostra una sovrapposizione completa della placca, la situazione è ancora più minacciosa: non consente al sangue di muoversi completamente lungo l'arteria carotide destra. Pertanto, l'aterosclerosi porta a una ridistribuzione del sangue, a uno spostamento verso la cintura della spalla destra.

Considerando l'aterosclerosi delle arterie brachiocefaliche, i medici prestano attenzione alla sempre più giovane età dei pazienti. Facendo una tale diagnosi, l'aterosclerosi è divisa in non-stenotico e stenotico. Il primo distingue la crescita delle placche in lunghezza, non sono la causa della cessazione del flusso sanguigno, ma lo riducono solo.

L'aterosclerosi stenosante è la causa di gravi disturbi emodinamici dovuti alle placche in crescita.

diagnostica

Metodi diagnostici: angiografia, angiografia con risonanza magnetica, scansione fronte-retro, ecografia, scansione triplex.

Il metodo di risonanza magnetica non è economico, è associato all'introduzione di un mezzo di contrasto e carico radiologico. L'uso di agenti di contrasto rende l'immagine particolarmente visiva.

La scansione triplex delle arterie è diventata il gold standard.

Esame dell'arteria

La scansione ha ricevuto la definizione di triplex grazie alla possibilità di aggiungere la radiazione color Doppler agli ultrasuoni. Questo metodo diagnostico è essenziale per lo studio delle principali navi che forniscono la circolazione del sangue al cervello.

Durante esso, è possibile valutare lo stato delle arterie comuni, esterne, interne, vertebrali e carotidi della regione cervicale. La scansione rivela le violazioni che causano la circolazione cerebrale, che a volte portano a ictus.

Durante lo studio, grandi arterie, vasi sanguigni, sulla periferia, i loro tessuti circostanti e piccoli vasi sottocutanei sono ben visualizzati. Allo stesso tempo, è possibile valutare l'intensità del flusso sanguigno in qualsiasi area usando la codifica a colori, Doppler. La possibilità di una valutazione visiva del lume aiuta a diagnosticare l'aterosclerosi e seleziona il trattamento in una fase precoce.

La scansione triplex consente di ottenere tali informazioni sullo stato delle arterie brachiocefaliche:

  • presenza di coaguli di sangue, placche aterosclerotiche, distacco, espansione, stenosi;
  • pervietà o chiusura del lume, presenza di occlusioni;
  • piega, increspature, anelli e altre deformazioni;
  • la dimensione normale del lume, la sua ipoplasia (insufficienza dovuta al sottosviluppo), dilatazione - espansione, sovraccarico;
  • mobilità ed elasticità della parete vascolare;
  • cambiamenti nella parete arteriosa (ispessimento dell'avventizia intima-media), eco, forma della superficie;
  • presenza o minaccia di rotture, aneurismi - protrusioni della parete arteriosa.

Come risultato dell'analisi dei dati ottenuti durante l'esame, viene fornito uno spettro Doppler, un cartogramma nel colore del flusso sanguigno, che fornisce un'immagine completa del lume del letto di ciascuna nave.

Indicazioni per l'esame:

  • trattamento dell'ipertensione;
  • sospetta aterosclerosi;
  • manifestazioni di distonia vascolare;
  • qualsiasi patologia del cuore;
  • lesioni traumatiche e tossiche dei vasi sanguigni;
  • malattie del sangue;
  • spremitura di vene e arterie.

Sintomi per esame:

  • la comparsa di vertigini durante il cambiamento di posizione del corpo;
  • rumore nella testa o nelle orecchie;
  • mal di testa associato a girare la testa;
  • l'apparizione di un breve svenimento;
  • intorpidimento degli arti;
  • la comparsa di punti e "mosche", un altro progressivo deterioramento della vista.

Trattamento della malattia

I moderni metodi diagnostici rivelano non solo la posizione della contrazione patologica, ma anche la direzione, la dinamica della circolazione sanguigna in quest'area; Questo studio su larga scala aiuta a scegliere un trattamento:

  • un intervento chirurgico;
  • regolamentazione dei farmaci dello stato.

La necessità di un'operazione è determinata dalla minaccia immediata di un ictus.

Se non è necessario eseguire un'operazione, il paziente viene registrato presso un neurologo e il trattamento viene scelto individualmente.

