Aumento dei neutrofili nel sangue

L'emocromo completo è uno studio fondamentale, che viene nominato durante l'esame del paziente. Grazie a lui, è possibile identificare la deviazione del valore di importanti cellule del sangue - iucociti e individualmente dei loro tipi. Numerose sottospecie di globuli bianchi sono neutrofili. La loro funzione principale è quella di proteggere il corpo da virus e batteri nocivi. Se i neutrofili nel sangue sono elevati, allora questo è uno dei segni della progressione della malattia. Questo processo è chiamato neutrofilia o neutrofilia. Ci sono un gran numero di ragioni per l'aumento dei neutrofili, considerale in modo più dettagliato.

Il ruolo dei neutrofili e la loro velocità nel corpo

Molte persone sanno che i leucociti forniscono una funzione protettiva del corpo contro i patogeni esterni. Ciascuna sottospecie svolge un ruolo importante nel garantire l'immunità. Per esempio, i neutrofili distruggono un organismo nocivo, assorbendolo, mentre loro stessi muoiono. Per la piena maturazione dei neutrofili richiede diverse fasi del loro sviluppo. Nel processo di distruzione di batteri e virus, sono coinvolti solo neutrofili segmentati maturi. Se la malattia è molto grave, allora le cellule giovani sono collegate al processo.

Con la progressione dei disordini patologici si verifica la morte su larga scala dei neutrofili, e quindi il corpo inizia a produrre intensivamente nuove cellule. Un processo simile si verifica durante la gravidanza. Durante questo periodo, un forte aumento dei neutrofili giovani si verifica nel sangue. Nell'analisi è importante studiare non solo il contenuto quantitativo delle cellule, ma anche il loro stadio di maturazione. Se c'è un forte aumento del numero di giovani neutrofili nel sangue, significa che il corpo sta attivamente combattendo l'infezione.

Il tasso di neutrofili nel sangue dei rappresentanti della popolazione adulta è lo stesso, indipendentemente dal sesso, la differenza è solo nella categoria di età. Il livello è normalmente rappresentato dai seguenti valori in percentuale (stab / segmented):

  • per un neonato - 5-12 / 50-70;
  • fino a due settimane di età - 1-4 / 27-47;
  • fino all'età di un mese del bambino - 1-5 / 17-30;
  • fino a un anno - 1-5 / 45-65;
  • fino a 5 anni - 1-4 / 35-55;
  • all'età dai 6 ai 12 anni - 1-4 / 40-60;
  • adulti 1-4 / 40-60.

Durante l'analisi, il numero totale di neutrofili non ha un valore diagnostico importante. Se i neutrofili sono elevati, significa che c'è un aumento delle cellule immature del nucleo stazionario, mentre le cellule segmentate, al contrario, sono ridotte. Inoltre, durante la diagnosi, è importante anche il livello di altri tipi di leucociti nel sangue (linfociti, basofili, eosinofili, monociti). Quando la gravidanza è una piccola deviazione, i medici riconoscono la norma.

Le ragioni per l'aumento

Ci sono un gran numero di motivi per cui il livello di ogni tipo di globuli bianchi aumenta e va oltre l'intervallo normale. Se si verificano reazioni infiammatorie nel corpo, provocate da processi essudativi (purulenti) acuti, possono essere suddivisi in due gruppi: locale e generalizzato.

La prima comprende infezioni del tratto respiratorio, ascessi, patologie dell'apparato urinario e dell'apparato riproduttivo in forma acuta, con i neutrofili elevati moderatamente. Il secondo gruppo comprende peritonite, sepsi, forme gravi di infezione del corpo.

Prima di donare il sangue per la ricerca, è necessario ricordare che è necessario escludere lo stress fisico ed emotivo, specialmente durante la gravidanza, e anche non mangiare almeno 8 ore. Se vengono seguite le raccomandazioni, l'analisi fornirà i risultati più affidabili. Tra i disturbi patologici in cui l'analisi generale mostra elevati livelli di neutrofili emettono:

  • la polmonite;
  • otite media;
  • peritonite;
  • sepsi;
  • infarto miocardico;
  • bronchiti;
  • ictus;
  • ampie condizioni di ustione;
  • tumori del tratto gastrointestinale, sistema endocrino, sistema respiratorio;
  • reumatismi;
  • gotta;
  • malattie del sistema genito-urinario;
  • diabete mellito;
  • intossicazione tossica;
  • la tubercolosi;
  • gotta;
  • la difterite;
  • mal di gola e altri.

Inoltre, le cellule dei leucociti possono aumentare a seguito dell'assunzione di determinati farmaci, durante la gravidanza e dopo la vaccinazione. Insieme al contenuto di neutrofili, anche altre cellule di leucociti, come i linfociti, possono essere elevate, così il medico deve determinare la vera causa della deviazione. Durante la gravidanza, l'aumento è causato dal fatto che la disgregazione dei prodotti di scarto del corpo aumenta e, di conseguenza, il loro rilascio nel sangue. In risposta, il corpo attiva il processo di produzione dei leucociti (linfociti, neutrofili). Se durante la gravidanza viene determinata una deviazione significativa, è necessario un ulteriore esame.

Come notato in precedenza, il processo mediante il quale i neutrofili nel sangue diventano più alti del normale è chiamato neutrofilia. Esistono tre tipi di neutrofilia: moderata (fino a 10 * 10 9 / l), espressa (da 10 a 20 * 10 9 / l) e grave (da 20 a 60 * 10 9 / l). Per determinare il grado di deviazione, viene calcolato il valore assoluto dell'indice (neutrofili ass.). Per fare ciò, è necessario sommare il valore percentuale di tutti gli indicatori di una formula di neutrofili e calcolare la loro quota nell'intero volume del contenuto di leucociti. L'importanza di determinare il grado di neutrofilia dovuta al fatto che maggiore è il valore dei neutrofili assenti, più difficile è il progredire della malattia.

Deviazioni dell'indicatore dalla norma in un bambino

Il tasso di quantità e percentuale di neutrofili in un bambino dipende proporzionalmente dall'età. Il valore dell'indicatore entro limiti accettabili è un segno del corretto funzionamento del sistema immunitario. Se, dopo che il bambino ha raggiunto l'età di un anno, il livello del gruppo dei neutrofili non si normalizza ed è al di sopra della norma, quindi questo significa che il processo infiammatorio nel corpo dei bambini progredisce. La neutrofilia nel corpo di un bambino può essere innescata dalle seguenti patologie:

  • un ascesso;
  • l'anemia;
  • estese lesioni da ustione;
  • la leucemia;
  • ulcere trofiche;
  • processi infiammatori (polmonite, sepsi, peritonite e altri).

Più alto è il valore, più attiva è l'infiammazione. In questo caso è necessario un esame urgente del bambino e test aggiuntivi. Se, secondo i risultati dell'analisi, la crescita dell'indicatore è insignificante e non ci sono lamentele da parte del bambino, allora questa è una reazione naturale del corpo all'influenza di fattori esterni. L'aumento può verificarsi dopo la vaccinazione o la terapia con determinati farmaci, a seguito di stress fisico o emotivo. Anche la crescita degli indicatori dei leucociti, compresi i linfociti, i monociti, è possibile dopo l'assunzione di cibo.