Obbligatorio e comune per i pazienti con aterosclerosi è la regolare somministrazione per tutta la vita di farmaci che fluidificano il sangue (aspirina, clopidogrel) e il monitoraggio dei livelli di colesterolo. Queste misure sono efficaci e prive di complicazioni di ictus.

Per la chirurgia ci sono tre percorsi uguali.

  1. Chirurgia aperta per rimuovere l'area arteriosa anormale, con protesi immediate o sutura.
  2. Intervento endovascolare - l'introduzione dello stent nella sezione patologica dell'arteria.
  3. L'endarterectomia carotidea di Eversion è una chirurgia aperta, durante la quale la placca viene rimossa dalla nave, dopo di che viene ripristinata la sua integrità.

Ogni trattamento ha vantaggi ed è accompagnato da difficoltà. Stenting è un metodo più moderno e meno traumatico. Ma tale intervento è costoso e non sempre accettabile. Pertanto, questo metodo avanzato non ha ancora soppiantato le operazioni aperte.

Anatomia normale dei vasi brachiocefalici della testa e del collo

Le BCC sono considerate grandi vasi che portano il sangue alla testa.

Sul lato destro del collo, i vasi iniziano dal truncus brachiocephalicus (tronco brachiocefalico), e sul lato sinistro, dall'arco dell'aorta toracica. Le arterie carotidi destra e sinistra, che arrivano direttamente al cervello, così come le arterie succlavia destra e sinistra, dirette in direzione delle cavità ascellari, partono da queste grandi navi.

Le bocche delle arterie vertebrali partono dalle arterie succlavia, che si estendono in misura maggiore nel sottile canale vertebrale, quindi entrano nella cavità cranica attraverso il grande forame occipitale e si collegano all'arteria basilare del cervello.

Le arterie carotidi comuni corrono quasi verticalmente lungo il collo, hanno un sito di espansione - il seno carotideo, dopo di che sono divisi nelle arterie carotidi esterne e interne.

L'arteria carotide esterna dà vari piccoli rami che forniscono sangue agli organi cervicali e facciali.

L'arteria carotide interna nel collo non ha rami e, sulla base del cervello, si connette all'arteria basilare, formando un cerchio di Willis. Per la maggior parte delle persone, ha una struttura chiusa, che è necessaria in modo che l'afflusso di sangue alla testa e al cervello non si fermi se un'ostruzione è comparsa in una delle grandi arterie brachiocefaliche.

Cos'è la dopplerografia?

Ultrasuoni (in breve, ultrasuoni) è una tecnica basata sull'effetto del riflesso di un'onda sonora di altissima frequenza dai tessuti del corpo. Di conseguenza, sullo schermo del dispositivo viene visualizzata un'immagine delle strutture interne del corpo colorate in varie tonalità di scala di grigi.

Nei tempi moderni, la diagnostica ecografica di quasi tutti gli organi include lo studio del flusso sanguigno utilizzando modalità basate sul fenomeno Doppler - questa è la modalità Doppler spettrale sotto forma di grafici delle portate del sangue e la modalità Color Doppler presentata sotto forma di colorazione dei vasi sanguigni. Questa tecnica è chiamata doppler ad ultrasuoni.

Su apparecchi più primitivi, una valutazione della permeabilità vascolare può essere fatta solo sulla base di un grafico. In questo caso, il medico installa il sensore alla cieca nei punti di proiezione tipici dei vasi investigati della testa e del collo. Questo studio è chiamato USDG delle navi.

Questo metodo non è in grado di identificare la causa dell'ostruzione della nave. Un altro svantaggio è l'incapacità di studiare vasi anormalmente localizzati e aggiuntivi.

Tecnica ad ultrasuoni

Il metodo di indagine ad ultrasuoni del BCS, che comprende essenzialmente due metodi - semplici modalità di ecografia a scala di grigi e Doppler - è chiamato scansione duplex. Tale studio è utilizzato nella maggior parte delle cliniche al momento attuale, in quanto è molto più informativo di un semplice USDG.

A volte su dispositivi di fascia alta, infatti, lo stesso studio può essere chiamato scansione triplex, poiché su di essi possono funzionare contemporaneamente tre modalità: ultrasecografia su scala serica, color Doppler e modalità Doppler spettrale.

Obiettivi di ricerca

Le navi brachiocefaliche USDG ti permettono di determinare i seguenti punti:

  • se le navi sono percorribili;
  • ci sono delle formazioni al loro interno (placche aterosclerotiche o coaguli di sangue) e, in tal caso, in quale misura coprono la cavità della nave;
  • condizione della parete vascolare;
  • Il percorso vascolare corrisponde a quello anatomicamente corretto?
  • studio delle caratteristiche spettrali del flusso sanguigno (velocità massima e minima, vari indici appositamente progettati).

testimonianza

Le indicazioni per l'ecografia delle arterie brachiocefaliche sono:

  • età oltre 40 anni per gli uomini e 45 anni per le donne;
  • ipertensione, diabete mellito, ictus, infarto miocardico nei parenti di sangue;
  • dolore alla testa;
  • vertigini;
  • tinnito;
  • danno visivo periodico, movimento;
  • violazioni improvvise di discorso, sensibilità;
  • memoria alterata, concentrazione;
  • aumento o diminuzione della pressione sanguigna;
  • diabete mellito;
  • aterosclerosi;
  • sindrome metabolica;
  • fumare per oltre 15 anni;
  • ictus o attacco ischemico transitorio;
  • infarto miocardico;
  • operazioni sui vasi della testa e del collo;
  • perdita periodica di coscienza;
  • malattie della parete vascolare.

Com'è il sondaggio?

L'esame delle arterie brachiocefaliche non richiede un allenamento speciale. Si raccomanda il giorno della visita dal medico e alla vigilia di non usare tè forte, caffè, alcool, di non fumare, in modo da non causare cambiamenti nel flusso sanguigno su questo sfondo.

In una situazione tipica, un'ecografia dei vasi brachiocefalici richiede circa 20 minuti. Il collo del paziente deve essere privo di vestiti, catene e altri ornamenti. Al paziente viene chiesto di sdraiarsi su un divano sulla schiena, sotto il collo e le spalle mettere un piccolo cuscino o cuscino. La testa è leggermente girata nella direzione opposta al lato studiato, il mento è sollevato.

Il medico mette un gel speciale sul collo del paziente e applica una piccola sonda ad ultrasuoni. Si muove longitudinalmente e trasversalmente lungo le zone di proiezione delle navi in ​​studio, valutando il lume, la permeabilità vascolare, la struttura della parete vascolare, misurando i parametri del flusso sanguigno su entrambi i lati. Durante lo studio, il medico può chiedere al paziente di trattenere il respiro o, al contrario, di respirare profondamente, per comprimere alcuni vasi. Successivamente, il medico rilascia una trascrizione dei dati ricevuti e una conclusione.

Quali patologie possono essere diagnosticate

Quando la BSA dell'USDA può essere diagnosticata come segue:

  • Atherosclerosis di navi dalle manifestazioni iniziali a complicazioni. Le manifestazioni iniziali sono stabilite sulla base di un ispessimento del complesso intima-media (CIM) nell'arteria carotide comune. Il medico vede bene le placche stesse attaccate alla parete del vaso, misura il diametro della stenosi, ne valuta il significato.
  • Le placche aterosclerotiche possono causare stenosi (ostruzione parziale) o occlusione (blocco completo) della nave.
  • Deformazione delle arterie. Il medico determina la presenza, la forma e la posizione delle deformità, fornisce una descrizione dei disturbi emodinamici da essi causati.
  • Anomalie dello sviluppo. È possibile identificare l'assenza congenita della nave, una diminuzione del suo diametro rispetto alla norma, la presenza di aneurismi, estensioni, fistole tra i vasi.
  • La dissezione delle arterie è una dissezione locale della parete arteriosa. Questa patologia può avere segni ecografici diretti e può essere difficile da diagnosticare.
  • Aortoarterite aspecifica (malattia di Takayasu) è caratterizzata da un ispessimento irregolare della parete vascolare. Il compito del medico in questa malattia è di differenziarlo dalle lesioni aterosclerotiche e di fornire una descrizione dettagliata del flusso sanguigno alterato.
  • Sindrome della rapina succlavia vertebrale (sindrome dell'acciaio), cioè il flusso sanguigno del braccio attraverso le arterie vertebrali. Una caratteristica importante che consente di sospettare questa patologia è l'asimmetria della pressione arteriosa sistolica sulle mani a 15 mm Hg e oltre.
  • Effetto extravasale sulle arterie vertebrali, che si verifica nella patologia della colonna cervicale e porta a compressione o spasmo delle arterie vertebrali.
  • Valutazione dell'efficacia del trattamento chirurgico dei vasi brachiocefalici.