C'è una situazione inversa in cui i neutrofili si abbassano e i linfociti sono elevati. È caratterizzato da tali sintomi come un forte aumento della temperatura corporea fino a 40 gradi, brividi, aumento della debolezza, deliri sono possibili. In questo caso, è prescritto un trattamento antivirale. Se una diminuzione dei linfociti e un aumento del gruppo dei neutrofili è accompagnato da una tosse secca, il bambino è molto probabilmente infetto da un'infezione parassitaria. Nell'infezione virale, si osserva una situazione simile. Con la crescita dei linfociti e una diminuzione dei neutrofili, è necessario condurre un esame per le malattie virali.

I neutrofili sono un importante indicatore determinato nel quadro di un esame del sangue generale. Un aumento moderato può essere considerato la norma se non ci sono lamentele e disturbi. Durante la gravidanza, il tasso di crescita è notato abbastanza spesso. Se i risultati dell'analisi mostrano un aumento significativo della concentrazione, è necessario un ulteriore esame per stabilire una diagnosi accurata. Se il tasso di crescita viene osservato durante la gravidanza, è importante determinare con precisione la causa, poiché l'infiammazione può influenzare lo sviluppo del feto. Molto spesso, dopo aver eliminato la causa dell'infiammazione, i neutrofili tornano alla normalità entro poche settimane.

L'alto livello di neutrofili nel sangue di un adulto: quali sono i problemi di salute nascosti sotto di esso

I neutrofili (granulociti neutrofili) sono globuli bianchi (leucociti) che si muovono attraverso il fluido, spostando il tessuto connettivo dell'ambiente interno del corpo (sangue) alle cellule, distruggendo virus e batteri che invadono il corpo. Se il livello dei neutrofili diventa troppo alto, si verifica la neutrofilia.

La neutrofilia è la forma più comune di leucocitosi, come evidenziato da questo - indica una condizione associata ad un aumento del numero di leucociti nel sangue. La neutrofilia assoluta si riferisce ad un aumento del numero totale di leucociti nel sangue, nonché ad un aumento della percentuale di neutrofili.

Questi granulociti nascono nel midollo osseo e vengono rilasciati nel flusso sanguigno, circolando rapidamente e spostandosi nei tessuti e sulle superfici epiteliali.

I neutrofili sono un tipo di globuli bianchi maturi (sviluppati) presenti nel sangue. Circa il 50% al 70% dei leucociti sono neutrofili. Questi granulociti sono necessari per proteggere il corpo da malattie e infezioni distruggendo determinati tipi di batteri, virus, tossine e altri microrganismi ostili estranei. Conosciuto anche come leucociti polimorfonucleati, sono il tipo più comune di cellule trasportate dal sangue e la prima cellula di mobilizzazione per salvare le ferite.

Cause di alti livelli di neutrofili nel sangue degli adulti

Ci sono molte possibili ragioni per cui i neutrofili sono elevati in un adulto. La causa più comune e principale della neutrofilia è l'infezione.

Un'altra causa importante di un numero elevato di globuli bianchi nel sangue può essere che il corpo è sopraffatto da tremendi livelli di stress. Lo stress può essere causato da molti fattori, come nervosismo, sforzo fisico o crampi (contrazione involontaria dei muscoli a causa dell'eccitazione eccessiva delle cellule nervose nel cervello).

Lo stress fisiologico e psicologico può portare alla neutrofilia. Le condizioni associate all'ansia e all'aumento della tensione corporea (disturbo d'ansia generalizzato, disturbo da stress post-traumatico, attacchi di panico, depressione) spesso provocano una demarginazione neutrofila. Questi disturbi sono prevenuti dal propranololo.

I corticosteroidi (ormoni steroidei prodotti dalla corteccia surrenale), dovuti a stress o all'uso di farmaci come il prednisone (glucocorticosteroidi), possono causare un aumento dell'escrezione del midollo osseo dei granulociti maturi. L'aumento di leucociti e neutrofilia si verifica entro 4-8 ore dopo un aumento del livello di ormoni dello stress o l'uso di steroidi, e ritorna a livelli normali dopo 1-3 giorni. Allo stesso tempo, la concentrazione di linfociti nel sangue (linfopenia) può diminuire.

Oltre ai suddetti motivi, un alto livello dice:

  • Infezione batterica acuta (bacillo tubercolare, febbre tifoide, difterite, dissenteria, colera, peste, pertosse, tetano, infezioni intestinali, sifilide, gonorrea, ecc.);
  • Infezione fungina (candidosi, micosi);
  • Traumi, lesioni o infiammazione dei tessuti, come ustioni o infarto;
  • Sanguinamento e perdita di cellule del sangue o emolisi (distruzione di globuli rossi con rilascio di emoglobina nell'ambiente);
  • Cambiamenti di temperatura e clima da freddo a caldo o viceversa;
  • L'esercizio fisico;
  • convulsioni;
  • il dolore;
  • Duro lavoro;
  • Chirurgia;
  • l'aggressività;
  • La febbre reumatica è una malattia mieloproliferativa che causa la proliferazione delle cellule del midollo osseo;
  • Metastasi tumorali;
  • Insufficienza renale improvvisa;
  • Chetoacidosi (una complicazione del diabete, una persona potenzialmente letale).
  • Neutrofilia ereditaria (una rara sindrome autosomica dominante con un fenotipo, associata a disfunzione piastrinica, che porta a una diatesi emorragica).

Sebbene l'infiammazione e / o l'infezione siano le cause più comuni di neutrofilia, può anche essere trasmessa geneticamente e sono necessarie ulteriori ricerche. I pazienti con neutrofilia persistente, senza segni di infiammazione, infezione o neoplasia, possono anche avere una predisposizione genetica ad un numero maggiore di essi.

L'infiammazione nel corpo stimola il rilascio di neutrofili dal midollo osseo nel sito di infiammazione. Il tempo di produzione di nuove cellule nel midollo osseo è di 4-6 giorni, nel sangue, queste cellule granulari circolano per circa 10 ore. Dopo aver eseguito determinate funzioni, si muovono a caso attraverso i vasi del sistema circolatorio e vengono distrutti negli organi: milza, fegato e midollo osseo.

Infiammazione, necrosi (morte tessutale) e malattie infiammatorie immuni possono portare ad un aumento del numero di questi globuli bianchi granulari nel midollo osseo. Leucocitosi (livelli da 15.000 a 30.000), neutrofilia con un alto rapporto tra neutrofili e linfociti, neutrofili tossici, linfopenia, eosinopenia e monocitosi variabile sono spesso studiate insieme.

Trattamento della neutrofilia

Ecco alcuni suggerimenti e modi per prevenire la neutrofilia:

  • Vai a un ematologo. È necessario rilevare alcune malattie associate al sangue. Possibile ingrossamento anormale della milza.
  • Aspirazione del midollo osseo. Questo aiuterà a identificare la presenza di problemi ematologici. Un certo numero di virus può sopprimere direttamente o indirettamente l'attività del midollo osseo, pertanto è necessario aspirare il midollo osseo.
  • Mantenere uno stile di vita sano, aumentare l'immunità in modo da poter evitare malattie infettive acute associate alla neutrofilia. Rinunciare a cattive abitudini (fumo, abuso di alcool, droghe) che influiscono negativamente sulla naturale difesa del corpo.

Il fumo colpisce anche il movimento delle cellule, inibisce la funzione del macrofago alveolare e provoca iperplasia sulle ghiandole mucose nelle pareti bronchiali. Questi cambiamenti portano alla violazione delle secrezioni mucose, che alla fine porta alla semina microbica batterica.