Decodifica risultati

Normalmente, nel caso di USDG del BCA, il lume delle arterie brachiocefaliche dovrebbe avere una corsa rettilinea, diametro uniforme e pareti parallele. Se c'è una placca aterosclerotica nel lume dell'arteria, il medico descrive la sua struttura, le dimensioni, il grado di restringimento della nave nella sua posizione e come influenza il flusso sanguigno in quest'area.

Quando rileva le deformità dei vasi sanguigni, nel decifrare il medico ne descrive l'aspetto, la localizzazione, il significato. Molto spesso, le deformità si sviluppano sullo sfondo di forti fluttuazioni della pressione sanguigna o quando una nave viene schiacciata dai tessuti circostanti.

Lo strato interno della parete vascolare dovrebbe essere chiaramente distinto, sulla base del quale viene misurato lo spessore del complesso intima-media. Normalmente, il complesso intima-media nell'arteria carotide comune non deve superare 1,0 mm, nella testa brachiale - 1,2 mm. Se è più grande, indica la presenza di cambiamenti aterosclerotici nei vasi.

I diametri dei vasi accoppiati su entrambi i lati dovrebbero essere approssimativamente uguali. Il diametro delle arterie vertebrali in quantità normale è di 3-4 mm. Se è inferiore a 2 mm, questo indica ipoplasia di queste arterie, più di 5 mm indica l'accumulo di sangue in quest'area.

Il medico esegue anche un confronto con le tabelle normative dei parametri del flusso sanguigno ottenuti in Doppler: velocità sistolica e diastolica, indice di pulsazione, indice di resistenza. Sulla base di ciò, viene fatta una conclusione sulla resistenza della nave e indirettamente sulla sua pervietà.

Sulla base di quanto sopra, vediamo che una semplice ecografia sierologica BSA non è sufficiente per una completa diagnosi completa delle arterie, perché in questa modalità non è possibile calcolare molte importanti caratteristiche del flusso sanguigno. Le moderne tecniche Doppler consentono una valutazione molto più ampia dello stato delle navi e identificano alcune patologie in esse, anche nelle prime fasi di sviluppo.

Qual è lo studio.

L'USDA USDA è un metodo di ricerca funzionale che viene eseguito utilizzando apparecchiature a ultrasuoni. La piena interpretazione del termine è la seguente: ecografia Doppler delle arterie brachiocefaliche. Lo studio è duplex, ovvero combina le caratteristiche di un'ecografia bidimensionale convenzionale, oltre alla scansione in modalità Doppler. La tecnica ad ultrasuoni standard consente la visualizzazione delle caratteristiche anatomiche dei vasi e dei tessuti adiacenti in un'immagine in bianco e nero. Il metodo USDG mostra un'immagine a colori del movimento del sangue attraverso i vasi. Allo stesso tempo, il colore delle arterie è rappresentato dal rosso per comodità di percezione, poiché è lì che scorre il sangue saturo di ossigeno. Vasi con sangue blu venoso.

La metodologia BSA USDA consente di stimare i seguenti parametri:

  • flusso di sangue;
  • velocità del sangue;
  • struttura anatomica delle arterie e delle vene;
  • la presenza di ostacoli all'avanzamento del sangue;
  • confrontare le caratteristiche del flusso sanguigno da diversi lati nell'uomo;
  • scansionare i tessuti adiacenti.

Lo studio viene effettuato utilizzando un dispositivo fisso o portatile, dotato di sensori speciali, da cui l'immagine viene trasmessa al monitor.

Quali sono le caratteristiche anatomiche dei vasi brachiocefalici.

Tra tutte le arterie del corpo, ci sono quelle che sono coinvolte nel rifornimento di sangue al cervello. Costituiscono la base anatomica dei vasi brachiocefalici. Oltre a fornire ossigeno al cervello, alcune di queste arterie alimentano la colonna vertebrale e gli arti.

Questi includono:

  • testa brachiale;
  • arteria succlavia;
  • arterie carotidi;
  • arterie vertebrali.

Oltre alle arterie sopra menzionate, alcuni dispositivi per l'USDA BSA consentono la scansione duplex dei vasi intracranici. Cioè, quelli che si trovano all'interno del cranio. Questi sono i rami delle arterie carotidi, che sono divisi nel cervello nelle parti del cervello anteriore, centrale e posteriore.

L'inizio dei vasi brachiocefalici procede a destra del tronco brachiocefalico, a sinistra dell'arco aortico. Ci sono le bocche delle arterie carotidi comuni destre e sinistre e delle arterie succlavia. Il movimento del sangue attraverso le arterie carotidi viene effettuato verso l'alto e la succlavia verso gli arti. Nella regione del seno carotideo, che si trova nella parte centrale del collo, i comuni sonnolenti si dividono in interno ed esterno. Successivamente, penetrano nel cervello e sono divisi in rami più piccoli, fornendo ossigeno a tutte le parti del sistema nervoso centrale.

Da entrambi i lati, i vertebrati lasciano l'arteria succlavia, che alimenta le sezioni superiori della colonna vertebrale e quindi entra nella cavità cranica attraverso il forame occipitale. Inoltre, sono divisi in segmenti più piccoli che forniscono ossigeno al tronco cerebrale e all'organo visivo.

Chi è stato prescritto un sondaggio.

USDG BSA viene effettuato su indicazioni di emergenza e pianificate. La scansione duplex immediata viene eseguita se si sospetta una patologia vascolare acuta. Queste condizioni includono:

  • ictus;
  • incidente cerebrovascolare dinamico;
  • sospetta trombosi acuta di uno qualsiasi dei vasi brachiocefalici;
  • dissezione dell'aneurisma;
  • lesioni e corpi estranei di vasi sanguigni.

L'ecografia di emergenza di navi è effettuata immediatamente al momento di sospetto di patologia affilata o tra 4 ore dopo diagnostics.

Una procedura pianificata viene eseguita se il paziente presenta sintomi di lesione cronica dei vasi brachiocefalici. Queste manifestazioni includono:

  • mal di testa regolari;
  • rumore nella testa;
  • vertigini;
  • disturbi dell'umore immotivati;
  • svenimento;
  • intorpidimento del viso e della testa;
  • cambiamento di linguaggio;
  • cambio di potere nelle mani;
  • menomazione visiva.

Alcune categorie di cittadini, anche in assenza di sintomi, dovrebbero avere una scansione duplex programmata delle arterie brachiocefaliche almeno una volta ogni due anni. Questi includono:

  • persone di età superiore a 50 anni;
  • soffre di diabete;
  • il fumo;
  • pazienti con fibrillazione atriale;
  • obeso;
  • persone che hanno sofferto una patologia acuta dei vasi cerebrali;
  • prima della chirurgia cerebrale.

Cosa fare alla vigilia della procedura.

Un USDG di emergenza delle navi brachiocefaliche viene eseguito senza alcuna preparazione. Il paziente può essere in condizioni gravi e la scansione è necessaria per chiarire il grado di ostruzione del vaso. La tattica del trattamento del paziente dipende dai risultati della procedura stessa. Cibo, droghe e persino una grave condizione fisica non possono cambiare radicalmente il valore diagnostico di un USDG.

Anche la manipolazione pianificata non richiede un'azione preparatoria significativa. Per 24 ore è indesiderabile consumare cibi e bevande che possono causare il vasospasmo. Gli esempi includono:

Prima dell'USD desiderabile igiene personale della parte superiore del tronco. In presenza di lesioni pustolose della pelle del collo, è preferibile posticipare una scansione fino a quando queste piaghe non sono completamente guarite. Ciò è dovuto al fatto che il sito dello studio sarà trattato con un gel a base d'acqua e il medico comprimerà il sensore. Questo contribuisce alla diffusione dell'infezione batterica della pelle. Pertanto, se le scadenze lo consentono, l'USDG dovrebbe essere posticipato in questa situazione. Non è necessario cancellare i farmaci, non è necessario venire a stomaco vuoto, è consigliabile portare con sé un asciugamano pulito.

Come è l'esame

La scansione duplex delle arterie brachiocefaliche viene eseguita in una stanza funzionale. La procedura può essere eseguita sia in regime ambulatoriale che in ospedale. La manipolazione è assolutamente indolore. Il doppler pianificato viene eseguito più spesso a livello ambulatoriale. Lo studio è nominato rigorosamente su appuntamento.

Il cabinet è dotato di un dispositivo ad ultrasuoni con speciali sensori transcranici. Il paziente giace sul divano, precedentemente spogliato fino alla vita. Il collo, le aree temporali e sopraorbitali sono trattati con un gel ipoallergenico. È a questi punti che il sensore sarà compresso.