Diagnostica e test

In un rapporto di analisi del sangue clinico (CBC), questi granulociti possono essere indicati come cellule polimorfonucleate (polimorfonucleate). Il numero assoluto di neutrofili (ANC) è una misura del numero totale di neutrofili presenti nel sangue. Il livello normale per questi globuli bianchi è di 1.500 - 8.000 cellule per mm cubo. ANC può essere calcolato moltiplicando il totale di globuli bianchi per la percentuale di neutrofili. ANC definisce neutrofilia. Il livello anormale di ANC è superiore a 8.000 cellule per mm cubo.

norma

La conta leucocitaria totale normale negli adulti varia da 4.400 a 11.000 cellule / mcf (da 4.4 a 11.0 × 109 / l), la maggior parte dei quali (circa il 60 percento) sono neutrofili maturi.

Perché i neutrofili sono elevati in un adulto, cosa significa?

I neutrofili sono la parte più numerosa dei globuli bianchi, il cui compito è quello di proteggere il corpo umano da una varietà di infezioni. Sono formati nel midollo osseo.

Non appena i microrganismi patogeni e ostili entrano nel corpo, i neutrofili interagiscono immediatamente con loro: li assorbono e li digeriscono, e di conseguenza anche loro stessi muoiono (questa capacità è chiamata fagocitosi). Il ruolo dei neutrofili nella lotta contro varie infezioni (in particolare fungine e batteriche) è difficile da sovrastimare.

La prima risposta alla malattia e diventa la maggiore formazione di neutrofili e il loro accumulo nel sito di infezione. Cercheremo di capire perché i neutrofili sono elevati in un adulto, che è indicato in ciascun caso.

Quali sono?

I neutrofili nella forma del nucleo sono divisi in segmenti e segmentati.

  1. Le cellule di stabulazione non sono cellule completamente mature; in caso di ansia, il midollo osseo getta prontamente i leucociti neutrofili sottosviluppati nel sangue, quindi un indice sovrastimato (più del 6%) o abbassato di chiavi a nastro è una ragione inequivocabile per vedere un medico.
  2. Segmenti - neutrofili maturi, che sono la base del sistema immunitario nella formula dei leucociti, la loro percentuale negli adulti va dal 30 al 70% del numero di tutti i leucociti.

La funzione principale dei neutrofili è l'attività immunitaria contro i batteri. Quando si verifica un'infezione batterica negli esseri umani, i neutrofili segmentati sono i primi a partecipare alla risposta immunitaria. In futuro, vi è un aumento del numero di neutrofili a causa della pugnalata. A questo punto, elevati livelli di neutrofili da stab vengono rilevati in un esame del sangue umano.

Norma neutrofila nel sangue

I neutrofili di Stab dovrebbero essere dall'1 al 5% del numero totale di neutrofili, i neutrofili segmentati dovrebbero essere compresi tra il 40 e il 68%. La velocità dovrebbe essere costante e può variare dal 45 al 70%. Nei bambini, quando crescono, il numero di neutrofili nel sangue può aumentare.

  • neonati - 5-12 / 50-70%;
  • 2 settimane di età - 1-4 / 27-47%;
  • età 1 mese - 1-5 / 17-30%;
  • età 1 anno - 1-5 / 45-65;
  • 5 anni - 1-4 / 35-55%;
  • 6-12 anni - 1-4 / 40-60%;
  • adulti 1-4 / 40-60%.

Se il numero di neutrofili aumenta, allora questa può essere una risposta adeguata a un'infezione in via di sviluppo o all'introduzione del virus nel corpo umano. Alzandosi due volte - forse l'inizio del processo infiammatorio, un aumento del numero di neutrofili di dieci volte può indicare la sepsi.

Se gli indicatori sono aumentati solo nel gruppo di stab-core, allora non consente di trarre conclusioni cliniche, poiché tale cambiamento può verificarsi dopo un pranzo eccessivamente denso, un sovraccarico fisico significativo o uno stress psico-emotivo.

Cause di neutrofili elevati nel sangue di un adulto

Una condizione in cui il numero di neutrofili aumenta nel sangue è chiamato neutrofilia o neutrofilia. Questo processo può essere localizzato o generalizzato o generalizzato:

  1. Aumentare a 10,0 per 109 l - la presenza di locale, cioè una singola infiammazione.
  2. Aumentare a 20,0 per 109 l - la presenza di un'infiammazione estesa.
  3. Aumentare a 40,0-60,0 per 109 l - la presenza di infiammazione generalizzata, sepsi.

Se un adulto nei neutrofili del sangue è elevato, allora questo è un chiaro segno della lotta contro virus e batteri. Ma ognuno di loro ha le sue specifiche. Per questo motivo, gli esperti inviano persone per ulteriori test. Quindi è possibile determinare la causa di tale cambiamento.

Se i neutrofili negli adulti sono elevati, allora questo indica patologie del genere:

  1. Sepsi.
  2. Cancrena.
  3. Vaste bruciature
  4. Disintegrazione dei tumori
  5. Ulcere trofiche.
  6. Coma diabetico.
  7. Reazioni allergiche
  8. Malattie parassitarie
  9. Attacchi di cuore (polmone, miocardio, cervello).
  10. Osteomielofibrosi, leucemia, eritmia.
  11. Malattie della pelle (dermatiti, psoriasi e altri).
  12. Grave insufficienza renale
  13. Processi infiammatori: artrite reumatoide, reumatismo.
  14. Anemia emolitica, che può verificarsi a causa di una significativa perdita di sangue.
  15. Avvelenamento da veleno per insetti, trementina, anidride carbonica, preparazioni al litio, eparina.
  16. Assunzione di alcuni farmaci (ormone adrenocorticotropo, glucocorticosteroidi e altri).
  17. Infezioni di origine batterica: polmonite, angina, scarlattina, flemmone, ascessi, osteomielite, meningite purulenta, salpingite, colecistite acuta, pleurite purulenta, tromboflebite, peritonite, appendicite, otite e altri).

Se in assenza di una malattia specifica in un adulto, si riscontra una deviazione dalla norma dei neutrofili segmentati, non si deve prendere immediatamente il panico. Tali risultati non possono parlare al 100% della presenza di patologia. Il medico ordinerà una seconda donazione di sangue. Se il risultato è lo stesso, le azioni dello specialista saranno mirate ad eliminare la causa che ha provocato una deviazione dalla norma.

I neutrofili della banda sono aumentati

Cosa significa? Questo processo può essere causato dalle seguenti malattie:

  • reumatismi;
  • gotta;
  • giada;
  • dermatiti;
  • l'anemia;
  • ustioni;
  • la polmonite;
  • traumi;
  • otite media;
  • la gravidanza;
  • diabete mellito;
  • dopo l'intervento chirurgico;
  • sensibilità alla droga;
  • esposizione a temperature alte o basse;
  • tumori benigni o maligni.

Se nel test del sangue sono presenti elevati livelli di neutrofili, ciò può indicare le conseguenze di un'improvvisa perdita di sangue o di un'elevata attività fisica del corpo.

I neutrofili segmentati sono aumentati

Cosa significa? I cambiamenti nella composizione del sangue possono indicare:

  • l'esistenza di tumori, malattie del piede;
  • lo sviluppo di infezioni (spirochetosi, micosi, encefalite da zecche);
  • nefropatia e disturbi del sistema urinario;
  • infiammazione in gotta, artrite, reumatismi, pancreatite, danni ai tessuti.