Un medico con un sensore riceve un'immagine funzionale dei vasi sullo schermo del dispositivo a ultrasuoni. Con l'aiuto di un programma speciale installato sul dispositivo, vengono misurate la velocità del flusso sanguigno e le dimensioni dei vasi stessi. Durante lo studio sono possibili test funzionali: trattenimento del respiro, respiro profondo o espirazione forzata. La durata delle arterie brachiocefaliche USDG non supera la mezz'ora. Dopo la fine della manipolazione, il paziente attende fino a quando il medico decrittografa i risultati e disegna una conclusione.

Che cosa significa la conclusione.

La decodifica dei risultati viene effettuata confrontando il paziente con la norma. La velocità del flusso sanguigno varia a seconda del sesso e dell'età. È presentato nella tabella, che è in ogni stanza funzionale. Oltre a questo indicatore, vengono presi in considerazione i seguenti parametri:

  • spessore della parete vascolare;
  • la presenza di stenosi e la percentuale di tessuto relativamente sano;
  • differenze di velocità da lati diversi;
  • il fenomeno della tortuosità patologica dei vasi sanguigni;
  • la presenza di ostacoli al movimento del sangue;

Se la stenosi è emodinamicamente importante, allora è più del 50 percento del diametro della nave. Ciò richiede una correzione chirurgica precoce. In presenza di coaguli di sangue o aneurismi, è necessaria la decisione del chirurgo vascolare sull'operazione. Il destino del paziente dipende dalla sua decisione. La patologia cronica e legata all'età è soggetta a una correzione conservativa. Il metodo è relativamente accurato, quindi la conclusione è emessa in forma categorica. Ad esempio, un paziente ha una stenosi emodinamicamente significativa dell'arteria cerebrale media destra con un restringimento del diametro del vaso superiore al 70%.

Che ricerca rivela.

L'elenco delle malattie che possono essere identificate con un USDG è molto ampio. Le patologie più comuni sono elencate di seguito:

  • aterosclerosi dei vasi cerebrali;
  • sindrome dell'arteria vertebrale;
  • incidente cerebrovascolare acuto;
  • vasculite;
  • difetti vascolari congeniti;
  • corpi estranei in vasi e tessuti circostanti;
  • disfunzione autonomica;
  • angiopatia;
  • encefalopatia.

Va notato che spesso l'efficacia dello studio non è sufficiente per una diagnosi accurata. Ad esempio, in un tratto, l'ecografia Doppler darà solo segni indiretti della malattia. Per chiarire l'entità del danno cerebrale, è necessaria l'imaging a risonanza magnetica o computazionale.

Conclusione.

Pertanto, la scansione ad ultrasuoni duplex dei vasi brachiocefalici è un importante studio diagnostico utilizzato in una vasta gamma di pazienti. Il metodo è facile da usare, assolutamente non porta disagio al paziente. Per eseguirlo, hai bisogno di attrezzature speciali e personale medico. La procedura è indicata per persone malate e relativamente sane con obiettivi preventivi.

Indicazioni per la scansione vascolare duplex

Questo metodo è prescritto quando il medico sospetta le seguenti condizioni patologiche:
- anomalie o deformazioni dei vasi, creando un ostacolo al normale afflusso di sangue agli organi,
- aterosclerosi dell'aorta e dei suoi rami,
- obliterazione dell'aterosclerosi dei vasi degli arti inferiori,
- trombosi di vene e arterie,
- vene varicose degli arti inferiori,
- endarterite e vasculite (infiammazione della parete vascolare),
- diabete mellito e sue complicanze (angiopatia diabetica dei vasi della retina, arterie delle gambe e dei piedi - "sindrome del piede diabetico"),
- ipertensione arteriosa (in associazione con alterazioni delle funzioni cerebrali - encefalopatia dancileare),
- Aneurisma aortico,
- difetti cardiaci (per esempio, insufficienza valvolare aortica, che porta a compromissione del flusso sanguigno nei vasi che riforniscono il cervello),
- patologia di navi cerebrali in neonati.