Quando le cellule segmentate nel sangue sono elevate, questo può indicare la presenza nel corpo di una malattia infettiva acuta, la presenza di un tumore maligno o intossicazione, che è caratterizzata dall'accumulo di microbi e dei loro prodotti.

Ciò che innesca un aumento di questi elementi nei bambini

Nei bambini, entro il range normale, è consentito un numero maggiore di neutrofili stab. Tuttavia, il bambino può essere provocato dall'andare oltre l'intervallo normale:

  • invasioni elmintiche, in particolare l'enterobiasi e l'ascariasite;
  • vaccinazione;
  • malattie intestinali acute;
  • la polmonite;
  • tonsillite cronica e adenoidi;
  • polipi nella cavità nasale;
  • periodo di dentizione;
  • intolleranza al lattosio e altre forme di allergie alimentari.

Cosa fare se i neutrofili sono elevati nel sangue.

Non esiste un trattamento separato per abbassare il livello dei neutrofili nel sangue, e in nessun caso questo dovrebbe essere fatto. Il compito principale del medico nel rilevare alti neutrofili è quello di determinare la causa sottostante, la malattia sottostante che ha causato questo fenomeno.

A volte un cambiamento nel livello dei neutrofili risulta essere quasi l'unico sintomo allarmante che permette di indovinare che qualcosa non funziona nel corpo.

Perché i neutrofili sono elevati in un adulto

I leucociti neutrofili o neutrofili proteggono il corpo dalle malattie, "divorando" e distruggendo i batteri mentre entrano nel corpo. Nelle malattie infettive, i neutrofili sono aumentati più volte negli adulti, come evidenziato dal risultato di un esame del sangue generale.

I neutrofili sono la popolazione più numerosa di leucociti, a causa della quale, insieme ad un aumento dei neutrofili, vi è un aumento dei leucociti totali (leucocitosi).

Tassi di aumento dei neutrofili

Il livello di aumento del numero di popolazioni di neutrofili è caratterizzato da indicatori assoluti, cioè quantitativi in ​​1 μl di volume e relativi, che mostrano la proporzione di globuli bianchi.

Il tasso di conteggio dei neutrofili (NEUT) negli adulti nel test del sangue:

  • assoluto - 1,8 - 7,5 migliaia / μl;
  • relativo - 45 - 70%.

Una conta dei neutrofili elevata superiore a 7,5 kt / μl è definita neutrofilia assoluta o neutrofilia. Se la percentuale supera i 70, allora parlano di neutrofilia relativa.

Esistono diversi gradi di neutrofilia:

  • moderato - NEUT assoluti vanno da 7,5 a 10 mila / μl;
  • espresso - 10 - 20 mila / μl;
  • pesante - da 20 a 60 mila / μl.

La neutrofilia moderata è osservata nei processi infiammatori locali. La neutrofilia severa è osservata in sepsi.

L'aumento dei leucociti neutrofili può verificarsi come un processo naturale in risposta a eccesso di cibo, esercizio fisico, parto, surriscaldamento, stress. Tali cambiamenti temporanei sono risolti in modo indipendente e non portano danni al corpo.

Ma un forte aumento del livello di questa popolazione, che si manifesta come una reazione all'introduzione dell'infezione, serve come segnale di malessere nel corpo e serve come una ragione per prestare attenzione allo stato di salute. Con l'aiuto di un esame del sangue generale, il medico riceve informazioni:

  • su cambiamenti quantitativi nella popolazione NEUT;
  • un cambiamento nel rapporto tra le forme cellulari segmentate (mature) e stab (immature) NEUT.

Neutrofili assoluti

L'analisi clinica ci consente di stimare il numero assoluto di neutrofili (addominali). Se nel sangue di una persona adulta i neutrofili ass sono elevati più di quanto consentito dalla norma, allora questo indica la possibilità di un'infiammazione acuta, la cui causa potrebbe essere:

  • polmonite batterica, specialmente lobare;
  • gotta;
  • emolisi acuta - distruzione patologica di massa dei globuli rossi;
  • reumatismi;
  • insufficienza renale;
  • diabete;
  • infezioni fungine;
  • uremia - avvelenamento del corpo con prodotti del metabolismo proteico, causato da una violazione dei reni;
  • la leucemia;
  • policitemia - aumento della concentrazione di globuli rossi.

L'aumento dei leucociti neutrofili può essere il risultato di una significativa perdita di sangue. La percentuale di neutrofili relativi nelle donne durante la gravidanza è leggermente elevata.

Ciò significa che il sistema immunitario di una donna risponde attivamente alla gravidanza, produce un numero maggiore di neutrofili nel sangue per proteggere il feto in crescita dalle infezioni.

Ma se i neutrofili nell'analisi sono elevati significativamente al di sopra della norma, allora nelle prime fasi questo significa un rischio di aborto spontaneo, e in un secondo momento un tale cambiamento può indicare che la donna ha un aumentato rischio di parto prematuro.

Cambiamenti qualitativi nella composizione del NEUT

La comparsa di giovani forme immature di neutrofili o uno spostamento leucocitario a sinistra è osservata in condizioni causate da:

  • sepsi;
  • gravi infezioni batteriche che si verificano con sintomi di intossicazione - angina, polmonite;
  • ebbrezza;
  • malattie oncologiche.

Il numero relativo di segmenti NEUT e forme di banda ha anche valore diagnostico. La segmentazione del nucleo, che è distinguibile al microscopio, indica la maturità del neutrofilo.

Normalmente, il nucleo contiene 3-5 segmenti. Se ci sono 5-8 segmenti nucleari, allora stanno parlando dello stato di ipersegmentazione. I leucociti neutrofili con nuclei ipersegmentati si trovano nelle anemie causate da una carenza di acido folico, vitamina B12.

La presenza di neutrofili maturi con nuclei ipersegmentati in combinazione con una diminuzione delle cellule lancinanti può servire come indicatore di:

  • malattia del fegato;
  • insufficienza renale;
  • malattia da radiazioni.

I cambiamenti in questo caso sono caratterizzati come uno spostamento della formula dei leucociti a destra.

Funzionalità del kernel

Nella diagnosi di un numero di malattie, specialmente quelle ereditate, la struttura del nucleo di neutrofili è importante. Deviazioni dalla normale struttura del nucleo - un fenomeno abbastanza raro, si verificano principalmente:

  • disturbi fisiologici in soggetti sani causati da:
    • ipersegmentazione ereditaria;
    • Anomalia della famiglia Pelger - la forma matura al microscopio sembra immatura, sebbene funzionalmente tale cellula sia assolutamente piena;
  • cambiamenti patologici derivanti dalla granulazione tossica causata dall'azione di radiazioni, infezioni, sostanze chimiche.

Cause dell'elevazione dei neutrofili

Elevati neutrofili nell'analisi generale, accompagnati dalla crescita di forme immature nel sangue, che corrisponde allo spostamento della formula dei leucociti a sinistra, si trovano nelle malattie:

  • infezioni acute - osteomielite, otite, appendicite, meningite, salpingite, pielonefrite, tromboflebite;
  • processi infiammatori - infarto miocardico, ustioni, reumatismi, cancrena, ascesso polmonare;
  • intossicazioni - con piombo, veleno di serpente, iniezioni di vaccino, acidosi diabetica, gotta, sindrome di Cushing;
  • perdita di sangue acuta;
  • oncologia - leucemia mieloide, eritremia.

Si osserva un rapido aumento dei neutrofili con il rilascio dell'ormone adrenalina, i corticosteroidi, la mancanza di ossigeno, la comparsa di prodotti di decomposizione delle cellule batteriche (endotossine).

Analisi di decodifica

Se in un esame del sangue si riscontra un numero elevato di neutrofili in un paziente con asma bronchiale, ciò significa che un'infezione batterica si è unita alla malattia.

Elevati livelli di neutrofili con uno spostamento della formula dei leucociti nel sangue a sinistra sono osservati nelle malattie infiammatorie infettive del rinofaringe e delle vie respiratorie - bronchite, tracheite.

Se nel test del sangue in un adulto, i neutrofili sono elevati a valori molto alti, questo significa che il processo suppurativo nel corpo è migliorato. Il livello di neutrofili è significativamente aumentato nelle suppurazioni batteriche, quando il contenuto assoluto di forme mature arriva, per esempio, nella sepsi da stafilococco, a 60 - 70 mila / microlitro.

Il numero di leucociti neutrofili varia in modi diversi a seconda del tipo di infezione. Quando una persona adulta ha neutrofili nel sangue aumentati a 60 mila / ml, una condizione così grave è spiegata dal fatto che la lesione è causata da batteri gram-positivi: streptococchi, stafilococchi, clostridi, enterococchi, listeria, corinebatteri.

Un aumento dei neutrofili nel sangue durante una malattia causata da un'infezione batterica gram-positiva può essere ondulatorio.

  • Nel periodo acuto aumentano i leucociti neutrofili.
  • Poi c'è una temporanea diminuzione nel livello delle forme mature causate dalla loro morte di massa nel fuoco della lesione.
  • C'è un aumento nel numero di forme mature dovute al ricevimento dal midollo osseo.

L'infezione batterica causata dalla microflora gram-negativa, causa una risposta meno attiva dei leucociti neutrofili. I rappresentanti della microflora patogena gram-negativa includono clamidia, spirochete, E. coli, neisseria, moxarella, helicobacter, enterobacter.

L'infezione da microflora gram-negativa è più difficile da trattare, poiché la parete cellulare più forte di questo gruppo di microrganismi li rende meno accessibili per l'azione del sistema immunitario e per l'azione dei farmaci.

Un aumento del livello dei neutrofili maturi, anche fino a 18 mila / ml, durante l'infezione con microflora gram-negativa è un segno sfavorevole, che indica un decorso grave della malattia.

Cosa fa l'aumento dei neutrofili nel sangue degli adulti

I neutrofili sono il tipo più comune di globuli bianchi. Se il loro tasso è alto, questo potrebbe segnalare lo sviluppo di un processo batterico o virale nel corpo umano. In questo caso, il paziente viene inviato per un esame medico, è determinato dal trattamento.

Questo articolo discute le ragioni per l'aumento del numero dei globuli bianchi e cosa significa per una persona.

Quali sono i tipi di neutrofili e perché sono necessari

Questi leucociti si formano nel midollo osseo. Il loro compito principale è quello di mantenere un funzionamento stabile del sistema immunitario. In un minuto si formano circa 7 milioni di leucociti. Le cellule del sangue riconoscono e quindi assorbono i batteri che provocano malattie e i prodotti di degradazione dei tessuti.

Quindi, un adulto ha sempre una scorta di queste cellule vitali.

Esistono 6 tipi di neutrofili, a seconda dello stadio della loro formazione:

  • mieloblasti;
  • promielociti;
  • mielociti;
  • metamielociti;
  • a stab;
  • segmentato.

Standard di contenuto

Il loro numero nell'uomo varia dal 45 al 70% del numero totale di tutti i globuli bianchi. Sia gli uomini che le donne in un decimetro cubo di sangue contengono da 1,8 a 6,5 ​​miliardi di cellule.

Normalmente, il numero di neutrofili da stab dovrebbe essere compreso tra 1 e 5 percento. Segmentato (maturo) - non meno di 40 e non più del 68% del numero totale di questi tipi di leucociti. Il resto del volume sono altri tipi di celle presi in considerazione.

Conta ematica elevata

Un alto valore assoluto del livello di queste cellule si verifica nel caso in cui un certo volume di sangue conti più del solito.

L'aumento relativo è indicato se il numero di neutrofili aumenta in un'unità di sangue e il numero di altri tipi di cellule rimane relativamente stabile. In questo caso, dicono sullo spostamento della formula dei leucociti. La causa principale di questo fenomeno è un'infezione batterica.

La neutrofilia fisiologica si verifica quando:

  • pesante sforzo fisico;
  • dopo aver mangiato;
  • durante la gravidanza;
  • dopo un pesante stress psico-emotivo.

Durante il parto, la neutrofilia può essere normale. Ciò è dovuto al fatto che il feto in via di sviluppo è per un corpo estraneo in gravidanza. Per questo motivo, nel suo corpo aumenta il numero di tutti, senza eccezioni, i leucociti.

La formazione di leucociti aumenta anche a causa dell'aumento del numero di veleni nel sangue.

Se l'indice dei neutrofili supera significativamente la norma, allora ci sarà una seria minaccia per il feto. L'immunità della donna proverà a liberarsi del feto. La neutrofilia acuta indica una vera minaccia di aborto spontaneo.

Nota che i neutrofili penetrano nel sangue con un leggero sviluppo di un processo infettivo. Se c'è un notevole aumento nel numero di metamyelocytes e mielociti nel sangue, questo significa che il corpo sta combattendo l'infezione con quasi l'ultimo della sua forza. Lo stesso accade nei casi in cui una persona viene sconfitta da un'infezione virale.

Perché è importante conoscere l'indicatore

Tutti i tipi di globuli bianchi sono in proporzioni diverse. E se si osserva il rapporto normale, questo indica che la difesa immunitaria funziona bene e senza intoppi.

La variazione del numero di neutrofili rispetto ad altre cellule indica un cosiddetto spostamento dei leucociti a destra.

La conoscenza del numero di neutrofili è importante per la diagnosi precoce di patologie infiammatorie, infettive e di altro tipo. Per una diagnosi più dettagliata, il numero di aste e celle segmentate viene contato separatamente.

Possibili cause di alti valori di neutrofili

Se un emocromo completo segnala un aumento del livello di queste cellule, allora il corpo umano ha un processo infiammatorio. Soprattutto aumenta il contenuto di queste cellule con patologie purulente.

Tra le cause della neutrofilia dovrebbe includere tale:

  • anemia emolitica (derivano dalla perdita di sangue);
  • patologie batteriche come polmonite, tonsillite, scarlattina, ascessi, meningite, infiammazione suppurativa, infiammazione del fiele, tube di Falloppio, pleurite e tromboflebiti;
  • malattie infiammatorie come reumatismi e artrite reumatoide;
  • malfunzionamento del muscolo cardiaco;
  • dermatiti, psoriasi e altre patologie dermatologiche;
  • estese ustioni;
  • insufficienza renale grave acuta;
  • ulcere trofiche;
  • avvelenamento del sangue;
  • cancrena;
  • erythremia;
  • osteomyelofibrosis;
  • uso di farmaci glucocorticoidi, ormone adrenocorticotropo e altri farmaci;
  • processi tumorali (stiamo parlando della decomposizione dei tumori);
  • intossicazione da tossicità per insetti;
  • avvelenamento con trementina, anidride carbonica, eparina, trementina e caseina;
  • coma iperglicemico;
  • le allergie;
  • invasioni elmintiche.

L'aumento più pronunciato dei neutrofili si verifica nei processi purulenti. Nei casi specificati parlano su cambiamento brusco di una formula leykotsitarny a sinistra.