Durante l'esame è possibile diagnosticare malattie dei seguenti gruppi di navi:

1. Valutazione del flusso sanguigno nelle arterie brachiocefaliche (brachiocefaliche): vengono visualizzate le arterie carotidi comuni, esterne e interne.
L'esame è necessario se il paziente presenta lamentele di una certa natura:
- frequenti mal di testa, emicrania,
- caduta con perdita di coscienza o senza di essa,
- "rumore" nelle orecchie, lo sfarfallio delle "mosche" davanti agli occhi,
- attacchi ischemici transitori
- frequenti capogiri
2. Valutazione del flusso sanguigno dei vasi transcranici (intracranici) - le arterie cerebrali anteriori, medie e posteriori:
- eseguito in concomitanza con la scansione delle arterie brachiocefaliche.
3. La diagnosi delle malattie delle arterie e delle vene delle estremità è necessaria in caso di sintomi quali:
- la presenza di "stelle" vascolari sulle gambe,
- vene varicose degli arti inferiori,
- gonfiore pronunciato degli arti inferiori, aggravato quando si cammina,
- dolore, stanchezza alle braccia o alle gambe,
- freddezza degli arti,
- Sindrome di claudicatio intermittente - per esempio, in individui che fumavano un gran numero di sigarette per un lungo periodo di tempo, si forma uno spasmo vascolare persistente, con conseguente insufficiente afflusso di sangue ai muscoli delle gambe e dei piedi,
- i cambiamenti nel colore della pelle (blu, viola) in combinazione con un dolore significativo possono indicare a favore della trombosi venosa o arteriosa acuta.
4. Diagnosi delle malattie dell'aorta e dei suoi rami:
- aneurisma dell'aorta ascendente, toracica, addominale.
5. Diagnosi di malattie vascolari dei reni, fegato, ghiandola tiroide, ghiandola prostatica, bulbo oculare:
- tumori degli organi competenti per valutare il grado di vascolarizzazione (crescita della rete vascolare) in essi,
- cirrosi epatica, trombosi della vena porta con valutazione del flusso ematico intraepatico,
- insufficienza renale cronica, glomerulonefrite,
- diabete mellito con danno alle navi del fondo, che porta alla cecità, lesioni al bulbo oculare, ecc.

Controindicazioni per lo studio

Per quanto riguarda gli ultrasuoni standard, non esistono controindicazioni assolute per la scansione duplex delle arterie e delle vene. Difficoltà di natura tecnica sono del tutto possibili quando gli ultrasuoni non riescono a "raggiungere" la nave in studio, ad esempio con un alto grado di obesità in un paziente durante l'esame di vasi epatici e renali, ferite, fratture aperte del cranio, presa dell'occhio, estremità, presenza di ampie superfici della ferita sulla pelle nella proiezione navi investigate.

Preparazione per il paziente per la scansione duplex delle arterie

La formazione speciale non è necessaria. Il paziente può seguire la solita routine e prendere la solita quantità di cibo e acqua.

Come si svolge la ricerca?

La scansione duplex delle arterie richiede uno scanner a ultrasuoni con software (apparecchiature in grado di percepire i raggi a ultrasuoni riflessi, registrarli come curve grafiche e trasferirli in un'immagine bidimensionale con mappatura dei colori del flusso sanguigno) e un sensore a ultrasuoni.

Il paziente può essere portato nella stanza degli ultrasuoni in modo pianificato o di emergenza. In un modo pianificato, viene inviato da una clinica o da un reparto specializzato di un ospedale in cui viene ricoverato in ospedale al momento e, in base alle indicazioni di emergenza, vengono esaminati i pazienti con sospetta trombosi acuta, ictus ischemico, aneurisma aortico dissecante e altre malattie vascolari acute.

Dopo che il paziente viene portato in ufficio, viene posto su un divano e chiede di liberare la parte investigata del corpo dai vestiti. Successivamente, il medico applica un conduttore di gel alla pelle per una migliore "adesione" alla pelle del sensore e una migliore pervietà del fascio di ultrasuoni e procede allo studio. Nel processo, l'ecografia è accessibile in vari punti della proiezione della nave sotto inchiesta.

Ad esempio, durante la scansione delle arterie carotidi e delle arterie del cervello, l'accesso avviene attraverso i muscoli della pelle e del collo, così come nella giunzione del cranio con la colonna vertebrale (articolazione craniovertebrale), sopra l'osso temporale, sopra il tubercolo occipitale della testa, nell'orbita dell'occhio. Durante la scansione dell'aorta e dei suoi rami, vasi renali ed epatici, il medico applica il gel e lavora sulla pelle del torace e dell'addome, mentre esamina i vasi delle estremità, sulle aree della pelle delle mani e dei piedi che corrispondono al flusso delle grandi navi. Nell'ultimo studio, al paziente può essere chiesto di alzarsi in piedi per la scansione in posizione eretta (questo è importante per valutare la permeabilità delle vene perforanti che riportano vene profonde e superficiali delle gambe), così come eseguire un test Valsalva (sforzo) per chiarire i cambiamenti nel flusso sanguigno nelle vene al momento del test.