Che cosa significa un livello elevato di neutrofili per gli esseri umani?

Se la quantità di questi elementi del sangue sale a 10 miliardi per litro di sangue, questo indica che il paziente sviluppa un processo infiammatorio in un certo punto del corpo.

Se il numero di queste cellule non supera i 20 miliardi per litro di sangue, allora un processo patologico esteso può aver luogo nel corpo.

A volte questa cifra può aumentare fino a 60 miliardi per decimetro cubo.

La conta assoluta dei neutrofili a lungo termine indica un evento infiammatorio generalizzato. Questa condizione patologica si verifica nel colera, nella sepsi e in altre gravi patologie.

L'aumento del numero di neutrofili suggerisce che il corpo si sbarazzi dell'infezione. Pertanto, la neutrofilia può indicare una normale risposta immunitaria alla comparsa di un agente patogeno batterico nel corpo. A volte questa condizione causa l'uso di determinati farmaci.

Il fatto di fluttuazioni nel livello fisiologico dei neutrofili suggerisce che una persona ha bisogno di un accurato esame diagnostico.

Esami del sangue

Lo studio del livello di questi elementi nel sangue è prescritto per sospettare tali malattie:

  • polmonite (se il paziente è preoccupato per una forte tosse);
  • reumatismi;
  • giada;
  • gonfiore;
  • dermatiti;
  • l'anemia;
  • diabete mellito.

Il contenuto di queste cellule è espresso in unità quantitative o in percentuale. Viene preso in considerazione quando si effettua una diagnosi. La percentuale di neutrofili può variare a seconda dei reagenti utilizzati.

Il sangue per l'analisi viene prelevato da una vena a stomaco vuoto. È necessario che il sondaggio sia stato condotto nelle stesse condizioni. Dopo il campionamento, il sangue viene applicato su un vetrino sterile ed esaminato al microscopio. L'assistente di laboratorio calcola i globuli bianchi con una formula speciale.

Come ridurre il numero di neutrofili

Nessun mezzo è stato sviluppato per ridurre gli alti neutrofili nel sangue. Pertanto, il medico prescrive un trattamento specifico della malattia di base. Se un aumento del numero di queste cellule è causato da malattie infettive, al paziente vengono prescritti antibiotici.

I farmaci antibatterici più comunemente usati con un ampio spettro di azione:

  • farmaci con penicillina - Ampicillina, Ticarcillina, Amoxicillina;
  • antibiotici del gruppo tetraciclina;
  • fluorochinoloni - levofloxacina, ciprofloxacina, ofloxacina;
  • aminoglicosidi;
  • amphenicoli - Levomicetina e suoi analoghi;
  • carbapenemi - Meropenem, Ertapenem.

Se un gran numero di neutrofili è causato da farmaci, è necessario correggere il trattamento. Quando a uno squilibrio di sostanze nutritive nel corpo viene assegnata una dieta dietetica. Il ricevimento di preparazioni di vitamina, i microelementi sono mostrati. Per le allergie è necessaria la somministrazione di antistaminico.

Possibili complicanze della neutrofilia

La più terribile complicanza della neutrofilia è associata a una grave infezione. Lo sviluppo della sepsi può essere fatale, se non viene fornita assistenza medica tempestiva.

In caso di un salto nel livello dei neutrofili durante la gravidanza, vi è il rischio di aborto o di parto precoce. In questi casi, le donne necessitano di terapia intensiva di mantenimento.

Elevati neutrofili nel sangue degli adulti in alcuni casi suggeriscono che un processo infettivo si diffonde nel corpo. Pertanto, i medici prescrivono un trattamento efficace della malattia di base. Con l'eliminazione della causa della neutrofilia, il conteggio dei leucociti ritorna normale in alcune settimane.

Neutrofili: pugnalati, segmentati, sollevati e abbassati, negli adulti e nei bambini

I neutrofili (NEUT) tra tutti i globuli bianchi occupano una posizione speciale e, a causa del loro numero, dirigono l'elenco dell'intero livello dei leucociti e della serie dei granulociti - separatamente.

Non un singolo processo infiammatorio può essere fatto senza neutrofili, perché i loro granuli sono riempiti con sostanze battericide, le loro membrane trasportano i recettori per le immunoglobuline di classe G (IgG), che consente loro di legare gli anticorpi di una data specificità. Forse la principale caratteristica utile dei neutrofili è la loro elevata capacità di fagocitosi, i neutrofili sono i primi a focalizzarsi sull'infiammazione e iniziano immediatamente ad eliminare l '"incidente": una singola cellula neutrofila può immediatamente assorbire 20-30 batteri minacciando la salute umana.

Giovani, giovani, bacchette, segmenti...

La percentuale di neutrofili nell'analisi generale del sangue adulto è del 45-70% (1-5% di stack + 60-65% segmentato), ma per una migliore chiarezza dell'immagine è più conveniente usare un valore più informativo - il contenuto assoluto dei granulociti neutrofili. Normalmente, nel sangue periferico di un adulto, vanno da 2,0 a 5,5 Giga / litro.

A proposito, 40 anni fa, gli standard dei globuli bianchi, compresi i neutrofili, erano in qualche modo diversi, ma il maggiore background di radiazioni e altri fattori ambientali hanno fatto il loro lavoro.

Forse, guardando il modulo generale del test del sangue, il lettore ha notato che la colonna "neutrofili" è divisa in 4 parti:

  • Mielociti, che non dovrebbero essere normali (0%);
  • I giovani - possono "premere" accidentalmente e nella norma (0-1%);
  • Bastoncini: sono pochi - 1-5%;
  • I segmenti che costituiscono la maggior parte dei granulociti neutrofili (45-70%).

In condizioni normali, i neutrofili immaturi (metamyelocytes o giovani) non aspirano al sangue periferico, rimangono nel midollo osseo insieme ai mielociti e creano una riserva, ma se si trovano nel sangue, quindi solo in singoli esemplari. Valori elevati di questo indicatore, cioè la comparsa di forme giovani nel sangue in quantità inaccettabili (spostamento a sinistra) indicano gravi problemi di salute (leucemia, gravi processi infettivi e infiammatori).

Quando esaminate al microscopio, le cellule giovani (granulociti immaturi) differiscono dai leucociti nucleari segmentati maturi nella forma del nucleo (allentato "ferro di cavallo" succoso negli adolescenti). I bastoncini (i leucociti pugnalati non sono forme abbastanza mature) hanno un nucleo simile a un laccio emostatico ricurvo (da cui il nome).

Elevati o alti livelli di neutrofili (superiori a 5,5 x 10 G / l) sono chiamati neutrofilia (leucocitosi neutrofila). Per il numero ridotto o ridotto di leucociti neutrofili, il numero di cellule inferiori a 2,0 x 10G / l è considerato neutropenia. Entrambi gli stati hanno le proprie ragioni, che saranno discusse più avanti.

Dopo due traversate, le norme sono equalizzate.

La formula dei leucociti dei bambini (specialmente quelli piccoli) è notevolmente diversa da quella negli adulti. Tutto ciò è dovuto a un cambiamento nel rapporto tra linfociti e neutrofili dalla nascita ai 14-15 anni di età.

Molti hanno sentito che i bambini hanno una sorta di intersezioni (se si disegna un grafico) e questo è ciò che significa:

  1. In un neonato appena nato, il numero di granulociti neutrofili si aggira intorno al 50-72% e quello dei linfociti è del 15-34%, ma il numero di neutrofili continua ad aumentare nelle prime ore di vita. Quindi (non passa giorno) la popolazione di leucociti neutrofili cambia bruscamente direzione nella direzione opposta e inizia a diminuire, i linfociti, allo stesso tempo, si spostano verso di essa, cioè aumentano. Ad un certo punto, di solito accade tra il 3 ° e il 5 ° giorno di vita, i numeri di queste celle si equalizzano e le curve sul grafico si intersecano - questa è la prima croce. Dopo la sovrapposizione, i linfociti continueranno a salire per un po 'di tempo, e i neutrofili diminuiranno (approssimativamente fino alla fine della seconda settimana di vita), al fine di girare nuovamente nella direzione opposta.
  2. Dopo mezzo mese, la situazione cambia di nuovo: il livello dei linfociti diminuisce, il contenuto di neutrofili aumenta, solo che questo processo non è più così veloce. Il punto di intersezione di queste celle viene raggiunto quando il bambino sta andando al primo grado - questo è il momento della seconda intersezione.

Tabella: Norme nei bambini di neutrofili e altri leucociti per età

Neutrofili e linfociti - Rapporto

In generale, i neutrofili e i linfociti non solo in un bambino, ma anche negli adulti, sono in una certa dipendenza l'uno dall'altro. I neutrofili sono componenti dell'immunità cellulare e sono i primi ad andare "sul sentiero di guerra" con agenti esterni - leucocitosi a causa di elevati granulociti neutrofili nel test del sangue, ei linfociti sono ridotti in termini percentuali in questo momento.

I neutrofili, adempiendo alle loro funzioni, stanno morendo "sul campo di battaglia", trasformandosi in pus, e quelli nuovi non hanno il tempo di sostituirli. Successivamente, insieme ad altri prodotti di scarto (microbi e tessuti distrutti), i leucociti granulari morti (neutrofili) saranno rimossi dai "body wipers" - monociti. Ciò non significa che i neutrofili si siano "rifiutati" completamente di partecipare alla risposta infiammatoria, semplicemente si sono ridotti di numero, inoltre in questo momento le cellule del collegamento centrale del sistema immunitario - linfociti (popolazione T e agenti anticorpo - cellule B) sono inclusi nel combattimento. Differenziando attivamente, aumentano il loro numero totale, cioè aumentano, i neutrofili in questo momento, naturalmente, ridotti. Nella formula dei leucociti, si noterà molto bene. A causa del fatto che il contenuto di tutte le cellule del legame leucocitario è del 100%, un aumento dei neutrofili al 70% o più causerà una diminuzione delle cellule della serie di agranulociti - i linfociti (il loro numero sarà ridotto - meno del 30%). E viceversa: alti livelli di linfociti sono bassi nei neutrofili. Quando tutti i processi acuti che richiedono la mobilitazione dell'immunità cellulare e umorale, fine, e quelle e altre cellule arrivano alla loro norma fisiologica, come evidenziato dalla formula dei leucociti "calmo".

Dalla nascita alla maturità

I neutrofili iniziano il loro ciclo vitale nel midollo osseo dal mieloblasto e, passando attraverso gli stadi dei promielociti, i mielociti, i metamyelociti (adolescenti) raggiungono una cellula capace di lasciare il luogo di nascita. Nell'analisi del sangue, sono rappresentati da forme di maturazione - leucociti a stabilizzazione (il penultimo, quinto stadio di sviluppo di un neutrofilo in una cellula nucleare segmentata, quindi ce ne sono così pochi rispetto ai segmenti) e neutrofili nucleari segmentati maturi.

I granulociti neutrofili hanno ricevuto il nome "verghe" e "segmenti" a causa della forma del nucleo: nelle aste assomiglia ad un laccio emostatico, e in segmenti è diviso in segmenti (da 2 a 5 segmenti). Dopo aver lasciato il midollo osseo come una cellula matura, i granulociti neutrofili sono divisi in 2 parti: uno va "per il nuoto libero" a guardare costantemente "cosa e come", l'altro va alla riserva - si attacca all'endotelio e attende la sua ora (posizione parietale - pronto a fuori dalla nave). I neutrofili, come le altre cellule del legame leucocitario, svolgono le loro funzioni all'esterno dei vasi e il flusso sanguigno viene usato solo come una via per il centro di infiammazione, ma se necessario, il pool di riserva reagirà molto rapidamente e entrerà immediatamente nel processo di protezione.

La più grande attività fagocitaria è caratteristica dei neutrofili maturi, tuttavia, nelle infezioni gravi, non è ancora sufficiente, e quindi "parenti" della riserva, che attendevano con calma nel midollo osseo sotto forma di forme giovani (quelle che stavano aggrappate a pareti vascolari, a sinistra prima).

Tuttavia, quando tutte le riserve sono esaurite, il midollo osseo funziona, ma non ha il tempo di soddisfare i requisiti per i leucociti, quindi le forme giovani (giovani) e anche i mielociti iniziano a fluire nel sangue, che sono normali, come affermato sopra, non dovrebbe esserci alcun. A volte, queste cellule immature, cercando di correggere la situazione, lasciano il midollo osseo in grandi quantità, quindi con gravi processi patologici il conteggio ematico dei leucociti cambia così marcatamente. Va notato che le cellule immature che hanno lasciato il midollo osseo non hanno acquisito pienamente le capacità dei neutrofili a segmenti completi maturi. L'attività fagocitica dei metamyelociti è ancora piuttosto elevata (fino al 67%), nei mielociti non raggiunge il 50% e nei promielociti l'attività della fagocitosi è complessivamente bassa - 10%.

I neutrofili si muovono come amebe, e per questo, muovendosi lungo le pareti dei capillari, non solo circolano nel flusso sanguigno, ma anche (se necessario) lasciano il flusso sanguigno, dirigendosi verso i luoghi di infiammazione.

I neutrofili sono microphage attivi, includono principalmente la cattura di agenti patogeni di infezioni acute, mentre i macrofagi, che includono monociti e istiociti immobili, sono coinvolti nella fagocitosi di agenti patogeni di infezioni croniche e prodotti di degradazione cellulare. La granularità nel citoplasma (la presenza di granuli) classifica i neutrofili come granulociti e in questo gruppo, oltre a questi, sono inclusi basofili ed eosinofili.

Oltre alla funzione principale - la fagocitosi, in cui i neutrofili agiscono da killer, queste cellule del corpo hanno altri compiti: eseguire una funzione citotossica, partecipare al processo di coagulazione (contribuire alla formazione di fibrina), contribuire a formare una risposta immunitaria a tutti i livelli di immunità (avere recettori per immunoglobuline E e G, agli antigeni leucocitari delle classi A, B, C del sistema HLA, a interleuchina, istamina, componenti del sistema del complemento).

Come funzionano?

Come notato in precedenza, tutte le abilità funzionali dei fagociti sono caratteristiche dei neutrofili:

  • Chemiotassi (positivo - dopo aver lasciato un vaso sanguigno, i neutrofili seguono un percorso "verso il nemico", "spostandosi decisamente verso il punto di introduzione di un oggetto estraneo, negativo - il movimento è diretto nella direzione opposta);
  • Adesione (capacità di aderire ad un agente alieno);
  • La capacità di catturare indipendentemente le cellule batteriche senza la necessità di specifici recettori;
  • Capacità di svolgere il ruolo di killer (uccidere i microbi catturati);
  • Digest cellule aliene ("avendo mangiato bene", i neutrofili aumentano notevolmente di dimensioni).