A questo punto, tutte le informazioni ottenute dallo scanner vengono elaborate utilizzando dispositivi digitali e visualizzate sul monitor del computer del medico come un'immagine a colori e le caratteristiche quantitative del flusso sanguigno nella nave, che il medico valuta e interpreta i risultati.

Il tempo di esame è di 20 - 30 minuti, dopo di che il medico invia la sua opinione al paziente per la successiva sottomissione al medico curante. Nel caso di un esame di routine, il paziente torna a casa e, durante un esame per motivi di emergenza, viene ricoverato in un reparto specializzato per ulteriori osservazioni e trattamenti.

Interpretazione della scansione vascolare duplex

Non tutti i pazienti saranno in grado di comprendere ciò che è scritto nella conclusione dopo la scansione. In linea di principio, non c'è bisogno di cercare di capirlo, perché questa informazione è di natura puramente medica ed è destinata agli specialisti competenti in questo campo. Tuttavia, ognuno ha il diritto di conoscere i risultati di vari metodi diagnostici, quindi ci soffermeremo un po 'sugli indicatori principali della scansione duplex delle arterie e delle vene e cercheremo di capire cosa può indicare uno stato normale delle navi e cosa dire della patologia.

Quindi, in conclusione, il paziente può vedere le seguenti caratteristiche (può variare a seconda del gruppo di vasi in studio):

1. Caratteristiche quantitative dello spettro Doppler:
- picco della velocità del flusso sanguigno sistolico
- velocità diastolica finale del flusso sanguigno
- velocità massima del flusso sanguigno nel tempo medio
- velocità media del flusso sanguigno nel tempo
- indice di resistenza
- indice del pulsatore

Di questi indicatori, la velocità sistolica è di importanza pratica, dal momento che è lui che parla della presenza di stenosi (restringimento) di una nave, ad esempio, a causa di una lesione aterosclerotica della parete vascolare. Il secondo - i quarti indicatori sono usati principalmente per le formule che calcolano gli ultimi due, avendo anche un significato pratico - per esempio, più alto è l'indice di resistenza, maggiore è la resistenza della parete vascolare si trasforma nel flusso sanguigno, poiché perde la sua elasticità, che si trova nell'ipertensione, nell'angiopatia diabetica, parietale coaguli di sangue, placche aterosclerotiche. Normalmente, alcune navi, come il tronco brachiocefalico e le arterie succlavia, sono altamente resistenti.

2. Caratteristiche qualitative:
- la rettitudine dell'arteria o la presenza di deformità, decorso tortuoso, aneurismi (protrusioni) o altre anomalie è stimato
- misurazione del diametro dell'arteria (utilizzando un piano di sezione trasversale)
- misurazione del complesso intima-media (rivestimento endoteliale interno dell'arteria e della membrana muscolare medio-elastica)
Questi indicatori mostrano il grado di restringimento nell'ipertensione arteriosa, la presenza di strati sovrapposti (trombi, placche aterosclerotiche). In caso di scoperta di un grumo di sangue di una placca, la loro localizzazione, dimensioni, echogenicity (aumentato, medio, ridotto), struttura, superficie (liscia, irregolare, con ulcerazioni per placche) sono descritti.
- per le vene, la conclusione indica la presenza o l'assenza di espansione, la trasformazione varicosa, l'insolvenza delle valvole delle vene (che contribuisce al ristagno di espansione del sangue e delle varici in esse), la vena compressiva sotto compressione (quando premuto dal sensore determina l'elasticità della parete venosa), la definizione di corrente retrograda (inversa) sangue durante il test di Valsalva (normalmente il campione dovrebbe essere negativo).

Le caratteristiche ottenute devono essere analizzate dal medico curante - terapeuta, cardiologo, neurologo, chirurgo vascolare al fine di determinare le ulteriori tattiche di gestione del paziente e la scelta del metodo di trattamento ottimale.

Complicazioni della scansione vascolare duplex

Complicazioni nel processo di indagine non si verificano, pertanto, questo metodo può essere giustamente definito uno dei metodi diagnostici più sicuri.

Per Saperne Di Più I Vasi