Video: i neutrofili combattono i batteri


La granularità dei neutrofili consente loro (così come altri granulociti) di accumulare un gran numero di diversi enzimi proteolitici e fattori battericidi (lisozima, proteine ​​cationiche, collagenasi, mieloperexidasi, lattoferrina, ecc.), Che distruggono le pareti della cellula batterica e la "lisciano". Tuttavia, tale attività può influenzare le cellule del corpo in cui vive il neutrofilo, cioè le sue strutture cellulari, le danneggia. Ciò suggerisce che i neutrofili, infiltrandosi nel fuoco infiammatorio, insieme alla distruzione di fattori estranei, danneggiano i tessuti del loro stesso organismo con i loro enzimi.

Sempre e dappertutto prima

Le ragioni per l'aumento dei neutrofili non sono sempre associate a qualsiasi patologia. A causa del fatto che questi rappresentanti dei leucociti tendono sempre ad essere i primi, reagiranno a qualsiasi cambiamento nel corpo:

  1. Pranzo abbondante;
  2. Lavoro intensivo;
  3. Emozioni positive e negative, stress;
  4. Periodo premestruale;
  5. Aspettando il bambino (durante la gravidanza, nella seconda metà);
  6. Il periodo di consegna

Tali situazioni, di norma, passano inosservate, i neutrofili sono leggermente elevati e non eseguiamo analisi in questo momento.

Un'altra cosa è quando una persona sente di essere malata e i leucociti sono necessari come criterio diagnostico. I neutrofili sono elevati nelle seguenti condizioni patologiche:

  • Qualsiasi (cosa potrebbe essere) processi infiammatori;
  • Malattie maligne (ematologiche, tumori solidi, metastasi del midollo osseo);
  • Intossicazione metabolica (eclampsia durante la gravidanza, diabete);
  • Chirurgia il primo giorno dopo l'intervento chirurgico (come reazione al trauma), ma alti neutrofili il giorno dopo il trattamento chirurgico è un brutto segno (questo indica che l'infezione si è unita);
  • Trasfusioni.

Va notato che in alcune malattie l'assenza della leucocitosi attesa (o anche peggio - la riduzione dei neutrofili) è attribuita a "segni" sfavorevoli, per esempio, il livello normale di granulociti nella polmonite acuta non offre prospettive promettenti.

Quando diminuisce il conteggio dei neutrofili?

Anche le cause della neutropenia sono piuttosto diverse, ma dovrebbero essere tenute a mente: stiamo parlando di valori inferiori causati da un'altra patologia o degli effetti di alcune misure terapeutiche, o numeri veramente bassi, che possono indicare gravi malattie del sangue (soppressione ematopoietica). La neutropenia irragionevole richiede sempre un esame e quindi, forse, ci saranno delle ragioni. Questi possono essere:

  1. La temperatura corporea è superiore a 38 ° C (la risposta all'infezione viene inibita, il livello dei neutrofili diminuisce);
  2. Patologie del sangue (anemia aplastica);
  3. Grande necessità di neutrofili in gravi processi infettivi (febbre tifoide, brucellosi);
  4. Infezione con produzione soppressa di leucociti granulari nel midollo osseo (in pazienti debilitati o affetti da alcolismo);
  5. Terapia con citostatici, uso della radioterapia;
  6. Neutropenia da farmaci (farmaci anti-infiammatori non steroidei - FANS, alcuni diuretici, antidepressivi, ecc.)
  7. Collagenosi (artrite reumatoide, lupus eritematoso sistemico);
  8. Sensibilizzazione con antigeni leucocitari (alto titolo di anticorpi leucocitari);
  9. Viremia (morbillo, rosolia, influenza);
  10. Epatite virale, HIV;
  11. Infezione generalizzata (sepsi) - la neutropenia indica un decorso grave e una prognosi sfavorevole;
  12. Reazione di ipersensibilità (collasso, emolisi);
  13. Patologia endocrina (disfunzione tiroidea);
  14. Aumento della radiazione di fondo;
  15. Effetto di sostanze chimiche tossiche.

Le cause più comuni di riduzione dei neutrofili sono le infezioni fungine, virali (soprattutto) e batteriche, e sullo sfondo di bassi livelli di leucociti neutrofili, tutti i batteri che si sentono sulla pelle e penetrano nelle mucose del tratto respiratorio superiore e del tratto gastrointestinale, sono un circolo vizioso.

A volte i leucociti granulari stessi sono la causa delle reazioni immunologiche. Ad esempio, in rari casi (durante la gravidanza) il corpo di una donna nei granulociti del bambino vede qualcosa di "alieno" e, cercando di liberarsene, inizia a produrre anticorpi diretti verso queste cellule. Tale comportamento del sistema immunitario della madre può influire negativamente sulla salute del neonato. I leucociti neutrofili nell'analisi del sangue di un bambino saranno ridotti e i medici dovranno spiegare a mamma quale neutropenia isoimmune neonatale è.

Anomalie dei neutrofili

Per capire perché i neutrofili si comportano in questo modo in particolari situazioni, è necessario studiare meglio non solo le caratteristiche delle cellule sane, ma anche conoscere le loro condizioni patologiche, quando una cellula è costretta a sperimentare condizioni in sé o non è in grado di funzionare normalmente a causa di ereditarietà, difetti geneticamente determinati:

  • La presenza di più di 5 segmenti nel nucleo (ipersegmentazione) si riferisce a segni di anemia megaloblastica o indica problemi ai reni o al fegato;
  • La vacuolizzazione del citoplasma è considerata una manifestazione di alterazioni degenerative sullo sfondo di un processo infettivo (le cellule sono attivamente coinvolte nella fagocitosi - sepsi, ascesso);
  • La presenza di Dele Toro indica che i neutrofili sono sopravvissuti a condizioni estreme (intossicazione endogena) in cui hanno dovuto maturare (i granuli grossolani nella cellula sono granulosità tossica);
  • L'apparizione di corpi vicino ai polpacci del grano Amato indica più spesso la scarlattina (sebbene non escluda altre infezioni);
  • Anomalia Pelger-Hueta (anomalia Pelger, eredità autosomica dominante) è caratterizzata da una diminuzione dei segmenti nel nucleo e il neutrofilo stesso ricorda il pince-nez. La pseudo-anomalia di Pelger-Hueta può essere osservata sullo sfondo dell'intossicazione endogena;
  • La pelgerizzazione dei nuclei neutrofili è un segnale precoce di violazione della granulopoiesi, osservato nelle malattie mieloproliferative, nel linfoma non-Hodgkin, nelle infezioni gravi e nell'intossicazione endogena.

Anomalie acquisite e difetti alla nascita dei neutrofili non influenzano nel modo migliore le capacità funzionali delle cellule e la salute del paziente, nel cui sangue si trovano i leucociti inferiori. Interruzione della chemiotassi (sindrome dei leucociti pigri), attività enzimatica nel neutrofilo stesso, mancanza di risposta dalla cellula al segnale dato (difetto del recettore) - tutte queste circostanze riducono significativamente le difese del corpo. Le cellule che dovrebbero essere le prime nel centro di infiammazione "si ammalano" loro stesse, quindi non sanno che i compiti assegnati a loro sono in attesa di loro, o anche se arrivano al sito dell '"incidente" in questo stato. Qui sono importanti - i neutrofili.

Per Saperne Di Più I Vasi